Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista maggio 2010
Rapporti

Ottimizzi il vostro stato Omega-3
L'analisi del sangue personale rivela un fattore di rischio cardiaco novello


Da Julius Goepp, MD
Ottimizzi il vostro stato Omega-3

Supponga che potreste valutare con precisione il vostro rischio personale per la morte cardiaca improvvisa— poi riducala sostanzialmente nel giro di poche settimane.

Potreste intraprendere le azione immediate per ridurre il vostro rischio di attacco di cuore improvviso, senza l'esigenza delle droghe. Anche potreste determinare se i punti che avete preso per indurre le alterazioni fisiologiche favorevoli nel vostro corpo sono stati efficaci e regolarle di conseguenza .

Grazie ad un gruppo di esplorazione degli scienziati, questo scenario medico improbabile ora è una realtà.

Appena mentre l'emoglobina A1c fornisce un'istantanea dell'assunzione a lungo termine del glucosio per valutare il rischio del diabete, un indice rivoluzionario omega-3 ora fornisce una chiara immagine della percentuale degli acidi grassi di EPA/DHA omega-3 nel vostro sangue per stimare il vostro rischio di evento cardiaco importante, compreso la morte cardiaca improvvisa, l'attacco di cuore e la malattia cardiaca ischemica mortale.

In questo articolo, imparerete circa Omega Score™, una tecnologia analitica novella che valuta gli indicatori multipli del rischio della malattia cardiovascolare. Scoprirete come un'analisi del sangue casalinga rivoluzionaria e a basso costo può fornirvi di valutazione adattata di quanto omega-3 è in vostri intero sangue, siero e globuli rossi. Inoltre scoprirete come registrare il vostro completamento omega-3 per ottenere la protezione cardiovascolare ottimale.

Difesa cardiaca ottimale

Gli interventi dietetici non cardioprotective hanno ricevuto la convalida più clinica che EPA e DHA.1-5 questi ampiamente hanno riconosciuto omega-3 che essenziale gli acidi grassi (derivati dalle fonti marine, soprattutto dalle alghe e dal pesce) sono stati indicati per sopprimere sicuro le molecole pro-infiammatorie e gli enzimi cellulari di segnalazione implicati in virtualmente tutte le sfaccettature della malattia cardiovascolare e della mortalità, includenti:

  • Interleuchina 1 beta (IL-1b): L'acido docosaesaenoico (DHA) mira a IL-1b,6 una citochina pro-infiammatoria conosciuta per aumentare l'espressione dei fattori di adesione in cellule endoteliali, che a sua volta contribuisce ad aterosclerosi.7 (nelle letture del pannello del sangue di citochina, il campo di riferimento ottimale per IL-1b è <2.9 pg/mL.)
  • Cyclooxygenase-2 (COX): L'acido eicosapentanoico (EPA) e DHA estiguono l'espressione genica di ciclo-ossigenasi,8 un enzima in questione nella produzione di varie prostaglandine che contribuiscono ad infiammazione ed alla malattia cardiovascolare croniche.1,9
  • Leucotriene B4 (LTB4): Una citochina sintetizzata dall'acido arachidonico omega-6 e dal lipo-ossigenasi pro-infiammatori 5. DHA sposta l'acido arachidonico dalle cellule, dall'adesione vascolare d'inibizione di LTB4-induced e dall'infiammazione dei tessuti arteriosi e cardiaci.10
  • Fattore-alfa di necrosi del tumore (TNF-a): Una citochina conosciuta per contribuire ad infiammazione sistema di ampiezza. Stimola la produzione di endothelin-1 (distringimento) vasoconstricting, una proteina che può indurre l'ipertensione ed il danno cardiovascolare a lungo termine.11 EPA e DHA smussano la risposta infiammatoria del corpo a TNF-a.12 (il campo di riferimento sano per TNF-a è <8.1 pg/mL.)
  • Trombossano (TxB2): Un lipido iperteso potente sintetizzato dagli acidi grassi omega-6. Oltre a pressione sanguigna d'amplificazione, TxB2 svolge un ruolo centrale in coagulo di sangue potenzialmente letale formation.1, 13 che la sua attività è soppressa in presenza di EPA/DHA.
Ottimizzi il vostro stato Omega-3

