Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Prolungamento della vita rivista marzo 2013
Nelle notizie 

Popolazione bevente dei benefici del tè più vecchia

Metà di uomo di età con caffè a casa

Il giornale britannico di nutrizione ha pubblicato i risultati dei ricercatori a Duke University in Nord Carolina di un effetto benefico per il consumo del tè fra gli individui più anziani che risiedono in China.*

Danan Gu ed i soci hanno analizzato i dati da 13.429 uomini e 19.177 donne hanno invecchiato 65 anni e più vecchio chi ha partecipato all'indagine longitudinale cinese di longevità di salute.  Le interviste dell'oggetto hanno fornito i dati su frequenza del consumo del tè e di altri dati.  Bere del tè non è stato categorizzato quasi giornalmente, a volte (due - quattro volte alla settimana), o raramente o mai come quotidiano o. 

Fra gli uomini, coloro che ha riferito a tè bevente quasi ogni giorno hanno avuti fino ad un massimo di 20% più a basso rischio della morte in confronto agli uomini che hanno bevuto raramente la bevanda.  La frequenza dell'assunzione del tè non è sembrato avere un effetto sulla mortalità fra le donne in questo studio.  Tuttavia, gli autori hanno notato che per entrambi i sessi, l'alta frequenza del consumo del tè fa diminuire il rischio di danno conoscitivo, di deficit cumulativi di salute, di malattia cardiovascolare e di inabilità nell'autosufficienza.

La nota del redattore:  Nella loro discussione, gli autori suggeriscono che il più alta prevalenza di fumo fra gli uomini cinesi più anziani in confronto alle donne potrebbe rendere gli effetti protettivi di tè più notevoli in questo gruppo.

— D. Tintura

Riferimento

* Br J Nutr. 2012 novembre; 108(9) 1686-97.

L'esame trova la riduzione della carie dentaria in collaborazione con la vitamina D aumentata

Rappresentazione del dentista come pulire i denti

Un'emissione recente degli esami di nutrizione del giornale ha pubblicato un articolo dal Dott. Philippe Hujoel dell'università di Washington a Seattle, che ha trovato un'associazione fra la vitamina D aumentata ed ha ridotto la carie dentaria in children.*

Per il suo esame, il Dott. Hujoel ha selezionato 24 test clinici controllati compreso complessivamente 2.827 bambini fra le età di 2 e 16 anni. La vitamina D è stata aumentata dal completamento con il vitamina D2, il vitamina D3, l'olio di fegato di merluzzo, o la luce ultravioletta.  Il periodo mediano di seguito era di 12 mesi, durante cui la carie dentaria è stata quantificata dal numero di nuova carie dentale che ha accaduto.

In un'analisi riunita degli oggetti, la carie dentaria è stata ridotta di 47% in bambini dati la vitamina D in confronto a coloro che non la ha ricevuta.  Nessuna differenza significativa è stata osservata fra il vitamina D2, il vitamina D3 e l'esposizione della luce ultravioletta. 

La nota del redattore:  Il Dott. Hujoel ha osservato che l'incidenza della carie dentale in bambini piccoli è sull'aumento in un momento in cui i livelli di vitamina D stanno diminuendo.  “Se questo è più di appena una coincidenza è aperta al dibattito,„ ha detto. “Nel frattempo, le donne incinte o le giovani madri possono arrecare pochi danni rend contoere che la vitamina D è essenziale alla salute della loro prole. La vitamina D conduce ai denti ed alle ossa che sono mineralizzati meglio.„

— D. Tintura

Riferimento

* Rev. 2012 di Nutr dicembre.

L'indice di massa corporea può essere migliore preannunciatore della malattia cardiovascolare che il colesterolo nel siero

Una lettera della ricerca pubblicata negli archivi di medicina interna suggerisce che l'indice di massa corporea (BMI) potrebbe essere un migliore preannunciatore dello sviluppo della malattia cardiovascolare che il colesterolo nel siero levels.* (indice di massa corporea è calcolato dividendo il peso nei chilogrammi da altezza in metri quadrati.) 

David Faeh, il MD, il MPH ed i suoi soci all'università di Zurigo hanno analizzato i dati da 17.791 uomini e donna che hanno partecipato ad un'iniziativa di promozione della salute della comunità.  In fino a 31,2 anni di seguito, 2.170 uomini e 1.761 donna sono morto, fra cui 749 e 630 morti erano attribuibili alla malattia cardiovascolare. 

