Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Vendita eccellente 2010/2011 della rivista del prolungamento della vita
Su

Ringiovanisca le vostre cellule coltivando i nuovi mitocondri

Da Kirk Stokel
Ringiovanisca le vostre cellule coltivando i nuovi mitocondri
Clicchi qui per osservare

La disfunzione mitocondriale è una causa primaria del declino relativo all'età.1-7 in uno studio rivelante, un gruppo dei ricercatori ha indicato che il tessuto del muscolo di un uomo di 90 anni ha contenuto i mitocondri nocivi 95% confrontati a quasi nessun danno in quanto di un bambino di 5 anni.8

Quando uno esamina l'energia infinita di un bambino confrontato ad una persona anziana, l'effetto devastante di degradazione mitocondriale diventa immediatamente evidente. Una miriade dei rapporti scientifici recenti collega i mitocondri difettosi e carenti a virtualmente tutte le malattie degeneranti compreso Alzheimer, diabete di tipo 2, infarto e cancro.9-13

Finora, il meglio che potremmo fare era di proteggere e migliorare la funzione dei mitocondri attuali facendo uso delle sostanze nutrienti come L-carnitina, acido lipoico ed il coenzima Q10.

In un'innovazione senza precedenti, un composto è stato scoperto che promuove la crescita di nuove strutture dei mitocondri all'interno delle cellule di invecchiamento!14

In questo articolo, scoprirete come questo composto novello può aiutare l'invecchiamento cellulare inverso attivando i geni che stimolano la biogenesi mitocondriale, che significa la generazione di nuovi mitocondri.

I mitocondri che più funzionali avete in vostre cellule, il maggior la vostra salute globale e durevolezza.

I mitocondri sono le sole componenti delle cellule (all'infuori del nucleo) per possedere il loro proprio DNA. Ciò significa che i mitocondri hanno la capacità di ripiegare ed aumentare il loro numero all'interno di singola cellula umana.

Le cellule umane possono alloggiare dovunque 2 - 2.500 mitocondri,15-17 secondo il tipo del tessuto, lo stato antiossidante ed altri fattori.

Un numero crescente dei biologi sposa la teoria che il numero e la funzione mitocondriali determinano la longevità umana.18-20 per mettere semplicemente, i mitocondri che più funzionali avete in vostre cellule, il maggior la vostra salute globale e durevolezza.

Il problema è che poichè invecchiamo, i nostri mitocondri si degradano e diventano disfunzionali. La distruzione relativa all'età dei mitocondri si presenta più rapidamente di in altre componenti delle cellule, significanti che per la maggior parte della gente è perdita di mitocondri funzionali che infine conduce all'estinzione personale.

Il fronte di esseri umani di invecchiamento di sfida è che i metodi per aumentare la generazione di nuovi mitocondri sono difficili da aderire a. Su fino ad oggi, i soli modi naturali stimolare la biogenesi mitocondriale erano la restrizione di caloria o attività fisica esauriente.

Un agente naturale con il potere di indurre sicuro la biogenesi mitocondriale segnerebbe un avanzamento straordinario nella ricerca per fermare ed invertire l'invecchiamento cellulare. Un composto ha chiamato il chinone di pyrroloquinoline o PQQ rapidamente sta emergendo come quella sostanza nutriente.

PQQ: Un salto quantico che può invertire l'invecchiamento cellulare

PQQ (chinone di pyrroloquinoline) svolge un ruolo critico attraverso un'immagine delle funzioni di base di vita. Come antiossidante ultra potente, fornisce la difesa straordinaria contro decadimento mitocondriale: La struttura chimica di PQQ gli permette di resistere all'esposizione all'ossidazione fino a 5.000 volte maggiori della vitamina C.21

Una volta combinato con CoQ10, ricerchi le manifestazioni appena che 20 mg al giorno di PQQ possono conservare e migliorare significativamente la memoria, l'attenzione e la cognizione negli esseri umani di invecchiamento.22

Ma la rivelazione più emozionante su PQQ è emerso all'inizio di 2010, quando i ricercatori hanno trovato che non solo mitocondri protetti da ossidativo danno- inoltre ha stimolato la crescita di nuovi mitocondri!14

PQQ è un micronutriente essenziale

PQQ è onnipresente nel mondo naturale. È stato trovato in tutte le specie della pianta provate ed è presente in latte umano. Gli esseri umani, tuttavia, non sono capaci della sintetizzazione.23 questo hanno condotto i ricercatori a classificare PQQ come micronutriente essenziale.

