Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista marzo 2010
Sulla copertura

Come gli esseri umani invecchianti possono rallentare ed invertire l'aterosclerosi


Da Richard Hathaway

Come amplificare i vostri livelli PON-1

La ricerca più recente indica che il melograno ed i suoi estratti possono elevare significativamente i livelli di attività PON-1 nel corpo. Il melograno fa questo con una serie di vie biomolecolari distinte che comprendono l'infiammazione di combattimento ed adesione di LDL e espressione genica favorevole di modulazione.

Gli estratti del melograno riducono l'ossidazione e l'infiammazione in gran parte con il loro effetto su attività PON-1, intervenente ad ogni punto nello sviluppo di aterosclerosi.33

Come amplificare i vostri livelli PON-1

L'aterosclerosi comincia con l'ossidazione di colesterolo di LDL. LDL nocivo “si agglutina insieme„ e si accumula in cellule di sistema immunitario specializzate chiamate cellule della schiuma. Le cellule della schiuma invadono le pareti del vaso sanguigno, avviando le risposte infiammatorie e la formazione di placca aterosclerotica in anticipo.

La placca infiammata attira la grumo-formazione delle piastrine, conducenti infine ad uno stringimento dei vasi sanguigni che limita il flusso sanguigno. Una volta infiammate le placche rottura-o i grumi si formano che il intero-tessuto del flusso sanguigno del blocco muore, producendo un attacco di cuore o un colpo, secondo posizione.

Un gruppo dedicato di ricercatori israeliani ha condotto il modo in dettaglio come il melograno interrompe la formazione di aterosclerosi a ciascuno di questi inerenti allo sviluppo fase-e i giochi cruciali di ruolo PON-1 in questo processo. Hanno cominciato nel 2000 con uno studio del punto di riferimento che ha messo a fuoco sulle proprietà antiossidanti del melograno.

Il gruppo ha cominciato con un gruppo di volontari maschii in buona salute, con i topi del laboratorio geneticamente costruito per sviluppare l'aterosclerosi.33 quando i soggetti umani hanno consumato il succo del melograno per 2 settimane, i ricercatori hanno trovato le riduzioni drammatiche di LDL “agglutinarsi„ e la conservazione in navi, accompagnate da un aumento di 20% nell'attività PON-1. Nei topi aterosclerosi-inclini, un rapporto di riproduzione di 90% dell'ossidazione di colesterolo di LDL è stato visto. I topi completati inoltre hanno sviluppato i comandi più piccolo senza aggiunte aterosclerotici delle lesioni 44%, un effetto attribuito a riduzione del numero delle cellule infiammatorie della schiuma.

I ricercatori israeliani hanno continuato ad indicare che l'estratto del melograno ed il succo concentrati del melograno hanno indotto effetto-uguale profondo protettivo in topi con aterosclerosi avanzata.34 che il melograno non solo ha ridotto l'accumulazione di grasso ossidato in macrofagi all'interno di cellula- lo hanno invertito , amplificando l'uscita di colesterolo da 39%! Cioè il melograno può potere interrompere e perfino aterosclerosi inversa, impedirla non appena.

Dopo le scoperte del punto di riferimento del gruppo israeliano, la prova complementare supplementare è emerso. Gli scienziati hanno trovato che i polifenoli del melograno si sono accumulati dentro dei macrofagi arteriosi (cellule immuni) che assorbono il colesterolo di LDL, impedenti loro di ossidare il loro carico di LDL e di tenerli da tornitura nelle cellule pericolose della schiuma.35 inoltre hanno osservato che da elevazione indotta da melograno nell'attività PON-1 ha stimolato la ripartizione del colesterolo ossidato esistente di LDLanche in placche aterosclerotiche che già si sono formate.

I risultati supplementari di interesse sono stati rivelati in pazienti con stenosi dell'arteria carotica,36 uno stringimento dei vasi sanguigni principali fornenti il cervello. Questi individui sono a molto ad alto rischio per il colpo.

