Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio del 1996
immagine

Può l'esercizio estendere la durata della vita?

Da John Abdo
Istruttore di forma fisica

Vorrei cominciare questo articolo accantonando per un momento ed invece facendo uso di un pezzo del buonsenso normale. Vorrei discutere la relazione dell'esercizio e la longevità in un modo logico.

Ho ritenuto sempre che quello più sano fosse, più lunga la persona è probabile vivere. Se uno è a dolore, a malattia ed a malattia deboli e non in forma ed inclini, non è probabile che una tal persona vivrà molto lungamente e se facessero, avrebbero una vita misera.

La maggior parte della gente che esercita in maniera regolare il rapporto che ritengono meglio per eseguire meglio sia nelle attività lavorative ed extre-lavorativo che e gode della vita più della maggior parte della gente che non si esercita regolarmente. La vasta maggioranza di coloro che comincia esercitarsi dopo avere vissuto un rapporto sedentario di stile di vita ha segnato i benefici di salute, della prestazione e di stile di vita dall'aggancio nell'esercizio regolare.

L'estensione di durata della vita è difficile da risultare in esseri umani

Ci sono stati studi che indicano che l'esercizio regolare per i lungi periodi di tempo riduce il rischio di attacchi di cuore, migliora la funzione polmonare, abbassa la glicemia, il colesterolo ed i livelli del trigliceride e migliora la forza dell'osso e del muscolo con l'età d'avanzamento. Questi studi suggeriscono che l'esercizio possa estendere la durata della vita, ma non lo provano, particolarmente per l'individuo

È eccessivamente difficile da risultare, o persino da fornire la prova ben fondata in individui specifici per la teoria del buonsenso che l'esercizio può estendere la durata della vita. L'estensione di durata della vita è difficile da misurare o predire in esseri umani perché viviamo così lungamente e perché abbiamo ancora fornire un metodo misurare il tasso di invecchiamento umano per i brevi periodi di tempo.

Non abbiamo prova irrefutabile, per esempio, che le sostanze nutrienti e le droghe supplementari possono estendere la durata della vita in esseri umani, sebbene una serie di questi agenti abbiano esteso la durata della vita in animali da laboratorio. Sappiamo che la restrizione di caloria può estendere entrambe la durata della vita media e massima in ratti ed in topi, ma ancora non abbiamo tale prova in scimmie o in esseri umani.

La prova per l'effetto dell'esercizio sulla durata della vita è più forte di per il completamento della droga o degli elementi nutritivi perché alcuni studi su grande scala sono stati intrapresi che confrontano la mortalità nei gruppi di individui che sono stati fisicamente attivi ai simili gruppi di individui sedentari. I risultati di questi studi possono essere usati per predire la speranza di vita in individui di cui le abitudini di esercizio sono simili agli oggetti negli studi, ma senza alcuna certezza che i risultati applicano a tutto l'individuo particolare.

Studi di come l'esercizio colpisce la mortalità in esseri umani

I risultati di questi studi indicano generalmente che l'esercizio regolare e per tutta la vita riduce la mortalità ed aumenta la speranza di vita in esseri umani, ma non estende la durata della vita massima, ci sono inoltre studi che indicano che l'inizio dell'esercizio regolare in individui sedentari può aumentare la loro speranza di vita a tutta l'età, ma soltanto se è fatto in un modo graduale e prudente

Infatti, ci sono studi che indicano che le variazioni estreme nelle abitudini di esercizio sopra la sua durata della vita come pure l'omissione esercitarsi in un modo responsabile possono aumentare la mortalità ed accorciare la speranza di vita. Più a tale proposito più successivamente. In primo luogo, diamo un'occhiata agli studi sull'esercizio e sulla longevità in esseri umani.

Lo studio di salute degli alunni di Harvard

Uno degli studi più completi da esaminare come l'esercizio colpisce la speranza di vita è lo studio di salute degli alunni di Harvard, che è stato iniziato nel 1962 con 16.936 alunni maschii di Harvard invecchiati 35 to-74, sotto la direzione dell'epidemiologo R.S. Paffenbarger di Stanford University, Jr. Una serie di rapporti sui risultati di questo studio è stata pubblicata in pubblicazioni mediche dal 1986 quando New England Journal di medicina ha portato un rapporto intitolato “attività fisica, tutta causa la mortalità e la longevità degli alunni dell'istituto universitario„.

