Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Estratti

Prolungamento della vita rivista maggio 2013
Estratti

Triptofano

L-triptofano nei disordini neuropsichiatrici: una rassegna.

I dati animali indicano che la serotonina (5-HT) è un neurotrasmettitore importante in questione nel controllo di numerose funzioni di sistema nervoso centrale compreso l'umore, l'aggressione, il dolore, l'ansia, il sonno, la memoria, l'abittudine alimentara, il comportamento inducente al vizio, il controllo della temperatura, il regolamento endocrino ed il comportamento del motore. Inoltre, è provato che le anomalie delle funzioni 5-HT sono collegate con la patofisiologia di diversi termini neurologici compreso la malattia del Parkinson, la discinesia tardiva, l'acatisia, la distonia, la malattia di Huntington, il tremore familiare, la sindrome delle gambe senza riposo, la sindrome di Gilles de la Tourette e mioclona, la sclerosi a placche, i disturbi del sonno e la demenza. I disturbi psichiatrici della schizofrenia, mania, la depressione, comportamento aggressivo ed auto-nocivo, disordine ossessivo, disordine affettivo stagionale, abuso di sostanza, ipersessualità, disturbi di ansia, bulimia, l'iperattività di infanzia e disordini comportamentistici in pazienti geriatrici sono stati collegati alle funzioni centrali alterate 5-HT. Il triptofano, il precursore naturale dell'aminoacido nella biosintesi 5-HT, la sintesi di aumenti 5-HT nel cervello e, pertanto, possono stimolare il rilascio 5-HT e la funzione. Poiché è un costituente naturale della dieta, il triptofano dovrebbe avere bassa tossicità e produrre pochi effetti collaterali. Sulla base di questi vantaggi, il completamento dietetico del triptofano è stato utilizzato nella gestione dei disordini neuropsichiatrici con successo variabile. Questo esame riassume l'uso clinico corrente del completamento del triptofano nei disordini neuropsichiatrici.

Int J Neurosci. 1992 novembre-dicembre; 67 (1-4): 127-44

Gli effetti e gli effetti collaterali si sono associati con l'uso non nutrizionale di triptofano dagli esseri umani.

Il fabbisogno alimentare quotidiano per L-triptofano (Trp) è modesto (5 mg/kg). Tuttavia, molti adulti scelgono di consumare molto più, fino a 4-5 g/d (60-70 mg/kg), di migliorare tipicamente l'umore o dormire. L'ingestione del L-Trp alza il triptofano del cervello livella e stimola la sua conversione a serotonina in neuroni, che è pensata per mediare le sue azioni. Sono ci effetti collaterali dal completamento di Trp? Alcuni considerano la sonnolenza un effetto collaterale, ma non coloro che lo usa per migliorare il sonno. Sebbene la letteratura sia effetti collaterali sottili e occasionale, veduti pricipalmente alle dosi elevate (70-200 mg/kg), comprenda il tremore, la nausea e le vertigini e può accadere quando Trp è preso da solo o con una droga che migliora la funzione della serotonina (per esempio, antidepressivi). In rari casi, “la sindrome della serotonina„ accade, il risultato di troppa stimolazione della serotonina quando Trp si combina con serotonina droga. I sintomi comprendono il delirio, mioclono, l'ipertermia ed il coma. Nel 1989 una nuova sindrome è comparso, definito la sindrome di mialgia dell'eosinofilia (SME) e rapidamente è stata collegata ad uso supplementare di Trp. I sintomi chiave hanno compreso la mialgia debilitante (dolore muscolare) e un alto conteggio periferico dell'eosinofilo. La causa è stata indicata per non essere Trp ma un agente inquinante in determinati lotti di produzione. Ciò non è sorprendente, perché gli effetti collaterali lungamente connessi con uso di Trp non erano quelli connessi con lo SME. Oltre 5 decadi, Trp è stato preso come supplemento e come aggiunta ai farmaci con gli effetti collaterali modesti e di breve durata occasionale. Eppure, la base di dati è piccola ed in gran parte aneddotica. Una valutazione accurata e relativa alla dose degli effetti collaterali resta condurre.

J Nutr. 2012 dicembre; 142(12): 2236S-2244S

Triptofano come segnale evolutionarily conservato alla serotonina del cervello: prova molecolare ed implicazioni psichiatriche.

