Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista marzo 2012
Come lo vediamo

Alpha Tocopherol Shown sintetica per aumentare rischio di carcinoma della prostata

Abbiamo predetto questo risultato!

Da William Faloon

La prima linea di difesa: Acidi grassi Omega-3

Le diete alte in grassi omega-6 e grassi saturi sono associate con il maggior rischio di carcinoma della prostata, mentre l'assunzione aumentata dei grassi omega-3 dal pesce è stata indicata per ridurre il rischio. Sulla base dei risultati epidemiologici coerenti attraverso una vasta gamma di popolazioni umane, gli scienziati hanno cercato di capire perché mangiare i generi sbagliati di grasso (saturato e grassi omega-6) provoca un effetto stimolatore su carcinoma della prostata.56-58

Per accertare di che cosa accade dopo che mangiamo i cattivi grassi, tutto e le deve fare è di esaminare le vie metaboliche di ripartizione che questi grassi seguono nel corpo, secondo le indicazioni del grafico alla pagina precedente (figura 1). Per esempio, lascici suppongono che per la cena, mangiate una bistecca (una fonte di grasso saturo) e un'insalata, con un condimento dell'insalata tipico degli oli di cartamo e/o della soia (fonti di grassi omega-6).

Può essere visto nel diagramma di flusso (i grassi 1), saturate e omega-6 delle figure convertono in acido arachidonico nel corpo. La carne stessa contiene l'acido arachidonico. Un modo che il corpo sbarazza stesso di acido arachidonico in eccesso sta provocando una via di metabolismo pericolosa attraverso 5 lipossigenasi (5-LOX). Gli studi indicano che i prodotti 5-LOX direttamente stimolano la proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata via parecchi meccanismi ben definiti.59-64 l'acido arachidonico è metabolizzato da 5-LOX 5 ad acido hydroxyeicosatetraenoic (5-HETE), un fattore potente di sopravvivenza che le cellule di carcinoma della prostata usano per sfuggire alla distruzione.65,66 figura 1 dimostra chiaramente come consumare una dieta degli alimenti ricchi in acido arachidonico direttamente provoca la produzione dei prodotti pericolosi 5-LOX, che possono promuovere la progressione di carcinoma della prostata. Oltre a 5-HETE, 5-LOX inoltre metabolizza l'acido arachidonico in leucotriene B4, un agente pro-infiammatorio potente che le reazioni distruttive di cause in tutto il corpo ed infligge i gravi danni alla parete arteriosa.67-73

L'uso quotidiano di Aspirin può fare diminuire i rischi della prostata
L'uso quotidiano di Aspirin può fare diminuire i rischi della prostata

I ricercatori hanno studiato 2.447 uomini in 12 anni, esaminante li ogni due anni. Dopo avere registrato per ottenere l'età, il diabete, l'ipertensione ed altri fattori, hanno trovato che gli uomini che hanno preso un quotidiano aspirin o un altro NSAID (come ibuprofene) hanno ridotto il loro rischio di sintomi urinarii moderati o severi di 27% ed hanno ridotto il loro rischio di prostata ingrandetta da 49%. Intrigante era l'individuazione quella degli uomini che hanno consumato aspirin o un altro antinfiammatorio non steroideo (NSAID) erano 48% meno probabili avere un livello elevato di antigene prostatico specifico (PSA), la proteina misurata nel sangue che gli aiuti individuano il carcinoma della prostata.80

Aspirin inibisce gli enzimi del ciclo-ossigenasi (COX-1 e COX-2), che inoltre sono compresi nella via infiammatoria dell'acido arachidonico.81,82 come lipossigenasi 5, COX-2 è conosciuto per promuovere la proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata.83

Nello studio SCELTO usato per screditare l'alfa tocoferolo-selenio, l'uso di aspirin o l'ibuprofene dal gruppo del placebo può ridurre il rischio di carcinoma della prostata più di che cosa potrebbe essere preveduto in quelli che ricevono l'alfa tocoferolo ed il selenio che non possono prendere tant'aspirin o l'altro NSAIDs.

Una ragione per cui i supplementi dell'olio di pesce sono diventato così popolari è che i loro acidi grassi utili di EPA/DHA possono contribuire a ridurre la produzione degli eicosanoidi acido-derivati arachidonici nel corpo.74-79 secondo le indicazioni di figura 1, se i livelli dell'acido arachidonico sono ridotti, ci fosse una soppressione corrispondente 5-LOX dei prodotti 5-HETE e del leucotriene B4.

Una volta che si capisce le cascate metaboliche letali che si presentano in risposta alle scelte dietetiche difficili, sono facili da vedere perché la gente che eccessivamente consuma gli alimenti ricchi in acido arachidonico e/o coloro che non riduce la produzione di eccessivi metaboliti dell'acido arachidonico, stanno installando per il carcinoma della prostata e una miriade di malattie infiammatorie (aterosclerosi compresa). Un grafico che compare più successivamente in questo articolo mostra chiaramente la cascata distruttiva iniziata da acido arachidonico in eccesso.

Gli uomini nello studio SCELTO che ha preso gli alfa supplementi del tocoferolo-selenio, ma hanno consumato gli alimenti su in acido arachidonico e non abbastanza omega-3s, sarebbe più probabile sviluppare il carcinoma della prostata. I ricercatori che hanno progettato questo studio dovrebbero sapere per correggere questo fattore critico di confusione, cioè modelli dietetici.

I pericoli multipli di acido arachidonico in eccesso
I pericoli multipli di acido arachidonico in eccesso

In risposta a sovraccarico dell'acido arachidonico, il corpo aumenta la sua produzione degli enzimi come 5 lipossigenasi (5-LOX) per degradare l'acido arachidonico. Non solo i prodotti 5-LOX direttamente stimolano la propagazione della cellula tumorale,68.104.105 ma i prodotti della scomposizione che 5-LOX produce dalla distruzione del tessuto di causa dell'acido arachidonico (quale leucotriene B4, 5-HETE ed acidi grassi idrossilati), dall'infiammazione cronica e dalla resistenza aumentata delle cellule del tumore agli apoptosi (distruzione programmata delle cellule).106-111

È importante capire che 5-LOX non sia il solo enzima che pericoloso il corpo produca per ripartire l'acido arachidonico. Può essere visto nella figura 2, sia cyclooxygenase-1 che cyclooxygenase-2 (COX-1 e COX-2) inoltre partecipano alla degradazione di acido arachidonico.

COX-1 causa la produzione di trombossano A2, che può promuovere la coagulazione del sangue arteriosa anormale (trombosi), con conseguente attacco di cuore e colpo.112-116 COX-2 direttamente è compreso nella propagazione della cellula tumorale,103.117.118 mentre il suo prodotto della scomposizione (prostaglandina E2) promuove l'infiammazione cronica.111.119.120 genti salute le più consapevoli già inibiscono gli enzimi COX-1 e COX-2 prendendo aspirin a basse dosi,114,121-124 la curcumina,92,125-136 il tè verde,137.138 e vari flavonoidi quale i resveratroli.139,140

Un approccio più integrante a questo problema, tuttavia, sarebbe anche di ridurre i livelli di acido arachidonico, che è il precursore di 5-HETE e di leucotriene.

