Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista agosto 2011
Estratto del libro

Le vostre ossa
Che altro aumenta il mio rischio per osteoporosi?

Da Lara Pizzorno, dal mA, da LMT e da Jonathan V. Wright, MD
Che cosa è iperparatiroidismo e perché dovrebbe le mie ossa preoccuparsi?

Che cosa è iperparatiroidismo e perché dovrebbe le mie ossa preoccuparsi?

L'iperparatiroidismo è iperattività delle ghiandole paratiroidi (iper = eccessive, sopra il normale), con conseguente eccessiva produzione dell'ormone paratiroidale. L'iperparatiroidismo è diviso “nei tipi primari„ e “secondari„.

L'iperparatiroidismo “primario„ è relativamente raro. È una malattia delle ghiandole paratiroidi stesse, solitamente dell'origine sconosciuta ed è quasi sempre la forma più severa. A volte l'ambulatorio è richiesto come componente del trattamento.

L'iperparatiroidismo “secondario„ è quasi sempre più delicato e diagnosticato non sempre come tale. L'iperparatiroidismo secondario non è una malattia (mentre la forma primaria è) ma una risposta protettiva dall'ente ai livelli ematici di aumento di calcio dai bassi livelli non sani causati dall'assunzione insufficiente del calcio o dal molto altra causa elencato sotto.

Ma sebbene l'ormone paratiroidale causi un incremento della produzione del corpo dell'intervento concreto della vitamina D (1,25-dihydroxyvitamin D), che ci aiuta ad assorbire più calcio dai nostri intestini, ormone paratiroidale inoltre induce l'attività di osteoclasto ed il riassorbimento aumentati dell'osso (ripartizione dell'osso) per liberare il calcio dall'osso per molti altri usi immediati del calcio nel corpo.

I livelli ematici di calcio abbastanza in basso per causare l'iperparatiroidismo secondario sono in genere dovuto non ottenere abbastanza il calcio quotidiano, la carenza di vitamina D, la malattia renale cronica, l'affezione epatica cronica, i bassi livelli di acido di stomaco (hypochlorhydria, relativamente comuni dopo l'età 50), il malassorbimento di calcio (e di altri minerali, causato il più spesso dalla sensibilità di glutine “nascosta„), o l'intervento di bypass gastrico. L'obesità inoltre è stata indicata ai livelli di ormone paratiroidali di aumento, che, inoltre, tendono ad aumentare con l'età sia in uomini che in donne.

Sopra i livelli normali di ormone paratiroidale recentemente sono stati associati non solo con il oporosis del oste, ma anche con il declino conoscitivo e la demenza senile (morbo di Alzheimer). Il collegamento molto probabilmente è spiegato dal fatto che alti livelli continui dell'ormone paratiroidale nel rischio di aumento del cervello di calcio che sovraccarica, che conduce a flusso sanguigno ed a degenerazione alterati del cervello.17

Fortunatamente, uno studio recente che fa partecipare 37 donne istituzionalizzate, varianti nell'età dal loro fine anni '70 al fine anni '80, ha indicato che il consumo di prodotto lattiero-caseario fortificato, contenente soltanto circa 17-25% delle assunzioni quotidiane raccomandate per calcio e la vitamina D, ha abbassato i livelli di ormone paratiroidale ed ha aumentato i livelli sia di vitamina D che di indicatori di formazione dell'osso in appena un mese.18

