Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 1995

Come la melatonina combatte l'invecchiamento

L'Ideas e l'esperienza clinica del dottore aprente la strada

Da Saul Kent Founder, fondamento del prolungamento della vita

Nel della metà del 1960 s--nei miei inizi come immortalist--Ho incontrato un giovane scienziato nominato Paul Segall che aveva deciso di dedicare la sua vita alla ricerca per estendere la portata di vita umana. Paul era il primo scienziato che avevo incontrato mai chi ha avuto fiducia che i metodi sicuri ed efficaci per controllare il processo di invecchiamento sarebbero stati sviluppati.

immagine Quando, il fuoco di Paul era sugli esperimenti dal Dott. Richard Gordon al Monsanto Chemical Company, in cui la durata di entrambi i polli e ratti era stata estesa radicalmente alimentando loro una dieta carente in triptofano dell'aminoacido. Questi esperimenti erano una variazione degli esperimenti di rottura al suolo della restrizione dell'alimento in primo luogo eseguiti dal Dott. Clive McCay a Cornell University.

Paul è stato affascinato da un piccolo, organo misterioso al centro del cervello chiamato la ghiandola pineale, che ha creduto è stato coinvolgere nell'invecchiamento in un certo modo importante. Ciò era poco tempo dopo che fosse stato scoperto che la ghiandola pineale secerne un ormone chiamato melatonina, che governa i ritmi circadiani che ci aiutano a adattarsi a cambiare le condizioni ambientali.

Una bomba a orologeria biologica

Paul ha creduto che il corpo umano fosse una bomba a orologeria biologica con un meccanismo intrinseco dell'orologio che ci induce per svilupparsi vecchi, soffrire e morire con precisione. Ha preveduto un orologio geneticamente risoluto controllato all'interno del cervello con l'azione dei neurotrasmettitori, degli ormoni e degli enzimi del nostro sistema neuroendocrino.

Nella visione di Paul, il ticchettio di questo orologio è espresso attraverso i meccanismi della sincronizzazione che ci inducono a passare approssimativamente attraverso la crescita, la pubertà e la menopausa allo stesso tempo nella durata e dal deterioramento progressivo delle nostri cellule ed organi, conducente inesorabilmente all'inabilità, al decrepitude, alla malattia degenerante ed alla morte!

Research di Dott. Segall

Il Dott. Segall ha acceso (negli anni 70) esplorare il potenziale di estensione della durata degli esperimenti della privazione del triptofano (t) nei ratti del laboratorio all'università di California a Berkeley. Ha trovato che i ratti di t erano animali normalmente alimentati più giovanili e più lungamente più vivi e che la loro gioventù estesa potrebbe essere indicata dalla loro capacità migliore di adattarsi ai vari tipi di sforzi, quale nuoto in acqua fredda.

L'illustrazione più drammatica di prolungamento della gioventù in triptofano ha privato i ratti che hanno uscito dal lavoro di Segall erano l'individuazione che (28 mesi dell'età) i ratti femminili vecchi di t potevano dare alla luce alla prole normale alle età avanzate, comparabile ad una donna di 70 anni che dà alla luce ad un bambino in buona salute.

Nell'eseguire i suoi esperimenti di t, Paul ha esplorato i cambiamenti nei livelli del neurotrasmettitore del cervello nei suoi animali da esperimento, ma mai non ancora ha messo a fuoco sulla ghiandola pineale, che lo aveva affascinato negli anni 60.

Negli anni 80, Paul ha rivolto la sua attenzione all'animazione sospesa ed ha cominciato ad eseguire gli esperimenti di bassa temperatura in criceti ed i cani attraverso una società hanno chiamato le scienze di Cryomedical. Paul ed i suoi colleghi scienziati presto hanno lasciato Cryomedical per formare una nuova società chiamata BioTime, che ha esteso questo lavoro ai primati non umani (babbuini). BioTime ora è una società pubblica che cerca di applicare la sua ricerca all'ipotermia clinica in esseri umani.