5-LOX è Overexpressed nel carcinoma della prostata

Sulla base degli studi che indicano che il consumo di alimenti ricchi in acido arachidonico è più grande nelle regioni con le alte incidenze di carcinoma della prostata,59,60,64,84 scienziati hanno cercato di determinare quanto dell'enzima 5-LOX è presente in maligno contro i tessuti benigni della prostata.85

Facendo uso dei campioni di biopsia prelevati dai pazienti umani viventi, i ricercatori hanno trovato che i livelli di 5-LOX mRNA erano un maggior sestuplo sbalordente nei tessuti maligni della prostata rispetto ai tessuti benigni. Questo studio inoltre ha trovato che i livelli di 5-HETE erano 2.2-fold maggiori in maligno contro i tessuti benigni della prostata.85 gli scienziati hanno concluso questo studio dichiarando che gli inibitori selettivi di 5-LOX possono essere utili nella prevenzione o nel trattamento dei pazienti con carcinoma della prostata.

5-LOX promuove i fattori di crescita del tumore

Mentre i supporti che ingerire “i cattivi grassi„ aumenta il rischio di carcinoma della prostata, scienziati di prova stanno valutando gli effetti di 5-LOX sui vari fattori di crescita in questione nella progressione, nell'angiogenesi e nella metastasi delle cellule tumorali.

Uno studio ha trovato che l'attività 5-LOX è richiesta per stimolare la crescita delle cellule di carcinoma della prostata dal fattore di crescita epidermico (EGF) ed altri fattori di cellula-proliferazione del cancro prodotti nel corpo. Quando i livelli 5-LOX sono stati ridotti, l'effetto cellula-stimolatore del cancro di EGF e di altri fattori di crescita è stato diminuito.59

In uno studio del topo, un aumento in 5-LOX ha provocato un aumento corrispondente nel fattore di crescita endoteliale vascolare, un fattore di crescita chiave che le cellule del tumore usano per stimolare la nuova formazione del vaso sanguigno (angiogenesi) nel tumore. gli inibitori 5-lipoxygenase sono stati indicati per ridurre l'angiogenesi del tumore con una miriade di altri fattori di crescita.86 sia nelle linee cellulari umane dell'androgeno-indipendente che androgeno-dipendenti del carcinoma della prostata, l'inibizione di 5-LOX è stata indicata coerente per indurre gli apoptosi rapidi e massicci (distruzione della cellula tumorale).60,84,87,88

Soppressione dei sottoprodotti dell'acido arachidonico

Soppressione dei sottoprodotti dell'acido arachidonico

la gente Salute consapevole prende le sostanze nutrienti come l'olio di pesce, la curcuminaed il licopene che contribuiscono ad abbassare l'attività 5-LOX nel corpo.84,89-96

Uno studio del ratto ha mostrato quel tocoferolo di gamma, ma il tocoferolo non alfa, la riduzione potente esibita di PGE2 ed il leucotriene B4, prodotti finiti pro-infiammatori potenti del COX-2 e le vie 5-LOX, rispettivamente.97 che un esame di vari studia indica che le combinazioni tocoferolo di gamma e di alfa riducono ottimamente i prodotti finiti (quali PGE2 e leucotriene B4) della ripartizione dell'acido arachidonico nel corpo.18,98,99

Gli estratti dalla pianta di boswellia inibiscono selettivamente 5 la lipossigenasi (5-LOX).100.101 un estratto novello di boswellia sono stati sviluppati che è più bioavailable di 52% confrontato agli estratti standard 102di boswellia che forniscono così una maggior opportunità di sopprimere 5-LOX micidiale ed altri sottoprodotti dipromozione di acido arachidonico.

Mentre gli esseri umani invecchiano, la sovraespressione degli enzimi 5-LOX e COX-2 accade tipicamente. Per la maturazione dei maschi, i livelli in eccesso di questi enzimi pro-infiammatori possono contribuire all'epidemia di carcinoma della prostata osservata dopo l'età di 60.103

Sulla base della conoscenza cumulativa che 5-LOX, COX-2 ed i loro prodotti della scomposizione possono promuovere l'invasione e la metastasi delle cellule di carcinoma della prostata, sembrerebbe vantaggioso intraprendere le azione aggressive per sopprimere questi enzimi letali.

Per gli uomini sfavorevoli che hanno ricevuto soltanto l'alfa tocoferolo nello studio SCELTO, la soppressione del tocoferolo di gamma che si è presentata nei loro corpi presumibilmente li ha esposti ai livelli elevati dei sottoprodotti dipromozione di acido arachidonico. Interessante, il selenio ha indicato gli effetti 5-LOX-inhibiting, che possono parzialmente spiegare perché gli uomini che ricevono il selenio e alfa tocoferolo-solo non hanno mostrato statisticamente un importante crescita nel carcinoma della prostata.

Soia, lignani e verdure crocifere

Gli uomini che consumano regolarmente determinati alimenti vegetali hanno acutamente più in basso valuta di carcinoma della prostata. Gli studi indicano che il cavolfiore, i broccoli, i lignani del lino e gli isoflavoni della soia141-150 proteggono da una miriade di malattie, compreso carcinoma della prostata. Se gli uomini nel gruppo RISTRETTO del placebo mangiassero una dieta anche leggermente più sana, quindi si penserebbero che godano di un più a tariffa ridotta di carcinoma della prostata rispetto agli uomini che hanno preso gli alfa supplementi del tocoferolo-selenio ma hanno mangiato meno alimenti vegetali d'impedimento.

Il testosterone basso aumenta il rischio di carcinoma della prostata

In un libro creato dagli esperti nell'università di Harvard nominati testosterone per vita, i risultati dettagliati sono presentati che dissipano una nozione ingannevole circa testosterone che causa il carcinoma della prostata.151 questi ricercatori documentano meticoloso le loro osservazioni che gli uomini con i bassi livelli di testosterone hanno più alti rischi di carcinoma della prostata.

Ciò che trova fornisce un altro fattore di confusione che distorce i risultati della prova SCELTA che ha usato soltanto l'alfa tocoferolo e/o il selenio. Se gli uomini che ricevono i supplementi avessero più bassi livelli del testosterone, in teoria avrebbero un più alto tasso di carcinoma della prostata.

Troppo scompone implicato in fattori nella causa del carcinoma della prostata

Lo studio SCELTO è stato progettato ha basato sugli studi priori che mostrano acutamente più in basso i rischi di carcinoma della prostata negli uomini che hanno consumato la vitamina E ed il selenio.152-158 inoltre è stato basato sui locali che i geni proteggenti contro lo sforzo ossidativo ridurrebbero l'incidenza del carcinoma della prostata in uomini invecchiati.

Ora sappiamo di dozzine di fattori coinvolgere nello sviluppo di carcinoma della prostata completo. Si non potrebbe prevedere che prendere appena una o due sostanza nutriente provocasse meno carcinoma della prostata che si sviluppa in questi più vecchi oggetti di studio. Ci sono troppe altre cause in cui dovrebbe essere scomposto quando lo studio SCELTO originalmente è stato progettato.

È incoraggiante che una pletora di nuovi risultati della ricerca ha identificato i modi definitivi per l'invecchiamento degli uomini drasticamente per tagliare il loro rischio di sviluppare la prostata ed altri cancri.

La cascata distruttiva dell'acido arachidonico

Conclusione

Il prolungamento della vita tempo fa ha avvertito del rischio aumentato di malattia in coloro che ha preso soltanto gli alfa supplementi del tocoferolo senza anche prendere il tocoferolo di gamma.

