Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2011
Nelle notizie

Completamento del seme dell'uva e dell'aglio connesso con meno Cancri di sangue

Completamento del seme dell'uva e dell'aglio connesso con meno Cancri di sangue

Un articolo pubblicato nell'epidemiologia del Cancro del giornale, nei biomarcatori & nella prevenzione rivela un collegamento fra uso aumentato di aglio o dei supplementi del seme dell'uva e un più a basso rischio delle malignità ematologiche, compreso Hodgkin e linfomi non Hodgkin e leukemia.*

I ricercatori hanno esaminato i dati da 66.227 uomini e le donne iscritte alle vitamine e lo stile di vita studiano. Le risposte ai questionari compilati fra 2000 e 2002 sono state usate per stimare la dose quotidiana di media di dieci anni di ogni supplemento supplementare della vitamina, del minerale o di specialità consumato prima dell'iscrizione.

Cinquecento ottantotto malignità ematologiche sono state identificate fra gli oggetti fino a dicembre 2008. Fra coloro che ha riferito usando i supplementi dell'aglio per almeno 4 giorni alla settimana in tre o più anni, c'era un rischio più basso 45% di regolato di cancro ematologico confrontato a coloro che non ha riferito uso. Per il seme dell'uva, il rischio era 43% più in basso in coloro che ha riferito mai facendo uso del supplemento confrontato ai non utenti.

La nota del redattore: L'uso quotidiano dei supplementi del multivitaminico per almeno otto anni è stato associato con un 20% non significativo più a basso rischio delle malignità ematologiche in confronto a nessun uso.

— D. Tintura

Riferimento

* Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 23 agosto 2011.

Completamento dell'acido grasso Omega-3 connesso con il declino conoscitivo in diminuzione in uomini più anziani ed in donne

Completamento dell'acido grasso Omega-3 connesso con il declino conoscitivo in diminuzione in uomini più anziani ed in donne

Un articolo pubblicato nel giornale di nutrizione, di salute & di invecchiamento stabilisce un collegamento fra l'uso dei supplementi dell'acido grasso omega-3 e un rischio riduttore di impairment.* conoscitivo

Lo studio corrente ha cercato di determinare l'associazione di omega-3 dai supplementi con lo sviluppo del declino conoscitivo. I ricercatori all'università nazionale di Singapore hanno analizzato i dati da 1.475 partecipanti agli studi longitudinali di invecchiamento di Singapore che non hanno avuti demenza sopra l'iscrizione. I questionari amministrati all'inizio dello studio sono stati analizzati per la frequenza di uso di supplemento dell'acido grasso omega-3 e per l'assunzione del pesce, da cui questi acidi grassi sono derivati. La prestazione conoscitiva è stata valutata all'iscrizione e ad una mediana 1,5 anni di più successivamente.

Confrontato a coloro che non ha riferito il completamento quotidiano, gli oggetti che hanno completato hanno avuti un rischio più basso 63% di regolato di diagnostica con il declino conoscitivo sopra seguito.

— D. Tintura

Riferimento

* Invecchiamento di salute di J Nutr. 2011;15(1):32-5.

La meta-analisi afferma l'efficacia per il freddo in comune delle losanghe dello zinco

La meta-analisi afferma l'efficacia per il freddo in comune delle losanghe dello zinco

Il risultato di una meta-analisi pubblicata nel giornale respiratorio aperto della medicina conclude che le losanghe dello zinco sono utili nella riduzione della lunghezza dei freddo se il minerale è disponibile in quantities.* sufficiente

Il Dott. Harri Hemilä dell'università di Helsinki ha selezionato tredici prove controllate con placebo che esamina gli effetti delle losanghe dello zinco sulla durata fredda. Tre prove hanno provato l'acetato dello zinco e cinque prove hanno verificato altre forme di zinco nelle dosi quotidiane di più maggior di 75 milligrammi. Le cinque prove rimanenti hanno valutato l'uso delle losanghe che hanno contenuto le dosi più basse del minerale.