Melatonina di Dott. Rozencwaig Focuses On

Intorno al Dott. di tempo Segall stava perdendo l'interesse nella ghiandola pineale, un medico canadese aprente la strada sotto il nome di Roman Rozencwaig stava cominciando a concentrare la sua attenzione su melatonina, l'ormone primario secernuto dalla ghiandola pineale.

immagine Il Dott. Rozencwaig nasceva a Odessa in URSS nel 1946. Si è mosso nel Canada all'età di 14. Più successivamente ha ottenuto la sua laurea medica dall'università McGill a Montreal, in cui ha cominciato gli esperimenti, che lo hanno condotto alla realizzazione, nel della metà del 1980 s, che la melatonina gioca un ruolo critico nell'invecchiamento e le malattie connesse con invecchiamento.

Nel 1987, il Dott. Rozencwaig (con B.R. Grad e J. Ochoa) ha pubblicato una carta seminale nelle ipotesi mediche (volume 23, pgs. 337-352), in cui ha espresso la sua teoria che lo svuotamento progressivo di melatonina con l'età d'avanzamento è una causa primaria di invecchiamento e delle malattie relative all'età quali
la malattia cardiaca, il colpo, il cancroed il morbo di Alzheimer.

Nel 1987, il Dott. Rozencwaig ha cominciato a curare i pazienti con melatonina (come pure una droga con i simili effetti ha chiamato Periactin. Il Dott. Rozencwaig ricorda quello:

“Come medico, I in primo luogo ha usato la melatonina nel 1987 su un paziente con il cancro polmonare che aveva ricevuto tutte le terapie standard prima dell'uso di melatonina. Oggi, il paziente è bene, la sua metastasi è scomparso e sta conducendo una vita normale. Da allora molti dei miei pazienti hanno tratto giovamento da melatonina e la ho usata per vari termini con considerevole successo. La medicina della corrente principale ora sta cominciando soltanto ad apprezzare il suo valore nel trattamento delle circostanze varie.„
Per la mia pratica, certamente ha aperto una nuova vista nella sanità e nel ringiovanimento.„

Come colpire del fulmine

Lo slancio per uso del Dott. Rozencwaig di melatonina nella pratica clinica è venuto come sottoprodotto delle sue idee aprenti la strada circa il ruolo della ghiandola pineale nell'invecchiamento e nella sua realizzazione che la melatonina supplementare probabilmente avrebbe potuta ristabilire molte delle funzioni di vita persa a causa dell'atrofia della ghiandola pineale poichè ci sviluppiamo più vecchi.

Ricorda che ha avvertito improvvisamente una visione del ruolo di melatonina nell'invecchiamento e che ha saputo da quel momento in poi che dedicherebbe più lungamente il resto della sua vita alla gente d'aiuto in tensione più ulteriormente esplorando il ruolo di melatonina nell'invecchiamento. Come lo mette:

“È accaduto appena come la vista popolare di come gli scienziati fanno le scoperte. È venuto appena a me… senza avvertire… come colpire di alleggerimento! Immediatamente, cominciato scribacchiare le mie idee sulla parete, di modo che ho potuto conservarli nella loro forma originale.„

Melatonina e serotonina nell'invecchiamento

L'ipotesi del Dott. Rozencwaig è stata sviluppata in parecchie carte pubblicate. In primo luogo è stato espresso in sua carta medica di ipotesi avente diritto: Il ruolo di melatonina e di serotonina nell'invecchiamento:

“L'invecchiamento è un processo patologico che nasce (da guasto graduale) della ghiandola pineale che provoca un'uscita diminuita di melatonina, con una melatonina diminuita al rapporto della serotonina, conducente ad un declino nei processi adattabili….e morte successiva dell'organismo.„

Ritmi circadiani e la ghiandola pineale

immagine Il Dott. Rozencwaig ritiene che la ghiandola pineale sia sia l'orologio primario che stimolatore cardiaco di invecchiamento e che il declino dipendente dal tempo delle nostre funzioni vitali (invecchiamento) succede come conseguenza della disintegrazione aumentante della nostri neuroendocrina e sistemi immunitari. Crede che l'armonia e la consistenza di questi sistemi sia mantenuta con i bio- ritmi, la maggior parte di cui seguono la periodicità di 24 ore e circadiana (sul nostro pianeta girante) sotto il controllo della ghiandola pineale.

