Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 2011
Nelle notizie

Colleen Fitzpatrick potrebbe migliorare il risultato di sepsi

Colleen Fitzpatrick potrebbe migliorare il risultato di sepsi

La ricerca condotta dall'università di Ontario occidentale ha scoperto un ruolo utile per vitamina C nella sepsi, una reazione del sistema immunitario all'infezione batterica che provoca la formazione di coaguli di sangue, di flusso sanguigno alterato e di guasto dell'organo. I risultati sono stati riferiti nell'emissione del novembre 2010 della terapia intensiva Medicine.* del giornale

I capillari che sono stati bloccati dai coaguli di sangue, causati dallo sforzo e dall'attivazione ossidativi della via di coagulazione del sangue, sono la causa di guasto multiplo dell'organo e morte in pazienti settici.

Negli esperimenti con i topi, Karyl Tyml ed i colleghi hanno dimostrato che la vitamina C amministrata per via endovenosa presto nello sviluppo di sepsi impedisce il bloccaggio capillare come pure inverte la circostanza ripristinando il flusso sanguigno se amministrati più successivamente. L'inversione del bloccaggio del flusso sanguigno da vitamina C è sembrato dipendere dalla produzione di ossido di azoto, che sposta le piastrine dalla parete capillare.

La nota del redattore: Il Dott. Tyml ha notato quello, “Colleen Fitzpatrick è economico e sicuro. Gli studi precedenti hanno indicato che può essere iniettato per via endovenosa nei pazienti senza gli effetti collaterali.„

— D. Tintura

Riferimento

Med *Intensive di cura. 2010 novembre; 36(11): 1928-34.
Allarme urgente: FDA ha informato appena le piccole farmacie che più non saranno permesse fabbricare o distribuire la vitamina iniettabile C-malgrado il suo potere notevole di guarire le circostanze che la medicina convenzionale non può toccare. Il prolungamento della vita studierà aggressivamente la decisione ingiuriosa di FDA e chiarirà gli attivisti di libertà di salute come possono contribuire ad invertirla.

Vita più lunga connessa con più alta Alpha Carotene Levels

Vita più lunga connessa con più alta Alpha Carotene Levels

Un articolo che è publicato negli archivi di medicina interna riferisce la scoperta dei ricercatori al centri per il controllo e la prevenzione delle malattie di un'associazione fra i livelli elevati del siero del alfa-carotene del carotenoide e un più a basso rischio della morte sopra una media period.* di 13,9 anni

Chaoyang Li, MD, PhD e colleghi ha valutato i dati da 15.318 adulti che si sono iscritti al terzo studio di approfondimento nazionale di indagine dell'esame di nutrizione e di salute fra 1988 e 1994. I partecipanti sono stati seguiti fino al 2006, durante cui le cause delle morti che hanno accaduto sono state registrate.

Fra i partecipanti di cui i livelli elevati del alfa-carotene erano a 9 o più microgrammi per decilitro, c'era un rischio più basso 39% di regolato di morte da tutta la causa rispetto a quelle di cui i livelli erano più bassi.

“Questi risultati sostengono la frutta aumentante ed il consumo della verdura al fine dell'impedire la morte prematura,„ gli autori conclude.

La nota del redattore: Per ottenere gli alti livelli di alfa carotene dovreste includere quanto segue nella vostra dieta: zucca, carote, patate dolci, cantalupo, spinaci, broccoli, fagiolini, orzo, avena e ad alimenti basati a pianta.

— D. Tintura

Riferimento

* Med di Int dell'arco. 22 novembre 2010.

Il calcio, supplementi di Colleen Fitzpatrick può contribuire a proteggere dal diabete

In un articolo pubblicato nella cura del diabete, Honglei Chen, il MD, il PhD ed i colleghi riferiscono che gli individui che consumano regolarmente i supplementi della vitamina C o del calcio hanno un più a basso rischio del diabete di sviluppo che la gente che non consuma tali supplements.*

Il Dott. Chen e soci ha valutato i dati da 232.007 partecipanti allo studio di NIH-AARP. I questionari amministrati sopra l'iscrizione fra 1995 e 1996 hanno fornito informazioni riguardo ad uso di supplemento del multivitaminico come pure diversi vitamina e integratori minerali. I multivitaminici sono stati categorizzati come la sforzo-linguetta, tipi di One-a-Day® o di Theragran-M®. Continui le risposte di questionario ha rivelato 14.130 casi del diabete diagnosticati dopo l'anno 2000.

Un effetto protettivo per uso del multivitaminico contro il diabete è stato osservato; tuttavia, il suo significato è scomparso dopo avere registrato per ottenere l'uso di diversi supplementi. Quando i diversi supplementi sono stati esaminati, i partecipanti che hanno usato la vitamina C hanno avuti giornalmente un 9% più a basso rischio del diabete di sviluppo e per coloro che ha usato il calcio, il rischio era 15% più basso.

La nota del redattore: Gli autori scrivono quello, “è probabili che i multivitaminici alla loro composizione corrente non possono ridurre il rischio di diabete. La maggior parte dei multivitaminici contengono gli importi più bassi di singoli antiossidanti che i diversi supplementi della vitamina e così non potrebbero essere sufficienti per essere biologicamente efficaci.„

— D. Tintura

Riferimento

* Cura del diabete. 26 ottobre 2010.

