Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista febbraio 2010
Come lo vediamo

Tragga i vantaggi della restrizione di caloria senza fame cronica


Da William Faloon

Opzioni pratiche per emulare restrizione di caloria

Opzioni pratiche per emulare restrizione di caloria

I dati scientifici solidamente documentano che l'assunzione di caloria in eccedenza accorcia la vostra durata.87,88 ognuno rispondono diversamente quando riduce l'ingestione di cibo, ma la maggior parte della gente può fare diminuire almeno modestamente il numero delle calorie che consumano ogni giorno.

La maggior parte dei individui, tuttavia, ancora mangieranno più di dovrebbero. Fortunatamente, ci sono modi multipli inibire l'attività degli enzimi digestivi e così risparmiano la maggior parte del corpo dagli effetti letali di assorbimento in eccesso di caloria. Un piano di tre mesi aggressivo per ridurre il numero delle calorie assorbenti comprende prendere le seguenti sostanze nutrienti e droghe prima della maggior parte dei pasti:

  • Mg di Orlistat 120 (inibisce il enzyme* 28,31,35,40,41della lipasi)
  • Mg di Acarbose 50-100 (inibisce l'enzima42,43,57,59dell'alfa-glucosidasi)
  • Irvingia ottimizzato 2 cappucci (inibisce l'amilasi, alfa-glucosidasi ed enzimi della sucrasi, funzioni dai meccanismi supplementari per facilitare la riduzione 29,44,48,52di caloria)
  • Mg delle teaflavine 300-350 del tè nero (inoltre inibisca la lipasi, ma potente quanto il orlistat30)

Per alcuni individui, le droghe gradiscono il orlistat che inibiscono la lipasi causeranno il disagio gastrointestinale dopo il cibo del troppo. Un obiettivo di suggerimento della prova dei 90 giorni facendo uso di questa droga è di istruirvi con forza circa i modelli dietetici per tutta la vita più sani. Per esempio, se continuate a consumare le calorie del grasso in eccesso ed a prendere il orlistat, il risultato sarà lotti delle feci cariche di lipido nella toilette dopo un movimento di intestino. La comprensione che questo comparire grasso nella vostra toilette è stato destinato per essere assorbito nella vostra circolazione sanguigna (in grado di accorciare la vostra durata) può motivarvi per mangiare di meno. Inoltre, il disagio digestivo connesso con l'assunzione in eccesso del carboidrato in presenza di alfa-glucosidasi, di amilasi e degli inibitori della sucrasi può attirarvi per ridurre l'assunzione dei carboidrati semplici pericolosi. Nel caso non abbiate calcolato questo fuori ancora, un vantaggio collaterale per fare tutto questo è una perdita di grasso corporeo in eccedenza.

Rituali letali della famiglia e di affari

Molti di voi erano vivi quando il chirurgo General ha affermato gli effetti letali del tabagismo in 1964. Ricordo i fumatori allora dire che essi “goduti di„ le loro sigarette troppo per smettere mai. La maggior parte di questi individui finalmente hanno smesso, dopo essere perito dalle malattie indotte fumare agonizzanti.

Rituali letali della famiglia e di affari

Gli Americani oggi ingeriscono le prime colazioni, i pranzi, le cene e gli spuntini surdimensionati come sostituisce tabacco ed altre sostanze inducenti al vizio, a volte come l'affare o rituali della famiglia. Per curare la tossicodipendenza, un punto importante è di rimuovere altri tossicomani dal suo ambiente. Con dipendenza dell'alimento, questo è spesso impossibile poichè i soci ed i membri della famiglia di affari forniscono le tentazioni costanti di contribuire a distruggere la vostre salute e longevità mangiando troppo.

Dico coloro che vuole discutere su un argomento di affari con me sopra un pasto che non abbia le discussioni sopra un pasto o in presenza di alimento, a meno che sembri essere ad un'ora del pasto regolarmente preveduta per me.

Non esito ad accusare bene il desiderio degli individui che stanno cercando di accorciare la mia durata invitandomi a consumare l'alimento che non mangierei normalmente.

Rend contoere che molti di voi possono trovarlo difficile praticare la restrizione moderata di caloria. Ecco perché vi forniamo l'opzione del blocco dell'assorbimento delle calorie in eccedenza inibendo gli enzimi digestivi E riducendo i cambiamenti letali di espressione genica causati mangiando troppo, facendo uso delle sostanze nutrienti che sono state indicate per imitare alcuni degli effetti di espressione genica della restrizione di caloria.