Che cosa dovete conoscere: Rischio di osteoporosi
  • Molti medici sono ignari che l'esclusione gastrica minaccia la salute e la densità ossea dell'osso facendo diminuire l'area calcio-assorbente dello stomaco.
  • Alcuna della perdita di peso dei pazienti che segue la fascia gastrica o l'esclusione gastrica rappresenta la massa persa dell'osso.
  • L'assunzione supplementare del calcio è cruciale per gli individui che hanno subito queste procedure.
  • La salute ottimale del rene e del fegato è cruciale per l'attivazione della vitamina D, un minerale che aiuta il corpo ad assorbire il calcio.
  • Individui con carenza ed osteoporosi croniche di vitamina D di rischio della malattia renale o del fegato.
  • Il mantenimento dei livelli paratiroidali sani è inoltre cruciale per salute ottimale dell'osso. i livelli paratiroidali Alto-che-normali possono indicare che non state raggiungendo i livelli adeguati di vitamina D e del calcio.
  • L'ipertiroidismo e le anoressie nervose possono anche minacciare la salute dell'osso.
  • I farmaci gradiscono Actos®, anticonvulsivi, oppioidi, glucocorticoidi, antiacidi e gli inibitori della Proton-pompa inoltre minacciano la salute dell'osso.

Che cosa fa questa media per VOI?

È la vostra tiroide su overdrive?

Le prove di laboratorio ordinate al vostro fisico medica annuale dovrebbero comprendere i livelli ematici di ormone paratiroidale. I valori normali variano da 10-55 picograms per millilitro (pg/mL); tuttavia, la ricerca recente suggerisce i valori più superiore 30 possono indicare l'assunzione suboptimale di calcio e della vitamina il D.19

I livelli più superiore normali di ormone paratiroidale indicano che non state soddisfacendo le esigenze del vostro corpo di calcio e della vitamina D e che siete al rischio aumentato non solo per osteoporosi ma il declino ed il morbo di Alzheimer conoscitivi. Lavoro con il vostro medico per aumentare il vostro consumo di calcio e di vitamina D e per riverificare i vostri livelli di ormone paratiroidale dopo un mese a due mesi sul vostro nuovo e programma migliore di promozione della salute dell'osso.

È la vostra tiroide su overdrive?

L'ipertiroidismo (una tiroide “iperattiva„) è un fattore di rischio ben noto per osteoporosi, indipendentemente dal sesso o dall'età. Gli ormoni prodotti e secernuti dalla ghiandola tiroide regolano il tasso metabolico del corpo. Quando i livelli elevati dell'ormone tiroideo sono troppo, indipendentemente da se siamo pre- o in post-menopausa, femminili o maschii, è come mettere il corpo nell'overdrive, accelerante tutte le sue attività metaboliche, compreso il tasso a cui le ossa sono ritoccate, continuamente.

Ogni osso che ritocca il ciclo comprende 3-5 settimane della ripartizione dell'osso dagli osteoclasti seguiti da circa 3 mesi durante cui l'osteoblasto indica il nuovo osso per sostituire l'osso che è stato rimosso. Il risultato del metabolismo dell'osso di andare avanti veloce visto nell'ipertiroidismo è riassorbimento che aumentato dell'osso quello conduce ad una perdita di circa 10% della massa dell'osso per ritocco del ciclo. Secondo le aspettative, questo può provocare rapidamente la densità minerale ossea abbassata ed il rischio aumentato di frattura.20,21 fortunatamente, l'ipertiroidismo è relativamente raro.

Gloria Vanderbilt Once Said, “una donna non può essere troppo ricca o troppo sottile.„ Era Mezzo sbagliata.

Le anoressie nervose, un disordine alimentare caratterizzato da timore intenso del guadagno del peso e di diventare grasse, malgrado essere di peso scarso (pesando meno di 85% del peso ha considerato normale o sano per la sue altezza e configurazione), cause disossano la perdita, specialmente nella spina dorsale e nell'anca.22,23 questo non sono sorprendenti poiché le ossa non possono essere costruite senza un intero gruppo delle sostanze nutrienti ed anche rispondere rinforzando una volta sollecitate da peso-cui è perché gli esercizi di resistenza contribuiscono a costruire l'osso.

