Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista giugno 2012
Come lo vediamo

Nuova ragione di evitare sforzo

Da Michael Downey
Nuova ragione di evitare SFORZO

Gli scienziati hanno fatto livelli gli scoperta-più alti di sforzo in modo allarmante possono causare la riduzione accelerata dei telomeri.1-5

In uno studio recentemente pubblicato, i ricercatori hanno trovato che in relazione con la depressione solleciti i risultati nella riduzione significativa dei cappucci dei telomeri- alla conclusione dell'indicazione dei cromosomi-un dell'invecchiamento accelerato!1

La pubblicazione di questo studio sottolinea l'importanza di minimizzazione dell'impatto dello stress ambientale interno e sul corpo. Un 75-90% stimato delle visite ai medici di pronto intervento ora sono collegati con gli effetti dello sforzo,6 e documenti di questo i nuovi studio come lo sforzo letale può essere al nostri benessere e longevità.

Telomeri, sforzo e invecchiamento

I telomeri sono molecole protettive del DNA. Confrontato spesso ai cappucci di plastica sull'estremità dei laccetti, i telomeri sono trovati sull'estremità dei pezzi arrotolati di DNA conosciuti come i cromosomi. Tengono il cromosoma materiale dal deterioramento, o dalla fusione con altri cromosomi.

Ogni volta che i cromosomi si dividono, i telomeri all'estremità accorciano.7 mentre i telomeri sempre più sono consumati, possono essere riempiti da un enzima chiamato trascrittasi inversa del telomerase.

La riduzione finale dei telomeri è correlata con la senescenza cellulare— e l'invecchiamento.8

Infine, i telomeri sono così vuotati che la cellula può più non dividersi (conosciuto come il limite di Hayflick) e che la cellula muore (apoptosi).9

Gli scienziati hanno scoperto che le vie biochimiche multiple dello sforzo cronico inumidiscono il telomerase ed accelerano la telomero-riduzione.1-5 lo studio più recente ha trovato che i telomeri dei pazienti con lo sforzo in relazione con la depressione erano più di 5% più breve dei telomeri di coloro che non era stato diagnosticato con la depressione.1

Sforzo e omeostasi

Sforzo e omeostasi

Descritto come “nostro problema sanitario principale,„ lo sforzo negativo continuo ora si riconosce come driver chiave dietro molti di odierni reclami di salute, sia psicologici che fisici.6

Poiché il termine “sforzo„ lungamente è stato usato in modo errato, ha perso il suo significato medico. La gente usa spesso il termine per descrivere tutta la situazione che non gradiscono. Per questo motivo, i neuroscenziati recentemente hanno chiarito il termine per significare:

Circostanze dove una richiesta ambientale supera la capacità regolatrice naturale di un organismo, in particolare situazioni che includono l'imprevedibilità e il uncontrollability.”10

Lo sforzo negativo cronico avvia una serie di cambiamenti critici in tutto il corpo che agiscono lungo le vie biochimiche multiple, compreso la ghiandola endocrina, nervosa ed i sistemi immunitari.

Finchè i livelli di sforzo sono bassi, gli effetti dei fattori di sforzo sono modulati da omeostasi, la capacità del corpo di mantenere l'equilibrio armonioso costantemente riadattando i suoi processi fisiologici. Le cellule ed i tessuti esistono in costantemente in corso d'evoluzione, ma l'omeostasi continua dirigere i livelli biochimici e bioelectrical interni di nuovo ai loro punti di quasi-optimum.

Tuttavia, quando lo sforzo è severo, cronico, o a più strati, i numerosi cambiamenti biochimici sopraffanno il meccanismo omeostatico del corpo ("la richiesta ambientale supera la capacità regolatrice naturale"). Gli studi hanno trovato che questi effetti nocivi possono persistere lungamente dopo che una situazione stressante è stata normalizzata.11,12 di conseguenza, i livelli biochimici chiave possono rimanere per troppo tempo ai livelli suboptimali.2 questo sono chiamati squilibrio omeostatico.

Alcuni dei molti stati di malattia connessi con lo squilibrio omeostatico indotto da stress comprendono l'obesità, il diabete, osteoporosi, ipertensione, malattia cardiovascolare, malattia infettiva, ulcera gastrica, cancro, reclami gastrointestinali, edizioni della pelle, disturbi neurologici, telomerase soppresso immunità-e riduttore di disfunzione sessuale, di problemi psicologici, e telomeri accorciati e, di conseguenza, invecchiamento accelerato del tessuto e cellulare.1-5

Gli scienziati lungamente hanno saputo che l'omeostasi può essere sostenuta con l'uso degli estratti naturali chiamati adaptogens. Ma per essere efficaci contro l'assalto violento dello sforzo cronico, questi estratti botanici pro-omeostatici dovrebbero combinarsi in modo che i loro vari meccanismi di azione si complementassero per modulare le vie multiple dello sforzo.