In quel rapporto gli scienziati hanno detto che avevano ottenuto i dati su 12-16-year un periodo (1962-1978) circa le dimensioni ed il genere di esercizio impegnati dagli alunni di Harvard compreso le attività quali la camminata, la scala che scalano e gli sport quali nuoto, il tennis, la palla del canestro ed il golf. Hanno trovato che 1.413 degli oggetti di studio sono morto durante questo periodo e che i tassi di mortalità (soprattutto da cardiovascolare e cause respiratorie) in diminuzione come attività fisica sono aumentato, con i tassi di mortalità che sono “un quarto - un terzo più in basso fra gli alunni che spendono 2.000 o più kcal durante l'esercizio alla settimana che fra meno uomini attivi.„

Hanno concluso che “con o senza considerazione di ipertensione, del tabagismo, degli estremi o degli aumenti del peso corporeo, o della morte parentale iniziale, tassi di mortalità degli alunni erano significativamente più basso fra fisicamente l'attivo… dall'età di 80, la quantità di vita supplementare attribuibile all'esercizio adeguato, rispetto a sedentarietà, erano una a più di due anni.„

In un aggiornamento nel 1994, gli scienziati di Stanford hanno riferito seguito di 14.786 degli alunni di Harvard invecchiati 45-84 -- chi originalmente era stato esaminato entro il questionario nel 1962 (o 1966) ed ancora nel 1977. Hanno seguito questi alunni di Harvard fino al 1988, o invecchiare 90, un periodo in quali 2.543 di loro sono morto. Hanno trovato un ritardo importante nella mortalità dalle tutto cause ed hanno esteso la longevità negli oggetti che si sono esercitati regolarmente, non hanno fumato ed hanno avuti pressione sanguigna normale contrariamente agli uomini sedentari, in uomini che hanno fumato ed in uomini che avevano elevato la pressione sanguigna.

Nel loro aggiornamento più recente, in JAMA (aprile 19,1995) c'era un altro rapporto sui dati ottenuti dagli alunni di Harvard fino al 1988 in cui lo studio è stato terminato. Hanno confrontato gli uomini che si erano impegnati nell'attività intensa e vigorosa nel corso degli anni con coloro che si era impegnato nell'attività non vigorosa.

Hanno concluso quello:
“Fra gli uomini che hanno riferito che soltanto attività vigorose (259 morti) abbiamo osservato i tassi di mortalità età-standardizzati diminuenti con l'aumento di attività, fra gli uomini che hanno riferito soltanto le attività non vigorose (380 morti), nessuna tendenza eravamo evidenti… questi dati dimostriamo una relazione inversa classificata fra attività fisica e la mortalità totali ancora, attività vigorose ma le attività non non vigorose sono state associate con la longevità…„

Lo studio di Framingham

Un'indagine degli effetti dell'esercizio sulla mortalità in 1.404 donne, invecchiati 50 to-74, nello studio di Framingham famoso è stata riferita nel giornale americano del cuore nel novembre 1994. Gli scienziati hanno trovato che dopo 16 anni di seguito, 319 (23%) delle donne erano morto, ma che il tasso di mortalità era più basso in donne che si erano esercitate il più vigoroso. Hanno trovato che questo aumento nella longevità non era dovuto la mortalità cardiovascolare riduttrice.

Pattinatori su ghiaccio olandesi

In seguito di 32 anni di 2.259 partecipanti undici a città olandesi il giro del ghiaccio 8kating, che erano tutti gli atleti che si impegnano nell'attività fisica vigorosa regolare, è stato confrontato ai membri della popolazione in genere, che ha avuta un livello molto più di poca attività.

immagine Hanno trovato che i pattinatori su ghiaccio hanno vissuto IO%--25'a più lungamente dei membri di grande pubblico.

Atleti finlandesi maschii della classe del mondo

In uno studio all'università di Helsinki, 2.613 uomini che erano stati membri del team finlandesi nei giochi olimpici, il mondo o i campionati europei o i concorrenti fra paesi durante il 1920-1965 in atletica, lo sci di fondo, il calcio, il hockey su ghiaccio, la pallacanestro, il pugilato, lottare, sollevamento pesi e sparante sono stati confrontati a 1.712 uomini scelti dalle forze di difesa finlandesi.

immagineimmagine Hanno trovato che gli atleti di livello internazionale che si sono impegnati negli sport di resistenza (funzionamento e sci di fondo interurbani) e che avevano continuato a esercitarsi regolarmente durante le loro vite, vivi parecchi anni più di lunghezza degli atleti che si erano impegnati negli sport di potere (pugilato, lottare, sollevamento pesi, ecc.) o negli oggetti di controllo. La speranza di vita media aumentata di questi atleti è stata spiegata pricipalmente tramite una diminuzione nella mortalità dalle malattie cardiovascolari. Nessuna differenza nella durata della vita massima è stata notata in c'è ne dei gruppi.