Attraverso questi ed altri meccanismi multi-mirati a di azione, EPA e DHA forniscono la difesa virtualmente incomparabile di salute del cuore. Possono impedire e perfino invertire la malattia cardiovascolare aumentando i livelli di arteria-pulizia del HDL nel sangue.14 riducono il trigliceride nocivo ed i livelli di colesterolo molto-bassi della lipoproteina di densità (VLDL). Inoltre sono stati indicati alla progressione lenta di malattia e riducono la mortalità negli esseri umani di invecchiamento già afflitti con la malattia cardiovascolare ed impedire precedentemente la morte cardiaca improvvisa nella gente senza sintomi.1,2,15-17

Mentre l'ingestione dietetica sufficiente di questi acidi grassi essenziali è cruciale, i ricercatori più ulteriormente hanno stabilito che fosse il rapporto di omega-3 agli acidi-non grassi meno desiderabili omega-6 il loro globulo totale di concentrazione in rosso membrana-che componenti con il rischio della malattia cardiovascolare. La quantità elevata di omega-3 a omega-6 relativo nella composizione di in acidi grassi totale di un individuo di invecchiamento, nel maggior il beneficio e vice versa.18

Ma non ognuno metabolizza gli acidi grassi essenziali ad un modo affidabile. Una miriade di fattori può colpire i livelli reali di queste sostanze nutrienti importanti in intero sangue e membrane di globulo rosso, con conseguente variazione diffusa in quei livelli. Cioè semplicemente mangiare una dieta sana, o persino completare con le sostanze nutrienti dipromozione, non può spesso confer i benefici che state sperando per se il vostro corpo non sta elaborando efficientemente le sostanze nutrienti. Qualche gente può richiedere più, mentre altre potrebbero ottenere vicino con il meno completamento.

Ciò può essere una ragione per la quale, malgrado i benefici ampiamente divulgati di EPA e di DHA, quasi 100.000 Americani sono morto dalla carenza omega-3 in 2009,19, 20 infatti, nel 2009 una carenza dietetica allineata pubblicata studio omega-3 fra le dieci cause della morte evitabili principali.19 molte volte che il numero probabilmente subirà gli attacchi di cuore debilitanti, i colpi ed il danno neurologico o conoscitivo come conseguenza di stato suboptimale omega-3.21-24

Determinazione del rischio individualizzato della malattia cardiovascolare: L'Omega Score™

L'assunzione aumentante di DHA e di EPA può aumentare omega-3 in membrane cellulari e lipidi di circolazione, mentre simultaneamente abbassa la concentrazione di grassi meno utili omega-6.1,25 tuttavia, non c'è stato modo semplice per l'invecchiamento degli individui per determinare con precisione se realmente hanno raggiunto un omega-3 ottimale al rapporto omega-6 nei loro propri corpi. Finora.

Che cosa dovete conoscere: Omega-3 e rischio cardiaco
  • Gli acidi grassi Omega-3 combattono la malattia cardiovascolare tramite una miriade di meccanismi correlati, compreso la soppressione delle citochine pro-infiammatorie, l'elevazione di HDL utile e la riduzione dei trigliceridi e di VLDL.
  • Il rapporto di omega-3 agli acidi grassi omega-6 in sangue e membrane cellulari influenza forte i fattori di rischio della malattia cardiovascolare.
  • Fino ad oggi non c'era buon modo di determinazione il quanto vostro corpo omega-3 era metabolizzantesi ed assorbente nel sangue.
  • Una nuova prova casalinga chiamata l'Omega Score™ tiene conto la determinazione conveniente del vostro proprio singolo stato omega-3 ed il vostro rischio di sviluppo o di morte dalla malattia cardiovascolare.
  • Questa tecnologia dell'innovazione gli permette di stabilire parecchi indici chiave del rischio cardiovascolare, compreso il rischio di morte cardiaca improvvisa, il rischio per sviluppare la malattia cardiaca, il rischio di malattia cardiaca ischemica mortale ed il rischio di attacco di cuore improvviso.
  • L'Omega Score™ può essere ripetuto come richiesto per aiutarvi a seguire il vostro progresso mentre usate i supplementi e lo stile di vita cambia per minimizzare i vostri rischi.