Altri rinforzatori PON-1

Dopo un anno, i pazienti in questo melograno dato studio hanno avvertito un aumento di 83% nei livelli PON-1 ed i loro livelli ossidati di LDL conseguentemente sono caduto da un 90% notevole. Il gruppo del placebo ha peggiorato da 9% mentre lo stringimento dell'arteria carotica è stato invertito da 30% nei pazienti completati melograno. Ciò traduce ad un importante crescita in flusso sanguigno al cervello in quelli facendo uso del melograno. Entrambi i gruppi continuati prendendo i loro farmaci convenzionali.36

La capacità di PON-1 potente di inibire la perossidazione lipidica in questo gruppo di studio del melograno sembra provocare la riduzione sostanziale del rischio del colpo per i pazienti con aterosclerosi. Altri benefici sono stati veduti pure: i livelli del siero di anticorpi diretti contro LDL ossidato (contributori importanti alla componente infiammatoria di aterosclerosi) sono caduto da 19%, mentre lo stato antiossidante del plasma totale è aumentato di uno sbalordire 130%. La pressione sanguigna sistolica inoltre è stata ridotta di 12% in pazienti completati nel corso di un anno.36

La prova inoltre è emerso per il ruolo di PON-1 in gestione del diabete attraverso il consumo del melograno. Quando i pazienti con il diabete di tipo 2 sono stati confrontati ai comandi sani, i loro livelli PON-1 sono stati trovati per essere diminuiti di 23%. Quando questi stessi pazienti sono stati dati il succo del melograno (50 mL/day per 3 mesi), la loro attività del siero PON-1 è aumentato di 24%, aiutando il restauro ai livelli sani.37

Nel 2007, i ricercatori hanno scoperto i geni aumentati polifenoli del melograno per PON-2 nei macrofagi di LDL-lavaggio.38 PON-2 sono una molecola strettamente connessa a PON-1 che esercita gli effetti similmente benefici. L'incremento risultante della produzione di PON-2 direttamente ha migliorato lo stato ossidativo di queste cellule.

Upregulation dei geni PON-1 inoltre è stato documentato in cellule di fegato esposte ai polifenoli del melograno— un beneficio critico, poiché le cellule di fegato sono responsabili di produzione PON-1.39 in questi ultimi anni ricercatori inoltre hanno dimostrato che il melograno stabilizza il legame molecolare di PON-1 con HDL utile. Le molecole PON-1 possono degradarsi col passare del tempo, staccando dalla molecola di HDL “della madre„. Gli estratti del melograno sono stati indicati per rinforzare e sostenere il legame molecolare fra i complessi-quindi di HDL e di PON-1 che proteggono HDL dal decadimento ossidativo.40,41

Altri rinforzatori PON-1

La prova ben fondata recentemente è emerso per parecchi composti con gli effetti cardioprotective conosciuti che possono anche aumentare favorevole i vostri livelli PON-1. Il consumo moderato di vino, di birra e di alcoli è associato con un aumento nell'attività PON-1.42 polifenoli del vino rosso aumentano l'attività PON-1 e riducono l'ossidazione di LDL.16,43,44 specificamente, il resveratrolo, il più noto dei polifenoli del vino rosso, esercita il controllo potente sopra il gene PON-1, aumentante l'espressione PON-1 in cellule di fegato umane e proteggente dall'aterosclerosi nei modelli animali.45,46 (il fegato è dove PON-1 è prodotto nel corpo.)

Riassunto

La quercetina, un altro polifenolo trovato in vino rosso e molte altre fonti della pianta, inoltre aumenta l'espressione genica PON-1, proteggente dall'ossidazione di LDL.La quercetina 47 inoltre possiede i numerosi meccanismi

melograno, contribuisce a stabilizzare e conservare l'attività PON-1 contro lo sforzo ossidativo.48

Riassunto

Il danneggiamentoradicale senza di perossidazione lipidica della cellula sana membrana-è un fattore di invecchiamento primario implicato nell'inizio di numerose malattie degeneranti. PON-1 (paraoxonase-1) è un enzima sotto-riconosciuto allegato a HDL utile che è stato indicato a perossidazione lipidica del blocco. La ricerca recente suggerisce che PON-1 possa servire da difesa ardua contro le numerose malattie di invecchiamento, compreso la malattia cardiaca, la sindrome metabolica, l'artrite e determinati cancri.26,29,32,49,50 livelli PON-1 diminuiscono con l'età d'avanzamento, contribuente ad un declino nell'effetto cardioprotective di HDL. Il melograno è stato indicato per elevare l'attività PON-1 e per sostenere la sua attività nel corpo. È stato indicato per aumentare il gene che governa la produzione PON-1, aumentante la sua uscita in cellule di fegato ed elevante la sua concentrazione nel sangue. Gli estratti del melograno proteggono e sostengono l'attività PON-1 al livello molecolare, impedente la sua degradazione e mantenente il suo legame all'interno del complesso molecolare di HDL. La prova emergente suggerisce che i resveratroli e la quercetina possano esercitare i simili effetti sui livelli PON-1 e sull'attività.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

1. Okumachi Y, medicina di Yokono K. Anti-aging: la prova al valore delle droghe antipertensive, degli ipoglicemizzanti e delle statine. Il Giappone Rinsho. 2009 luglio; 67(7): 1372-6.