Effetti dell'esercizio sulla longevità in animali

Negli anni 60, c'era uno studio da Charles Goodrick del centro di ricerca di gerontologia di Baltimora in cui l'esercizio ha accorciato la durata della vita dei topi del laboratorio. La ragione per questa individuazione negativa era che i topi sono stati costretti a impegnarsi nell'esercizio pesante (su una ruota di esercizio) nella metà della vita dopo l'esercitazione pochissimo più presto nella vita. Lo sforzo di interruzione della loro esistenza senza fretta ed improvvisamente essendo sottoponendo all'esercizio pesante è la ragione che la durata della vita dei topi è stata accorciata, non l'esercizio stesso.

I numerosi studi successivi, in cui agli animali da laboratorio sono stati permessi esercitarsi volontariamente, o sono stati condizionati su una base per tutta la vita, hanno esteso la loro durata della vita. Negli ultimi anni l'effetto dell'esercizio sulla longevità in animali è stato esplorato estesamente da J.O. Holloszy di Washington University School di medicina a St. Louis.

In uno studio, Holloszy ha mostrato quell'esercizio in ratti femminili, comincianti a 5 mesi dell'età, principali “ad un prolungamento significativo della longevità media senza su aumento nella durata massima„

L'età media alla morte per i ratti sedentari era dei circa 924 giorni confrontati ai 1009 giorni nei ratti di esercizio. In questo esperimento, i ratti esercitati sono stati alimentati più dei ratti sedentari, ma erano simili nel peso corporeo a causa del loro dispendio energetico aumentato.

L'esercizio rallenta l'invecchiamento prematuro ed impedisce le malattie

Poiché l'esercizio non è stato indicato per estendere la durata della vita massima in animali o in esseri umani sembra probabilmente che l'esercizio non colpisca i processi di fondo che ci inducano a svilupparsi vecchi e morire. Tuttavia la sua capacità di estendere la durata della vita media suggerisce che sia efficace nel rallentamento dell'invecchiamento prematuro e nel contribuire ad impedire la malattia cardiaca, l'artrite, l'osteoporosi ed altre malattie di invecchiamento.

Rafforzamento le ossa e dei muscoli

Gli studi hanno indicato che l'esercizio rinforza le ossa e rallenta la progressione di osteoporosi, una malattia d'assottigliamento che si presenta comunemente in donne più anziane. Pesi l'esercizio del cuscinetto, particolarmente dai pesi e dalla resistenza di sollevamento usando lavora i posti a macchina uno sforzo sano sulle ossa ed incoraggia la nuova crescita dell'osso.

Ulteriormente, con un sistema muscolare ben-condizionato, il corpo è tenuto nell'allineamento adeguato. Dai muscoli giudichi il sistema scheletrico sul posto, debole ed i muscoli fuori forma inducono il corpo ad essere stati allineato male anatomicamente. Tale malalignment può condurre insieme ai disordini uniti degeneranti come le ossa e loro collegamenti, compressa. Quando i giunti sono ammucchiati, le loro lacune e lubrificazione naturali è ridotta, di modo che frantumare durante il movimento le indossa giù ancora ulteriore.

Durata della vita d'estensione in diabetici

(“Giovane„) i diabetici insulino-dipendenti soffrono dalla funzione pancreatica difettosa, che li tiene dalla produzione dell'insulina che hanno bisogno di per metabolismo dei carboidrati. Tali diabetici soffrono un tasso più superiore normale di malattie cardiovascolari e di altre complicazioni patologiche che abbassano la qualità delle loro vite ed accorciano la loro durata della vita.

Uno studio sugli effetti dell'esercizio in 548 diabetici insulino-dipendenti all'università di Pittsburgh ha confrontato ai comandi non-diabetico fra 1981 e 1988 hanno indicato che il livello di esercizio diverso inversamente con l'avvenimento delle complicazioni diabetiche ed i diabetici maschiidel relè di Sedenta della mortalità erano tre volte più probabili da morire che i diabetici maschii fisicamente attivi. Una simile ma correlazione più bassa è stata trovata in diabetici femminili.

Il rischio di addestramento ad alta intensità

Credo che molti atleti possano realmente accorciare le loro durate della vita dovuto l'ad alta intensità con cui si preparano. L'addestramento intenso è una necessità negli sport competitivi ma nella frequenza dei corsi di formazione e la mancanza di tempo del ricupero fra le sessioni, non è abbastanza adeguata riparare il danno da addestramento eccessivamente pesante.