Sulla base della ricerca da varie discipline, i ricercatori hanno scoperto come gli estratti quali basilico santo, Bacopa, Cordycepse Ashwagandha possono proteggere da una vasta gamma di effetti cronici di sforzo.

L'apprezzamento completo dell'enormità di questo che trova richiede una comprensione delle vie multiple con cui lo sforzo interrompe l'omeostasi.

Che cosa dovete conoscere: Protezione dagli effetti offensivi dello sforzo
  • Protezione dagli effetti offensivi dello sforzo
    Uno studio recentemente pubblicato1 ha confermato la scoperta in modo allarmante2-5 che lo sforzo può provocare la riduzione dei telomeri— un indicatore dell'invecchiamento accelerato!7
  • Gli scienziati ora hanno segnato i quattro estratti con esattezza che potente modulano le vie multiple dello sforzo. Basilico santo, Bacopa, Cordyceps e Ashwagandha ogni lavoro per ristabilire omeostasi ed inibire danno di sforzo.
  • Gli studi umani controllati ora hanno indicato che la difesa di sforzo fornita da questi quattro adaptogens potenti traduce in miglioramenti empirici nella salute mentale e fisica.
  • Gli effetti dello sforzo hanno un impatto significativo sugli argomenti di ogni giorno di salute con un 75-90% stimato delle visite ai medici di pronto intervento ora relativi agli effetti dello sforzo.

Le vie multiple dello sforzo

La pressione di lavoro è riconosciuta come la fonte principale di sforzo,13 ma qualunque il fattore di sforzo, la cascata delle risposte fisiologiche è lo stesso.

In primo luogo, nei secondi dell'evento stressante, i vari neurotrasmettitoridei prodotti chimici ed ormoni quale cortisolo sono scaricati nella circolazione sanguigna. Lanciano il lotta-o-volo iniziale, risposte di sforzo-adattamento in cui la glicemia aumenta, vasi sanguigni si restringono, le corse del cuore ed il sangue è deviato a partire dall'apparato digerente. Queste risposte nascono al livello cellulare ed all'interno di ogni sistema chiave del corpo, compreso il sistema neuroendocrino, l'asse ipotalamo-ipofisi-adrenale (HPA ), il sistema immunitarioed il sistema antiossidante (endogeno) primario degli enzimi.

In secondo luogo, in pochi minuti dello stressante evento-e possibilmente di durare parecchie ore, le settimane, o le vie biochimiche lungo-specifiche sono attivate all'interno di questi sistemi, interrompenti l'omeostasi naturale del corpo. Se il corpo non può ristabilire rapidamente l'equilibrio, il danno permanente accade. Il risultato finale è una vasta gamma di malattie croniche.1-5

Gli effetti biochimici dello sforzo possono essere complicati e diversi, ma basicamente, contribuiscono allo sviluppo di o creano lo squilibrio in quanto segue:2,14-18

  1. Cortisolo (ormone steroide)
  2. Neurotrasmettitori (noradrenalina, dopamina, serotonina, acetilcolina, GABA)
  3. regolamento Ipotalamo-ipofisi-adrenale di asse (HPA)
  4. Glucosio (glicemia)
  5. Attività antiossidante primaria (per esempio, superossido dismutasi , catalasi )
  6. Attività immune
  7. Amiloide (collegato a 20 malattie serie compreso Alzheimer)
  8. Infiammazione (per esempio, ciclo-ossigenasi , o enzima di COX)
  9. Ulcerazioni gastriche
  10. Perossidazione lipidica (per esempio, epatico)
  11. Chinasi della creatina del plasma (enzima)
  12. ATP (adenosina trifosfato)
  13. Funzione di memoria e di cognizione
  14. Risposta e funzione sessuali

Gli scienziati stanno trovando che gli squilibri indotti da stress nei livelli di cortisolo ed in altre sostanze sforzo-colpite possono essere aree importanti seriamente offensive del cervello.

L'effetto dello sforzo sul vostro cervello
L'effetto dello sforzo sul vostro cervello
  • Lo sforzo è critico per la sopravvivenza. Concentra la nostra attenzione, intensifica i nostri sensi, solleva la nostre pressione sanguigna e frequenza cardiaca ed in generale ci prepara per la risposta di lotta-o-volo che può conservare le nostre vite. Allo stesso tempo, ha interrotto i sistemi non immediatamente importanti per la sopravvivenza a breve termine, quale digestione, o la riproduzione.

    Ma lo sforzo prolungato, frequente o estremo può avere effetti devastatori sul corpo e sul cervello.

