Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista luglio 2010
Rapporti

Liberi le difese interne della vostra pelle

Da Rona Cherry
Fermata novella Photoaging dei composti della pianta

Fermata novella Photoaging dei composti della pianta

Pensate normalmente alla protezione da invecchiamento ultravioletto della pelle come qualcosa che debba avere luogo dall'esterno del vostro corpo, bloccando fuori la radiazione solare. Ma la nuova ricerca rivela che i fattori interni sono appena come critici per la protezione di pelle ottimale.

La ricerca clinica indica che sopra ingestione, gli estratti sicuri e pronto-metabolizzati della pianta forniscono la vostra pelle di protezione straordinaria dal photoaging.1 rallentano l'assorbimento dei raggi (UV) ultravioletti nocivi e smussano il danno potenzialmente cancerogeno del DNA inflitto dai radicali liberi Sun-generati.2,3

Molto è stato scritto circa come i raggi ultravioletti della combustione del sole nocciono alla nostri salute ed aspetto. Eppure malgrado gli avvertimenti, più di due milione4 persone negli Stati Uniti saranno diagnosticate con il cancro di pelle questo anno da solo. Tassi di melanoma— la forma più pericolosa di pelle Cancro-non solo si è raddoppiata in questi ultimi 10-20 anni , ma continua ad aumentare annualmente 3% - 7%.5

In uno studio, gli estratti novelli della pianta hanno dimostrato un rapporto di riproduzione impressionante di 54% dell'attività degli enzimi didegradazione e di un'inibizione di 86% di enzimi che ripartono l'acido ialuronico— l'idratante naturale della vostra pelle!6

In questo articolo, imparerete dei meccanismi da cui determinati phytonutrients possono compensare significativamente le devastazioni di eccessiva esposizione UV che conducono ad invecchiamento prematuro della pelle.

Difese di sostegno della pelle

Per secoli, i nativi dell'Honduras hanno protetto stessi contro la solarizzazione, i tumori, psoriasi ed altri disordini della pelle ingerendo una felce estraggono conosciuto come leucotomos del Polypodium. Un rapporto iniziale sui suoi effetti è stato pubblicato in natura più di 40 anni fadi 7 e da allora i test clinici hanno dimostrato che dell'l'estratto ricco d'antiossidante sostiene le difese della pelle contro il danno dei raggi UV.

2004 uno studio1 dai ricercatori di Harvard su nove volontari sani esaminati se i leucotomos del Polypodium proteggerebbero la fiera agli oggetti dalla carnagione chiara da danno del sole. Alcuni sono stati dati le dosi orali dell'estratto della felce (7,5 mg/kg del peso corporeo quotidiano, o di circa 525 mg per una persona da 154 libbre), alcuni non erano e poi tutti sono stati esposti alle dosi differenti di radiazione solare artificiale. Dopo 24 ore, i ricercatori hanno prelevato i campioni di biopsia per determinare la quantità di rossore della pelle dovuto infiammazione (eritema).

Difese di sostegno della pelle

I risultati hanno indicato che coloro che aveva preso l'estratto avevano avvertito “significativamente„ meno da danno indotto da UV, compreso meno cellule della solarizzazione, indicatori della lesione indotta dalla luce del tessuto. L'estratto ha inibito l'infiltrazione dei mastociti, che scaricano i prodotti chimici nel corpo che causano l'infiammazione, il rossore ed itching. Inoltre ha avuto un effetto protettivo sulle cellule sensibili alla radiazione di Langerhans, cellule immuni di Cancro-combattimento chiave trovate nello strato esterno di pelle ( l'epidermide). I ricercatori di Harvard hanno concluso che i leucotomos del Polypodium è “un efficace agente chemophotoprotective sistemico.„1

Un altro studiano,8 condotti nel 2007 dagli scienziati a Milano, Italia, trovata che l'estratto di leucotomos del Polypodium era utile a quegli individui con un'alta sensibilità al sole citato spesso come “avvelenamento del sole.„ Sono stati reclutati per la prova 26 pazienti che hanno sofferto dalla reazione leggera polimorfica, una circostanza in cui le chiazze cutanee possono svilupparsi dopo l'esposizione ragionevolmente limitata del sole. Due altri hanno avuti orticaria solare, una forma rara di alveari causati tramite l'esposizione a luce UV. Tutti gli oggetti precedentemente non avevano reagito ai trattamenti disponibili usuali.