Il Dott. Faeh e colleghi ha calcolato i modelli di rischio di dieci anni della malattia cardiovascolare mortale facendo uso del colesterolo nel siero totale o dei valori di indice di massa corporea.  Hanno trovato che il modello di BMI potrebbe discriminare meglio fra le persone al rischio basso ed alto della malattia cardiovascolare. 

La nota del redattore:  Sebbene non sia un indicatore infallibile di un peso corporeo sano o non sano dell'individuo, BMI può essere utile negli studi che esaminano tantissima gente, quale lo studio corrente.  Mentre i risultati dello studio non devono essere interpretati come negazione di importanza relativa dei livelli di colesterolo nello sviluppo della malattia cardiaca, gli autori rilevano che i modelli premonitori della malattia cardiovascolare tradizionale quale il punteggio di rischio di Framingham non riescono a prendere BMI in considerazione.

— D. Tintura

Riferimento

* Med dell'interno dell'arco. 2012;172(22):1766-68.

Le mele possono aiutare il colesterolo più basso

Concetto di attacco di cuore

La prova suggerisce quel consumo di mela, o le sue componenti bioactive, modula il metabolismo dei lipidi e riduce la produzione delle molecole proinflammatory. Un articolo recente nel giornale dell'accademia di nutrizione e della dietetica ha cercato di studiare questo evidence.*

Una prova è stata progettata che comprende cento sessanta postmenopausali qualificati da maggior Tallahassee, FL, area durante il 2007-2009 chi sono stati assegnati a caso ad uno di due gruppi: mela secca (g/giorno 75) o prugna secca (controllo comparativo). I campioni di sangue di digiuno sono stati raccolti 3, 6 e 12 ai mesi della linea di base, per misurare i vari parametri. Il richiamo di attività fisica ed il richiamo dietetico di sette giorni inoltre sono stati ottenuti.

Nel corso dello studio, non c'erano differenze significative fra la mela secca ed hanno asciugato i gruppi della prugna nell'alterazione dei livelli del siero di colesteroli atherogenic eccetto colesterolo totale a 6 mesi. Tuttavia, quando all'interno del trattamento i confronti di gruppo sono fatti, un consumo 75 di mela secca g (circa due mele di medie dimensioni) può abbassare significativamente i livelli di colesterolo atherogenic fin da 3 mesi. Ancora, il consumo di mela secca e la prugna secca sono utili alle sanità in termini di proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti.

— M. Richmond

Riferimento

Dieta di Acad Nutr del *J. 2012 agosto; 112(8): 1158-68.

La meta-analisi afferma il beneficio per il completamento CoQ10 in infarto

I risultati di una meta-analisi hanno pubblicato nel giornale americano di nutrizione clinica indicano che completando con il coenzima Q10 (CoQ10) è associato con un miglioramento nella frazione di espulsione negli uomini ed in donne con guasto di scompenso cardiaco.1

I colleghi a Tulane University hanno selezionato 13 randomizzati, prove controllate che comprendono il completamento CoQ10 che ha riferito la frazione di espulsione o la classificazione funzionale di associazione del cuore di New York (NYHA) dei pazienti di guasto di scompenso cardiaco (che classifica le dimensioni della malattia su una scala di I-IV). Le dosi del coenzima Q10 hanno variato da 60 a 300 mg/giorno, che sono stati dati per 4 - 28 settimane.

L'analisi riunita di complessivamente 395 partecipanti ha trovato un aumento netto medio in una frazione di espulsione di 3,67% fra quelle completata con CoQ10 in confronto ai gruppi di controllo. Classificazione di associazione del cuore di New York fra gli oggetti di CoQ10-supplemented anche migliori leggermente, sebbene i ricercatori non la considerino significativa.

La ricerca clinica dal cardiologo Peter Langsjoen nel 2008 ha trovato che la frazione di espulsione potrebbe essere amplificata 24% - 45% (più alta la percentuale, il migliore) facendo uso di 450 mg/giorno della forma di ubiquinol di CoQ10 sui pazienti di guasto di scompenso cardiaco.2

La nota del redattore:  Il guasto di scompenso cardiaco accade quando il cuore non riesce a pompare in un modo efficiente. La circostanza è valutata misurando la frazione di espulsione, che rappresenta la frazione di sangue pompata dai ventricoli di un cuore ogni volta che si contrae.

