Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista agosto 2011
Come lo vediamo

FDA dice che le noci sono droghe illegali

Da William Faloon
Mille vite perse ogni mese a causa del ritardo di FDA nell'eliminazione del Trasylol®

All'onorato:

Patrocini prego la libertà di parola sulla Legge di scienza (H.R. 1364).

Ciò è critica perché più Americani stanno assumendo il controllo del loro salute-risoluto personale per migliorare le loro diete e per sottolineare la cura preventiva per restare o ottenere in buona salute. I consumatori stanno cercando le informazioni affidabili di appoggio tramite ricerca scientifica legittima per assistere nell'operare le scelte informate.

Ma i regolamenti di FDA attualmente proibiscono i produttori di alimento dal riferirsi a tutto lo studio scientifico che documentano l'effetto potenziale della sostanza su uno stato di salute. La violazione di questo divieto può provocare FDA che dichiara gli alimenti comuni per essere “droghe unapproved,„ la vendita di cui è conforme alle grandi indennità e prigione. Anche i coltivatori della ciliegia sono stati detti da FDA che affrontano la prigione se si collegano a Harvard ed altro studia la descrizione delle indennità-malattia delle ciliege per dolore di artrite o di gotta. FDA ha preso questi provvedimenti contro i coltivatori della noce pure.

La libertà di parola su una Legge di scienza di 2011 fornisce un cambiamento limitato e con attenzione mirato a ai regolamenti di FDA in modo che legittima, pari-esaminato, gli studi scientifici possono essere forniti di rimandi dai produttori e dai produttori senza convertire un alimento sano in droga unapproved. La fattura emenda le sezioni appropriate di legge corrente per permettere il flusso di informazioni scientifiche ed educative legittime mentre ancora dà FDA ed il FTC la destra agire contro informazioni ingannevoli e contro i reclami falsi ed infondati.

La libertà di parola sulla Legge di scienza:

(1) fornisce una definizione precisa dei tipi di ricerche che possono essere forniti di rimandi dai coltivatori e dai produttori;

(2) assicura che quello fornire di rimandi tale ricerca non converta un alimento o un integratore alimentare “[e quindi illegale] in nuova droga unapproved; „ e

(3) in tutti i modi non limita l'autorità di FTC e di FDA per perseguire alcune dichiarazioni fraudolente ed ingannevoli.

Tutti noi, qualunque cosa il nostri partito o punti di vista circa la sanità, stiano venendo a vedere l'importanza di cura preventiva, o stanno impedendo le malattie prima che comincino. Dieta, integratori alimentari e gioco di stile di vita un grande ruolo nella prevenzione. FDA dovrebbe essere alla prima linea di questo. Invece, sta bloccando i produttori dal fornire a consumatori l'informazione scientifica sincera sugli alimenti sani.

FDA risponde che le ciliege e simili dovrebbero essere sottoposte al processo di approvazione completo di FDA. Ma questo costerebbe tanto quanto miliardo dollari. Con poche eccezioni, non è possibile che i produttori di alimento presuppongano tali costi per i prodotti naturali e quindi non brevettati.

Ciò è le grande inestricabili di medicina americana contemporanea. FDA dovrebbe trovare un modo meno costoso “controllare„ i prodotti naturali. La ricerca universitaria rispettata suggerisce che in molti casi i prodotti naturali siano più sicuri, più efficaci e naturalmente molto più economici delle droghe. Nel frattempo, dovremmo modificare la legge almeno abbiamo lasciato i produttori citare la scienza pari-esaminata valida.

Aiutimi prego ad ottenere le informazioni che devo restare in buona salute; patrocini la libertà di parola sulla Legge di scienza (H.R. 1364)!

agisca

Riferimenti

1. ROS E, Nunez I, Perez-Heras A, et al. Una dieta della noce migliora la funzione endoteliale negli oggetti ipercolesterolemici: una prova randomizzata dell'incrocio. Circolazione. 6 aprile 2004; 109(13): 1609-14.