Venticinque dei pazienti hanno risposto ai criteri per la valutazione e sono stati esposti a luce solare mentre richiedevano ad una dose orale di 480 mg di leucotomos del Polypodium un il giorno. Le loro risposte sono state confrontate alle loro esperienze precedenti ad esposizione alla luce solare senza il beneficio degli estratti di leucotomos del Polypodium.

I ricercatori hanno riferito che gli oggetti hanno reagito bene all'estratto della felce, con 80% dei pazienti che riferiscono il beneficio dal suo uso. “L'attività photoprotective del Polypodium che i leucotomos erano significativi,„ ha scritto i ricercatori. Inoltre, l'estratto della felce era ben tollerato e non ha causato alcuni effetti collaterali indesiderati.

Ruolo nell'invecchiamento della pelle

Ruolo nell'invecchiamento della pelle

Uno studio recente ha trovato che i leucotomos del Polypodium potrebbero potenzialmente trasformarsi in in un ingrediente antinvecchiamento importante.9

I ricercatori hanno studiato l'effetto dell'estratto della felce, che è ricco in polifenoli, sui fibroblasti cutanei umani. Gli scienziati hanno studiato l'impatto dei leucotomos del Polypodium sui fibroblasti irradiati UV e su quelli che erano in vitro non irradiato. I ricercatori erano particolarmente interessati nell'espressione degli enzimi e della crescita di trasformazione fattore-beta (TGF-beta) che sono conosciuti per colpire le proteine extracellulari della matrice quali elastina e collagene, responsabili della conservazione della pelle duttile e costante.

Nello studio, hanno esaminato come i leucotomos del Polypodium colpisce le proteinasi metalliche della matrice (MMPs) —enzimi che ripartono il collagene e che sono stimolati tramite l'esposizione a luce UV.

Lo studio ha trovato che i leucotomos del Polypodium possono svolgere un ruolo nell'impedire l'invecchiamento della pelle direttamente inibendo l'espressione di MMP. Allo stesso tempo, l'estratto della felce ha dimostrato i suoi effetti protettivi stimolando determinati tipi di collageni. Interessante, i leucotomos del Polypodium hanno stimolato la produzione del collagene ed inoltre ha fatto diminuire la sua degradazione dal MMPs.

Perché Fern Extract è efficace

Nel corso degli anni, i ricercatori hanno studiato se antiossidanti quale il tocoferolo orale (vitamina E), l'ascorbato (vitamina C) ed i carotenoidi sono efficaci nella protezione contro i raggi ultravioletti del sole.10,11 studio ha indicato i risultati varianti, un po'di più che promette che altri. Tuttavia, quando tutto l'effetto foto-protettivo è stato osservato, era solitamente dopo amministrazione prolungata degli antiossidanti.12 così perché è i leucotomos del Polypodium più efficaci di altri antiossidanti?

In un articolo pubblicato questo aprile,3 il Dott. Salvador Gonzalez, un medico-ricercatore rinomato in dermatologia e la foto-medicina al centro commemorativo del Cancro di Sloan-Kettering, hanno esaminato parecchi meccanismi proposti da cui l'ingrediente naturale sembra lavorare:

