Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista giugno 2011
Rapporto

Riduca testardo gli alti trigliceridi

Da Jen Storch
Riduca testardo gli alti trigliceridi

Le centinaia di studi pubblicati documentano la capacità della vitamina E di combattere il cancro, la malattia cardiaca, l'obesità, l'insufficienza renale, i disordini neurodegenerative e le risposte infiammatorie.1-6

Allo stesso tempo, sappiamo che la vitamina convenzionale la E (alfa-tocoferolo) non fa da sè confer la protezione di autobus di che la gente di invecchiamento ha bisogno di rimanere sana.

Gli scienziati continuano a scoprire le proprietà biologiche uniche di classe A di composti della vitamina E chiamati tocotrienoli. Verso la fine del 2010 , i ricercatori a Singapore hanno liberato i risultati da una rappresentazione umana di studio che un estratto di tocotrienolo ha tagliato i livelli di trigliceridi d'ostruzione da 28%.7

In questo articolo imparerete delle implicazioni che questa scoperta ha per gli individui con i livelli di lipidi testardo alti del sangue caratteristici della costellazione delle patologie conosciute come la sindrome metabolica.

Perché gli alti trigliceridi sono pericolosi

I trigliceridi si accumulano il più prominente in vari organi, in cui esercitano i numerosi effetti nocivi, in tessuto cardiaco.8 influenzano l'espressione dei geni relativi a suscettibilità alla coronaropatia.9 accumulandosi nel cuore, riducono la funzione ventricolare sinistra ad un modo specifico alla gente con i disordini metabolici.10

I trigliceridi inoltre avviano l'attivazione aumentata della piastrina, amplificante sostanzialmente il rischio di formazione pericolosa del grumo. I trigliceridi elevati aumentano l'incidenza del rischio del colpo-un che può attenuarsi abbassando i livelli di questi composti grassi pericolosi.11,12

I trigliceridi elevati contribuiscono all'elevazione tripla del rischio della malattia cardiovascolare veduta in quelle con la sindrome metabolica.13,14 persone con il diabete di tipo 2 ed il contenuto del trigliceride dell'alto fegato hanno il flusso sanguigno più carente e metabolismo energetico alterato nel loro tessuto del cuore.15

Lo studio di Singapore

Lo studio di Singapore

Un rapporto pubblicato nel 2002 ha rivelato un 40% facente sussultare degli adulti 60 anni e più vecchi sofferti dalla sindrome metabolica,16 che le dispongono all'elevato rischio considerevolmente per attacco di cuore, il colpo ed altre malattie relative all'età.

Una caratteristica comune della sindrome metabolica è livelli ematici di LDL e di trigliceridi, con controllo alterato del glucosio, l'obesità addominale e l'ipertensione.

I rapporti precedenti hanno indicato che i tocotrienoli potrebbero migliorare la capacità del corpo di abbassare sicuro LDL ed i trigliceridi. Un gruppo dei ricercatori di Singapore ha svolto uno studio multifase per determinare precisamente come i tocotrienoli possono esercitare tali effetti favorevoli sui profili del lipido del sangue.7

Il gruppo di Singapore ha cominciato con le cellule di fegato umane coltivate, ha passato verso i topi ed infine verso i soggetti umani.7

Gli studi della coltura cellulare hanno rivelato che i tocotrienoli (gamma & delta) hanno soppresso l'espressione genica in questione nella formazione (grassa) del lipido, guidando giù la produzione dei trigliceridi e del colesterolo. I tocotrienoli ancora la distanza migliorata di LDL dai geni diregolamento che governano la capacità di LDL di attaccare alle cellule.

I modelli animali hanno rivelato che il trattamento di tocotrienolo dei topi con colesterolo e trigliceridi elevati ha ridotto il colesterolo totale di 25% e livelli del trigliceride da 19%.7 (livelli di HDL utile non sono stati soppressi.)