2. Ipotensivo di Kekes E. Combined e terapia antilipemic come una delle colonne nella strategia preventiva poli-farmacologica per i pazienti con l'alto rischio cardiovascolare. Orv Hetil. 28 settembre 2008; 149(39): 1827-37.

3. Regolamento di Y. Opposite di Gouedard C, di Koum-Besson N, di Barouki R, della spugnola paraoxonase-1 del gene umano PON-1 dal fenofibrato e statine. Mol Pharmacol. 2003 aprile; 63(4): 945-56.

4. Rozenberg O, Rosenblat m., Coleman R, Shih dm, carenza di Aviram M. Paraoxonase (PON-1) è associato con lo sforzo ossidativo aumentato del macrofago: studi nei topi di PON-1-knockout. Med libero di biol di Radic. 15 marzo 2003; 34(6): 774-84.

5. Leu franco, Wittekoek ME, Prins J, Kastelein JJ, Voorbij ha. I polimorfismi del gene di Paraoxonase sono associati con spessore della parete arterioso carotico negli oggetti con ipercolesterolemia familiare. Aterosclerosi. 2000 aprile; 149(2): 371-7.

6. L'ANNUNCIO di Watson, il berlinese JA, Hama SY, et al. effetto protettivo della lipoproteina ad alta densità ha associato il paraoxonase. Inibizione dell'attività biologica della lipoproteina come minimo ossidata di densità bassa. J Clin investe. 1995 dicembre; 96(6): 2882-91.

7. Ikeda Y, Suehiro T, Itahara T, et al. concentrazione umana di paraoxonase del siero predice la mortalità cardiovascolare nei pazienti di emodialisi. Clin Nephrol. 2007 giugno; 67(6): 358-65.

8. Disponibile a: www.who.int/mediacentre/factsheets/fs317/en/index.html.Accessed 18 dicembre 2009.

9. Soran H, Younis NN, Charlton-Menys V, Durrington P. Variation nell'attività paraoxonase-1 e nell'aterosclerosi. Curr Opin Lipidol. 2009 agosto; 20(4): 265-74.

10. Bub A, interruttore di Barth, Watzl B, Briviba K, polimorfismo di Rechkemmer G. Paraoxonase 1 Q192R (PON-1-192) è associato con perossidazione lipidica riduttrice nei giovani in buona salute su una dieta del basso carotenoide completati con il succo di pomodoro. Br J Nutr. 2005 marzo; 93(3): 291-7.

11. Cakatay U, Kayali R, Uzun H. Relation dei parametri di ossidazione della proteina del plasma e dell'attività di paraoxonase nella popolazione di invecchiamento. Med di Clin Exp. 2008 marzo; 8(1): 51-7.

12. Mackness m., Boullier A, Hennuyer N, et al. attività di Paraoxonase è ridotto da una dieta pro-aterosclerotica in conigli. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 2000 5 marzo; 269(1): 232-6.

13. Das dk. Cardioprotezione con le lipoproteine ad alta densità: fatto o romanzo? Circ Res. 21 febbraio 2003; 92(3): 258-60.

14. il ms di van der Gaag, van Tol A, Scheek LM, et al. consumo moderato quotidiano dell'alcool aumenta l'attività di paraoxonase del siero; uno studio controllato a dieta e randomizzato di intervento in uomini di mezza età. Aterosclerosi. 1999 dicembre; 147(2): 405-10.

15. Noll C, Hamelet J, Matulewicz E, Paul JL, Delabar JM, Janel N. Effects dei composti polifenolici del vino rosso su paraoxonase-1 e lipoproteina a bassa densità ossidata lectin del tipo di receptor-1 in topi hyperhomocysteinemic. Biochimica di J Nutr. 2009 agosto; 20(8): 586-96.

16. Aviram m., flavonoidi di Fuhrman B. Wine protegge dall'ossidazione e dall'aterosclerosi di LDL. Ann N Y Acad Sci. 2002 maggio; 957:146-61.

17. Ikeda Y, Inoue m., Suehiro T, Arii K, Kumon Y, paraoxonase umano di Hashimoto K. Low predice gli eventi cardiovascolari in pazienti giapponesi con il diabete di tipo 2. Acta Diabetol. 2009 settembre; 46(3): 239-42.