Omettere il tocoferolo di gamma non è il solo difetto nello studio SCELTO. È piuttosto cospicuo, tuttavia, poiché gli uomini completati con l'alfa tocoferolo hanno avvertito uno svuotamento 45-48% nei livelli del tocoferolo di gamma entro sei mesi che è stato sostenuto nel corso del periodo di prova mediano iniziale di 5,5 anni.11

I fatti rivelatori in questa controprova allo studio SCELTO identificano i ricercatori di confronto di un problema fondamentale che cercano “risultano„ se un determinato supplemento impedisce una malattia. Ci sono troppi “altri„ fattori in questione nello sviluppo e la progressione di carcinoma della prostata, compresi i bassi livelli di testosterone, livelli aumentati di estrogeno, il diabete di coesistenza o sindrome metabolica, assunzione bassa di vitamina D e grassi saturi dietetici aumentati.159 questi fattori di confusione quindi lo rendono difficile studiare appena uno o due composto e pensare fornire un'individuazione valida.

Per sottolineare l'odierna sensazione di urgenza, la popolazione di invecchiamento contrarrà il carcinoma della prostata ai livelli epidemici a meno che i cambiamenti aggressivi siano implementati immediatamente. Quello è perché le cellule mutate nelle ghiandole di prostata dei maschi di invecchiamento sono già sull'orlo della maturazione in cancro completo.

Ecco perché incoraggiamo i membri del prolungamento della vita a consumare le diete sane ed i supplementi che sono stati indicati per ridurre acutamente l'incidenza del carcinoma della prostata. Non c' è abbastanza tempo lasciato nelle durate sporgenti della nostra generazione per resistere al genere di difetti di progettazione scientifici veduti nello studio SCELTO, nella polarizzazione dell'istituzione medica contro i supplementi e nelle norme arbitrarie fissate dal monopolio farmaceutico.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulentedi salute del ® del prolungamento della vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

1. Helzlsouer kJ, Huang HY, Alberg AJ, et al. associazione fra l'alfa-tocoferolo, gamma-tocoferolo, selenio e carcinoma della prostata successivo. Cancro nazionale Inst di J. 2000 20 dicembre; 92(24): 2018-23.

2. Jiang Q, Wong J, BN di Ames. il Gamma-tocoferolo induce gli apoptosi in cellule di carcinoma della prostata androgeno-rispondenti di LNCaP via i meccanismi caspase-dipendenti e indipendenti. Ann N Y Acad Sci. 2004 dicembre; 1031:399-400.

3. Barve A, Khor A, Nair S, et al. dieta mista Gamma-tocoferolo-arricchita del tocoferolo inibisce la carcinogenesi della prostata nei topi del BARBONE. Cancro di Int J. 1° aprile 2009; 124(7): 1693-9.

4. Carotenoidi di Jeong NH, di canzone es, di Lee JM, et al. del plasma, livelli del tocoferolo e del retinolo ed il rischio di cancro ovarico. Acta Obstet Gynecol Scand. 2009;88(4):457-62.

5. Yu W, parco SK, Jia L, et al. RRR-gamma-tocoferolo induce le cellule di cancro al seno umane per subire gli apoptosi tramite ricevitore 5 (DR5) - segnalazione apoptotica mediata di morte. Cancro Lett. 8 febbraio 2008; 259(2): 165-76.

6. Cooney rv, Franke aa, Harwood PJ, covata-Pigott V, Custer LJ, Mordan LJ. disintossicazione del Gamma-tocoferolo di biossido di azoto: superiorità all'alfa-tocoferolo. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 1° marzo 1993; 90(5): 1771-5.

7. Battezzi la S, Woodall l'aa, Shigenaga il Mk, Southwell-Keely la pinta, Duncan il Mw, BN di Ames. il Gamma-tocoferolo intrappola gli elettrofili mutageni come NESSUN (X) e complementa l'alfa-tocoferolo: implicazioni fisiologiche. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 1° aprile 1997; 94(7): 3217-22.

8. Johansson C, Rytter E, Nygren J, Vessby B, Basu S, Giù-regolamento di Möller L. delle lesioni ossidative del DNA in cellule mononucleari umane dopo che il completamento antiossidante correla ad aumento del gamma-tocoferolo. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 2008 luglio-settembre; 78 (4-5): 183-94.

9. Klein ea, junior di Thompson IM, Tangen cm, et al. vitamina E ed il rischio di carcinoma della prostata: la prova di prevenzione del cancro della vitamina e del selenio E (SELEZIONI). JAMA. 12 ottobre 2011; 306(14): 1549-56.

10. Al-Taie OH, Seufert J, Karvar S, et al. il completamento del selenio migliora i bassi livelli del selenio e stimola l'attività del glutatione perossidasi in sangue periferico e mucosa distale dei due punti in trasportatori di passato e presente degli adenomi dei due punti. Cancro di Nutr. 2003;46(2):125-30.

11. Lippman MP, Klein ea, Goodman PJ, et al. effetto di selenio e vitamina E sul rischio di carcinoma della prostata e di altri cancri: la prova di prevenzione del cancro della vitamina e del selenio E (SELEZIONI). JAMA. 7 gennaio 2009; 301(1): 39-51.

12. Il Se di Campbell, Musich PR, lo SG di Whaley, et al. tocoferolo di gamma aumenta l'espressione di 15-S-HETE ed induce l'arresto di crescita attraverso un meccanismo gamma-dipendente di PPAR in cellule di carcinoma della prostata umane PC-3. Cancro di Nutr. 2009 61(5):649-62.

13. Devaraj S, Leonard S, Traber MG, il completamento del Gamma-tocoferolo di Jialal I. da solo e congiuntamente all'alfa-tocoferolo altera i biomarcatori dello sforzo e dell'infiammazione ossidativi negli oggetti con la sindrome metabolica. Med libero di biol di Radic. 15 marzo 2008; 44(6): 1203-8.

14. Giannini C, Lombardo F, Currò F, et al. effetti del completamento ad alta dose della vitamina E sullo sforzo ossidativo e microalbuminuria in giovani pazienti adulti con i diabeti melliti di tipo 1 di inizio di infanzia. Rev. di ricerca di Metab del diabete. 2007 ottobre; 23(7): 539-46.

15. Jiang Q, Moreland m., BN di Ames, Yin X. Una combinazione di aspirin e di gamma-tocoferolo è superiore a quella di aspirin e dell'alfa-tocoferolo nell'azione e nell'attenuazione antinfiammatorie dagli degli effetti contrari indotti da aspirin. Biochimica di J Nutr. 2009 novembre; 20(11): 894-900.

16. Masterjohn C, Mah E, Guo Y, SI di Koo, Bruno RS. Il γ-tocoferolo abolisce gli aumenti postprandiali in plasma methylglyoxal seguendo una dose orale di glucosio in uomini in buona salute e istituto-vecchi. Biochimica di J Nutr. 2 maggio 2011.

17. Oláh G, Módis K, Gero D, et al. effetto di Cytoprotective del γ-tocoferolo contro il α di fattore di necrosi tumorale ha indotto la disfunzione delle cellule in cellule L929. Int J Mol Med. 2011 novembre; 28(5): 711-20.

18. Reiter E, Jiang Q, battezza le proprietà di S. Anti-inflammatory dell'alfa e del gamma-tocoferolo. Mol Aspects Med. 2007 ottobre-dicembre; 28 (5-6): 668-91.

19. Singh I, Turner AH, Sinclair AJ, Li D, Hawley JA. Effetti del completamento del gamma-tocoferolo sui fattori di rischio trombotici. L'Asia Pac J Clin Nutr. 2007 16(3):422-8.

