Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista marzo 2013
Rapporto  

La carnitina ristabilisce la funzione cellulare

Da Logan Bronwell

La carnitina combatte lo spreco del Cancro

Una delle conseguenze più dolorose e più tragiche di molti cancri è la loro induzione di cachessia, della perdita progressiva di appetito, dell'energia e del grasso corporeo, con lo spreco aumentato del muscolo.Una cachessia di 60,61 Cancro è indotta da molti fattori, il più prominente di quale sono livelli in diminuzione della carnitina del tessuto.60-62 l'appetito diminuito contribuisce a nutrizione difficile e più ulteriormente diminuisce nei livelli della carnitina.63,64

Molti studi forti ora dimostrano che i supplementi della carnitina possono ridurre il tasso e la severità di cachessia del cancro.65,66 molti inoltre mostrano i miglioramenti nell'appetito, nell'affaticamento e nella qualità di vita-particolare sotto forma di carnitina di L-propionyl.61,67,68

Benefici in relazione con l'esercizio di carnitina
  • La carnitina riduce lo sforzo ossidativo indotto dall'esercizio. Gli studi indicano che la carnitina riduce acutamente i sottoprodotti grassi nocivi dell'ossidazione nel tessuto del muscolo.72-77
  • La carnitina riduce l'affaticamento che segue l'esercizio moderato. Uno studio degli uomini e delle donne di mezza età ha indicato che 2 grammi/giorno di L-carnitina hanno migliorato il tempo di recupero dopo sforzo fisico.78 uno studio umano fatto con i pazienti del rene su emodialisi (un gruppo cronicamente contagiato da affaticamento) hanno mostrato che una grande dose IV di carnitina potrebbe aumentare il lasso di tempo che potevano esercitarsi prima di essere affaticate da 22%— mentre però favorevolmente abbassando le frequenze cardiache.76
  • La carnitina migliora la prestazione e la resistenza del muscolo.10,72,79 uno studio in animali hanno dimostrato un aumento di 39% nella distanza che gli animali potevano funzionare prima che avvertissero l'esaurimento in aria normale e un aumento incredibile di 50% quando gli animali hanno funzionato sotto basso ossigeno condiziona.79
  • La carnitina aumenta la tolleranza di esercizio per la gente che avverte l'angina con sforzo.30 pazienti che prendono a 500 mg un quotidiano di 3 volte di propionyl-L-carnitina (un derivato naturale di L-carnitina) hanno avvertito un aumento di 450% nel frattempo che potrebbero esercitarsi senza segni di elettrocardiogramma di ischemia.31 che il risultato ha indicato ha migliorato il flusso sanguigno alle cellule di muscolo del cuore dopo ischemia, un effetto provato ripetutamente negli studi sugli animali.34,35
  • La carnitina migliora la prestazione degli atleti formati di resistenza. Uno studio ha indicato che 2 grammi/giorno di L-carnitina hanno ridotto le frequenze cardiache ed ha abbassato i livelli della glicemia durante l'esercizio.80 un altro studio hanno dimostrato che gli atleti che usando 4,5 grammi/giorno di propionyl-L-carnitina della glicina hanno avvertito la potenza muscolare aumentata con accumulazione d'induzione in diminuzione dell'acido lattico.71

Riassunto

La perdita di funzione mitocondriale è un contributore importante al processo di invecchiamento. Priva i tessuti vitali nel nostro corpo dell'energia che devono eseguire le mansioni normali e tenerci vibranti, sano e dei giovani. La carnitina, un agevolatore naturale del trasporto di energia in mitocondri, è essenziale per la conservazione dei mitocondri sani ed impedire la loro perdita relativa all'età.

Completando con la carnitina può contribuire a conservare i livelli energetici delle cellule, a ridurre l'affaticamento, migliorare la forza muscolare di muscolo del cuore, a ridurre l'impatto dell'obesità e del diabete, a rallentare i segni di invecchiamento del cervello ed a proteggere le vittime di attacco di cuore dalla morte.

