Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista aprile 2013
Rapporto  

Schermo voi stessi dai rischi di Cancro ambientali

Da Steve Frankel
Estratti che complementano le verdure crocifere
Mazzo di rosmarini in un pestello
Rosmarini

Vari piantano il complemento degli estratti la disintossicazione e gli effetti epigenetici delle verdure crocifere, rendenti loro le aggiunte importanti ad un supplemento completo di prevenzione del cancro. Tre quei più potenti includono l'apigenina, l'artiglio del gatto ed i rosmarini.

  1. L'apigenina è un bioflavonoide trovato in sedano, in prezzemolo ed in alcune altre piante che ha conosciuto gli effetti chemopreventive. Questi includono la fermata del ciclo riproduttivo delle cellule, l'induzione della morte della cellula tumorale dagli apoptosi, impedire la metastasi ed il rallentamento della formazione nuova del vaso sanguigno.102-105 gli studi clinici indicano che 20 mg/giorno dell'apigenina, congiuntamente a 20 mg/giorno dell'estratto EGCG del tè verde, drasticamente hanno ridotto il tasso di ricorrenza del tumore del colon che segue il trattamento chirurgico (soltanto 7% dei pazienti curati ha avuto ricorrenze, mentre 47% dei pazienti di referenza ha avuto ricorrenze).Una promessa di 106 manifestazioni dell'apigenina in laboratorio e negli studi sugli animali dei cancri della bocca, della pelle e del pancreas come pure nella leucemia.102,104,107-109
  2. Il secondo estratto che può essere usato per complementare i composti crociferi è chiamato l'Claw di Cat (tomentosa di Uncaria). Le ricerche di laboratorio hanno indicato che gli estratti di Uncaria sono efficaci contro le cellule del tumore dal seno, cervicale, polmone, tiroide e tumori del colon come pure leucemia.110-112 gli estratti di Uncaria contengono gli antiossidanti potenti che proteggere-e può anche il riparazione-DNA da danno ambientale.113.114 il risultato sono la protezione da cancro, particolarmente negli organi con un tasso rapido di volume d'affari delle cellule, quali pelle, il colon ed il polmone, in cui una piccola quantità di danno del DNA può avere un effetto rapidamente d'accumulazione del pro-Cancro. Uncaria estrae le riduzioni ridutrici della funzione immune dopo la chemioterapia mentre induce la morte programmata delle cellule (apoptosi) in cellule maligne.110,111,115-117
  3. Gli estratti dei rosmarini hanno indicato l'efficacia nelle ricerche di laboratorio del colon, pelle e cancri ovarici e leucemia.118-124 il rosmarino è capace di miglioramento della capacità del corpo di sbarazzarsi degli agenti cancerogeni potenziali.125.126 inoltre, il rosmarino offre la protezione notevole contro radiazione, proteggente le cellule del sangue e del tratto gastrointestinale in particolare dagli effetti di ionizzazione e d'ossidazione della radiazione.127-130 il rosmarino rallenta o ferma la proliferazione delle cellule di danno e del tumore del DNA, induce gli apoptosi delle cellule del tumore e contrassegnato sopprime i geni che permettono all'invasione del tessuto ed alla diffusione metastatica.118,131-133 attualmente, gli oncologi stanno prestando attenzione speciale alla combinazione di estratti dei rosmarini più la vitamina D3-and per buon motivo. Insieme, questi supplementi promuovono la differenziazione cellulare normale in maturo, globuli bianchi di noncanceroso, aiutanti impediscono la conversione nelle cellule di leucemia.124,134

Riassunto

Le tossine ambientali sono cause importanti di cancro. Danneggiano il nostro DNA e possono attivare i geni cancerogeni che sarebbero rimanere altrimenti dormienti. Sebbene sia impossible da evitare queste tossine, potete armare il vostro corpo con gli strumenti che deve identificare le tossine e rimuoverli dal vostro sistema prima che possano causare tutto il danno.

Le verdure crocifere neutralizzano le minacce chimiche ottimizzando il sistema della disintossicazione del vostro corpo, mantenendo l'integrità del vostro DNA ed attivando i geni necessari per combattere il cancro. Il risultato è la protezione senza precedenti del cancro dagli assalti inevitabili della vita quotidiana.

Molti dei costituenti delle verdure crocifere sostengono male nelle condizioni di lavorazione di cottura e. Ecco perché il migliore modo trarre coerente i benefici dei composti crociferi è di cuocere a vapore leggermente le verdure e/o di ottenerle negli integratori alimentari standardizzati.

 

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulentedi salute del ® del prolungamento della vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

  1. Msiska Z, Pacurari m., Mishra A, Leonard ss, Castranova V, doppio filo del DNA di Vallyathan V. si rompe dall'amianto, dalla silice e dal biossido di titanio: biomarcatore possibile di potenziale carcinogenico? Cellula Mol Biol di J Respir. 2010 agosto; 43(2): 210-9.
  2. Aoki Y, Sato H, Nishimura N, Takahashi S, Itoh K, formazione del complesso del DNA di Yamamoto M. Accelerated nel polmone del topo di knock-out Nrf2 ha esposto a scarico diesel. Toxicol Appl Pharmacol. 15 giugno 2001; 173(3): 154-60.
