Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine settembre 1995

Proteggendo da Brain Cell Aging

Il cervello è il sedile della nostra identità. Contiene le memorie che determinano chi siamo ed i pensieri che ci permettono di risolvere i problemi. Il cervello controlla l'impulso sessuale, la riproduzione, la temperatura, la pressione sanguigna e la resistenza alla malattia con il suo regolamento della nostra neuroendocrina, immune e degli apparati cardiovascolari.

L'invecchiamento del cervello è la causa di numero uno della malattia, dell'inabilità e della morte negli anziani. Contribuendo a rallentare l'invecchiamento del cervello, avviamo una cascata degli effetti benefici in tutto il corpo che ci tengono forti, in buona salute e giovanili.

L'invecchiamento del cervello può essere definito come rallentamento progressivo di azione metabolica. Una volta di un neurone il metabolismo delle cellule scende sotto il livello richiesto per supportare le funzioni cellulari di base, quale l'assorbimento di glucosio per produzione di energia, sintesi delle proteine ed escrezione di detriti cellulari, disfunzione delle cellule cerebrali e finalmente per morire. Ciò conduce a perdita di memoria e di altre funzioni conoscitive come pure ad un declino nel regolamento dei sistemi essenziali di vita.

Questi declini conducono ai disordini del cervello, quali Alzheimer e malattia del Parkinson, colpi ed indirettamente agli attacchi di cuore, il diabete, artrite ed altre disattivare e malattie pericolose.

Un'epidemia di Brain Diseases

L'associazione psichiatrica americana riconosce “il declino conoscitivo relativo all'età„ in gente in buona salute e normale come afflizione sempre più comune che ha raggiunto le proporzioni epidemiche nella gente sopra l'età di 50. Questo declino è associato con un'incidenza del morbo di Alzheimer crescente, che sta decimando le vite delle sue numerose vittime e delle loro famiglie.

Inoltre, i nuovi studi mostrano che un declino nel metabolismo energetico induce le cellule cerebrali ad essere più vulnerabili a rottura del flusso sanguigno, che conduce ad un'incidenza sempre più alta della paralisi e morte in anziani che soffrono le forme delicate di malattia vascolare cerebrale, transitorie gli attacchi ischemici, demenza di multi-infarto e colpi.

I costi medici di trattamento delle malattie connesse con invecchiamento normale sono stati preveduti per mandare in rovina il sistema di assistenza sanitaria statale presto nel XXI secolo. A meno che possiamo mettere a punto ed applicare i metodi ad invecchiamento lento del cervello su un su vasta scala, gli Stati Uniti presto si troveranno in una crisi finanziaria delle proporzioni straordinarie.

Fortunatamente, una ricerca letteratura scientifica/medica rivela che l'invecchiamento della cellula cerebrale può essere rallentato e perfino temporaneamente essere invertito. Questa emissione della volontà vi informa di nuovi protocolli per il rallentamento del tasso di invecchiamento della cellula cerebrale e la protezione dalla carenza vascolare cerebrale.

Brain Cell Function di mantenimento

I membri del fondamento del prolungamento della vita stanno consumando varie sostanze nutrienti e droghe per migliorare la funzione conoscitiva. Alcune di queste terapie inoltre rallentano il tasso di invecchiamento del cervello per migliorare le loro probabilità per quanto si sviluppino di competente neurologico restante più vecchie.

Le droghe e le sostanze nutrienti astute funzionano contribuendo a mantenere l'attività metabolica della cellula cerebrale in buona salute.

Per le cellule cerebrali alla funzione, devono:
  1. Assorba il glucosio del siero tramite la membrana cellulare per produrre l'energia.
  2. Sintetizzi le proteine per eseguire le funzioni cellulari giovanili.
  3. Cambii aria i detriti in modo che la cellula non sia ostruita con il lipofuscin, l'beta-amiloide ed altri sottoprodotti residui che sono stati collegati a Alzheimer e ad altre malattie neurologiche relative all'età.

Il danno nhibiting del radicale libero I con gli antiossidanti è un modo di rallentamento dell'invecchiamento della cellula cerebrale, ma molto di più può essere fatto per mantenere l'attività metabolica in cellule cerebrali in modo che invecchiare non ci lasci neurologico disabili. Qui è uno di metodi più efficaci di rallentamento dell'invecchiamento del cervello.

Nuovo estratto della fosfatidilserina

Nel 1988, abbiamo pubblicato un articolo sugli studi nella rappresentazione di Europa che la fosfatidilserina potrebbe rallentare drammaticamente ed invertiamo il tasso di invecchiamento della cellula cerebrale negli animali da laboratorio. La fosfatidilserina ha ristabilito la funzione mentale in più vecchi animali ai livelli che superano quelli trovati in alcuni più giovani animali. Sebbene gli studi in esseri umani con il morbo di Alzheimer siano meno drammatici, ancora hanno prodotto i miglioramenti significativi nella funzione conoscitiva.

In pazienti con demenza delicata, gli effetti di miglioramento conoscitivi e comportamentistici significativi sono stati osservati, suggerenti “la prestazione globale del ricoverato di miglioramento„, secondo uno scienziato.

In uno studio con i pazienti anziani leggermente pazzi, il miglioramento nella funzione neurologica ha continuato i 30 giorni dopo l'interruzione della terapia della fosfatidilserina (PS). Ciò suggerisce che le dosi relativamente basse o il dosaggio ciclico della terapia di PS su un periodo esteso in gente in buona salute possano fornire i risultati antinvecchiamento continui.

Che cosa ci eccita più circa la fosfatidilserina è la sua capacità unica di iniziare, mantenere e migliorare tutti gli aspetti del metabolismo delle cellule, che mette a disposizione lo PS uno delle terapie antinvecchiamento complete di promessa. La nuova ricerca indica che oltre a migliorare la funzione neurologica, lo PS migliora il metabolismo energetico in altre cellule del corpo.

Oltre a questi effetti d'eccitazione delle cellule, gli aiuti di PS inoltre mantengono l'integrità della membrana della cellula cerebrale e la plasticità sinottica giovanile. Ciò significa che lo PS protegge le cellule dal deterioramento funzionale e strutturale che si presenta come conseguenza di invecchiamento.

Il fondamento del prolungamento della vita era la prima organizzazione per mettere a disposizione la fosfatidilserina (PS) del pubblico americano.

In risposta al flusso in corso di nuova prova che documenta le indennità-malattia dello PS, il fornitore europeo della fosfatidilserina lo ha messo a disposizione degli Americani come supplemento nutriente.

Protocollo suggerito


I tessuti cerebrali sono particolarmente ricchi di PS, ma diminuisce come conseguenza di invecchiamento. Basato sopra i dati pubblicati della ricerca, suggeriamo il seguente protocollo per il completamento economico di PS:

  • Il mezzo sano ha invecchiato giornalmente gli adulti - 5 capsule del cognitex.



  • Adulti in buona salute oltre 60 -- 5 capsule del cognitex quotidiane.



  • Adulti che soffrono dall'invecchiamento della cellula cerebrale -- 8 capsule del cognitex quotidiane.