Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista giugno 2013
Alimenti eccellenti

Arance

Da William Gamonski
Una compressione di potere nutrizionale

Una compressione di potere nutrizionale

Le arance possiedono oltre 60 flavonoidi differenti, producenti loro una frutta nutriente per mangiare su base giornaliera.1 immenso ricco in esperidina e naringina, arance stanno emergendo come arma per salute d'amplificazione dell'occhio, malattia cardiaca combattente, stanno impedendo i calcoli renali e stanno migliorando l'immunità.

La storia dell'arancia

Mentre le arance sono ampiamente - oggi disponibile e ragionevolmente economico, una volta sono state considerate un lusso stimato prima del XX secolo . L'arancia (citrus sinensis) è provenuto migliaia di anni fa in Asia, con i tipi più comuni che sono amari e dolci. Gli ultimi sono diventato popolari attraverso Europa nel XV secolo prima degli esploratori spagnoli la hanno portata a Florida ed alla California, attualmente due di più grandi produttori degli Stati Uniti degli agrumi. Altri produttori importanti del mondo includono il Brasile, il Messico e Israele.1

Fatti nutrizionali arancio, 1 grande15
Fatti nutrizionali arancio, 1 grande

Sostanze nutrienti

Importo

DV (%)

Colleen Fitzpatrick 97,9 mg 163%
Fibra dietetica 4,4 g 18%
Folico 55,2 mcg 14%
Tiamina 0,2 mg 11%
Potassio 333 mg 10%
Calcio 73,6 mg 7%
Vitamina b6 0,1 mg 6%

Salute d'amplificazione dell'occhio

Salute d'amplificazione dell'occhio

Il glaucoma è una neuropatia visiva a lungo termine definita dalle anomalie strutturali nelle fibre nervose delle strutture dell'occhio come pure del nervo ottico stessa. Può provocare la perdita permanente della visione se lasciato non trattato.2 una ricchezza dei carotenoidi, compreso luteina e la beta-criptoxantina, con vitamina C, producono le arance ben attrezzate per proteggere da questa malattia spesso senza sintomi. In uno studio, i ricercatori all'università di California hanno rivelato che quelli che consumano più di due servizi delle arance fresche alla settimana hanno prodotto un rapporto di riproduzione di 82% del rischio del glaucoma confrontato a coloro che ha ingerito meno di uno che serve alla settimana.3

Uno studio recente pubblicato nel giornale della neuroscienza suggerisce che la vitamina C in arance potrebbe essere in gran parte responsabile di questo effetto protettivo potente.4 cellule nervose retiniche contengono i ricevitori di GABA, che contribuiscono a modulare la loro trasmissione dei segnali elettrici al cervello. Senza importi sufficienti della vitamina, i ricevitori di GABA funzionano male, inducendo le cellule nervose retiniche a fare fuoco i segnali contro un eccessivo tasso. Le cellule nervose costanti di cause di questo carico di lavoro “bruciano„ ed inducono la morte delle cellule. Le arance ricche di Colleen Fitzpatrick permettono che i ricevitori di GABA funzionino correttamente, quindi proteggendo dalla perdita di cellule nervose retiniche e conservando la visione.4

Con il glaucoma, una maggior assunzione delle arance mostra la promessa nella difesa contro degenerazione maculare senile, la maggior parte della causa comune di perdita della visione in individui sopra l'età di 50.5 dati analizzati ricercatori da più di 118.400 adulti fra le età di 30 - 55 per quanto riguarda frutta e l'assunzione della verdura sugli anni 18. Hanno trovato che coloro che ha mangiato tre o più servizi delle arance alla settimana hanno avuti un 39% più a basso rischio di degenerazione maculare senile che coloro che ha consumato meno di due servizi al mese.6

Selezionando ed immagazzinando le arance1
Selezionando ed immagazzinando le arance
  1. Le arance più fresche sono l'inverno disponibile con l'estate.
  2. Scelga le arance completamente maturate che sono ditta ed hanno una struttura regolare.
  3. Eviti le arance che sono molli e cambianti a colori.
  4. Le arance possono essere immagazzinate nel frigorifero o alla temperatura ambiente per circa due settimane.