20. Vucinic L, Singh I, Spargo FJ, Hawley JA, et al. il completamento del tocoferolo di gamma impedisce l'aggregazione della piastrina e di coagulazione indotta esercizio. Ricerca di Thromb. 2010 febbraio; 125(2): 196-9.

21. Wagner JG, Jiang Q, JUNIOR di Harkema, et al. Gamma-tocoferolo impedisce l'eosinofilia della via aerea e l'iperplasia mucosa delle cellule in rinite allergica sperimentalmente indotta e nell'asma. Allergia di Clin Exp. 2008 marzo; 38(3): 501-11.

22. J più saggio, il Ne di Alexis, Jiang la Q, et al. in vivo il completamento del gamma-tocoferolo fa diminuire le risposte ossidative sistemiche di citochina e di sforzo dei monociti umani negli oggetti normali ed asmatici. Med libero di biol di Radic. 1° luglio 2008; 45(1): 40-9.

23. Burton GW, Traber MG, Acuff rv, et al. concentrazioni umane nell'alfa-tocoferolo del tessuto e del plasma in risposta al completamento con la vitamina naturale e sintetica deuterata E. Am J Clin Nutr. 1998 aprile; 67(4): 669-84.

24. Traber MG, Elsner A, Brigelius-Flohé R. Synthetic rispetto alla vitamina naturale E è espulso preferenziale come alfa-CEHC in urina umana: studi facendo uso degli acetati deuterati di alfa-tocoferil. FEBS Lett. 16 ottobre 1998; 437 (1-2): 145-8.

25. Dong Y, Lisk D, blocco E, IP C. Characterization dell'attività biologica del gamma-glutamil-Se-methylselenocysteine: un agente anticancro novello e naturale da aglio. Ricerca del Cancro. 1° aprile 2001; 61(7): 2923-8.

26. Kim T, Jung U, Dy di Cho, Chung AS. Il Se-methylselenocysteine induce gli apoptosi con l'attivazione di caspase in cellule HL-60. Carcinogenesi. 2001 aprile; 22(4): 559-65.

27. Medina D, Thompson H, Ganther H, IP C. Se-methylselenocysteine: un nuovo composto per il chemoprevention di cancro al seno. Cancro di Nutr. 2001;40(1):12-7.

28. Yeo JK, deviazione standard di Cha, Cho CH, et al. Se-methylselenocysteine induce gli apoptosi con l'attivazione di caspase e la fenditura di Bax mediate dalla calpaina in cellule tumorali ovariche SKOV-3. Cancro Lett. 8 agosto 2002; 182(1): 83-92.

29. Yang Y, Huang F, Ren Y, et al. Gli effetti anticancro di selenito di sodio e di selenometionina sulle linee cellulari colorettali umane di carcinoma in topi nudi. Ricerca di Oncol. 2009;18(1):1-8.

30. Pei Z, Li H, Guo Y, Jin Y, selenite di Lin D. Sodium inibisce l'espressione di VEGF, TGFbeta (1) e IL-6 indotti dai LPS in cellule umane PC3 via il bloccaggio di segnalazione di TLR4-NF- (K) B. Int Immunopharmacol. 2010 gennaio; 10(1): 50-6.

31. Huang HY, Appel LJ. Il completamento delle diete con l'alfa-tocoferolo riduce le concentrazioni nel siero di gamma e del delta-tocoferolo in esseri umani. J Nutr. 2003 ottobre; 133(10): 3137-40.

32. Yu W, Jia L, il parco SK, et al. le azioni anticancro della vitamina naturale e sintetica E si forma: il RRR-alfa-tocoferolo blocca le azioni anticancro del gamma-tocoferolo. Mol Nutr Food Res. 2009 dicembre; 53(12): 1573-81.

33. Se di Campbell, WL di pietra, Lee S, et al. effetti comparativi dell'RRR-alfa e RRR-gamma-tocoferolo su proliferazione e sugli apoptosi nelle linee cellulari umane del tumore del colon. Cancro di BMC. 17 gennaio 2006; 6:13.

34. Handelman GJ, Epstei WL, Peerson J, et al. cinetica adiposa umana del gamma-tocoferolo e dell'alfa-tocoferolo durante e dopo 1 anno di completamento dell'alfa-tocoferolo. J Clin Nutr. 1994 maggio; 59(5): 1025-32.

35. Galli F, Stabile, Betti m., et al. L'effetto dell'alfa e gamma-tocoferolo ed i loro metaboliti di hydroxychroman di carboxyethyl su proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata. Biochimica Biophys dell'arco. 1° marzo 2004; 423(1): 97-102.

36. Gysin R, Azzi A, Gamma-tocoferolo di Visarius T. inibisce la progressione del ciclo della cellula tumorale umana e la proliferazione delle cellule dal giù-regolamento dei cyclins. FASEB J.2002 dicembre; 16(14): 1952-4.

37. Moyad mA, Brumfield SK, Pienta kJ. Vitamina E, alfa e gamma-tocoferolo e carcinoma della prostata. Semin Urol Oncol. 1999 maggio; 17(2): 85-90.

38. Gann pH. Prove randomizzate del completamento antiossidante per prevenzione del cancro: primi diagonali, ora chance--dopo, causa. JAMA. 7 gennaio 2009; 301(1): 102-3.

39. Morte tragica di Faloon W. Merv Griffin da carcinoma della prostata. Prolungamento della vita. 2008 gennaio; 14(1): 7-11.

40. Il Se di Campbell, il WL di pietra, lo SG di Whaley, Qui la m., tocoferolo di Krishnan K. Gamma (gamma) aumenta l'espressione di gamma del ricevitore attivata proliferatore peroxisome (PPAR) (gamma) nelle linee cellulari umane del tumore del colon dell'interruttore 480. Cancro di BMC. 1° ottobre 2003; 3:25.

41. Se della pietra WL, di Krishnan K, di Campbell, SG di Qui m., di Whaley, Yang H. Tocopherols ed il trattamento di tumore del colon. Ann N Y Acad Sci. 2004 dicembre; 1031:223-33.

42. Takahashi S, Takeshita K, Seeni A, et al. soppressione di carcinoma della prostata in un modello transgenico del ratto via l'attivazione del gamma-tocoferolo della segnalazione di caspase. Prostata. 1° maggio 2009; 69(6): 644-51.

43. Jiang Q, Wong J, Fyrst H, Saba JD, BN di Ames. il Gamma-tocoferolo o le combinazioni di forme della vitamina E induce la morte delle cellule in cellule di carcinoma della prostata umane interrompendo la sintesi dello sphingolipid. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 21 dicembre 2004; 101(51): 17825-30.

44. SR di pozzi, Jennings MH, Roma C, Hadjivassiliou V, papà KA, Alexander JS. L'alfa, la gamma ed i delta-tocoferoli riducono l'angiogenesi infiammatoria in cellule endoteliali microvascolari umane. Biochimica di J Nutr. 2010 luglio; 21(7): 589-97.

45. Sc di Ju J, di Picinich, Yang Z, et al. attività Cancro-preventive dei tocoferoli e tocotrienoli. Carcinogenesi. 2010 aprile; 31(4): 533-42.

46. Londra SJ, Stein ea, Henderson IC, et al. carotenoidi, retinolo e vitamina E e rischio di malattia benigna proliferativa e di cancro al seno del seno. Il Cancro causa il controllo. 1992 novembre; 3(6): 503-12.

