Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista agosto 2013
Rapporto  

L'importanza trascurata dei ricevitori di vitamina D

Da Logan Bronwell

La vitamina D protegge Brain Cells

La vitamina D protegge Brain Cells  

La vitamina D è particolarmente potente contro le malattie neurodegenerative quali Alzheimer e Parkinson. Gli studi a lungo termine indicano che i bassi livelli di vitamina D aumentano il rischio di declino conoscitivo affatto del genere di 41 - 60%; aumenti il rischio di demenza di Alzheimer di 77%; ed aumenti il rischio di demenza di non Alzheimer dalla volta quasi 20.7,42,43 e più alte concentrazioni di vitamina D sono correlati con la severità più bassa nella malattia del Parkinson.44

Anche se i trattamenti attuali per le malattie neurodegenerative possono trattare soltanto i sintomi e temporaneamente rallentare la loro progressione,45 vitamine D è stata trovata per invertire il declino neurodegenerative. Uno studio recente ha mostrato quello che aggiunge la vitamina D ad una droga standard di memoria, nel frattempo, per 6 mesi nei pazienti di Alzheimer recentemente diagnosticato ha prodotto gli aumenti significativi della cognizione, suggerendo un sinergismo fra la vitamina D e la droga.46

Il completamento con la vitamina D ha tali benefici potenti per il cervello perché il cervello conta sui ricevitori di vitamina D per la protezione contro vari processi distruttivi.47 vitamine D è stata indicata per avere un ruolo critico nella crescita e differenziazione delle cellule nervose, trasmissione nervosa e “la plasticità„ dei collegamenti che è così essenziale per l'apprendimento e la memoria di normale.48 senza vitamina D adeguata, tutte quelle funzioni soffrono ed alcune vengono a mancare.

Nel morbo di Alzheimer, quel guasto è manifestato come importi aumentati della proteina chiamata amiloide beta ( o del Abeta ) anormale e infiammatoria. Gli studi mostrano quello quando la vitamina D si aggiunge alle culture delle cellule dai pazienti di Alzheimer, accelera la distanza di Abeta.49

Quando gli animali da laboratorio sono cresciuto per sviluppare spontaneamente le placche di Abeta sono completati con la vitamina D, mostrano una diminuzione nell'infiammazione del cervello, un aumento nel fattore di crescita protettivo del nervo e sviluppano meno placche di Abeta confrontate agli animali di controllo.50

Anche i ratti anziani normali del laboratorio (quelli senza Alzheimer) possono avvertire i benefici conoscitivi dal completamento di vitamina D. I più vecchi ratti incontrano difficoltà significativa con prova conoscitiva, con i livelli elevati di citochine pro-infiammatorie, i livelli in diminuzione di citochine antinfiammatorie ed i livelli elevati delle proteine di Abeta nei loro cervelli.51 ma completando con la vitamina D per il poco come il 21 giorno ha invertito significativamente i cambiamenti infiammatori ed ha migliorato la distanza di Abeta.51 questo mostrano il potenziale della vitamina D di impedire l'inizio di declino-uguale conoscitivo relativo all'età quando non è associato con il morbo di Alzheimer.

La vitamina D può avvantaggiare la gente con la malattia del Parkinson pure. In esseri umani, già è conosciuto che il completamento di vitamina D riduce le cadute e migliora l'equilibrio nei più vecchi problemi sani degli adulti-due considerati spesso dai pazienti con Parkinson.44 un test clinico randomizzato e controllato con placebo hanno indicato che le UI/die 1.200 del vitamina D3 impediscono il deterioramento nei pazienti della malattia del Parkinson su un periodo di 12 mesi.52 intrigante, questo effetto dipendeva dal tipo dei pazienti di ricevitori di vitamina D in tessuto cerebrale.

Cancro dei blocchetti di vitamina D

Cancro dei blocchetti di vitamina D  

I bassi livelli di vitamina D nel sangue sono associati forte con il rischio di cancro elevato. Rispetto alla gente ai livelli elevati di vitamina D, quelli ai bassi livelli hanno rischio aumentato i 83 - un 150% di sviluppare il cancro.53-55

Questa forte correlazione è dovuto i ricevitori di vitamina D, che regolano una serie di vie di segnalazione in questione nell'infiammazione, nella crescita del tumore e nella sorveglianza del sistema immunitario per Cancro-particolare nelle cellule epiteliali della pelle, del seno, della prostata e del colon (tessuti che sono allo lo sviluppo incline del cancro).56-58

Il problema è quello in cellule tumorali, il ricevitore di vitamina D è diminuito drammaticamente, lasciante le cellule non regolate ed incline riproduca ad un modo fuori controllo.57 cellule tumorali di trattamento nella cultura con la vitamina D, tuttavia, produce una serie di azioni che contribuiscono a combattere contro cancro: fa diminuire la proliferazione delle cellule del tumore, acquieta l'infiammazione, riduce l'invasività ed aumenta la morte delle cellule del tumore (apoptosi).57,59,60

I benefici di queste azioni sono veduti particolarmente nei cancri del seno, della prostata e del colon.

