Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Estratti

Prolungamento della vita rivista aprile 2011
Estratti

Funzione immune

La produzione delle immunoglobuline del tuorlo dell'uovo di gallina ha diretto simultaneamente contro la salmonella enteritidis ed il salmonella typhimurium nello stesso tuorlo d'uovo.

Lo studio presente era un tentativo di alzare il tuorlo Ig (IgY) dell'uovo di gallina diretto simultaneamente contro la salmonella enteritidis (Se) ed il salmonella typhimurium (st) nello stesso tuorlo d'uovo. L'effetto immunopotentiating di 2 adiuvanti differenti -- Gli adiuvanti di Freund (FA) e matrice immunostimulating dei complessi (IM) -- sull'anticorpo la risposta inoltre è stata valutata. Le proteine esterne batteriche della membrana (OMP) sono state selezionate come antigeni dell'obiettivo. Le galline di ISA Brown, stato della specifico-salmonella spp.-free, diviso in 6 gruppi sono state iniettate intramuscolarmente con un preparato di mono-composto l'antigene: SE-OMP (trattamento SE-FA o SE-IM) o BATTONO I PIEDI (trattamento ST-FA o ST-IM), o un preparato di combinato l'antigene: (1/2) SE-OMP e (1/2) BATTONO I PIEDI (trattamento SEST-FA o SEST-IM). I titoli degli anticorpi in tuorlo sono stati valutati due volte alla settimana con l'ELISA. Non c'era interazione dell'adiuvante dell'antigene x sui titoli dell'anticorpo. I titoli del Anti-Se IgY in galline che hanno ricevuto il trattamento SEST-FA o SEST-IM erano statisticamente simili (P > 0,05) rispetto a quelli ottenuti dalle galline immunizzate con il trattamento SE-FA o SE-IM. I titoli della Anti-st IgY in galline immunizzate con il trattamento SEST-FA o SEST-IM erano leggermente più bassi di quelli delle galline quello il trattamento ricevuto ST-FA o ST-IM. La reattività crociata del anti-Se IgY, indotta dal trattamento SE-FA o SE-IM, con BATTE I PIEDI antigene e quella della anti-st IgY, indotto da ST-FA o da ST-IM, con l'antigene di SE-OMP è stata valutata arbitrariamente sulle d 43 e 155 dall'ELISA. La reattività crociata media del anti-Se che IgY con BATTE I PIEDI antigene era 71,7%. La reattività crociata media della anti-st IgY con l'antigene di SE-OMP era 78,8%. Nei gruppi di FA, i titoli dell'anticorpo sono stati trovati più alti (P < 0,05) che quelli IM nei gruppi. Ancora, nessun estese lesioni o anomalia clinica sono state individuate in galline iniettate con il FA. Questi risultati hanno mostrato che l'opportunità di alzare l'anticorpo di IgY contro 2 serovars della salmonella nello stesso tuorlo ed in quel FA era più efficiente di IM nella risposta dell'anticorpo di mediazione.

Pollo giovane Sci. 2008 gennaio; 87(1): 32-40

L'impatto delle limitazioni dell'uovo sul rischio della coronaropatia: i numeri aggiungono?

Per oltre 25 anni le uova sono state l'icona per il grasso, colesterolo ed eccessi calorici nella dieta americana ed il messaggio per limitare le uova per ridurre il rischio della malattia cardiaca ampiamente è stato distribuito. “La vista del colesterolo degli uguali del colesterolo dietetico del sangue„ è un livello delle raccomandazioni dietetiche, eppure poche considerano se la prova giustifichi tali restrizioni. In 50 anni di studi d'alimentazione indichi che il colesterolo dietetico ha un leggero effetto sulle concentrazioni nel colesterolo del plasma. I 167 studi d'alimentazione del colesterolo dentro oltre 3.500 oggetti nella letteratura indicano che un cambiamento di mg 100 in colesterolo dietetico cambia il colesterolo totale del plasma da 2,2 mg/dL. Oggi riconosciamo che gli effetti dietetici sul colesterolo del plasma devono essere osservati dagli effetti sul colesterolo atherogenic di LDL come pure sul colesterolo anti--atherogenic di HDL dal rapporto di LDL: Il colesterolo di HDL è un determinante importante del rischio della malattia cardiaca. Gli studi d'alimentazione del colesterolo dimostrano che il colesterolo dietetico aumenta sia il colesterolo di HDL che di LDL con scarso effetto nel LDL: Rapporto di HDL. Un'aggiunta del colesterolo di mg 100 al giorno al colesterolo totale di aumenti di dieta con un aumento di 1,9 mg/dL in colesterolo di LDL e un aumento di 0,4 mg/dL in colesterolo di HDL. In media, il LDL: Il cambiamento di rapporto di HDL per cambiamento di 100 mg/giorno in colesterolo dietetico è 2,60 - 2,61, che sarebbero preveduti per avere scarso effetto sul rischio della malattia cardiaca. Questi dati contribuiscono a spiegare gli studi epidemiologici che indicano che il colesterolo dietetico non è collegato con l'incidenza o la mortalità della coronaropatia attraverso o all'interno delle popolazioni.