Per imitare alcuni dei cambiamenti favorevoli di espressione genica che si presentano in risposta alla restrizione di caloria, una nuova formula nutriente chiamata formula mimetica di Calorie la Restriction è stata sviluppata che consiste di seguenti sostanze nutrienti nella dose quotidiana:

Estratto del tè nero (camellia sinensis)

300 mg

Quercetina

150 mg

Trans--Pterostilbene

3 mg

Trans-resveratroli

250 mg

Proantocianidine oligomeriche dai semi dell'uva

50 mg

Questi ed una serie di altre sostanze nutrienti che la gente salute consapevole già prende, quali il vitamina D3 della dose elevata e l'olio di pesce, sono stati indicati per alterare favorevole l'espressione genica.89-101

Viviamo in un'era emozionante!

Gli scienziati continuano a convalidare le indennità-malattia delle sostanze nutrienti che i membri del prolungamento della vita completano con ogni giorno. Recentemente, tuttavia, questi effetti favorevoli sono stati collegati soltanto alla capacità di queste sostanze nutrienti di imitare i cambiamenti di espressione genica che si presentano in risposta alla restrizione di caloria.72, 101-105

Un volume esplosivo di ricerca recentemente pubblicata indica che gli esseri umani invecchianti possono esercitare i gradi tremendi di controllo se mantengono i modelli giovanili o senescenti di espressione genica in loro DNA cellulare.106-108

Viviamo in un'era emozionante!

Una certa espressione genica giovanile può essere mantenuta riducendo l'assunzione delle calorie ad un Livello 20-40% più in basso tipico, mentre ancora ottenendo tutte le sostanze nutrienti e vitamine necessarie.13,109-113 lo studio più recente indica che anche una dieta a basso tenore di calorie modesta produce le riduzioni enormi della malattia degenerante in scimmie.13

Coloro che non può sufficientemente tagliare la loro ingestione di cibo possono ancora inibire l'assorbimento delle calorie ingerite prendendo a composti (quali orlistat, acarbose e/o la nuova formula ottimizzata di Irvingia) quell'attività enzimatica digestiva del blocco .

Per concludere ed il più emozionante di tutti, ci sono sostanze nutrienti (quali pterostilbene ed i resveratroli) che sono state indicate per imitare molti degli effetti favorevoli indotti dalla restrizione di caloria.102-104,114-116 queste sostanze nutrienti a basso costo forniscono agli esseri umani un potere senza precedenti di determinare se il loro DNA cellulare esprime la gioventù-promozione o l'senescente-induzione dei geni. Gli esseri umani non hanno goduto mai così tanto del controllo sopra il tasso che invecchiano!

NutritionalFormulas avanzato ai prezzi più bassi dell'anno

Per più di due decadi, i membri del prolungamento della vita hanno approfittato della vendita eccellente annuale per acquistare le loro formulazioni nutrienti favorite.

Il prolungamento della vita migliora le sue formule quasi ogni anno per fornire le sostanze nutrienti salute-sostenenti più efficaci. Negli ultimi mesi, abbiamo introdotto una nuova forma di ubiquinol CoQ10 che è significativamente migliore assorbente nei mitocondri delle cellule, nell'apigenina standardizzata per mantenere la divisione cellulare in buona salute ed in un composto novello della pianta che protegge dalle circostanze unite infiammatorie persistenti.

Nell'edizione di questo mese, imparerete circa le sostanze nutrienti che l'aiuto desta i cambiamenti giovanili di espressione genica, con un nuovo stampo del carboidrato (sucrasi) che diminuisce la quantità di glucosio indesiderato assorbente nella vostra circolazione sanguigna.

Ogni volta che acquistate un prodotto di Extension® di vita, contribuite alla ricerca puntata su radicalmente estendendo la durata della vita umana sana. L'anno scorso, il fondamento del prolungamento della vita ha costituito un fondo per un numero record dei progetti scientifici.

Durante la vendita eccellente dell'inverno tradizionale, tutte le formule del prolungamento della vita sono scontate in moda da potere ottenere i membri le versioni aggiornate ai prezzi più bassi dell'anno.

Fino al 1° febbraio 2010, i membri approfittano degli sconti eccellenti di vendita per immagazzinare su sulla maggior parte delle formulazioni d'estensione dell'avanguardia del mondo.

Per vita più lunga,

Per vita più lunga

William Faloon

Riferimenti

1. McCay cm, Crowell MF, LA di Maynard. L'effetto di crescita ritardata sopra la lunghezza della durata e sopra l'ultima dimensione corporea. 1935. Nutrizione. 1989 maggio-giugno; 5(3): 155-71.

2. Weindruch R, Walford RL. Restrizione dietetica in topi che cominciano a 1 anno: effetto sulla durata e sull'incidenza spontanea del cancro. Scienza. 12 marzo 1982; 215(4538): 1415-8.

3. Weindruch R, Walford RL, Fligiel S, ritardo di Guthrie D. The di invecchiamento nei topi dalla restrizione dietetica: apporto energetico di longevità, del cancro, di immunità e di vita. J Nutr. 1986 aprile; 116(4): 641-54.

4. Raffoul JJ; Guo Z; Soofi A; Heydari AR. Restrizione calorica e stabilità genomica. Invecchiamento di salute di J Nutr. 1999;3(2):102-10.