Il potenziale di PQQ di stimolare la biogenesi mitocondriale è stato presagito dai risultati iniziali che indicano il suo ruolo centrale nella crescita e sviluppo attraverso le forme multiple di vita.

PQQ è un micronutriente essenziale

PQQ è stato indicato per essere un fattore di crescita potente in piante, in batteri e negli più alti organismi.21,24,25 studi preclinici rivelano che una volta sfavorita di PQQ dietetico, la crescita arrestata mostra degli animali, ha compromesso l'immunità, la capacità riproduttiva alterata e per di più, meno mitocondri nel loro tessuto. I tassi di concezione, del numero della prole e di tassi di sopravvivenza in animali giovanili inoltre sono ridotti significativamente in assenza di PQQ.26-28

Quando PQQ è presentato nuovamente dentro la dieta, inverte questi effetti, ristabilenti la funzione sistemica mentre simultaneamente aumenta il numero ed il rendimento energetico mitocondriali.

Questi dati coercitivi hanno spinto un gruppo dei ricercatori all'università di California-Davis specificamente ad analizzare l'influenza di PQQ sulle vie di segnalazione delle cellule in questione nella formazione di nuovi mitocondri.14

La loro opera, pubblicata l'anno scorso, principale a parecchie scoperte straordinarie. Hanno trovato che i ruoli biologici critici di PQQ provengono dalla sua capacità di attivare i geni direttamente in questione nel metabolismo energetico cellulare, nello sviluppo e nella funzione.14

I loro risultati fanno luce sui risultati dagli studi priori favorevoli. Per esempio, la carenza di PQQ in topi giovanili provoca una riduzione 20-30% del numero dei mitocondri nel fegato, nella glicemia elevata e nel danno nel metabolismo dell'ossigeno.26 questi sono indicatori dell'marchio di garanzia di disfunzione mitocondriale. Eppure quando PQQ è stato messo nuovamente dentro la dieta, questi effetti patologici sono stati invertiti, con un aumento osservato di nuovi mitocondri.

Questo e dati di modello animali supplementari28 presi insieme confermi la capacità di PQQ di amplificare significativamente la chiave mitocondriale di funzione-un e di numero ad antinvecchiamento cellulare ed alla longevità.

La barra laterale sul sotto rivela i meccanismi complessi da cui PQQ attiva i geni che stimolano la biogenesi mitocondriale.

Proteggendo dai radicali liberi Mitocondrio-generati

Come i motori di energia primaria delle nostre cellule, i mitocondri si allineano fra le strutture più vulnerabili alla distruzione da danno ossidativo.

Proteggendo dai radicali liberi Mitocondrio-generati

La capacità libera ardua di radicale-lavaggio di PQQ fornisce la considerevole protezione antiossidante dei mitocondri.

Al centro di questa capacità è una stabilità molecolare straordinaria.35 come coenzima bioactive, PQQ attivamente partecipa al trasferimento di energia all'interno dei mitocondri che fornisce al corpo la maggior parte della sua bioenergia (come CoQ10).

A differenza di altri composti antiossidanti, la stabilità di PQQ permette che effettui migliaia di trasferimenti di elettroni senza subire la ripartizione molecolare. È stato particolarmente efficace provato nella neutralizzazione il superossido e dei radicali ossidrili onnipresenti .36 secondo la ricerca più recente, “PQQ è 30 - 5.000 volte più efficiente nel riciclaggio sostenente di redox. . . che l'altro terreno comunale [composti] dell'antiossidante, per esempio acido ascorbico.„ 37

Protezione contro Brain Aging

PQQ è stato indicato per ottimizzare la funzione di intero sistema nervoso centrale. Inverte il danno conoscitivo causato dallo sforzo ossidativo cronico nei modelli preclinici, miglioranti la prestazione sulle prove di memoria.40 inoltre è stato indicato per salvaguardare un gene in questione nello sviluppo della malattia del Parkinson (chiamata DJ-1) dall'auto-ossidazione— un punto iniziale nell'inizio di Parkinson.41