J Coll Nutr. 2000 ottobre; 19 (5 supplementi): 540S-548S

La somministrazione orale degli anticorpi specifici del tuorlo (IgY) può impedire le infezioni di Pseudomonas aeruginosa in pazienti con fibrosi cistica: uno studio di fattibilità di fase I.

L'infezione respiratoria è la causa principale della morbosità e della mortalità nei pazienti di fibrosi cistica (CF). Le infezioni croniche di Pseudomonas aeruginosa (PA) infine si presentano in virtualmente tutti i pazienti. È impossible da sradicare il PA quando un paziente cronicamente è stato colonizzato. L'immunoterapia con gli anticorpi specifici del rosso d'uovo (IgY) può essere un'alternativa agli antibiotici per la prevenzione delle infezioni di PA. Abbiamo voluto determinare se il trattamento con IgY specifico può prolungare il periodo fra il primo e la seconda colonizzazione di PA? Ed a lungo termine, può il trattamento diminuire il numero delle culture positive di PA e posporre l'inizio di colonizzazione cronica? I pazienti dei CF hanno fatto i gargarismi quotidiano con un preparato dell' IgY-anticorpo, purificato dalle uova delle galline immunizzate con i batteri di PA. Sono stati confrontati ad un gruppo di pazienti che non hanno fatto i gargarismi con la preparazione. Entrambi i gruppi hanno avuti loro prima colonizzazione con PA sradicato dagli antibiotici. Il trattamento di base era essenzialmente lo stesso in entrambi i gruppi. Nello studio iniziale, il periodo fra la prima e seconda colonizzazione con PA è stato prolungato significativamente per trattato contro il gruppo di controllo (Kaplan-Meier P = 0,015, prova di Breslow). Nello studio prolungato, il gruppo curato ha avuto soltanto 2,5 culture dell'espettorato positive per PA a 100 mesi dell'osservazione e nessuno di questi pazienti sono stato cronicamente colonizzati con PA. Nessun evento avverso è stato riferito. Nel gruppo di controllo, 13,7 culture a 100 mesi dell'osservazione erano positive per PA e 5 pazienti (di 24%) sono stato cronicamente colonizzati con PA. Questo studio di fattibilità indica che il antipseudomonal IgY ha il potenziale efficacemente di impedire la colonizzazione di PA senza alcuni effetti contrari severi. Uno studio di fase III dovrebbe essere iniziato.

Pediatr Pulmonol. 2003 giugno; 35(6): 433-40

Riuscito trattamento di diarrea del rotavirus in bambini con l'immunoglobulina da colostro bovino immunizzato.

FONDO: L'ingestione orale delle immunoglobuline in esseri umani è stata indicata per essere efficace come profilassi contro le infezioni enteriche. Tuttavia, il suo effetto terapeutico in bambini con diarrea contagiosa fino ad ora non è stato provato. Abbiamo curato i bambini con diarrea del rotavirus con le immunoglobuline estratte da colostro bovino immunizzato (IIBC) che contiene gli alti titoli degli anticorpi contro quattro sierotipi del rotavirus. METODI: In questa doppia prova controllata con placebo cieca, 80 bambini con diarrea del rotavirus sono stati assegnati a caso per ricevere oralmente 10 g del quotidiano di IIBC (che contiene 3,6 g degli anticorpi di antirotavirus) per i 4 giorni o la stessa quantità di preparazione del placebo. L'uscita quotidiana delle feci (grams/kg/day), l'assunzione della soluzione orale della reidratazione (ml/kg/day), la frequenza delle feci (numero dei panchetti/giorno) e la presenza di rotavirus in feci sono state controllate per i 4 giorni durante il trattamento. RISULTATI: I bambini che hanno ricevuto IIBC hanno avuti significativamente l'uscita di meno delle feci e frequenza quotidiane e totali delle feci ed hanno richiesto una più piccola quantità di soluzione orale della reidratazione dei bambini che hanno ricevuto il placebo (P < 0,05). La distanza del rotavirus dal panchetto era inoltre più presto nel gruppo di IIBC rispetto al gruppo del placebo (giorno medio, 1,5 contro 2,9, P < 0,001). Nessuna reazione avversa dal trattamento del colostro è stata osservata. CONCLUSIONI: Il trattamento con l'immunoglobulina di antirotavirus dell'origine colostrale bovina è efficace in gestione dei bambini con diarrea acuta del rotavirus.