  • L'estratto di leucotomos del Polypodium contiene un'alta percentuale dei composti fenolici quali acido caffeico ed acido ferulico, antiossidanti che proteggono la pelle da eritema. L'estratto della felce inibisce la formazione di radicali liberi e del danno ossidativo quel risultati da radiazione UV.3
  • Protegge le cellule e previene danni to DNA. Uno studio recente di 10 volontari sani ha trovato che i leucotomos del Polypodium hanno mostrato una tendenza verso impedire l'aumento nei livelli della soppressione comune (un indicatore photoaging), poichè la radiazione di UVA è stata aumentata.13
  • Gli estratti della felce esibiscono gli effetti antinfiammatori potenti nel tessuto della pelle.3
  • Inoltre impedisce i raggi UV la soppressione della funzione immune, che è importante nell'impedire i cambiamenti cellulari nocivi che potrebbero condurre allo sviluppo del cancro di pelle.1

I leucotomos del Polypodium non solo ha effetti a breve termine come inibizione la produzione reattiva di specie dell'ossigeno (radicali liberi) e del danno del DNA, ma gli effetti a breve termine “traducono in prevenzione a lungo termine di photoaging e photocarcinogensis,„ il Dott. Gonzalez ha detto.3

Ha notato che poiché i leucotomos del Polypodium possono essere amministrati oralmente potrebbe fare diminuire l'incidenza di fototossicità in individui con i disordini della pelle dell'difficile--ossequio quali la psoriasi e la vitiligine (perdita di pigmento in toppe della pelle) che stanno subendo i trattamenti UV.3

Come i raggi del Sun vi colpiscono

Lo strato di ozono della terra filtra la maggior parte dei raggi nocivi del sole, ma quei raggi-UVA di ultravioletto ed UVB-che riesca a penetrare l'ozono entrambe abbronzatura ed a danneggiare la pelle. Bloccando questi aiuti dei raggi impedisca una matrice dei problemi compreso la solarizzazione, photoaging, immunità abbassata contro l'infezione ed i cancri di pelle.

I raggi UVA,24 che compongono circa 95% di radiazione UV, hanno una lunghezza d'onda (320-400 nanometro) che penetra nello strato più profondo della pelle. La luce ultravioletta genera le specie reattive distruttive dell'ossigeno che interferiscono con il meccanismo della riparazione del DNA. UVA inoltre sopprime le cellule speciali di Langerhans del sistema immunitario che sono incaricate del distruggere le sostanze nocive quali i microrganismi o le tossine prima che possano danneggiare la pelle o penetrare più ulteriormente nel corpo. I raggi UVA inoltre avviano una ripartizione delle fibre del collagene. Il risultato: la pelle sviluppa le grinze, depressioni, l'età macchia, si asciuga, diventa ruvida e si assottiglia.

I raggi di UVB hanno una più breve lunghezza d'onda (290-320 nanometro) che i raggi UVA, ma possono penetrare l'epidermide, la superficie esterna della pelle, DNA danneggiante e dei cancri le solarizzazioni causare, il gonfiamento e la maggior parte di pelle.

I cancri di pelle cominciano una volta UV danni da radiazione che il DNA quel controlla la crescita della cellula epiteliale. Gli esperti credono che entrambe le forme di raggi UV svolgano un ruolo nel cancro di pelle, sebbene i raggi di UVB siano una causa più potente di alcuni cancri di pelle. L'una o due solarizzazione di vescica presto nella vita può notevolmente aumentare il rischio di vita di sviluppare il melanoma.25

Le nuove combinazioni offrono la più protezione

Interessante, le combinazioni di vari antiossidanti sono state trovate per avere effetti sinergici, rendenti le formulazioni che sono più utili di c'è ne di diversi composti hanno usato da solo.14 studi hanno indicato che quando parecchi antiossidanti si combinano in un prodotto di cura di pelle, i benefici da pelare possono essere maggiori e gli aumenti photoprotective di effetto.15,16

Per esempio, è ben noto che l'esposizione del sole non è la sola causa di invecchiamento accelerato della pelle. Lo sforzo può anche danneggiare la nostra pelle, organo del corpo il più grande come pure le varie parti del corpo.Lo sforzo riducentesi 17 può quindi essere significativo nel miglioramento della condizione della pelle globale.