L'Omega Score™ è stato sviluppato da Bruce Holub, dal PhD e da un gruppo di ricerca privato. Combina la tecnologia analitica di avanguardia con le misure clinicamente convalidate che correlano i fattori di rischio stabiliti per la malattia cardiovascolare alla composizione lipidica di sangue umano. I risultati sono ottenuti da un campione di sangue che semplice del bastone del dito introducete a casa, quindi semplicemente il vostro campione al laboratorio.

I risultati di Omega Score™ forniscono un profilo completo della composizione di in acidi grassi del intero-sangue di un individuo. Ciò è conosciuta come l'indice omega-3. Facendo uso di questi risultati, i punteggi specifici ed i rapporti sono calcolati automaticamente. Poi sono correlati con i fattori di rischio conosciuti per vari generi di malattia cardiovascolare, in base alla ricerca scientifica più recente. Come potete sapere, la ricerca recente suggerisce che i livelli omega-3 possano essere fra i migliori preannunciatori della coronaropatia futura, fornenti le più forti correlazioni al rischio di morte cardiaca improvvisa che gli indicatori tradizionali.

Con questi informazioni a disposizione, potete stimare il vostro proprio profilo di rischio cardiovascolare e controllare i cambiamenti nel vostro stato di rischio mentre regolate la vostra assunzione omega-3 con altri cambiamenti di stile di vita.

Rischio di morte cardiaca improvvisa

La tecnologia dell'innovazione del Dott. Holub ha cominciato con la comprensione semplice che misure di omega-3s nella componente del sangue con il rischio cardiovascolare in vari modi notevoli. Ha saputo dalla letteratura scientifica che è il contributo relativo di ogni acido grasso (come percentuale dei grassi totali) che è vitale nel calcolo di rischio della malattia cardiovascolare, rispetto alla concentrazione assoluta di tutto l'un acido grasso.26-28 Holub ha realizzato che potrebbe usare questi informazioni per costruire i profili di rischio su misura che sarebbero stati specifici a ciascuno singolosenza l'esigenza di che richiede tempo ed il sangue costoso cava e l'analisi del laboratorio.

Per esempio, Holub ha saputo che il rischio di coronaropatia era 34% più in basso negli uomini che hanno avuti percentuali di DHA significativamente maggiori della media di popolazione e 31% più in basso per quelli di cui le percentuali totali omega-3 erano significativamente maggiori della media.18,29,30 adulti più anziani di cui EPA totali più le percentuali di DHA erano significativamente superiori alla media di popolazione hanno avuti un rapporto di riproduzione di 70% del rischio di attacchi di cuore mortali.31 studio nella letteratura scientifica aveva convalidato l'idea che la misura della composizione di in acidi grassi del siero potrebbe essere utilizzata nella valutazione sia l'assunzione di omega-3s che del rischio cardiaco globale.27,32-34

Alla fine del 2009, il Dott. Holub ed i colleghi hanno pubblicato il loro proprio studio, dimostrante che potrebbero valutare esattamente il rischio della malattia cardiovascolare basato sui rapporti di vari acidi grassi omega-6 e omega-3 in un campione molto grande degli oggetti.18 la forte correlazione fra questi rapporti e rischio cardiovascolare hanno fornito loro un altro strumento importante per la valutazione dello stato cardiovascolare di un individuo.

Il Dott. Holub ed i suoi colleghi ha rend contoere che il loro propri lavoro come pure che di altri ricercatori ora ha fornito informazioni sufficienti per sviluppare uno strumento cardiovascolare completo di valutazione del rischio.

I seguenti parametri della prova sono inclusi nell'analisi del sangue di Omega Score™.