Pediatr infetta il DIS J. 1998 dicembre; 17(12): 1149-54

Effetto dell'anticorpo orale dell'uovo nell'infezione sperimentale di F18+ Escherichia coli in maiali svezzati.

La protezione ha conferito dall'anticorpo dell'uovo specifico per F18-fimbriae contro l'infezione con F18+ Escherichia coli è stata studiata nelle prove passive controllate di immunizzazione che comprendono i maiali svezzati. I parametri della protezione hanno consistito dell'obesità, della frequenza e della severità di diarrea e del recupero del corpo dello sforzo di sfida di F18+ Escherichia coli. I maiali svezzati a quattro settimane dell'età erano sfida esposta una volta giornalmente per i tre giorni tramite l'inoculazione orale con 10(11) il cfu di F18+ virulento Escherichia coli seguito dall'amministrazione quotidiana di alimentazione completata anticorpo per i 9 giorni a partire dal primo giorno 0 di sfida. I risultati hanno mostrato una risposta dipendente dalla dose al trattamento dell'anticorpo. Il gruppo di maiali dati il titolo di 1:50 dell'anticorpo in alimentazione ha avuto meno frequenza di diarrea (P < 0.01-0.05), il più alto tasso di guadagno (P < 0,01) e tasso più basso di isolamento di sforzo di sfida in tamponi rettali ed intestinali (P < 0,01) confrontati a controllo non trattato. Allo stesso modo, l'anticorpo anti-F18 ha ridotto significativamente l'aderenza di F18+ Escherichia coli alle cellule epiteliali intestinali del maiale in vitro (P < 0,01). I risultati indicano che gli anticorpi dell'uovo specifici per i fimbriae F18 è un agente immunotherapeutic adatto per i maiali infettati con F18+ Escherichia coli e che i maiali possono essere protetti dalla malattia clinica evidente e dalla prestazione riduttrice successiva in seguito all'infezione con questo agente patogeno.

Veterinario Med Sci di J. 1997 ottobre; 59(10): 917-21

Prevenzione dell'infezione umana del rotavirus con le immunoglobuline del tuorlo d'uovo del pollo che contengono l'anticorpo del rotavirus nel gatto.

Uno studio è stato effettuato sulla protezione passiva contro da diarrea indotta da rotavirus. I polli sono stati immunizzati con il rotavirus bovino (sierotipo 1) e le immunoglobuline del tuorlo d'uovo che contengono un anticorpo di neutralizzazione dell'alto anti-rotavirus di titolo (CEYI) sono stati ottenuti. Il CEYI poi è stato amministrato oralmente ai gatti senza specifica ed i gatti sono stati infettati con il rotavirus umano. I gatti hanno trattato con il CEYI sono rimanere clinicamente sani dopo la sfida, mentre la diarrea si è presentata nei gatti di placebo-federazione come controllo. Gli antigeni del virus sono stati individuati in feci in tutti i casi diarroici nei gatti di placebo-federazione ma soltanto sporadicamente sono stati individuati nei gatti di CEYI-federazione. Tuttavia, i gatti erano soltanto protetti contro l'infezione del rotavirus dalla presenza nell'intestino ai tempi dell'infezione dell'anticorpo. Questi risultati hanno indicato che l'amministrazione continua del CEYI è capace di impedimento dei bambini la diarrea indotta tramite l'infezione umana del rotavirus e di spargimento virale.

Kansenshogaku Zasshi. Del 1990 gennaio; 64(1): 118-23

La gastroenterite nei giovani topi causati dal rotavirus umano può essere impedita con l'immunoglobulina del tuorlo d'uovo (IgY) ed essere trattata con un preparato di legato alle proteine il polisaccaride (PSK).