2. Feldman eb. La prova scientifica per una relazione utile di salute fra le noci e la coronaropatia. J Nutr. 2002 maggio; 132(5): 1062S-1101S.

3. Blomhoff R, Carlsen MH, Andersen LF, indennità-malattia del Jr. del Dott di Jacobs dei dadi: ruolo potenziale degli antiossidanti. Br J Nutr. 2006 novembre; 96 supplementi 2: S52-60.

4. L'assunzione dell'acido alfa-linoleico di Mozaffarian D. Does riduce il rischio di coronaropatia? Una rassegna della prova. Med di salute di Altern Ther. 2005 maggio-giugno; 11(3): 24-30; quiz 31, 79.

5. Zhao G, Etherton TD, Kr di Martin, SG ad ovest, Gillies PJ, Kris-Etherton PM. L'acido alfa-linoleico dietetico riduce i fattori di rischio cardiovascolari del lipido ed infiammatori in uomini ed in donne ipercolesterolemici. J Nutr. 2004 novembre; 134(11): 2991-7.

6. Tapsell LC, Gillen LJ, CS della toppa, Batterham m., Owen A, Baré m., noci di Kennedy M. Including dieta a bassa percentuale di grassi/modificare-grassa migliora i rapporti colesterolo--totali del colesterolo di HDL in pazienti con il diabete di tipo 2. Cura del diabete. 2004 dicembre; 27(12): 2777-83.

7. Lo SG ad ovest, Boseka L, l'acido alfa-linoleico di Wagner P. dalle noci e gli aumenti del lino flusso-hanno mediato la dilatazione dell'arteria brachiale ad un modo dipendente dalla dose. Il manifesto ha presentato alla quinta conferenza annuale dell'associazione americana del cuore su arteriosclerosi, su trombosi e su biologia vascolare. San Francisco, CA: 6 maggio 2004.

8. Profili del lipido di Iwamoto m., di Imaizumi K, di Sato m., di Hirooka Y, di Sakai K, di Takeshita A, di Kono M. Serum in donne giapponesi ed uomini durante il consumo di noci. EUR JClin Nutr. 2002 luglio; 56(7): 629-37.

9. Morgan JM, Horton K, Reese D, et al. effetti del consumo della noce come componente di una dieta a bassa percentuale di grassi e a basso contenuto di colesterolo sui fattori di rischio cardiovascolari del siero. Int J Vit Nutr Research. 2002 ottobre; 72(5): 341-7.

10. Hu FB, Stampfer MJ, Manson JE, et al. frequenti consumo del dado e rischio di coronaropatia in donne: studio di gruppo futuro. BMJ. 14 novembre 1998; 317(7169): 1341-5.

11. Chisholm A, MANN J, Skeaff m., et al. I ricchi di una dieta in noci favorevolmente influenza il profilo dell'acido grasso del plasma negli oggetti moderatamente hyperlipidaemic. EUR J Clin Nutr. 1998 gennaio; 52(1): 12-6.

12. de Lorgeril M, Renaud S, Mamelle N, et al. di dieta ricca d'acido alfa-linolenica Mediterranea nella prevenzione secondaria della coronaropatia. Lancetta. 11 giugno 1994; 343(8911): 1454-9.

13. Maguire LS, O'Sullivan MP, Galvin K, O'Connor TP, O'Brien nanometro. Contenuto in profilo, nel tocoferolo, nello squalene e nel fitosterolo dell'acido grasso delle noci, delle mandorle, delle arachidi, delle nocciole e della noce di macadamia. Alimento Sci Nutr di Int J. 2004 maggio; 55(3): 171-8.

14. Sabate J, Fraser GE, Burke K, Knutsen SF, Bennett H, Lindsted KD. Effetti delle noci sui livelli di lipidi e sulla pressione sanguigna del siero in uomini normali. Med di N Inghilterra J. 4 marzo 1993; 328(9): 603-7.