  • I livelli elevati del cortisolo sono stati individuati nei pazienti del morbo di Alzheimer e sono stati collegati alla memoria ed ai danni conoscitivi.55
  • L'esposizione allo sforzo cronico può causare l'atrofia dei dendrites hippocampal, seguita dalla morte (programmata) apoptotica dei neuroni.55
  • Lo sforzo attiva la risposta infiammatoria nel cervello. Un aumento nei fattori pro-infiammatori, quali le citochine IL-1 e IL-6, può alterare la plasticità sinaptica, colpire le abilità conoscitive e la memoria di danno. Infatti, i livelli elevati di queste citochine sono stati associati con Alzheimer.55
  • Lo sforzo cronico è stato indicato per accelerare il danno delle funzioni conoscitive.55
  • Il disordine post - traumatico di sforzo (PTSD) è stato caratterizzato come malattia in cui c'è l'invecchiamento accelerato, compreso l'invecchiamento sia della memoria che del corpo.56
  • Nell'imaging a risonanza magnetica (RMI), la destra dell'area dell'ippocampo del cervello è stata trovata per essere 8% più piccola nei pazienti di PTSD.56
  • I livelli elevati cronicamente del cortisolo sono collegati a lesione cerebrale.57
  • Lo sforzo inibisce il neurogenesis (la crescita di nuovi neuroni) nell'ippocampo.57
  • Lo sforzo cronico è stato associato con la dimensione o l'atrofia riduttrice dell'ippocampo, possibilmente dovuto i livelli aumentati di cortisolo.57
Sforzo cronico ed uscita adrenale dell'ormone

Vie d'inibizione di sforzo

Adaptogens è un gruppo farmacologico di composti che sostengono metabolicamente la capacità di un organismo di rispondere giustamente allo sforzo, conservano la struttura e la funzione dagli effetti offensivi dello sforzo ed accelera il recupero di omeostasi. Gli effetti di riequilibratura dei adaptogens comprendono un'interazione complessa dei meccanismi fisiologici. L'attività principale di Adaptogen è l'aumento di una proteina del colpo di calore conosciuta come Hsp70 che gioca una funzione chiave nella sopravvivenza delle cellule ed in apoptosi (morte programmata delle cellule).19 adaptogens differenti modulano i livelli differenti lungo l'asse ipotalamo-ipofisi-adrenale (HPA). Alcuni cortisolo mediato, ossido di azoto, o chaperon molecolari.19

Quando i adaptogens combinati funzionano insieme per modulare le vie multiple dello sforzo, i benefici multipli comprendono la prestazione mentale e fisica migliore, l'incidenza della malattia cronica riduttrice e la longevità aumentata.2,19

Gli scienziati hanno studiato il numeroso estratto-qualche usato per le migliaia di anni per trattare i vari sintomi in relazione con lo sforzo.

Questa ricerca ha condotto a quattro adaptogens potenti che possono fornire una difesa unita contro le vie cellulari multiple dello sforzo cronico:

Basilico santo (tenuiflorum di ocimum)

Basilico santo

Basilico santo
(Tenuiflorum di ocimum)

Inoltre conosciuto come tulsi, il basilico santo è stato usato come erba medicinale per le migliaia di anni. Gli studi hanno indicato che modula gli effetti di varie risposte di sforzo come pure fa diminuire il colesterolo ed aumenta la resistenza.20-25

I ricercatori hanno trovato che gli aiuti santi del basilico mantengono l'equilibrio interno normalizzandosi specifica, squilibri indotti da stress e omeostatici nelle aree di:

  • Glicemia25,26
  • Attività antiossidante26,27
  • Infiammazione28
  • Ulcerazione gastrica23
  • Livelli di colesterolo e perossidazione lipidica27,29
  • Chinasi della creatina del plasma (enzima)30

Bacopa (monnieri di Bacopa)

Bacopa

Bacopa
(Monnieri di Bacopa)

Questa pianta acquatica, anche conosciuta come l'issopo dell'acqua, è trovata nelle regioni tropicali e subtropicali ed è stata usata per parecchie migliaia di anni, particolarmente in India, come erba ringiovanente. La ricerca sul monnieri di Bacopa ha indicato che ha un effetto adaptogenic sui sistemi relativi a cognizione, motivazione, sensoriale e funzione motoria.31-35 inoltre ha indicato per fornire una diminuzione significativa nell'ansia in relazione con lo sforzo, nell'affaticamento mentale e nella perdita di memoria.33

Recentemente, gli scienziati hanno trovato che Bacopa modula le rotture particolari e sforzo-avviate nell'omeostasi:

  • Cortisolo36
  • Neurotrasmettitori36
  • Attività antiossidante37
  • Amiloide37
  • Perossidazione lipidica37
  • Cognizione e memoria38

Cordyceps (sinensis di Cordyceps)