  3. Rengasamy A, Barger Mw, Kane E, mA JK, Castranova V, mA JY. Da alterazioni indotte da particella dello scarico diesel degli enzimi polmonari di fase I e di fase II dei ratti. J Toxicol circonda salute A. 2003 il 24 gennaio; 66(2): 153-67.
  4. Disponibile a: http://www.cancer.org/acs/groups/cid/documents/webcontent/003090-pdf.pdf.  Acceduto a il 3 gennaio 2013.
  5. RO di McClellan. Effetti sulla salute di esposizione alle particelle diesel dello scarico. Annu Rev Pharmacol Toxicol. 1987;27:279-300.
  6. Antiparassitari di Mrema EJ, di Rubino FM, di Brambilla G, di Moretto A, di Tsatsakis, di Colosio C. Persistent e meccanismi organochlorinated della loro tossicità. Tossicologia. 3 dicembre 2012.
  7. Ritz SA, J pallido, induzione enzimatica di fase Sulforaphane-stimolata D. II di Diaz-Sanchez inibisce la produzione di citochina dalle cellule epiteliali della via aerea stimolate con l'estratto diesel. J Physiol Lung Cell Mol Physiol. 2007 gennaio; 292(1): L33-9.
  8. Concetti di James D, di Devaraj S, di Bellur P, di Lakkanna S, di Vicini J, di Boddupalli S. Novel dei sulforaphanes dei broccoli e malattia: induzione delle fasi II antiossidante ed enzimi di disintossicazione dai broccoli migliorati-glucoraphanin. Rev. 2012 di Nutr novembre; 70(11): 654-65.
  9. Tomczyk J, Olejnik A. Sulforaphane--un agente possibile nella prevenzione e nella terapia di cancro. Postepy Hig Med Dosw (online). 29 novembre 2010; 64:590-603.
  10. Fowke JH, Chung FL, Jin F, et al. livelli urinarii dell'isotiocianato, brassica e cancro al seno umano. Ricerca del Cancro. 2003;63(14):3980-6.
  11. St di Kirsh VA, di Peters U, di Mayne, et al. studio prospettivo dell'assunzione della verdura e della frutta e rischio di carcinoma della prostata. Cancro nazionale Inst di J. 2007;99:1200-9.
  12. Sig.ra di Donaldson. Nutrizione e cancro: una rassegna della prova per una dieta anticancro. Nutr J.2004; 3:19.
  13. Hayes JD, Kelleher Mo, Eggleston IM. Le azioni chemopreventive del cancro dei phytochemicals sono derivato dai glucosinolati. EUR J Nutr. 2008; 47 (supplemento 2): 73-88.
  14. SEDERE di Zhang MP, del cacciatore DJ, di Rosner, et al. assunzioni dei frutti, verdure e sostanze nutrienti relative ed il rischio di linfoma non-Hodgkin fra le donne. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2000;9:477-85.
  15. Michaud DS, Spiegelman D, Clinton SK, Rimm eb, WC di Willett, Giovannucci ELETTRICO. Assunzione della verdura e della frutta ed incidenza di cancro alla vescica in un gruppo futuro maschio. Cancro nazionale Inst di J. 1999;91:605-13.
  16. Cohen JH, Kristal AR, Stanford JL. Assunzioni della verdura e della frutta e rischio di carcinoma della prostata. Cancro nazionale Inst di J. 2000;92:61-8.
  17. Kolonel LN, Hankin JH, Whittemore COME, et al. verdure, frutta, legumi e carcinoma della prostata: uno studio multietnico di caso-control. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2000;9:795-804.
  18. Tang L, Zirpoli GR, Guru K, et al. consumo delle verdure crocifere crude è associato inversamente con il rischio di cancro alla vescica. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2008;17:938-44.
  19. Talalay P, Fahey JW. Phytochemicals dalle piante crocifere protegge da cancro modulando il metabolismo carcinogeno. J Nutr. 2001 novembre; 131 (11 supplemento): 3027S-33S.
  20. Lin J, Kamat A, Gu J, et al. ingestione dietetica delle verdure e della frutta e gli effetti di modifica dei genotipi GSTM1 e NAT2 sul rischio di cancro alla vescica. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2009 luglio; 18(7): 2090-7.
  21. Bosetti C, Filomeno m., Riso P, et al. verdure crocifere e rischio di cancro in una rete degli studi di caso-control. Ann Oncol. 2012 agosto; 23(8): 2198-203.
  22. Esposizione di Yang G, di Gao YT, di Shu XO, et al. dell'isotiocianato, polimorfismi della S-transferasi del glutatione e rischio di cancro colorettale. J Clin Nutr. 2010 marzo; 91(3): 704-11.
  23. Polimorfismi della S-transferasi di Moore LE, di Brennan P, di Karami S, et al. del glutatione, assunzione della verdura crocifera e rischio di cancro nel centrale ed orientale - studio europeo del Cancro del rene. Carcinogenesi. 2007 settembre; 28(9): 1960-4.
  24. Hsu cc, cibo WH, Boffetta P, et al. fattori di rischio dietetici per il cancro del rene in orientale ed Europa centrale. J Epidemiol. 1° luglio 2007; 166(1): 62-70.
  25. Fuga TK, Gallicchio L, Lindsley K, et al. consumo della verdura crocifera e rischio del cancro polmonare: una rassegna sistematica. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2009 gennaio; 18(1): 184-95.
