Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista dicembre 2013
Rapporto  

Un arsenale naturale per prevenzione di carcinoma della prostata

Da Michael Downey

8. Curcumina

Curcumina 

Colpi della curcumina agli obiettivi multipli nel carcinoma della prostata.52,53 induce gli apoptosi, interferisce con la diffusione delle cellule tumorali e regola le risposte infiammatorie con il fattore-kappaB nucleare del regolatore matrice (N-F-KB), un complesso della proteina che controlla la trascrizione di DNA.54-57 le molecole naturali che inibiscono il N-F-KB possono limitare i cambiamenti infiammatori.Il carcinoma della prostata 58 dipende spesso dalle ormoni sessuali per la sua crescita; la curcumina riduce l'espressione dei ricevitori dell'ormone sessuale (ricevitori dell'androgeno e cofattori in relazione con il ricevitore dell'androgeno) nella prostata.59,60 questo accelerano la ripartizione del ricevitore dell'androgeno ed alterano la capacità delle cellule tumorali di rispondere agli effetti di testosterone.61,62

Sia in vitro che in vivo i modelli dimostrano che la curcumina inibisce la promozione del carcinoma della prostata bloccando le metastasi delle cellule tumorali nella prostata e regolando gli enzimi richiesti per invasività del tessuto.63,64 in determinate linee cellulari umane del carcinoma della prostata, la curcumina completamente ha inibito un tipo di enzima ditrasferimento conosciuto come Akt (anche conosciuto come la chinasi proteica B o PKB), suggerente che la curcumina inibisca la crescita delle cellule di carcinoma della prostata attraverso questo meccanismo d'inibizione.La curcumina 65 è stata indicata per inibire l'angiogenesi in cellule di carcinoma della prostata in vivo.66 una tecnologia di fabbricazione novella hanno prodotto una formulazione brevettata della curcumina che assorbe la curcumina fino a sette volte meglio convenzionale.67 se completando con questa formulazione altamente assorbente della curcumina (®BCM-95), il dosaggio preventivo suggerito è quotidiano 400 milligrammi con alimento. Un dosaggio suggerito di questa formulazione per la terapia ausiliaria del cancro può essere quotidiano 800-1,200 milligrammi con alimento.

9. Coenzima Q10

Coenzima Q10  

I bassi livelli ematici di coenzima Q10 (CoQ10 o Q10) sono stati trovati in pazienti con vari tipi del cancro.68,69 vari animale pubblicato e studi umani hanno dimostrato gli effetti notevoli contro alcuni cancri, 70-77di CoQ10 ma la ricerca sui suoi effetti potenzialmente protettivi contro carcinoma della prostata è stata molto limitata. Nel 2005, dopo l'esame dei rapporti aneddotici che compaiono nella letteratura scientifica pari-esaminata, l'istituto nazionale contro il cancro (NSC) ha riferito che il coenzima Q10 anecdotally è stato riferito per allungare la sopravvivenza dei pazienti con cancro della prostata come pure parecchi altri cancri.78 malgrado questi risultati, il NSC ha precisato che l'assenza di gruppo di controllo nell'essere umano studia ed altre debolezze scientifiche lo hanno reso impossible determinare se questi risultati positivi direttamente sono stati collegati con la terapia CoQ10.78

Più successivamente quello stesso anno, ricercatori dell'university of miami ha riferito la rappresentazione della ricerca che aggiungendo il coenzima Q10 in vitro alla linea cellulare del carcinoma della prostata più comune, PC3, ha inibito la crescita delle cellule da 70% oltre 48 ore.La prova 79 ha suggerito che ci fosse stato una riduzione dell'espressione di una chiave, la proteina anti-apoptotica del gene, bcl-2 ed attraverso questo meccanismo, CoQ10 aveva ristabilito l'abilità per gli apoptosi, permettendo che le cellule tumorali si uccidano. “La parte più stupefacente,„ ha detto il socio di ricerca di UM Niven Narain, “è che abbiamo potuti ristabilire la capacità di una cellula tumorale di ucciderci, mentre cellule normali non urtanti.„79 il dosaggio preventivo suggerito del coenzima Q10 sono quotidiani 100 milligrammie un dosaggio ausiliario suggerito è quotidiano 200-500 milligrammi, entrambi presi dopo un pasto.