Se avete qualunque domande sul contenuto scientifico di questo articolo, chiami prego un consulente di salute di Extension® di vita a 1-866-864-3027.

Riferimenti

  1. BN di Ames. I micronutrienti ottimali ritardano il decadimento mitocondriale e le malattie età-collegate. Sviluppatore invecchiante Mech. 2010 luglio-agosto; 131 (7-8): 473-9.
  2. Se di Noland RC, di Koves TR, di Seiler, et al. insufficienza della carnitina causati tramite la prestazione mitocondriale di compromessi di sovranutrizione ed invecchiare ed il controllo metabolico. Biol chim. di J. 21 agosto 2009; 284(34): 22840-52.
  3. HM di Abdul, Calabrese V, Calvani m., Butterfield DA. da su-regolamento indotto da acetile delle proteine del colpo di calore protegge i neuroni corticali dal amiloide-beta sforzo e neurotossicità ossidativi del peptide 1-42-mediated: implicazioni per il morbo di Alzheimer. Ricerca di J Neurosci. 1° agosto 2006; 84(2): 398-408.
  4. Terman A, Kurz T, Navratil m., Arriaga ea, Brunk UT. Volume d'affari e invecchiamento mitocondriali delle cellule postmitotic longeve: la teoria mitocondriale-lisosomiale di asse di invecchiamento. Segnale di redox di Antioxid. 2010 aprile; 12(4): 503-35.
  5. Parise G, teoria mitocondriale di De Lisio M. di invecchiamento nel sarcopenia relativo all'età umano. Cima Gerontol di Interdiscip. 2010;37:142-56.
  6. Chakrabarti S, Munshi S, Banerjee K, Thakurta IG, Sinha m., MB di Bagh. Disfunzione mitocondriale durante l'invecchiamento del cervello: ruolo dello sforzo e della modulazione ossidativi dal completamento antiossidante. Invecchiamento DIS. 2011 giugno; 2(3): 242-56.
  7. Dutta D, Calvani R, Bernabei R, Leeuwenburgh C, Marzetti E. Contribution di autophagy mitocondriale alterato ad invecchiamento cardiaco: meccanismi ed opportunità terapeutiche. Circ Res. 13 aprile 2012; 110(8): 1125-38.
  8. Maasen JA. Mitocondri, grasso corporeo e diabete di tipo 2: che cosa è il collegamento? Minerva Med. 2008 giugno; 99(3): 241-51.
  9. Wang CH, Wang cc, Wei YH. Disfunzione mitocondriale nell'insensibilità dell'insulina: implicazione del ruolo mitocondriale in diabete di tipo 2. Ann N Y Acad Sci. 2010 luglio; 1201:157-65.
  10. Bernard A, Rigault C, Mazue F, Le Borgne F, completamento della L-carnitina di Demarquoy J. e declino età-collegato di restauro di esercizio fisico in alcune funzioni mitocondriali nel ratto. J Gerontol una biol Sci Med Sci. 2008 ottobre; 63(10): 1027-33.
  11. Tanaka Y, Sasaki R, Fukui F, et al. il completamento della Acetile-L-carnitina ristabilisce i livelli in diminuzione della carnitina del tessuto ed il metabolismo dei lipidi alterato in ratti invecchiati. Ricerca del lipido di J. 2004 aprile; 45(4): 729-35.
  12. Pesce V, Fracasso F, Cassano P, Lezza, Cantatore P, MN di Gadaleta. il completamento della Acetile-L-carnitina ai vecchi ratti parzialmente ritorna il decadimento mitocondriale relativo all'età del muscolo soleo dalla biogenesi mitocondriale proliferatore-attivata peroxisome d'attivazione di gamma coactivator-1alpha-dependent del ricevitore. Ricerca di ringiovanimento. 2010 aprile-giugno; 13 (2-3): 148-51.
