Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista febbraio 2013
Rapporto  

Contributo novello ad infarto, ad aritmia ed al bloccaggio cronici dell'arteria coronaria

Da SilaS Hoffman

Infarto cronico

L'infarto descrive una circostanza in cui il cuore manca della capacità di consegnare il flusso sanguigno sufficiente per soddisfare le esigenze esistenti, sia a riposo che durante lo sforzo.

Mentre il cuore di venire a mancare funziona più duro e più duro, si sviluppa nella dimensione, ma il suo muscolo allunga finalmente al punto a cui può più non continuare con il sangue che ritorna dalla circolazione. Quello produce “la congestione,„ sangue che sostiene nel fegato ed in altri organi (infarto parte di destra-parteggiato), o nei polmoni (infarto del lato sinistro). Queste circostanze si riferiscono a spesso come guasto di scompenso cardiaco

I sintomi di infarto variano notevolmente, ma possono comprendere la conservazione fluida, il gonfiore delle estremità, la difficoltà che respirano e, d'importanza, la riduzione della tolleranza di esercizio. La TABELLA 2 mostra le classificazioni standard di infarto secondo le definizioni Dello Stato di New York dell'associazione del cuore.41

I numerosi studi clinici dimostrano l'efficacia del cratego da solo o come terapia aggiunta alle droghe regolari, particolarmente per delicato (infarto della classe II).

Gli estratti del cratego migliorano una miriade di misure obiettive di infarto, compreso consumo di ossigeno cardiaco, pressione sanguigna, la frequenza cardiaca, la percentuale di sangue pompata per battito cardiaco, la percentuale di contratto del muscolo del cuore (come visto sugli ecocardiogrammi).42-46 i destinatari del placebo in questi studi soffrono spesso il deterioramento durante il periodo di studio.43

I forti progressi nella tolleranza di esercizio su prova della pedana mobile o della bicicletta sono attribuiti al completamento del cratego. I pazienti sperimentano il tempo aumentato di esercizio fino alle anomalie di ECG, il carico di lavoro massimo aumentato, le meno aritmia e meno battiti cardiaci extra.44-48

TABELLA 2: Classificazione di associazione del cuore di New York di infarto41
Classe Sintomi pazienti
Classe I (delicata) Nessuna limitazione di attività fisica. L'attività fisica ordinaria non causa l'affaticamento, la palpitazione, o la dispnea eccessiva.
Classe II (delicata) Leggera limitazione di attività fisica. Comoda a riposo, ma l'attività fisica ordinaria provoca l'affaticamento, la palpitazione, o la dispnea.
Classe III (moderato) Profonda limitazione di attività fisica. A riposo, ma meno ordinaria comoda l'attività causa l'affaticamento, la palpitazione, o la dispnea.
Classe IV (severa) Incapace di svolgere qualsiasi attività fisica senza disagio. Sintomi di insufficienza cardiaca (affaticamento, palpitazioni, dispnea) a riposo. Se dell'attività fisica è intrapresa, il disagio è aumentato.

I pazienti con l'infarto della classe II che completano con cratego possono anche prevedere i miglioramenti nei loro sintomi; hanno meno dispnea, gonfiamento della caviglia, affaticamento e palpitazioni, mentre godono della qualità della vita globale migliore.43, 44, 47-49

In uno studio, 83% dei pazienti che prendono il cratego ha avuto meno gonfiamento della caviglia e 50% ha avuto una necessità riduttrice di urinare alla notte (un reclamo comune in infarto).44 che studia inoltre ha indicato che quasi 66% dei pazienti ha ritenuto migliore dopo 24 settimane del completamento.

Forse i dati più coercitivi vengono da uno studio che mostra un rapporto di riproduzione di 41% del rischio di morte cardiaca improvvisa fra i pazienti dell'infarto con la migliore prestazione del cuore della linea di base che stavano prendendo il cratego.La morte improvvisa 50 è la conseguenza più-temuta ed imprevedibile di infarto cronico.

Nel dosaggio di valutazione degli estratti del cratego, è importante confrontare non solo la dose nei milligrammi nel supplemento, ma anche la somma totale dei polifenoli oligomerici vitali (cemento Portland comune) che realmente è consegnato. I supplementi possono variare dalla loro concentrazione oligomerica nei polifenoli, ma la dose consegnata totale dovrebbe essere comparabile.