5. Roth GS, Ingram dk, annerisce A, vicolo mA. Effetti di apporto energetico riduttore sulla biologia di invecchiamento: il modello del primate. EUR J Clin Nutr. 2000 giugno; 54 supplementi 3: S15-20.

6. Vicolo mA, Ingram dk, Roth GS. Modulazione nutrizionale di invecchiamento nei primati non umani. Invecchiamento di salute di J Nutr. 1999; 3(2):69-76.

7. Erbaccia JL, vicolo mA, Roth GS, Speer DL, Ingram dk. L'attività misura in resi sulla restrizione a lungo termine di caloria. Physiol Behav. 1997 luglio; 62(1): 97-103.

8. Hsieh ea, Chai cm, Hellerstein Mk. Effetti della restrizione calorica su proliferazione delle cellule in parecchi tessuti in topi: ruolo di alimentazione intermittente. J Physiol Endocrinol Metab. 2005 maggio; 288(5): E965-72.

9. Weindruch R. Effect della restrizione calorica sui cancri età-collegati. Exp Gerontol. 1992 settembre-dicembre; 27 (5-6): 575-81.

10. Restrizione, tumori e invecchiamento di Weindruch R. Dietary nei roditori. J Gerontol. 1989 novembre; 44(6): 67-71.

11. Martins C, Morgan LM, MD di Robertson. Effetti di abittudine alimentara repressa sulla sensibilità dell'insulina negli individui del normale-peso. Physiol Behav. 23 marzo 2009; 96 (4-5): 703-8.

12. Lefevre m., Redman LM, Heilbronn LK, et al. la restrizione calorica da solo e con l'esercizio migliora il rischio di CVD in individui non obesi in buona salute. Aterosclerosi. 2009 marzo; 203(1): 206-13.

13. Colman RJ, RM di Anderson, Sc di Johnson, et al. la restrizione calorica ritarda l'inizio e la mortalità di malattia in resi. Scienza. 10 luglio 2009; 325(5937): 201-4.

14. Norcross JC, ms di Mrykalo, MD di Blagys. Vecchia Lang Syne: Preannunciatori di successo, processi del cambiamento e risultati auto-riferiti dei resolvers e dei nonresolvers del nuovo anno. J Clin psicoanalizza. 2002;58(4).

15. CE di attività, Chandu V, plancia LD. La riduzione dei fattori addominali della malattia cronica e del grasso dallo stile di vita cambia durante i più vecchi di 50 anni degli indiani asiatici migratori. L'Asia Pac J Clin Nutr. 2007;16(4):671-6.

16. Calabro P, Yeh ET. Adiposità intra-addominale, infiammazione e rischio cardiovascolare: nuova visione del rischio cardiometabolic globale. Rappresentante di Curr Hypertens. 2008 febbraio; 10(1): 32-8.

17. HM di Lakka, Laaksonen DE, TUM di Lakka, et al. La mortalità metabolica di sindrome e di totale e della malattia cardiovascolare in uomini di mezza età. JAMA. 4 dicembre 2002; 288(21): 2709-16.

18. Kopp W. Il potenziale atherogenic del carboidrato dietetico. Med di Prev. 2006 maggio; 42(5): 336-42.

19. Zhang X, Zhang G, Zhang H, Karin m., Bai H, Cai D. Hypothalamic IKKbeta/NF-kappaB ed ER sollecita la sovranutrizione di collegamento allo squilibrio ed all'obesità di energia. Cellula. 3 ottobre 2008; 135(1): 61-73.

20. Lacquemant C, Vasseur F, Lepretre F, Froguel P. Adipocytokins, obesità e sviluppo del diabete di tipo 2. Med Sci (Parigi). 2005 dicembre; 21 spec. No10-8.

21. Danielsson A, Fagerholm S, Ost A, et al. eccesso di cibo a breve termine induce l'insulino-resistenza in cellule grasse nei soggetti umani magri. Mol Med. 2009 luglio-agosto; 15 (7-8): 228-34.

22. Galili O, Versari D, Sattler kJ, et al. l'obesità sperimentale iniziale è associato con disfunzione endoteliale coronaria e lo sforzo ossidativo. Cuore Circ Physiol di J Physiol. 2007 febbraio; 292(2): H904-11.

23. P. Contributions domestico della iperglicemia basale e postprandiale alle complicazioni micro- e macrovascular nella gente con il diabete di tipo 2. Curr Med Res Opin. 2005 luglio; 21(7): 989-98.

24. Ardigo D, Valtuena S, Zavaroni I, Baroni MC, complicazioni di Delsignore R. Pulmonary in diabeti melliti: il ruolo di controllo glycemic. La droga di Curr mira all'allergia di Inflamm. 2004 dicembre; 3(4): 455-8.