  13. Chao HH, Chen CH, Liu JC, Lin JW, Wong chilolitro, TH di Cheng. La L-carnitina attenua dalla la proliferazione indotta Ii dell'angiotensina dei fibroblasti cardiaci: ruolo di inibizione dell'ossidasi di NADPH e della generazione in diminuzione di sphingosine-1-phosphate. Biochimica di J Nutr. 2010 luglio; 21(7): 580-8.
  14. LA di Gomez, brughiera SH, Hagen TM. il completamento della Acetile-L-carnitina inverte il declino relativo all'età in palmitoyltransferase della carnitina 1 attività (CPT1) in mitocondri interfibrillar senza cambiare il contenuto della L-carnitina nel cuore del ratto. Sviluppatore invecchiante Mech. 2012 febbraio-marzo; 133 (2-3): 99-106.
  15. Kobayashi A, Masumura Y, trattamento della L-carnitina di Yamazaki N. per guasto di scompenso cardiaco--studio sperimentale e clinico. Jpn Circ J. 1992 gennaio; 56(1): 86-94.
  16. Bartels GL, Remme WJ, tana Hartog franco, Wielenga RP, Kruijssen DA. Gli effetti antiischemic supplementari di L-propionylcarnitine a lungo termine in pazienti anginosi hanno trattato con la terapia antianginosa convenzionale. Cardiovasc droga Ther. 1995 dicembre; 9(6): 749-53.
  17. Molyneux R, Seymour, Bhandari S. Value della terapia della carnitina nei pazienti sottoposti a dialisi di dialisi renale e degli effetti sulla funzione cardiaca dagli studi sugli animali umani e. Obiettivi della droga di Curr. 2012 febbraio; 13(2): 285-93.
  18. Davini P, Bigalli A, Lamanna F, studio di Boem A. Controlled su efficacia terapeutica della L-carnitina nell'post-infarto. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 1992;18(8):355-65.
  19. Stasi mA, Scioli MG, Arcuri G, et al. Propionyl-L-carnitina migliora il recupero postischemic del flusso sanguigno ed il revascularization arteriogenetic e riduce la produzione mediata del superossido dell'NADPH-ossidasi 4 endoteliali. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2010 marzo; 30(3): 426-35.
  20. Lapi D, Sabatino L, GG di Altobelli, Mondola P, Cimini V, Colantuoni A. Effects di propionyl-L-carnitina sulla lesione di ischemia-riperfusione nella microcircolazione del sacchetto di guancia del criceto. Front Physiol. 2010;1:132.
  21. Gomez-Amores L, accoppia A, Miguel-Carrasco JL, et al. L-carnitina attenua lo sforzo ossidativo in ratti ipertesi. Biochimica di J Nutr. 2007 agosto; 18(8): 533-40.
  22. Alvarez de Sotomayor m., Bueno R, il Perez-Guerrero C, MD di Herrera. Effetto di L-carnitina e di propionyl-L-carnitina sulla funzione endoteliale di piccole arterie mesenteriche da SHR. Ricerca di J Vasc. 2007;44(5):354-64.
  23. de Sotomayor MA, Mingorance C, Rodriguez-Rodriguez R, Marhuenda E, MD di Herrera. l-carnitina ed il suo proponiato: miglioramento della funzione endoteliale in SHR attraverso i meccanismi dismutasi-dipendenti del superossido. Ricerca libera di Radic. 2007 agosto; 41(8): 884-91.
  24. Volek JS, Judelson DA, Silvestre R, et al. effetti del completamento della carnitina su dilatazione flusso-mediata e risposte infiammatorie vascolari ad un pasto ad alta percentuale di grassi in giovani adulti in buona salute. J Cardiol. 15 novembre 2008; 102(10): 1413-7.
  25. Loffredo L, Pignatelli P, Cangemi R, et al. squilibrio fra la generazione dell'ossido di azoto e lo sforzo ossidativo in pazienti con la malattia arteriosa periferica: effetto di un trattamento antiossidante. J Vasc Surg. 2006 settembre; 44(3): 525-30.
  26. Csiky B, Nyul Z, Toth G, et al. completamento della L-carnitina e adipokines in pazienti con la malattia renale di stadio finale su emodialisi regolare. Diabete di Exp Clin Endocrinol. 2010 novembre; 118(10): 735-40.