Supporto cardiovascolare

Poiché la disfunzione endoteliale è forse la causa fondamentale principale della malattia cardiaca, gli scienziati stanno perseguendo continuamente i nuovi viali dietetici per proteggere e migliorare la sua funzione. Con le loro proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie, le arance stanno cominciando ad emergere come il candidato ideale per questo ruolo. Uno studio pubblicato nel giornale americano di nutrizione clinica ha trovato che i partecipanti con il rischio aumentato per la malattia cardiovascolare che ingeriscono circa 2 tazze di succo d'arancia rosso quotidiane per una settimana hanno avvertito le diminuzioni significative in indicatori infiammatori che hanno accompagnato un miglioramento 38,5% nella funzione endoteliale.7

In uno studio separato, i ricercatori francesi hanno osservato i risultati comparabili fra succo d'arancia ed il completamento della bevanda dell'esperidina sulla funzione endoteliale e la pressione sanguigna diastolica dopo quattro settimane in volontari sani, suggerenti l'alta concentrazione di esperidina in succo d'arancia contribuisce al suo effetto positivo sui vasi sanguigni.8

Gli alti livelli di omocisteina sono stati indicati per indurre la disfunzione endoteliale e per aumentare il rischio per la malattia vascolare.9 arance contengono una pletora di folato, che migliora il metabolismo dell'omocisteina. Il folato è richiesto affinchè la sintasi della metionina converta l'omocisteina pericolosa in metionina dell'aminoacido, così impedendo l'accumulazione di omocisteina.9

Le arance inoltre sembrano alterare favorevole il metabolismo dei lipidi, particolarmente in quelli con ricco in colesterolo. I ricercatori brasiliani hanno assegnato i pazienti con 3 le tazze normali e ricche in colesterolo di succo d'arancia o un controllo per i 60 giorni. Alla conclusione dello studio, il colesterolo di LDL è caduto significativamente nel gruppo ricco in colesterolo da 19 mg/dL, senza colpire il colesterolo di HDL ed i trigliceridi. I risultati sono stati attribuiti ad un aumento di 27% nel trasferimento di colesterolo libero in HDL dove ha trasportato di nuovo al fegato per escrezione. Nessun cambiamento del lipido è stato riferito per il gruppo normale del colesterolo.10

Prevenzione del calcolo renale

I calcoli renali sono uno stato sempre più comune che colpisce circa 1 in 11 individuo negli Stati Uniti.11 calcolo renale era una volta probabilmente un disordine doloroso che ha alterato raramente la funzione a lungo termine del rene, ma la ricerca recente suggerisce altrimenti, con i formatori di pietra fino ad un massimo di 67% più probabilmente di sviluppare la malattia renale cronica che i formatori della non pietra.12 supplementi del citrato di potassio hanno attirato la considerevole attenzione affinchè la loro capacità inibiscano la formazione di calcio-ossalato, il tipo più comune di calcoli renali. Tuttavia, la sua associazione con gli effetti collaterali gastrointestinali ha condotto i ricercatori ad esplorare altre efficaci alternative.13 poiché gli agrumi sono naturalmente ricchi in citrato di potassio, i ricercatori hanno studiato il potenziale degli agrumi, specialmente succo d'arancia e limonata, nell'impedire l'avvenimento dei calcoli renali.

Gli scienziati riferiti nel giornale clinico della società americana della nefrologia che i volontari umani con e senza una storia dei calcoli renali che aderiscono ad una dieta di pietra di prevenzione hanno completato con 13,5 once di succo d'arancia tre volte quotidiane con i pasti per una settimana hanno aumentato i loro livelli del citrato e pH urinario, che hanno fatto diminuire il rischio di calcoli dell'ossalato del calcio, mentre quelli completati con limonata non hanno avvertito tali cambiamenti.13

Miglioramento dell'immunità

Sebbene le arance siano sollecitate spesso come ripetitori immuni a causa del loro contenuto della vitamina C, i risultati recenti indicano che la fibra della pectina potrebbe essere la loro persona fuori dal comune vera per il miglioramento dell'immunità. Gli scienziati all'università dell'Illinois hanno dato a topi i ricchi di una dieta a bassa percentuale di grassi nella pectina solubile della fibra o in fibra insolubile per sei settimane prima dell'iniezione loro con un'endotossina per imitare un'infezione batterica. I risultati hanno indicato che il gruppo della pectina si è trasformato in in 50% più di meno malato e recuperato più veloce dei topi nel gruppo insolubile. La fibra della pectina è stata indicata per migliorare la funzione immune stimolando la produzione della molecola antinfiammatoria interleukin-4.14

Riassunto

Riassunto

Le arance contengono una ricchezza delle sostanze nutrienti, dai flavonoidi a vitamina C, alla fibra della pectina. La ricerca ha indicato che questa frutta popolare protegge dallo sviluppo del glaucoma e della degenerazione maculare senile, due delle cause conducenti di cecità. Inoltre, le arance migliorano la salute del cuore, bloccano la formazione di calcoli renali comuni dell'calcio-ossalato e migliorano l'immunità, che rendono loro uno dei frutti più sani per mangiare in maniera regolare.