18. Bub A, Barth S, Watzl B, et al. Paraoxonase 1 polimorfismo di Q192R (PON-1-192) è associato con perossidazione lipidica riduttrice in R-allele-trasportatore ma non negli oggetti anziani omozigotici di QQ di una su una dieta ricca di pomodoro. EUR J Nutr. 2002 dicembre; 41(6): 237-43.

19. Martinelli N, Girelli D, Olivieri O, et al. analisi novelle di attività di paraoxonase del siero è associato con la coronaropatia. Med del laboratorio di Clin Chem. 2009;47(4):432-40.

20. Moradi H, Pahl sistemi MV, Elahimehr R, ND di Vaziri. Attività antiossidante alterata della lipoproteina ad alta densità nella malattia renale cronica. Ricerca di Transl. 2009 febbraio; 153(2): 77-85.

21. Jakubowski H, PESO di Ambrosius, Pratt JH. Fattori determinanti genetici di attività di thiolactonase dell'omocisteina in esseri umani: implicazioni per aterosclerosi. FEBS Lett. 23 febbraio 2001; 491 (1-2): 35-9.

22. Mackness B, Durrington P, McElduff P, et al. attività bassa di paraoxonase predice gli eventi coronari nello studio prospettivo di Caerphilly. Circolazione. 10 giugno 2003; 107(22): 2775-9.

23. van Himbergen TM, van Tits LJ, Roest m., Stalenhoef AF. La storia di PON-1: come un enzima d'idrolizzazione sta stando bene ad un giocatore nella medicina cardiovascolare. Med di Neth J. 2006 febbraio; 64(2): 34-8.

24. Camere JE. Multitasks PON-1 per proteggere salute. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 2 settembre 2008; 105(35): 12639-40.

25. Ferretti G, Bacchetti T, Masciangelo S, Bicchiega V. HDL-paraoxonase e perossidazione lipidica della membrana: Un confronto fra gli oggetti in buona salute ed obesi. Obesità (Silver Spring). 15 ottobre 2009.

26. Parco KH, DG di Shin, JUNIOR di Kim, Hong JH, Cho KH. Le proprietà funzionali e composizionali delle lipoproteine sono alterate in pazienti con la sindrome metabolica con attività aumentata della proteina di trasferimento dell'estere del colesterile. Int J Mol Med. 2010 gennaio; 25(1): 129-36.

27. Ikeda Y, Suehiro T, Arii K, Kumon Y, glucosio di Hashimoto K. High induce il transactivation del paraoxonase umano 1 gene in epatociti. Metabolismo. 2008 dicembre; 57(12): 1725-32.

28. Serin O, Konukoglu D, Firtina S, Mavis O. Serum ha ossidato la lipoproteina di densità bassa, il paraoxonase 1 ed i livelli di perossidazione lipidica durante il test di tolleranza al glucosio orale. Ricerca di Horm Metab. 2007 marzo; 39(3): 207-11.

29. Aslan m., Nazligul Y, Horoz m., et al. attività del siero paraoxonase-1 in helicobacter pylori ha infettato gli individui. Aterosclerosi. 2008 gennaio; 196(1): 270-4.

30. KB di Holven, Aukrust P, Retterstol K, et al. La funzione antiatherogenic di HDL è alterata negli oggetti hyperhomocysteinemic. J Nutr. 2008 novembre; 138(11): 2070-5.

31. Ates O, Azizi S, alpe HH, et al. ha fatto diminuire il paraoxonase del siero 1 attività ed ha aumentato i livelli dell'omocisteina e della malondialdeide del siero nella degenerazione maculare senile. Med di Tohoku J Exp. 2009 gennaio; 217(1): 17-22.

32. Soran N, Altindag O, Cakir H, Celik H, Demirkol A, Aksoy N. Assessment delle attività di paraoxonase in pazienti con l'osteoartrite del ginocchio. Rappresentante di redox. 2008; 13(5): 194-8.

33. Aviram m., Dornfeld L, Rosenblat m., et al. consumo del succo del melograno riduce lo sforzo ossidativo, le modifiche atherogenic a LDL e l'aggregazione della piastrina: studi in esseri umani e nei topi E-carenti dell'apolipoproteina aterosclerotica. J Clin Nutr. 2000 maggio; 71(5): 1062-76.

34. Kaplan m., Hayek T, Raz A, et al. il completamento del succo del melograno ai topi aterosclerotici riduce la perossidazione lipidica del macrofago, l'accumulazione cellulare del colesterolo e lo sviluppo di aterosclerosi. J Nutr. 2001 agosto; 131(8): 2082-9.