In una prova alla cieca, lo studio randomizzato, controllato con placebo, in vitro, una preparazione privata che contengono l'uva spina indiana (emblica di Phyllanthus) e gli estratti di ashwagandha hanno dimostrato un'inibizione di 54% di enzimi che ripartono il collagene e un'inibizione di quelli che ripartono l'acido ialuronico, l'idratante naturale di 86% della pelle.6

Mentre gli aiuti di ashwagandha proteggono la pelle dagli effetti dello sforzo, inoltre contribuisce ad avvantaggiare gli stati di salute in relazione con lo sforzo. In un randomizzato, la prova alla cieca, prova controllata con placebo, 98 adulti cronicamente sollecitati è stata assegnata per ricevere un estratto standardizzato brevettato di ashwagandha per i 60 giorni. Hanno ricevuto una volta o due volte al giorno qualsiasi 125 mg, 250 mg due volte al giorno, o un placebo. I loro livelli di sforzo sono stati misurati in tutto lo studio e la pressione sanguigna è stata presa all'inizio ed alla conclusione dello studio.18

Le nuove combinazioni offrono la più protezione

I ricercatori hanno trovato che tutti e tre i gruppi che prendono il ashwagandha hanno ridotto il loro sforzo ed ansia ed hanno abbassato i loro livelli di pressione sanguigna. Il gruppo che riceve la dose più bassa di 125 mg una volta al giorno ha avuto un rapporto di riproduzione di 62% dell'ansia rispetto a quelle al placebo, ai punteggi di ansia che diminuiscono ancora ulteriore negli altri due gruppi. Inoltre, il gruppo che riceve la dose quotidiana di 125 mg ha mostrato ai 14,5% la riduzione dei livelli del cortisolo e un aumento 13,2% in DHEA, con gli altri due gruppi che riferiscono i benefici significativamente più notevoli. Inoltre, tutti e tre i gruppi che prendono il ashwagandha hanno visto un calo definito nei loro livelli di proteina C-reattiva, che è una misura di infiammazione all'interno del corpo.

I ricercatori hanno concluso che “l'uso quotidiano del withania somnifera (anche conosciuto come il ashwagandha) avvantaggierebbe la gente che soffre dagli effetti dello sforzo e dell'ansia senza alcuni effetti contrari.„18

Nella risposta, i leucotomos del Polypodium recentemente si è combinato con una forma brevettata di emblica di Phyllanthus ( dall'uva spina indiana) e di ashwagandha— un'erba medicinale che è stata usata per le migliaia di anni dai professionisti di Ayurvedic. I ricchi in flavonoidi e lattoni steroidei hanno chiamato i withanolides, ashwagandha lavora come adaptogen per alleviare il danno che lo stress emotivo può infliggere su pelle.3,6,19,20

Riassunto

La maggior parte di noi venire a mancare per riconoscere gli effetti d'accelerazione del sole di ogni giorno ray l'esposizione alla pelle. Appena dieci minuti un il giorno dell'esposizione normale del sole è l'equivalente intenzionalmente di bagno al sole per più un'ora ogni settimana.

Liberi le difese interne della vostra pelle

L'autodifesa di Sun è cruciale da impedire il cancro di pelle, l'invecchiamento della pelle e la soppressione del sistema immunitario. Anche quando usando una protezione solare, molti di noi sono applicatori meno che perfetti e contradditori della protezione attuale.

I leucotomos del Polypodium è una pianta tropicale della felce con le proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie potenti che pulisce i radicali liberi, protegge il DNA ed assicura la protezione significativa contro altri pericoli UV. I leucotomos del Polypodium, una volta presi oralmente, funziona come protettore della pelle ad un livello cellulare profondo.

Questo estratto della felce, con l'uva spina e il ashwagandha indiani, comunque non è destinato a sostituire le protezioni solari attuali e non dovrebbe dare chiunque una sensazione di sicurezza falsa circa la loro esposizione del sole.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a
1-866-864-3027.