Evitando l'alimento, da vomito indotto auto e l'uso dei lassativi, del diuretico e/o dei soppressori di appetito sono una ricetta infallibile per inedia dell'osso. La mancanza di alimentazione sufficiente non solo induce una donna premenopausa a smettere di mestruare e perdere l'osso, ma inoltre la induce a perdere il muscolo e trasformarsi in un personaggio dei cartoni animati di Skeletor identico.

Lo sforzo che i muscoli mettono sopra l'osso quando si contraggono è “tempo di costruire un segnale chiave di più osso„. Le donne sono già uno svantaggiato osso costruzione confrontato agli uomini perché i nostri muscoli sono più piccoli. Cannibalizzi i vostri muscoli ed assottigliate le vostre ossa. La perdita completa di periodi mestruali, amenorrea, accade in gran parte perché il corpo più non sta volendo usare l'energia stata necessaria per produrre l'estrogeno, che regola gli osteoclasti, impedicendoli l'eliminazione del troppo osso.

Medicine di brevetto Osso-rompentesi

Se state prendendo c'è ne di seguenti medicine di brevetto, lavoro con il vostro medico per contribuire a compensare i loro effetti osso-distruggere o, se possibile, per trovare un'alternativa meno nociva alle vostre ossa.

Avandia® (rosiglitazione) e Actos® (pioglitazone): L'uso delle medicine di brevetto del diabete Avandia® o Actos® per più di un anno raddoppia ai tripli il rischio di fratture dell'anca.24-27

Più di due bevande di liquore subisce la perdita dell'osso molto più rapida

Queste medicine di brevetto, membri di classe A di medicine di brevetto chiamate tiazolidinedioni (anche conosciuti come i glitazoni), sono farmaci insulino-sensibilizzante che rappresentano circa 21% delle medicine di brevetto d'abbassamento del sangue orale utilizzate negli Stati Uniti. Sebbene i loro effetti terapeutici principali si presentino in tessuto grasso, in muscoli e nel fegato, gli studi mostrano che colpiscono l'osso pure. Agiscono in tal modo avviando le cellule staminali mesenchimali, che possono trasformarsi in qualunque di vari tipi di cellule, compreso l'osteoblasto, i chondrocytes (cellule che producono la cartilagine), o i adipocytes (cellule grasse), nella scelta trasformarsi in in adipocytes. Quando prendete queste medicine di brevetto, il vostro corpo rende più grasso ed a meno osso.

Poiché gli studi hanno dimostrato la perdita accelerata dell'osso, hanno alterato densità minerale ossea e rischio aumentato di frattura per gli utenti di tiazolidinedione, i clinici sono stati detti per valutare con attenzione il rischio di frattura nei loro pazienti con il diabete di tipo 2 prima di iniziarli sui tiazolidinedioni.28

Anticonvulsivi: Barbituates quale fenobarbital o Mysoline® (primidone) altera il metabolismo della vitamina D. Dilantin® (fenitoina) interferisce con la vitamina D e può anche causare una carenza di folato o di B6, o una riduzione dei livelli ematici di vitamina K, che sono essenziali per l'osso di costruzione e di mantenimento.

Terapia cronica dell'oppioide: Utilizzato nella gestione di dolore cronico, le medicine di brevetto dell'oppioide (per esempio, morfina, codeina, hydrocodone, ossicodone, metadone, tramadolo) notevolmente urtano la produzione di una serie di ormoni, compreso due con gli effetti significativi sull'osso: estrogeno ed ormone stimolante la tiroide (TSH). Uno studio di 47 donne, invecchiato 30 - 75, che stavano usando gli oppioidi orali o transcutanei per controllo di dolore benigno ha trovato che livelli di estradiolo era 57% più basso di negli oggetti di controllo! Queste medicine di brevetto inibiscono la produzione dell'estrogeno così efficacemente che fra le donne premenopausa, la mestruazione cessa tipicamente presto dopo l'inizio della terapia dell'oppioide. Al contrario, le medicine di brevetto dell'oppioide aumentano la produzione di TSH, che direttamente sopprime il ritocco dell'osso. L'effetto combinato di soppressione della produzione dell'estrogeno e di aumento del quello di TSH è notevolmente rischio aumentato di osteoporosi. Le donne che hanno bisogno degli oppioidi per sollievo di dolore cronico dovrebbero discutere la sostituzione dell'ormone del bioidentical con i loro medici.29-33

