Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine giugno del 1995
immagine

Interleukin-6 e invecchiamento

Uno dei molti effetti della restrizione di caloria è la capacità di abbassare i livelli ematici di interleuchina (IL-6) una proteina prodotta da un'ampia varietà di cellule, che è una di classe A di regolatori del sistema immunitario chiamati citochine. IL-6 svolge un ruolo critico, con altre citochine quali Interleukin-1 (malato) ed il fattore di necrosi tumorale (TNF), nella risposta infiammatoria di fase acuta alla lesione cellulare.

Gli scienziati hanno dimostrato che i livelli ematici di IL-6 aumentano con l'età d'avanzamento in topi, in scimmie ed in esseri umani e che i livelli elevati di IL-6 sono trovati in un'ampia varietà di malattie collegate invecchianti compreso linfoma, il mieloma multiplo, l'artrite reumatoide, l'osteoporosied il morbo di Alzheimer. Di conseguenza è stato suggerito che disturbi della fisioregolazione dell'IL? 6 possono essere una causa di invecchiamento e un fattore di contributo a molte delle malattie di invecchiamento. William B. Ershler ed i suoi soci all'università di Wisconsin propongono quello: “i livelli inadeguati IL-6 avviano una costellazione dei cambiamenti che possono contribuire 'ad invecchiamento normale: Ancora, questi cambiamenti possono rendere un ospite suscettibile di determinati processi di malattia. "

Poiché il regolamento dell'espressione IL-6 è stretto e complesso, poco o nessun IL-6 può essere trovato nel siero dei giovani. Tuttavia, con l'età d'avanzamento, c'è un rilassamento evidente di questo regolamento genetico stretto e gli importi aumentanti di IL-6 misurabile possono essere trovati nel sangue, anche in assenza di uno stimolo infiammatorio.

Ancora, è provato che il danno del radicale libero può essere responsabile dei cambiamenti nel controllo genetico del regolamento IL-6, che, a sua volta, causa i livelli elevati di IL-6 negli anziani ed in pazienti malati. Poiché la restrizione di caloria contrassegnato riduce l'attività del radicale libero, può essere che i suoi effetti antinvecchiamento possano essere dovuti in parte alla sua capacità di impedire i disturbi della fisioregolazione di IL-6 (e forse di altre citochine), che influenza la crescita delle cellule del tumore e di altri tipi di cellule anormali all'interno del corpo.

Impedire l'inizio dei linfomi in topi

Uno studio recente all'università di Wisconsin ha collegato la formazione di linfomi in topi ai disturbi della fisioregolazione di IL-6 e poi ha indicato che la restrizione di caloria può deragliare questo processo, quindi impedente l'inizio di questa forma di cancro in topi.

Tabella 1. IL6 E RISULTATI RECENTI INVECCHIANTI

Gruppo Specie Risultati
Tang et al. Topi di MRL/lpr Aumento dei livelli del siero con l'età.
Effros et al. Topi C3B1OF1 Livelli peritoncal di machrophage IL-6 del lipopolysaccharide dell'endotossina (LPS)
è aumentato con l'età, ma è caduto a 24 mesi.
Promuova et al. Fischer 344 ratti la produzione mononucleare LPS-stimolata delle cellule IL-6 del sangue periferico è aumentato con l'età. Più vecchio gruppo (33 mesi)
10 x di più alto livello che di mezza età.
Daynes et al. BALBC/c e C3HIHeN I livelli del siero 11-6 aumentano attraverso la durata. Livelli elevati nei più vecchi soggetti umani e dei topi. Inoltre, spontaneo e LPS-induce la produzione IL-6 più su in vecchi animali.
Wei et al. Esseri umani 11-6 livella su in gente più anziana in buona salute ma in nessun differenze dell'età osservate per 11-1.
Ershler et al. Monkies del reso I livelli del siero 11-6 aumentano attraverso la durata.
Esseri umani Il plasma 11-6 livella più su in gente anziana in buona salute che i giovani.


Gli scienziati hanno osservato che i livelli elevati del siero IL-6 erano molto in topi con i linfomi che in giovani topi sani, che hanno correlato con i livelli elevati IL-6 trovati in pazienti con il linfoma di Hodgkin… con il più alto l'IL? 6 livello, peggiore la prognosi per il paziente.

Lo studio di Wisconsin ha mostrato una riduzione importante dello sviluppo di linfoma in topi sottoposti alla restrizione di caloria del delicato--moderato come pure un declino significativo nei livelli IL-6, che suggerisce che tutta la terapia che si riduce livelli elevati IL-6 potrebbe produrre gli effetti antinvecchiamento quali la prevenzione di cancro e, forse anche, il ritardo di invecchiamento normale.

Trattando le malattie autoimmuni con DHEA

Gli scienziati hanno indicato che i livelli di IL-6 in esseri umani possono essere collegati al declino relativo all'età nei livelli di deidroepiandrosterone (DHEA) e c'è prova clinica che DHEA può essere un efficace trattamento per le malattie autoimmuni quale l'artrite reumatoide.

Se l'efficace trattamento dei disordini autoimmuni può essere collegato alla capacità di DHEA di abbassare anormalmente gli alti livelli di IL-6, suggerirà la possibilità che DHEA possa essere un efficace trattamento per tutte le malattie connesse con gli alti livelli di IL-B, compreso il morbo di Alzheimer e forse per l'invecchiamento.

Alcune di queste domande possono essere risposte a ad una conferenza importante su DHEA e su invecchiamento, che saranno tenuti in Washington, DC a giugno.