  26. Propri forti C, Mastroeni S, Melchi F, et al. Un effetto protettivo della dieta Mediterranea per il melanoma cutaneo. Int J Epidemiol. 2008 ottobre; 37(5): 1018-29.
  27. Pentola SY, Ugnat, Mao Y, interruttore di Wen, Johnson KC. Uno studio di caso-control sulla dieta ed il rischio di cancro ovarico. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2004 settembre; 13(9): 1521-7.
  28. Chan JM, Wang F, agrifoglio ea. La verdura e l'assunzione ed il cancro del pancreas della frutta in un caso-control basato sulla popolazione studiano nell'area di San Francisco Bay. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2005 settembre; 14(9): 2093-7.
  29. KB di Joseph mA, di Moysich, Freudenheim JL, et al. verdure crocifere, polimorfismi genetici in S-transferasi M1 e T1 del glutatione e rischio di carcinoma della prostata. Cancro di Nutr. 2004;50(2):206-13.
  30. Bergström P, Andersson HC, Gao Y, et al. stimolazione transitoria ripetuta del sulforaphane in astrocytes conduce l'espressione genica prolungata e la protezione di Nrf2-mediated da da danno indotto da superossido. Neurofarmacologia. 2011 febbraio-marzo; 60 (2-3): 343-53.
  31. Dinkova-Kostova A. Chemoprotection contro cancro dai isothiocyanates: Un fuoco sui modelli dell'animale e sui meccanismi protettivi. Curr superiore chim. Epub 2012 3 luglio.
  32. Banerjee S, Kong D, Wang Z, Bao B, GG di Hillman, Sarkar FH. Attenuazione della segnalazione proliferazione-collegata multi-mirata a di 3,3' - diindolylmethane (TENUE): dal banco alla clinica. Ricerca di Mutat. 2011 luglio-ottobre; 728 (1-2): 47-66.
  33. Navarro SL, Li F, Lampe JW. Meccanismi di azione dei isothiocyanates in chemoprevention del cancro: un aggiornamento. Alimento Funct. 2011 ottobre; 2(10): 579-87.
  34. Barrera LN, Cassidy A, Johnson l'IT, Bao Y, Belshaw NJ. Effetti epigenetici ed antiossidanti dei isothiocyanates e del selenio dietetici: implicazioni potenziali per il chemoprevention del cancro. Soc di Proc Nutr. 2012 maggio; 71(2): 237-45.
  35. Pandey m., Kaur P, Shukla S, Abbas A, Fu P, apigenina del flavone di Gupta S. Plant inibisce HDAC e ritocca la cromatina per indurre l'arresto e gli apoptosi di crescita in cellule di carcinoma della prostata umane: In vitro e in vivo studio. Mol Carcinog. 2012 dicembre; 51(12): 952-62.
  36. Huang J, Plass C, chemoprevention di Gerhauser C. Cancer mirando al epigenome. Obiettivi della droga di Curr. 2011 dicembre; 12(13): 1925-56.
  37. SI di Khan, Aumsuwan P, Khan IA, LA del camminatore, Dasmahapatra AK. Gli eventi epigenetici si sono associati con cancro al seno e la loro prevenzione dalle componenti dietetiche che mirano al epigenome. Ricerca Toxicol di Chem. 13 gennaio 2012; 25(1): 61-73.
  38. Leclerc J, Courcot-Ngoubo Ngangue E, Cauffiez C, et al. metabolismo xenobiotico e disposizione in polmone umano: trascrizione che profila nei tessuti non tumorali e tumorali. Biochimie. 2011 giugno; 93(6): 1012-27.
  39. Girolami F, Abbadessa G, Racca S, et al. effetti dipendenti dal tempo dell'acido acetilsalicilico su fegato CYP1A ed enzimi antiossidanti in un modello del ratto di una carcinogenesi mammaria indotta di 7,12 dimethylbenzanthracene (DMBA). Toxicol Lett. 26 settembre 2008; 181(2): 87-92.
  40. VP di MacLeod AK, di Kelly, Higgins LG, et al. espressione e localizzazione delle riduttasi del ratto Aldo-cheto ed induzione delle isoforme 1B13 e 1D2 dagli antiossidanti fenolici. Droga Metab Dispos. 2010 febbraio; 38(2): 341-6.
  41. Zhang Q, pi J, legno CG, Andersen ME. Sincronizzi la I II ad inter-induzione degli enzimi di metabolismo xenobiotici: un meccanismo di controllo di reazione per le risposte hormetic potenziali. Toxicol Appl Pharmacol. 15 giugno 2009; 237(3): 345-56.
  42. Isothiocyanates dell'HB di Zhao H, di Lin J, di Grossman, di Hernandez LM, di Dinney CP, di Wu X. Dietary, polimorfismi GSTM1, GSTT1, NAT2 e rischio di cancro alla vescica. Cancro di Int J. 15 maggio 2007; 120(10): 2208-13.
  43. Kumar A, Sabbioni G. Nuovi biomarcatori per il controllo dei livelli di isothiocyanates in esseri umani. Ricerca Toxicol di Chem. 19 aprile 2010; 23(4): 756-65.
  44. I TUM di Shapiro, Fahey JW, Dinkova-Kostova A, et al. la sicurezza, la tolleranza ed il metabolismo dei broccoli germogliano i glucosinolati e i isothiocyanates: una fase clinica studio. Cancro di Nutr. 2006;55(1):53-62.