Cordyceps

Cordyceps
(Sinensis di Cordyceps)

L'uso di Cordyceps, che è un fungo medicinale notevolmente versatile, data indietro quasi due secoli. Tuttavia, Cordyceps realmente ha afferrato l'attenzione occidentale nel 1993 dopo che il suo uso è stato suggerito essere il segreto dietro la regolazione di una serie di annotazioni interurbane dai corridori femminili cinesi durante molto un breve periodo di tempo. La ricerca da allora lo ha stabilito come una terapia per il rafforzamento accelerato e ravvivamento del corpo dopo esaurimento o la lunga malattia.39-41

Gli studi indicano che Cordyceps normalizza gli squilibri omeostatici indotti da stress nelle seguenti aree:

  • Glicemia41,42
  • Attività antiossidante43,44
  • Attività immune39,45
  • Infiammazione39
  • Perossidazione lipidica43
  • ATP (adenosina trifosfato)46
  • Funzione sessuale43
  • Attività 43 di assedi HPA

Ashwagandha (withania somnifera)

Ashwagandha

Ashwagandha
(Withania somnifera)

Ashwagandha, anche conosciuto come ginseng indiano o il withania somnifera, è considerato il primo adaptogen nella medicina di Ayurvedic. Gli studi hanno indicato che aiuta il corpo a recuperare dalla perdita di energia ed effetti di umore-alterazione dello sforzo.47-50

Gli scienziati hanno trovato che Ashwagandha modula i cambiamenti indotti da stress ad omeostasi nelle aree di:

  • Neurotrasmettitori (colpendo depressione ed ansia)51
  • Cortisolo52
  • Attività 14 di assedi HPA
  • Perossidazione lipidica52
  • Glicemia14
  • Attività antiossidante52
  • Infiammazione14
  • Ulcerazione gastrica20

Inibizione degli effetti dello sforzo in esseri umani

Come abbiamo visto, ciascuno di questi quattro estratti botanici è stato studiato individualmente per i loro effetti modulatory sullo sforzo in esseri umani. Gli scienziati che hanno intrapreso questi studi hanno precisato per determinare se questi adaptogens potrebbero non solo modulare le vie biochimiche multiple dello sforzo ma anche per fornire i miglioramenti empirici nella salute mentale e fisica. Attraverso tutti gli studi, gli oggetti sono stati dati le dosi standardizzate del botanico, quindi sono stati valutati per una gamma di indicatori di salute e di benessere, cercando i miglioramenti misurabili nella vitalità e nella prestazione. I risultati di questi studi hanno fissato la norma per i dosaggi clinici.

Basilico santo

Per verificare la capacità di basilico santo di modulare lo squilibrio omeostatico, gli scienziati hanno sistemato un randomizzato, la prova alla cieca, studio controllato con placebo in cui 71 essere umano ha preso 1.200 mg un il giorno di basilico santo (tenuiflorum di ocimum) e 79 altri hanno preso un placebo. Per entrambi i gruppi, i vari sintomi conoscitivi ed energetici dello sforzo sono stati misurati facendo uso di un'analisi standard (RMANOVA) a 0, 2, 4 e 6 settimane.

I punteggi sono stati determinati per essere migliorati sostanzialmente per tutti i sintomi riferiti sforzo misurati, compreso dimenticanza, i problemi sessuali dell'origine recente, frequente sensibilità dell'esaurimento e per frequentare i problemi di sonno dell'origine recente. Inoltre, i punteggi globali della gestione dello stress sono stati trovati per migliorare da un 39% supplementare per il gruppo santo del basilico sopra il placebo gruppo-e questo miglioramento è stato osservato in appena 6 settimane!53

Bacopa

Gli scienziati hanno installato un randomizzato, prova alla cieca, lo studio controllato con placebo per cui essi ha arruolato l'età sana 60-75 di 20 adulti più anziani, di cui ciascuno sono stati dati un estratto standardizzato di monnieri di Bacopa in un dosaggio orale di mg 300 una volta al giorno. (Questo è equivalente al quotidiano di mg 132 di un estratto concentrato di Bacopa.) Il fuoco, l'attenzione, imparare, la memoria, l'umore ed il camice intelligenza-tutto di quale può essere urtato negativamente vicino sforzo-sono stati valutati facendo uso di una batteria delle prove standardizzate.