47. Prins GS, Tang WY, Belmonte J, MP noioso. L'esposizione perinatale ad estradiolo ed al bisfenolo A altera il epigenome della prostata ed aumenta la suscettibilità a carcinogenesi. Clin di base Pharmacol Toxicol. 2008 febbraio; 102(2): 134-8.

48. PB di Singh, Matanhelia ss, Martin FL. Un paradosso potenziale nella progressione dell'adenocarcinoma della prostata: estrogeno come il driver d'inizio. Cancro di EUR J. 2008 maggio; 44(7): 928-36.

49. Prins GS, betulla L, Tang WY, MP noioso. Le esposizioni inerenti allo sviluppo dell'estrogeno predispongono a carcinogenesi della prostata con invecchiamento. Reprod Toxicol. 2007 aprile; 23(3): 374-82.

50. MP noioso, Tang WY, Belmonte de Frausto J, Prins GS. L'esposizione inerente allo sviluppo all'estradiolo ed al bisfenolo A aumenta la suscettibilità a carcinogenesi della prostata ed epigenetico regola il tipo 4 ricerca della fosfodiesterasi del Cancro di variante 4. 1° giugno 2006; 66(11): 5624-32.

51. Prins GS, betulla L, Couse JF, et al. stampa dell'estrogeno della ghiandola di prostata di sviluppo è mediato attraverso l'alfa stromal del ricevitore dell'estrogeno: studi con i topi del betaERKO e del alphaERKO. Ricerca del Cancro. 15 agosto 2001; 61(16): 6089-97.

52. Sviluppo della prostata. In: Haseltine F, Paulsen C, Wang C, eds. Edizioni riproduttive ed il maschio di invecchiamento. Washington, DC: Associazione americana per l'avanzamento di scienza; 1993:15-34.

53. Henderson È, Bernstein L, Ross RK, RH di Depue, HL di Judd. In utero l'ambiente in anticipo del testosterone e dell'estrogeno dei nero e dei bianchi: effetti potenziali sulla prole maschio. Cancro del Br J. 1988 febbraio; 57(2): 216-8.

54. Haber D. Roads che conduce al cancro al seno. Med di N Inghilterra J. 2000 23 novembre; 343(21): 1566-8.

55. Holick MF. Vitamina D e luce solare: strategie per prevenzione del cancro ed altre indennità-malattia. Clin J Soc Nephrol. 2008 settembre; 3(5): 1548-54.

56. Nuovo venuto LM, re IB, Wicklund chilogrammo, Stanford JL. L'associazione degli acidi grassi con il rischio di carcinoma della prostata. Prostata. 1° giugno 2001; 47(4): 262-8.

57. Leitzmann MF, Stampfer MJ, Michaud DS, et al. ingestione dietetica degli acidi grassi n-3 e n-6 ed il rischio di carcinoma della prostata. J Clin Nutr. 2004 luglio; 80(1): 204-16.

58. Niclis C, MD di Díaz, Eynard AR, MD di Román, CL di Vecchia. Abitudini e prevenzione di carcinoma della prostata dietetiche: Una rassegna degli studi d'osservazione mettendo a fuoco sul Sudamerica. Cancro di Nutr. 2 dicembre 2011.

59. Hassan S, Carraway CON RIFERIMENTO A. Partecipazione di metabolismo dell'acido arachidonico e del ricevitore di EGF dalla nella crescita indotta neurotensin delle cellule del carcinoma della prostata PC3. Regul Pept. 15 gennaio 2006; 133 (1-3): 105-14.

60. Il RM di Moretti, Montagnani Marelli la m., Sala A, Motta la m., Limonta P. Activation del ricevitore nucleare orfano RORalpha neutralizza l'effetto proliferativo degli acidi grassi sulle cellule di carcinoma della prostata: un ruolo cruciale di lipossigenasi 5. Cancro di Int J. 20 ottobre 2004; 112(1): 87-93.

61. Matsuyama m., Yoshimura R, Mitsuhashi m., et al. espressione di lipossigenasi nella riduzione umana di crescita e del carcinoma della prostata dai suoi inibitori. Int J Oncol. 2004 aprile; 24(4): 821-7.

62. Gupta S, Srivastava m., Ahmad N, et al. Lipoxygenase-5 overexpressed nell'adenocarcinoma della prostata. Cancro. 15 febbraio 2001; 91(4): 737-43.

63. Ghosh J, CE di Myers. L'acido arachidonico stimola la crescita delle cellule di carcinoma della prostata: un ruolo critico di lipossigenasi 5. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 18 giugno 1997; 235(2): 418-23.

64. Gao X, Grignon DJ, Chbihi T, et al. elevato 12 componenti di espressione del mRNA della lipossigenasi con differenziazione avanzata del povero e della fase di carcinoma della prostata umano. Urologia. 1995 agosto; 46(2): 227-37.

65. Sundaram S, Ghosh J. Expression del ricevitore 5-oxoETE in cellule di carcinoma della prostata: ruolo critico nella sopravvivenza. Biochimica BiophysRes Commun. 6 gennaio 2006; 339(1): 93-8.

66. CE di Myers, inibizione di Ghosh J. Lipoxygenase nel carcinoma della prostata. EUR Urol. 1999 35(5-6):395-8.

67. Helgadottir A, Manolescu A, Thorleifsson G, et al. Il gene che codifica la proteina d'attivazione della lipossigenasi 5 conferisce rischio di infarto miocardico e di colpo. Nat Genet. 2004 marzo; 36(3): 233-9.

68. CD di Poff, Balazy M. Drugs che mira alle lipossigenasi ed ai leucotrieni come terapie emergenti per asma e cancro. La droga di Curr mira all'allergia di Inflamm. 2004 marzo; 3(1): 19-33.

69. Interruttore dei truffatori, Bayley DL, collina SL, RA di Stockley. Infiammazione bronchiale nelle esacerbazioni batteriche acute della bronchite cronica: il ruolo di leucotriene B4. EUR Respir J.2000 febbraio; 15(2): 274-80.

70. Tabata T, Ono S, canzone C, et al. ruolo di leucotriene B4 dall'nell'ipertensione polmonare indotta monocrotaline. Nihon Kyobu Shikkan Gakkai Zasshi. 1997 febbraio; 35(2): 160-6.

71. Gadaleta D, Fantini GA, silano MF, Davis JM. Generazione del leucotriene del neutrofilo e disfunzione polmonare dopo la riparazione addominale di aneurisma aortico. Chirurgia. 1994 novembre; 116(5): 847-52.

72. Shindo K, Miyakawa K, livelli di Fukumura M. Plasma di leucotriene B4 in pazienti asmatici. Il tessuto di Int J reagisce. 1993 15(5):181-4.

73. Mullane K, Hatala mA, Kraemer R, Sessa W, salvataggio di Westlin W. Myocardial indotto da REV-5901: un inibitore e un antagonista dei leucotrieni. J Cardiovasc Pharmacol. 1987 ottobre; 10(4): 398-406.

74. Adam O, Beringer C, Kless T, et al. effetti antinfiammatori di una dieta dell'acido arachidonico e di un olio di pesce bassi in pazienti con l'artrite reumatoide. Rheumatol Int. 2003 gennaio; 23(1): 27-36.

75. Acidi grassi di Pizzorno J. Omega 3: una sostanza nutriente chiave nella cura del cancro. Presentato a cura del cancro completa 2001. Arlington, la Virginia. Dal 17-21 ottobre 2001.