Le dosi tipiche degli estratti del cratego per raggiungere questi effetti variano due volte al giorno da 80 a 450 mg, che consegnano 30 - 169 mg/giorno dei polifenoli oligomerici , sebbene uno studio su 1800 mg/giorno (che forniscono 338 mg/giorno di cemento Portland comune) abbia dimostrato la sicurezza e le valutazioni pazienti migliori di sintomo in un gruppo di persone con l'infarto della classe III (severità moderata).42, 44

Gli effetti del cratego sono così potenti che inquietudini teoriche sono state suscitate circa le sue interazioni con altri farmaci del cuore, particolarmente “i glicosidi cardiaci„ quale la digitale e la digossina. Una prova volontaria umana, tuttavia, non ha dimostrato interazioni rilevabili dopo 3 settimane del trattamento con la digossina 0,25 mg/giorno e crategi 900 mg/giorno (che consegnano cemento Portland comune a 169 mg/giorno).51

Gli estratti di Arjuna producono i miglioramenti ancor più notevoli nei pazienti cronici dell'infarto. Uno studio ha valutato il arjuna ad una dose di 500 mg ogni 8 ore in pazienti con severo, infarto della classe IV, non rispondente ai farmaci standard, che sono stati continuati in tutto lo studio.11 ha completato i pazienti, ma non i comandi, ha avuto miglioramento in tutti i segni clinici di infarto ed ha avuto migliori risultati obiettivi sugli ecocardiogrammi, compreso le riduzioni del volume e delle pressioni del cuore e gli aumenti nella quantità e nelle percentuali di sangue hanno pompato con ogni battito.

In quello studio, 100% dei pazienti arjuna-completati ha migliorato da classe IV (basicamente costretta a letto) all'infarto (moderato) della classe III, un cambiamento enorme.11 forse costringente è l'individuazione che, entro il quarto mese dello studio, 75% dei pazienti arjuna-completati aveva abbassato verso classe II (da classe III). Nessun paziente nel gruppo del placebo ha avvertito tale progresso notevole.

In un'altra prova, i pazienti della classe III sulla stessa dose del arjuna hanno raggiunto i simili risultati dell'ecocardiogramma. In questo studio, tutti i pazienti arjuna-completati hanno migliorato tutto il modo classificare l'infarto di I, che è definito come non avendo sintomi di infarto affatto.10

Nessuno di questi studi hanno individuato gli effetti collaterali significativi dall'uso del arjuna come terapia aggiunta.

Riassunto

Anziani correnti su una pista 

Decine di milioni di Americani soffrono il bloccaggio dell'arteria coronaria, l'aritmia e/o il guasto di scompenso cardiaco. La maggior parte non sanno che stanno sviluppando lentamente questi problemi in conseguenza di invecchiamento normale.

I membri del prolungamento della vita prendono le sostanze nutrienti come CoQ10, PQQ, la carnitina, acido lipoicoe l'olio di pesce da contribuire a proteggere dall'epidemia della malattia cardiaca (e del colpo) quella colpisce tanti esseri umani di maturazione.   

Funzione di estratti di arjuna e del cratego via i meccanismi cardio-protettivi novelli che hanno dimostrato l'efficacia notevole nella regolazione clinica.

Questi estratti, da solo o come terapia aggiunta ai farmaci attuali del cuore, hanno provato sicuro ed efficace nel rallentamento e perfino nell'inversione del progresso micidiale di angina, di attacco di cuore e di infarto cronico. Quelli con i problemi di salute cardiovascolari di preesistenza dovrebbero studiare la possibilità di completare con questi agenti botanici, dopo la consultazione con il loro fornitore di cure mediche.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