Mentre la frutta arancio contiene gli ingredienti sani, eviti il consumo corrente di succo d'arancia, anche se gli studi hanno riferito negli effetti favorevoli a breve termine di questo rapporto dell'articolo sugli indicatori vascolari di rischio. La ragione è che i concentrati del succo d'arancia contengono il fruttosio che causa le punte taglienti del glucosio del dopo-pasto che a lungo termine possono aumentare il rischio di miriade di malattie. Senta libero per godere delle arance, ma non del succo concentrato.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulentedi salute del ® del prolungamento della vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

  1. Disponibile a: http://www.whfoods.com/genpage.php?tname=foodspice&dbid=37. 27 dicembre 2012 raggiunto.
  2. McKinnon SJ, Goldberg LD, Peeples P, Walt JG, Bramley TJ. Gestione corrente di glaucoma e l'esigenza della terapia completa. Cura di J Manag. 2008 febbraio; 14: S20-7.
  3. Giaconi JA, Yu F, chilolitro di pietra, et al. L'associazione di consumo di frutta/verdure con il rischio in diminuzione di glaucoma fra le donne afroamericane più anziane nello studio delle fratture osteoporotiche. J Ophthalmol. 2012 ottobre; 154(4): 635-44.
  4. Ci di Calero, Vickers E, GM di Cid, et al. modulazione Allosteric dei ricevitori retinici di GABA da acido ascorbico. J Neurosci. 2011 giugno; 31(26): 9672-82.
  5. Sayen A, Hubert I, Berrod JP. Degenerazione maculare relativa all'età. Rev Prat. 2011 febbraio; 61(2): 159-64.
  6. Cho E, Seddon JM, Rosner B, WC di Willett, Se di Hankinson. Studio prospettivo di assunzione della frutta, verdure, vitamine e carotenoidi e rischio di maculopatia relativa all'età. Arco Ophthalmol. 2004 giugno; 122(6): 883-92.
  7. Buscemi S, Rosafio G, Arcoleo G, et al. effetti dell'assunzione rossa del succo d'arancia sulla funzione endoteliale ed indicatori infiammatori negli oggetti adulti con il rischio cardiovascolare aumentato. J Clin Nutr. 2012 aprile; 95(5): 1089-95.
  8. Morand C, Dubray C, Milenkovic D, et al. esperidina contribuisce agli effetti protettivi vascolari di succo d'arancia: uno studio randomizzato dell'incrocio in volontari sani. J Clin Nutr. 2011 gennaio; 93(1): 73-80.
  9. Blom HJ, Smulders Yvo. Panoramica di omocisteina e di metabolismo folico. Con gli specialreferences ai difetti di tubo neurale e della malattia cardiovascolare. J eredita Metab. 2011 febbraio; 34(1): 75-81.
  10. TB di Cesar, Aptekmann NP, mp di Araujo, Vinagre cc, Maranhao RC. Il succo d'arancia fa diminuire il colesterolo della lipoproteina a bassa densità negli oggetti ipercolesterolemici e migliora il trasferimento del lipido nella lipoproteina ad alta densità negli oggetti normali ed ipercolesterolemici. Ricerca di Nutr. 2010 ottobre; 30(10): 689-94.
  11. Junior del CD delle scale, CA di Smith, Hanley JM, CS di Saigal. Prevalenza dei calcoli renali negli Stati Uniti. EUR Urol. 2012 luglio; 62(1): 160-5.
  12. Governi l'ANNUNCIO, Bergstralh EJ, Melton LJ il terzo, Li X, Weaver AL, Lieske JC. Calcoli renali ed il rischio per la malattia renale cronica. Clin J Soc Nephrol. 2009 aprile; 4(4): 804-11.
  13. Cv di Odvina. Valore comparativo di succo d'arancia contro limonata nella riduzione pietra-formando rischio. Clin J Soc Nephrol. 2006Nov; 1(6): 1269-74.
  14. Il CL dello sherry, Kim gli ss, Dilger la Marina militare, et al. comportamento di malattia indotto dall'endotossina può attenuarsi dalla fibra solubile dietetica, pectina, con il su-regolamento di polarizzazione IL-4 e Th2. Brain Behav Immun. 2010 maggio; 24(4): 631-40.
  15. Disponibile a: http://nutritiondata.self.com/facts/fruits-and-fruit-juices/1966/2. 4 gennaio 2013 raggiunto.