10. Vitamina E del Gamma-tocoferolo

Vitamina E del Gamma-tocoferolo 

Un grande studio ha indicato che il rischio di carcinoma della prostata diminuisce con l'aumento delle concentrazioni della formadell'alfa-tocoferolo di vitamina E, con la corrispondenza più ad alto livello ad un 35% più a basso rischio ; tuttavia, questi effetti protettivi sono stati osservati soltanto quando livelli di gamma- il tocoferolo ed i livelli di selenio erano inoltre alti.80

Uomini con il più alta gamma- il tocoferolo livella, quelli nell'più alto quinto della distribuzione, è stato trovato per avere una maggior riduzione di 5 volte del rischio di sviluppare il carcinoma della prostata che gli uomini nel quinti più basso.80 l'altra ricerca hanno indicato che la vitamina E riduce il tasso di crescita di carcinoma della prostata esistenti che specificamente sono esacerbati da un tasso di crescita dieta-riducentesi ad alta percentuale di grassi del tumore all'interno di una dieta ad alta percentuale di grassi allo stesso tasso di crescita del tumore di in una dieta (ideale) a bassa percentuale di grassi.81

Mentre sia l'alfa che i gamma-tocoferoli sono antiossidanti potenti, il gamma-tocoferolo ha una funzione unica. A causa della sua struttura chimica differente, il gamma-tocoferolo pulisce le specie reattive dell'azoto, che possono danneggiare le proteine, i lipidi ed il DNA e promuove la carcinogenesi.82-85 il dosaggio suggerito del gamma-tocoferolo è quotidiano 200-250 milligrammied il dosaggio suggerito di terapia adiuvante è quotidiano 400-1,000 milligrammi, preso con alimento.

11. Licopene

Licopene  

Il licopene è un carotenoide che accade abbondantemente in pomodori. La relazione fra la sue ingestione e salute della prostata è affermata.86-94 un esperimento del laboratorio ha trovato che il licopene ha inibito la crescita delle cellule umane normali della prostata.92 poi, un test clinico condotto sui pazienti di carcinoma della prostata ha dimostrato che il completamento del licopene fa diminuire la crescita di carcinoma della prostata.93 in un altro studio coercitivo, gli uomini in buona salute con i livelli elevati del licopene nel loro sangue sono stati indicati per avere un rischio riduttore 60% di sviluppare il carcinoma della prostata.94

Gli scienziati hanno trovato che il licopene funziona riducendo lo sforzo ossidativo nel tessuto della prostata; abbassamento della segnalazione infiammatoria; impedire danno del DNA; espressione di modulazione dei fattori di crescita endocrini; e può bloccare le cellule tumorali dalla crescita fuori controllo con la comunicazione migliorata fra le cellule tumorali “alle giunzioni di lacuna.„Il licopene 89,91 anche può rallentare la nuova crescita del vaso sanguigno di che i carcinoma della prostata hanno bisogno per lo sviluppo.91 ha suggerito che i dosaggi del quotidiano di milligrammi 15-30 fossero per la prevenzione e quotidiano fino a 45 milligrammi con alimento per supporto ausiliario nel carcinoma della prostata attuale.

12. Selenio

Selenio 

Il corpo ha bisogno soltanto di piccole quantità di selenio.95 ma livelli ematici di questa diminuzione minerale con l'età, disporre di mezza età agli uomini più anziani ad ad alto rischio per selenio insufficiente livella. I livelli più bassi di selenio nel sangue possono corrispondere ad un rischio aumentato di prostata ingrandetta, la circostanza conosciuta come l'iperplasia prostatica benigna (BPH).96 bassi livelli del selenio inoltre sono stati trovati per parallelizzare i quattro all'elevato rischio quintuplo di carcinoma della prostata.97 notevolmente, il completamento con selenio è stato dimostrato per provocare un rischio riduttore fino a 63% di carcinoma della prostata.98,99 il meccanismo dietro questa protezione sembrano essere collegati con un effetto antiproliferativo, derivando dal upregulation del selenio dei regolatori del ciclo cellulare.100

Tuttavia, la confusione è sorto nel 2009 dovuto la pubblicazione di singolo studio negativo che ha contribuito sostanzialmente ad informazione sbagliata circa il valore di selenio contro carcinoma della prostata. Conosciuto come Scelto-per lo studio di prova- di prevenzione del cancro della vitamina e del selenio E è sembrato mostrare quel selenio, da solo o congiuntamente alla vitamina E, non ha avuto effetto rilevabile sull'impedire i cancri.101.102 molti esperti da allora hanno condannato la metodologia della prova e le conclusioni103— e per una serie di ragioni.

