Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista aprile 2010
Rapporti

Progettazione del trattamento del cancro individualmente adattato che utilizza analisi molecolare avanzata del ctc

Da Steven Nemeroff, ND
Progettazione del trattamento del cancro individualmente adattato che utilizza analisi molecolare avanzata del ctc

Per le decadi, la medicina tradizionale ha preso le decisioni di trattamento del cancro basate “sulle misure tutte di una dimensione„ approccio-in cui ognuna con un cancro particolare ha ricevuto lo stesso trattamento. Tragicamente, questo approccio non è riuscito ad avvantaggiare la vasta maggioranza delle donne con cancro al seno che ha ricevuto i protocolli standard della chemioterapia. 

Questo approccio ha rifiutato di ringraziare le diverse differenze inerenti al cancro che potrebbe colpire il trattamento. Ora, i nuovi avanzamenti emozionanti nella tecnologia di circolazione delle cellule del tumore (ctc) possono permettere che la scienza medica infine avanzi a partire da questo approccio antiquato e verso un programma di trattamento del cancro individualmente adattato. 

Le cellule circolatorie di base del tumore (ctc) vi esaminano imparato circa nelle misure precedenti dell'articolo il numero del ctc nella circolazione sanguigna.

In questo articolo, esamineremo una ancor più prova di circolazione avanzata delle cellule del tumore disponibile in Europa che misura le caratteristiche genetiche delle cellule di circolazione del tumore e formula i suggerimenti convenzionali e naturali specifici del trattamento basati sul profilo del ctc del singolo paziente. Questa tecnologia offre il grande potenziale di progettare ottimamente un trattamento individualizzato, mirante alle debolezze specifiche di queste cellule tumorali metastatiche potenziali.

L'esposizione dei difetti “dell'una dimensione misura tutto l'„ approccio

Quando una persona è prescritta un trattamento per il loro cancro, potrebbero supporre che il trattamento è stato scelto ha basato sull'unicità del loro cancro. Per esempio, quando una donna con il cancro al seno della fase iniziale è detta che il suo regime terapeutico di trattamento chemioterapico consisterà delle droghe Adriamycin®, Cytoxan® e Taxol®, (ATTO), potrebbe pensare che questo trattamento fosse adattato individualmente per il suo cancro. Nella realtà, l'ATTO è un protocollo standard della chemioterapia dato ai pazienti di cancro al seno. Questa “una dimensione misura tutto l'„ approccio al trattamento di cancro al seno funzionerebbe bene se i risultati superiori fossero ottenuti da questa prassi. Tristemente, questo non è stato il caso. “L'una dimensione misura tutto l'„ approccio alla chemioterapia di prescrizione non è riuscito a migliorare la sopravvivenza per la vasta maggioranza delle donne con cancro al seno. In uno studio scioccante delle donne con cancro al seno sopra l'età di 50 chi hanno avuti cancro presente nei loro linfonodi, i regimi standard della chemioterapia sono stati indicati per aumentare la sopravvivenza di dieci anni di soltanto 3%.1

In uno studio relativo dei pazienti di cancro al seno che ricevono il tamoxifene, i ricercatori al Dana-Farber Cancer Institute a Boston hanno determinato che quelli sopra l'età 50 con cancro nei loro linfonodi non hanno ricevuto alcuni benefici statisticamente significativi di sopravvivenza dalla ricezione dei regimi generici della chemioterapia confrontati al tamoxifene da solo!2

Un difetto critico “dell'una dimensione misura tutti i„ resti di approccio nella cura tutti i cancri al seno come se siano uno e degli stessi. Sebbene l'oncologia tradizionale faccia le distinzioni in alcune qualità ovvie, quale la dimensione del cancro, dello stato di linfonodo e dello stato del ricevitore dell'estrogeno, ora sappiamo che ci possono essere diverse differenze sostanziali nella genetica della cellula tumorale fra quelle con “i simili„ cancri al seno. Queste differenze possono colpire drammaticamente la risposta al trattamento.

L'esposizione dei difetti “dell'una dimensione misura tutto l'„ approccio

Un'illustrazione potente della mancanza di apprezzamento per le diverse differenze nel trattamento del cancro è stata rivelata chiaramente in uno studio del punto di riferimento pubblicato in New England Journal di medicina nel 2007. I ricercatori hanno paragonato le donne al cancro al seno nodo-positivo della linfa che ha ricevuto la chemioterapia di ATTO a coloro che non ha ricevuto la chemioterapia. Il loro stato HER2 era inoltre risoluto-che si riferisce ad una caratteristica genetica del cancro. I ricercatori hanno scoperto che il gruppo di donne che erano positivo del ricevitore della negazione HER2 e dell'estrogeno non ha tratto giovamento affatto dalla presa del Taxol®!3 le ramificazioni di questo studio sono immensi, poichè circa due terzi delle donne con l'entrare del cancro al seno in questa categoria. Nel rispetto dell'omissione di Taxol® di avvantaggiare questo grande gruppo di donne con cancro al seno, l'oncologo Anne Moore, il MD, professore di medicina clinica all'istituto universitario medico di Weill di Cornell University a New York ha dichiarato, “i giorni “delle misure che di una dimensione tutta la„ terapia per i pazienti con cancro al seno sta terminando.„4