Medicine di brevetto glucocorticoidi: “Il cortisone spesso erroneamente definito,„ queste medicine di brevetto include il prednisone, il prednisolone, Kenalog®, il desametasone e quasi niente altro conclusione in “- una,„ con il Cortef® nonpatentable, che è cortisolo del bioidentical, ma come prescrizione usata spesso al di sopra dell'ente normale livella. Questi osteocytes di uccisione delle medicine di brevetto (che è cui l'osteoblasto si trasforma in dopo che cominciano a secernere la matrice dell'osso). Quindi, queste medicine di brevetto causano un indebolimento rapido dell'architettura dell'osso (entro 6 mesi di inizio del trattamento) anche alle dosi molto basse. Inoltre, le medicine di brevetto glucocorticoidi vuotano il corpo del vitamina D3, interferendo con il metabolismo e l'assorbimento normali del calcio. Un fumo di ragione è così nocivo all'osso è che il nicotina induce il corpo a produrre il cortisolo in eccesso.34-36

Antiacidi/inibitori della Proton-pompa: Affinchè il calcio sia assorbito, deve in primo luogo essere reso solubile ed essere ionizzato dall'acido di stomaco. Queste medicine di brevetto inibiscono o persino completamente impediscono la capacità del vostro corpo di produrre l'acido di stomaco.

Le vostre ossa stanno andando in fumo?

I fumatori perdono l'osso più rapidamente, hanno la massa più bassa dell'osso (un terzo pieno di una deviazione standard più di meno all'anca e di una deviazione standard di un decimo più di meno per tutti i siti combinati) e un più alto tasso di frattura. Inoltre, donne che fumano la menopausa di portata, quando i livelli dell'estrogeno si precipitano causando la perdita dell'osso, fino a due anni più in anticipo dei loro pari nonsmoking.37-40

Circa 19% dell'anca frattura l'avvenimento in uno studio che i dati riuniti da tre studi di popolazione che fanno partecipare complessivamente 13.393 donne e 17.379 uomini erano attribuibili al fumo.41 nell'altra ricerca, rischio aumentato di fumo di osteoporosi spinale in uomini da 230%!42

Più di due bevande di liquore subisce la perdita dell'osso molto più rapida

L'alcool ha un effetto tossico dipendente dalla dose su attività del osteoblast. Una - due bevande un il giorno sembra essere utili. Più di due bevande un il giorno impedisce la riparazione ed il rinnovamento dell'osso e significativamente aumenta il rischio di frattura.43,44

Le vostre ossa: Come potete impedire l'osteoporosi
Le vostre ossa: Come potete impedire l'osteoporosi.

Facendo uso dei dati dalla terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute, i ricercatori hanno trovato che i bevitori del moderato (meno di 29 bevande al mese) realmente hanno avuti più alto BMD che gli astemi. Consumo moderato di alcool tradotto a 2,1% più alti BMD in uomini e a 3,8% più alti BMD in donne postmenopausali.45 un altro grande studio, questo che fanno partecipare 11.032 donne e 5.939 uomini, non hanno trovato aumento nel rischio di frattura quando due once o di meno dell'alcool sono stati consumati giornalmente, ma nel bere più di questo rischio aumentato di alcuna frattura osteoporotica da 38% e di frattura dell'anca da 68%.46