La parte umana dello studio ha indicato che i livelli del trigliceride di siero si sono precipitati da 28% negli oggetti che prendono 120 mg al giorno del gamma-delta-tocotrienolo.7 questo sono stati accompagnati da una riduzione di circa 13% in lipoproteina molto-bassa di densità (VLDL), un altro lipido in questione nell'occlusione arteriosa. I tocotrienoli inoltre sono stati indicati per sopprimere i livelli di chilomicroni, complessi della lipoproteina che trasportano i grassi dai vostri intestini al fegato e ad altre parti di vostro corpo.7

I tocotrienoli, specialmente gamma-tocotrienolo, sono stati collegati alle azioni anticancro, soprattutto con i loro effetti antiossidanti ed antinfiammatori.

Studi confermativi

Un'abbondanza di dati complementari rinforza i risultati del gruppo di Singapore.

Studi confermativi

I ratti diabetici hanno trattato con i tocotrienoli petrolio-derivati palma hanno avuti significativamente livelli più bassi di colesterolo totale, LDL e trigliceridi e livelli elevati di HDL rispetto agli animali di controllo. Più ulteriormente, gli animali completati hanno avuti più bassi livelli dell'emoglobina e della glicemia A1c (HbA1c) e l'esame al microscopio dei loro vasi sanguigni importanti ha rivelato sostanzialmente meno rottura di quanto veduta nei comandi non trattati.17

I tocotrienoli sopprimono la differenziazione di pre--adipocytes nei adipocytes maturi (cellule grasse), contribuente a ridurre il carico globale del tessuto grasso digenerazione.18 inoltre riducono la sintesi dei trigliceridi e delle particelle di VLDL nel fegato, contribuente ad una riduzione di fegato grasso negli studi sugli animali.7,19

Di una preparazione ricca di tocotrienolo dell'olio di palma è stata indicata per ridurre il colesterolo totale ed i livelli di LDL vicino fino a 37% negli individui di invecchiamento con i profili anormali del lipido.20,21 entrambe di olio di palma ricco di tocotrienolo, gli oli di riso ed i tocotrienoli purificati alle dosi di mg circa 100-200 al giorno hanno indotto questi effetti benefici.22-24

I diabetici sono a particolarmente ad alto rischio per queste dislipidemie ed i supplementi di tocotrienolo possono essere particolarmente utili in quel contesto. Forse a causa dei loro profili particolarmente interrotti del lipido, i diabetici avvertono gli effetti ancor più potenti di riduzione dei lipidi dal completamento di tocotrienolo, includente tanto come rapporto di riproduzione di 42% di LDL.25

Come antiossidanti potenti, i tocotrienoli sono stati indicati per indurre la regressione dell'arteria carotica che si restringe nei pazienti a rischio del colpo da aterosclerosi e per inibire l'ossidazione di LDL, un precursore alla formazione di lesioni aterosclerotiche.26,27

Che cosa dovete conoscere: Tocotrienoli
  • Uno studio 2010 ha rivelato che i tocotrienoli, un insieme di quattro composti contenuti all'interno della vitamina la E, trigliceride di taglio livella in esseri umani.
  • La ricerca complementare sottolinea la loro capacità potente di sopprimere molti dei cofattori implicati nella sindrome metabolica.
  • Alle dosi di mg 100-200 al giorno, sono stati indicati per ridurre il colesterolo totale ed i livelli di LDL vicino fino a 37% negli individui di invecchiamento con i profili anormali del lipido.
  • I tocotrienoli potenti e gli effetti antinfiammatori multitargeted inoltre efficacemente combattono il cancro e la malattia neurodegenerative.

Estinzione del fuoco Pro-infiammatorio

L'infiammazione si trova al centro della maggior parte delle malattie relative all'età croniche. I tocotrienoli esercitano gli effetti antinfiammatori potenti in tutto il corpo.

Meccanismi anticancro

Sono stati indicati per attenuare lo sforzo ossidativo in tessuti diabetici, fermanti una cascata pro-infiammatoria che conduce altrimenti alla neuropatia diabetica (dolore e danno del nervo).28 tocotrienoli modulano favorevole il fattore-kappaB nucleare diregolamento “dell'interruttore generale„ (N-F-KB) giù-per regolare l'espressione delle citochine che provocano la distruzione infiammatoria su una miriade di tessuti dell'obiettivo.29-31 questo meccanismo di azione protegge gli organi vulnerabili quale il rene da molte delle conseguenze della sindrome metabolica.