Mentre l'analisi riunita delle cinque prove che hanno analizzato gli effetti di uno zinco da meno di 75 milligrammi non ha trovato beneficio, l'acetato dello zinco consumato milligrammi superiori delle dosi nei 75 al giorno è stato associato con un rapporto di riproduzione di 42% della durata fredda. Consumando più di 75 milligrammi di altre forme di zinco è stato associato con una diminuzione di 20% nella lunghezza dei freddo.

La nota del redattore: Sebbene gli effetti contrari non a lungo termine siano osservati, le dosi elevate di zinco consumate per i periodi estesi non sono raccomandate. Tuttavia, il Dott. Hemilä rileva che 150 milligrammi al giorno di zinco sono stati amministrati per gli usi terapeutici per i mesi o gli anni in pazienti specifici e che una prova che comprende sei settimane del completamento a questo livello non è riuscito a provocare una carenza di rame (un effetto collaterale potenziale di assunzione prolungata delle quantità elevate di zinco).

— D. Tintura

Riferimento

* Apra il Med J. di Respir. 2011;5:51-8.

Potenziale di manifestazione degli antiossidanti per sterilità

Potenziale di manifestazione degli antiossidanti per sterilità

Un'analisi ha pubblicato online negli esami farmacologici della ricerca del giornale il ruolo degli antiossidanti nel trattamento delle edizioni della sterilità negli uomini ed in donne e conclude che i composti mostrano la promessa significativa via i loro effetti su function.* vascolare

“Mentre gli effetti diretti del trattamento antiossidante sulla qualità di sperma e di ovociti sono ancora in esame, un corpo significativo di prova indica perdita di tono vascolare come causa di origine di disfunzione erettile e, possibilmente, le alterazioni alla riproduzione femminile,„ scriva Francesco Visioli autori e Tory M. Hagen.

Gli autori rilevano quella sintesi dell'ossido di azoto e la biodisponibilità, che svolgono un ruolo principale nella funzione vascolare, è alterata dai composti conosciuti come i radicali liberi. Queste molecole offensive possono essere controllate, in parte, aumentando la disponibilità degli antiossidanti. Mentre gli antiossidanti comunemente completati, compreso le vitamine C ed E, possono essere utili, altri antiossidanti, quale acido lipoico, possono avere un beneficio più profondo.

La nota del redattore: Il Dott. Hagen ha aggiunto quel trattamento con gli antiossidanti, “potrebbe contribuire ad impedire altri problemi sanitari critici pure, ad una fase iniziale quando le terapie nutrizionali funzionano spesso il più bene.„

— D. Tintura

Riferimento

* Ricerca di Pharmacol. 1° luglio 2011.

Il completamento della proteina abbassa la pressione sanguigna

In un articolo pubblicato online nella circolazione: Il giornale dell'associazione americana del cuore, Jiang He, il MD, il PhD ed i soci riferiscono il risultato di una prova dell'incrocio che ha trovato che pressione sanguigna sistolica più bassa di supplementi della proteina di soia e del latte fra quelli nelle fasi iniziali di hypertension.*

Un gruppo principale dal Dott. He ha diviso 352 adulti con il prehypertension o mette in scena 1 ipertensione ricevere 40 grammi di soia o di proteine del latte, o un quotidiano raffinato di supplemento del carboidrato per otto settimane, seguito da un periodo di tre settimane di interruzione in cui nessun supplemento è stato dato. Gli oggetti poi hanno partecipato a due fasi supplementari del trattamento in cui hanno ricevuto i supplementi che precedentemente non erano stati amministrati.

La prova ha rivelato una riduzione della pressione sanguigna sistolica connessa con proteina, ma non il carboidrato, il completamento. “Le differenze che sistoliche di pressione sanguigna abbiamo trovato sono piccole per l'individuo, ma sono importanti al livello della popolazione,„ il Dott. He hanno dichiarato.

La nota del redattore: Gli autori rilevano che i risultati dello studio suggeriscono che quello parzialmente sostituire il carboidrato con la soia o le proteine del latte potrebbe trasformarsi in in parte di un intervento nutrizionale da contribuire ad impedire o trattare l'ipertensione.

— D. Tintura

Riferimento

* Circolazione. 18 luglio 2011.

Continuato alla pagina 2 di 2