Un problema con lo studio 2009 era che ha usato soltanto una singola forma di selenio.101.104 questo composto del selenio sono appena uno di varie forme in cui il selenio è disponibile per il completamento nutrizionale. I dati indicano che tre forme di selenio- due forme organiche chiamate L-selenometionina e L-selenocysteine selenio-metilico, più la forma inorganica conosciuta come selenito di sodio— abbia gradi differenti di azione riguardo all'effetto su tutte le cellule tumorali incipienti che potrebbero svilupparsi.105-107 facendo uso di una forma ha indebolito i benefici protettivi potenziali nello studio.

Più d'importanza, 2009 altamente lo studio SCELTO difettosi ha usato soltanto una forma di vitamina la E, una forma sintetica conosciuta come l'acetato di tocoferil dell'DL-alfa. Abbiamo saputo per circa 15 anni che quando l'alfa tocoferolo è preso da sè, sposta la forma estremamente importante del tocoferolo- di gamma di vitamina E che è il più protettivo contro carcinoma della prostata.84,108-112 completando gli uomini di invecchiamento con soltanto una forma di vitamina E, l'acetato sintetico di tocoferil dell'DL-alfa, scienziati nello studio SCELTO 2009 può aumentare involontario il rischio di carcinoma della prostata degli oggetti privando le cellule della prostata del tocoferolo critico di gamma. Poi, 2011 una meta-analisi di nove randomizzati, test clinici controllati compreso 152.538 partecipanti ha stabilito che il completamento del selenio tagliasse il rischio per tutti i cancri da 24%. L'effetto Cancro-preventivo è aumentato a 36% nella gente con i bassi livelli del selenio della linea di base.113

Sulla base della ricerca che comprende il cancro di pelle del non melanoma paziente-in cui i pazienti hanno ricevuto o 200 microgrammi di quotidiano di selenio o placebo-ricercatori hanno concluso che il completamento del selenio può tagliare il rischio di morte da qualunque tipo di cancro da 50%.114 inoltre, l'efficacia del selenio ha potuto potenzialmente essere migliorata: uno studio ha osservato gli effetti protettivi dei livelli elevati del selenio contro carcinoma della prostata soltanto quando le concentrazioni di gamma-tocoferolo, un isomero della vitamina E, inoltre alto-stavano suggerendo che queste due sostanze nutrienti potessero lavorare il più bene insieme.80 è suggerito che il selenio sia preso ai dosaggi quotidiano di 200 microgrammi con alimento.

13. Zinco

Zinco  

La prova suggerisce che lo zinco possa svolgere un ruolo importante e diretto nella prostata. Per esempio, gli studi hanno trovato che i livelli dello zinco di totale nella prostata sono molto superiori a in altri tessuti molli nel corpo e quelli con carcinoma della prostata sono stati indicati per avere livelli eccessivamente bassi di zinco nella prostata.115.116 inoltre, in cellule normali della prostata, lo zinco altamente è concentrato intracellulare nel ghiandolare epitelio-ma le cellule dell'adenocarcinoma prese dai tumori della prostata hanno perso la loro capacità di raccogliere lo zinco.117-119 il completamento con 15 milligrammi di zinco ha mostrato giornalmente una tendenza verso il rischio modestamente riduttore di tutti i carcinoma della prostata dilaganti, ma c'era un rapporto di riproduzione significativo di 66% del rischio di carcinoma della prostata avanzato.120 questo indicano che i supplementi dello zinco possono essere utili in alcuni sottogruppi di uomini per le forme più avanzate della malattia. C'era inoltre una maggior riduzione del rischio di carcinoma della prostata dal completamento dello zinco fra gli uomini di cui l'assunzione di verdure era alta.120 ha suggerito che i dosaggi preventivi ed ausiliari dello zinco vari fra 15 e 50 milligrammi un il giorno.

14. Cardo selvatico di latte

Cardo selvatico di latte 

La prova dimostra che i composti nel cardo selvatico-isosilybin del latte, nel silibinin e nella protezione di silimarina-offerta contro carcinoma della prostata. Sia il silibinin che la silimarina e sono forti antiossidanti ed inibiscono la crescita umana delle cellule di carcinoma e la sintesi del DNA.121 Silibinin sono stati trovati nella ricerca animale per esercitare gli effetti di Cancro-combattimento contro una forma avanzata di cellule umane del tumore della prostata, con conseguente diminuzione nella proliferazione ed in un aumento nella morte programmata delle cellule.La silimarina 122.123 può bloccare lo sviluppo e la crescita della cellula tumorale; è stato trovato per contenere uno o più costituenti che inducono gli apoptosi della cellula tumorale ed inibiscono la segnalazione di sopravvivenza e) che promuove divisione cellulare (mitogenica dalle cellule di carcinoma della prostata, la capacità della silimarina di rappresentazione di affrontare il cancro da una serie di angoli differenti.Sia la silimarina 124 che il silibinin inibiscono la secrezione dei fattori pro-angiogenici dalle cellule del tumore, che sono necessarie affinchè queste cellule reclutino il rifornimento di sangue richiesto per la loro crescita continuata.122

