Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2010
Nelle notizie

Anche Modest Weight Gain Still Dangerous per i vasi sanguigni

Anche Modest Weight Gain Still Dangerous per i vasi sanguigni

Uno studio recente ha eseguito dai ricercatori a Mayo Clinic ha scoperto che mettere sopra poco quanto 9 libbre di grasso nell'area addominale mette gli anche giovani e in buona salute a rischio di sviluppare dysfunction.* endoteliale

Lo studio, principale da Virend Somers, MD, PhD, un cardiologo a Mayo Clinic, esaminato 43 volontari in buona salute di Mayo Clinic con un'età media di 29 anni. I volontari poi sono stati esaminati a disfunzione endoteliale misurando il sangue attraversano le loro arterie del braccio. Ogni persona è stata assegnata al peso di guadagno o mantiene il loro peso per 8 settimane. I peso-vincitori poi sono stati incaricati di perdere il peso e sono stati riprovati.

Dei volontari che hanno guadagnato il grasso viscerale (grasso addominale), i ricercatori hanno trovato che il regolamento di sangue attraversa le loro arterie del braccio era alterato dovuto disfunzione endoteliale. Quando i volontari hanno perso il peso, il flusso sanguigno ha recuperato.

“La disfunzione endoteliale lungamente è stata associata con un rischio aumentato per la coronaropatia ed eventi cardiovascolari,„ il Dott. Somers dice. “Guadagnando alcune libbre in istituto universitario, su una crociera, o durante le feste è considerato inoffensivo, ma può avere implicazioni cardiovascolari, particolarmente se il peso è guadagnato nell'addome.„

— Jon Finkel

Riferimento

* Disponibile a: http://www.mayoclinic.org/news2010-rst/5919.html. 23 agosto 2010 raggiunto.

I mirtilli proteggono dai fattori di rischio della malattia cardiovascolare nella sindrome metabolica

I mirtilli proteggono dai fattori di rischio della malattia cardiovascolare nella sindrome metabolica

Un articolo pubblicato online nel giornale di nutrizione descrive il risultato di una prova degli uomini e delle donne obesi con la sindrome metabolica che ha trovato un effetto protettivo per i mirtilli contro i parecchi rischio factors.* della malattia cardiovascolare

I ricercatori all'università di Stato di Oklahoma hanno randomizzato 4 uomini e 44 donne per ricevere una bevanda che contenente 50 grammi hanno liofilizzato i mirtilli o una quantità equivalente di acqua quotidiana per 8 settimane. Alla conclusione del periodo del trattamento, coloro che ha ricevuto i mirtilli hanno avuti maggiori diminuzioni nella pressione sanguigna sistolica e diastolica confrontata ai comandi. Le riduzioni significativamente maggiori anche sperimentate di questo gruppo di plasma hanno ossidato la lipoproteina a bassa densità (bue-LDL) e gli indicatori dello sforzo ossidativo.

“I nostri risultati di studio suggeriscono un ruolo cardioprotective delle dosi realizzabili dietetiche dei mirtilli negli uomini e donne con la sindrome metabolica, che comprende una diminuzione significativa nelle pressioni sanguigne sistoliche e diastoliche e nel bue-LDL e nella perossidazione lipidica del plasma,„ gli autori scrivono.

La nota del redattore: Un'opzione annuale conveniente è un supplemento incapsulato dell'estratto del mirtillo.

— D. Tintura

Riferimento

* Disponibile a: http://jn.nutrition.org/cgi/content/abstract/140/9/1582. 23 agosto 2010 raggiunto.

Maggior assunzione della fibra connessa con mortalità riduttrice della malattia cardiaca

Il giornale di nutrizione riferisce una riduzione del rischio di morte dalla coronaropatia (CHD) fra gli uomini e le donne che hanno consumato l'alta fibra diets.*

I ricercatori hanno valutato i dati da 58.730 partecipanti allo studio di gruppo di collaborazione del Giappone per la valutazione dei rischi di Cancro, effettuata fra 1988 e 1990. Seguito è stato condotto fino alla fine del 2003, durante cui 422 morti da CHD, da 983 dal colpo e da 675 dall'altra malattia cardiovascolare sono state documentate.