Rischio di morte cardiaca improvvisa

Il vostro rischio di morte cardiaca improvvisa può essere stimato dal punteggio dell'intero sangue Omega-3, che misura il contenuto dell'acido grasso omega-3 come una percentuale la vostra composizione di in acidi grassi totale del intero-sangue. Questo indicatore è basato in parte sul lavoro approfondito di un gruppo dei ricercatori di Harvard. Hanno trovato che la gente con i livelli totali omega-3 superiore a 6,1% nel loro sangue ha avuta un rapporto di riproduzione costringente di 90% del rischio di morte cardiaca improvvisa rispetto a quelle di cui omega-3s erano 4,3% o di meno dei loro acidi grassi totali.35 persone con i livelli omega-3 fra 4,3 e 5,2% hanno raggiunto un certo beneficio, con un rapporto di riproduzione di 48% del rischio, mentre quelle di cui i punteggi erano fra 5,2 e 6,1% hanno avute una riduzione di rischio di 81%.

Gli utenti dell'Omega Score™ vederanno i loro propri punteggi dell'intero sangue Omega-3 tracciati su un grafico che li dispone nella categoria appropriata di rischio per la morte cardiaca improvvisa: Molto alto, alto, moderato, o basso, corrispondendo alle riduzioni di rischio identificate dai ricercatori di Harvard.

Stato Omega-3: Popolazioni a rischio

La capacità di metabolizzare ed assorbire EPA e DHA varia da un individuo al seguente. La giusta quantità di omega-3 per una persona potrebbe essere interamente insufficiente per un altro, rendendolo difficile determinare se state ottenendo il beneficio cardioprotective completo. La prova concede invecchiare gli individui per stabilire i livelli di rischio della malattia cardiovascolare della linea di base e poi ottimizza il loro stato omega-3 con assunzione supplementare. Riprovando dopo quattro settimane è raccomandato per controllare il vostro progresso.

Rischio di morte cardiaca improvvisa

Alcuni gruppi di persone sono ad ad alto rischio per omega-3 carenza-e la malattia cardiovascolare. I vegetariani, particolarmente vegani, incontrano tipicamente difficoltà che ottiene i livelli ottimali di DHA e di EPA, poiché questi omega-3s sono assenti dagli alimenti pianta-derivati. I semi di lino e l'olio contengono omega-3 l'acido alfa-linoleico (ALA), che è convertito soltanto molto lentamente nel corpo in EPA e in DHA.51 per queste ragioni, la gente che mangia poco o nessun pesce dell'acqua fredda può desiderare particolarmente determinare il loro stato omega-3.

Sorprendente, gli individui che consumano le alte quantità di pesce possono anche soffrire da stato suboptimale omega-3. Il nostro ciclo alimentare sempre più industrializzato ora produce una parte sostanziale di suo raccolto dalle pesce-aziende agricole mega, in cui la dieta artificiale di soia e del pasto che del grano il pesce è dato notevolmente diminuisce il contenuto omega-3 della loro carne. Il pesce ottiene e concentra gli acidi grassi omega-3 consumando le fonti naturali di questi grassi. La fonte originale di EPA e di DHA proviene dalle alghe e dal fitoplancton marini. Il piccolo pesce consuma le alghe ed il fitoplancton, quindi il più grande pesce li consuma, quindi ancora il più grande pesce li consuma e così i EPA e i DHA sono concentrati ai livelli elevati del ciclo alimentare. Il pesce coltivato dipende completamente dal loro alimentazione-se non contiene EPA e DHA, il pesce non lo conterrà nei livelli trovati in pesce selvaggio.