Ancora più lungo la stessa cascata pro-infiammatoria, impediscono le cellule diformazione intestinali la proliferazione in risposta alle malattie intestinali infiammatorie, contribuenti a ridurre i rischi di stringimento pericoloso dell'intestino.32 il potere antinfiammatorio dei tocotrienoli anche avvantaggiano la pelle, che subisce lo sforzo ossidativo severo dopo l'esposizione ai raggi UV al sole.33,34

Sopprimendo lo sforzo ossidativo e l'infiammazione in relazione con la N-F riferita, i tocotrienoli impediscono il declino conoscitivo connesso con il diabete in animali da laboratorio.35,36 questo effetto sono abbastanza potenti anche impedire dalle le perdite conoscitive indotte da alcool croniche negli studi del ratto.37

Meccanismi anticancro

I tocotrienoli, specialmente gamma-tocotrienolo, sono stati collegati alle azioni anticancro, soprattutto con i loro effetti antiossidanti ed antinfiammatori.38,39 nel 2010 solo, scienziati dalle istituzioni prestigiose come il MD Anderson Cancer Center e l'istituto nazionale su invecchiamento hanno contribuito ad una serie di nuove scoperte circa i tocotrienoli ed il cancro.

Sindrome metabolica

Queste scoperte rivelano le azioni uniche dei tocotrienoli sulle proteine regolarici come N-F-KB, sulle proteine della DNA-riparazione e sui sistemi di segnalazione intracellulari, che contribuiscono allo sviluppo del cancro.40-43 il Gamma-tocotrienolo, per esempio, controlla l'espressione delle proteine regolarici e di disintossicazioni delle cellule in cellule di cancro al seno, sopprimendo la proliferazione ed impedendo la progressione dei cancri nascenti.44

Anche se un cancro comincia ad un livello microscopico, i tocotrienoli possono fiutarlo fuori avviando le sue cellule per commettere il suicidio con l'attivazione dei ricevitori cellulari a proposito nominati di morte.45 ed in caso di sviluppo reale del tumore, i tocotrienoli sensibilizzano le cellule cancerogene alle droghe della chemioterapia, potenzialmente riducendo le loro dosi e effetti collaterali richiesti.38,46 intrigante, il gamma-tocotrienolo è stato trovato per mirare ad una popolazione unica delle cellule nei tumori della prostata.47 queste cosiddette cellule staminali del cancro sono inalterati tramite le terapie convenzionali del cancro, quindi rappresentanti molti casi dei cancri e delle ricadute trattamento-resistenti.

I tocotrienoli inoltre mostrano la promessa nella protezione contro gli effetti potenzialmente cancerogeni di radiazione. Mentre la radiazione è una pietra angolare di trattamento del cancro moderno, può anche aumentare il rischio futuro di un individuo di leucemia e di altri cancri.48 uno studio preclinico hanno indicato che gamma-tocotrienolo topi protetti contro lo svuotamento delle cellule emopoietiche che si presenta tipicamente in risposta ad esposizione a radiazioni del interamente corpo.49 questi risultati preliminari offrono la speranza che i tocotrienoli potrebbero offrire la protezione contro gli effetti contrari delle esposizioni a radiazioni mediche, ambientali e professionali.

Che cosa sono trigliceridi?

I trigliceridi sono la forma in cui il più grasso esiste all'interno del corpo. I trigliceridi nel sangue sono derivati dai grassi alimentari in alimenti o sono fatti nel corpo da altre fonti come i carboidrati.

I trigliceridi possono accumularsi sulle pareti delle arterie e contribuire all'accumulazione di placca aterosclerotica. I trigliceridi elevati del sangue sono compresi nella sindrome metabolica micidiale che predispone gli individui al diabete di tipo 2 ed alle sue complicazioni vascolari relative.50

I trigliceridi sono il costituente principale del grasso della pancia. I trigliceridi in eccesso del sangue inducono un'accumulazione di grasso corporeo indesiderabile (particolarmente nella regione addominale viscerale). L'obesità addominale è un fattore di rischio importante per attacco di cuore, il colpo, la demenza e una miriade di malattie infiammatorie croniche.51-53