  45. Assunzione del glucosinolato di Steinbrecher A, di Nimptsch K, di Husing A, di Rohrmann S, di Linseisen J. Dietary e rischio di carcinoma della prostata nello studio di gruppo diEpico-Heidelberg. Cancro di Int J. 1° novembre 2009; 125(9): 2179-86.
  46. Prakash D, Gupta C. Glucosinolates: i phytochemicals di importanza nutraceutical. Med di Integr del complemento di J. 2012; 9(1): L'articolo 13.
  47. Tian m., Bi W, fila KH. Estrazione multifase di glycoraphanin dai broccoli facendo uso alla della silice basata a liquido ionica di aminium. Phytochem anale. 9 luglio 2012.
  48. Nijhoff WA, Grubben MJ, Nagengast FM, et al. effetti di consumo di cavoletti di Bruxelles sulle S-transferasi intestinali e linfocitarie del glutatione in esseri umani. Carcinogenesi. 1995 settembre; 16(9): 2125-8.
  49. Verhagen H, Poulsen LUI, sottotetto S, van Poppel G, Willems MI, van Bladeren PJ. Riduzione di DNA-danno ossidativo di esseri umani dai cavolini di Bruxelles. Carcinogenesi. 1995 aprile; 16(4): 969-70.
  50. Dinkova-Kostova A. Chemoprotection contro cancro dai isothiocyanates: Un fuoco sui modelli dell'animale e sui meccanismi protettivi. Curr superiore chim. 3 luglio 2012.
  51. Yanaka A, Fahey JW, Fukumoto A, et al. dei i germogli ricchi sulforaphane dietetici dei broccoli riduce la colonizzazione ed attenua la gastrite in helicobacter pylori- topi ed esseri umani infettati. Ricerca di Prev del Cancro (Phila). 2009 aprile; 2(4): 353-60.
  52. Conaway cc, Getahun MP, Liebes LL, et al. disposizione dei glucosinolati e sulforaphane in esseri umani dopo che ingestione dei broccoli cotti a vapore e freschi. Cancro di Nutr. 2000;38(2):168-78.
  53. Rouzaud G, giovane SA, Duncan AJ. Idrolisi dei glucosinolati ai isothiocyanates dopo ingestione di cavolo crudo o microwaved dai volontari umani. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2004 gennaio; 13(1): 125-31.
  54. Rungapamestry V, Z AJ e più completa di Duncan, Ratcliffe B. Effect della composizione del pasto e della durata di cottura sul destino di sulforaphane dopo il consumo di broccoli dai soggetti umani in buona salute. Br J Nutr. 2007 aprile; 97(4): 644-52.
  55. BB di Aggarwal, obiettivi di Ichikawa H. Molecular e potenziale anticancro di indole-3-carbinol e dei suoi derivati. Ciclo cellulare. 2005 settembre; 4(9): 1201-15. Epub 2005 6 settembre.
  56. HL di Bradlow, Michnovicz JJ, Halper m., DG di Miller, Wong GY, mp di Osborne. Risposte a lungo termine delle donne a indole-3-carbinol o ad un'alta dieta della fibra. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 1994 ottobre-novembre; 3(7): 591-5.
  57. Michnovicz JJ. Idrossilazione aumentata dell'estrogeno 2 in donne obese che usando indole-3-carbinol orale. Int J Obes Relat Metab Disord. 1998 marzo; 22(3): 227-9.
  58. Reed GA, Peterson KS, Smith HJ, et al. Una fase che studio di indole-3-carbinol in donne: tollerabilità ed effetti. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2005 agosto; 14(8): 1953-60.
  59. Rosen CA, Woodson GE, Thompson JW, Hengesteg AP, HL di Bradlow. Risultati preliminari dell'uso di indole-3-carbinol per il papillomatosis respiratorio ricorrente. Collo Surg della testa di Otolaryngol. 1998 giugno; 118(6): 810-5.
  60. Rosen CA, PC di Bryson. Indole-3-carbinol per il papillomatosis respiratorio ricorrente: risultati a lungo termine. Voce di J. 2004 giugno; 18(2): 248-53.
  61. Bell MC, Crowley-Nowick P, HL di Bradlow, et al. prova controllata con placebo di indole-3-carbinol nel trattamento di CIN. Gynecol Oncol. 2000 agosto; 78(2): 123-9.
  62. Naik R, Nixon S, saltella A, Godfrey K, Hatem MH, Monaghan JM. Una sperimentazione di fase II randomizzata di indole-3-carbinol nel trattamento di neoplasia intraepiteliale vulvare. Cancro di Int J Gynecol. 2006 marzo-aprile; 16(2): 786-90.
  63. Wu TY, CL della sega, Khor A, Pung D, Boyanapalli ss, Kong. In vivo farmacodinamica di indole-3-carbinol nell'inibizione di carcinoma della prostata in adenocarcinoma transgenico dei topi della prostata del topo (BARBONE): partecipazione di Nrf2 e delle vie di segnalazione apoptosi/del ciclo cellulare. Mol Carcinog. 2012 ottobre; 51(10): 761-70.