25. RH di Eckel, Grundy MP, Zimmet PZ. La sindrome metabolica. Lancetta. 2005 16-22 aprile; 365(9468): 1415-28.

26. Grattagliano I, Vo di Palmieri, Portincasa P, Moschetta A, fattori di rischio indotti da stress di Palasciano G. Oxidative si è associato con la sindrome metabolica: un'ipotesi di unificazione. Biochimica di J Nutr. 2008 agosto; 19(8): 491-504.

27. L'incidenza di Reeves GK, di Pirie K, di Beral V, et al. del Cancro e la mortalità relativamente all'indice di massa corporea nelle milione donne studiano: studio di gruppo. BMJ. 1° dicembre 2007; 335(7630): 1134.

28. Henness S, sidro di pere cm. Orlistat: una rassegna del suo uso in gestione di obesità. Droghe. 2006 66(12):1625-56.

29. Juhel C, Armand m., Pafumi Y, C più ottimistica, Vandermander J, l'estratto del tè verde di Lairon D. (AR25) inibisce la lipolisi dei trigliceridi in in vitro medio gastrico e duodenale. Biochimica di J Nutr. 2000 gennaio; 11(1): 45-51.

30. Kobayashi m., Ichitani m., Suzuki Y, et al. polifenoli del Nero-tè sopprime il hypertriacylglycerolemia postprandiale sopprimendo il trasporto linfatico di grasso dietetico in ratti. Alimento chim. di J Agric. 2009;57(15):7131–6.

31. Pinkston millimetro, Poston WS, Reeves RS, eglefino CK, Taylor JE, Foreyt JP. La sindrome metabolica attenua la perdita di peso in donne messico-americane di peso eccessivo curate per di un anno con modifica di stile di vita e del orlistat? Mangi il peso Disord. 2006 marzo; 11(1): e35-41.

32. Hosoda K, Wang MF, Liao ml, et al. effetto Antihyperglycemic del tè del oolong in diabete di tipo 2. Cura del diabete. 2003 26:1714-8.

33. Fukino Y, Ikeda A, Maruyama K, Aoki N, Okubo T, iso H. Randomized ha controllato la prova per un effetto del completamento verde della polvere dell'tè-estratto sulle anomalie del glucosio. EUR J Clin Nutr. 2008 agosto; 62(8): 953-60.

34. CL di Lin, Huang HC, Lin JK. Le teaflavine attenuano l'accumulazione epatica del lipido through attivando AMPK in cellule umane HepG2. Ricerca del lipido di J. 2007 novembre; 48(11): 2334-43.

35. Filippatos TD, Gazi SE, en di Liberopoulos, et al. L'effetto di orlistat e del fenofibrato, da solo o in associazione, su piccolo LDL denso e sulla fosfolipasi lipoproteina-collegata A2 in pazienti obesi con la sindrome metabolica. Aterosclerosi. 2007 agosto; 193(2): 428-37.

36. Hodgson JM, Puddey IB, Burke V, Beilin LJ, Jordan N. Effects su pressione sanguigna di tè verde e nero bevente. J Hypertens. 1999 aprile; 17(4): 457-63.

37. Il RA di Riemersma, Riso-Evans CA, il RM di Tyrrell, MN di Clifford, mi pende. Flavonoidi del tè e salute cardiovascolare. QJM. 2001 maggio; 94(5): 277-82.

38. Nagao T, Hase T, Tokimitsu I. Un estratto del tè verde alto in catechine riduce il grasso corporeo ed i rischi cardiovascolari in esseri umani. Obesità (Silver Spring). 2007 giugno; 15(6): 1473-83.

39. Yung LM, Leung FP, PESO di Wong, et al. polifenoli del tè avvantaggia la funzione vascolare. Inflammopharmacology. 2008 ottobre; 16(5): 230-4.

40. Rössner S, Sjöström L, Noack R, Meinders EA, perdita di peso di Noseda G., manutenzione del peso e fattori di rischio cardiovascolari migliori dopo 2 anni di trattamento con orlistat per obesità. Ricerca di Obes. 2000 gennaio; 8(1): 49-61.

41. Shi YF, pentola CY, collina J, Gao Y. Orlistat nel trattamento dei pazienti cinesi di peso eccessivo o obesi con il diabete di tipo 2 recentemente diagnosticato. Med di Diabet. 2005 dicembre; 22(12): 1737-43.

42. Oyama T, Saiki A, Endoh K, et al. effetto di acarbose, un inibitore dell'alfa-glucosidasi, sui livelli della massa della lipoproteina lipasi del siero e sullo spessore comune di intima-media dell'arteria carotica in mellito del diabete di tipo 2 trattato dalla sulfonilurea. J Atheroscler Thromb. 2008 giugno; 15(3): 154-9.

43. Hanefeld m., Chiasson JL, Koehler C, il Henkel E, Schaper F, Temelkova-Kurktschiev T. Acarbose rallenta la progressione di spessore di intima-media delle arterie carotiche negli oggetti con tolleranza al glucosio alterata. Colpo. 2004 maggio; 35(5): 1073-8.