Protezione contro Brain Aging

Le specie reattive dell'azoto (RNS), come le specie reattive dell'ossigeno, impongono gli sforzi severi ai neuroni nocivi.42 sorgono lesioni del midollo spinale e del colpo spontaneamente seguente e sono stati indicati per rappresentare una proporzione sostanziale di danno neurologico a lungo termine successivo. PQQ direttamente sopprime RNS nei colpi sperimentalmente indotti.43 inoltre assicura la protezione supplementare bloccando l'espressione genica della sintasi viscoelastica dell'ossido di azoto, una fonte importante di RNS, seguente la lesione del midollo spinale.44

PQQ protegge le cellule cerebrali da danno dopo la lesione di ischemia-riperfusione— l'infiammazione e da danno ossidativo che derivano dal ritorno improvviso dei tessuti degli elementi nutritivi e del sangue sfavoriti di loro dal colpo.45 dato immediatamente prima di induzione del colpo nei modelli animali, PQQ riduce significativamente la dimensione dell'area nociva del cervello.46 questo che trova implicano quello se una persona dovesse soffrire una perdita temporanea di flusso sanguigno cerebrale dovuto arresto cardiaco, il colpo, o il trauma, che avere PQQ nel loro corpo avrebbe permesso la considerevole protezione contro lesione cerebrale permanente.

PQQ inoltre interagisce favorevolmente con i sistemi del neurotrasmettitore del cervello. In particolare, PQQ protegge i neuroni modificando il recettore importante di NMDA.47,48 NMDA sono un mediatore potente “del excitotoxicity,„ una risposta all'iperstimolazione a lungo termine dei neuroni che è associata con molti malattie e sequestri neurodegenerative.49-51 PQQ protegge da neurotossicità indotta da altre tossine, compreso mercurio.52,53

Un corpo del montaggio di prova indica PQQ come intervento potente in Alzheimer e nella malattia del Parkinson. Entrambi sono avviati tramite accumulazione delle proteine anormali che iniziano una cascata degli eventi ossidativi con conseguente morte di cellula cerebrale.

Come PQQ genera i nuovi mitocondri

La biogenesi mitocondriale può essere definita come la crescita e la divisione dei mitocondri preesistenti. Questo fenomeno non solo è accompagnato dai numeri aumentati dei mitocondri, ma anche dalla loro dimensione e massa.

La biogenesi mitocondriale richiede la sintesi e l'importazione coordinate di 1,000-1,500 proteine in cui facilitano la produzione di nuovi mitocondri sani.

La biogenesi mitocondriale si presenta con gli effetti combinati dei geni attivati da PQQ via i seguenti tre meccanismi:

  • PQQ aumenta l'espressione del coactivator proliferatore-attivato peroxisome di gamma del ricevitore 1 alfa o αPGC-1. PGC-1α è “un gene del regolatore matrice„ che mobilita la risposta delle vostre cellule ai vari inneschi esterni. Direttamente attiva i geni che amplificano la respirazione, la crescita e la riproduzione mitocondriali e cellulari. La sua capacità di modulare il metabolismo cellulare al livello genetico colpisce favorevole la pressione sanguigna, ripartizione del trigliceride e del colesterolo e l'inizio dell'obesità.29
  • PQQ attiva una proteina di segnalazione conosciuta come la proteina elemento-legante di campo-risposta o CREB. Il gene di CREB svolge un ruolo fondamentale nello sviluppo e nella crescita embrionali. Inoltre interagisce favorevolmente con gli istoni, composti molecolari indicati per proteggere e riparare il DNA cellulare. CREB inoltre stimola la crescita di nuovi mitocondri.30
  • PQQ regola un DJ-1 chiamato gene recentemente scoperto. Come con PGC-1α e CREB, DJ-1 è compreso intrinsecamente nella funzione e nella sopravvivenza delle cellule. È stato indicato per impedire la morte delle cellule combattendo lo sforzo antiossidante intensivo ed è di importanza particolare a salute ed alla funzione del cervello. Il danneggiamento DJ-1 e la mutazione sono stati collegati conclusivamente dell'inizio della malattia del Parkinson e di altri disturbi neurologici.31-34

PQQ impedisce lo sviluppo dell'alfa-synuclein, la proteina responsabile della malattia del Parkinson.54 inoltre protegge le cellule nervose dalle devastazioni d'ossidazione di amiloide-beta proteina Alzheimer's-causante.55 uno studio 2010 hanno rivelato che PQQ potrebbe impedire la formazione di amiloide-beta strutture molecolari.56 questi effetti sono stati rintracciati a tre meccanismi biochimici distinti descritti nella barra laterale qui sopra.

