Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista febbraio 2010
Rapporti

Attivi i vostri geni di longevità: Cinque composti naturali simulano la restrizione calorica


Da Julius Goepp, MD
Attivi i vostri geni che di longevità cinque composti naturali simulano la restrizione calorica

Il modo il più scientifico convalidato prolungare la vita portata-dagli organismi unicellulari fino mammifero-è la restrizione calorica.1 questa tecnica è stato indicato per amplificare la durata entro quasi 100% in alcune specie.2

Riduzione del numero dell'ingerito di caloria-mentre mantenendo assunzione sana degli sostanza-inneschi essenziali una cascata dei meccanismi antinvecchiamento nel corpo. Più di 70 anni di ricerca hanno stabilito il suo potere d'estensione.3

La scienza moderna recentemente ha cominciato soltanto a dipanare il mistero dietro come la restrizione di caloria estende così radicalmente la durata. Al suo centro si trova le alterazioni favorevoli nell'espressione genica— una delle risposte adattabili del corpo all'assunzione riduttrice di caloria. Attivando determinati geni e disattivando altri, la restrizione calorica rallenta drammaticamente l'invecchiamento.

Questo ritardo di invecchiamento ritarda l'inizio della malattia degenerante mentre migliora i biomarcatori della gioventù, variando dalla sensibilità dell'insulina e del tasso metabolico alla salute cardiaca ed alla funzione conoscitiva.4

Nella stessa maniera, le conseguenze di consumo eccessivo calorico sono ugualmente profonde. Ogni caloria in eccesso vi porta un punto più vicino alla malattia ed alla morte relative all'età.

Ciò è vera in tutta la fase di vita, se siete magro o di peso eccessivo, indipendentemente dalla vostra salute o stato nutrizionale.5-7

Il cibo dei più dei vostri bisogni del corpo (eccessivo apporto energetico) può caricare il sangue con i trigliceridi, il glucosio, l'omocisteina ed i prodotti chimici pro-infiammatori. I risultati sono processi invecchianti accelerati, richiamanti il deterioramento attraverso i biomarcatori multipli di salute.8

La maggior parte dei esseri umani lo trovano difficile presentare ad un regime dietetico sufficiente rigoroso, lasciante i benefici della restrizione di caloria tantalizingly fuori mano. Finora!

In questo articolo scoprirete la prova più coercitiva fin qui sugli effetti della restrizione calorica. In una pietra miliare uno studio di 20 anni sul reso la scimmia-nostra dieta ristretta genetica vicina dei parenti-un ha provocato modestamente una riduzione tripla del rischio di malattia relativa all'età!9

Inoltre imparerete circa cinque composti naturali che modulano favorevole l'espressione genica per sostenere un profilo più giovanile di salute. Questi “mimi calorici della restrizione„ simulano molti degli effetti benefici della restrizione calorica con le vie multiple.

Gli individui di invecchiamento possono ora godere di alcuna della gioventù-promozione, meccanismi di malattia-combattimento della restrizione caloricasenza misure dietetiche rigorose.

Una pietra miliare nella ricerca di longevità

Nel 1989, un gruppo di ricercatori antinvecchiamento ha lanciato che cosa sarebbe risultato essere lo studio più completo sulla restrizione calorica (CR) fin qui.10 resi sono stati scelti come oggetti perché esibiscono in maniera sconvolgente le caratteristiche di invecchiamento e biologiche simili agli esseri umani. I risultati, pubblicati nel 2009 nella scienza prestigiosa del giornale,9 forniscono la prova coercitiva di CR cheritarda, potere di malattia-combattimento.

Le scimmie sono state tagliate in due gruppi. La metà è stata permessa mangiare naturalmente, senza fermo; l'altra metà è sussistito davanti una dieta sostanza-piena 30% più in basso nelle calorie totali che avrebbero consumato normalmente. Dopo 20 anni, 37% dei comandi era morto delle cause relative all'età, rispetto ad appena 13% nel gruppo caloria-limitato. Cioè la restrizione calorica ha tagliato il rischio degenerante di malattia da un fattore di tre.9

I risultati di questo studio sono ancor più allettanti quando uno vede che non ha richiesto l'abbassamento severo dell'assunzione di caloria di fornire questi risultati notevoli. Gli Americani consumano tipicamente 100% nuove calorie che hanno bisogno di. Ha richiesto soltanto una riduzione di caloria di 30% di raggiungere i benefici notevoli in questo studio.

Lo studio del reso inoltre ha dimostrato conclusivamente il potere protettivo della restrizione calorica. Nel corso di 20 anni, virtualmente tutti i biomarcatori misurati di salute erano superiori nel gruppo del CR.9

Questi risultati hanno implicazioni profonde per gli esseri umani. I resi sono vulnerabili alla malattia cronica e relativa all'età come siamo. Perdono col passare del tempo la loro forza. Molte si trasformano in in preda di caduta e obesa alla sindrome metabolica e soccombono al diabete. Sviluppano la malattia cardiovascolare ed il cancro. E come gli esseri umani di invecchiamento, i loro cervelli si restringono mentre ottengono più vecchi.