Cancro al seno

In animali con cancro al seno sperimentalmente incitato, per esempio, questi effetti della vitamina D hanno ridotto l'incidenza, il numero e la dimensione dei tumori, specialmente quando la vitamina D si è combinata con EPA e DHA dall'olio di pesce.59,61

In vivo gli studi hanno indicato che il vitamina D3 attivato ha alcuni benefici specifici a cancro al seno estrogeno-dipendente. Riduce gli effetti dipromozione dell'estrogeno del camice facendo diminuire l'espressione dell'enzima di aromatasi che prepara l'estrogeno nel tessuto del seno e facendo diminuire l'espressione di alfa forma di ricevitore dell'estrogeno che aggrava determinate malignità.60

Gli studi umani ora stanno indicando in una simile direzione. Nello studio di iniziativa della salute delle grandi donne, anche una dose bassa delle UI/die 400 della vitamina D combinate con calcio è stata associata con una diminuzione di fino a 20% nel cancro al seno in donne che non avevano preso precedentemente i supplementi.62,63

Carcinoma della prostata

I Cancri della prostata inoltre rispondono al completamento di vitamina D, come indicato da uno studio in cui gli uomini con carcinoma della prostata in anticipo hanno ricevutole UI/die 4.000 per un anno.64 cinquantacinque per cento degli oggetti completati hanno mostrato una diminuzione nelle biopsie tumore-positive o una diminuzione nel punteggio del tumore di Gleason, mentre un 11% supplementare non ha mostrato cambiamento (significare il cancro non aveva progredito). Poiché il carcinoma della prostata è spesso così malignità a crescita lenta, è ideale per la prevenzione con la vitamina il D.65

Cancro colorettale

I cancri del colon ed il retto cominciano solitamente come i polipi benigni (o adenomi), che diventano malignità come conseguenza di infiammazione cronica. I pazienti colorettali dell'adenoma che hanno preso le UI/die 800 del vitamina D3 hanno avvertito una diminuzione significativa di 77% in indicatori infiammatori che possono promuovere lo sviluppo del cancro.56 in un simile gruppo di pazienti, UI/die 800 delle diminuzioni segnate prodotte vitamina D3 nei livelli del promotore del tumore beta-catenin, con un aumento nel soppressore del tumore conosciuto come l'APC.66

Rischio aumentato di malattia con i bassi livelli di vitamina D

Circostanza

Aumento di rischio con la vitamina D bassa Levels*

Autoimmune: Sclerosi a placche78

61%

Autoimmune: Psoriasi79

189%

Autoimmune: Artrite reumatoide80

24% (pazienti che prendono i supplementi di vitamina D hanno avuti 24% più a basso rischio.)

Cancro, vescica54

83% complessivo; 494% per i tumori dilaganti

Cancro, seno53

150%

Cancro, tiroide55

100%

Declino conoscitivo7

41 - 60%

Cardiovascolare: (Rischio di attacco di cuore)12,13,15

38 - 192%

Demenza, Alzheimer43

aumento di 77% per l'assunzione di vitamina D più bassa

Demenza, Non Alzheimer7

Un aumento di quasi 20 volte

Infezione, 81respiratori

36%

Metabolico: Diabete4,82

91% per insulino-resistenza, 38 - 106% per
diabete di tipo II

Metabolico: Rischio di progressione dal normale
glicemia a diabete83

77%

Colpo13,84

22 - 64%

* Ha definito o come livelli del siero di meno di 30 ng/ml (75 nmol/L), o come percentili più bassi contro il più su;
il rischio espresso come percentuali è aumentato per quelli con i livelli elevati normali o.