La vostra scelta di cui la bevanda alcolica da consumare può anche colpire la salute delle vostre ossa. Parecchi studi recenti suggeriscono che l'assunzione moderata (non non più di due servizi un il giorno) della birra e/o del vino possa avere effetti benefici sull'osso. (Un servizio della birra = 8 once; un servizio del vino = 4 once.) Uno studio di 1.697 donne in buona salute, di cui 710 erano premenopausa, 176 era perimenopausal e 811 erano postmenopausali, trovato che i bevitori di birra hanno avuti massa leggermente più alta dell'osso.47

Un secondo grande studio che comprende donna postmenopausale 1.182 uomini, 1.289 e 248 donne premenopausa ha trovato che la densità minerale ossea era 3.0-4.5% maggiori negli uomini che consumano 2 bevande quotidiane dell'alcool o della birra e 5.0-8.3 maggiori in donne postmenopausali che consumano 1-2 bevande del quotidiano del vino o dell'alcool. Più di 2 bevande un il giorno, tuttavia, sono state associate con (3.0-5.2% più bassi) densità minerale ossea significativamente più bassa nell'anca e nella spina dorsale negli uomini.

Gli effetti benefici della birra sull'osso sono probabilmente dovuto il suo contenuto del silicio. Una latta della birra contiene intorno 7 milligrammi di silicio; un bicchiere di vino da 4 once fornisce intorno 1 milligrammo di silicio. (Per il confronto, una mezza tazza di spinaci cucinati contiene intorno 5 milligrammi di silicio.)

I benefici dell'osso del vino possono essere collegati al suo contenuto dei phytochemicals, particolarmente il resveratrolo presente in vino rosso, che è stato indicato per avere effetti estrogeni e potrebbe quindi contribuire a proteggere da perdita dell'osso in donne postmenopausali in cui i livelli dell'estrogeno sono bassi. Negli studi del ratto, il resveratrolo è stato indicato per avere un effetto estrogeno e per promuovere il BMD aumentato in ratti ovariectomizzati (ratti di cui le ovaie sono state rimosse per simulare la menopausa).48-50

per ordinare le vostre ossa, tramite Lara Pizzorno, la chiamata 1-800-544-4440 o la visita www.lifeextension.com

Prezzo al dettaglio $12 • Oggetto #33832 di prezzi $9 del membro

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a
1-866-864-3027.

Riferimenti

1. Valderas, J.P., S. Velasco, S. Solari, et al. 2009. Aumento di riassorbimento dell'osso e dell'ormone paratiroidale in donne postmenopausali a lungo termine dopo l'esclusione gastrica Roux-en-y. Obes Surg agosto; 19(8): 1132-8. Epub 2009 11 giugno. PMID: 19517199.

2. De Prisco, C. e S.N. Levine. 2005. Malattia metabolica dell'osso dopo intervento di bypass gastrico per obesità. J Med Sci Feb; 329(2): 57-61. PMID: 15711420.

3. Tice, J.A., L. Karliner, J. Walsh, et al. 2008. Fascia gastrica o esclusione? Una rassegna sistematica che confronta le due procedure bariatric più popolari. J Med Oct; 121(10): 885-93. PMID: 18823860.

4. Wang, A. ed A. Powell. 2009. Gli effetti della chirurgia di obesità sul metabolismo dell'osso: che chirurghi ortopedici devono sapere. J Orthop (Belle Mead NJ) febbraio; 38(2): 77-9. PMID: 19340369.

5. Goode, L.R., R.E. Brolin, H.A. Chowdhury, et al. 2004. Osso e intervento di bypass gastrico: effetti di calcio e della vitamina dietetici D. Obes Res gennaio; 12(1): 40-7. PMID: 14742841.

6. Nakchbandi, I.A., S.W. van der Merwe. 2009. La comprensione corrente dell'osteoporosi si è associata con l'affezione epatica. Nat Rev Gastroenterol Hepatol Nov; 6(11): 660-70. PMID: 19881518.

