Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista marzo 2009
Rapporti

Tossicità della metastasi e del metallo pesante del Cancro di combattimento con la pectina modificata dell'agrume

Da Joanne Nicholas
Tossicità della metastasi e del metallo pesante del Cancro di combattimento con la pectina modificata dell'agrume

Malgrado miliardi di ricerca i dollari hanno passare ogni anno, cancro rimane il secondo uccisore principale degli Americani. Un cancro di ragione è così letale è la sua tendenza a riprodurrsi per metastasi agli organi essenziali in tutto il corpo.

Determinata uccisione di malignità (come i tumori cerebrali) infiltrandosi nei tessuti sani, ma la vasta maggioranza delle morti del cancro accade quando le cellule del tumore entrano nel sangue e nei sistemi linfatici e viaggia al fegato, ai polmoni, alle ossa e ad altre parti del corpo distanti.

Purtroppo, ci sono stati pochi efficaci approcci ad impedire la metastasi del cancro. Le notizie incoraggianti sono che una pectina modificata specializzata dell'agrume chiamata polisaccaride della frutta ha dimostrato le proprietà uniche nell'aggregazione di cellula tumorale di didascalia, nell'adesione e nella metastasi.1

La ricerca clinica indica che la pectina modificata dell'agrume aiuta la progressione di malattia di limite negli uomini con carcinoma della prostata avanzato.2 oltre ai suoi effetti d'inibizione, la pectina modificata dell'agrume mostra la promessa nella chelatazione dei metalli pesanti tossici che possono essere così offensivi a salute globale.3

Qui, esploreremo come questo composto novello offre tali effetti distintivi e protettivi.

Che cosa è pectina modificata dell'agrume?

L'associazione del cancro americana raccomanda che gli adulti mangino cinque servizi della frutta e delle verdure ogni giorno per contribuire a ridurre il rischio di cancro.4 un modo ottenere alcuni dei benefici degli agrumi quali le arance ed i pompelmi sono con la pectina modificata dell'agrume.

La pectina è una sostanza naturale trovata nelle pareti cellulari della maggior parte delle piante e concentrata particolarmente nella buccia e nella polpa degli agrumi (limoni, limette, arance e pompelmi), delle prugne e delle mele. In primo luogo è stato identificato nel 1825, ma i cuochi domestici lungamente avevano utilizzato i frutti con gli alti livelli di pectina negli inceppamenti ed in marmellate d'arance a causa delle loro proprietà di gelificazione. Mentre la pectina fornisce il contenuto poco nutrizionale, questo carboidrato funge da tipo utile di fibra dietetica solubile.

I ricercatori hanno tentato di trovare un processo per alterare la pectina per creare un integratore alimentare che avrebbe permesso che il corpo tragga giovamento dalle sue varie proprietà dipromozione. Recentemente, gli scienziati hanno potuti usare le modifiche di temperatura e di pH per ripartire la pectina lunga, catene ramificate dei polisaccaridi nelle più brevi, lunghezze non ramificate delle molecole solubili della fibra che si dissolvono facilmente in acqua. Il risultato, la pectina modificata dell'agrume (MCP), è una sostanza che è ricca di residui del galattosio, che sono elaborati facilmente dall'apparato digerente e sono assorbiti nella circolazione sanguigna.5 scienziati continuano a raffinare il MCP nella loro ricerca per un più agente attivo ed efficace.

Impedire la metastasi del Cancro

La pectina modificata dell'agrume è probabilmente utile nella prevenzione e nel trattamento di cancro metastatico, particolarmente in tumori solidi come il melanoma ed i cancri della prostata, del colon e del seno. Gli scienziati ritengono che il MCP funzioni inibendo due processi chiave in questione nella progressione del cancro: angiogenesi e metastasi.6,7

Impedire la metastasi del Cancro

L'angiogenesi è il processo in cui le cellule tumorali stabiliscono il loro proprio rifornimento di sangue per rifornire la loro crescita di combustibile. La metastasi accade quando le cellule tumorali si rompono a partire dal tumore originale, entrano nella circolazione sanguigna o nel sistema linfatico e forma un nuovo tumore in un organo differente o in altre parti del corpo.8 i cancri secondari o metastatici posano spesso le circostanze più pericolose che il tumore originale. 