PQQ inoltre è stato indicato per proteggere la memoria e la cognizione negli animali e negli esseri umani di invecchiamento.22,57 stimola la produzione ed il rilascio del fattore di crescita del nervo in cellule che sostengono i neuroni nel cervello.58 questo possono parzialmente spiegare perché il completamento di PQQ dei ratti di invecchiamento ha provocato la profonda conservazione della loro funzione di memoria massima.57

In esseri umani, il completamento con 20 mg al giorno di PQQ ha provocato i miglioramenti sulle prove di più alta funzione conoscitiva in un gruppo di di mezza età ed in anziani.22 questi effetti sono stati amplificati significativamente quando gli oggetti inoltre hanno preso 300 mg al giorno di CoQ10. Presumibilmente una dose più bassa della forma più assorbibile di ubiquinol di CoQ10 fornirebbe lo stesso beneficio di 300 mg di ubiquinone.

PQQ inoltre è stato indicato per proteggere la memoria e la cognizione sia negli animali che negli esseri umani di invecchiamento.

Difesa cardiovascolare

Come con i colpi, il danno negli attacchi di cuore è inflitto via la lesione di ischemia-riperfusione. la Ischemia-riperfusione significa la perdita di flusso sanguigno (ischemia) alla parte del corpo ed al riflusso successivo (riperfusione) quando il flusso sanguigno è ripristinato. Le cellule sono danneggiate quando il flusso sanguigno è interrotto e spesso sostengono ancora il maggior danno quando il flusso sanguigno è ripristinato improvvisamente.

Difesa cardiovascolare

Il completamento con PQQ riduce la dimensione delle aree nocive ischemia-riperfusione nei modelli animali di infarto miocardico acuto (attacco di cuore).59 questo accadono se il supplemento è dato prima o dopo l'evento ischemico stesso.

Per più a fondo studiare questo potenziale, i ricercatori al centro medico di VA a Uc San Francisco hanno paragonato PQQ a metoprololo, un betabloccante comunemente prescritto che è il trattamento clinico di attacco standard del post-cuore.60 dato da solo, entrambi trattamenti hanno ridotto la dimensione delle aree nociute a e protetto contro disfunzione del muscolo del cuore. Quando sono stati dati insieme, la pressione di pompaggio del ventricolo sinistro è stata migliorata. La combinazione inoltre ha aumentato il produttore d'energia mitocondriale funzione-ma l'effetto piccolo è stato paragonato alla migliore risposta veduta con PQQ solo!60 e soltanto perossidazione lipidica favorevole riduttrice di PQQ. La conclusione notevole: “PQQ è superiore a metoprololo in mitocondri proteggenti da danno ossidativo riperfusione/di ischemia.„60

La ricerca successiva dallo stesso gruppo ha dimostrato che le cellule di muscolo del cuore di aiuti di PQQ resistono allo sforzo ossidativo acuto.61 il meccanismo? Conservando e migliorando funzione mitocondriale.

Perché i mitocondri sono così vulnerabili a danno del radicale libero

La spirale di morte dei nostri mitocondri è accelerata dalla funzione che molto fisiologica devono eseguire, cioè produzione di energia.

Come i generatori di corrente delle cellule, i mitocondri sono il sito di attività ossidativa enorme e costante che fuoriesce fuori i radicali protetti contro gli agenti tossici. Per preparare ad argomenti peggiore, riguardante DNA nucleare, il DNA mitocondriale possiede poche difese contro danno del radicale libero.38,39

Il DNA nel nucleo delle cellule è protetto dalle numerose proteine “del guardiano„ quello smussato l'impatto dei radicali liberi. Nessun tali meccanismo di riparazione esiste per proteggere il DNA mitocondriale.