Dopo 4 mesi, parecchi indicatori chiave della funzione conoscitiva sono migliorato significativamente dalla linea di base misura-compreso un miglioramento di 23% a fuoco e l'attenzione, un miglioramento di 24% negli aspetti dell'apprendimento e della memoria, un miglioramento di 15% nelle misure di prestazione di intelligenza e un miglioramento di 30% nell'umore, specialmente la depressione. Uno dei risultati più coercitivi in questo studio era la tendenza fare meglio sulle prove dell'attenzione, della velocità di elaborazione e della memoria di lavoro, che potrebbero essere considerate “la parte frontale„ di elaborazione conoscitiva. Cioè la buona prestazione nei dominii conoscitivi chiave richiede l'attenzione adeguata e l'elaborazione velocità-che Bacopa è indicato a supporto.54

Cordyceps

L'esperienza quotidiana negli effetti dello sforzo cronico può comprendere la libido riduttrice. Per valutare la capacità del sinensis di Cordyceps di proteggere da perdita di libido, gli scienziati hanno arruolato 189 uomini e donne con impulso sessuale in diminuzione per un randomizzato, la prova alla cieca, studio controllato con placebo. Il gruppo di prova ha preso Cordyceps (sforzo Cs-4) nei dosaggi quotidiano di 3 grammi. (Questo traduce a 375 mg di prodotto preparato commercialmente, perché è formulato come estratto di 8:1.)

Fra il gruppo di prova, più di 66% ha avvertito il miglioramento nel drive-in del sesso gli appena 40 giorni.39 è importante alla nota che Cordyceps Cs-4 non ha sostenuto semplicemente l'impulso sessuale continuato in partecipanti in buona salute; ha invertito la perdita precedentemente valutata di libido.

Ashwagandha

Gli scienziati hanno analizzato gli effetti d'attenuazione del withania somnifera in una prova alla cieca, uno studio controllato con placebo e randomizzato di 98 cronicamente sollecitati, gli uomini e le donne adulti. Gli oggetti sono stati assegnati a caso al gruppo del placebo, o ad uno di tre gruppi di dosaggio di Ashwagandha: 125 mg una volta al giorno, 125 mg due volte al giorno, o 250 mg due volte al giorno. I livelli di sforzo sono stati valutati all'inizio dello studio ed ancora ai 60 giorni del trattamento, facendo uso di una scala modificata di ansia di Hamilton (mHAM-A). Inoltre, determinati valori biochimici e clinici sono stati misurati, quali cortisolo o i livelli di pressione sanguigna.

(Il punteggio riduttore A sulla scala del mHAM-A indica meno sintomi di: affaticamento, arrossirsi, traspirazione, perdita di appetito, emicrania, dolore muscolare, sensibilità della sorte avversa imminente, palpitazioni, bocca asciutta, insonnia, dimenticanza, irritabilità, o difficoltà di concentrazione.)

Dopo i 60 giorni, il gruppo che prende giornalmente menomg di Ashwagandha- 125— aveva ridotto significativamente i punteggi di ansia del mHAM-A. Questo braccio del siero significativamente in diminuzione anche indicato di studio proteina C-reattiva (una misura di infiammazione), frequenza del polso e pressione sanguigna come pure livelli equilibrati di cortisolo del siero.14

Dopo lo stesso periodo 60 giorno, la alto-dose Ashwagandha raggruppa le maggiori, risposte dipendenti dalla dose anche indicate in questi la stessa ansia ed i parametri biochimici. Ma i ricercatori hanno trovato che, ulteriormente, gli oggetti della alto-dose indicati il glucosio a digiuno medio significativamente riduttore, profili del lipido del siero e rapporti cardiaci di rischio.14

È particolarmente significativo che tutti partecipanti a questo studio precedentemente erano stati diagnosticati come cronicamente sollecitati.

Nessun effetto contrario è stato trovato per c'è ne dei quattro botanicals utilizzati negli studi. I vari risultati di studio confermano che questi quattro estratti adaptogenic offerta-ad una protezione omeostatica livello-sostanziale biochimica di base contro le vie multiple dello sforzo.

Squilibrio omeostatico indotto da stress
Squilibrio omeostatico indotto da stress
  • L'omeostasi è la capacità e la tendenza di un corpo di mantenere l'equilibrio armonioso costantemente riadattando i suoi processi fisiologici. Le cellule ed i tessuti esistono nei livelli biochimici interni costantemente cambianti dei manzi di un'ambiente-omeostasi di nuovo ai punti di quasi-optimum.
  • Il fisico medica e lo stress emotivo avvia una cascata dei cambiamenti biochimici, causante lo squilibrio omeostatico.
  • Questa interruzione nell'omeostasi ci aiuta a preparare per le situazioni esterne pericolose.
  • Questi cambiamenti sono supposti per essere moderato, raro ed a breve termine.
  • Ordinariamente, dopo che un fattore di sforzo è passato, il nostro sistema chealza e che abbassa biochimico differente livello-ritornando il corpo all'omeostasi.
  • In odierno mondo, i nostri meccanismi di risposte sono enormi dall'entità, dalla durata, dall'intensità, dalla frequenza, o dalla margotta multipla dello sforzo.
  • Ciò produce un eccessivo o squilibrio omeostatico prolungato.
  • Gli studi anche hanno trovato che questi effetti nocivi possono persistere lungamente dopo che una situazione stressante è stata normalizzata.11,12
  • Il risultato può essere un gran numero di malattie fisiche e mentali, compreso danno permanente dell'organo, effetti del DNA ed i cambiamenti fisici connessi con invecchiamento.
  • Fortunatamente, gli estratti compreso basilico santo, Bacopa, Cordyceps e Ashwagandha sono stati indicati per sostenere la gamma completa di vie omeostatiche.