  1. Statistiche di Lloyd-Jones D, di Adams R, di Carnethon m., et al. della malattia cardiaca e del colpo--aggiornamento 2009: un rapporto comitato di statistica americani di associazione del cuore e dal sottocomitato di statistiche del colpo. Circolazione. 27 gennaio 2009; 119(3): 480-6.
  2. Il RH di Schwinger, Pietsch la m., K franco, l'estratto speciale WS 1442 di Brixius K. Crataegus aumenta la forza della contrazione nel campo-indipendente umano del miocardio. J Cardiovasc Pharmacol. 2000 maggio; 35(5): 700-7.
  3. Rietbrock N, Hamel m., Hempel B, Mitrovic V, Schmidt T, lupo GK. Azioni degli estratti standardizzati di bacche del crataegus su tolleranza e su qualità della vita di esercizio in pazienti con guasto di scompenso cardiaco. Arzneimittelforschung. 2001 ottobre; 51(10): 793-8.
  4. Terminalia arjuna. Altern Med Rev. 1999 dicembre; 4(6): 436-7.
  5. Rigelsky JM, BV dolce. Cratego: farmacologia ed usi terapeutici. Sistema Pharm di salute di J. 1° marzo 2002; 59(5): 417-22.
  6. Tassell MC, Kingston R, Gilroy D, Lehane m., Furey A. Hawthorn (speci del crataegus) nel trattamento della malattia cardiovascolare. Rev. 2010 di Pharmacogn gennaio; 4(7): 32-41.
  7. Urbonaviciute A, Jakstas V, Kornysova O, Janulis V, analisi elettroforetica di Maruska A. Capillary dei flavonoidi in estratti etanolici unico disegnati del cratego (crataegus monogyna Jacq.). J Chromatogr A. 2006 21 aprile; 1112 (1-2): 339-44.
  8. Dahmer S, effetti di Scott E. Health di cratego. Medico di Fam. 15 febbraio 2010; 81(4): 465-8.
  9. Edwards JE, Brown PN, talento N, TUM di Dickinson, Shipley PR. Una rassegna della chimica del genere crataegus. Fitochimica. 2012 luglio; 79:5-26.
  10. Dwivedi S, effetti di Jauhari R. Beneficial del terminalia arjuna nella coronaropatia. Cuore indiano J. 1997 settembre-ottobre; 49(5): 507-10.
  11. Bharani A, Ganguly A, Bhargava KD. Effetto salubre del terminalia arjuna in pazienti con infarto refrattario severo. Int J Cardiol. 1995 maggio; 49(3): 191-9.
  12. Vibrazioni J, Lasserre B, Gleye J, Declume C. Inhibition della biosintesi del trombossano A2 in vitro dalle componenti principali dei capolini di oxyacantha del crataegus (cratego). Acidi grassi essenziali di Leukot delle prostaglandine. 1994 aprile; 50(4): 173-5.
  13. Wight & Arn di terminalia arjuna di Dwivedi S. --una droga utile per i disturbi cardiovascolari. J Ethnopharmacol. 1° novembre 2007; 114(2): 114-29.
  14. Yang B, Liu P. Composition ed effetti sulla salute dei composti fenolici in cratego (speci del crataegus) delle origini differenti. Alimento Agric di J Sci. 2012 giugno; 92(8): 1578-90.
  15. Anselm E, Socorro VF, Dal-ROS S, Schott C, Bronner C, Schini-Kerth VB. L'estratto speciale WS 1442 del crataegus causa il rilassamento dipendente dall'endotelio via ad un'attivazione Akt-dipendente redox sensibile e di Src- di endoteliale NESSUNA sintasi ma non via l'attivazione dei ricevitori dell'estrogeno. J Cardiovasc Pharmacol. 2009 marzo; 53(3): 253-60.
  16. TC JM, Seneviratne CK, Thabrew MI, Abeysekera. Antiradical ed effetti antilipoperoxidative di alcuni estratti della pianta usati dai medici tradizionali dello Sri Lanka per la cardioprotezione. Ricerca di Phytother. 2001 settembre; 15(6): 519-23.
  17. Gauthaman K, Maulik m., Kumari R, Sc di Manchanda, Dinda AK, Maulik SK. Effetto del trattamento cronico con la corteccia del terminalia arjuna: uno studio sul cuore ischemico-reperfused isolato del ratto. J Ethnopharmacol. 2001 maggio; 75 (2-3): 197-201.
  18. Karthikeyan K, BR di Bai, Gauthaman K, Sathish KS, SN di Devaraj. Effetto di Cardioprotective dell'estratto alcolico di corteccia di terminalia arjuna in vivo in un di modello della lesione ischemica del miocardio di riperfusione. Vita Sci. 10 ottobre 2003; 73(21): 2727-39.