76. Barham JB, MB di Edens, Fonteh, et al. l'aggiunta di acido eicosapentanoico alle diete integrate con acido gamma-linoleniche impedisce l'accumulazione dell'acido arachidonico del siero in esseri umani. J Nutr. 2000 agosto; 130(8): 1925-31.

77. Akiba S, Murata T, Kitatani K, Sato T. Involvement della via della lipossigenasi dall'nell'inibizione indotta da acido docosapentaenoic di aggregazione della piastrina. Toro di biol Pharm. 2000 novembre; 23(11): 1293-7.

78. Schwartz J. Role degli acidi grassi polinsaturi nell'affezione polmonare. J Clin Nutr. 2000 gennaio; 71 (1 supplemento): 393S-6S.

79. Ikeda I, Yoshida H, Tomooka m., et al. effetti di alimentazione a lungo termine degli oli marini con distribuzione posizionale differente di eicosapentanoico e di acidi docosaesaenoici sul metabolismo dei lipidi, produzione del eicosanoid ed aggregazione della piastrina in ratti ipercolesterolemici. Lipidi. 1998 settembre; 33(9): 897-904.

80. St Sauver JL, Jacobson DJ, McGree ME, Lieber millimetro, Jacobsen SJ. Associazione protettiva fra uso di anti-infiammatorio non steroideo e le misure dell'iperplasia prostatica benigna. J Epidemiol. 15 ottobre 2006; 164(8): 760-8.

81. Egan K, FitzGerald GA. Eicosanoidi e l'endotelio vascolare. Handb Exp Pharmacol. 2006 (176 pinte 1): 189-211.

82. Wu KK. Aspirin ed altri inibitori del ciclo-ossigenasi: nuove comprensioni terapeutiche. Med di Semin Vasc. 2003 maggio; 3(2): 107-12.

83. Xu S, Gao JP, Zhou WQ. Inibitori Cyclooxygenase-2 e cyclooxygenase-2 nel carcinoma della prostata. Zhonghua Nan Ke Xue. 2008 novembre; 14(11): 1031-4.

84. Ghosh J. Inhibition della morte delle cellule di carcinoma della prostata di inneschi della lipossigenasi dell'arachidonato 5 con l'attivazione rapida della chinasi del N-terminale di c-giugno. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 25 luglio 2003; 307(2): 342-9.

85. Gupta S, Srivastava m., Ahmad N, Sakamoto K, la DG di Bostwick, Mukhtar H. Lipoxygenase-5 overexpressed nell'adenocarcinoma della prostata. Cancro. 15 febbraio 2001; 91(4): 737-43.

86. Il YE YN, Liu es, Shin VY, settimana di Wu, Cho CH. Un ruolo contribuente di lipossigenasi 5 e della sua associazione con l'angiogenesi nella promozione del tumorigenesis colico infiammazione-collegato tabagismo. Tossicologia. 15 ottobre 2004; 203 (1-3): 179-88.

87. Ghosh J, CE di Myers. Inibizione di apoptosi massicci di inneschi della lipossigenasi dell'arachidonato 5 in cellule di carcinoma della prostata umane. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 27 ottobre 1998; 95(22): 13182-7.

88. Anderson chilometro, seme T, inibitori 5-Lipoxygenase di Vos m. et al. riduce la proliferazione delle cellule PC-3 ed inizia la morte nonnecrotic delle cellule. Prostata. 1° novembre 1998; 37(3): 161-73.

89. PC di Calder. Acidi grassi polinsaturi N-3 ed infiammazione: da biologia molecolare alla clinica. Lipidi. 2003 aprile; 38(4): 343-52.

90. Agrawal dk, Mishra PK. Curcumina ed i suoi analoghi: agenti anticancro potenziali. Med Res Rev. 2010 settembre; 30(5): 818-60.

91. Cv di Rao. Regolamento di COX e di SALMONE AFFUMICATO da curcumina. Adv Exp Med Biol.2007;595:213-26.

92. Modulazione di Al di Hong J, di Bose m., di Ju J, di Ryu JHet di metabolismo dell'acido arachidonico da curcumina e derivati relativi del beta-dichetone: effetti sulla fosfolipasi citosolica A (2), cicli-ossigenasi e lipossigenasi 5. Carcinogenesi. 2004 settembre; 25(9): 1671-9.

93. Swamy sistemi MV, Citineni B, Patlolla JM, Mohammed A, et al. prevenzione e trattamento di cancro del pancreas da curcumina congiuntamente agli acidi grassi omega-3. Cancro di Nutr. 2008; 60 1:81 del supplemento - 9.

94. CL della sega, Huang Y, Kong. Effetti antinfiammatori sinergici delle dosi basse di curcumina congiuntamente agli acidi grassi polinsaturi: acido docosaesaenoico o acido eicosapentanoico. Biochimica Pharmacol. 1° febbraio 2010; 79(3): 421-30.

95. Hazai E, Bikadi Z, Zsila F, Lockwood SF. Modellistica molecolare del grippaggio non covalente del licopene e del lycophyll dietetici dei carotenoidi del pomodoro e metaboliti ossidativi selezionati con lipossigenasi 5. Bioorg Med Chem. 15 ottobre 2006; 14(20): 6859-67.

96. Effetto di Manjunatha H, di Srinivasan K. Protective di curcumina e di capsaicina dietetiche su ossidazione indotta di lipoproteina a bassa densità, da epatotossicità indotta da ferro e da infiammazione indotta da carrageenano in ratti sperimentali. FEBS J.2006 ottobre; 273(19): 4528-37.

97. Jiang Q, BN di Ames. il Gamma-tocoferolo, ma non l'alfa-tocoferolo, gli eicosanoidi di diminuzioni e l'infiammazione proinflammatory danneggiano in ratti. FASEB J. 2003 maggio; 17(8): 816-22.

98. Forme di Jiang Z, di Yin X, di Jiang Q. Natural di vitamina E e 13' - il carboxychromanol, un metabolita a catena lunga della vitamina E, inibisce la generazione del leucotriene dai neutrofili stimolati bloccando l'afflusso del calcio e sopprimendo l'attività della lipossigenasi 5, rispettivamente. J Immunol. 15 gennaio 2011; 186(2): 1173-9.

99. Ju J, Hao X, Lee MJ, et al. Di una miscela ricca di gamma dei tocoferoli inibisce l'infiammazione e la carcinogenesi dei due punti nei topi sodio-trattati solfato del dextrano e del azoxymethane. Ricerca di Prev del Cancro (Phila). 2009 febbraio; 2(2): 143-52.

100. Safayhi H, Rall B, Sailer ER, Ammon HP. Inibizione dagli acidi boswellic dell'elastasi umana del leucocita. J Pharmacol Exp Ther. 1997 aprile; 281(1): 460-3.

101. Safayhi H, Sailer ER, Ammon HP. Un meccanismo di inibizione della lipossigenasi 5 dall'acido di acetyl-11-keto-beta-boswellic. Mol Pharmacol. 1995 giugno; 47(6): 1212-6.

102. Meccanismi molecolare di Sengupta K, di Kolla JN, di Krishnaraju avoirdupois, et al. cellulare e di effetto antinfiammatorio di Aflapin: un estratto novello di serrata di Boswellia. Mol Cell Biochem. 2011 agosto; 354 (1-2): 189-97.