Il sito Web americano di associazione del cuore dice che il trigliceride livella fino a 149 mg/dL è sicuro, ma il prolungamento della vita lungamente ha mantenuto che i trigliceridi a digiuno ottimali sono al di sotto di 100 mg/dL di sangue. La prova più recente suggerisce che i trigliceridi a digiuno dovrebbero essere ancora più bassi.54

Due anni fa, il prolungamento della vita ha ridotto la raccomandazione per i livelli di digiuno ottimali del trigliceride ai 80 mg/dL di sotto di sangue. Sappiamo che quello raggiungere questo livello più basso sarà provocatorio a determinati individui, particolarmente quelli che soffrono dall'obesità, diabete di tipo 2 e/o sindrome metabolica. Fortunatamente, le sostanze nutrienti (come l'olio di pesce) e le droghe (come metformina) possono tagliare drammaticamente i livelli ematici del trigliceride.

Con nuova prova che indica che determinate frazioni di tocotrienolo possono abbassare i trigliceridi da 28%, quelli con i trigliceridi testardo alti hanno una nuova arma per ridurre questa lipemia micidiale.

Il maschio e le analisi del sangue femminili comprendono una misura dei trigliceridi nel vostro sangue. Fino al 6 giugno 2011 , i membri del prolungamento della vita possono ottenere questi pannelli completi dell'analisi del sangue per soltanto $199 chiamando 1-800-208-3444 (24 ore).

Riassunto

Uno studio 2010 ha rivelato che i tocotrienoli tagliano i livelli di trigliceridi da 28% in esseri umani, mentre la ricerca complementare suggerisce inoltre attenuano altri cofattori implicati nella sindrome metabolica. I loro effetti antinfiammatori multi-mirati a stanno riconoscendi come fattori nella loro capacità di combattere i disordini relativi all'età comuni.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a
1-866-864-3027.

Riferimenti

1. Sc di Ju J, di Picinich, Yang Z, et al. attività Cancro-preventive dei tocoferoli e tocotrienoli. Carcinogenesi. 2010 aprile; 31(4): 533-42.

2. Pryor WA. Vitamina E e malattia cardiaca: scienza di base alle prove cliniche di intervento. Med libero di biol di Radic. 2000 1° gennaio; 28(1): 141-64.

3. Kuhad A, Chopra K. Attenuation di nefropatia diabetica dal tocotrienolo: partecipazione della via di segnalazione di NFkB. Vita Sci. 27 febbraio 2009; 84 (9-10): 296-301.

4. Mangialasche F, Kivipelto m., Mecocci P, et al. livelli elevati del plasma delle forme della vitamina E e rischio riduttore del morbo di Alzheimer nell'età avanzata. J Alzheimers DIS. 2010;20(4):1029-37.

5. PC di Calder, Albers R, Antoine JM, et al. processi di malattia infiammatoria ed interazioni con nutrizione. Br J Nutr. 2009 maggio; 101 supplemento 1: S1-45.

6. Okuda m., Bando N, Terao J, et al. associazione dei carotenoidi del siero e tocoferoli con le malattie atopiche in bambini ed in adolescenti giapponesi. Allergia Immunol di Pediatr. 2010 giugno; 21 (4 pinte 2): e705-10.

7. Zaiden N, Yap W, ONG S, et al. tocotrienoli di delta di gamma riduce la sintesi epatica del trigliceride e la secrezione di VLDL. J Atheroscler Thromb. 27 ottobre 2010; 17(10): 1019-32.

8. Ms di Sarwar N, di Sandhu, Ricketts SL, et al. vie e malattia coronarica Trigliceride-mediate: un'analisi di collaborazione di 101 studio. Lancetta. 8 maggio 2010; 375(9726): 1634-9.

9. Geni comuni colpire livellati di suscettibilità di Kisfali P, di Polgar N, di Safrany E, et al. del trigliceride nella sindrome metabolica e coronaropatia. Curr Med Chem. 2010;17(30):3533-41.

10. las Fuentes L, ANNUNCIO di Waggoner, AL di Brown, VG Davila-romano del de. Il livello del trigliceride del plasma è un preannunciatore indipendente di rilassamento ventricolare sinistro alterato. J Soc Echocardiogr. 2005 dicembre; 18(12): 1285-91.