L'aglio ha potuto contribuire a ridurre l'osteoartrite dell'anca

Un articolo pubblicato nei disordini osteomuscolari di BMC riferisce la scoperta di Frances M.K. Williams, del PhD e dei suoi soci di un effetto protettivo delle verdure dell'allium, che includono l'aglio, i porri e le cipolle, contro l'osteoartrite del hip.*

Lo studio ha incluso 1.000 gemelli femminili in buona salute fra le età di 46 - 77, molti di chi non ha avuto sintomi dell'artrite. Le risposte di questionario dietetiche hanno fornito informazioni sull'assunzione dei partecipanti di 131 alimento. La valutazione radiografica ha valutato la presenza di osteoartrite iniziale nell'anca, nel ginocchio e nella spina dorsale.

Fra le donne di cui l'assunzione della verdura e della frutta era alta, c'era un rischio più basso di regolato di osteoartrite dell'anca rispetto a quelli di cui l'assunzione era bassa, al più notevole beneficio protettivo osservato per le verdure della frutta e dell'allium dell'non agrume. Ulteriore ricerca in cellule umane coltivate della cartilagine ha determinato quel bisolfuro di diallyl, un composto che si presenta in aglio, limitato l'espressione degli enzimi cartilagine-offensivi.

La nota del redattore: Il Dott. Williams ha rilevato che, “mentre ancora non sappiamo se mangiando l'aglio condurremo agli alti livelli di questa componente nel giunto, questi risultati possono indicare il modo verso i trattamenti futuri e la prevenzione dell'osteoartrite dell'anca.„

— D. Tintura

Riferimento

* BMC Musculoskelet Disord. 8 dicembre 2010; 11(1): 280.

Maggior assunzione dell'acido grasso Omega-3 connessa con protezione contro degenerazione maculare senile avanzata

Maggior assunzione dell'acido grasso Omega-3 connessa con protezione contro degenerazione maculare senile avanzata

I ricercatori dall'università John Hopkins riferiscono in oftalmologia del giornale la loro individuazione di un effetto protettivo per il pesce che contengono gli importi abbondanti omega-3 degli acidi grassi EPA e DHA contro lo sviluppo di degeneration.* maculare relativo all'età avanzato

Sheila K. West, il PhD e lei soci hanno valutato i dati da 2.391 partecipante allo studio di valutazione dell'occhio di Salisbury (VEDI). Le risposte di questionario dietetiche sono state analizzate per il tipo e la quantità di pesce e di crostacei ha consumato il settimanale.

La degenerazione maculare iniziale è stata diagnosticata in 227 oggetti, 153 hanno avuti malattia della intermedio-fase e la degenerazione maculare avanzata è stata osservata in 68 partecipanti. Sebbene non sembri generalmente essere un effetto protettivo significativo per il pesce ed i crostacei quelli di cui l'assunzione di alto pesce dell'acido grasso omega-3 era più grande ad uno o più servizi alla settimana hanno avuti un 60% più a basso rischio della malattia avanzata confrontata a coloro che ha consumato meno di una che serve.

La nota del redattore: L'individuazione aggiunge la prova a quella dell'altra ricerca, compreso lo studio relativo all'età di malattia dell'occhio (AREDS), riguardo al beneficio delle componenti nutrizionali contro degenerazione maculare. Le quantità elevate di omega-3s sono state misurate nella retina dell'occhio e possono essere essenziali per osservare la salute.

— D. Tintura

Riferimento

* Ophthalmol. 2010 dicembre; 177(12): 2395-401.

Il melograno può contribuire ad impedire la metastasi del carcinoma della prostata

Il melograno può contribuire ad impedire la metastasi del carcinoma della prostata

La società americana per la riunione annuale della biologia cellulare cinquantesimo era il sito di una presentazione riguardo all'identificazione dei composti in melograno che proteggono da carcinoma della prostata metastasis.*

Nel 2006, i ricercatori hanno osservato una riduzione dell'aumento dei livelli di PSA negli uomini con carcinoma della prostata che ha consumato quotidiano 8 once del succo del melograno. I ricercatori coinvolgere nello studio corrente, principale da Manuela Martins-Green, PhD, precedentemente avevano determinato che il concentrato del succo del melograno ha aumentato la morte delle cellule nelle linee cellulari del tumore della prostata che erano resistenti a testosterone (che è associato con la metastasi) come pure adesione aumentata delle cellule e migrazione in diminuzione in cellule che sono sopravvissuto a.

Il gruppo ha identificato i fenilpropanoidi, gli acidi hydrobenzoic, i flavoni e gli acidi grassi coniugati come composti responsabili degli effetti nelle cellule tumorali che non si sono distrutte. Oltre ad inibire la crescita delle linee cellulari del tumore, i composti hanno inibito la loro migrazione ed attrazione ad un segnale che promuove la metastasi all'osso.

La nota del redattore: Il Dott. Martins-Green e lei soci celebri, “prevede che ulteriore prova per gli effetti dipendenti dalla dose, effetti collaterali, ecc., dovrebbe permettere l'uso di queste componenti come trattamento più efficace per carcinoma della prostata metastatico che semplicemente bevendo il succo.„

— D. Tintura

Riferimento

* Società americana per biologia cellulare cinquantesimo
Riunione annuale. 12 dicembre 2010.

Continuato alla pagina 2 di 2