  19. Ram A, Lauria P, Gupta R, Kumar P, Sharma VN. Effetti di Hypocholesterolaemic della corteccia di albero di terminalia arjuna. J Ethnopharmacol. 1997 febbraio; 55(3): 165-9.
  20. Maulik SK, Katiyar CK. Terminalia arjuna nelle malattie cardiovascolari: facendo la transizione da tradizionale a medicina moderna in India. Curr Pharm Biotechnol. 2010 dicembre; 11(8): 855-60.
  21. Oberoi L, Akiyama T, Lee KH, Liu SJ. L'estratto acquoso, gli estratti non organici, della corteccia di terminalia arjuna esercita l'effetto cardiotonico sui miociti ventricolari adulti. Phytomedicine. 15 febbraio 2011; 18(4): 259-65.
  22. PESO di Chang, Dao J, Shao ZH. Cratego: ruoli potenziali nella malattia cardiovascolare. J Chin Med. 2005;33(1):1-10.
  23. Li P, Wang J, LU S, Fu J, effetto di Liu J. Protective delle procianidine della foglia del cratego sui cardiomyocytes dei ratti neonatali sottoposti alla lesione simulata di ischemia-riperfusione. Zhongguo Zhong Yao Za Zhi. 2009 gennaio; 34(1): 96-9.
  24. Roddewig C, Hensel H. Reaction di flusso sanguigno del miocardio locale in cani non anestetizzati ed in gatti anestetizzati all'orale ed alla somministrazione parenterale di una frazione di Crateagus (procyanidines del oligomere). Arzneimittelforschung. 1977 luglio; 27(7): 1407-10.
  25. NASA Y, Hashizume H, Hoque, effetto di Abiko Y. Protective dell'estratto del crataegus sulla disfunzione meccanica cardiaca nel cuore di lavoro irrorato isolato del ratto. Arzneimittelforschung. 1993 settembre; 43(9): 945-9.
  26. Veveris m., Koch E, Chatterjee ss. L'estratto speciale WS 1442 del crataegus migliora la funzione cardiaca e riduce la dimensione di infarto in un modello del ratto di ischemia e di riperfusione coronarie prolungate. Vita Sci. 27 febbraio 2004; 74(15): 1945-55.
  27. Jayachandran KS, Khan m., Selvendiran K, SN di Devaraj, l'estratto di oxycantha di Kuppusamy P. Crataegus attenua l'incidenza apoptotica nella lesione del miocardio di ischemia-riperfusione regolando Akt e le vie di segnalazione HIF-1. J Cardiovasc Pharmacol. 2010 novembre; 56(5): 526-31.
  28. Swaminathan JK, Khan m., Mohan IK, et al. proprietà di Cardioprotective dell'estratto di oxycantha del crataegus contro la lesione di ischemia-riperfusione. Phytomedicine. 2010 agosto; 17(10): 744-52.
  29. Al Makdessi S, Sweidan H, Dietz K, effetto di Jacob R. Protective del oxyacantha del crataegus contro le aritmia di riperfusione dopo ischemia globale di NO--flusso nel cuore del ratto. Ricerca di base Cardiol. 1999 aprile; 94(2): 71-7.
  30. Dalli E, Colomer E, Tormos MC, et al. laevigata del crataegus fa diminuire l'elastasi del neutrofilo ed ha effetto ipolipidico: un randomizzato, prova alla cieca, prova controllata con placebo. Phytomedicine. 15 giugno 2011; 18 (8-9): 769-75.
  31. Oxyacantha del crataegus (cratego). Monografia. Altern Med Rev. 2010 luglio; 15(2): 164-7.
  32. Daniele C, Mazzanti G, Pittler MH, profilo di Avverso-evento di Ernst E. delle speci del crataegus: una rassegna sistematica. FAS della droga. 2006;29(6):523-35.
  33. Shaila HP, Udupa SL, AL di Udupa Un'attività ipolipidica di tre droghe nazionali nell'aterosclerosi sperimentalmente indotta. Int J Cardiol. 1° dicembre 1998; 67(2): 119-24.
  34. Subramaniam S, Subramaniam R, Rajapandian S, Uthrapathi S, Gnanamanickam VR, GP di Dubey. Attività anti--Atherogenic della frazione etanolica della corteccia di terminalia arjuna sui conigli ipercolesterolemici. Evid ha basato il Med di Alternat del complemento. 2011;2011:487916.