Che cosa dovete conoscere: Liberi le difese interne della vostra pelle
  • Sezione trasversale di pelle umana con il melanoma.
    Sezione trasversale di pelle umana con il melanoma.
    I leucotomos del Polypodium è una pianta della felce che si sviluppa nelle giungle e nelle foreste pluviali del Honduran.
  • Le felci sono state utilizzate per vari scopi medicinali, possibilmente a cominciare da Dioscorides, da un medico greco e dalla parte posteriore del botanico nel I secolo.21 il Mayans antico lo hanno utilizzato come tè nella loro dieta quotidiana per purificare il sangue.
  • Gli indigeni del Centro e Sudamerica hanno usato l'estratto di leucotomos del Polypodium per secoli per il trattamento dei disturbi della pelle quali la psoriasi, la dermatite atopica e la solarizzazione.
  • Sostegnhi alla ricerca l'uso dei leucotomos del Polypodium come “protezione solare interna.„22,23
  • Ashwagandha è un più noto tonico di Ayurvedic per l'affare d'aiuto degli individui con lo sforzo. Inoltre è conosciuto come ginseng indiano.18
  • Ashwagandha allevia il danno che lo stress emotivo può infliggere sulla pelle e il emblica di Phyllanthus (uva spina indiana) assicura la protezione antiossidante potente contro i radicali liberi pelle-offensivi.18,19
  • Questi tre ingredienti proteggono insieme dagli effetti nocivi del sole e funzionano per tenere la pelle sembrare lisci, bei e sani.
Riferimenti

1. Middelkamp-Hup m., Pathak mA, Parrado C, et.al. L'estratto orale di leucotomos del Polypodium fa diminuire dal il danno indotto da ultravioletta di pelle umana. J Acad Dermatol. 2004 dicembre; 51(6): 910-8.

2. González S, Pathak mA, Cuevas J, Villarrubia VG, TB di Fitzpatrick. Attuale o somministrazione orale con un estratto di leucotomos del Polypodium impedisce la solarizzazione acuta e da reazioni come pure da svuotamento phototoxic indotti psoralen delle cellule di Langerhans in pelle umana. Photodermatol Photoimmunol Photomed. 1997 febbraio-aprile; 13 (1-2): 50-60.

3. Gonzalez S, Gilaberte Y, comprensioni di Philips N. Mechanistic nell'uso dei leucotomos di un Polypodium estrae come agente photoprotective orale ed attuale. Photochem Photobiol Sci. 2010 aprile; 9(4): 559-63.

4. Rogers HW, Weinstock mA, Harris AR, et al. stima di incidenza del cancro di pelle di nonmelanoma negli Stati Uniti, 2006. Arco Dermatol. 2010 marzo; 146(3): 283-7.

5. Disponibile a: http://www.medscape.com/viewarticle/470300_2. 3 maggio 2010 raggiunto.

6. LLC di NutraGenesis. Dati sull'archivio. 2008.

7. Horvath A, Alvarado F, Szöcs J, de Alvardo ZN, effetti del calagualine, un saponine antitumoral di Padilla G. Metabolic dei leucotomos del Polypodium. 17 giugno Nature.1967; 214(5094):1256-8.

8. Caccialanza m., Percivalle S, Piccinno R, attività di Brambilla R. Photoprotective dell'estratto orale di leucotomos del polypodium in 25 pazienti con i photodermatoses idiopatici. Photodermatol Photoimmunol Photomed. 2007 febbraio; 23(1): 46-7.

9. Philips N, Conte J, Chen YJ, et al. il regolamento utile dei matrixmetalloproteinases e dei loro inibitori, i collageni fibrillari e la crescita di trasformazione fattore-beta dai leucotomos del Polypodium, direttamente o in fibroblasti cutanei, ultravioletto hanno irradiato i fibroblasti e le cellule del melanoma. Ricerca di Dermatol dell'arco. 2009 agosto; 301(7): 487-95.

10. Effetto di Eberlein-Konig B, di Placzek m., di Przybilla B. Protective contro la solarizzazione di acido ascorbico sistemico combinato orale (vitamina C) e D-alfa-tocoferolo (vitamina E). J Acad Dermatol.1998 gennaio; 38(1): 45-8.