  64. Qian X, Melkamu T, Upadhyaya P, Kassie F. Indole-3-carbinol ha inibito dall'l'adenocarcinoma indotto da agente del polmone del fumo di tabacco nei topi di A/J una volta amministrato durante la fase di progressione o di post-inizio di tumorigenesis del polmone. Cancro Lett. 1° dicembre 2011; 311(1): 57-65.
  65. RA di Lubet, BM di Heckman, De Flora SL, et al. gli effetti del benzoflavone 5,6, indole-3-carbinol (I3C) e diindolylmethane (TENUE) da su carcinogenesi mammaria indotta da chimica: è TENUE un sostituto per I3C? Rappresentante di Oncol. 2011 settembre; 26(3): 731-6.
  66. Rajoria S, Suriano R, Parmar PS, et al. 3,3' - il diindolylmethane modula il metabolismo dell'estrogeno in pazienti con la malattia proliferativa della tiroide: uno studio pilota. Tiroide. 2011 marzo; 21(3): 299-304.
  67. Cho HJ, parco SY, Kim EJ, Kim JK, parco JH. 3,3' - Diindolylmethane inibisce lo sviluppo del carcinoma della prostata nel modello transgenico della prostata del topo dell'adenocarcinoma. Mol Carcinog. 2011 febbraio; 50(2): 100-12.
  68. Sepkovic DW, Raucci L, Stein J, et al. 3,3' - Diindolylmethane aumenta i livelli di gamma interferone del siero nel modello transgenico del topo K14-HPV16 per cancro cervicale. In vivo. 2012 marzo-aprile; 26(2): 207-11.
  69. Chen D, Banerjee S, controllo di qualità di Cui, Kong D, Sarkar FH, Dou QP. Attivazione della chinasi proteica Amp-attivata di 3,3' - il diindolylmethane (TENUE) è associato con la morte umana delle cellule di carcinoma della prostata in vitro e in vivo. PLoS uno. 2012; 7(10): e47186.
  70. Gao N, Cheng S, Budhraja A, et al. 3,3' - Diindolylmethane esibisce l'attività antileukemic in vitro e in vivo con un processo Akt-dipendente. PLoS uno. 2012; 7(2): e31783.
  71. Kandala PK, Srivastava SK. la soppressione Diindolylmethane-mediata della proteina Gli1 induce i anoikis in cellule tumorali ovariche in vitro e blocca l'abilità di formazione del tumore in vivo. Biol chim. di J. 17 agosto 2012; 287(34): 28745-54.
  72. Kandala PK, Se di Wright, Srivastava SK. Attivazione del recettore del fattore di crescita dell'epidermide di didascalia di 3,3' - il diindolylmethane sopprime la crescita ovarica del tumore in vitro e in vivo. J Pharmacol Exp Ther. 2012 aprile; 341(1): 24-32.
  73. Shorey LE, Hagman, Williams DE, E noiosa, RH di Dashwood, ANNUNCIO di Benninghoff. 3,3' - Diindolylmethane induce l'arresto G1 e gli apoptosi in cellule linfoblastiche a cellula T acute umane di leucemia. PLoS uno. 2012; 7(4): e34975.
  74. Kong D, brughiera E, Chen W, et al. perdita di let-7 su-regola EZH2 nel carcinoma della prostata coerente con l'acquisizione delle firme della cellula staminale del cancro che sono attenuate da BR-DIM. PLoS uno. 2012; 7(3): e33729.
  75. Semov A, Iourtchenco L, Liu LF, et al. Diindolilmethane (TENUE) inibisce selettivamente le cellule staminali del cancro. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 20 luglio 2012; 424(1): 45-51.
  76. Dalessandri chilometro, Firestone GL, MD di Fitch, HL di Bradlow, Bjeldanes LF. Studio pilota: un effetto di 3,3' - supplementi del diindolylmethane sui metaboliti urinarii dell'ormone in donne postmenopausali con una storia del cancro al seno della fase iniziale. Cancro di Nutr. 2004;50(2):161-7.
  77. Sepkovic DW, Stein J, ANNUNCIO di Carlisle, et al. deriva da uno studio di reazione al dosaggio facendo uso di 3,3' - diindolylmethane nel modello transgenico del topo K14-HPV16: istologia cervicale. Ricerca di Prev del Cancro (Phila). 2011 giugno; 4(6): 890-6.
  78. Rosa P, Faulkner K, Williamson G, Mithen R 7-Methylsulfinylheptyl e 8 isothiocyanates di methylsulfinyloctyl da crescione sono induttori potenti degli enzimi di fase II. Carcinogenesi. 2000 novembre; 21(11): 1983-8.
  79. Ci della branchia, Haldar la S, la LA di Boyd, et al. il completamento del crescione nella dieta riduce il danno del DNA del linfocita ed altera lo stato antiossidante del sangue in adulti in buona salute. J Clin Nutr. 2007 febbraio; 85(2): 504-10.
  80. Wang LG, Liu XM, zanna Y, et al. derepressione del promotore p21 in cellule di carcinoma della prostata da un isotiocianato via inibizione di HDACs e c-Myc. Int J Oncol. 2008 agosto; 33(2): 375-80.
  81. Hofmann T, Kuhnert A, Schubert A, et al. modulazione degli enzimi di disintossicazione da crescione: in vitro e in vivo indagini in globuli periferici umani. EUR J Nutr. 2009 dicembre; 48(8): 483-91.
