Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista ottobre 2009
Chieda al medico

Glicemia sana di sostegni di vitamina D

Da Steven V. Joyal, MD
Steven V. Joyal, MD, è il vicepresidente degli affari scientifici al prolungamento della vita Foundation®
Steven V. Joyal, MD

Q: Ho 52 anni e consumo 5.000 IU della vitamina D un il giorno perché voglio mantenere la mia salute dell'osso e sostenere il mio sistema immunitario. Il diabete funziona nella mia famiglia (il mio diabete di tipo 2 sviluppato padre e madre) e so che il diabete aumenta il rischio di attacco di cuore e di colpo. Può la vitamina D aiutare con glicemia (e salute del cuore)?

A: Il contributo scientifico alla vitamina D continua ad impressionare la nostra organizzazione!

Oltre agli effetti benefici sulla crescita e maturazione delle cellule, integrità dell'osso e salute immune, abbiamo discusso il collegamento importante fra salute cardiovascolare e la vitamina D in nostro articolo di rivista nel settembre 2007 ha intitolato “il ruolo cruciale della d della vitamina nella protezione cardiovascolare.„

Gli studi suggeriscono che quella gente che sono vitamina D carente sia molto più probabile soffrire da ipertensione, che è un fattore di rischio per attacco di cuore ed il colpo. Per esempio, uno studio ha indicato che in uomini di mezza età, i livelli di vitamina D del siero correlano con pressione sanguigna ed altri fattori di rischio cardiovascolari.Un 1 altro studio ha indicato che la vitamina D ed il completamento del calcio migliorano la pressione sanguigna nelle donne di invecchiamento.2

Di ulteriore interesse, il diabete è sensibilmente più prevalente nella gente con i bassi livelli del siero di vitamina il D.3

In una prova alla cieca recente, la prova randomizzata e controllata pubblicata nel 2009, cento volontari maschii sopra l'età di 34 è stata data 120.000 IU del vitamina D3 o un placebo ogni quattordici giorni affinchè sei settimane studi l'impatto del completamento di vitamina D. La funzione metabolica poi è stata valutata da varie misure e prove. Settantuno partecipanti di prova hanno terminato lo studio.

Glicemia sana di sostegni di vitamina D

I risultati hanno indicato che il completamento con l'equivalente di circa 8.500 IU del vitamina D3 ha aumentato giornalmente significativamente i livelli idrossilati di vitamina D del siero 25 ed hanno migliorato la sensibilità dell'insulina (p=0.038; analisi per protocol). Nessun cambiamento significativo nella secrezione dell'insulina o nei livelli di lipidi è stato trovato.4

Un aumento nella disposizione della glicemia dai tessuti dell'obiettivo compreso il muscolo scheletrico ed il fegato può contribuire a spiegare i risultati di questo controllato con placebo, studio in doppio cieco. In futuro, i più grandi, studi più lunghi devono essere intrapresi per vedere se i risultati ottenuti in questo studio clinico sono coerenti.

“… il diabete è sensibilmente più prevalente nella gente con i bassi livelli del siero di vitamina D.„

… il diabete è sensibilmente più prevalente nella gente con i bassi livelli del siero di vitamina D

Tuttavia, è importante notare che i risultati positivi osservati in questa prova 2009 controllati con placebo sono coerenti con i risultati di una prova alla cieca 2007, di un completamento di coinvoluzione di prova randomizzato e controllato con la vitamina D e di un calcio (≥ 65 anni) in adulti più anziani in buona salute con glicemia a digiuno alterata. Questa prova 2007 ha mostrato un più a tariffa ridotta di insulino-resistenza nel gruppo completato con calcio e della vitamina D rispetto al gruppo del placebo.5

Sebbene la più ricerca debba chiaramente essere effettuata, parecchi studi clinici recenti mostrano gli effetti intriganti e benefici su glicemia e la sensibilità dell'insulina connessa con il completamento di vitamina D.

La nostra organizzazione continuerà a riferire sullo stupore, indennità-malattia dell'ampio spettro di questa pro-ormone-vitamina notevole D!

Steven V. Joyal, MD, è il vicepresidente degli affari scientifici al prolungamento della vita Foundation®.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute del prolungamento della vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

1. J Hypertens. 1995 settembre; 8(9): 894-901.

2. J Clin Endocrinol Metab. 2001 aprile; 86(4): 1633-7.

3. Med dell'interno dell'arco. 11 giugno 2007; 167(11): 1159-65.

4. Med di Diabet. 2009 gennaio; 26(1): 19-27.

5. Cura del diabete. 2007 aprile; 30(4): 980-6.