Riassunto

In uno sviluppo in modo allarmante, gli scienziati hanno scoperto che i livelli elevati di sforzo possono provocare la riduzione accelerata dell'indicatore dei telomeri-un dell'invecchiamento accelerato.

Le buone notizie sono una formulazione formata quattro da basilico estratto-santo adaptogenic vasto-agente, Bacopa, Cordyceps ed Ashwagandha-sono state diventate che può lavorare per modulare le vie multiple di sforzo. Gli scienziati hanno indicato in essere umano controllato studio-compreso i pazienti che erano cronicamente sollecitare-che questi estratti pro-omeostatici provocano i miglioramenti empirici nella salute mentale e fisica.

Il basilico santo, per esempio, gestione dello stress migliore segna da 39% più di placebo-in appena 6 settimane. Bacopa ha migliorato i punteggi dell'umore, specialmente la depressione, da 30%.54

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

1. Wikgren m., Maripuu m., Karlsson T, et al. i brevi telomeri nella depressione e la popolazione in genere sono associati con uno stato hypocortisolemic. Psichiatria di biol. 15 febbraio 2012; 71(4): 294-300.

2. Epel es. Sforzo psicologico e metabolico: Una ricetta per invecchiamento cellulare accelerato? Ormoni. 2009;8(1):7-22.

3. Houben JMJ, EM di Mercken, HB di Ketelslegers. Riduzione del telomero nella malattia polmonare ostruttiva cronica. Medicina respiratoria. 2009;103:230-6.

4. Watfa G, Dragonas C, Brosche T, et al. studio sulla lunghezza del telomero ed indicatori differenti dello sforzo ossidativo in pazienti con la malattia del Parkinson. Salute & invecchiamento di Jour Nutr. 2011;15(4):227-81.

5. Tchirkov A, Lansdo PM. Ruolo dello sforzo ossidativo nella riduzione del telomero in fibroblasti coltivati dagli individui e dai pazienti normali con l'atassia-telangiectasia. Essere umano Mol Gen. 2003; 12(3): 227-32.

6. Disponibile a: http://www.stress.org/americas.htm. 4 febbraio 2012 raggiunto.

7. Watson JD. Origine di DNA concatemeric T7. Natura nuova Biol. 1972;239:197-201.

8. Crespi EJ. Una comprensione meccanicistica dell'invecchiamento rivelatrice studiando i giovani. Mol Ecol. 2012 marzo; 21(6): 1307-10.

9. Olovnikov. Telomeri, telomerase e invecchiamento: Origine della teoria. Exp. Gerontol. 1996;31:443-8.

10. Koolhaas J, Bartolomucci A, Buwalda B, et al. sforzo rivisitato: Una valutazione critica del concetto di sforzo. Rev. di Neurosci Biobehav. 21 febbraio 2011; 35:1291-301.

11. Il ritmo circadiano di Opstad K. degli ormoni è estinto durante la carenza fisica prolungata di sforzo, di sonno e di energia nei giovani. EUR J Endocrinol. 1994;131:56-66.

12. SEDERE di Esterling, sforzo di Kiecolt-Glaser JK, di Bodnar JC, di Glaser R. Chronic, supporto sociale ed alterazioni persistenti nei tocytokines di risposta delle cellule di uccisore naturali in adulti più anziani. Salute Psychol. 1994;13:291-8.

13. Disponibile a: http://www.stress.org/job.htm. 5 febbraio 2012 raggiunto.

14. Auddy B, Hazra J, studi di Mitra A. Unpublished intrapresi all'università di Montana; dati forniti dal venditore. parametri in esseri umani cronicamente sollecitati: una prova alla cieca, studio randomizzato e controllato con placebo. JANA. 2008; 11(1): 50-6.

15. Kang J-E, JUNIOR di Cirrito, Dong H, Csernansky JG, Holtzman dm. Lo sforzo acuto aumenta amiloide-beta fluido interstiziale via il fattore diliberazione e l'attività di un neurone. PNAS. 2007; 104(25): 10673-8.

16. Il luccio J, Smith T, Hauger R, et al. sforzo cronico di vita altera il responsivity comprensivo, neuroendocrino ed immune ad un fattore di sforzo psicologico acuto in esseri umani. Med di Psychosom. 1997;59:447-57.