11. Stahl W, Sies H. Carotenoids ed i flavonoidi contribuiscono alla protezione nutrizionale contro danno della pelle da luce solare. Mol Biotechnol. 2007 settembre; 37(1): 26-30.

12. Sies H, protezione di Stahl W. Nutritional contro danno della pelle da luce solare. Annu Rev Nutr. 2004;24:173-200.

13. Villa A, Viera m., Amini S, et al. diminuzione della soppressione “comune„ di ultravioletto A indotta dalla luce in volontari sani dopo il supplemento orale dell'estratto di leucotomos del Polypodium in un test clinico randomizzato. J Acad Dermatol. 2010 marzo; 62(3); 511-3.

14. Greul AK, Grundmann JU, Heinrich F, et al. fotoprotezione di pelle umana UV-irradiata: una combinazione antiossidante di vitamine E e C, carotenoidi, selenio e proantocianidine. Pelle Physiol di Pharmacol Appl della pelle. 2002 settembre-ottobre; 15(5): 307-15.

15. Stahl W, Heinrich U, Jungmann H, Sies H, Tronnier H. Carotenoids ed i carotenoidi più la vitamina E proteggono da eritema indotto dalla luce ultravioletto in esseri umani. J Clin Nutr. 2000 marzo; 71(3): 795-8.

16. Palombo P, Fabrizi G, Ruocco V, et al. effetti a lungo termine benefici trattamento antiossidante orale/attuale combinato con i carotenoidi luteina e zeaxantina su pelle umana: una prova alla cieca, studio controllato con placebo. Pelle Pharmacol Physiol. 2007;20(4):199-210.

17. Buljan D, Buljan m., Zivković sistemi MV, aspetti di Situm M. Basic dello psychodermatology. Psychiatr Danub. 2008 settembre; 20(3): 415-8.

18. Biswajit A, Hazra J, Mitra A, Abedon B, Ghosal S. Un estratto standardizzato di withania somnifera riduce significativamente i parametri in relazione con lo sforzo in esseri umani cronicamente sollecitati: Una prova alla cieca, studio randomizzato e controllato con placebo. JANA. 2008; 11(1): 50-6.

19. ST di Chen, Liou SY, Chang YL. Una valutazione antiossidante di tre estratti di adaptogen. J Chin Med. 2008;36(6):1209-17.

20. Padmavathi B, PC di Rath, Rao AR, Singh RP. Le radici del withania somnifera inibiscono la carcinogenesi della pelle e del forestomach in topi. Evid ha basato il Med di Alternat del complemento. 2005 marzo; 2(1): 99-105.

21. Leucotomos di Walsh N. Polypodium per protezione di pelle. Notizie della medicina interna. 1° maggio 2006.

22. Alcaraz sistemi MV, Pathak mA, Rius F, Kollias N, González S. Un estratto di leucotomos del Polypodium sembra minimizzare determinati cambiamenti photoaging in un modello glabro dell'animale del topo dell'albino. Uno studio pilota. Photodermatol Photoimmunol Photomed. 1999 giugno-agosto; 15 (3-4): 120-6.

23. Gli effetti di Philips N, di Smith J, di Keller T, di Gonzalez S. Predominant dei leucotomos del Polypodium su integrità della membrana, la perossidazione lipidica e l'espressione di elastina e di matrixmetalloproteinase-1 nella radiazione ultravioletta hanno esposto i fibroblasti e i keratinocytes. J Dermatol Sci. 2003 giugno; 32(1): 1-9.

24. Disponibile a: www.skincancer.org/understanding-uva-and-uvb.html. 26 aprile 2010 raggiunto.

25. Titus-Ernstoff L, sidro di pere EA, Spencer SK, Gibson J, Ding J, Cole B, sig.ra di Ernstoff. Melanoma primario multiplo: risultati biennali da uno studio basato sulla popolazione. Arco Dermatol. 2006 aprile; 142(4): 433-8.