— D. Tintura

Riferimento

1. J Clin Nutr. 5 dicembre 2012.
2. Simposio annuale dell'internazionale CoQ10 di Langsjoen P. quinto. Kobe, Giappone: Dal 9-12 novembre 2007.

Il completamento di vitamina D migliora il risultato negli uomini con carcinoma della prostata a basso rischio

Donna senior che spinge marito in sedia a rotelle

Un articolo ha pubblicato nel giornale dell'endocrinologia clinica & il metabolismo riferisce i risultati di una prova condotta dai ricercatori all'università di Carolina del Sud medica che ha rivelato un beneficio per il complemento con la vitamina D fra gli uomini di cui il carcinoma della prostata era ad a basso rischio di progressione in un form.* più aggressivo 

La prova ha incluso 48 afroamericani e gli uomini caucasici con carcinoma della prostata a basso rischio che ha ricevuto 4.000 vitamina D3 di IU per un anno.  Le biopsie della prostata sono state condotte prima e dopo il periodo del trattamento.   Diciannove uomini diagnosticati con carcinoma della prostata che ha subito le biopsie ad un simile intervallo hanno servito da comandi. 

Della vitamina gli oggetti D-trattati, 55% hanno avuti meno centri cancerogeni nel loro tessuto biopsiato o hanno migliorato i punteggi di Gleason (che valutano la prognosi dei tumori cancerogeni della prostata) alla conclusione della prova.  Al contrario, la progressione si è presentata in 63% degli uomini nel gruppo di controllo non trattato. 

La nota del redattore: Gli uomini con carcinoma della prostata a basso rischio ricevono frequentemente il monitoraggio regolare, rispetto a subire la chirurgia o la radiazione che possono causare gli effetti indesiderati quale l'incontinenza urinaria. 

— D. Tintura

Riferimento

* J Clin Endocrinol Metab. 2012 luglio; 97(7): 2315-24.

Livelli riduttori CoQ10 connessi con risultato neurologico difficile e maggior il rischio di morte che seguono arresto cardiaco

La rianimazione del giornale ha pubblicato i risultati degli studi intrapresi dai ricercatori a Beth Israel Deaconess Medical Center che ha trovato una riduzione in coenzima Q10 (CoQ10) fra i pazienti che sono morto mentre ospedalizzati a seguito della rianimazione che segue arrest.* cardiaco

Lo studio ha compreso 23 pazienti di post-arresto e 16 comandi sani.  I campioni di sangue si sono verificati 24 ore dopo che il ritorno di circolazione spontanea nel gruppo di arresto cardiaco è stato analizzato per plasma CoQ10 e gli indicatori di infiammazione ed è stato confrontato ai valori ottenuti dagli oggetti di controllo.  La funzione neurologica fra i superstiti di arresto cardiaco è stata valutata a scarico dell'ospedale.  

I valori del coenzima Q10 fra i pazienti di arresto cardiaco hanno fatto la media di meno che la metà di quelli degli individui sani.  I pazienti che sono sopravvissuto a hanno avuti livelli CoQ10 che erano quasi due volte quello di coloro che è morto durante l'ospedalizzazione.  Le simili differenze sono state osservate quando quelle con buon risultato neurologico sono state confrontate a quelle di cui il risultato neurologico era povero.

La nota del redattore: Arresto cardiaco, che accade quando il cuore smette improvvisamente di pompare, colpisce i 350.000 individui stimati ogni anno negli Stati Uniti, con conseguente incidenza significativa della morte e della lesione neurologica.

— D. Tintura

Riferimento

* Rianimazione. 2012 agosto; 83(8): 991-5.