17. Sapolsky R. Perché le zebre non ottengono le ulcere: Una guida aggiornata allo sforzo, alle malattie in relazione con lo sforzo ed a fare fronte. New York: Henry Holt e Co.; 2004.

18. Canli T, Qiu m., Omura K, et al. componenti neurali di epigenesi. PNAS. 2006; 103:16033-8.

19. Ad efficacia basata a prova di Panossian A, di Wikman G. dei adaptogens nell'affaticamento ed i meccanismi molecolari si sono riferiti alla loro attività sforzo-protettiva. Curr Clin Pharmacol. 2009 settembre; 4(3): 198-219.

20. Wagner H, Norr H, adaptogens di Winterhoff H. Plant. Phytomedicine 1994; 1:63-76.

21. Bhargava KP, attività di Anti-sforzo di Singh N. del santuario Linn di ocimum. J indiano Med Res. 1981;73:443-51.

22. PC del Sen P, di Maiti, Puri S, et al. meccanismo di attività di anti-sforzo del santuario Linn di ocimum, eugenolo e malabarica di Tinospora in animali da esperimento. J indiano Exp Biol. 1992;30:592-6.

23. Singh S, Majumdar dk. Valutazione dell'attività gastrica dell'anti-ulcera di olio fisso del santuario di ocimum (basilico santo). J Ethnopharmacol. 1999;65(1):13-9.

24. Sembulingam K, Sembulingam P, Namasivayam A. Effect del santuario Linn di ocimum sui cambiamenti provocati dal rumore nel livello di corticosterone del plasma. J indiano Physiol Pharmacol. 1997;41(2):139-43.

25. Rai V, Iyer U, Mani UV. Effetto del completamento della polveredella foglia di tulasi(santuario di ocimum) sui livelli della glicemia, sui lipidi del siero e sui lipidi del tessuto in ratti diabetici. Alimenti vegetali per l'essere umano Nutr. 1997;50:9-16.

26. Sethi J, Sood S, Seth S, Talwar A. Evaluation di effetto ipoglicemico ed antiossidante del santuario di ocimum. Biochimica di Ind J Clin. 2004;19(2):152-5.

27. Subramanian m., Chintalwar GJ, Chattopadhyay S. Antioxidant e proprietà radioprotective di un polisaccaride del santuario di ocimum. Rappresentante di redox. 2005;10(5):257-64.

28. Singh S, Nair V, S Jain, Gupta YK. Valutazione di attività antinfiammatoria dei lipidi della pianta che contengono acido alfa-linoleico. Ind Jour Exp Biol. 2008;46(6):453-6.

29. Suanarunsawat T, Boonnak T, Na Ayutthaya WD, Thirawarapan effetti Anti-iperlipidici e cardioprotective dello S. dell'olio fisso del santuario L. di ocimum in ratti ha alimentato una dieta ad alta percentuale di grassi. J Clin di base Phys Pharmacol. 2010;21(4):387-400.

30. Gupta P, Yadav dk, KB di Siripurapu, Palit G, Maurya R. Constituents del santuario di ocimum con attività antistress. J Nat Prod. 2007 settembre; 70(9): 1410-6.

31. Singh HK, Rastogi RP, Srimal RC, et al. effetto dei bacosides A e B sulle risposte di evitare in ratti. Ricerca di Phytother. 1988;2(2):70-5.

32. Singh HK, BN di Dhawan. Effetto del monniera Linn di Bacopa. estratto (di brahmi) sulla risposta di evitare in ratto. J Ethnopharmacol. 1982;5:205-14.

33. RH di Singh, Singh L. Studies sugli effetti ansiolitici della droga di rasayana di medhya, parte I.J Res Ayur Siddha di Brahmi (monniera Wettst di Bacopa.). 1960;1(1):133-48.

34. GM di Rao, Karanth KS. Attività neurofarmacologica del monniera di Herpestis. Fitoterapia. 1992;63(5):399-404.

35. Stough C, Lloyd J, Clarke J, et al. Gli effetti cronici di un estratto sul monniera di Bacopa (Brahmi) sulla funzione conoscitiva nei soggetti umani in buona salute. Psicofarmacologia (Berl). 2001;156(4):481-4.

36. Sceicco N, Ahmad A, KB di Siripurapu, Kuchibhotla VK, Singh S, Palit G. Effect del monniera di Bacopa sui cambiamenti indotti da stress in monoamine di corticosterone e del cervello del plasma in ratti. J Ethnopharmacol. 22 maggio 2007; 111(3): 671-6.

37. Dhanasekaran m., Tharakan B, LA di Holcomb, Hitt AR, giovane KA, Manyam BV. Meccanismi di Neuroprotective del monniera botanico antidemenziale di Ayurvedic Bacopa. Phytother. Ricerca. 2007;21:965-9.