  27. Hakeshzadeh F, Tabibi H, Ahmadinejad m., Malakoutian T, Hedayati M. Effects del supplemento della L-carnitina su coagulazione e su anticoagulazione del plasma scompone nei pazienti di emodialisi. Ren Fail. 2010;32(9):1109-14.
  28. Sakurabayashi T, Miyazaki S, Yuasa Y, et al. il completamento della L-carnitina fa diminuire la massa ventricolare sinistra in pazienti che subiscono l'emodialisi. Circ J. 2008 giugno; 72(6): 926-31.
  29. Keller VA, Toporoff B, RM di Raziano, Pigott JD, macina la nl. Il completamento della carnitina migliora la funzione del miocardio nei cuori dai ratti diabetici e euglycemic ischemici. Ann Thorac Surg. 1998 novembre; 66(5): 1600-3.
  30. Mingorance C, Duluc L, Chalopin m., et al. Propionyl-L-carnitina corregge le alterazioni metaboliche e cardiovascolari da in topi obesi indotti da dieta e migliora l'attività a catena respiratoria del fegato. PLoS uno. 2012; 7(3): e34268.
  31. Mingorance C, Rodriguez-Rodriguez R, Justo ml, MD di Herrera, de Sotomayor MA. Effetti farmacologici ed applicazioni cliniche di propionyl-L-carnitina. Rev. 2011 di Nutr maggio; 69(5): 279-90.
  32. KA di Amin, Nagy mA. Effetto di carnitina e dell'estratto di erbe della miscela su obesità indotta dalla dieta ad alta percentuale di grassi in ratti. Diabetol Metab Syndr. 2009;1(1):17.
  33. Mangou A, Grammatikopoulou MG, Mirkopoulou D, Sailer N, Kotzamanidis C, Tsigga M. Associations fra qualità di dieta, stato di salute e le complicazioni diabetiche in pazienti con il diabete di tipo 2 e l'obesità del comorbid. Endocrinol Nutr. 2012 febbraio; 59(2): 109-16.
  34. Mingorance C, Gonzalez del Pozo M, Dolores Herrera m., il completamento di Alvarez de Sotomayor M. Oral di propionyl-l-carnitina riduce il peso corporeo e l'iperinsulinemia nei ratti obesi di Zucker. Br J Nutr. 2009 ottobre; 102(8): 1145-53.
  35. Ringseis R, Keller J, Eder K. Role di carnitina nel regolamento di omeostasi del glucosio e della sensibilità dell'insulina: prova da in vivo e studi in vitro con il completamento della carnitina e la carenza della carnitina. EUR J Nutr. 2012 febbraio; 51(1): 1-18.
  36. Effetto di Wutzke KD, di Lorenz H. The di l-carnitina su ossidazione grassa, volume d'affari della proteina e composizione corporea negli oggetti leggermente di peso eccessivo. Metabolismo. 2004 agosto; 53(8): 1002-6.
  37. Malaguarnera m., Cammalleri L, mp di Gargante, Vacante m., Colonna V, il trattamento di Motta M.L-Carnitina riduce la severità di affaticamento fisico e mentale ed aumenta le funzioni conoscitive in centenari: un test clinico randomizzato e controllato. J Clin Nutr. 2007 dicembre; 86(6): 1738-44.
  38. Kang JS, settimana di Lee, settimana di Yoon, et al. Una combinazione di estratto dell'uva, di estratto del tè verde e di L-carnitina migliora dall'l'obesità indotta da dieta ad alta percentuale di grassi, l'iperlipidemia e l'affezione epatica grassa analcolica in topi. Ricerca di Phytother. 2011 dicembre; 25(12): 1789-95.
  39. Xia Y, Li Q, Zhong W, Dong J, Wang Z, L-carnitina di Wang C. ha migliorato il fegato grasso nel tipo di alto-caloria diet/STZ-induced - 2 topi diabetici migliorando la funzione mitocondriale. Diabetol Metab Syndr. 2011;3:31.