Mentre gli scienziati cominciano a decifrare il processo di come le cellule ricevono, interpreti e trasmetta i segnali che li reclutano per formare i nuovi tumori,9 che stanno concentrando la loro attenzione sulle molecole chiamate lectine galattosio-leganti, o i galectins. Galectins è molecole di superficie d'attrazione overexpressed del sangue e di adesione che probabilmente sono comprese nella diffusione di cancro.6 un il numero crescente di piccoli studi in esseri umani ed animali hanno riferito che il MCP interferisce con le interazioni della cellula tumorale con altre cellule tumorali fungendo da galectin-3 antagonista- cioè, un agente che blocca l'attività normale dei galectins.

Via il meccanismo dell'antagonismo galectin-3, il MCP sembra interrompere i processi che permettono che le cellule tumorali comunichino tra loro. Quando le molecole di MCP legano ai ricevitori sulla superficie delle cellule tumorali, bloccano galectin-3 ed altre molecole dal penetrare nel tessuto sano vicino per creare un nuovo tumore e per stabilire il rifornimento di sangue del tumore (angiogenesi). In questo modo, il MCP sembra svolgere un ruolo nell'impedire i tumori cancerogeni riprodurrsi per metastasi e la diffusione ad altri organi-un delle cause della morte principali da cancro.

Quando il MCP interferisce con le cellule tumorali che provano a formare un nuovo tumore, le cellule tumorali circolano nella circolazione sanguigna fino alle loro muoiono. Lavorando per inibire la diffusione di cancro, il MCP tiene il sistema immunitario del corpo dall'essere enorme da un carico aumentante della cellula tumorale.10

Gli effetti della pectina modificata dell'agrume nel carcinoma della prostata

Il carcinoma della prostata è il cancro più comune diagnosticato negli uomini negli Stati Uniti. Si in sei uomini americani sarà diagnosticato con carcinoma della prostata durante la sua vita. L'associazione del cancro americana (ACS) stima che 28.660 uomini muoiano annualmente di carcinoma della prostata, con soltanto il cancro polmonare più letale agli uomini.11 Il ACS stimano un tasso di sopravvivenza quinquennale di quasi 100% per gli uomini di cui il carcinoma della prostata è diagnosticato e curato ad una fase iniziale. Ma per quegli uomini con la fase recente, il carcinoma della prostata metastatico, le opzioni del trattamento è molto limitato.

Gli effetti della pectina modificata dell'agrume nel carcinoma della prostata

Uno della prima promessa studia per mostrare che il potenziale del MCP di inibire la metastasi del carcinoma della prostata è stato pubblicato nel giornale dell'istituto nazionale contro il cancro nel 1995. I ratti del laboratorio sono stati iniettati con le cellule di carcinoma della prostata umane e sono stati divisi in quattro gruppi. Il gruppo di controllo ha ricevuto l'acqua normale e gli altri gruppi hanno ricevuto l'acqua con le concentrazioni varianti di MCP. Dopo i 30 giorni, soltanto 50% dei ratti che hanno bevuto l'acqua con il MCP (0,1% peso/volume) ha avuto tutte le metastasi, mentre 94% dei ratti che hanno bevuto l'acqua regolare ha fatto riprodurrsi per metastasi il cancro ai loro polmoni. I ricercatori hanno richiesto ulteriore studio per determinare entrambi “il ruolo di galectin-3 nei tessuti normali e cancerogeni della prostata„ e “la capacità della pectina modificata dell'agrume di inibire la metastasi umana della prostata in topi nudi.„12

Nel 1999, il Dott. Stephen Strum, un oncologo che si specializza nel carcinoma della prostata ed in un membro rispettato del comitato consultivo scientifico del prolungamento della vita e dei suoi colleghi era il primo per mostrare gli effetti positivi del MCP sugli esseri umani con carcinoma della prostata avanzato. In un documento presentato ad una conferenza internazionale sulla dieta e sulla prevenzione di Cancro, hanno riferito che cinque di sette uomini con carcinoma della prostata avanzato ed incapace di trarre giovamento dal trattamento convenzionale hanno avuti una risposta positiva dopo avere richiesto a MCP ogni giorno per tre mesi o più lungamente. La risposta è stata misurata tramite un aumento nel tempo di raddoppiamento prostatico specifico dell'antigene (PSADT), che misura il tasso a cui livelli ematici di aumento prostatico specifico dell'antigene (PSA). Poiché lo PSA è un indicatore della progressione o della ricorrenza del carcinoma della prostata, il tempo maggiore di raddoppiamento di PSA è associato con la progressione più lenta di malattia ed è così desiderabile. Uno dei cinque pazienti non ha avuto aumento al suo livello di PSA affatto.13

