Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 1995

Melatonina e coronaropatia

C'è stato poca ricerca circa gli effettidella melatonina sulla malattia cardiovascolare, ma uno studio recente in The Lancet (volume 345, il 3 giugno 1995, pagina 1408) dagli scienziati all'istituto per la diagnosi e la terapia cardiovascolari a Salisburgo, Austria ha prodotto alcuni risultati di occhio-apertura.

Hanno esaminato i livelli notturni della melatonina nel siero di due gruppi di oggetti: 2 donne e 13 uomini con la coronaropatia documentata (età media 54) e 2 donne in buona salute e 8 uomini in buona salute (età media 53). Hanno misurato i livelli della melatonina del siero in questi oggetti, sia nel pomeriggio che alla notte.

Differenze nei livelli della melatonina

La melatonina non era rilevabile in qualsiasi gruppo durante il pomeriggio. Alla notte, quando la melatonina fa il suo lavoro, tuttavia, i risultati erano molto differenti. Gli scienziati hanno trovato che i livelli della melatonina nei pazienti della malattia coronarica erano cinque volte più bassi di negli individui sani!

Hanno speculato che, poiché la melatonina riduce la noradrenalina, che può infliggere il danno in pareti arteriose, la mancanza di melatonina in individui con la coronaropatia non riesce a tenere i loro livelli della noradrenalina nel controllo. Sarebbe interessante determinare se gli individui che soffrono gli attacchi di cuore hanno vuotato i livelli della melatonina prima del loro attacco di cuore, o se i loro livelli vuotati della melatonina sono una conseguenza del loro attacco di cuore.

Che cosa è molto chiaro, tuttavia, è quello che riempie i livelli vuotati della melatonina nei pazienti della coronaropatia potrebbe essere una terapia molto efficace e quello livelli giovanili di mantenimento della melatonina potrebbe essere un modo efficace di impedire gli attacchi di cuore, i colpied altre malattie cardiovascolari.

Gli scienziati austriaci acconsentono circa questo nella loro conclusione alla loro carta:

“Poiché le concentrazioni nella melatonina possono essere aumentate tramite la somministrazione orale di melatonina, sarebbe facile da curare i pazienti con la coronaropatia con melatonina per studiare gli effetti sullo sviluppo di aterosclerosi e della coronaropatia.„

Quanto la cassaforte è melatonina?