Il ruolo di serotonina (5-HT) in psicopatologia è stato studiato per le decadi. Tra l'altro, i sintomi della depressione, il panico, l'aggressione ed il suicidio sono stati associati con disfunzione serotonergic. Qui riassumiamo la prova che il cervello basso 5-HT segnala uno squilibrio metabolico che evolutionarily è conservato e non specifico per tutta la diagnosi psichiatrica specifica. La sintesi ed il rilascio di un neurone del cervello 5-HT dipende dalla concentrazione di triptofano libero nel sangue ed in cervello perché la costante di affinità dell'idrossilasi di un neurone del triptofano è in quella gamma di concentrazione. Questa relazione evolutionarily è conservata. La degradazione di triptofano, con conseguente più bassi livelli ematici e produzione e rilascio cerebrali alterati di serotonina, è migliorata inter alia da infiammazione, dalla gravidanza e dallo sforzo in tutte le specie esaminarici, compreso gli esseri umani. Di conseguenza, il triptofano può non solo servire come sostanza nutriente, ma anche da aminoacido di segnalazione autentico. Esseri umani che soffrono da malattie infiammatorie ed altre somatiche accompagnate dai bassi livelli del triptofano, dal comportamento sociale di disturbo mostra, dall'irritabilità aumentata e dalla mancanza di controllo di impulso, piuttosto che depressione. In circostanze particolari, tale comportamento può avere valore di sopravvivenza. Le droghe che aumentano i livelli del cervello di serotonina possono quindi essere utili in vari disturbi psichiatrici e sintomi connessi con disponibilità bassa di triptofano.

Psichiatria di biol del mondo J. 2009;10(4):258-68

Lo svuotamento genetico del cervello 5HT rivela un compulsivity e un impulsivity molecolari comuni di mediazione di via.

Disordini neuropsichiatrici caratterizzati dalla disinibizione comportamentistica, compreso i disordini del compulsivity (per esempio disordine ossessivo; Il disturbo ossessivo compulsivo) ed il impulso-control (per esempio aggressione impulsiva), sono severi, altamente prevalente e cronicamente disattivando. Le opzioni del trattamento per queste malattie sono estremamente limitate. Le basi patofisiologiche dei disordini della disinibizione comportamentistica sono capite male ma è stato suggerito che la disfunzione della serotonina potesse svolgere un ruolo. I topi che mancano dell'idrossilasi 2 (Tph2-/-) del triptofano del cervello della codifica del gene, dell'iniziale e tasso-limitanti l'enzima nella sintesi di serotonina, sono stati esaminati nelle numerose analisi comportamentistiche che sono ben note per la loro utilità nella modellistica delle malattie neuropsichiatriche umane. I topi che mancano di Tph2 (e del cervello 5HT) mostrano i comportamenti compulsivi ed impulsivi intensi per comprendere l'aggressione estrema. Il impulsivity è motore nella forma e non conoscitivo perché i topi di Tph2-/- mostrano l'acquisizione e l'inversione normali che imparano su un compito d'apprendimento spaziale. Il ripristino dei livelli 5HT dal trattamento dei topi di Tph2-/- con il suo hydroxytryptophan immediato del precursore 5 ha attenuato i comportamenti compulsivi ed impulsivo-aggressivi. Sorprendente, nei topi di Tph2-/-, la mancanza di 5HT non è stata associata con i comportamenti del tipo di ansia. I risultati indicano che 5HT media la disinibizione comportamentistica nell'indipendente mammifero del cervello dal anxiogenesis.

J Neurochem. 2012 giugno; 121(6): 974-84

La modulazione di serotonina centrale colpisce l'elaborazione delle informazioni emozionale nel disturbo di personalità aggressivo impulsivo.