Nella ricerca animale, il silibinin è stato trovato per esercitare gli effetti di Cancro-combattimento contro una forma avanzata di cellule umane del tumore della prostata, con conseguente proliferazione in diminuzione ed ha aumentato gli apoptosi delle cellule.123 Silibinin hanno alta biodisponibilità nella prostata dopo la somministrazione orale e gli scienziati hanno concluso che ha forte potenziale di essere diventato come intervento per carcinoma della prostata umano (castrazione-resistente) ormone-refrattario.121 Silibinin possono anche lavorare sinergico con la doxorubicina della droga della chemioterapia per contribuire ad uccidere le cellule tumorali, rendentegi un candidato potenziale per terapia adiuvante.122

Tuttavia, il costituente poco-noto b-a del isosilybin che comprende non non di più di 5% della silimarina ed è assente dal silibinin-appare da essere più potente contro le cellule di carcinoma della prostata che le altre sostanze del cardo selvatico di latte.125 scienziati hanno riferito che altri composti possono richiedere le concentrazioni molto più alte di raggiungere lo stesso effetto anticancro suscitato da una dose relativamente piccola di isosilybin il B.125 che sono importanti da notare che alcune preparazioni vendute sotto il nome di estratto, di silimarina, o di silibinin del cardo selvatico di latte potessero contenere poco, o persino no, il isosilybin B. Un dosaggio suggerito tipico di un estratto standardizzato qualità del cardo selvatico di latte è quotidiano 750 milligrammi , preso con o senza alimento.

15. Acido Gamma-linolenico (GLA)

Acido Gamma-linolenico (GLA)  

l'acido Gamma-linolenico (GLA) è un acido grasso essenziale omega-6 trovato principalmente in ad oli basati a pianta. Non tutti gli acidi grassi omega-6 si comportano lo stessi: per esempio, l'acido linoleico chiamato omega-6s e l'acido arachidonico tendono ad essere non sani perché promuovono l'infiammazione; GLA, d'altra parte, può servire a ridurre l'infiammazione.126 gran parte del GLA preso come supplemento sono convertiti in sostanza chiamata DGLA (acido dihomo-gamma-linolenico), un acido grasso omega-6 con effetto antinfiammatorio dimostrato.126 simile all'effetto dell'acido eicosapentanoico dell'acido grasso omega-3 (EPA), GLA è stato trovato per inibire la produzione dell'attivatore urochinasi tipo del plasminogeno (uPA), di una sostanza creduta per svolgere un ruolo nell'invasività e nella metastasi delle cellule tumorali.49

Gli scienziati inoltre hanno trovato che i metaboliti di GLA sopprimono l'attività di 5alpha-reductase, un enzima che converte il testosterone in androgeno più potente (5alpha-dihydrotestosterone o DHT) e che è compreso nella via di carcinoma della prostata.127 è creduto che GLA possa anche aumentare l'efficacia di alcuni trattamenti del farmaco anticancro.126 il dosaggio suggerito di GLA per la prevenzione sono quotidiani 300 milligrammi, o per terapia adiuvante, quotidiano 700-900 milligrammi, entrambi con alimento.

16. Zeaxantina

Zeaxantina 

La prova limitata suggerisce che i livelli elevati della zeaxantina possano essere protettivi contro carcinoma della prostata.128 in uno studio 2001, un gruppo scientifico ha analizzato i livelli del plasma di varie sostanze in un gruppo di partecipanti che hanno incluso 65 pazienti con carcinoma della prostata e 132 comandi senza Cancro. Hanno trovato che, riguardante quelli nel quartile più basso, quelli nell'più alto quartile della zeaxantina del plasma hanno avuti un rischio riduttore 78% di carcinoma della prostata.Più lo studio 128 è necessario esplorare questo beneficio potenziale. Gli importi appropriati del completamento della zeaxantina per la difesa del carcinoma della prostata non sono stati determinati, ma un quotidiano da 3,75 milligrammi è un dosaggio suggerito corrente.