L'atleta che si prepara costantemente oltre le sue capacità metaboliche è conforme a vari disturbi compreso disfunzione del sistema immunitario di squilibrio dell'ormone di danno di tessuto ed alla depressione. Combinato con l'uso delle droghe che migliora il rendimento quali gli steroidi anabolizzanti e le anfetamine molti atleti stanno distruggendo la loro salute nella loro ricerca per gloria.

Gli studi hanno indicato che atleti che per continuare a esercitarsi in maniera regolare dopo che la loro carriera è più spesso hanno speranza di vita più bassa quella i membri di grande pubblico. ] Lo studio recente di A nel Giappone ha esaminato la longevità di 3.113 laureati maschii di un'università nazionale. Gli oggetti erano secondo i loro maggiori accademici, che educazione fisica, gli studi umanistici e le scienze.

I risultati hanno indicato che i maggiori di educazione fisica sono morto significativamente più presto dei maggiori di scienza e di studi umanistici. Questi risultati suggeriscono che l'attività fisica nella gioventù necessariamente non sia correlata con e longevità.

Esercitandosi per la salute e la longevità

È importante avvicinarsi all'esercizio come attività regolare destinata per migliorare la vostra salute, piuttosto che come mezzi a successo competitivo. L'esercizio deve fa parte di uno stile di vita sano, compresi una buona dieta, il completamento della droga del prolungamento della vita e degli elementi nutritivi, l'evitare fumo e ingestione di alcol eccessiva, riduzione dello stress ambientale e un atteggiamento positivo verso vita.

Il contrario all'esercizio popolare di credenza non deve essere vigoroso o difficile. Finchè una richiesta extra è disposta sopra voi sopra quella che è normalmente con esperienza, il vostro corpo si adatterà al nuovo (buon) sforzo e diventerà condizionato, più forte e più sano. Con questa strategia il progresso annuale è assicurato mentre le vostre attività sono percorse all'interno delle capacità del vostro corpo e dell'abilità metaboliche di recupero. Preparandosi per una maratona non potrebbe essere la vostra risposta per salute e la longevità, particolarmente se una passeggiata o un funzionamento di 2 miglia è la vostra migliore prescrizione per salute.

Impari come esercitarsi

La necessità dell'apprendimento dei modi corretti esercitarsi non può essere sopravvalutata. Vi incoraggio a annotare i vostri scopi, le vostre forze e le vostre debolezze e li discuto con un consulente informato o un istruttore personale, comincio al vostro proprio passo e mi muovo in avanti quando ritenete capace. Se eseguite sotto le vostre aspettative determinati giorni, non sia allarmato. il vostro corpo ha suoi propri bioritmi ed oscillerà nell'energia e la forza a partire dall'un giorno ad un altro appena esce là e si gode di. Non dovete misurare fino a uno altro o alle vostre prestazioni precedenti.

Le sessioni di esercizio non devono durare parecchie ore per essere produttive. Se vi esercitate correttamente, le sessioni al di sotto di un'ora saranno bene sufficienti per tutti i vostri bisogni. Tuttavia se gradite prendere le passeggiate o i giri lunghi della bici, o giocando a tennis, vada avanti e goda di. Per preparare e resistere meglio ai vostri allenamenti, porti una certa acqua o forse un buon carboidrato questo vi terrà idratato e proteggervi formi gli squilibri minerali

Potete cominciare a tutta l'età

Gli scienziati hanno indicato che l'esercizio può essere utile anche se cominciate tardi nella vita, a condizione che voi in un modo ragionevole. Ricordi che non siete mai troppo vecchio per iniziare un programma di esercizio. Inizio ora! Non mi preoccupo quanto vecchio siete. L'esercizio non è appena per i giovani. È per ognuno!

Invecchiare con successo si riferisce a come avete Iived la nostra vita. Ho incontrato molti extensionists di vita che stanno cercando una droga “di miracolo„ che bandirà tutta la negligenza del loro anno prima. Il bianco I crede là alcuni grandi prodotti là fuori che contribuiscono a salute ed a benessere, io ritiene che la base di buone abitudini alimentari e dell'esercizio ragionevole debba essere gettata se vero progettate di vivere vita al suo più pieno ed il più lungamente.

Di che cosa sto parlando è forma fisica per la longevità. Una scienza ha reso semplice una volta che legate i pizzi della vostra gru a benna delle scarpe di palestra che racchetta o ascensore di tennis che bilanciere. Qualsiasi attività selezionate perseguale con la gioia e la fiducia che la maggiori salute e longevità saranno le ricompense giuste per i vostri sforzi.

Di nuovo al forum della rivista