  40. La restrizione di Molfino A, di Cascino A, di Conte C, di Ramaccini C, di Rossi Fanelli F, di Laviano A. Caloric e l'amministrazione della L-carnitina migliora la sensibilità dell'insulina in pazienti con il metabolismo alterato del glucosio. JPEN J Parenter Nutr enterale. 2010 maggio-giugno; 34(3): 295-9.
  41. Lohninger A, Radler U, Jinniate S, et al. relazione fra carnitina, acidi grassi e insulino-resistenza. Gynakol Geburtshilfliche Rundsch. 2009;49(4):230-5.
  42. Deviazione standard di Galloway, Craig TP, Cleland SJ. Effetti del completamento orale della L-carnitina sugli indici di sensibilità dell'insulina in risposta a glucosio che si alimenta maschi magri e di peso eccessivo/obesi. Aminoacidi. 2011 luglio; 41(2): 507-15.
  43. JO dei ruscelli, il terzo, Yesavage JA, Carta A, L-carnitina di Bravi D. Acetyl rallenta il declino in più giovani pazienti con il morbo di Alzheimer: un rianalisi di una prova alla cieca, studio controllato con placebo facendo uso dell'approccio trilineare. Int Psychogeriatr. 1998 giugno; 10(2): 193-203.
  44. SI di Gavrilova, Kalyn Ia B, Kolykhalov IV, Roshchina SE, ND di Selezneva. Acetile-L-carnitina (carnicetine) nel trattamento delle fasi iniziali di morbo di Alzheimer e di demenza vascolare. Zh Nevrol Psikhiatr Im S S Korsakova. 2011;111(9):16-22.
  45. Montgomery SA, Thal LJ, Amrein R. Meta-analysis di doppi test clinici controllati randomizzati ciechi di acetile-L-carnitina contro placebo nel trattamento di danno conoscitivo delicato e del morbo di Alzheimer delicato. Int Clin Psychopharmacol. 2003 marzo; 18(2): 61-71.
  46. Bianchetti A, Rozzini R, Trabucchi M. Effects di acetile-L-carnitina nei pazienti del morbo di Alzheimer insensibili agli inibitori dell'acetilcolinesterasi. Curr Med Res Opin. 2003;19(4):350-3.
  47. Zhou P, Chen Z, Zhao N, et al. Acetile-L-carnitina attenua dalle le anomalie istopatologiche e comportamentistiche Alzheimer del tipo di indotte da omocisteina. Ricerca di ringiovanimento. 2011 dicembre; 14(6): 669-79.
  48. Yin YY, Liu H, Cong XB, et al. Acetile-L-carnitina attenua l'iperfosforilazione di tau indotta acido okadaic ed il danno spaziale di memoria in ratti. J Alzheimers DIS. 2010;19(2):735-46.
  49. Jiang X, tian Q, Wang Y, et al. Acetile-L-carnitina migliora i deficit spaziali di memoria indotti tramite inibizione di chinasi phosphoinositol-3 e di chinasi proteica C. J Neurochem. 2011 settembre; 118(5): 864-78.
  50. Salvioli G, trattamento dell'L-acetilcarnitina di Neri M. del declino mentale negli anziani. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 1994;20(4):169-76.
  51. BN di Ames, Liu J. Delaying il decadimento mitocondriale di invecchiamento con l'acetilcarnitina. Ann N Y Acad Sci. 2004 novembre; 1033:108-16.
  52. Cha YS. Effetti di L-carnitina su obesità, diabete e come aiuto ergogenic. L'Asia Pac J Clin Nutr. 2008; 17 supplementi 1:306-8.
  53. Malaguarnera m., mp di Gargante, Cristaldi E, et al. trattamento della L-carnitina dell'acetile (ALC) in pazienti anziani con affaticamento. Arco Gerontol Geriatr. 2008 marzo-aprile; 46(2): 181-90.