Il Dott. Rozencwaig si contende che la ghiandola pineale è:

“… un orologio primario perché misura ed è sincronizzato con, l'indicazione ambientale più costante che è il ciclo luminoso scuro. La funzione pineale come stimolatore cardiaco è espletata con la produzione dei neurormoni, che successivamente controllano l'interi sistema nervoso ed asse e quindi omeostasi della ghiandola endocrina. Questo effetto è (la secrezione di) le concentrazioni molto piccole comunque raggiunte di sostanze prodotte nel pineale, soprattutto nella serotonina e nella melatonina.„

La melatonina è prodotta da serotonina

La melatonina è prodotta da serotonina con l'aiuto di parecchi enzimi collegati e cofattori, mentre la serotonina è prodotta dal triptofano dell'aminoacido, che è trovato in un'ampia varietà di alimenti ad alta percentuale proteica quale carne, pesce, latte e formaggio. La melatonina inoltre è trovata nelle piccole quantità in banane, pomodori ed altre frutta e verdure.

La melatonina inoltre è prodotta nei più piccoli importi nel tratto gastrointestinale (di GI) ed in altre parti del corpo. La ghiandola pineale contiene il più alta concentrazione nel sistema nervoso centrale di serotonina nel corpo e produce i più grandi importi di melatonina come pure di altri ormoni neuroendocrini.

Ogni giorno, come oscurità mette dentro, produzione della melatonina (da serotonina) nella ghiandola pineale ritmico è indotto via l'attivazione ciclica di AMP dei beta ricettori dalla norepinefrina del neurotrasmettitore con l'azione dell'N-acetiltransferasi degli enzimi (NAT), che provoca i bassi livelli di serotonina ed alti livelli di melatonina, con un livello di punta che accade circa le 2 di mattina. Durante le ore diurne, d'altra parte, accenda entrare nella ghiandola pineale attraverso gli occhi, l'induzione del NAT dei blocchi di melatonina, che provoca alti livelli di serotonina ed i bassi livelli di melatonina.

Il rapporto della serotonina/melatonina

La ghiandola pineale ha capacità rigenerative deboli perché le sue pile (pinealocytes) sono della derivazione di un neurone. Il numero dei pinealocytes nella ghiandola pineale geneticamente è predeterminato e queste cellule di divisione non sono sostituite quando sono perso dovuto la lesione biologica o chimica.

“Mentre ci sviluppiamo più vecchi, la nostra ghiandola pineale atrofizza, finalmente raggiungendo uno stato di guasto dell'organo, poichè le cellule sono perse costantemente per varie ragioni. Il declino del pineale è accelerato tramite l'accumulazione dei giacimenti del calcio, che inducono l'organo a indurirsi ed interferiscono con le sue attività.

Secondo il Dott. Rozencwaig, il declino relativo all'età della ghiandola pineale significa che ci sono meno e meno pinealocytes disponibili produrre la melatonina da serotonina, che conduce ai livelli più bassi di melatonina ed ai livelli elevati di serotonina e che il cambiamento risultante nel rapporto della serotonina/melatonina è responsabile di gran parte del deterioramento sperimentato in tutto il corpo con l'età d'avanzamento.