11. de Man FH, Nieuwland R, van der Laarse A, et al. piastrine attivate in pazienti con ipertrigliceridemia severa: effetti di trigliceride-abbassamento della terapia. Aterosclerosi. 2000 ottobre; 152(2): 407-14.

12. Ebinger m., unità di elaborazione di Heuschmann, Jungehuelsing GJ, Werner C, Laufs U, Endres M. Lo studio di Berlino “Cream&Sugar„: l'impatto prognostico di una prova orale di tolleranza del trigliceride in pazienti dopo il colpo ischemico acuto. Colpo di Int J. 2010 aprile; 5(2): 126-30.

13. De Flines J, Scheen AJ. Gestione della sindrome metabolica e dei fattori di rischio cardiovascolari associati. Acta Gastroenterol Belg. 2010 aprile-giugno; 73(2): 261-6.

14. Alberti chilogrammo, RH di Eckel, Grundy MP, et al. sindrome metabolica di armonizzazione: una presa di posizione interlocutoria unita dell'unità operativa internazionale di federazione del diabete su epidemiologia e sulla prevenzione; Cuore, polmone ed istituto nazionali del sangue; Associazione americana del cuore; Federazione del cuore del mondo; Società internazionale di aterosclerosi; e associazione internazionale per lo studio su obesità. Circolazione. 20 ottobre 2009; 120(16): 1640-5.

15. Rijzewijk LJ, Jonker JT, van der Meer RW, et al. effetti del contenuto epatico del trigliceride su metabolismo del miocardio in diabete di tipo 2. J Coll Cardiol. 13 luglio 2010; 56(3): 225-33.

16. Ford es, Giles WH, Dietz WH. Prevalenza della sindrome metabolica fra gli adulti degli Stati Uniti: risultati dalla terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute. JAMA. 16 gennaio 2002; 287(3): 356-9.

17. SB di Budin, SR di Othman F, di Louis, effetti di Bakar mA, di Das S, di Mohamed J. The del completamento ricco di tocotrienolo della frazione dell'olio di palma sui parametri biochimici, sforzo ossidativo e la parete vascolare dai dei ratti diabetici indotti streptozotocin. Cliniche (Sao Paulo). 2009;64(3):235-44.

18. Uto-Kondo H, Ohmori R, Kiyose C, et al. tocotrienolo sopprime la differenziazione del adipocyte e la fosforilazione di Akt nei preadipocytes 3T3-L1. J Nutr. 2009 gennaio; 139(1): 51-7.

19. Yachi R, Igarashi O, effetti di Kiyose C. Protective degli analoghi della vitamina E contro da fegato grasso indotto da tetracloruro di carbonio in ratti. Biochimica Nutr di J Clin. 2010 settembre; 47(2): 148-54.

20. Qureshi aa, Qureshi N, Wright JJ, et al. abbassamento del colesterolo nel siero in esseri umani ipercolesterolemici dai tocotrienoli (palmvitee). J Clin Nutr. 1991 aprile; 53 (4 supplementi): 1021S-26S.

21. Abbronzi il distacco, il GH di Khor, WH basso, Ali A, Gapor A. Effect di un concentrato della palma-olio-vitamina E sui lipidi della lipoproteina e del siero in esseri umani. J Clin Nutr. 1991 aprile; 53 (4 supplementi): 1027S-30S.

22. Qureshi aa, sami SA, Salser WA, Khan FA. Soppressione dipendente dalla dose del colesterolo nel siero della dalla frazione ricca di tocotrienolo (TRF25) della crusca di riso in esseri umani ipercolesterolemici. Aterosclerosi. 2002 marzo; 161(1): 199-207.

23. Qureshi aa, SEDERE di Bradlow, gancio L, et al. risposta degli oggetti ipercolesterolemici all'amministrazione dei tocotrienoli. Lipidi. 1995 dicembre; 30(12): 1171-7.

24. Ajuluchukwu JN, Okubadejo NU, Mabayoje m., et al. studio comparativo sull'effetto dei tocotrienoli e - tocoferolo sui profili di digiuno del lipido del siero in pazienti con ipercolesterolemia delicata: un rapporto preliminare. Niger Postgrad Med J. 2007 marzo; 14(1): 30-3.