Telomeri più lunghi collegati a mangiare meno grasso, più frutta e verdure

le donne hanno tagliato una paprica

Una diminuzione di lunghezza del telomero, che è stata collegata con le malattie relative all'età compreso la malattia cardiaca, è stata trovata in uno studio recente da associare con un'assunzione riduttrice delle verdure in donne e frutta negli uomini. Gli uomini inoltre hanno avvertito una diminuzione nella lunghezza media del telomero in collaborazione con una maggior assunzione di grasso, specialmente burro.  Lo studio è stato riferito nel giornale europeo di nutrizione clinica. * 

I ricercatori hanno misurato la lunghezza bianca del telomero del globulo in 1.942 uomini e donne.  Le risposte di questionario sono state analizzate per l'assunzione dei grassi, della frutta e delle verdure.  Il più alti consumo di grassi come pure grasso saturo totali sono stati associati con i più brevi telomeri negli uomini, ma non le donne, tuttavia, monoinsaturo ed i grassi polinsaturi non sono stati associati con la lunghezza del telomero in qualsiasi genere.  Consumando più burro è stato associato con la più breve lunghezza del telomero fra gli uomini.  Le donne che hanno mangiato più verdure ed uomini che hanno consumato più frutta hanno avute telomeri più lunghi. 

La nota del redattore:  I telomeri sono pezzi di DNA all'estremità dei cromosomi che accorciano con invecchiamento cellulare. La lunghezza del telomero è stata suggerita come indicatore per invecchiamento biologico, il rischio della malattia cronica e la mortalità prematura. Gli autori rilevano che l'aumento nell'infiammazione e nello sforzo ossidativo connessi con l'assunzione aumentata del grasso saturo potrebbe spiegare l'effetto contrario sulla lunghezza del telomero osservata in questo studio.  Tuttavia, la frutta e le verdure sono ricche in antiossidanti, in grado di contribuire a proteggere i telomeri. 

— D. Tintura

Riferimento

* EUR J Clin Nutr. 2012 dicembre; 66(12): 1290-4.

Il completamento Omega-3 migliora la memoria di lavoro in giovani adulti

sangue dentro un'arteria

Il giornale PLOS uno ha pubblicato recentemente un articolo che rivela un beneficio per il completamento con gli uomini degli acidi grassi omega-3 e women.*

L'università di ricercatori di Pittsburgh principali da Rajesh Narendran del dipartimento della radiologia ha verificato gli effetti di un supplemento che fornisce acido docosaesaenoico di mg 930 l'acido eicosapentanoico di mg (EPA) e 750 (DHA) in 11 uomini e donna fra le età di 18 e di 25. La valutazione della memoria di lavoro, la rappresentazione di tomografia a emissione di positroni (PET) del cervello e le prove per i livelli dell'acido grasso del globulo rosso sono state effettuate prima e dopo il periodo di sei mesi del trattamento.

I partecipanti hanno avvertito un aumento nei livelli dell'acido grasso del plasma omega-3 ed il miglioramento nella memoria di lavoro alla fine di sei mesi.

La nota del redattore: “Che cosa era particolarmente interessante circa la prova del n-back di presupplementation era che ha correlato positivamente con plasma omega-3,„ Bita Moghaddam osservata, di cui il laboratorio ha condotto la ricerca. “Questo significa che il omega-3s che stavano ottenendo dalla loro dieta correlata già positivamente con la loro memoria di lavoro.„

— D. Tintura

Riferimento

* PLoS uno. 2012; 7(10): e46832.

Conversazione sana con Dott. Mike Smith dei prima del prolungamento della vita!

Dott. Mike Smith

Non vorrete mancare un singolo episodio della conversazione sana. Ospitato dallo specialista senior di scienza della salute del prolungamento della vita, Michael Smith, MD, questa nuova manifestazione di un'ora caratterizza le informazioni di salute ultime, le notizie globali di salute, le terapie innovarici e così tanto il più.

Noto ai suoi fan votati come “Dott. Mike, il medico di campagna con un'istruzione della città,„ si specializza nella presentazione degli argomenti complessi di salute – sia diabete, le emicranie, o la sensibilità dell'alimento – in un chiaro, modo colloquiale.

Ogni settimana, accoglierà favorevolmente gli esperti informati ed i leader d'opinione influenti nei campi di salute, del benessere, della forma fisica e della medicina. Imparerete qualche cosa di nuovo con ogni manifestazione. E la migliore parte è voi potrà aderire la conversazione. Così tenga le vostre domande pratiche, sia sicuro di ascoltare… e chiamare dentro! È notizie che di salute potete usare!

Sintonizzi dentro alla conversazione sana ogni mercoledì alla 1 del pomeriggio su WWNN-AM, 1470 in Florida del sud. O ascolti in in tensione su www.wwnnradio.com.