Uno studio più recente ha condotto da Brad Guess e da DRS. Mark Scholz e Stephen Strum inoltre hanno trovato che il MCP aumenta il tempo di raddoppiamento di PSA. In questo studio pilota di fase II di 10 uomini di cui il carcinoma della prostata era ritornato dopo un trattamento iniziale con chirurgia o radiazione, PSADT è aumentato di otto (80%) dei 10 uomini dopo la presa del MCP per 12 mesi.14

Il Dott. Strum ha detto il prolungamento della vita, “la mia esperienza clinica facendo uso del MCP nel carcinoma della prostata è stata che rallenta il tempo di raddoppiamento di PSA nella maggior parte dei pazienti che richiedono alla dose standard di 5 grammi tre tempi al giorno. Poiché questo trattamento è tollerato bene, utilizzo il MCP nelle situazioni dove gli aumenti continui nello PSA possono accadere.„ In uno studio pubblicato nel 2007, 49 pazienti con carcinoma della prostata avanzato e poche opzioni del trattamento sono stati dati le dosi orali della polvere di MCP diluite in acqua e succo tre volte un il giorno ad intervalli di otto ore per un ciclo di quattro settimane. Dopo due cicli del trattamento con il MCP, 21% dei pazienti ha avuto un beneficio clinico di stabilizzazione di malattia o di qualità della vita migliore; 12% ha avuto malattia stabile per più di 24 settimane. Un paziente con il carcinoma della prostata metastatico di stadio IV ha mostrato una diminuzione di 50% nel livello di PSA del siero dopo 16 settimane del trattamento, miglioranti la sua qualità della vita ed anche facenti diminuire il dolore. “il MCP sembra avere impatti positivi particolarmente per quanto riguarda qualità clinica di vita e del beneficio per i pazienti con i tumori solidi lontano avanzati,„ i ricercatori conclusivi.2

Che cosa dovete conoscere: Pectina modificata dell'agrume
  • La pectina è un carboidrato complesso che è abbondantemente presente in agrumi. La pectina modificata dell'agrume (MCP) è composta di brevi, catene non ramificate del carboidrato derivate dalla buccia e di polpa degli agrumi.

  • La ricerca coercitiva suggerisce che la pectina modificata dell'agrume possa contribuire a bloccare la crescita e la metastasi dei tumori solidi quali il seno, il colon ed i carcinoma della prostata.

  • Gli studi clinici intriganti suggeriscono che il completamento con il MCP stabilizzi la progressione di malattia ed allunghi i tempi di raddoppiamento di PSA negli uomini con carcinoma della prostata.

  • La pectina modificata dell'agrume può rappresentare una d sicura e non tossica della sostanza tossica di chelatazione metallo-senza l'esigenza delle infusioni endovenose.

  • Il completamento con il MCP è stato indicato all'escrezione di aumento dei metalli pericolosi quale mercurio, arsenico, cavo e cadmio-senza l'eliminazione dei minerali essenziali come calcio, magnesio e zinco dal corpo.

  • Uno studio clinico ha indicato che il completamento con un complesso dell'MCP-alginato ha ridotto il carico di metalli pesanti tossico dal corpo intero in pazienti con varie preoccupazioni di salute.

  • Il MCP è considerato cassaforte e pozzo tollerati. I dosaggi variano da 6 a 30 grammi al giorno nei dosaggi divisi; una dose tipica è di 5 grammi tre volte quotidiane.