7. Jean, G., J.C. Terrat, T. Vanel, et al. 2008. 25 orali quotidiani - completamento di hydroxycholecalciferol per la carenza di vitamina D nei pazienti di emodialisi: effetti sugli indicatori minerali dell'osso e del metabolismo. Trapianto novembre del quadrante di Nephrol; 2 3 (11): 3670-6. PMID: 18579534.

8. Jean, G., J.C. Terrat, T. Vanel, et al. 2008. Provi per la vitamina D persistente 1 alfa-idrossilazione nei pazienti di emodialisi: evoluzione del siero 1,25 - dihydroxycholecalciferol dopo 6 mesi del trattamento di hydroxycholecalciferol 25. Nefrone Clin Pract 110(1): c58-65. PMID: 18724068.

9. Frith, J. e J.L. Newton. 2009. Affezione epatica in donne più anziane. Maturitas 2 dicembre. [Epub davanti alla stampa] PMID: 19962256.

10. Levey, A.S., L.A. Stevens, C.H. Schmid, et al. 2009. Una nuova equazione per stimare grado di filtrazione glomerulare. Ann Intern Med May 5; 150(9): 604 – 12. PMID: 19414839.

11. Frith, J., D. Jones e J.L. Newton. 2009. Affezione epatica cronica in una popolazione di invecchiamento. Età che invecchia gennaio; 38(1): 11-8. Epub 2008 22 novembre. PMID: 19029099.

12. George, J., H.K. Ganesh, S. Acharya, et al. 2009. Densità minerale ossea e disordini di metabolismo minerale nell'affezione epatica cronica. Mondo J Gastroenterol 28 luglio; 15(28): 3516-22. PMID: 19630107.

13. Murlikiewicz, K., A. Zawiasa, M. Nowicki. 2009. [Panacea del D-a della vitamina in nefrologia e di là] Pol Merkur Lekarski Nov; 27(161): 437 – 41. PMID: 19999813.

14. Moe, S.M., T. Drüeke, N. Lameire, et al. 2007. Disordine cronico dell'malattia-minerale-osso del rene: un nuovo paradigma. Rene cronico DIS gennaio di adv; 14(1): 3-12. PMID: 17200038.

15. Spasovski, G.B. 2007. Disossi la salute e le relazioni vascolari della calcificazione nella malattia renale cronica. Int Urol Nephrol 39(4): 1209-16. Epub 2007 26 settembre. PMID: 17899431.

16. Jean, G., B. Charra e C. Chazot. 2008. Carenza di vitamina D e fattori collegati nei pazienti di emodialisi. J Ren Nutr Sep; 18(5): 395-9. PMID: 18721733.

17. Braverman, E.R., T.J. Chen, A.L. Chen, et al. 2009. Gli aumenti relativi all'età in ormone paratiroidale possono essere antecedenti sia ad osteoporosi che a demenza. BMC Endocr Disord 13 ottobre; 9:21. PMID: 19825157.

18. Bonjour, J.P., V. Benoit, O. Pourchaire, et al. 2009. Inibizione di indicatori di riassorbimento dell'osso da consumo di vitamina D e da formaggio puro a pasta molle calcio-fortificato dalle donne anziane istituzionalizzate. Br J Nutr ottobre; 102(7): 962-6. PMID: 19519975.

19. Braverman, E.R., T.J. Chen, A.L. Chen, et al. 2009. Gli aumenti relativi all'età in ormone paratiroidale possono essere antecedenti sia ad osteoporosi che a demenza. BMC Endocr Disord 13 ottobre; 9:21. PMID: 19825157.

20. Williams, G.R. 2009. Azioni degli ormoni tiroidei in osso. Endokrynol Pol Sep-Oct; 60(5): 380-8. PMID: 19885809.

21. Zaidi, M., T.F. Davies, A. Zallone, H.C. Blair, et al. 2009. Ormone stimolante la tiroide, ormoni tiroidei e perdita dell'osso. Rappresentante luglio di Curr Osteoporos; 7(2): 47-52. PMID: 19631028.