Un atto d'accusa ulteriore “dell'una dimensione misura tutto l'„ approccio prominente è stato visualizzato in uno studio pubblicato nel giornale dell'istituto nazionale contro il cancro nel 2008. In questa ricerca, gli scienziati hanno misurato l'efficacia ad un di un regime basato a antraciclina della chemioterapia in 5.354 donne con il cancro al seno della fase iniziale. Le antracicline sono classe A di droghe della chemioterapia di cui Adriamycin® è un membro chiave. Gli scienziati hanno determinato che le donne con il cancro al seno della fase iniziale che erano negazione HER2 non hanno derivato assolutamente beneficio dalla presa Adriamycin® o delle altre droghe di antraciclina!5 poichè circa 80% dei cancri al seno sono negazione HER2,4 poi soltanto 1 di 5 donne con cancro al seno possono trarre giovamento da queste droghe che hanno considerevole tossicità connessa con il loro uso. In uno studio, 7% dei pazienti ha trattato con Adriamycin® ha sviluppato il guasto di scompenso cardiaco.6

Un altro difetto fondamentale del modello corrente di trattamento del cancro è il fuoco esclusivo sul tumore primario. Tuttavia, è la diffusione di cancro ad altre parti del corpo che è molto spesso letale. Una volta che il tumore primario è stato rimosso chirurgicamente, quindi la chemioterapia sarà prescritta spesso nel tentativo d'uccidere tutte le cellule tumorali che rimangono nel corpo che potrebbe potenzialmente formare le metastasi.

La scelta dell'agente appropriato della chemioterapia per mirare alle cellule tumorali metastatiche è basata solitamente sulle caratteristiche del primario tumore-che suppone che le cellule tumorali metastatiche sono geneticamente identiche al tumore primario. Questo presupposto potrebbe essere incauto come la ricerca ha dimostrato che le cellule tumorali metastatiche possono essere geneticamente dissimili dal tumore primario.

Adattamento del trattamento del cancro per l'individuo

Negli studi illuminanti intrapresi con i pazienti di cancro al seno metastatici, i ricercatori hanno confrontato la composizione genetica delle cellule tumorali che avevano formato la metastasi distante alla composizione genetica delle cellule tumorali corrispondenti nel tumore primario del seno. I risultati erano in modo allarmante-in 31% dei confronti, la composizione genetica delle cellule tumorali metastatiche hanno differito quasi completamente da quello dei tumori primari del seno!7 stupefacente, ulteriore analisi ha rivelato che nessuno delle paia dei tumori primari del seno con il suo cancro metastatico corrispondente erano identiche. Sulla base di questi risultati, gli autori hanno rilevato quello “perché le cellule metastatiche hanno spesso una composizione genetica completamente differente, il loro fenotipo [comportamento biologico], compreso la risposta di terapia e di aggressività, possono anche variare sostanzialmente da quello visto nei tumori primari,„ portando alla loro conclusione che “l'eterogeneità risultare [variabilità genetica] di cancro al seno metastatico può essere alla base della sua risposta difficile alla terapia…„

Per più ulteriormente sostenere la prova che le cellule tumorali metastatiche possono variare geneticamente dal tumore primario, due studi supplementari8,9 con i pazienti di cancro al seno hanno dimostrato che il ctc può essere positivo HER2 mentre il tumore primario del seno può essere negazione HER2!

Adattamento del trattamento del cancro per l'individuo

Chiaramente, questo approccio antiquato di prescrizione dello stesso trattamento per ognuno con un cancro particolare deve essere riuscito da un paradigma chiarito che adatta il trattamento verso la singola unicità del cancro. Ancora, questo “persona-ha centrato„ l'enfasi di modello dei posti sulla direzione delle decisioni del trattamento verso le caratteristiche di distinzione del ctc metastatico potenziale. Una delle applicazioni più emozionanti della tecnologia del ctc è il suo uso facilitare la progettazione di un programma di trattamento che vero è personalizzato agli attributi genetici del cancro della persona. L'analisi del ctc quindi e la malattia metastatica formano finalmente che i semi essere può il ctc poichè fornisce la scienza medica un'opportunità eccellente di esaminare le caratteristiche genetiche di queste cellule tumorali prima che la metastasi accada, quando il trattamento è molto più probabile riuscire.

Oltre ad individuare la presenza e la quantità di ctc nella circolazione sanguigna, gli avanzamenti recenti nella tecnologia ora permette l'esame del ctc per tantissimi indicatori delle cellule del tumore ed espressioni genetiche. In pratica, la prova del ctc costruisce un'impronta digitale genetica con queste cellule tumorali metastatiche potenziali. Le informazioni ottenute da questa analisi possono fornire la comprensione vitale quanto a cui le droghe della chemioterapia best suited per sfruttare le debolezze genetiche del ctc come pure a cui gli agenti della chemioterapia sono probabili essere impotenti contro le forze genetiche del ctc.

Che cosa dovete conoscere: Progettazione del trattamento del cancro individualmente adattato

La cura del cancro tradizionale è basata sulle misure “di un'una dimensione tutto l'„ approccio in cui ognuna con certo tipo di cancro riceve lo stesso trattamento. Questo approccio non riesce a considerare le diverse differenze che possono urtare le scelte e l'efficacia del trattamento.

  • Le cellule di circolazione del tumore sono spesso geneticamente differenti dal tumore primario e possono essere i semi che finalmente formano i tumori metastatici.
  • Ora, una prova avanzata disponibile in Europa misura le caratteristiche genetiche delle cellule di circolazione del tumore (CTCs) e fornisce i suggerimenti convenzionali e naturali specifici del trattamento.
  • Le informazioni riunite da una prova avanzata del ctc possono essere usate per progettare un piano individualizzato ottimale del trattamento che mira alle debolezze delle cellule metastatiche potenziali. Poiché le metastasi del cancro sono spesso più micidiali dei tumori primari, mirare a CTCs è essenziale a trattamento del cancro completo.

Continuato alla pagina 2 di 2