44. Udani J, BB di Singh. Assorbimento e perdita di peso del carboidrato di didascalia: un test clinico facendo uso di un proprietario ha frazionato l'estratto del fagiolo bianco. Med di salute di Altern Ther. 2007 luglio-agosto; 13(4): 32-7.

45. Celleno L, Tolaini sistemi MV, D'Amore A, Perricone NV, HG di Preuss. Un integratore alimentare che contiene l'estratto standardizzato del phaseolus vulgaris influenza la composizione corporea degli uomini e delle donne di peso eccessivo. Int J Med Sci. 24 gennaio 2007; 4(1): 45-52.

46. Zhang XQ, Yang MIO, mA Y, tian J, JUNIOR di canzone. Isolamento ed attività di un inibitore dell'alfa amilasi dai fagioli bianchi. Yao Xue Xue Bao. 2007 dicembre; 42(12): 1282-7.

47. Udani J, m. resistente, CC di Madsen. Assorbimento e perdita di peso del carboidrato di didascalia: un test clinico facendo uso del proprietario di marca di fase 2 ha frazionato l'estratto del fagiolo bianco. Altern Med Rev. 2004 marzo; 9(1): 63-9.

48. Lamela m., Anca J, Villar R, Otero J, Calleja JM. Attività ipoglicemica di parecchi estratti dell'alga. J Ethnopharmacol. 1989 novembre; 27 (1-2): 35-43.

49. Iwai K. Antidiabetic ed effetti antiossidanti dei polifenoli in stolonifera di Ecklonia dell'alga bruna in KK-A geneticamente diabetico (y) topi. Ronzio Nutr degli alimenti vegetali. 2008 dicembre; 63(4): 163-9.

50. Zhang J, cultivatore C, Shen J, et al. proprietà antidiabetiche delle frazioni polifenolico-arricchito e del polisaccaride dall'ascophyllum nodosum dell'alga bruna. Può J Physiol Pharmacol. 2007 novembre; 85(11): 1116-23.

51. Disponibile a: http://www.naturalproductsinsider.com/news/2009/12/insea2-reduces-glycemic-response.aspx#. 2 dicembre 2009 raggiunto.

52. Omoruyi F, Adamson I. Digestive e gli enzimi epatici da in ratti diabetici indotti streptozotocin hanno alimentato i supplementi di dikanut (irvingia gabonensis) e di cellulosa. Ann Nutr Metab. 1993; 37(1):14-23.

53. Oben JE, Ngondi JL, CN di Momo, Agbor GA, CS di Sobgui. L'uso dei quadrangularis di un Cissus/combinazione dell'irvingia gabonensis in gestione di perdita di peso: uno studio controllato con placebo della prova alla cieca. Salute DIS dei lipidi. 31 marzo 2008; 7:12.

54. Ngondi JL, Etoundi BC, CB di Nyangono, Mbofung cm, Oben JE. IGOB131, un estratto novello del seme dell'irvingia gabonensis dell'Africa Occidentale della pianta, riduce significativamente il peso corporeo e migliora i parametri metabolici in esseri umani di peso eccessivo in una ricerca controllata placebo randomizzato della prova alla cieca. Salute DIS dei lipidi. 2 marzo 2009; 8: 7.

55. Oben JE, Ngondi JL, Blum K. Inhibition dell'estratto del seme dell'irvingia gabonensis (OB131) sul adipogenesis come mediato via giù il regolamento dei geni di leptina e di PPARgamma ed il su-regolamento del gene di adiponectin. Salute DIS dei lipidi. 13 novembre 2008; 7:44.

56. Osaki S, Kimura T, Sugimoto T, Hizukuri S, alimentazione di Iritani N.L-Arabinosio impedisce gli aumenti dovuto saccarosio dietetico in enzimi lipogenic ed i livelli del triacilglicerolo in ratti. J Nutr. 2001:131:796-9.

57. Benefici di Zeymer U. Cardiovascular di acarbose in tolleranza al glucosio e diabete di tipo 2 alterati. Int J Cardiol. 8 febbraio 2006; 107(1): 11-20.

58. Aronson JK. Gli effetti collaterali di Meyler delle droghe endocrine e metaboliche. New York, NY: Scienza di Elsevier; 2009.

59. Hanefeld m., Cagatay m., Petrowitsch T, Neuser D, Petzinna D, Rupp M. Acarbose riduce il rischio per infarto miocardico nel tipo - 2 pazienti diabetici: una meta-analisi di sette studi a lungo termine. Cuore J. 2004 di EUR gennaio; 25(1): 10-6.

60. Ungvari Z, Parrado-Fernandez C, Csiszar A, meccanismi restrizione calorica di fondo di de Cabo R. e regolamento di durata della vita: implicazioni per invecchiamento vascolare. Circ Res. 14 marzo 2008; 102(5): 519-28.