25. Baliarsingh S, elemosina ZH, impatti terapeutici di Ahmad J. The dei tocotrienoli nel tipo - 2 pazienti diabetici con iperlipidemia. Aterosclerosi. 2005 ottobre; 182(2): 367-74.

26. O'Byrne D, Grundy S, imballatore L, et al. studia dell'ossidazione di LDL dopo l'alfa, la gamma, o il completamento dell'acetato di delta-tocotrienyl degli esseri umani ipercolesterolemici. Med libero di biol di Radic. 2000 1° novembre; 29(9): 834-45.

27. CA di Tomeo, Geller m., Watkins TR, Gapor A, Bierenbaum ml. Effetti antiossidanti dei tocotrienoli in pazienti con stenosi di carotide e di iperlipidemia. Lipidi. 1995 dicembre; 30(12): 1179-83.

28. Kuhad A, Chopra K. Tocotrienol attenua lo sforzo ossidativo-nitrosative e la cascata infiammatoria nel modello sperimentale della neuropatia diabetica. Neurofarmacologia. 2009 settembre; 57(4): 456-62.

29. Kuhad A, Chopra K. Attenuation di nefropatia diabetica dal tocotrienolo: partecipazione della via di segnalazione di NFkB. Vita Sci. 27 febbraio 2009; 84 (9-10): 296-301.

30. Wu SJ, Liu PL, LT di NG. di frazione ricca di tocotrienolo dell'olio di palma presenta la proprietà antinfiammatoria sopprimendo l'espressione dei mediatori infiammatori in cellule monocytic umane. Mol Nutr Food Res. 2008 agosto; 52(8): 921-9.

31. L'igname ml, SR di Abdul Hafid, HM di Cheng, Nesaretnam K. Tocotrienols sopprime gli indicatori proinflammatory e l'espressione cyclooxygenase-2 in macrofagi RAW264.7. Lipidi. 2009 settembre; 44(9): 787-97.

32. Luna J, Masamunt MC, Rickmann m., et al. tocotrienoli ha effetti antifibrogenic potenti in fibroblasti intestinali umani. Intestino DIS di Inflamm. 2011 marzo; 17(3): 732-41.

33. Nakagawa K, Shibata A, Maruko T, et al. Gamma-tocotrienolo riduce dalle le risposte infiammatorie indotte da perossido d'idrogeno dello squalene nei keratinocytes di HaCaT. Lipidi. 2010 settembre; 45(9): 833-41.

34. Shibata A, Nakagawa K, Kawakami Y, Tsuzuki T, Miyazawa T. Suppression del gamma-tocotrienolo su UVB ha indotto l'infiammazione nei keratinocytes di HaCaT ed in topi glabri HR-1 via la segnalazione multipla dei mediatori infiammatori. Alimento chim. di J Agric. 9 giugno 2010; 58(11): 7013-20.

35. Kuhad A, Bishnoi m., Tiwari V, Chopra K. Suppression della via di segnalazione N-F-kappabeta dal tocotrienolo può impedire i deficit conoscitivi associati il diabete. Biochimica Behav di Pharmacol. 2009 aprile; 92(2): 251-9.

36. Tiwari V, Kuhad A, Bishnoi m., il trattamento con il tocotrienolo, un'isoforma di Chopra K. Chronic della vitamina E, impedisce dal il danno conoscitivo indotto streptozotocin intracerebroventricular e lo sforzo ossidativo-nitrosative in ratti. Biochimica Behav di Pharmacol. 2009 agosto; 93(2): 183-9.

37. Tiwari V, Kuhad A, Chopra K. Suppression della cascata neuro-infiammatoria di segnalazione dal tocotrienolo può impedire dalla la disfunzione conoscitiva indotta da alcool cronica in ratti. Behav Brain Res. 5 novembre 2009; 203(2): 296-303.

38. Kannappan R, Yadav VR, BB di Aggarwal. \{Gamma} - tocotrienolo ma non {gamma} - il tocoferolo blocca la via di segnalazione delle cellule STAT3 con induzione della fosfatasi SHP-1 della proteina-tirosina e sensibilizza le cellule del tumore agli agenti chemioterapeutici. Biol chim. di J. 22 ottobre 2010; 285(43): 33520-8.