Inoculazione orale di sforzo umano di Mo del rotavirus (sierotipo 3) nei topi di 5 giorni di BALB/c causa la gastroenterite caratterizzata da diarrea. I sintomi clinici, i cambiamenti istopatologici nell'intestino tenue e la rilevazione dell'antigene del rotavirus nei enterocytes erano tutta caratteristici dalla della gastroenterite indotta da rotavirus. Facendo uso di questo piccolo modello animale, la protezione passiva dei giovani topi contro l'infezione umana del rotavirus è stata raggiunta con l'uso dell'immunoglobulina (IgY) dai tuorli delle uova delle galline rotavirus-immunizzate. Quando IgY contro uno sforzo del rotavirus omotipe al virus di sfida (sforzo di Mo) è stato amministrato nei topi, la protezione completa contro l'infezione del rotavirus è stata raggiunta. D'altra parte, con la somministrazione orale di IgY contro uno sforzo eterotipico (sierotipo 1, sforzo di Wa), un effetto protettivo più basso tuttavia è stato ottenuto. I quattro sforzi differenti del rotavirus umano (Wa, KUN, Mo e ST3) sono stati inattivati in vitro dal trattamento con PSK, un preparato di legato alle proteine il polisaccaride, in un modo dipendente dalla dose. Una somministrazione orale di 2,5 mg di PSK ha causato un effetto terapeutico sui giovani topi sperimentalmente Mo-infettati. L'effetto antivirale di PSK è stato indicato tramite la riduzione della durata di diarrea.

Microbiologia Immunol. 1990;34(7):617-29

Immunizzazione passiva orale contro salmonellosi sperimentale in topi facendo uso degli anticorpi del tuorlo d'uovo del pollo specifici per la salmonella enteritidis e lo S. typhimurium.

L'efficacia degli anticorpi omotipi del tuorlo d'uovo del pollo specifici per le proteine esterne della membrana (OMP), il lipopolysaccharide (LPS) o i flagelli (Fla) nel controllo della salmonellosi sperimentale in topi è stata studiata. I topi hanno sfidato oralmente con 2 x 10(9) c.f.u. della salmonella enteritidis o di 2 x di 10(7) c.f.u. dello S. typhimurium sono stati trattati oralmente con anti--OMP 0,2 ml, - LPS o - anticorpo del tuorlo di Fla tre volte un il giorno per i tre giorni consecutivi. In topi sfidati con enteritidis dello S., il trattamento dell'anticorpo ha provocato un tasso di sopravvivenza di 80%, di 47% e di 60% facendo uso di OMP, dei LPS o degli anticorpi specifici di Fla rispettivamente, contrariamente a soltanto 20% nei topi di controllo. Nella prova typhimurium dello S., il tasso di sopravvivenza era 40%, 30% e 20% facendo uso di OMP, dei LPS o degli anticorpi specifici di Fla rispettivamente contrariamente a 0% nei topi di controllo. L'adesione in vitro di enteritidis dello S. e dello S. typhimurium alle cellule HeLa è stata ridotta significativamente da anti--OMP, - LPS e - anticorpi omotipi di Fla. I risultati indicano che gli anticorpi del tuorlo d'uovo specifici per la salmonella OMP, i LPS e Fla possono proteggere i topi dalla salmonellosi sperimentale una volta amministrati passivamente oralmente. Di questi anticorpi, anti--OMP ha esibito il più ad alto livello della protezione in vivo e in vitro.

Vaccino. 1998 febbraio; 16(4): 388-93

Prevenzione di salmonellosi mortale in vitelli neonatali, facendo uso degli anticorpi Salmonella-specifici oralmente amministrati del tuorlo d'uovo del pollo.