61. Distacco di Fontana L, di Villareal, PE di Weiss, et al. restrizione di caloria o esercizio: effetti sui fattori di rischio della coronaropatia. Una prova randomizzata e controllata. J Physiol Endocrinol Metab. 2007 luglio; 293(1): E197-202.

62. Fontana L, Meyer TE, Klein S, JO di Holloszy. La restrizione a lungo termine di caloria è altamente efficace nella riduzione del rischio per aterosclerosi in esseri umani. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 27 aprile 2004; 101(17): 6659-63.

63. McCarty MF. Glucomannan minimizza l'impulso postprandiale dell'insulina: un adiuvante potenziale per la terapia hepatothermic. Med Hypotheses. 2002 giugno; 58(6): 487-90.

64. WC di Liu S, di Willett, Manson JE, et al. relazione fra i cambiamenti nelle assunzioni di fibra e prodotti e cambiamenti dietetici del grano nel peso e nello sviluppo di obesità fra le donne di mezza età. J Clin Nutr. 2003 novembre; 78(5): 920-7.

65. Reyna-Villasmil N, Bermudez-Pirela V, Mengual-Moreno E, et al. beta-glucano Avena-derivato migliora significativamente il HDLC e diminuisce LDLC ed il colesterolo non-HDL in individui di peso eccessivo con ipercolesterolemia delicata. J Ther. 2007 marzo; 14(2): 203-12.

66. Deviazione standard di Poppitt, van Drunen JD, McGill A, TB di Mulvey, Fe di Leahy. Il completamento di una prima colazione del alto-carboidrato con il beta-glucano dell'orzo migliora la risposta glicemica postprandiale per i pasti ma non le bevande. L'Asia Pac J Clin Nutr. 2007;16(1):16-24.

67. Bhansali A, Dutta P. Pathophysiology dei prediabetes. Indiano Med Assoc di J. 2005 novembre; 103(11): 594-5.

68. Petersen KF, GI di Shulman. Eziologia di insulino-resistenza. Med di J. 2006 maggio; 119 (5 supplementi 1): S10-6.

69. Emral R, Koseoglulari O, Tonyukuk V, et al. L'effetto del regolamento glycemic a breve termine con il gliclazide e la metformina sul lipemia postprandiale. Diabete di Exp Clin Endocrinol. 2005 febbraio; 113(2): 80-4.

70. Deutsch JC, CR di Santhosh-Kumar, Kolhouse JF. Efficacia di metformina in diabete mellito non insulino-dipendente. Med di N Inghilterra J. 25 gennaio 1996; 334(4): 269-70.

71. Paolisso G, Amato L, Eccellente R, et al. effetto di metformina sull'ingestione di cibo negli oggetti obesi. L'EUR J Clin investe. 1998 giugno; 28(6): 441-6.

72. Ordovas J. Diet/interazioni genetiche ed i loro effetti sugli indicatori infiammatori. Rev. 2007 di Nutr dicembre; 65 (12 pinte 2): S203-7.

73. Raffoul JJ; Guo Z; Soofi A; Heydari AR. Restrizione calorica e stabilità genomica. Invecchiamento di salute di J Nutr. 1999 3(2):102-10.

74. Ardigo D, Valtuena S, Zavaroni I, Baroni MC, complicazioni di Delsignore R. Pulmonary in diabeti melliti: il ruolo di controllo glycemic. La droga di Curr mira all'allergia di Inflamm. 2004 dicembre; 3(4): 455-8.

75. Sc di Chang, Ziegler RG, Dunn B, et al. associazione di apporto energetico e del bilancio energetico con cancro al seno postmenopausale nella prostata, nel polmone, nel colorettali e prova ovarica dello screening dei tumori. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2006 febbraio; 15(2): 334-41.

76. Fujita A, Hashimoto Y, Nakahara K, Tanaka T, Okuda T, Koda M. Effects di una dieta ipocalorica del vegano su attività di malattia e delle condizioni generali in pazienti con l'artrite reumatoide. Rinsho Byori. 1999 giugno; 47(6): 554-60.

77. Andersson COSÌ, Wolk A, Bergström R, et al. energia, assunzione nutriente e rischio di carcinoma della prostata: uno studio basato sulla popolazione di caso-control in Svezia. Cancro di Int J. 11 dicembre 1996; 68(6): 716-22.

78. Filtri SY, l'interruttore di DesMeules m., di Morrison H, di Wen, et al. l'obesità, l'assunzione dell'alta energia, la mancanza di attività fisica ed il rischio di cancro del rene. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2006 dicembre; 15(12): 2453-60.

79. Dahl A, Hassing libbra, Fransson E, et al. Essendo metà della vita in- di peso eccessivo è associato con abilità conoscitiva più bassa ed il declino conoscitivo più ripido nella vita tarda. J Gerontol una biol Sci Med Sci. 6 aprile 2009.