Pectina modificata e chelazione dell'agrume

Oltre i suoi benefici nella metastasi del cancro di combattimento, il MCP può avere applicazioni nell'attenuazione dei pericoli per la salute posati dai metalli pesanti tossici. La terapia di chelazione è un processo chimico in cui una sostanza è usata per legare le molecole, quali i metalli pesanti o i minerali e li tiene strettamente in moda da poterli rimuovere essi da un sistema, quale il corpo. La chelazione può aiutare ha sbarazzato il corpo dei metalli in eccesso o tossici, ma è non nota se questa riduce il rischio di malattia dell'arteria. La chelazione è usata per trattare l'avvelenamento di mercurio e del cavo.15,16

Nella maggior parte delle istanze, la terapia di chelazione comprende l'infusione dei composti tramite catetere disposto in una vena del braccio. Questa procedura deve essere fatta in una regolazione clinica sopra un corso dei trattamenti specificato. Al contrario, la terapia di chelazione facendo uso del MCP è fatta tramite via orale e può essere amministrata al paziente in quasi qualunque regolazione clinica, poiché il supplemento può essere ingerito dovunque.

Pectina modificata e chelazione dell'agrume

Una prova pilota che valuta gli effetti di chelatazione del MCP ha fornito la prova che il MCP oralmente amministrato aumenta significativamente l'escrezione urinaria dei metalli tossici. In uno studio pubblicato nel 2006, otto individui in buona salute sono stati dati quotidiano 15 grammi di MCP per i cinque giorni e 20 grammi di MCP il giorno sei. I campioni di urina di ventiquattro ore sono stati raccolti i giorni uno e sei e sono stati analizzati per gli elementi tossici ed essenziali. I ricercatori hanno riferito che escrezione urinaria significativa di arsenico, di mercurio, di cadmio e di piombo aumentato entro un - sei giorni del trattamento di MCP. C'era un aumento di 150% nell'escrezione di cadmio e un aumento di 560% nell'escrezione del cavo il giorno sei.3 minerali essenziali quali calcio, zinco e magnesio non sono stati veduti per aumentare di analisi di urina, indicante che il trattamento di MCP non ha vuotato queste sostanze nutrienti.

In un rapporto di studio finalizzato, cinque pazienti con differenti malattie sono stati dati il MCP (PectaSol®) da solo o come combinazione di MCP/alginate (chelazione Complex™ di PectaSol®) per fino a sette mesi. Ciascuno ha avuto una diminuzione graduale del carico di metalli pesanti totale, che è creduto per svolgere un ruolo importante nella manutenzione del recupero e della salute dei pazienti. I pazienti hanno avuti una diminuzione media di 74% in metalli pesanti tossici dopo il trattamento. Gli autori riferiscono che questa è “la prima documentazione conosciuta di prova„ di una correlazione possibile dei risultati clinici positivi e di una riduzione del carico di metalli pesanti tossico facendo uso del MCP da solo o come complesso di MCP/alginate. Raccomandano “più ulteriormente gli studi sono eseguiti per confermare l'efficacia di questo sistema di chelatazione non tossico delicato come alternativa ai chelatori più duri nel trattamento dei pazienti con un carico corporeo di metalli pesanti.„17

La tossicità del cavo è una preoccupazione in corso universalmente e gli effetti duraturi di esposizione al piombo in bambini stanno disturbando particolarmente. Uno studio pilota 2008 all'ospedale pediatrico dell'università di Zhejiang, Hangzhou, Cina ha esaminato se MCP® potrebbe attenuare la tossicità del cavo in bambini con i livelli ematici di cavo. Sette bambini ospedalizzati con i livelli tossici del cavo, invecchiati cinque - 12, sono stati dati 15 grammi di MCP (PectaSol®) al giorno in tre dosaggi divisi. Il siero del sangue e l'analisi di 24 ore dell'escrezione dell'urina sono stati eseguiti i giorni 0, 14, 21 e 28. Due pazienti sono stati liberati dopo due settimane, tre pazienti sono stati liberati dopo tre settimane e due pazienti sono stati liberati dopo quattro settimane in cui le loro piombemie erano caduto sotto il criterio. Tutti bambini hanno avuti un importante crescita in escrezione urinaria di cavo. Gli autori raccomandano ulteriori studi per confermare l'efficacia e la sicurezza del MCP come chelatore del cavo.18

Gli scienziati ritengono che la capacità del MCP (PectaSol®) di chelatare i metalli tossici risulti da una pectina a basso peso molecolare che contiene i gruppi laterali molecolari II rhamnogalacturonan di 10%, che sono conosciuti per legare selettivamente i metalli pesanti con una forte affinità. Successivamente, questi complessi della metallo-pectina si eliminano nell'urina.3

Continuato alla pagina 2 di 2