39. Sylvester PW, Kaddoumi A, Nazzal S, KA di EL Sayed. Il valore dei tocotrienoli nella prevenzione e nel trattamento di cancro. J Coll Nutr. 2010 giugno; 29 (3 supplementi): 324S-33S.

40. BB di Aggarwal, Sundaram C, Prasad S, Kannappan R. Tocotrienols, la vitamina E del XXI secolo: il suo potenziale contro cancro ed altre malattie croniche. Biochimica Pharmacol. 1° dicembre 2010; 80(11): 1613-31.

41. Kaileh m., Sen R. Role del N-F-kappaB negli effetti antinfiammatori dei tocotrienoli. J Coll Nutr. 2010 giugno; 29 (3 supplementi): 334S-39S.

42. Kunnumakkara ab, cantato la B, Ravindran J, et al. \{gamma} - tocotrienolo inibisce i tumori pancreatici e li sensibilizza al trattamento di gemcitabina modulando il microenvironment infiammatorio. Ricerca del Cancro. 1° novembre 2010; 70(21): 8695-705.

43. Chin SF, Na di Hamid, Latiff aa, et al. riduzione di danno del DNA di adulti in buona salute più anziani dal tri completamento di tocotrienolo di E. Nutrizione. 2008 gennaio; 24(1): 1-10.

44. Hsieh TC, Elangovan S, Wu JM. Il gamma-tocotrienolo controlla la proliferazione, modula l'espressione delle proteine regolarici del ciclo cellulare e su-regola la riduttasi NQO2 del chinone in cellule di cancro al seno MCF-7. Ricerca anticancro. 2010 luglio; 30(7): 2869-74.

45. Kannappan R, Ravindran J, Prasad S, et al. Gamma-tocotrienolo promuove dagli gli apoptosi indotti da traccia con le specie reattive dell'ossigeno/upregulation segnale-regolato extracellulare di kinase/p53-mediated di ricevitori di morte. Mol Cancer Ther. 2010 agosto; 9(8): 2196-207.

46. Yap WN, Zaiden N, Luk SY, et al. in vivo prova del gamma-tocotrienolo come chemosensitizer nel trattamento di carcinoma della prostata ormone-refrattario. Farmacologia. 2010;85(4):248-58.

47. Luk Unione Sovietica, Yap WN, Chiu YT, et al. Gamma-tocotrienolo come efficace agente nell'ottimizzazione della popolazione del tipo di cellula del gambo del carcinoma della prostata. Cancro di Int J. 1° maggio 2010; 128(9): 2182-91.

48. SIG. di O'Donnell, CN di Abboud, Altman J, et al. leucemia mieloide acuta. J Compr nazionale Canc Netw. 2011 marzo; 9(3): 280-317.

49. Kulkarni S, PS di Ghosh, Satyamitra m., et al. Gamma-tocotrienolo protegge le cellule ematopoietiche del progenitore e del gambo in topi dopo irradiamento dal corpo intero. Ricerca di Radiat. 2010 giugno; 173(6): 738-47.

50. Fruchart JC, sacchi F, mp di Hermans, et al. L'iniziativa residua di riduzione di rischio: una chiamata ad azione per ridurre rischio vascolare residuo in pazienti con la dislipidemia. J Cardiol. 17 novembre 2008; 102 (10 supplementi): 1K-34K.

51. RA di Whitmer, Dott di Gustafson, MN di Barrett-Connor E, di Haan, PE di Gunderson, obesità di Yaffe K. Central e rischio aumentato di demenza più di tre decenni più tardi. Neurologia. 30 settembre 2008; 71(14): 1057-64.

52. Nicklas BJ, Cesari m., Penninx BW, et al. l'obesità addominale è un fattore di rischio indipendente per infarto cronico in gente più anziana. Soc di J Geriatr. 2006 marzo; 54(3): 413-20.

53. L'inverno Y, Rohrmann S, Linseisen J, et al. contributo dell'obesità e grasso addominale si ammassa al rischio di colpo e di attacchi ischemici transitori. Colpo. 2008 dicembre; 39(12): 3145-51.

54. Disponibile a: http://www.americanheart.org/presenter.jhtml?identifier=4778. 29 marzo 2011 raggiunto.