Il DNA nucleare inoltre gode delle difese strutturali superiori. È alloggiato all'interno di una doppio membrana protettiva che lo separa dal resto della cellula. Questa doppio membrana è complementata da una matrice densa delle proteine del filamento chiamate la lamina nucleare, un genere di guscio duro che riveste più ulteriormente per attenuare il DNA dagli impatti esterni.

Tramite il confronto, il DNA mitocondriale è lasciato quasi interamente esposto: attacca direttamente alla membrana interna in cui la fornace elettrochimica dei mitocondri si infuria continuamente, generante un volume enorme di specie reattive tossiche dell'ossigeno. Ecco perché il completamento con acido lipoico, il carnosine ed altri antiossidanti mitocondriale-proteggenti è così importante.

La capacità antiossidante straordinaria di PQQ rappresenta un nuovo intervento potente che può efficacemente rinforzare le difese scarne dei mitocondri.

Riassunto

L'invecchiamento cellulare è associato intimamente con il declino nel numero e nella funzionalità mitocondriali. Le sostanze nutrienti che assicurano la protezione ai mitocondri attuali includono i resveratroli, il carnosine, l'acido lipoico, la L-carnitina e CoQ10.

Nel corso di invecchiamento normale, tuttavia, il numero dei mitocondri funzionali diminuisce patologico, conducendo ad una miriade di disordini debilitanti seguiti dalla morte dell'organismo.

Per la prima volta nella storia scientifica, un composto naturale chiamato PQQ è a disposizione per aumentare la funzionalità dei mitocondri attuali mentre promuove la generazione di nuovi mitocondri dentro le cellule di invecchiamento.

Se avete domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

1. Bliznakov PER ESEMPIO. Invecchiamento, mitocondri e coenzima Q (10): la relazione trascurata. Biochimie. 1999 dicembre; 81(12): 1131-2.

2. Mutazioni del DNA di Linnane aw, di Marzuki S, di Ozawa T, di Tanaka M. Mitochondrial come contributore importante ad invecchiare e malattie degeneranti. Lancetta. 25 marzo 1989; 1(8639): 642-5.

3. Lanza IR, Nair KS. Funzione metabolica mitocondriale valutata in vivo e in vitro. Cura di Curr Opin Clin Nutr Metab. 7 luglio 2010.

4. Mp di Mota, Peixoto FM, Soares JF, et al. influenza di idoneità aerobica su danno relativo all'età del DNA del linfocita in esseri umani: relazione con i mitocondri produzione respiratoria del perossido di idrogeno e della catena. Età (Dordr). 20 marzo 2010.

5. Epistasi Mitocondriale-nucleare di Tranah G.: Implicazioni per invecchiamento e la longevità umani. Rev. 2010 il 25 giugno di ricerca di invecchiamento.

6. DH di Cho, Nakamura T, Lipton SA. Dinamica mitocondriale nella morte delle cellule e in neurodegeneration. Cellula Mol Life Sci. 25 giugno 2010.

7. Wei YH, mA YS, Lee HC, CF di Lee, LU CY. Teoria mitocondriale dei maturare-ruoli di invecchiamento della mutazione del mtDNA e dello sforzo ossidativo nell'invecchiamento umano. Zhonghua Yi Xue Za Zhi (Taipei). 2001 maggio; 64(5): 259-70.

8. Linnane aw, Kovalenko S, Gingold eb. L'universalità della malattia bioenergetica: terapia bioenergetica cellulare età-collegata di miglioramento e di degradazione. Ann N Y Acad Sci. 20 novembre 1998; 854:202-13.

9. Maledica la H, Abel ED. Mitocondri nel cuore diabetico. Ricerca di Cardiovasc. 16 luglio 2010.

10. Conley CE di KE, Amara, Jubrias SA, Marcinek DJ. Funzione, tipi della fibra ed invecchiamento mitocondriali: nuove comprensioni dal muscolo umano in vivo. Exp Physiol. 2007 marzo; 92(2): 333-9.

11. Lesnefsky EJ, Moghaddas S, Tandler B, Kerner J, CL di Hoppel. Disfunzione mitocondriale nella malattia cardiaca: ischemia-riperfusione, invecchiamento e infarto. J Mol Cell Cardiol. 2001 giugno; 33(6): 1065-89.