80. Heilbronn LK, de Jonge L, Frisard MI, et al. effetto della restrizione di 6 mesi di caloria sui biomarcatori della longevità, adattamento metabolico e sforzo ossidativo in individui di peso eccessivo: una prova controllata randomizzata. JAMA. 5 aprile 2006; 295(13): 1539-48.

81. HM di Lakka, Laaksonen DE, TUM di Lakka, et al. La sindrome metabolica e la mortalità andcardiovascular totale di malattia in uomini di mezza età. JAMA. 4 dicembre 2002; 288(21): 2709-16.

82. Dekker JM, Girman C, Rodi T, et al. la sindrome metabolica ed il rischio di dieci anni della malattia cardiovascolare nel Hoorn studiano. Circolazione. 2 agosto 2005; 112(5): 666-73.

83. Calle EE, Kaaks R. Overweight, obesità e cancro: prova epidemiologica e meccanismi proposti. Nat Rev Cancer. 2004 agosto; 4(8): 579-91.

84. C più sudicia, Teutenberg K. Il ruolo del fattore di crescita dell'insulina, dell'insulina e dell'enzima didegradazione nell'invecchiamento e nel morbo di Alzheimer del cervello. Plast neurale. 2005;12(4):311-28.

85. Pasman WJ, Heimerikx J, Rubingh cm, et al. L'effetto dell'olio di pinolo coreano sul rilascio in vitro di CCK, sulle sensazioni di appetito e sugli ormoni dell'intestino in donne di peso eccessivo in post-menopausa. Salute DIS dei lipidi. 20 marzo 2008; 7: 10.

86. Poco TJ, Horowitz m., Feinle-Bisset C. Role di colecistochinina nel controllo di appetito e nel regolamento del peso corporeo. Rev. 2005 di Obes novembre; 6(4): 297-306.

87. Flegal chilometro, BI di Graubard, Williamson DF, Gail MH. Le morti in eccesso si sono associate con sottopeso, sovrappeso e l'obesità. JAMA. 20 aprile 2005; 293(15): 1861-7.

88. Il Kr di Fontaine, arrossisce il distacco, Wang la C, Westfall il AO, DB di Allison. Anni di perso di vita dovuto obesità. JAMA. 8 gennaio 2003; 289(2): 187-93.

89. Bouwens m., van de Rest O, Dellschaft N, et al. il completamento dell'olio di pesce induce i profili antinfiammatori di espressione genica in cellule mononucleari del sangue umano. J Clin Nutr. 2009 agosto; 90(2): 415-24.

90. Eyles D, Almeras L, Benech P, Patatian A, Mackay-Sim A, McGrath J, carenza di vitamina D di Féron F. Developmental altera l'espressione dei geni proteine mitocondriali, citoscheletriche e sinaptiche di codifica nel cervello adulto del ratto. Biochimica Mol Biol dello steroide di J. 2007 marzo; 103 (3-5): 538-45.

91. Lagouge m., Argmann C, Gerhart-Hines Z, et al. resveratrolo migliora la funzione mitocondriale e protegge dalla malattia metabolica da SIRT1 e da PGC-1alpha d'attivazione. Cellula. 15 dicembre 2006; 127(6): 1109-22.

92. Chen HW, Lee JY, Huang JY, et al. curcumina inibisce l'invasione e la metastasi della cellula tumorale del polmone tramite il soppressore HLJ1 del tumore. Ricerca del Cancro. 15 settembre 2008; 68(18): 7428-38.

93. Vanoirbeek E, Eelen G, Verlinden L, et al. l'analisi di Microarray delle cellule di cancro al seno MCF-7 ha trattato con il dihydroxyvitamin 1,25 D3 o un analogo di 17 metilico-D-anelli. Ricerca anticancro. 2009 settembre; 29(9): 3585-90.

94. Aneja R, Odoms K, Denenberg AG, ORA di Wong. La teaflavina, un estratto del tè nero, è un composto antinfiammatorio novello. Med di cura di Crit. 2004 ottobre; 32(10): 2097-103.

95. Chen YC, Liang YC, Lin-Shiau SY, CT noioso, Lin JK. Inibizione da di chinasi proteica indotta TPA C e di attività obbligatorie dell'attivatore protein-1 della trascrizione da theaflavin-3,3'-digallate da tè nero in cellule NIH3T3. Alimento chim. di J Agric. 1999 aprile; 47(4): 1416-21.

96. Lin YL, Tsai SH, Lin-Shiau SY, CT noioso, Lin JK. Theaflavin-3,3'-digallate da tè nero blocca la sintasi dell'ossido di azoto giù-regolando l'attivazione del N-F-kappaB in macrofagi. EUR J Pharmacol. 19 febbraio 1999; 367 (2-3): 379-88.