  82. Hecht ss, Chung FL, Richie JP, Jr., et al. effetti del consumo del crescione su metabolismo di un agente cancerogeno tabacco-specifico del polmone in fumatori. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 1995 dicembre; 4(8): 877-84.
  83. Hecht ss. Approcci al chemoprevention del cancro polmonare basato sugli agenti cancerogeni nel fumo di tabacco. Circondi la salute Perspect. 1997 giugno; 105 supplementi 4:955-63.
  84. Chung FL, Morse mA, Eklind KI, Xu Y. Inhibition dal del tumorigenesis indotto da nitrosamina tabacco-specifico del polmone dai composti è derivato dalle verdure crocifere e dal tè verde. Ann N Y Acad Sci. 28 maggio 1993; 686:186-201; discussione 01-2.
  85. Chung FL, Conaway cc, cv di Rao, Reddy BS. Chemoprevention dei fuochi aberranti colici della cripta nei ratti di Fischer dall'isotiocianato del fenetile e del sulforaphane. Carcinogenesi. 2000 dicembre; 21(12): 2287-91.
  86. Chiao JW, Wu H, Ramaswamy G, et al. ingestione di un metabolita dell'isotiocianato dalle verdure crocifere inibisce la crescita degli xenotrapianti umani delle cellule di carcinoma della prostata tramite l'arresto del ciclo cellulare e degli apoptosi. Carcinogenesi. 2004 agosto; 25(8): 1403-8.
  87. Khor A, settimana di Cheung, Prawan A, Reddy BS, Kong. Chemoprevention dei poliposi adenomatosi familiari nei topi dell'APC (Min/+) dall'isotiocianato del fenetile (PEITC). Mol Carcinog. 2008 maggio; 47(5): 321-5.
  88. Rosa P, YK vinto, CN della ONG, Whiteman isothiocyanates Beta-feniletilici e 8 del M. di methylsulphinyloctyl, costituenti di crescione, sopprime la produzione indotta LPS di ossido di azoto e della prostaglandina E2 in 264,7 macrofagi CRUDI. Ossido di azoto. 2005 giugno; 12(4): 237-43.
  89. TUM di Shapiro, glucosinolati di Fahey JW, di Wade chilolitro, di Stephenson KK, di Talalay P. Chemoprotective e isothiocyanates dei germogli dei broccoli: metabolismo ed escrezione in esseri umani. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2001;10(5):501-8.
  90. Conaway cc, Getahun MP, Liebes LL, et al. disposizione dei glucosinolati e sulforaphane in esseri umani dopo che ingestione dei broccoli cotti a vapore e freschi. Cancro di Nutr. 2000;38(2):168-78.
  91. Rungapamestry V, Z AJ e più completa di Duncan, Ratcliffe B. Changes nelle concentrazioni nel glucosinolato, nell'attività della mirosinasi e nella produzione dei metaboliti dei glucosinolati in cavolo (varietà di brassica oleracea. capitata) cucinato per le durate differenti. Alimento chim. di J Agric. 2006;54(20):7628-34.
  92. Rouzaud G, giovane SA, Duncan AJ. Idrolisi dei glucosinolati ai isothiocyanates dopo ingestione di cavolo crudo o microwaved dai volontari umani. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2004;13(1):125-31.
  93. Verkerk R, Schreiner m., Krumbein A, et al. glucosinolati nelle verdure del brassica: l'influenza della catena di fornitura dell'alimento su assunzione, su biodisponibilità e su sanità. Mol Nutr Food Res. 2009 settembre; 53 supplementi 2: S219.
  94. Beklemisheva aa, Feng J, Yeh YA, Wang LG, Chiao JW. Il testosterone di modulazione ha stimolato la crescita della prostata dall'isotiocianato del fenetile via Sp1 ed il giù-regolamento del ricevitore dell'androgeno. Prostata. 1° giugno 2007; 67(8): 863-70.
  95. Smith S, Sepkovic D, HL di Bradlow, Auborn kJ. 3,3' - Diindolylmethane e la genisteina fanno diminuire gli effetti contrari di estrogeno in cellule di carcinoma della prostata PC-3 e di LNCaP. J Nutr. 2008 dicembre; 138(12): 2379-85.
  96. Smith S, Sepkovic D, HL di Bradlow, Auborn kJ. 3,3' - Diindolylmethane e la genisteina fanno diminuire gli effetti contrari di estrogeno in cellule di carcinoma della prostata PC-3 e di LNCaP. J Nutr. 2008 dicembre; 138(12): 2379-85.
  97. Ramirez MC, Singletary K. Regulation espressione del ricevitore dell'estrogeno di alfa in cellule di cancro al seno umane da sulforaphane. Biochimica di J Nutr. 2009 marzo; 20(3): 195-201.
  98. Il CN di Marconett, lo SN di Sundar, Tseng la m., et al. downregulation di Indole-3-carbinol di espressione genica del telomerase richiede l'inibizione di interazioni dell'ricevitore-alfa e di fattore di trascrizione Sp1 dell'estrogeno presso il promotore del hTERT e media l'arresto del ciclo cellulare G1 delle cellule di cancro al seno umane. Carcinogenesi. 2011 settembre; 32(9): 1315-23.
  99. Rajoria S, Suriano R, George A, et al. estrogeno ha indotto i modulatori metastatici MMP-2 e MMP-9 sono gli obiettivi di 3,3' - diindolylmethane nel tumore della tiroide. PLoS uno. 2011; 6(1): e15879.