Eppure fra il gruppo caloria-limitato, l'incidenza della malattia cardiovascolare era metà dei ofcontrols del tasso. Non un membro ha esibito tutti i sintomi di controllo o del diabete alterato del glucosio, mentre 40% delle scimmie che hanno mangiato tanto come hanno voluto ha avuto diabetico diventato o pre-diabetico.9

le scimmie Caloria-limitate hanno perso il peso grasso, ma non hanno sostenuto la perdita di massa del muscolo osservata nel gruppo di controllo. Il CR inoltre ha inibito la riduzione del volume del cervello, particolarmente governare di aree conoscitivo e nella funzione motoria.9

La salute robusta del gruppo del CR confrontato ai comandi è chiaramente evidente in fotografie delle scimmie dal controllo e dei gruppi del CR.9 (si veda figura 1 qui sotto.)

Benefici della restrizione di caloria in esseri umani

Una pietra miliare nella ricerca di longevità
Figura 1. Aspetto dei resi dentro
vecchiaia (circa 27,6 anni). A e B
mostri un animale di controllo tipico. Manifestazione di D e di C
un animal.9 calorico limitato di pari età

Tutti i dati disponibili indicano che la restrizione di caloria inoltre rallenta l'invecchiamento e riduce il rischio di malattie mortali in esseri umani pure. Gli individui che impongono un rapporto di riproduzione di 20% del loro consumo di caloria per 2-6 anni perdono il peso grasso e mostrano il miglioramento significativo nei loro indicatori di invecchiamento, compreso la pressione sanguigna, i livelli di colesterolo ed il controllo del glucosio.11

Anche i brevi periodi di restrizione calorica possono temporaneamente migliorare la temperatura corporea del centro e la sensibilità dell'insulina, che sembrano essere indicatori della longevità.11,12 negli studi clinici, i brevi intervalli della restrizione calorica hanno ridotto l'infiammazione sistemica— un fattore di fondo di tante malattie croniche e degeneranti.

La prestazione più giovanile 13del muscolo del cuore inoltre è stata la restrizione osservare-calorica sembra aumentare il numero dei mitocondri vitali di produttore d'energia in cuore e muscolo scheletrico, riducente il danno ossidativo che accelera l'invecchiamento.14-16

Nessun altro intervento documentato nella letteratura scientifica può competere alla restrizione calorica come candidato per il rallentamento dell'invecchiamento e l'appoggio della salute giovanile in esseri umani.

È spiacevole che la maggior parte dei individui di invecchiamento fanno non assunzione con poche calorie mediante la riduzione 20-30% tenuta a trarre i vantaggi della restrizione calorica, poichè può ridurre drammaticamente il rischio di malattia ed aggiungere gli anni alle loro vite.

La restrizione calorica “imita„ e Gene Expression

Il problema che molta gente ha sufficientemente nella riduzione della loro assunzione di caloria ha condotto ad una soluzione scientifica novella.

I ricercatori hanno identificato un gruppo ristretto di sostanze nutrienti che avviano molti degli stessi meccanismi di fondo di azione della restrizione calorica. Fra la promessa di questi mimi e rinforzatori calorici della restrizione sono i resveratroli, pterostilbene, quercetina e l'estratto del seme dell'uva, con l'estratto del tè nero. Questi nutraceuticals sono stati indicati per generare molti degli stessi effetti nel corpo della restrizione calorica, senza modifica dietetica significativa. In particolare, “imitano„ l'impatto favorevole della restrizione calorica sui geni che influenzano il processo di invecchiamento.

I geni hanno la capacità direttamente di colpire la durata regolando una vasta gamma di fattori di invecchiamento, da infiammazione e dalla funzione metabolica alla risposta immunitaria. La restrizione di caloria esercita un effetto benefico sull'attività di espressione genica, sostenente la funzione cellulare sana con le numerose vie fisiologiche. Ciò include:

  • Blocco dei fattori infiammatori
  • Grasso e metabolismo dei carboidrati d'ottimizzazione
  • Abbassamento del glucosio del siero
  • Funzione endoteliale sostenente
  • Sviluppo e proliferazione d'inibizione del cancro

I composti che imitano la restrizione calorica determinano i cambiamenti favorevoli nell'espressione genica e migliorano i biomarcatori primari di invecchiamento.

Che cosa dovete conoscere: Restrizione calorica
Che cosa dovete conoscere: Restrizione calorica

L'eccessivo apporto calorico è associato forte con l'inizio della malattia degenerante e della durata di scarsità.

Ricerchi indica che la restrizione di caloria (CR) può estendere la durata e permettersi la protezione significativa contro la malattia relativa all'età in molte specie animali.

Un punto di riferimento uno studio di 20 anni ha dimostrato che la restrizione calorica potente ricambia gli effetti di invecchiamento nei primati strettamente connessi agli esseri umani. Il CR ha prodotto una riduzione tripla della mortalità dalle circostanze relative all'età.

