Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 1995

La melatonina estende la durata della vita

La condizione indispensabile della ricerca antinvecchiamento è la capacità di una terapia di estendere la durata della vita massima in animali. (Non è pratico studiare questo in esseri umani.) A tale riguardo, la melatonina altamente sta promettendo, ma gli studi di durata della vita intrapresi con melatonina fin qui sono stati pochi e sono stati limitati nella dimensione. Di conseguenza, i risultati di questi studi sono lontano da definitivo. Lasciano determinate domande senza risposta, la risoluzione di cui richiederà la ricerca futura.

Studi uniti di durata della vita

immagine
Gli studi di durata della vita della melatonina sono stati intrapresi in tre sforzi differenti dei topi come società a capitale misto di Walter Pierpaoli dell'università di Ancona in Italia e di William Regelson di Virginia Commonwealth University a Richmond. DRS. Pierpaoli e Regelson hanno scritto un libro recentemente pubblicato intitolato “il miracolo di melatonina„ (Simon e Schuster, 1995) in cui descrivono questi esperimenti. I risultati sono stati pubblicati in loro articolo scientifico:

“Controllo pineale di invecchiamento: Effetto di melatonina e di innesto pineale sui topi di invecchiamento„ negli atti dell'Accademia nazionale delle scienze, U.S.A., volume 91, pp. 787-791, gennaio 1994.

Due tipi di esperimenti

immagine

In questi esperimenti, i topi invecchianti sono stati dati la melatonina in loro acqua potabile durante il ciclo scuro circadiano fisso, quando la melatonina è prodotta normalmente.

In una seconda serie di esperimenti, la ghiandola pineale, che è la fonte principale del corpo di melatonina, è stata trapiantata da giovane (3-4 mesi) ai vecchi (topi da 16-22 mesi).

Negli esperimenti del trapianto, la ghiandola pineale non è stata rimossa nei vecchi topi. Il sito dell'innesto nei topi riceventi era la ghiandola del timo, che è creduta per essere simile al pineale nel suo sviluppo embriologico.

Tre sforzi dei topi sono stati utilizzati in questi studi: Femmine di BALB/c; Femmine di NZB; e maschi C57BL/6, con i trapianti pineali eseguiti nelle femmine BALB/c e C57BL/6 come pure in ibridi BALB/cJ-C57BL/6. Nei topi BALB/6, l'amministrazione della melatonina è stata iniziata a 15 mesi dell'età con 12 animali da esperimento e 26 comandi. Nei topi di NZB, la melatonina è stata iniziata a 5 mesi dell'età, con 10 animali da esperimento e 10 comandi. In topi C57BL/6 la melatonina è stata iniziata a 19 mesi dell'età, con 15 animali da esperimento e 20 comandi.

Risultati degli studi di durata della vita

I risultati di questi esperimenti hanno dimostrato sia l'estensione mediana che massima di durata della vita in tutti e quattro i gruppi sperimentali. Non c'erano differenze significative nel peso fra c'è ne dei gruppi di controllo e sperimentali, che elimina la restrizione di caloria come la causa degli effetti di estensione di durata della vita in questi studi.

Nei topi BALB/6, la sopravvivenza media degli animali di controllo era dei 715 giorni confrontati ai 843 giorni nei topi melatonina-trattati. La sopravvivenza mediana nei comandi era di 23,8 mesi confrontati a 28,1 mesi nei topi melatonina-trattati e la sopravvivenza massima nei comandi era di 28 mesi confrontati a 31 mese negli animali della melatonina.

Nei topi di NZB, la sopravvivenza massima era di 19 mesi negli animali di controllo confrontati a 23 mesi negli animali melatonina-trattati. La sopravvivenza massima in 10 animali di NZB dati la melatonina durante le ore diurne era di 20 mesi.

Nei topi C57BL/6, gli animali melatonina-trattati hanno vissuto più di lunghezza fino a 6 mesi degli animali di controllo.

I trapianti pineali

Le ghiandole pineali dai giovani (3-4 mesi) topi femminili di BALB/cJ sono state trapiantate sulle ghiandole del timo di 3 topi di 22 mesi di BALB/cJ. I simili trapianti pineali sono stati messi in 7 topi femminili di 16 mesi C57BL/6 come pure in 5 topi ibridi femminili di 19 mesi BALB/cJ-C57BL/6. Un numero identico dei topi di controllo (delle stesse età) da tutti e tre i sforzi ha ricevuto i simili trapianti dei frammenti pineale di taglia e abbinati del tessuto della corteccia del cervello.

Risultati degli studi del trapianto

Ogni animale di controllo non trattato in tutti e tre i gruppi era morto entro 26 mesi dell'età, mentre almeno un topo in tutti e tre i gruppi del trapianto era ancora vivo a 31 mese dell'età ed un topo ibrido che ha ricevuto un trapianto pineale è sopravvissuto a fino a 33 mesi dell'età.

I tre gruppi di topi invecchiati che ricevono i giovani trapianti della ghiandola pineale hanno vissuto più di lunghezza 4-6 mesi degli animali di controllo, che rappresenta un aumento di 17% nella sopravvivenza per i topi di 16 mesi di C57BL/b, un aumento di 21% nella sopravvivenza per i topi ibridi di 19 mesi e un aumento di 27% nella sopravvivenza per i topi di 22 mesi BALB/6!

In un altro esperimento, di topo maschio di 20 mesi C57BL/6 che ricevono i trapianti pineali dai donatori di 3 mesi hanno vissuto 12% più lungo dei comandi.

Ringiovanimento dopo i trapianti pineali

Quando le autopsie sono state realizzate sui topi invecchiati che avevano ricevuto le giovani ghiandole pineali, gli scienziati hanno trovato gli effetti notevoli di ringiovanimento negli organi dei destinatari del trapianto.

La prima prova di ringiovanimento nei destinatari del trapianto era la ghiandola pineale stessa, che ha avuta mazzi normali e possibili dei pinealocytes (cellule della ghiandola pineale) montati all'interno delle strutture intatte e giovanile di aspetto.

Ulteriore prova era le osservazioni che sia il timo che le ghiandole tiroidi erano stati ringiovaniti negli animali da esperimento ad un grado notevole. Dopo la nota dei questi effetti, Pierpaoli e Regelson hanno commentato quello:

“Negli animali pineale-innestati, dati di sopravvivenza sono rinforzati dallo stato morfologico giovanile evidente del timo e della tiroide e dallo stato immune dei destinatari malgrado la loro età. Il mantenimento della funzione di rinforzo non è sorprendente poichè la melatonina ed il pineali sono conosciuti per migliorare la risposta immunitaria . Ciò può ritardare bene l'aspetto dei tumori e della malattia autoimmune come fattori in patologia relativa all'età….

“Il ripristino morfologico della tiroide e timico accade in un momento in cui l'involuzione normale dell'età è dimostrabile. Il nostro uso esogeno di melatonina circadiana e dell'innesto pineale di giovani pineals al sito del timo in topi invecchiati suggerisce che ci possa essere una relazione costante fra il pineale, i suoi prodotti ed il timo, fornente un meccanismo di controllo omeostatico di importanza per invecchiare e la sopravvivenza. "

Domande circa gli esperimenti di durata della vita