FONDO: Il modello meccanicistico con cui la serotonina colpisce l'aggressione impulsiva completamente non è capito. Lo scopo di questo studio era di verificare l'ipotesi che lo svuotamento delle riserve della serotonina da svuotamento del triptofano colpisce l'elaborazione delle informazioni emozionale in individui suscettibili. METODI: L'effetto di svuotamento del triptofano (contro placebo) sull'elaborazione dei fronti emozionali di Ekman è stato paragonato negli adulti disordinati, maschii e femminili aggressivi impulsivi di personalità ai comandi normali. Tutti gli oggetti erano esenti dai farmaci psicotropici, medicamente sano, nondepressed liberamente e dalla sostanza. Ulteriormente, lo stato dell'umore e le funzioni vitali soggettivi sono stati controllati. RISULTATI: Per riconoscimento di emozione, un'interazione significativa del sesso del × della droga del × di aggressione (F (1, 31) = 7,687, P = 0,009) è stato trovato, con i comandi normali maschii ma i maschi aggressivi non impulsivi che mostrano il riconoscimento aumentato di timore. Per le valutazioni dell'intensità dei fronti emozionali, un'interazione significativa è stata scoperta del sesso del × del gruppo del × della droga (F (1, 31) = 5,924, P = 0,021), con seguito verifica rivelare che maschi con disordine esplosivo intermittente tendono ad aumentare le valutazioni dell'intensità dei fronti arrabbiati dopo svuotamento del triptofano. Ulteriormente, lo svuotamento del triptofano è stato associato con la frequenza cardiaca aumentata in tutti gli oggetti ed ha aumentato l'intensità dello stato emozionale soggettivo “di rabbia„ negli oggetti aggressivi impulsivi. CONCLUSIONI: Gli individui con i livelli clinicamente pertinenti di aggressione impulsiva possono essere suscettibili degli effetti di svuotamento serotonergic su elaborazione delle informazioni emozionale, mostranti una tendenza ad esagerare la loro impressione dell'intensità delle espressioni arrabbiate ed a riferire uno stato arrabbiato dell'umore dopo svuotamento del triptofano. Ciò può riflettere la sensibilità intensificata agli effetti dei disturbi della fisioregolazione serotonergic e suggerisce che che cosa sono alla base dell'aggressione impulsiva sia supersensitivity alle perturbazioni serotonergic o suscettibilità alle fluttuazioni nella disponibilità serotonergic centrale.

J Clin Psychopharmacol.2012 giugno; 32(3):329-35

Gli effetti di svuotamento acuto del triptofano su aggressione reattiva in adulti con il deficit di attenzione/il disordine di iperattività (ADHD) ed i comandi sani.

FONDO: La serotonina del neurotrasmettitore (5-HT) è stata collegata alla neurobiologia di fondo di comportamento aggressivo, specialmente con prova dagli studi in animali ed in esseri umani. Tuttavia, la neurobiologia di fondo di aggressione rimane poco chiara nel contesto del deficit di attenzione/del disordine dell'iperattività (ADHD), di un disordine conosciuto per essere associato con aggressione e del impulsivity. Abbiamo studiato gli effetti di svuotamento acuto del triptofano (ATD) ed il risultato ha diminuito la neurotrasmissione serotonergic nervosa centrale, su aggressione reattiva nei comandi sani e sugli adulti con ADHD. RISULTATI DI METHODOLOGY/PRINCIPAL:  Venti pazienti maschii con ADHD e venti comandi maschii sani sono stati sottoposti al ATD con una bevanda dell'aminoacido (aa) che mancava del triptofano (TRP, il precursore fisiologico di 5-HT) e di una bevanda TRP-equilibrata di aa (BAL) in una prova alla cieca, incrocio-studio dell'entro-oggetto oltre i due giorni di studio. Abbiamo valutato l'aggressione reattiva 3,25 ore dopo l'assunzione di ATD/BAL facendo uso di un gioco di aggressione di punto-sottrazione (PSAG) in cui i partecipanti hanno giocato per i punti contro un oppositore fittizio. La sottrazione del punto è stata presa come misura per aggressione reattiva. I tassi abbassati di aggressione reattiva sono stati trovati nel gruppo di ADHD nell'ambito del ATD dopo la provocazione bassa (LP), con i comandi che mostrano l'effetto opposto. In pazienti con ADHD, il tratto-impulsivity è stato correlato negativamente con l'effetto di ATD su aggressione reattiva dopo LP. Il potere statistico era limitato dovuto le grandi deviazioni standard osservate nei dati su sottrazione del punto, che può limitare l'uso di questo paradigma particolare in adulti con ADHD. CONCLUSIONS/SIGNIFICANCE:  Insieme ai risultati precedenti, i dati forniscono la prova preliminare di un'associazione inversa fra il tratto-impulsivity e l'effetto di ATD su aggressione reattiva dopo che LP (come valutato dallo PSAG) in pazienti ADHD e che questa relazione può essere trovata sia in adolescenti che in adulti. A causa di potere statistico limitato le più grandi dimensioni del campione sono necessarie trovare gli effetti principali dell'amministrazione di ATD/BAL su aggressione reattiva in adulti con ADHD.