12. Disfunzione di Maruszak A, di Zekanowski C. Mitochondrial e morbo di Alzheimer. Psichiatria di biol di Prog Neuropsychopharmacol. 15 luglio 2010.

13. Singh KK. I mitocondri danneggiano il controllo, l'invecchiamento ed il cancro. Ann N Y Acad Sci. 2006 maggio; 1067:182-90.

14. Chowanadisai W, KA di Bauerly, Tchaparian E, Wong A, Cortopassi GA, RB di Rucker. Il chinone di Pyrroloquinoline stimola la biogenesi mitocondriale con fosforilazione elemento-legante della proteina di risposta del campo e l'espressione aumentata dell'alfa PGC-1. Biol chim. di J. 1° gennaio 2010; 285:142-52.

15. Bruce A, Johnson A, Lewis J, Raff m., Roberts K, Walter P. Molecular Biology della cellula. New York, NY: Garland Publishing, inc; 1994.

16. Voet D, Voet JG, Pratt CW. Fondamenti di biochimica: Vita al livello molecolare. secondo ed. Il New Jersey: John Wiley e Sons, Inc.; 2006:547.

17. Luccio RL, Brown M. Nutrition: Un approccio integrato. New York, NY: Prentice-Corridoio; 1984:450-84.

18. Lanza IR, Nair KS. Funzione mitocondriale come determinante della durata. Pflugers Arch. 2010 gennaio; 459(2): 277-89.

19. EL di Robb, pagina millimetro, Stuart JA. Mitocondri, resistenza cellulare di sforzo, svuotamento del somatocita e durata. Curr che invecchia Sci. 2009 marzo; 2(1): 12-27.

20. Alekseev MF, PS di LeDoux, Wilson GL. DNA mitocondriale e invecchiamento. Clin Sci. 2004;107:355-364.

21. Rucker R, Chowanadisai W, importanza fisiologica di Nakano M. Potential del chinone di pyrroloquinoline. Altern Med Rev. 2009 settembre; 14(3): 268-77.

22. Nakano m., Ubukata K, Yamamoto T, Yamaguchi H. Effect del chinone di pyrroloquinoline (PQQ) su stato mentale delle persone di mezza età ed anziane. Stile dell'ALIMENTO. 2009;21:13(7):50-3.

23. CR di Smidt, fagiolo-Knudsen D, DG dei kirsch, RB di Rucker. La microflora intestinale sintetizza il chinone di pyrroloquinoline? Biofactors.1991 gennaio; 3(1): 53-9.

24. Stites TE, Mitchell EA, RB di Rucker. Importanza fisiologica dei quinoenzymes e della famiglia del O-chinone dei cofattori. J Nutr. 2000 aprile; 130(4): 719-27.

25. Choi O, Kim J, Kim JG, et al. chinone di Pyrroloquinoline è un fattore di promozione della crescita di pianta prodotto da pseduomonas fluorescens B16. Pianta Physiol. 2008 febbraio; 146(2): 657-68.

26. Stites T, tempeste D, Bauerly K, et al. chinone di Pyrroloquinoline modula la quantità e la funzione mitocondriali in topi. J Nutr. 2006 febbraio; 136(2): 390-6.

27. Steinberg F, Stites TE, Anderson P, et al. chinone di Pyrroloquinoline migliora la crescita e la prestazione riproduttiva in topi alimentati le diete chimicamente definite. Med di biol di Exp (Maywood). 2003 febbraio; 228(2): 160-6.

28. Il KA di Bauerly, le tempeste il DH, il CB di Harris, et al. stato nutrizionale del chinone di Pyrroloquinoline altera il metabolismo della lisina e modula il contenuto mitocondriale del DNA nel topo e nel ratto. Acta di Biochim Biophys. 2006 novembre; 1760(11): 1741-8.

29. Gene di Entrez: Gamma proliferatore-attivata peroxisome del ricevitore di PPARGC1A, coactivator 1 alfa [homo sapiens] GeneID: 10891.

30. Gene di Entrez: Proteina obbligatoria di CREBBP CREB [homo sapiens] GeneID: 1387.

31. Attivazione di Zhong N, di Xu J. Synergistic del promotore umano di MnSOD da DJ-1 e PGC-1alpha: regolamento da SUMOylation e da ossidazione. Ronzio Mol Genet. 1° novembre 2008; 17(21): 3357-67.