15. Zambon D, Sabate J, Munoz S, et al. sostituente le noci per il grasso monoinsaturo migliora il profilo del lipido del siero degli uomini e delle donne ipercolesterolemici. Una prova randomizzata dell'incrocio. Ann Intern Med. 2000 4 aprile; 132(7): 538-46.

16. Profili del lipido di Iwamoto m., di Imaizumi K, di Sato m., et al. del siero in donne giapponesi ed uomini durante il consumo di noci. EUR J Clin Nutr. 2002 luglio; 56(7): 629-37.

17. Simopoulos AP. Acidi grassi essenziali nella salute e nella malattia cronica. J Clin Nutr. 1999 settembre; 70 (3 supplementi): 560S-569S.

18. Hu FB, Stampfer MJ. Consumo del dado e rischio di coronaropatia: una rassegna di prova epidemiologica. Rappresentante di Curr Atheroscler. 1999 novembre; 1(3): 204-9.

19. Zibaeenezhad MJ, Rezaiezadeh m., Mowla A, Ayatollahi MP, sig. di Panjehshahin. Effetto di Antihypertriglyceridemic dell'olio di noce. Angiologia. 2003 luglio-agosto; 54(4): 411-4.

20. Almario RU, Vonghavaravat V, Wong R, Se di Kasim-Karakas. Effetti del consumo della noce sugli acidi grassi e sulle lipoproteine del plasma nell'iperlipidemia combinata. J Clin Nutr. 2001 luglio; 74(1): 72-9.

21. Anderson kJ, Teuber ss, Gobeille A, Cremin P, AL del Waterhouse, Steinberg FM. Il polyphenolics della noce inibisce il plasma umano in vitro e l'ossidazione di LDL. J Nutr. 2001 novembre; 131(11): 2837-42.

22. Singh I, Turner AH, Sinclair AJ, Li D, Hawley JA. Effetti del completamento del gamma-tocoferolo sui fattori di rischio trombotici. L'Asia Pac J Clin Nutr. 2007;16(3):422-8.

23. McCarty MF. il Gamma-tocoferolo può non promuovere efficace funzione della sintasi proteggendo il tetrahydrobiopterin dal peroxynitrite. Med Hypotheses. 2007;69(6):1367-70.

24. Il GP del parco SK, della pagina, Kim K, et al. l'alfa ed il gamma-tocoferolo impediscono le alterazioni trascrizionali relative all'età nel cuore e nel cervello dei topi. J Nutr. 2008 giugno; 138(6): 1010-8.

25. Cortés B, Núñez I, Cofán m., et al. effetti acuti dei pasti ad alta percentuale di grassi arricchiti con le noci o olio d'oliva sulla funzione endoteliale postprandiale. J Coll Cardiol. 17 ottobre 2006; 48(8): 1666-71.

26. ROS E, composizione di in acidi grassi di Mataix J. delle dado-implicazioni per salute cardiovascolare. Br J Nutr. 2006 novembre; 96 supplementi 2: S29-35.

27. MA Y, Njike VY, miglio J, et al. effetti del consumo della noce sulla funzione endoteliale nel tipo - 2 oggetti diabetici: una prova controllata randomizzata dell'incrocio. Cura del diabete. 2010 febbraio; 33(2): 227-32.

28. Le Brocq M, Leslie SJ, Milliken P, Megson IL. Disfunzione endoteliale: dai meccanismi molecolari alla misura, alle implicazioni cliniche ed alle opportunità terapeutiche. Segnale di redox di Antioxid. 2008 settembre; 10(9): 1631-74.

29. Biomarcatori del romanzo e di Ros E. Nuts della malattia cardiovascolare. J Clin Nutr. 2009 maggio; 89(5): 1649S-56S.

30. Feldman eb. La prova scientifica per una relazione utile di salute fra le noci e la coronaropatia. J Nutr. 2002 maggio; 132(5): 1062S-1101S.