22. Legroux-Gérot, I., J. Vignau, M.D'Herbomez, et al. 2007. Valutazione di perdita dell'osso e dei suoi meccanismi in anoressie nervose. Tessuto Int settembre di Calcif; 81(3): 174-82. PMID: 17668143.

23. Legroux-Gérot, I., J. Vignau, E. Biver, et al. 2010. Anoressie nervose, osteoporosi e leptina di circolazione: l'anello mancante. Osteoporos Int 6 gennaio. [Epub davanti alla stampa] PMID: 20052458.

24. Loke, Y K., S. Singh, C.D. Furberg. 2009. Uso a lungo termine dei tiazolidinedioni e delle fratture in diabete di tipo 2: una meta-analisi. CMAJ 6 gennaio; 180(1): 32-9. PMID: 19073651.

25. Dormuth, C.R., G. Carney, B. Carleton, et al. 2009. Tiazolidinedioni e fratture in uomini ed in donne. Interno Med Aug 10 dell'arco; 169(15): 1395 – 402. PMID: 19667303.

26. Douglas, I.J., S.J. Evans, S. Pocock, et al. 2009. Il rischio di fratture connesse con i tiazolidinedioni: uno studio automatico di caso-serie. PLoS Med Sep; 6(9): e1000154. PMID: 19787025.

27. Meier, C., M. Bodmer, C.R. Meier, et al. 2009. [Tiazolidinedioni e salute scheletrica] Rev Med Suisse Jun 10; 5(207): 1309-10, 1312-3. PMID: 19626930.

28. McDonough, A.K., R.S. Rosenthal, et al. 2008. L'effetto dei tiazolidinedioni sul BMD e sull'osteoporosi. Nat Clin Pract Endocrinol Metab settembre; 4(9): 507-13. PMID: 18695700.

29. Daniell, H.W. 2008. Oppioide endocrinopathy in donne che consumano gli oppioidi prescritti di sostenere-azione per controllo di dolore benigno. Dolore gennaio di J; 9(1): 28-36. PMID: 17936076.

30. Vuong, C., S.H. Van Uum, L.E.O'Dell, et al. 2010. Gli effetti degli oppioidi e degli analoghi dell'oppioide sui sistemi endocrini animali ed umani. Rev Feb di Endocr; 31(1): 98-132. PMID: 19903933.

31. Katz, N., N.A. Mazer. 2009. L'impatto degli oppioidi sul sistema endocrino. Dolore febbraio di Clin J; 25(2): 170-5. PMID: 19333165.

32. Bassotto, J.H., P.J.O'Shea, S. Sriskantharajah, et al. 2007. L'eccesso dell'ormone tiroideo piuttosto che la carenza della tirotropina induce l'osteoporosi nell'ipertiroidismo. Mol Endocrinol May; 2 1(5): 1095-107. PMID: 17327419.

33. Zaidi, M., T.F. Davies, A. Zallone, et al. 2009. Ormone stimolante la tiroide, ormoni tiroidei e perdita dell'osso. Rappresentante luglio di Curr Osteoporos; 7(2): 47 – 52. PMID: 19631028.

34. Weng, M.Y., N.E. Lane. 2007. Osteoporosi indotta farmaco. Rappresentante dicembre di Curr Osteoporos; 5(4): 139-45. PMID: 18430387.

35. De Nijs, R N. 2008. da osteoporosi indotta da glucocorticoide: una rassegna sulle opzioni di trattamento e di patofisiologia. Minerva Med Feb; 99(1): 23 – 43. PMID: 18299694.

36. Silverman, S.L., N.E. Lane. 2009. da osteoporosi indotta da glucocorticoide. Rappresentante marzo di Curr Osteoporos; 7(1): 23-6. PMID: 19239826.