  54. Soczynska JK, Kennedy SH, CS del cibo, Woldeyohannes UFF, Konarski JZ, McIntyre RS. Acetile-L-carnitina ed acido alfa-lipoico: agenti neurotherapeutic possibili per i disturbi dell'umore? Droghe di Opin Investig dell'esperto. 2008 giugno; 17(6): 827-43.
  55. Geier DA, Kern JK, Davis G, et al. Una prova alla cieca futura, test clinico randomizzato del levocarnitine per trattare i disordini di spettro di autismo. Med Sci Monit. 2011 giugno; 17(6): PI15-23.
  56. CA di Tuyama, Chang CY. Affezione epatica grassa non alcolica. Diabete di J. 4 maggio 2012.
  57. Malaguarnera m., Vacante m., Giordano m., et al. terapia orale della acetile-L-carnitina riduce l'affaticamento in encefalopatia epatica evidente: un randomizzato, prova alla cieca, studio controllato con placebo. J Clin Nutr. 2011 aprile; 93(4): 799-808.
  58. Malaguarnera m., Vacante m., Motta m., et al. Acetile-L-carnitina migliora le funzioni conoscitive in encefalopatia epatica severa: un test clinico randomizzato e controllato. Metab Brain Dis. 2011 dicembre; 26(4): 281-9.
  59. Malaguarnera m., Bella R, Vacante m., et al. Acetile-L-carnitina riduce la depressione e migliora la qualità della vita in pazienti con l'encefalopatia epatica minima. Scand J Gastroenterol. 2011 giugno; 46(6): 750-9.
  60. Vinci E, Rampello E, Zanoli L, Oreste G, Pistone G, carnitina di Malaguarnera M. Serum livella in pazienti con cachessia tumorale. Med dell'interno di EUR J. 2005 ottobre; 16(6): 419-23.
  61. L-carnitina di Silverio R, di Laviano A, di Rossi Fanelli F, di Seelaender M. e cachessia del cancro: Aspetti clinici e sperimentali. Muscolo di Sarcopenia della cachessia di J. 2011 marzo; 2(1): 37-44.
  62. Cachessia di Szefel J, di Kruszewski WJ, di Ciesielski m., et al. della L-carnitina e del cancro. I. distribuzione della L-carnitina e disordini metabolici nella cachessia del cancro. Rappresentante di Oncol. 2012 luglio; 28(1): 319-23.
  63. Malaguarnera m., Risino C, mp di Gargante, et al. diminuzione della carnitina del siero livella in pazienti con o senza la cachessia gastrointestinale del cancro. Mondo J Gastroenterol. 28 luglio 2006; 12(28): 4541-5.
  64. Cachessia di Szefel J, di Kruszewski WJ, di Ciesielski m., et al. della L-carnitina e del cancro. II. Effetti dell'emulsione del lipido utilizzati nella nutrizione parenterale totale sui parametri del hemostasis e dello stato infiammatorio nella carenza della L-carnitina in miociti. Rappresentante di Oncol. 2012 luglio; 28(1): 324-9.
  65. Liu S, Wu HJ, Zhang ZQ, et al. L-carnitina migliora la cachessia del cancro in topi regolando l'espressione e l'attività della transferasi di palmityl della carnitina. Biol Ther del Cancro. 15 luglio 2011; 12(2): 125-30.
  66. Busquets S, Serpe R, Toledo m., et al. l-carnitina: Un supplemento adeguato per una terapia dispreco multi-mirata a nel cancro. Clin Nutr. 18 maggio 2012.
  67. Maccio A, Madeddu C, Gramignano G, et al. Un test clinico randomizzato di fase III di un trattamento combinato per cachessia in pazienti con i cancri ginecologici: valutazione dell'impatto sui profili e sulla qualità della vita metabolici ed infiammatori. Gynecol Oncol. 2012 marzo; 124(3): 417-25.
  68. Laviano A, Molfino A, Seelaender m., et al. amministrazione della carnitina riduce i livelli di citochina, migliora l'ingestione di cibo e migliora la composizione corporea nei ratti del tumore-cuscinetto. Il Cancro investe. 2011 dicembre; 29(10): 696-700.