31. Ristic-erba medica D, Ristic G, acido alfa-linoleico di Tepsic V. e malattie cardiovascolari. Med Pregl. 2003; 56 1:19 del supplemento - 25.

32. Disponibile a: http://www.fda.gov/ICECI/EnforcementActions/WarningLetters/ucm202825.htm. 26 marzo 2010 raggiunto.

33. Aviram m., Rosenblat m., Gaitini D, et al. consumo del succo del melograno per 3 anni dai pazienti con stenosi dell'arteria carotica riduce lo spessore di intima-media di carotide comune, la pressione sanguigna e l'ossidazione di LDL. Clin Nutr. 2004 giugno; 23(3): 423-33.

34. Oyama J, Maeda T, Kouzuma K, et al. catechine del tè verde migliora la disfunzione endoteliale dell'avambraccio umano ed ha effetti antiatherosclerotic in fumatori. Circ J. 2010 marzo; 74(3): 578-88.

35. Disponibile a: http://www.fda.gov/ICECI/EnforcementActions/WarningLetters/ucm202785.htm. 11 aprile 2011 raggiunto.

36. Disponibile a: http://www.fda.gov/ICECI/EnforcementActions/WarningLetters/ucm224509.htm. 11 aprile 2011 raggiunto.

37. Disponibile a: http://www.fritolay.com/your-health/whats-in-our-snacks.html. 25 marzo 2010 raggiunto.

38. Disponibile a: http://www.fritolay.com/about-us/press-release-20060503.html. 25 marzo 2010.

39. Jakobsen MU, O'Reilly EJ, Heitmann BL, et al. tipi importanti di grassi dietetici e rischio di coronaropatia: un'analisi riunita di 11 studio di gruppo. J Clin Nutr. 2009 maggio; 89(5): 1425-32.

40. Scherr C, Ribeiro JP. Contenuto di grassi dei prodotti lattier-caseario, delle uova, delle margarine e degli oli: implicazioni per aterosclerosi. Reggiseni Cardiol di Arq. 2010 luglio; 95(1): 55-60.

41. Disponibile a: http://www.kedu.us/Ask%20the%20Doctor/omega%203%20cardiovascular.pdf. 29 marzo 2010 raggiunto.

42. Simopoulos AP. L'importanza del rapporto dell'acido grasso omega-6/omega-3 nella malattia cardiovascolare ed in altre malattie croniche. Med di biol di Exp (Maywood). 2008 giugno; 233(6): 674-88.

43. Okuyama H, Kobayashi T, acidi grassi di Watanabe S. Dietary--l'equilibrio N-6/N-3 e le malattie anziane croniche. Acido linoleico in eccesso e sindrome relativa di carenza N-3 veduti nel Giappone. Ricerca del lipido di Prog. 1996 dicembre; 35(4): 409-57.

44. Kiecolt-Glaser JK, Belury mA, portatore K, et al. sintomi depressivi, omega-6: acidi grassi omega-3 ed infiammazione in adulti più anziani. Med di Psychosom. 2007 aprile; 69(3): 217-24.

45. Guebre-Egziabher F, Rabasa-Lhoret R, cofano F, et al. intervento nutrizionale per ridurre il rapporto dell'acido grasso n-6/n-3 aumenta la concentrazione di adiponectin e l'ossidazione dell'acido grasso negli individui sani. EUR J Clin Nutr. 2008 novembre; 62(11): 1287-93.

46. Jackson LS, Al-Taher F. Effects della preparazione di alimento del consumatore su formazione dell'acrilamide. Adv Exp Med Biol. 2005 561:447-65.

47. Disponibile a: http://www.cancer.gov/cancertopics/factsheet/Risk/Fs3_96.pdf. 11 aprile 2010 raggiunto.

48. Disponibile a: http://www.fda.gov/food/foodsafety/foodcontaminantsadulteration/chemicalcontaminants/acrylamide/ucm053569.htm. 11 aprile 2011 raggiunto.