Vitamina D e malattia autoimmune

La vitamina D è essenziale per il mantenimento del sistema immunitario equilibrato. Le cellule di sistema immunitario ben-sono fornite con i ricevitori di vitamina D, che con la vitamina D stesso, aiuti il sistema per modulare la sua risposta: “dal modo di attacco„ di fronte a premere le minacce contro “pulizia e abbassi„ il modo una volta che la minaccia è passata e danno di tessuto si trasforma in in una preoccupazione.67-69

La vitamina D svolge un ruolo nell'inizio e nella progressione delle malattie autoimmuni, compreso tipo il diabete di I, lupus, artrite reumatoide, psoriasi e sclerosi a placche.68,70-72

Fortunatamente, gli studi mostrano che quello ristabilire i livelli di vitamina D alla gamma sana con il completamento può aiutare i pazienti con le malattie autoimmuni. Il completamento è stato indicato per aumentare il numero delle cellule T regolarici che ristabiliscono l'attività di sistema immunitario al suo stato normale, impedente la caratteristica di risposta iperattiva delle malattie autoimmuni.73

L'aumento nei livelli di vitamina D con il completamento ha una serie di benefici specifici di malattia:

  • Causa un declino nell'attività di malattia nell'artrite reumatoide e nel lupus.71,72
  • Riduce il rischio di sviluppare il tipo il diabete di I e conserva le cellule pancreatiche producenti insulina una volta che la malattia ha cominciato. 74
  • Sopprime lo sviluppo della sclerosi a placche nei modelli animali della malattia e una grande prova umana ha indicato che il completamento è stato associato con un rapporto di riproduzione di 40% del rischio di sviluppare la sclerosi a placche.70,75

La soluzione di vitamina D

Con oltre 1 miliardo genti universalmente state minacciate dai livelli insufficienti di vitamina D, è facile da vedere perché tante di queste malattie pericolose stanno salendo alle stelle alle proporzioni epidemiche.

Fortunatamente, la soluzione è diretta. Inizio prendendo un supplemento di vitamina D3 di alta qualità almeno quotidiano di 2.000 IU (i piccoli bambini hanno bisogno di almeno 400 - 1.000 IU).8,9 seguente, ottenga il vostro livellato di vitamina D controllato appena possibile. Sia sicuro le prove di laboratorio per “25-hydroxyvitamin D,„ che è la migliore misura di stato di vitamina D.8 per ottenere la vostra concentrazione nel sangue fino al livello sufficiente, dovrete prendere 100 IU di D3 supplementare per ogni 1 ng/ml che dovete alzarlo.8

Così se il vostro livello entra ad un ng/ml di minimo 20, dovrete prendere i 3.000 IU supplementare (100 IU x 30 ng/ml) per ottenerti fino a 50 ng/ml. Riverifichi il livello in 2 - 3 mesi. Una volta che siete nella gamma sufficiente, potreste potere mantenere che livellato prendendo quotidiano 2.000 IU, sebbene la maggior parte della gente al giorno d'oggi stia prendendo le dosi di 5.000 IU e più alto per ottenere i loro livelli più vicino ad un'alta gamma ottimale di 80 ng/ml. Confermi questo con ripetizione che prova almeno una volta all'anno.76 molte genti, particolarmente quelle con la malattia cronica preesistente, ritrovamento hanno bisogno di più di amplificare adeguatamente i loro livelli.76,77

Riassunto

Malgrado le risme di prova al contrario, la medicina della corrente principale continua pricipalmente a considerare la vitamina D essenziale soltanto per manutenzione sana dell'osso. Ma la scoperta che il ricevitore di vitamina D è trovato in virtualmente tutti i tessuti umani ha suggerito a molti che la vitamina (realmente un ormone) fosse vitale per la maggior parte delle funzioni umane.

Spaventoso, sebbene, la maggior parte degli Americani abbia livelli insufficienti di vitamina D per sostenere i buona salute, con conseguente aumento in una miriade di malattie croniche.

Completando con le UI/die 2,000-8,000 del vitamina D3 è il migliore modo ottenere i vostri livelli di nuovo al normale e promuovere la manutenzione-non del vostro corpo appena di salute dell'osso, ma della funzione cardiovascolare, metabolica, neurologica ed immune robusta, mentre però impedendo i cancri del seno, la prostata ed il colon e probabile molti altri.

Ricordi prendere la vostra vitamina D con il pasto del giorno che contiene il più grasso, come questo notevolmente migliora l'assorbimento di vitamina D.

Lo dovete a voi stesso per ottenere la vostra vitamina D livellata avete verificato ora ma non aspettate i risultati. Le probabilità sono che non avete ottenuto abbastanza vitamina D nel vostro corpo per salute ottimale, in modo da dovreste cominciare oggi un supplemento di vitamina D3.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulentedi salute del ® del prolungamento della vita a 1-866-864-3027.