  100. Vivar OI, Saunier E-F, CC di Leitman, Firestone GL, Bjeldanes LF. Attivazione selettiva di ricevitore-beta geni dell'obiettivo dell'estrogeno di 3,3' - diindolylmethane. Endocrinologia. 2010 aprile; 151(4): 1662-7.
  101. CN di Marconett, Singhal AK, SN di Sundar, Firestone GL. Indole-3-carbinol interrompe l'espressione dipendente dell'ricevitore-alfa dell'estrogeno del ricevitore del tipo di insulina della crescita factor-1 e del ricevitore substrate-1 dell'insulina e la proliferazione delle cellule di cancro al seno umane. Mol Cell Endocrinol. 5 novembre 2012; 363 (1-2): 74-84.
  102. Budhraja A, Gao N, Zhang Z, et al. apigenina induce gli apoptosi in cellule umane di leucemia ed esibisce l'attività anti-leucemica in vivo. Mol Cancer Ther. 2012 gennaio; 11(1): 132-42.
  103. J, Xu Q, Wang m., et al. somministrazione orale dell'apigenina inibisce la metastasi con la via AKT/P70S6K1/MMP-9 nel modello ovarico ortotopico del tumore. Int J Mol Sci. 2012;13(6):7271-82.
  104. Re JC, LU QY, Li G, et al. prova per l'attivazione di p53 mutato dall'apigenina nel cancro del pancreas umano. Acta di Biochim Biophys. 2012 febbraio; 1823(2): 593-604.
  105. Mafuvadze B, Liang Y, Besch-Williford C, Zhang X, Hyder MP. L'apigenina induce gli apoptosi e blocca la crescita dei tumori acetato-dipendenti dello xenotrapianto BT-474 del medrossiprogesterone. Cancro di Horm. 2012 agosto; 3(4): 160-71.
  106. Hoensch H, Groh B, Edler L, confronto del gruppo di Kirch W. Prospective del trattamento flavonoide in pazienti con cancro colorettale resecato per impedire ricorrenza. Mondo J Gastroenterol. 14 aprile 2008; 14(14): 2187-93.
  107. Silvan S, Manoharan S, Baskaran N, Anusuya C, Karthikeyan S, Prabhakar millimetro. Il potenziale di Chemopreventive dell'apigenina in antracene di 7,12 dimethylbenz (a) ha indotto la carcinogenesi orale sperimentale. EUR J Pharmacol. 30 novembre 2011; 670 (2-3): 571-7.
  108. Byun S, parco J, Lee E, et al. chinasi di Src è un obiettivo diretto dell'apigenina contro da infiammazione indotta UVB della pelle. Carcinogenesi. 17 novembre 2012.
  109. Gomez-Garcia F, Lopez-Jornet m., Alvarez-Sanchez N, Castillo-Sanchez J, Benavente-Garcia O, Vicente Ortega V. Effect dell'apigenina dei composti fenolici e dell'acido carnosic su carcinogenesi orale in criceto indotto da DMBA. DIS orale. 16 luglio 2012.
  110. Bacher N, Tiefenthaler m., Sturm S, et al. alcaloidi di Oxindole dal tomentosa di Uncaria induce gli apoptosi in cellule acute di bcl-2-expressing e di G0/G1-arrested di leucemia linfoblastica, di proliferazione. Br J Haematol. 2006 marzo; 132(5): 615-22.
  111. Effetti pro-apoptotico di Rinner B, di Li ZX, di Haas H, et al. antiproliferativo e del tomentosa di Uncaria in cellule midollari umane di carcinoma della tiroide. Ricerca anticancro. 2009 novembre; 29(11): 4519-28.
  112. Pilarski R, Filip B, Wietrzyk J, Kuras m., attività di Gulewicz K. Anticancer del tomentosa di Uncaria (Willd.) CC. preparazioni con la composizione differente nell'alcaloide del oxindole. Phytomedicine. 1° dicembre 2010; 17(14): 1133-9.
  113. Emanuel P, Scheinfeld N. Una rassegna della riparazione del DNA ed adiuvanti possibili di DNA-riparazione ed antiossidanti naturali selezionati. Dermatol J. online 2007; 13(3): 10.
  114. Anter J, Romero-Jimenez m., Fernandez-Bedmar Z, et al. Antigenotoxicity, citotossicità ed induzione degli apoptosi dall'apigenina, dal bisabolol e dall'acido protocatechuic. J Med Food. 2011 marzo; 14(3): 276-83.
  115. Farias I, fa Carmo Araujo m., Zimmermann es, et al. tomentosa di Uncaria stimola la proliferazione delle cellule mieloidi del progenitore. J Ethnopharmacol. 1° settembre 2011; 137(1): 856-63.
  116. Újo Mdo C, Farias IL, Gutierres J, et al. tomentosa di Uncaria -trattamento ausiliario di Santos Ara per cancro al seno: Test clinico. Evid ha basato il Med di Alternat del complemento. 2012;2012:676984.
  117. CA di Cheng, CB di Jian, Huang YT, CS di Lai, PC di Hsu, pentola MH. Induzione degli apoptosi dal tomentosa di Uncaria con produzione di specie dell'ossigeno, il rilascio del citocromo c e l'attivazione reattivi di caspases in cellule umane di leucemia. Alimento Chem Toxicol. 2007 novembre; 45(11): 2206-18.