Per gli uomini di cui le assunzioni totali, insolubili e solubili della fibra erano fra il più alto un quinto dei partecipanti, c'era un più a basso rischio della morte della malattia cardiaca confrontata a quelle di cui le assunzioni erano fra il quinto più basso. Le simili riduzioni di rischio sono state osservate fra le donne.

“I nostri risultati costituiscono la conferma che il più alta assunzione sia delle fibre insolubili che solubili della fibra, particolarmente della frutta e del cereale può contribuire alla prevenzione di CHD in uomini ed in donne giapponesi,„ gli autori concludono.

La nota del redattore: Gli autori elencano effetti di riduzione della pressione del colesterolo della fibra e del sangue come pure la sua capacità di migliorare la sensibilità dell'insulina, inibiscono gli aumenti del post-pasto in glucosio e trigliceridi ed aumentano l'attività fibrinolitica, come meccanismi che impediscono o ritardano lo sviluppo di aterosclerosi.

— D. Tintura

Riferimento

* Disponibile a: http://jn.nutrition.org/cgi/content/abstract/140/8/1445. 23 agosto 2010 raggiunto.

Resveratrolo-contenere l'estratto sopprime l'infiammazione nella prova umana

Resveratrolo-contenere l'estratto sopprime l'infiammazione nella prova umana

Un rapporto ha pubblicato online nel giornale dell'endocrinologia clinica & il metabolismo rivela l'individuazione di una prova condotta al centro dell'Diabete-endocrinologia della salute di Kaleida di New York occidentale di un beneficio antinfiammatorio per un estratto di cuspidatum di poligono, che contiene resveratrol.*

Venti partecipanti in buona salute sono stati randomizzati per ricevere una dose che fornisce 40 resveratroli di milligrammi al giorno o un placebo per 6 settimane. I campioni di sangue sono stati analizzati per gli indici dello sforzo ossidativo ed infiammatorio, oltre ad altri fattori.

Il gruppo di ricerca ha trovato una riduzione di specie reattive dell'ossigeno, che sono molecole instabili che provocano lo sforzo e l'infiammazione ossidativi, in partecipanti che hanno ricevuto i resveratroli. I resveratroli raggruppano inoltre hanno avvertito una diminuzione in indicatori interleukin-6 dell'fattore-alfa come pure di infiammazione di necrosi del tumore della proteina di infiammazione e proteina C-reattiva (CRP). “Queste azioni, dimostrate per la prima volta in vivo, sono coerenti con anti--atherogenic potenziale e gli effetti antinvecchiamento,„ gli autori scrivono.

La nota del redattore: È possibile che il cuspidatum di poligono abbia altri composti utili oltre ai resveratroli.

— D. Tintura

Riferimento

* J Clin Endocrinol Metab. 9 giugno 2010.

La restrizione di caloria, esercizio ringiovanisce i collegamenti di nervo

Un articolo pubblicato negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze rivela un meccanismo per la restrizione di caloria e di esercizio nel ritardo degli alcuni degli effetti di aging.*

Joshua R. Sanes ed i suoi colleghi dell'università di Harvard hanno confrontato una sinapsi conosciuta come la giunzione neuromuscolare scheletrica in giovani topi adulti ed invecchiati. Le sinapsi sono i collegamenti che esistono fra le cellule nervose o nervi ed i muscoli che controllano. Nelle giovani sinapsi neuromuscolari, le terminazioni nervose abbinano su con i loro ricevitori sulle fibre muscolari, permettenti alla trasmissione efficiente del cervello segnala al muscolo. Tuttavia, nelle sinapsi invecchiate, il restringimento del nervo può ridurre il contatto con i ricevitori del muscolo, conducenti allo spreco del muscolo.

Il gruppo del Dott. Sanes ' ha trovato varie differenze relative all'età fra le sinapsi di giovani e vecchi topi. Tuttavia, gli animali hanno alimentato una dieta a basso tenore di calorie hanno avuti riduzioni di questi cambiamenti età-collegati. Ulteriormente, un mese dell'esercizio eseguito dai cambiamenti parzialmente invertiti di 22 mesi dei topi che già avevano accaduto.

La nota del redattore: I risultati sollevano il problema di se il mimetics della restrizione di caloria potrebbe suscitare i simili benefici.

— D. Tintura

Riferimento

* Proc Acad nazionale Sci. 17 agosto 2010.

Continuato alla pagina 2 di 3