32. Mitsumoto A, Nakagawa Y DJ-1 è un indicatore per le specie reattive endogene dell'ossigeno suscitate dall'endotossina. Rad Res libero. 2001; 35(6):885-93.

33. Nunome K, Miyazaki S, Nakano m., Iguchi-Ariga S, chinone di Ariga H. Pyrroloquinoline impedisce la morte di un neurone indotta da stress ossidativa probabilmente attraverso i cambiamenti nello stato ossidativo di DJ-1. Toro di biol Pharm. 2008 luglio; 31(7): 1321-6.

34. Taira T, Saito Y, Niki T, Iguchi-Ariga MP, Takahashi K, Ariga H. DJ-1 ha un ruolo nello sforzo antiossidante per impedire la morte delle cellule. Rappresentante dell'EMBO. 2004 febbraio; 5(2): 213-8.

35. Paz mA, Martin P, Fluckiger R, Mah J, galoppo PM. La catalisi dei redox che ciclano dal chinone di pyrroloquinoline (PQQ), derivati di PQQ ed isomeri e la specificità degli inibitori. Biochimica anale. 1996;238:145-9.

36. Urakami T, Yoshida C, Akaike T, Maeda H, Nishigori H, Niki E. Synthesis dei monoesteri del chinone e imidazopyrroloquinoline di pyrroloquinoline ed attività radicali di lavaggio facendo uso di attività in vitro e farmacologica di risonanza di rotazione di elettrone in vivo. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1997 febbraio; 43(1): 19-33.

37. Stites TE, Mitchell EA, RB di Rucker. Importanza fisiologica dei quinoenzymes e della famiglia del O-chinone dei cofattori. J Nutr. 2000 aprile; 130(4): 719-27.

38. Danneggiamento di Richter C. Oxidative di DNA mitocondriale e la sua relazione ad invecchiare. Cellula Biol. di biochimica di Int J. 1995;27:647-53.

39. Aggiornamento di Miquel J. An sull'ipotesi di mutazione mitocondriale-DNA di invecchiamento delle cellule. Ricerca di Mutat. 1992 settembre; 275 (3-6): 209-16.

40. Ohwada K, Takeda H, Yamazaki m., et al. chinone di Pyrroloquinoline (PQQ) impedisce il deficit conoscitivo causato dallo sforzo ossidativo in ratti. Biochimica Nutr di J Clin. 2008 gennaio; 42:29-34.

41. Nunome K, Miyazaki S, Nakano m., Iguchi-Ariga S, chinone di Ariga H. Pyrroloquinoline impedisce la morte di un neurone indotta da stress ossidativa probabilmente attraverso i cambiamenti nello stato ossidativo di DJ-1. Toro di biol Pharm. 2008 luglio; 31(7): 1321-6.

42. Ono K, Suzuki H, danno neurale di Sawada M. Delayed è incitato da microglia d'espressione in un modello del trauma cranico. Neurosci Lett. 5 aprile 2010; 473(2): 146-50.

43. Zhang Y, PA di Rosenberg. Il chinone nutriente essenziale di pyrroloquinoline può fungere da neuroprotectant sopprimendo la formazione del peroxynitrite. EUR J Neurosci. 2002 settembre; 16(6): 1015-24.

44. Hirakawa A, Shimizu K, Fukumitsu H, chinone di Furukawa S. Pyrroloquinoline attenua l'espressione genica del iNOS nel midollo spinale danneggiato. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 9 gennaio 2009; 378(2): 308-12.

45. Fe di Jensen, Gardner GJ, Williams AP, galoppo PM, Aizenman E, PA di Rosenberg. Il chinone nutriente essenziale presunto di pyrroloquinoline è neuroprotective in un modello del roditore trauma cranico hypoxic/ischemico. Neuroscienza. 1994 settembre; 62(2): 399-406.

46. Zhang Y, Feustel PJ, Kimelberg HK. Neuroprotection dal chinone di pyrroloquinoline (PQQ) nell'occlusione media reversibile dell'arteria cerebrale nel ratto adulto. Brain Res. 13 giugno 2006; 1094(1): 200-6.