103. Pommery N, Taverne T, Telliez A, et al. Nuovi inibitori di COX-2/5-LOX: apoptosi-inducendo gli agenti potenzialmente utili in chemioterapia del carcinoma della prostata. J Med Chem. 2 dicembre 2004; 47(25): 6195-206.

104. AL di Bachi, Kim FJ, Nonogaki la S, et al. il leucotriene B4 crea un microenvironment favorevole per la crescita murina del melanoma. Mol Cancer Res. 2009 settembre; 7(9): 1417-24.

105. Larré S, Tran N, il fan C, et al. il tessuto PGE2 e LTB4 livella in prostate benigne e cancerogene. Prostaglandine l'altro lipido Mediat. 2008 dicembre; 87 (1-4): 14-9.

106. Sundaram S, Ghosh J. Expression del ricevitore 5-oxoETE in cellule di carcinoma della prostata: ruolo critico nella sopravvivenza. Biochimica BiophysRes Commun. 6 gennaio 2006; 339(1): 93-8.

107. Zhi H, Zhang J, Hu G, et al. La liberalizzazione dei geni in relazione con il metabolismo dell'acido arachidonico nel carcinoma a cellule squamose esofageo umano. Cancro di Int J. 1° settembre 2003; 106(3): 327-33.

108. Penglis PS, Cleland LG, Demasi m., Caughey GE, James MJ. Regolamento differenziale della prostaglandina E2 e della produzione del trombossano A2 in monociti umani: implicazioni per l'uso degli inibitori del ciclo-ossigenasi. J Immunol. 2000 1° agosto; 165(3): 1605-11.

109. Concentrazione nel leucotriene E4 di Rubinsztajn R, di Wronska J, di Chazan R. Urinary in pazienti con asma bronchiale ed intolleranza dei farmaco anti-infiammatorio degli non steroidi prima e dopo la sfida orale di aspirin. Pol Arch Med Wewn. 2003 agosto; 110(2): 849-54.

110. Subbarao K, Jala VR, Mathis S, et al. ruolo dei ricevitori del leucotriene B4 nello sviluppo di aterosclerosi: meccanismi potenziali. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2004 febbraio; 24(2): 369-75.

111. Laufer S. Role degli eicosanoidi nella degradazione strutturale nell'osteoartrite. Curr Opin Rheumatol. 2003 settembre; 15(5): 623-7.

112. de Leval X, Hanson J, David JL, et al. Novità sulla parte II dei modulatori della prostaciclina e del trombossano: modulatori della prostaciclina. Curr Med Chem. 2004 maggio; 11(10): 1243-52.

113. Cheng Y, Sc di Austin, Rocca B, et al. ruolo di prostaciclina nella risposta cardiovascolare a trombossano A2. Scienza. 19 aprile 2002; 296(5567): 539-41.

114. Biologia di Catella-Lawson F. Vascular di trombosi: interazioni della parete della piastrina-nave ed effetti di aspirin. Neurologia. 2001 57 (5 supplementi 2): S5-S7.

115. James MJ, Penglis PS, Caughey GE, Demasi m., Cleland LG. Produzione di Eicosanoid dai monociti umani: COX-2 contribuisce ad una risposta infiammatoria dilimitazione? Ricerca di Inflamm. 2001 maggio; 50(5): 249-53.

116. LA di Garcia Rodriguez. L'effetto di NSAIDs sul rischio di coronaropatia: fusione di farmacologia clinica e di dati pharmacoepidemiologic. Clin Exp Rheumatol. 2001 novembre; 19 (6 supplementi 25): S41-4.

117. Onguru O, MB di Casey, Kajita S, Nakamura N, Lloyd rv. Cyclooxygenase-2 e sintasi del trombossano nei tumori della ghiandola endocrina e della non ghiandola endocrina: una rassegna. Endocr Pathol. 2005 16(4):253-77.

118. Mutoh m., Takahashi m., Wakabayashi K. Roles dei prostanoidi nella carcinogenesi del colon e nel loro potenziale che mirano per il chemoprevention del cancro. DES di Curr Pharm. 2006 12(19):2375-82.

119. Wang D, Dubois Marina militare. Prostaglandine e cancro. Intestino. 2006 gennaio; 55(1): 115-22.

120. Wang D, Wang H, Shi Q, et al. prostaglandina E (2) promuove la crescita colorettale dell'adenoma via il transactivation del delta proliferatore-attivato peroxisome nucleare del ricevitore. Cellula tumorale. 2004 settembre; 6(3): 285-95.

121. Feldman m., Cryer B, Rushin K, Betancourt J. Un confronto di ogni terzo giorno contro la terapia a basse dosi quotidiana di aspirin sulle concentrazioni del trombossano del siero in uomini ed in donne in buona salute. Clin Appl Thromb Hemost. 2001 gennaio; 7(1): 53-7.

122. Sciulli MG, Renda G, Capone ml, et al. eterogeneità nella soppressione di attività della piastrina cyclooxygenase-1 da aspirin nella coronaropatia. Clin Pharmacol Ther. 2006 agosto; 80(2): 115-25.

123. Eidelman RS, Hebert PR, Weisman MP, Hennekens CH. Un aggiornamento su aspirin nella prevenzione primaria della malattia cardiovascolare. Med dell'interno dell'arco. 22 settembre 2003; 163(17): 2006-10.

124. Berger JS, Roncaglioni MC, Avanzini F, et al. Aspirin per la prevenzione primaria degli eventi cardiovascolari in donne ed in uomini: una meta-analisi sesso-specifica delle prove controllate randomizzate. JAMA. 18 gennaio 2006; 295(3): 306-13.

125. Zhang F, Altorki NK, JUNIOR di Mestre, Subbaramaiah K, Dannenberg AJ. La curcumina inibisce la trascrizione cyclooxygenase-2 in cellule epiteliali gastrointestinali umane estere-trattate phorbol dell'acido della bile e. Carcinogenesi. 1999 marzo; 20(3): 445-51.

126. Bengmark S. Curcumin, un NFkappaB antiossidante e naturale atossico, un cyclooxygenase-2, un lipo-ossigenasi ed inibitore viscoelastico della sintasi dell'ossido di azoto: uno schermo contro acuto e le malattie croniche. JPEN J Parenter Nutr enterale. 2006 gennaio; 30(1): 45-51.

127. Scià BH, Nawaz Z, Pertani SA, et al. effetto inibitorio di curcumina, una spezia da curcuma, fattore e su aggregazione acido-mediata arachidonica d'attivazione della piastrina con inibizione di formazione del trombossano e di segnalazione di Ca2+. Biochimica Pharmacol. 1° ottobre 1999; 58(7): 1167-72.

128. Lantz RC, Chen GJ, Solyom, deviazione standard di Jolad, BN di Timmermann. L'effetto degli estratti della curcuma su produzione infiammatoria del mediatore. Phytomedicine. 2005 giugno; 12 (6-7): 445-52.

129. Il lev-Ari S, Maimon Y, Strier L, Kazanov D, Giù-regolamento di Arber N. della prostaglandina E2 da curcumina è correlato con inibizione di crescita delle cellule e di induzione degli apoptosi nelle linee cellulari umane di carcinoma dei due punti. J Soc Integr Oncol. 2006 4(1):21-6.

130. DP di Chauhan. Potenziale chemioterapeutico di curcumina per cancro colorettale. DES di Curr Pharm. 2002 8(19):1695-706.