In modo preoccupante, sembra che sempre più il pesce allevato azienda agricola stia venendo su breve nelle quantità di acidi grassi importanti di DHA e di EPA. Secondo un'indagine per campione 2008 del pesce coltivato, il tilapia (il pesce più a crescita rapida ed il più ampiamente coltivato) ed il pesce gatto hanno concentrazioni molto più basse di omega-3s, rapporti molto alti di omega-6 a omega-3 ed il grasso saturato e mono-insaturo di livello a omega-3 ratios.52 gli autori dello studio ha notato che “i cambiamenti segnati nell'industria della pesca durante la decade passata hanno prodotto il pesce ampiamente alimentare che hanno caratteristiche dell'acido grasso che sono correnti essere infiammatorie dalla comunità di sanità.„

Rischio per sviluppare malattia cardiaca

Il vostro rischio globale per sviluppare la malattia cardiaca può essere stimato dal punteggio equivalente del siero Omega-3. Sulla base di lavoro dai ricercatori al dipartimento del centro medico di affari di veterano a San Francisco, questo punteggio fornisce una valutazione bidirezionale semplice del rischio globale di un individuo per la malattia cardiaca.29 hanno usato il contenuto totale omega-3 del siero (sangue senza le componenti cellulari) per determinare un taglio di rischio per lo sviluppo della malattia cardiaca e trovare che un valore di più maggior di 7,2% omega-3s ha provocato una riduzione di rischio di 32% ha paragonato a quelle di cui il valore era 5,0% o più basso.

Gli utenti dell'Omega Score™ vederanno il loro proprio punteggio equivalente del siero Omega-3 tracciato su un grafico che li dispone nella categoria appropriata di rischio per lo sviluppo della malattia cardiaca: Rischio (5,0 o si abbassano), o a basso rischio (7,2 o più alto), corrispondendo ai valori determinati dai ricercatori di VA.

Rischio di malattia cardiaca ischemica mortale

Il vostro rischio di morte dalla malattia cardiaca ischemica (attacco di cuore) può essere stimato dal punteggio equivalente del siero di EPA+DHA, che rappresenta le percentuali totali degli acidi grassi formati da EPA e da DHA in siero. Questo punteggio è basato sulla ricerca dall'unità di ricerca cardiovascolare di salute all'università di Washington a Seattle.31 hanno trovato un rapporto di riproduzione di 70% del rischio di morte dalla malattia cardiaca ischemica (attacco di cuore) per la gente con i valori totali di DHA e di EPA di 4,6% o maggior, in paragone a quelli di cui i valori totali erano di meno di 3,5%.

Gli utenti della prova di Omega Score™ vederanno il loro proprio punteggio equivalente del siero di DHA + di EPA tracciata su un grafico che li dispone nella categoria appropriata di rischio per la malattia cardiaca ischemica mortale: Rischio (meno di 3,5) o a basso rischio (più maggior di 4,6), corrispondendo ai valori determinati dal gruppo di ricerca di Washington.

Rischio di attacco di cuore improvviso

Il vostro rischio per avere un infarto miocardico improvviso (MI, o attacco di cuore) può essere stimato dal punteggio equivalente del globulo rosso di indice Omega-3. Sulla base della ricerca dal centro di ricerca del diabete e del lipido, il metà di istituto del cuore dell'America all'università di scuola di medicina del Missouri Kansas City, questa prova considera il fatto che la composizione di in acidi grassi del globulo rosso riflette l'assunzione di EPA + DHA col passare del tempo (analogo al modo che l'emoglobina A1c riflette i livelli a lungo termine della glicemia).36,37 questi ricercatori hanno trovato che quella gente di cui totale EPA + DHA in globuli rossi (l'indice Omega-3) erano superiore o uguale a 8% ha avuto il più grande grado di protezione contro la morte cardiaca improvvisa, mentre un indice inferiore o uguale a di 4% è stato associato con i minimo.

Il vostro rischio di morte dalla malattia cardiaca ischemica (attacco di cuore) può essere stimato dal punteggio equivalente del siero di DHA + di EPA.

Gli utenti dell'Omega Score™ vederanno il loro proprio indice Omega-3 tracciato su un grafico che li dispone nella categoria appropriata di rischio per infarto miocardico improvviso: Molto ad alto rischio (meno di 4), alto (4-6), moderato (6-8) ed a basso rischio (più maggior di 8), corrispondendo ai valori determinati dai ricercatori di Kansas City.

Continuato alla pagina 2 di 2