47. Aizenman E, KA di Hartnett, Zhong C, galoppo PM, PA di Rosenberg. Interazione del chinone nutriente essenziale presunto di pyrroloquinoline con il sito modulatory redox del ricevitore dell'N-metilico-D-aspartato. J Neurosci. 1992 giugno; 12(6): 2362-9.

48. Aizenman E, Fe di Jensen, galoppo PM, PA di Rosenberg, LH di Tang. Ulteriore prova che il chinone di pyrroloquinoline interagisce con il sito redox del ricevitore dell'N-metilico-D-aspartato in neuroni corticali del ratto in vitro. Neurosci Lett. 28 febbraio 1994; 168 (1-2): 189-92.

49. Hossain mA. Mediatori molecolari della lesione e delle implicazioni hypoxic-ischemiche per l'epilessia nel cervello di sviluppo. Epilessia Behav. 2005 settembre; 7(2): 204-13.

50. Dong XX, Wang Y, Qin ZH. Meccanismi molecolari del excitotoxicity e della loro importanza a patogenesi delle malattie neurodegenerative. Peccato di Pharmacol di acta. 2009 aprile; 30(4): 379-87.

51. Trasportatori di Foran E, di Trotti D. Glutamate ed il percorso excitotoxic a degenerazione del motoneurone nella sclerosi laterale amiotrofica. Segnale di redox di Antioxid. 2009 luglio; 11(7): 1587-602.

52. Hara H, Hiramatsu H, chinone di Adachi T. Pyrroloquinoline è una sostanza nutriente neuroprotective potente contro da neurotossicità indotta da idrossidopamina 6. Ricerca di Neurochem. 2007 marzo; 32(3): 489-95.

53. Zhang P, Xu Y, Sun J, Li X, Wang L, Jin L. Protection del chinone di pyrroloquinoline contro da neurotossicità indotta da metilmercurio via la riduzione dello sforzo ossidativo. Ricerca libera di Radic. 2009 marzo; 43(3): 224-33.

54. Kobayashi m., Kim J, Kobayashi N, et al. chinone di Pyrroloquinoline (PQQ) impedisce la formazione della fibrilla di alfa-synuclein. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 27 ottobre 2006; 349(3): 1139-44.

55. Zhang JJ, Zhang rf, Meng XK. Effetto protettivo del chinone di pyrroloquinoline contro da neurotossicità indotta Abeta in cellule umane di neuroblastoma SH-SY5Y. Neurosci Lett. 30 ottobre 2009; 464(3): 165-9.

56. Kim J, Kobayashi m., Fukuda m., et al. chinone di Pyrroloquinoline inibisce la fibrillazione delle proteine dell'amiloide. Prione. 2010 gennaio; 4(1): 26-31.

57. Takatsu H, Owada K, Abe K, Nakano m., Urano S. Effect della vitamina E sull'apprendimento e deficit di memoria in ratti invecchiati. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2009;55(5):389-93.

58. Murase K, Hattori A, Kohno m., Hayashi K. Stimulation della sintesi/secrezione di fattore di crescita del nervo in cellule astroglial del topo dai coenzimi. Biochimica Mol Biol Int. 1993 luglio; 30(4): 615-21.

59. Zhu Bq, Zhou hertz, JUNIOR di Teerlink, Karliner JS. Il chinone di Pyrroloquinoline (PQQ) fa diminuire la dimensione di infarto del miocardio e migliora la funzione cardiaca nei modelli del ratto di ischemia e di ischemia/di riperfusione. Cardiovasc droga Ther. 2004 novembre; 18(6): 421-31.

60. Zhu Bq, Simonis U, Cecchini G, et al. confronto del chinone e/o del metoprololo di pyrroloquinoline sulla dimensione di infarto del miocardio e danno mitocondriale in un modello del ratto della lesione riperfusione/di ischemia. J Cardiovasc Pharmacol Ther. 2006 giugno; 11(2): 119-28.

61. Tao R, Karliner JS, Simonis U, et al. chinone di Pyrroloquinoline conserva la funzione mitocondriale ed evita la lesione ossidativa nei miociti cardiaci del ratto adulto. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 16 novembre 2007; 363(2): 257-62.