  69. Scafidi S, Fiskum G, Lindauer SL, et al. metabolismo di acetile-L-carnitina per energia e la sintesi del neurotrasmettitore nel cervello acerbo del ratto. J Neurochem. 2010 agosto; 114(3): 820-31.
  70. Taglialatela G, Navarra D, Olivi A, et al. conseguenza di Neurite in cellule PC12 stimolate dall'amide dell'arginina della acetile-L-carnitina. Ricerca di Neurochem. 1995 gennaio; 20(1): 1-9.
  71. Jacobs PL, Goldstein ER, Blackburn W, Orem I, Hughes JJ. La Propionyl-L-carnitina della glicina produce le caratteristiche operative anaerobiche migliorate con accumulazione riduttrice del lattato in maschi formati la resistenza. Sport Nutr di J Int Soc. 2009;6:9.
  72. Il PE dell'ottone, Adler la S, Sietsema KE, Hiatt WR, Orlando l', L-carnitina di Amato A. Intravenous aumenta la carnitina del plasma, riduce l'affaticamento e può conservare la capacità di esercizio nei pazienti di emodialisi. Rene DIS di J. 2001 maggio; 37(5): 1018-28.
  73. Sforzo ossidativo di Sachan DS, di Hongu N, di Johnsen M. Decreasing con colina e carnitina in donne. J Coll Nutr. 2005 giugno; 24(3): 172-6.
  74. Dutta A, Ray K, Singh VK, tini P, SN di Singh, SB di Singh. il completamento della L-carnitina attenua dallo lo sforzo ossidativo indotto da ipossia intermittente e ritarda l'affaticamento del muscolo in ratti. Exp Physiol. 2008 ottobre; 93(10): 1139-46.
  75. Bloomer RJ, Smith WA. Sforzo ossidativo in risposta a prova aerobica ed anaerobica di potere: influenza di addestramento di esercizio e del completamento della carnitina. Med di sport di ricerca. 2009 gennaio-marzo; 17(1): 1-16.
  76. Fatouros IG, Douroudos I, Panagoutsos S, et al. effetti di L-carnitina sulle risposte ossidative di sforzo in pazienti con la malattia renale. Med Sci Sports Exerc. 2010 ottobre; 42(10): 1809-18.
  77. Siktar E, Ekinci D, Beydemir S, Gulcin I, ruolo di Gunay M. Protective del completamento della L-carnitina contro l'esercizio esauriente ha indotto lo sforzo ossidativo in ratti. EUR J Pharmacol. 15 ottobre 2011; 668(3): 407-13.
  78. JY noioso, Kraemer WJ, Volek JS, et al. il completamento del l-tartrato della l-carnitina colpisce favorevole gli indicatori biochimici del recupero da sforzo fisico in uomini ed in donne di mezza età. Metabolismo. 2010 agosto; 59(8): 1190-9.
  79. Panjwani U, Thakur L, Anand JP, et al. effetto del completamento della L-carnitina sull'esercizio di resistenza in normobaric/in normoxic ed in ipobarico/condizioni di ipossia. La regione selvaggia circonda il Med. Caduta 2007; 18(3): 169-76.
  80. Vasto EM, Maughan RJ, deviazione standard di Galloway. Effetti di intensità di esercizio e di disponibilità alterata del substrato sulle risposte cardiovascolari e metaboliche all'esercizio fisico dopo il completamento orale della carnitina in atleti. Sport Nutr Exerc Metab di Int J. 2011 ottobre; 21(5): 385-97.
  81. Eder K, Felgner J, Becker K, Kluge H. Free e concentrazioni della carnitina di totale nel plasma del maiale dopo ingestione orale di vari composti di Lcarnitine. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 2005 gennaio; 75(1): 3-9.
  82. JY noioso, Kraemer WJ, Volek JS, et al. il completamento del l-tartrato della l-carnitina colpisce favorevole gli indicatori biochimici del recupero da sforzo fisico in uomini ed in donne di mezza età. Metabolismo. 2010 agosto; 59(8): 1190-9.