35. Aviram m., Dornfeld L, Kaplan m., et al. flavonoidi del succo del melograno inibisce l'ossidazione e le malattie cardiovascolari della lipoproteina a bassa densità: studi in topi aterosclerotici ed in esseri umani. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 2002;28(2-3):49-62.

36. Aviram m., Rosenblat m., Gaitini D, et al. consumo del succo del melograno per 3 anni dai pazienti con stenosi dell'arteria carotica riduce lo spessore di intima-media di carotide comune, la pressione sanguigna e l'ossidazione di LDL. Clin Nutr. 2004 giugno; 23(3): 423-33.

37. Rosenblat m., Hayek T, effetti di Aviram M. Anti-oxidative del consumo del succo del melograno (PJ) dai pazienti diabetici sul siero e sui macrofagi. Aterosclerosi. 2006 agosto; 187(2): 363-71.

38. Il notropide m., Fuhrman B, espressione di paraoxonase 2 di Aviram M. Macrophage (PON2) su-è regolato dagli antiossidanti fenolici del succo del melograno via gamma di PPAR e l'attivazione di via AP-1. Aterosclerosi. 2007 dicembre; 195(2): 313-21.

39. Khateeb J, Gantman A, Kreitenberg AJ, Aviram m., espressione di Fuhrman B. Paraoxonase 1 (PON-1) in epatociti è aumentato dai polifenoli del melograno: Un ruolo per la via di PPAR-gamma. Aterosclerosi. 6 settembre 2009.

40. Fuhrman B, Volkova N, polifenoli del succo di Aviram M. Pomegranate aumenta il ricombinante paraoxonase-1 che lega alla lipoproteina ad alta densità: Studi in vitro ed in pazienti diabetici. Nutrizione. 15 settembre 2009.

41. Rosenblat m., ruolo di Aviram M. Paraoxonases nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Biofactors. 2009 gennaio-febbraio; 35(1): 98-104.

42. Sierksma A, ms di van der Gaag, van Tol A, James RW, HF di Hendriks. Cinetica di attività del colesterolo e di paraoxonase di HDL nei consumatori moderati dell'alcool. Ricerca di Clin Exp dell'alcool. 2002 settembre; 26(9): 1430-5.

43. Fuhrman B, Aviram M. Preservation di attività di paraoxonase dai flavonoidi del vino: ruolo possibile nella protezione di LDL da perossidazione lipidica. Ann N Y Acad Sci. 2002 maggio; 957:321-4.

44. Hayek T, Fuhrman B, Vaya J, et al. la progressione riduttrice di aterosclerosi nei topi E-carenti dell'apolipoproteina dopo consumo di vino rosso, o la sua quercetina o catechina dei polifenoli, è associato con suscettibilità riduttrice di LDL all'ossidazione ed all'aggregazione. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 1997 novembre; 17(11): 2744-52.

45. Gouedard C, Barouki R, spugnola Y. Induction dell'espressione genica paraoxonase-1 dai resveratroli. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2004 dicembre; 24(12): 2378-83.

46. Faccia il GM, Kwon EY, Kim HJ, et al. gli effetti a lungo termine del completamento di resveratroli su soppressione di formazione della lesione e della sintesi atherogenic del colesterolo nei topi E-carenti di apo. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 12 settembre 2008; 374(1): 55-9.

47. Suoni il gong la m., Garige la m., Varatharajalu la R, et al. quercetina su-regola il paraoxonase 1 espressione genica con la protezione concomitante contro l'ossidazione di LDL. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 20 febbraio 2009; 379(4): 1001-4.

48. Aviram m., Rosenblat m., Billecke S, et al. paraoxonase umano del siero (PON 1) è inattivato dalla lipoproteina ossidata di densità bassa ed è conservato dagli antiossidanti. Med libero di biol di Radic. 1999 aprile; 26 (7-8): 892-904.

49. Marchesani m., Hakkarainen A, Tuomainen TP, et al. Nuovo paraoxonase 1 polimorfismo I102V ed il rischio di carcinoma della prostata in uomini finlandesi. Cancro nazionale Inst di J. 4 giugno 2003; 95(11): 812-8.

50. Regieli JJ, Jukema JW, PA di Doevendans, et al. varianti di Paraoxonase si riferisce al rischio di dieci anni nella coronaropatia: impatto ad un di un antiossidante diretto a lipoproteina ad alta densità nella prevenzione secondaria. J Coll Cardiol. 29 settembre 2009; 54(14): 1238-45.