97. Lin JK. Chemoprevention del Cancro dai polifenoli del tè con le vie di modulazione di trasduzione del segnale. Ricerca di Pharm dell'arco. 2002 ottobre; 25(5): 561-71.

98. Bode, vie di trasduzione di Dong Z. Signal: obiettivi per il chemoprevention del cancro di pelle. Lancetta Oncol. 2000 novembre; 1:181-8.

99. Effetti del Lyn-cuoco BD, di Rogers T, di Yan Y, et al. di Chemopreventive degli estratti del tè e varie componenti sulle cellule umane della prostata e pancreatiche del tumore in vitro. Cancro di Nutr. 1999;35(1):80-6.

100. LA di Beltz, Bayer dk, Moss AL, Simet IM. Meccanismi di prevenzione del cancro dai polifenoli del tè verde e nero. Agenti anticancro Med Chem. 2006 settembre; 6(5): 389-406.

101. Lee CK, Pugh TD, Klopp RG, Edwards J, DB di Allison, Weindruch R, TUM di Prolla. L'impatto di acido alfa-lipoico, del coenzima Q10 e della restrizione calorica sulla durata e dei modelli di espressione genica in topi. Med libero di biol di Radic. 15 aprile 2004; 36(8): 1043-57.

102. Pearson kJ, Baur JA, Lewis KN, et al. resveratroli ritarda il deterioramento relativo all'età ed imita gli aspetti trascrizionali della restrizione dietetica senza durata d'estensione. Cellula Metab. 2008 agosto; 8(2): 157-68.

103. Baur JA, Pearson kJ, prezzo nl, et al. resveratrolo migliora la salute e la sopravvivenza dei topi su una dieta di alto-caloria. Natura. 16 novembre 2006; 444(7117): 337-42.

104. Barger JL, Kayo T, Vann JM, et al. Una dose bassa dei resveratroli dietetici parzialmente imita la restrizione calorica e ritarda i parametri di invecchiamento in topi. PLoS uno. 4 giugno 2008; 3(6): e2264.

105. Crujeiras ab, Parra D, Milagro FI, et al. l'espressione differenziale dello sforzo ossidativo e l'infiammazione hanno collegato i geni in cellule mononucleari del sangue periferico in risposta ad una dieta ipocalorica: uno studio di Nutrigenomics. OMICS. 2008 dicembre; 12(4): 251-61.

106. Caramia G. Omega-3: dall'olio di fegato di merluzzo al nutrigenomics. Minerva Pediatr. 2008 agosto; 60(4): 443-55.

107. Salti il DB. Regolamento poli-insaturo dell'acido grasso N-3 di trascrizione genica epatica. Curr Opin Lipidol. 2008 giugno; 19(3): 242-7.

108. Kornman K, Rogus J, Roh-Schmidt H, et al. inibizione genotipo-selettiva Interleukin-1 dei mediatori infiammatori da un botanico: un proof of concept di nutrigenetics. Nutrizione. 2007 novembre; 23 (11-12): 844-52.

109. Kennedy BK, Steffen KK, Kaeberlein M. Ruminations sulla restrizione e sull'invecchiamento dietetici. Cellula Mol Life Sci. 2007 giugno; 64(11): 1323-8.

110. Guarente L, restrizione di Picard F. Calorie--il collegamento SIR2. Cellula. 25 febbraio 2005; 120(4): 473-82.

111. Dilova, I., Easlon, E. e Lin, restrizione di S. Calorie e la sostanza nutriente che percepisce le vie di segnalazione. Cellula Mol Life Sci. 2007;64:752-67.

112. Chen D, Guarente L. SIR2: un obiettivo potenziale per il mimetics di restrizione di caloria. Tendenze Mol Med. 2007;13:64-71.

113. Longo VD. Collegamento i sirtuins, segnalazione di IGF-I e dell'inedia. Exp Gerontol. 2009;44:70-4.

114. Rimando, Cuendet m., Desmarchelier C, Mehta RG, Pezzuto JM, duca SO. Attività chemopreventive ed antiossidanti di pterostilbene, un analogo naturale del Cancro dei resveratroli. Alimento chim. di J Agric. 5 giugno 2002; 50(12): 3453-7.

115. Dott di Joseph JA, di Fisher, Cheng V, Rimando, B. Cellular Shukitt-sano ed effetti comportamentistici degli analoghi di resveratroli dello stilbene: implicazioni per la riduzione degli effetti deleteri di invecchiamento. Alimento chim. di J Agric. 26 novembre 2008; 56(22): 10544-51.

116. Cichocki m., Paluszczak J, Szaefer H, Piechowiak A, Rimando, Baer-Dubowska W. Pterostilbene è ugualmente potente come resveratroli nell'inibizione NFkappaB, AP-1, COX-2 e del iNOS attivati 12-O-tetradecanoylphorbol-13-acetate nell'epidermide del topo. Mol Nutr Food Res. 2008 giugno; 52 supplementi 1: S62-70.