37. Slemenda, C.W., S.L. Hui, C. Longcope e C.C. Johnston, Jr. 1989. Tabagismo, obesità e massa dell'osso. Minatore Res Oct dell'osso di J; 4(5): 737 – 41. PMID: 2816518.

38. Krall, E.A. e B. Dawson-Hughes. 1991. Fumando e perdita dell'osso fra le donne postmenopausali. Minatore Res Apr dell'osso di J; 6(4): 33 1-8. PMID: 1858519.

39. Vestergaard, P. e L. Mosekilde. 2003. Rischio di frattura connesso con il fumo: una meta-analisi. Interno Med Dec di J; 254(6): 572-83. PMID: 14641798.

40. Reparto, K.D. e R.C. Klesges. 2001. Una meta-analisi degli effetti di tabagismo su densità minerale ossea. Il tessuto Int di Calcif può; 68(5): 259 – 70. PMID: 11683532.

41. Høidrup, S., E. Prescott, T.I. Sørensen, et al. 2000. Tabagismo e rischio di frattura dell'anca in uomini ed in donne. Int J Epidemiol aprile; 29(2): 253 – 9. PMID: 10817121.

42. Seeman, E., L.J. Melton, terzo, W.M.O'Fallon, et al. 1983. Fattori di rischio per osteoporosi spinale in uomini. J Med Dec; 75(6): 977-83. PMID: 6650552.

43. Chakkalakal, D.A. 2005. da perdita indotta da alcool dell'osso e riparazione carente dell'osso. Ricerca dicembre di Clin Exp dell'alcool; 29(12): 2077-90. PMID: 16385177.

44. Broulik, P.D., J. Rosenkrancová, P. Růžička, et al. 2009. L'effetto dell'amministrazione cronica dell'alcool sul tenore di minerale dell'osso e della forza dell'osso in ratti maschii. Physiol ricerca 20 novembre. [Epub davanti alla stampa] PMID: 19929136.

45. Wosje, K.S. e H.J. Kalkwarf. 2007. Densità ossea relativamente ad ingestione di alcol fra gli uomini e le donne negli Stati Uniti. Osteoporos Int marzo; 18(3): 391-400. PMID: 17091218.

46. Kanis, J.A., H. Johansson, O. Johnell, et al. 2005. Ingestione di alcol come fattore di rischio per la frattura. Osteoporos Int luglio; 16(7): 737-42. PMID: 15455194.

47. Pedrera-Zamorano, J.D., J.M. Lavado-Garcia, R. Roncero-Martin, et al. 2009. Effetto di birra che beve sulla massa dell'osso di ultrasuono in donne. Nutrizione ottobre; 25(10): 1057-63. Epub 2009 13 giugno. PMID: 19527924.

48. Tucker, K.L., 2009. Jugdaohsingh R, Powell JJ, et al. effetti di birra, vino e assunzioni del liquore su densità minerale ossea in uomini più anziani ed in donne. J Clin Nutr aprile; 89(4): 1188-96. Epub 2009 25 febbraio. PMID: 19244365.

49. Liu, Z.P., W.X. Li, B. Yu, et al. 2005. Gli effetti dei trans-resveratroli dal cuspidatum di poligono su perdita dell'osso facendo uso del ratto ovariectomizzato modellano. J Med Food Spring 8(1): 14-9. PMID: 15857203.

50. Re, R E., J.A. Bomser e D.B. Min. Bioattività dei resveratroli. 5:65 di FAS di Rev Food Sci Food di Compr – 70. DOI 10.1111/j.1541-4337.2006.00001.x, estratto di http:// www3.interscience.wiley.com/journal/118607162/.

Stralciato dalle vostre ossa, come potete impedire naturalmente l'osteoporosi & avere forti ossa per vita da Lara Pizzorno, mA, LMT con Jonathan V. Wright, MD. Ristampato con l'autorizzazione dei libri di Praktikos.