PLoS uno.2012; 7(3): e32023

Determinazione simultanea di tirosina, di triptofano e del hydroxytryptamine 5 in siero dei pazienti di MDD da cromatografia liquida a alta pressione con rilevazione di fluorescenza.

FONDO: La tirosina (Tyr), il triptofano (Trp) e 5 il hydroxytryptamine (5-HT) sono aminoacidi importanti in vivo e sono stati supposti per partecipare a molti disturbi mentali. Abbiamo messo a punto una rapida e un metodo sensibile di HPLC per la misura simultanea del siero Tyr, Trp e 5-HT ed abbiamo esplorato il clinico

significati di Tyr, Trp e 5-HT ed il rapporto 5-HT/Trp per i pazienti con la malattia principale di disturbo depressivo (MDD). METODI: Campioni del siero sono stati deproteinizzati dall'acido perclorico di 5% e sono stati separati su una colonna di Atlantide C18 (4,6 × 150 millimetri, µm 5) con la fase mobile che consiste di 0,1 mol/l KH (2) PO (4) e metanolo (85:15, eluiti di V/V).The è stato controllato tramite la rilevazione della fluorescenza con la lunghezza d'onda programmata. RISULTATI: L'analisi è stata raggiunta nel min <12.0. I limiti di quantificazione erano 0,014, 0,005 e 0,024 µmol/l per Tyr, Trp e 5-HT, rispettivamente. La riproducibilità ed il recupero erano soddisfacenti. Tyr, Trp e 5-HT ed il rapporto 5-HT/Trp sono stati diminuiti significativamente in pazienti con MDD. CONCLUSIONI: Nelle malattie, come MDD, Tyr, Trp e 5-HT svolgono un ruolo importante. Questo metodo può potenzialmente applicarsi come prognostico o strumento diagnostico o persino seguire l'evoluzione della malattia o del trattamento.

Acta di Clin Chim. 212 giugno 14; 413 (11-12): 973-7

Svuotamento del triptofano ed elaborazione emozionale nei volontari sani ad ad alto rischio per la depressione.

FONDO: Gli studi in pazienti depressi hanno dimostrato la presenza di polarizzazione emozionale verso gli stimoli negativi come pure la funzione dysregulated della serotonina del cervello. Lo studio presente ha confrontato gli effetti di svuotamento acuto del triptofano (ATD) sia su un'elaborazione emozionale che su un compito di pianificazione in volontari sani mai-depressi al rischio familiare di minimo e massimo per la depressione. METODI: I giovani adulti senza la storia psichiatrica personale sono stati stratificati in due gruppi basati su storia della famiglia (n = 25). I partecipanti sono stati iscritti ad un randomizzato, ad una prova alla cieca, studio controllato con placebo di ATD dell'incrocio ed hanno completato l'affettivo go/no-vanno e torre delle mansioni di Londra una volta durante l'ogni stato. RISULTATI: C'era un trattamento significativo dalla valenza dal gruppo che l'interazione sull'affettivo go/no-va, guidato soprattutto da una maggior frequenza delle risposte inadeguate a triste che ai distracters felici nel gruppo ad alto rischio durante il ATD. Nessuna differenza del gruppo è stata osservata sulla torre di Londra. CONCLUSIONI: Gli individui asintomatici all'alto rischio familiare per la depressione hanno mostrato le anomalie nell'elaborazione emozionale mentre subivano lo svuotamento sperimentalmente indotto del triptofano. Questi risultati sostengono le perturbazioni di elaborazione emozionali come di anomalie livelle del tratto potenziali connesse con il rischio di disturbo dell'umore.

Psichiatria di biol.15 aprile 2011; 69(8): 804-7

Lo svuotamento acuto del triptofano aumenta gli indici di traduzione di ansia ma non di timore: modulazione serotonergic del nucleo del letto dei terminalis dello stria?