38. Raghav S, Singh H, Dalal PK, Srivastava JS, Asthana OP. Prova controllata randomizzata dell'estratto standardizzato di monniera di Bacopa nel danno età-collegato di memoria. Il Ind J psicoanalizza. 2006;48(4):238-42.

39. Zhu JS, GM di Halpern, riscoperta scientifica di Jones K. The di una medicina di erbe cinese antica: Parte II. di sinensis di Cordyceps. Med del complemento di J Altern. 1998;4(4):429-57.

40. DAI G, Bao T, Xu C, et al. CordyMax Cs-4 migliora lo stato di bioenergia dell'equilibrio in fegato del topo. Med del complemento di J Altern. 2001;7(3):231-40.

41. Kiho T, Ookubo K, Usui S, et al. caratteristiche strutturali ed attività ipoglicemica di un polisaccaride (CS-F10) dal micelio coltivato del sinensis di Cordyceps. Toro di biol Pharm. 1999;22(9):966-70.

42. Kiho T, Hui J, Yamane A, Ukai S. Polysaccharides in funghi. XXXII. Attività ipoglicemica e proprietà chimiche di un polisaccaride dal micelio culturale del sinensis di Cordyceps. Biol. Pharm. Toro. 1993 dicembre; 16(12): 1291-3.

43. Zhu JS, GM di Halpern, riscoperta scientifica di Jones K. The di una medicina di erbe cinese antica: Sinensis di Cordyceps. Med del complemento di I.J Altern della parte. 1998;4(3):289-303.

44. Attività dello PS di Li, di Li P, di Dong TT, et al. di antiossidazione dei tipi differenti di sinensis naturali di Cordyceps e miceli coltivati di Cordyceps. Phytomedicine. 2001 maggio; 8(3): 207-12.

45. Khan mA, Tania m., Zhang D, fungo di Chen H. Cordyceps: Un nutraceutical anticancro potente. Apra Nutra Jour. 2010 maggio; 3:179-83.

46. Manabe N, Sugimoto m., Azuma Y. Effects dell'estratto micelio di sinensis coltivato di Cordyceps sul metabolismo energetico in vivo epatico nel topo. Jpn J Pharmacol. 1996;70:85-8.

47. Grandhi A, Mujumdar, SEDERE di Patwardhan. Indagine farmacologica comparativa sul ashwagandha e sul ginseng. J Ethnopharmacol. 1994;44:131-5.

48. Mishra LC, BB di Singh, base di Dagenais S. Scientific per l'uso terapeutico del withania somnifera (ashwagandha): una rassegna. Altern Med Rev. 2000;5(4):334-46.

49. Schliebs R, Liebmann A, Bhattacharya SK, et al. l'amministrazione sistemica degli estratti definiti dal withania somnifera (ginseng indiano) e lo shilajit differenziale colpisce colinergico ma indicatori non glutamatergic e gabaergic nel cervello del ratto. Neurochem Int. 1997;30:181-90.

50. Archana R, effetto di Namasivayam A. Antistressor del withania somnifera. J Ethnopharmacol. 1999;64:91-3.

51. Gupta GL, CA del Rana. L'effetto protettivo dell'estratto della radice di Dunal di withania somnifera contro isolamento sociale prolungato ha indotto il comportamento in ratti. J indiano Physiol Pharmacol. 2007;51:345-53.

52. Dhuley JN. Effetto del ashwagandha su perossidazione lipidica in animali indotti da stress. J Ethnopharmacol. 1998;60:173-8.

53. Saxena RC, Singh R, Kumar P, et al. efficacia di un estratto di tenuiflorum di ocimum (OciBest) in gestione dello sforzo generale: Una prova alla cieca, studio controllato con placebo. Evid ha basato il Med di Alternat del complemento. 2012; 2012:894509. Epub 2011 3 ottobre.

54. Studi non pubblicati intrapresi all'università di Montana; dati forniti dal venditore.

55. Birra SF, Bircham PM, SR della fioritura, et al. L'effetto dei 72 h digiuna ai livelli del plasma di ormoni adrenali, della tiroide, pancreatici e gastrointestinali dell'ipofisi, in uomini ed in donne in buona salute. J Endocrinol. 1989;120:337.

56. Citochine di Riccia S, di Fusob A, di Ippolitic F, di Businaroc R. Stress-induced e disfunzione di un neurone nel morbo di Alzheimer. J Alz DIS. 2012; 28:11-24.

57. Bremner JD. Lo sforzo danneggia il cervello? Disordini in relazione con il trauma di comprensione da una prospettiva della mente corpo. In: Direzioni in psichiatria. 2004; 15(24)167-76.