131. Il lev-Ari S, Strier L, Kazanov D, et al. celocoxib e curcumina inibisce sinergico la crescita delle cellule tumorali colorettali. Ricerca del Cancro di Clin. 15 settembre 2005; 11(18): 6738-44.

132. Parcheggi la C, Kim GY, Kim GD, et al. l'induzione dell'arresto di G2/M e l'inibizione di attività cyclooxygenase-2 da curcumina in cellule umane del cancro alla vescica T24. Rappresentante di Oncol. 2006 maggio; 15(5): 1225-31.

133. Yoysungnoen P, Wirachwong P, Bhattarakosol P, Niimi H, Patumraj S. Effects di curcumina sull'angiogenesi del tumore e sui biomarcatori, COX-2 e VEGF, in topi nudi cellula-impiantati carcinoma epatocellulare. Clin Hemorheol Microcirc. 2006 34(1-2): 109-15.

134. Il lev-Ari S, Zinger H, Kazanov D, et al. curcumina rafforza sinergico gli effetti inibitori e pro-apoptotici della crescita del celocoxib in cellule pancreatiche dell'adenocarcinoma. Biomed Pharmacother. 2005 ottobre; 59 (supplemento 2): S276-80.

135. RA di Tunstall RG, di Sharma, espressione S, et al. Cyclooxygenase-2 di Perkins e complessi ossidativi del DNA in adenomi intestinali murini: modifica da curcumina dietetica ed implicazioni per i test clinici. Cancro di EUR J. 2006 febbraio; 42(3): 415-21.

136. Lee J, Im YH, Jung HH, et al. curcumina inibisce il N-F-kappaB indotto interferone alfa e COX-2 in non piccole cellule tumorali umane del polmone delle cellule A549. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 26 agosto 2005; 334(2): 313-8.

137. Noreen Y, Ringbom T, Perera P, Danielson H, Bohlin L. Development di un cyclooxygenase-1 radiochimico ed analisi in vitro -2 per identificazione dei prodotti naturali come inibitori della biosintesi della prostaglandina. J Nat Prod. 1998 gennaio; 61(1): 2-7.

138. Ahmed S, Rahman A, Hasnain A, et al. polifenolo epigallocatechin-3-gallate del tè verde inibisce da attività IL-1 e dall'l'espressione indotte da beta di cyclooxygenase-2 e di ossido di azoto synthase-2 nei chondrocytes umani. Med libero di biol di Radic. 15 ottobre 2002; 33(8): 1097-105.

139. Yi CO, Jeon BT, Shin HJ, et al. resveratroli attiva AMPK e sopprime l'attivazione N-F-κB-dipendente LPS indotta COX-2 in 264,7 cellule CRUDE del macrofago. Anat Cell Biol. 2011 settembre; 44(3): 194-203.

140. Bishayee A, Waghray A, Barnes KF, et al. soppressione della cascata infiammatoria è implicato in chemoprevention di resveratroli del hepatocarcinogenesis sperimentale. Ricerca di Pharm. 2010 giugno; 27 (6): 1080-91.

141. CL del liccio, SIG. di Ritchie, Bolton-Smith C, ms di Morton, Fe di Alexander. Fito-estrogeni e rischio di carcinoma della prostata in uomini scozzesi. Br J Nutr. 2007 agosto; 98(2): 388-96.

142. Hedelin m., Klint A, enterolactone del siero, phytoestrogen et al., ET di Chang e rischio dietetici di carcinoma della prostata: lo studio della Svezia della prostata del cancro (Svezia). Il Cancro causa il controllo. 2006 marzo; 17(2): 169-80.

143. Holzbeierlein JM, McIntosh J, Thrasher JB. Il ruolo dei phytoestrogens della soia nel carcinoma della prostata. Curr Opin Urol. 2005 gennaio; 15(1): 17-22.

144. Kumar N.B.:, maestro del coro A, Allen K, et al. Il ruolo specifico degli isoflavoni nella riduzione del rischio di carcinoma della prostata. Prostata. 1° maggio 2004; 59(2): 141-7.

145. Consumo di Lee millimetro, di Gomez SL, di Chang JS, et al. della soia e dell'isoflavone relativamente al rischio di carcinoma della prostata in Cina. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2003 luglio; 12(7): 665-8.

146. Se di McCann, CB di Ambrosone, KB di Moysich, et al. assunzioni delle sostanze nutrienti selezionate, alimenti e phytochemicals e rischio di carcinoma della prostata a New York occidentale. Cancro di Nutr. 2005;53(1):33-41.

147. Fito-estrogeni di Vij U, di Kumar A. e crescita prostatica. Med nazionale J India. 2004 gennaio; 17(1): 22-6.

148. Sonoda T, Nagata Y, Mori m., et al. Uno studio di caso-control sulla dieta e sul carcinoma della prostata nel Giappone: effetto protettivo possibile della dieta tradizionale del giapponese. Cancro Sci. 2004 marzo; 95(3): 238-42.

149. Clarke JD, RH di Dashwood, E. noioso Multi-ha mirato alla prevenzione di cancro da sulforaphane. Cancro Lett. 8 ottobre 2008; 269(2): 291-304.

150. Sig.ra di Donaldson. Nutrizione e cancro: una rassegna della prova per una dieta anticancro. Nutr J.2004 20 ottobre; 3:19.

151. Vita di Morgentaler A. Testosterone For. New York, NY: McGraw-Hill; 2008.

152. Clark LC, Dalkin B, Krongrad A, et al. incidenza in diminuzione di carcinoma della prostata con il completamento del selenio: risultati di una prova di prevenzione del cancro della prova alla cieca. Br J Urol. 1998 maggio; 81(5): 730-4.

153. Livello del selenio dei ruscelli JD, di Metter EJ, di Chan DW, et al. del plasma prima della diagnosi ed il rischio di sviluppo del carcinoma della prostata. J Urol. 2001 dicembre; 166(6): 2034-8.

154. Junior dei pettini GF, Clark LC, Turnbull BW. Riduzione del rischio di cancro con un supplemento orale di selenio. Biomed circonda Sci. 1997 settembre; 10 (2-3): 227-34.

155. Venkateswaran V, LH di Klotz, Ne di Fleshner. Modulazione del selenio dei biomarcatori di proliferazione e del ciclo cellulare delle cellule nelle linee cellulari umane di carcinoma della prostata. Ricerca del Cancro. 1° maggio 2002; 62(9): 2540-5.

156. Venkateswaran V, Ne di Fleshner, LH di Klotz. Modulazione dei regolatori di proliferazione e del ciclo cellulare delle cellule dalla vitamina E nelle linee cellulari umane di carcinoma della prostata. J Urol. 2002 ottobre; 168 (4 pinte 1): 1578-82.

157. Nessun autori elencati. L'effetto della vitamina E e del beta-carotene sull'incidenza del cancro polmonare e di altri cancri in fumatori maschii. L'alfa-tocoferolo, gruppo di Beta Carotene Cancer Prevention Study. Med di N Inghilterra J. 14 aprile 1994; 330(15): 1029-35.

158. Duffield-Lillico AJ, Dalkin BL, Reid ME, et al. completamento del selenio, stato del selenio del plasma della linea di base ed incidenza di carcinoma della prostata: un'analisi del periodo completo di trattamento della prevenzione nutrizionale della prova del Cancro. BJU Int. 2003 maggio; 91(7): 608-12.

159. O'Malley RL, Taneja ss. Obesità e carcinoma della prostata. Può J Urol. 2006 aprile; 13 2:11 del supplemento - 7.