  118. Sc di Huang, CT noioso, Lin-Shiau SY, Lin JK. Carnosol inibisce l'invasione delle cellule del melanoma del topo B16/F10 sopprimendo metalloproteinase-9 through giù-regolando la fattore-kappa nucleare B e c-giugno. Biochimica Pharmacol. 15 gennaio 2005; 69(2): 221-32.
  119. Moran EA, Carothers, Weyant MJ, Redston m., Bertagnolli millimetro. Carnosol inibisce la beta-catenin fosforilazione della tirosina ed impedisce la formazione dell'adenoma nel topo di C57BL/6J/Min/+ (Min/+). Ricerca del Cancro. 1° febbraio 2005; 65(3): 1097-104.
  120. Sancheti G, Goyal PK. L'effetto del rosmarinus officinalis nella modulazione dell'antracene di 7,12 dimethylbenz (a) ha indotto il tumorigenesis della pelle in topi. Ricerca di Phytother. 2006 novembre; 20(11): 981-6.
  121. SN di ONG, DB di Williams, RJ capo. Rosmarini e prevenzione del cancro: prospettive precliniche. Rev Food Sci Nutr di Crit. 2011 dicembre; 51(10): 946-54.
  122. Valdes A, Garcia-Canas V, Rocamora-Reverte L, Gomez-Martinez A, Ferragut JA, Cifuentes A. Effect dei polifenoli dei rosmarini sulle cellule di tumore del colon umane: delineamento transcriptomic ed analisi funzionale di arricchimento. Geni Nutr. 25 agosto 2012.
  123. Tai J, Cheung S, Wu m., effetto di Hasman D. Antiproliferation dei rosmarini (rosmarinus officinalis) sulle cellule tumorali ovariche umane in vitro. Phytomedicine. 15 marzo 2012; 19(5): 436-43.
  124. Shabtay A, Sharabani H, Barvish Z, et al. attività antileukemic sinergica dell' estratto ricco d'acido carnosic dei rosmarini e dei 19 né analogo di vitamina D dei Gemelli in un modello del topo della leucemia mieloide acuta sistemica. Oncologia. 2008;75(3-4):203-14.
  125. Chilowatt di Singletary, Rokusek JT. potenziamento Tessuto-specifico degli enzimi xenobiotici di disintossicazione in topi dall'estratto dietetico dei rosmarini. Ronzio Nutr degli alimenti vegetali. 1997;50(1):47-53.
  126. Tsai CW, Lin CY, Wang YJ. L'acido di Carnosic induce il NAD (P) H: l'espressione dell'ossidoriduttasi 1 del chinone in cellule del clone 9 del ratto con il p38/fattore nucleare erythroid-2 ha collegato la via di fattore 2. J Nutr. 2011 dicembre; 141(12): 2119-25.
  127. Jindal A, Soyal D, Sancheti G, Goyal PK. Potenziale Radioprotective dei officinalis di Rosemarinus contro gli effetti letali di radiazione gamma: uno studio preliminare. J circonda Pathol Toxicol Oncol. 2006;25(4):633-42.
  128. Sancheti G, Goyal PK. Prevenzione delle alterazioni ematologiche indotte da radiazioni dal rosmarinus officinalis della pianta medicinale, in topi. Med di Altern del complemento di Afr J Tradit. 2006;4(2):165-72.
  129. Soyal D, Jindal A, Singh I, Goyal PK. Modulazione delle alterazioni biochimiche indotte da radiazioni in topi dall'estratto dei rosmarini(officinalisdi Rosemarinus). Phytomedicine. 2007 ottobre; 14(10): 701-5.
  130. Jindal A, Agrawal A, Goyal PK. Influenza dell'estratto di officinalis di Rosemarinus sulla lesione intestinale indotta da radiazioni in topi. J circonda Pathol Toxicol Oncol. 2010;29(3):169-79.
  131. La riduzione Rosmarino-stimolata S. di Slamenova D, di Kuboskova K, di Horvathova E, di Robichova delle rotture del filo del DNA ed a siti FPG sensibili in cellule di mammiferi hanno trattato con H2O2 o il blu di metilene luminoso emozionante visibile. Cancro Lett. 28 marzo 2002; 177(2): 145-53.
  132. Kar S, Palit S, WB della palla, Das PK. L'acido di Carnosic modula la segnalazione di Akt/IKK/NF-kB da PP2A ed induce ed estrinseca apoptosi mediati la via intrinseca in cellule umane di carcinoma PC-3 della prostata. Apoptosi. 2012 luglio; 17(7): 735-47.
  133. Effetti inibitori di Yesil-Celiktas O, di Sevimli C, di Bedir E, di Vardar-Sukan F. degli estratti dei rosmarini, acido carnosic ed acido rosmarinic sulla crescita di varie linee cellulari umane del cancro. Ronzio Nutr degli alimenti vegetali. 2010 giugno; 65(2): 158-63.
  134. Sharabani H, Izumchenko E, Wang Q, et al. effetti antitumorali cooperativi dei derivati di vitamina D3 e delle preparazioni dei rosmarini in un modello del topo della leucemia mieloide. Cancro di Int J. 15 giugno 2006; 118(12): 3012-21.