Indica per provare quello livelli aumentanti di serotonina di circolazione può essere responsabile dell'incidenza aumentata di determinati tipi di cancri e quello alti livelli di serotonina è associato con adesività della piastrina che conducono all'aterosclerosi, le cause primarie degli attacchi di cuore ed i colpi.

Inoltre indica gli esperimenti della triptofano-privazione del Dott. Segall, che, crede, soltanto serotonina pineale extra inferiore livella, conducendo ad una diminuzione importante nell'incidenza di cancro e di altre malattie degeneranti come pure alla capacità riproduttiva duratura e del portata nei ratti del laboratorio.

La capacità rigenerativa di melatonina

Nel 1987, quando Rozencwaig, ad Al ha pubblicato la loro ipotesi circa il ruolo di melatonina nell'invecchiamento, c'era relativamente poca prova per sostenerla. Eppure le dimensioni a cui hanno preveduto gli avanzamenti futuri della ricerca sono notevoli.

È stato precisato, per esempio, che la notte è il periodo del riempimento, quando i nostri corpi recuperano rigenerando i nostri tessuti e ristabilendo le nostre riserve del glicogeno. Poiché la melatonina è l'agente naturale che ci prepara per sonno e circola negli importi di punta mentre dormiamo, quasi certamente svolge un ruolo principale nel processo rigeneratore. Il fatto che la melatonina è estremamente efficace a penetrare la barriera ematomeningea indica che può essere particolarmente utile nella riparazione, nella rigenerazione e nel ringiovanimento del cervello durante il sonno. Fra gli effetti antinvecchiamento di melatonina citati dal Dott. Rozencwaig nella carta 1987 è il fatto che la melatonina stimola i livelli antiossidanti naturali, migliora i meccanismi della riparazione del DNA e migliora la nostri neuroendocrina e sistemi immunitari.

In un aggiornamento successivo in Pscyhoneuroendocrinology (volume 18, no. 4, pgs. 283-295, 1993) Il laureato e Rozencwaig discutono la prova a sostegno della loro ipotesi. Fra gli effetti di melatonina discussi in questa carta è la sua capacità di bloccare la gravidanza, amplificare la funzione immune, di migliorare la qualità di sonno, di regolare il sistema endocrino, di proteggere da cancro, di stimolare gli antiossidanti naturali e di proteggere dalla malattia cardiovascolare inibendo l'aggregazione e l'ischemia della piastrina. (L'esame di A di ultima prova per melatonina come terapia antinvecchiamento seguirà questo articolo).

Il paragrafo finale nella carta è una valutazione valida di una teoria di invecchiamento che cronometra e la prova sperimentale, sta convalidando ad un maggior grado con ogni anno di passaggio.

“La sindrome di carenza della melatonina è forse il meccanismo di base attraverso cui i cambiamenti di invecchiamento possono essere spiegati in termini di singola lesione causativa, una lesione che causa i modelli progressivi di cambiamento veduti nella popolazione più anziana. Inoltre, il rhythmicity pineale è il solo orologio biologico sincronizzato con una dimensione temporale, che inoltre ha la capacità di riparare e ringiovanire l'organismo. Poiché l'azione della ghiandola pineale per ritardare lo sviluppo è conosciuta, non è sorprendente che inoltre agirebbe per ritardare i cambiamenti senescenti inerenti allo sviluppo e per estendere la durata. Inoltre, solleva la possibilità dell'inversione della senescenza….Ciò può richiedere la sostituzione di melatonina con altri ormoni per raggiungere un equilibrio e un'omeostasi endocrini più giovanili e conseguentemente una riparazione possibile del corpo complessivamente.„

Il medico della melatonina

immagine Il Dott. Rozencwaig sta curando i pazienti con melatonina per circa otto anni. Ha usato la melatonina per il trattamento di cancro, delle malattie infiammatorie, delle malattie neurologiche e delle malattie virali. Ha avuto successo articolare con i malati di cancro, insieme con i trattamenti tradizionali. Fra i tipi di cancri ha trattato è pancreatico, seno, cervello e cancro polmonare. Una volta usata come trattamento ausiliario per cancro, la melatonina riduce gli effetti collaterali delle terapie tossiche ed amplifica la loro efficacia.