Un regime calorico della restrizione abbastanza rigoroso rendere questi benefici è difficile o poco pratico per la maggior parte della gente.

Le sostanze nutrienti conosciute come “la restrizione calorica imita„ (o mimetics) permettono una soluzione scientifica novella. Lavorando in tandem, la loro azione biomolecolare esercita i simili effetti su espressione genica, fornente i benefici di CR senza modifica dietetica severa.

Resveratroli, pterostilbene, quercetina ed estratti di rango del seme dell'uva fra la promessa dei mimi del CR, mentre i polifenoli in tè nero sostengono questi effetti metabolici. Ricerchi indica che potente inibiscono l'infiammazione sistemica, migliorano la salute mitocondriale, impediscono il cancro e proteggono il tessuto del cuore e del cervello da deterioramento relativo all'età.

Fattore-kappa nucleare di controllo B

La restrizione di caloria limita acutamente l'espressione della fattore-kappa nucleare la B (N-F-KB). Nelle cellule, il N-F-KB è un regolatore critico del gene che governa la risposta alle citochine pro-infiammatorie, ai radicali liberi, ai livelli di colesterolo, alla funzione immune ed alla prevenzione del cancro.17-24

Le sostanze nutrienti che imitano la restrizione calorica inoltre agiscono per stabilizzare il regolamento di N-F-KB ed il combattimento che di aiuto le circostanze relative all'età si sono associate con attività sfavorevole di N-F-KB.

Il resveratrolo attiva i sirtuins,25 una famiglia potente “delle proteine del regolatore di informazioni„ che inibiscono il N-F-KB, riducente l'infiammazione in tutto il corpo, come quella causata dal fumo di seconda mano della sigaretta.24 resveratroli inoltre impediscono ai mastociti infiammatori di liberare le istamine che avviano l'asma e le reazioni allergiche.26

Il resveratrolo fa diminuire radicalmente la produzione delle molecole di adesione che attirano le cellule infiammatorie verso le pareti vascolari, uno dei meccanismi principali di aterosclerosi.27,28 molecole di adesione inoltre permettono alle cellule tumorali di invadere il tessuto e riprodurrsi per metastasi. L'influenza del resveratrolo sopra il N-F-KB inoltre ha migliorato dalla la morte programmata indotta da UV utile delle cellule (apoptosi) in cellule tumorali di pelle.29

Trovato in mirtilli, il pterostilbene è un polifenolo strettamente connesso ai resveratroli.30 limita l'attività di N-F-KB attraverso i meccanismi complementari multipli.31 in vitro, il pterostilbene sopprime l'attività dilagante del tumore e migliora la distruzione terapeutica delle cellule tumorali.32,33

La capacità della quercetina di proteggere dai termini infiammatori cronici quali asma, le malattie intestinali infiammatorie e l'artrite è dovuta in parte alla sua capacità per inibizione di N-F-KB.34,35

L'estratto del seme dell'uva inoltre interrompe la segnalazione cellulare di infiammazione bloccando il N-F-KB.36 che il suo effetto su produzione pro-infiammatoria di citochina in cellule grasse può anche contribuire per combattere l'obesità ed il diabete di tipo 2.37

L'influenza dell'estratto del tè nero su attività di N-F-KB è stata indicata specificamente per proteggere le cellule da danno connesso con infiammazione,38 il cancro,39,40 la malattia del Parkinson,41 e colpo.42

Soppressione delle citochine infiammatorie

La restrizione calorica inibisce l'espressione dei geni che producono il citochina-tale infiammatorio come le interleuchine e fattore di necrosi tumorale (TNF) come pure cyclooxygenase-2 (COX-2) — che potente sono implicati nell'inizio di cancro, di aterosclerosi e di infiammazione cronica.43-46

I resveratroli e il pterostilbene bloccano il rilascio di una miriade di citochine infiammatorie e gli enzimi hanno trovato in tutto i tessuti e gli organi del corpo-particolare sollecitati tramite i fattori ambientali, l'infezione, o il trauma.22,47,48 Pterostilbene potente sopprimono l'espressione di COX-2 infiammatorio,31,49 che aiutano più in basso il rischio di cancro come pure di miriade di malattie infiammatorie.50,51

La quercetina inibisce l'enzima COX-2 in questione nel tumore del colon della fase iniziale e sopprime le numerose citochine in questione nelle allergie e nei disordini autoimmuni.34,35,53

L'estratto del seme dell'uva specificamente impedisce il tessuto adiposo la liberazione le citochine e dei adipokines infiammatori che provocherebbero altrimenti l'insulino-resistenza e l'aterosclerosi connessi con la sindrome metabolica.37 downregulating le citochine reattive, l'estratto del seme dell'uva è stato indicato in animali per proteggere gli organi da danno di ischemia-riperfusione (ferite provocate dal ritorno di flusso sanguigno dopo un periodo di restrizione).54

L'estratto del tè nero riduce i livelli di STAT-1, una proteina che “dice„ il nucleo delle cellule di attivare i geni che producono le citochine infiammatorie.55

Continuato alla pagina 2 di 2