OBIETTIVO: per proteggere i vitelli neonatali da salmonellosi mortale entro le prime 2 settimane dopo la nascita, facendo uso degli anticorpi del tuorlo d'uovo del pollo specifici contro il salmonella typhimurium o la S Dublino. ANIMALI: 38 vitelli neonatali dell'Holstein da farms.PROCEDURE senza salmonella: Dopo rimozione dei componenti lipidici con il ftalato del hydroxypropylmethylcellulose, gli anticorpi del tuorlo d'uovo erano seccati a spruzzo. Ai 4 giorni dell'età, i vitelli erano sfida esposta tramite l'inoculazione orale con 10(11) la S virulenta typhimurium (esperimento 1) o S Dublino (esperimento 2). A partire dal giorno dell'sfida-esposizione, i preparati dell'anticorpo del tuorlo d'uovo sono stati amministrati oralmente 3 volte un il giorno per 7 - 10 days.RESULTS: Nelle prove passive di immunizzazione, gli anticorpi oralmente amministrati hanno conferito la protezione dipendente dalla dose contro l'infezione con ciascuno degli sforzi omologhi della salmonella. Nei 7 - 10 giorni dopo l'esposizione di sfida, tutti i vitelli di controllo sono morto, mentre il basso titolo anticorpo-ha trattato i vitelli ha avuto mortalità 60 - 100%. Soltanto la febbre e la diarrea, ma nessuna morte (P < 0,01), sono state osservate in vitelli dati il più alto titolo dell'anticorpo. CONCLUSIONI E RILEVANZA CLINICA: Rispetto a quello nei vitelli di controllo, la sopravvivenza era significativamente più alta fra i vitelli dati gli anticorpi con i titoli di 500 (P < 0,05) e di 1.000 (P < 0,01) omotipi per la S typhimurium e con un titolo di 5.000 (P < 0,01) per la S Dublino. Gli anticorpi del tuorlo d'uovo specifici per l'intera cellula S typhimurium o la S Dublino sono protettivi contro la salmonellosi mortale quando alta concentrazione sufficientemente arresa e possono essere clinicamente utili durante lo scoppio della salmonellosi.

Ricerca del veterinario di J. 1998 aprile; 59(4): 416-20

Statistiche del Cancro, 2010.

Ogni anno, l'associazione del cancro americana stima il numero di nuovi casi e delle morti del cancro preveduti negli Stati Uniti durante l'anno in corso e compila i dati più recenti per quanto riguarda l'incidenza, la mortalità e la sopravvivenza del cancro basata sui dati di incidenza dall'istituto nazionale contro il cancro, dal centri per il controllo e la prevenzione delle malattie e dall'associazione nordamericana delle registrazioni del Cancro e dei dati centrali della mortalità dal centro nazionale per statistica della sanità. L'incidenza ed i tassi di mortalità età-sono standardizzati alle 2000 popolazioni di norma milione degli Stati Uniti. Complessivamente 1.529.560 nuovi casi del cancro e 569.490 morti da cancro sono proiettati per accadere negli Stati Uniti nel 2010. Tassi di incidenza globali del cancro in diminuzione nel periodo di tempo più recente sia in uomini (1,3% all'anno dal 2000 al 2006) che donne (0,5% all'anno dal 1998 al 2006), in gran parte dovuto le diminuzioni in 3 siti principali del cancro in uomini (polmone, prostata e colon e retto [colorectum]) e 2 siti importanti del cancro in donne (seno e colorectum). Questa diminuzione si è presentata in tutti i razziale/gruppi etnici sia in uomini che in donne ad eccezione delle donne indigene americane Alaska/dell'indiano, in cui i tassi erano stabili. Fra gli uomini, i tassi di mortalità per tutte le corse combinate sono diminuito da 21,0% fra 1990 e 2006, con le diminuzioni in polmone, in prostata e nei tassi colorettali del cancro che rappresentano quasi 80% della diminuzione totale. Fra le donne, i tassi di mortalità globali del cancro fra 1991 e 2006 sono diminuito da 12,3%, con le diminuzioni in seno e nei tassi colorettali del cancro che rappresentano 60% della diminuzione totale. La riduzione dei tassi di mortalità globali del cancro traduce all'evitare circa 767.000 morti da cancro durante gli anni 16. Questo rapporto inoltre esamina l'incidenza, la mortalità e la sopravvivenza del cancro secondo il sito, il sesso, la razza/l'etnia, la zona geografica e l'anno civile. Sebbene i progressi siano stati realizzati nella riduzione l'incidenza e dei tassi di mortalità e nel miglioramento della sopravvivenza, il cancro ancora rappresenta più morti che la malattia cardiaca durante i più giovani di 85 anni delle persone. Ulteriore progresso può essere accelerato applicando la conoscenza attuale di controllo del cancro attraverso tutti i segmenti della popolazione e sostenendo le nuove scoperte nella prevenzione del cancro, nell'individuazione tempestiva e nel trattamento.

Cancro J Clin di CA. 2010 settembre-ottobre; 60(5): 277-300