Secondo il Dott. Rozencwaig, 36 mg di melatonina un il giorno è sufficienti se non c'è metastasi, ma se i malati di cancro hanno lesioni metastatiche, raddoppia o triplica la loro dose di melatonina.

Il caso di Dora Lewenstein

Uno dei pazienti del Dott. Rozencwaig è Dora Lewenstein, una donna di 69 anni, che è stata diagnosticata con tumore della tiroide nel 1989. Quando ho visitato il Dott. Rozencwaig a luglio, ho incontrato Dora durante il brunch ad un ristorante a Montreal. Sebbene incontri certa difficoltà nella conversazione a causa degli effetti collaterali della radioterapia passata, era chiaramente nei buona salute e nello scoppio con l'energia quando la ho incontrata.

Dora mi ha detto che era stato abbastanza deprimente trattare con i suoi medici precedenti perché erano così negativi circa il suo stato. In un'istanza, ha ricordato, lei ha ricevuto le cattive notizie circa il suo stato sulla sua segreteria automatica. Dopo avere ascoltato un messaggio freddo e disperato circa il suo tumore della tiroide che si sparge e un nuovo tumore sul suo polmone la dimensione di una pesca, lei ritenuta come strisciare in un angolo da morire.

Ma quando ha visitato il Dott. Rozencwaig, gli ha dato la speranza le che dice da che ha pensato che potrebbe aiutarlo e reso al suo tatto importante trattando suo pietoso e spendendo abbastanza tempo con lei di stabilire una buona relazione.

Ancor più importante è il fatto che il Dott. Rozencwaig la ha aiutata enorme con la terapia della melatonina, ad una dose di 6 mg (con 4 mg di periactin) ogni sera. Quando Dora ha cominciato prendere la melatonina, ha avuta lesioni metastatiche nei suoi polmoni come pure in un nuovo carcinoma primario del polmone. Le lesioni non erano operabili. Il solo trattamento che è stata data era la radioterapia che ha paralizzato una delle sue corde vocali. Ha creduto che stesse andando morire e fosse molto depressa.

Poiché ha cominciato prendere la melatonina, d'altra parte, la sua depressione ha sollevato ed è capace di galleggiare, promettente e deliziosa essere intorno. I suoi tumori si sono restretti drammaticamente nella dimensione e le sue lesioni metastatiche sono scomparso.

Oggi, Dora Lewenstein crede che la terapia periactin e (della melatonina) abbia conservato la sua vita. È un fautore molto entusiasta di melatonina e spesso discute il suo uso alle riunioni dei gruppi del cancro. È felice di essere viva e vuole raccontare la sua storia al mondo per aiutare altre vittime di cancro.

Melatonina come terapia antinvecchiamento

Sebbene il Dott. Rozencwaig ritenga la melatonina è altamente utile per il trattamento di un'ampia varietà di malattie, il suo interesse passante sopra a è in melatonina come terapia antinvecchiamento, con il potenziale di aiutarci che tutte vivono più lungamente nei buona salute.

Il Dott. Rozencwaig sta prescrivendo la melatonina per molti dei suoi pazienti, i suoi amici e per se stesso, da quando ha rend contoere che la melatonina potrebbe essere una chiave al controllo di invecchiamento. Di conseguenza, probabilmente ha più esperienza dell'uso a lungo termine di melatonina per gli scopi antinvecchiamento che qualunque altro medico.

Sebbene i risultati del suo uso di melatonina come terapia antinvecchiamento non siano stati quantificati, riferisce che ognuno che prende la melatonina sta ritenendo particolarmente buon e sta invecchiando abbastanza bene.