  35. Subramaniam S, Ramachandran S, Uthrapathi S, Gnamanickam VR, GP di Dubey. potenziale Anti-iperlipidico ed antiossidante delle frazioni differenti del terminalia arjuna Roxb. corteccia contro iperlipidemia indotta di PX- 407. J indiano Exp Biol. 2011 aprile; 49(4): 282-8.
  36. Gupta R, Singhal S, Goyle A, Sharma VN. Effetti antiossidanti e hypocholesterolaemic della polvere della albero-corteccia di terminalia arjuna: una prova controllata con placebo randomizzata. Medici India di J Assoc. 2001 febbraio; 49:231-5.
  37. Bharani A, Ahirwar LK, terminalia arjuna Jain del N. inverte la funzione endoteliale alterata in fumatori cronici. Cuore indiano J. 2004 marzo-aprile; 56(2): 123-8.
  38. Dwivedi S, mp di Agarwal. Effetti antianginosi e cardioprotective del terminalia arjuna, una droga nazionale, nella coronaropatia. Medici India di J Assoc. 1994 aprile; 42(4): 287-9.
  39. Bharani A, Ganguli A, Mathur LK, Jamra Y, PAGINA di Raman. Efficacia del terminalia arjuna nell'angina stabile cronica: una prova alla cieca, controllata con placebo, studio dell'incrocio che paragona terminalia arjuna al mononitrate dell'isosorburo. Cuore indiano J. 2002 marzo-aprile; 54(2): 170-5.
  40. Dwivedi S, Aggarwal A, mp di Agarwal, Rajpal S. Role del terminalia arjuna in rigurgito mitrale ischemico. Int J Cardiol. 28 aprile 2005; 100(3): 507-8.
  41. Disponibile a: http://www.abouthf.org/questions_stages.htm. 25 agosto 2012 raggiunto.
  42. Estratto WS 1442 di Leuchtgens H. Crataegus Special in infarto di NYHA II. Uno studio di prova alla cieca randomizzato controllato placebo. Med di Fortschr. 20 luglio 1993; 111 (20-21): 352-4.
  43. Weikl A, Assmus KD, Neukum-Schmidt A, et al. estratto speciale WS 1442 del crataegus. Valutazione di efficacia obiettiva in pazienti con infarto (NYHA II). Med di Fortschr. 30 agosto 1996; 114(24): 291-6.
  44. Tauchert m., Gildor A, estratto WS 1442 di Lipinski J. High-dose Crataegus nel trattamento dell'infarto della fase II di NYHA. Herz. 1999 ottobre; 24(6): 465-74; discussione 75.
  45. Efficacia di Zapfe giugno G. Clinical dell'estratto WS 1442 del crataegus nella classe di guasto di scompenso cardiaco NYHA II. Phytomedicine. 2001 luglio; 8(4): 262-6.
  46. Pittler MH, Guo R, estratto di Ernst E. Hawthorn per la cura dell'infarto cronico. Rev. 2008 del sistema della base di dati di Cochrane (1): CD005312.
  47. Tauchert M. Efficacy e la sicurezza del crataegus estrae la WS 1442 in confronto a placebo in pazienti con l'infarto stabile cronico della classe-III di associazione del cuore di New York. Cuore J. 2002 di maggio; 143(5): 910-5.
  48. Eggeling T, Regitz-Zagrosek V, Zimmermann A, la severità di Burkart M. Baseline ma non genere modula gli effetti quantificati dell'estratto del crataegus in infarto in anticipo--un'analisi riunita dei test clinici. Phytomedicine. 15 novembre 2011; 18(14): 1214-9.
  49. Habs M. Prospective, studi di gruppo comparativi ed il loro contributo alle valutazioni del beneficio delle opzioni terapeutiche: trattamento dell'infarto con e senza l'estratto speciale WS 1442 del cratego. Forsch Komplementarmed Klass Naturheilkd. 2004 agosto; 11 1:36 del supplemento - 9.
  50. Holubarsch CJ, Colucci WS, Meinertz T, Gaus W, Tendera M. L'efficacia e la sicurezza del crataegus estraggono la WS 1442 in pazienti con infarto: la prova della SPEZIA. Venire a mancare del cuore di EUR J. 2008 dicembre; 10(12): 1255-63.
  51. Tankanow R, ora più addomesticata, studio di Streetman DS, et al. di interazione fra la digossina e una preparazione di cratego (oxyacantha del crataegus). J Clin Pharmacol. 2003 giugno; 43(6): 637-42.
  52. Disponibile a: http://www.cdc.gov/heartdisease/facts.htm. 31 agosto 2012 raggiunto.