La serotonina è implicata forte nella risposta mammifera di sforzo, ma sorprendente piccolo è conosciuto circa il suo modo di azione. I dati recenti suggeriscono che la serotonina possa inibire la risposta che ha avversione negli esseri umani, ma questo resti underspecified. In particolare, i dati in roditori suggeriscono che lo svuotamento globale della serotonina possa specificamente aumentare il nucleo del letto della a lungo durata dei terminalis dello stria (BNST) - risposte che ha avversione mediate (IE, ansia), ma non risposte dell'BNST-indipendente di breve durata (IE, timore). Qui, estendiamo questi risultati agli esseri umani. In una progettazione di incrocio equilibrata e controllata con placebo, i volontari sani (n=20) ha ricevuto una dieta controllata con e senza il triptofano del precursore della serotonina (svuotamento acuto del triptofano; ATD). Gli stati che ha avversione sono stati indicizzati da acustico di traduzione fanno sussultare le misure. Il timore e l'ansia sono stati definiti funzionalmente come l'aumento in fa sussultare la reattività durante i periodi della a lungo durata e brevi di minaccia evocati rispettivamente da scossa prevedibile (timore-rafforzata faccia sussultare) e dal contesto in cui le scosse sono state amministrate (ansia-rafforzato faccia sussultare). Il ATD ha aumentato significativamente la a lungo durata ansia-rafforzata non fa sussultare ma avuto effetto su breve durata timore-rafforzata per fare sussultare. Questi risultati indicano che lo svuotamento della serotonina in esseri umani aumenta selettivamente l'ansia ma non il timore. Le strutture di traduzione correnti sostengono la proposta che controllo serotonergic raphé-nascente di dorsale dei disinhibits di ATD così dell'eccitazione ormone-mediata diliberazione del BNST. Ciò genera un meccanismo neurofarmacologico del candidato da cui ha vuotato la serotonina può aumentare la risposta alle minacce continue, accanto alle chiare implicazioni per la nostra comprensione della manifestazione e del trattamento dell'umore e dei disturbi di ansia.

Neuropsicofarmacologia. 2012 luglio; 37(8): 1963-71

Il consumo di prodotto della ciliegia della valle di Jerte in esseri umani migliora l'umore e l'acido hydroxyindoleacetic di aumenti 5 ma riduce i livelli del cortisolo in urina.

SCOPO: Le ciliege della valle di Jerte contengono gli alti livelli di triptofano, di serotonina e di melatonina. Queste molecole sono state indicate per partecipare al regolamento dell'umore. È stato suggerito che una correlazione complessa fra la serotonina del cervello, facendo circolare i livelli di cortisolo (l'ormone di sforzo principale) e l'asse ipotalamo-ipofisi-adrenale esistesse nel regolamento delle risposte di sforzo, dove il cortisolo e la serotonina fungono da indicatori delle perturbazioni dell'umore. Inoltre sta coltivando la prova che l'attività alterata di HPA è associata con le varie patologie relative all'età. Lo studio presente ha valutato l'effetto dell'ingestione ad un di un prodotto basato a ciliegia della valle di Jerte, confrontata ad un prodotto del placebo, al cortisolo dell'urina ed a 5 livelli acidi hydroxyindoleacetic (5-HIAA) e sull'umore in giovani, partecipanti di mezza età e ed anziani.  METODI: Il cortisolo ed i livelli acidi 5-HIAA sono stati misurati dai corredi di analisi dell'immunosorbente enzima-collegati annuncio pubblicitario. Il profilo dello stato dell'umore è stato analizzato facendo uso di una scala di analogo visivo e dell'inventario di ansia di stato-tratto. RISULTATI: I nostri risultati hanno indicato che l'ingestione del prodotto della ciliegia della valle di Jerte ha fatto diminuire il cortisolo urinario ed hanno aumentato i livelli urinarii 5-HIAA in tutti i gruppi sperimentali. Inoltre, il prodotto della ciliegia poteva diminuire lo stato di ansia nei partecipanti di mezza età ed anziani e parametri soggettivi migliorati dell'umore, specialmente relazioni di famiglia in giovani partecipanti e struttura della mente e forma fisica sia negli oggetti di mezza età che anziani. CONCLUSIONI: Il consumo del prodotto della ciliegia della valle di Jerte può proteggere dallo sforzo e fungere da rinforzatore dell'umore aumentando la disponibilità della serotonina all'organismo, specialmente con l'età d'avanzamento.

Exp Gerontol. 212 agosto; 47(8): 573-80