Forse il suo più grande fan è il suo amico Mimi Fay, una bella donna euroasiatica che nasceva in Francia e che è un modello, un'attrice e una donna di affari. Il primo Mimi ha incontrato il Dott. Rozencwaig 10 anni fa, quando aveva 35 anni ed era molto turbata circa il pensiero di crescita vecchio.

“Quando ho incontrato il Dott. Rozencwaig, ero molto depresso. Ho visto i segni di invecchiamento nello specchio e che ho pensato che la mia vita fosse tutta in discesa da quel momento in poi. Poi ha detto me circa melatonina ed alla mia intera vita variabile. Ora sto prendendo la melatonina per 10 anni. Ritengo meglio di ho ritenuto mai prima e non penso che guardi un giorno più vecchio di ho fatto dieci anni fa.„



Non so se Mimi Fay “non è invecchiato„ durante 10 anni perché la ho incontrata appena, ma so che guarda notevolmente giovane e vigorosa per la sua età e quello assolutamente è convinta che sia perché sta richiedendo a melatonina tutti questi anni!

Il Dott. Rozencwaig può essere contattato al seguente indirizzo:


Roman Rozencwaig, M.D., C.M.
Costruzione medica di Westmount
St W., serie 356 di 5026 Sherbrooke
Westmount, Montreal, Quebec, Canada H4A 169


Periactin Therapy di Dott. Rozencwaig

Il Dott. Rozencwaig inoltre usa un antagonista della serotonina chiamato Periactin (ciproeptadina) per trattare le malattie di invecchiamento. Dice che i risultati che ottiene con Periactin sono simili a quelli ottiene con melatonina e che, a volte, usa insieme entrambi gli agenti (come nel caso di Dora Lewenstein).

Il Dott. Rozencwaig possiede tre brevetti degli Stati Uniti su Periactin. Il primo brevetto (no. 4.661.500) è stato registrato il 28 aprile 1987 per l'uso degli antagonisti della serotonina come terapie antinvecchiamento per i termini quali “l'AIDS,
la sclerosi a placcheed il morbo di Alzheimer.„ Il brevetto descrive tre pazienti con il morbo di Alzheimer:

“Questi pazienti sono stati curati con una dose da 2 mg to-4 di ciproeptadina ogni sera. Quattro mesi dopo l'inizio del trattamento, un esame per la memoria recente ha provato che c'era un miglioramento da 50% e la condizione generale del paziente è migliorato soggettivamente in tutti e tre i casi. Non c'era ulteriore deterioramento in c'è ne dei casi.„


Il brevetto del Dott. Rozencwaig in secondo luogo (no. 4.771.056) è stato assegnato il 13 settembre 1988 per l'uso degli antagonisti della serotonina nel trattamento di cancro. Fra i casi citati in questo brevetto era ciò che segue:

“Paziente C, avendo cancro polmonare ~
Questo paziente ha avuto carcinoma inoperante del polmone che è stato irradiato contemporaneamente al trattamento della ciproeptadina (4 mg ogni sera. Dieci per cento dei pazienti con carcinoma del polmone che riceve la radioterapia sopravvivono ad un anno. Il paziente C… ora è esente dalla ricorrenza del cancro 18 mesi dopo l'inizio del trattamento della ciproeptadina che il paziente continua a prendere ad ogni sera.„


Terzo brevetto di Dott. Rozencwaig (no. 5.081.125)) è stato pubblicato il 14 gennaio 1992 per l'uso degli antagonisti della serotonina per il trattamento dell'anemia. La ricerca che questo brevetto è basato su è uno studio controllato (essere pubblicato presto) delle donne con cancro cervicale.

Lo studio indica che i malati di cancro cervicali hanno trattato con chirurgia o la radioterapia che è stata data quotidiano di mg 4 di ciproeptadina esibito ha migliorato i livelli dell'emoglobina oltre al peso corporeo aumentato, alla qualità della vita migliore ed alla sopravvivenza migliorata.