Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine settembre 1996
Riferimenti

 

1 Lees AJ, confronto degli effetti e dei dati terapeutici di mortalità del levodopa e levodopa combinato con la selegilina in pazienti con la malattia del Parkinson ealry e delicata, British Medical Journal 311:1602-1607, dicembre 1995.

2 RD dolci, McDowell FH, il trattamento di cinque anni di malattia del Parkinson con il levadopa, annali internano il Med., 83:456-463, 1975.

3 Hornykiewicz O, trasmettitore del cervello cambiano nella malattia del Parkinson, nei disordini di movimento, nel CD Marsden e Fahn di eds, in Butterworth & in Co., Londra, p41, 1982

4 collinetta J, la dipendenza striatal della dopamina della durata in ratti maschii. Studio di longevità con (-) il deprenyl, Mech. Sviluppatore di invecchiamento, 46:237-262, 1988.

5 collinetta J, Dallo J, Yen TT, dopamina Striatal, attività sessuale e durata della vita. Longevità dei ratti trattati con (-) il deprenyl. Vita Sci. 45:525-531, 1989.

6 Coehn G, Pasik P, Cohen B, et al. Pargyline e deprenyl impediscono la neurotossicità di l-methyl-4-phenyl-1,2,3,6-tetrahydropyridine (MPTP) in scimmie, EUR J Pharmacol, 106:209, 1984.

7 collinetta J, Dallo J, Yen TT, dopamina Striatal, attività sessuale e durata della vita. Longevità dei ratti trattati con (-) il deprenyl. Vita Sci. 45:525-531, 1989.

8 Brikmayer W, collinetta J, Riederer P, et al. hanno aumentato la speranza di vita derivando dall'aggiunta di L-deprenyl al trattamento madopar nella malattia di parkinson: Un termstudy lungo, trasmettitore neurale di J, 64:119-127, 1985.

Un gruppo di studiodi 9 Parkinson, effetto del deprenyl sulla progressione dell'inabilità nella malattia del Parkinson precoce, nuovo Med dell'Inghilterra J, 321:1364-1371, 1989.

10 Elsworth JD, Glover V, GP di Reynolds, ed altri amministrazione di Deprenyl in uomo: inibitore selettivo dell'ossidasi B di monoamiline senza “l'effetto del formaggio„, psicofarmacologia, 57:33 - 38, 1978.

11 Robinson DS, cambiamenti in monoamina ossidasi con sviluppo umano e invecchiamento, Fed Proc, 34:103-107, 1975.

12 Tipton KF, che cosa è quel L-deprenyl (selegilina) potrebbe fare? Clin Pharmacol Ther, 56:781-796, 1994.

GRUPPO DI LAVORO di 13 Tatton e CE di bosco verde e frondoso, salvataggio dei neuroni di morte: un nuovo deprenyl di actionfor nel parkinsonismo di MTPT, ricerca di J Neurosci, 30: P666-672, 1991.

14 Salo pinta ed il gruppo di lavoro del tatton, Deprenyl riducono la morte dei motoneurons causati da axotomy, ricerca di J Neurosci, 31:394-400.

il GRUPPO DI LAVORO di 15 Tatton, Ansari K, Ju W, et al. selegilina induce il salvataggio “del tipo di trofica„ dei neuroni di morte senza MAO Inhibition, la neurochimica nelle applicazioni cliniche, eds. Tang L e Ynag S. p. 15-16, di 'plenum press', NY 1995.

16 Olanow CW, il trattamento iniziale della malattia di parkinson, neurologia, 43 (supplemento): S1-30-S1-31, 1993.

17 Mangoni A, mp di Grassi, Frattola L, et al. effetti di un inibitore di MAO-B nel trattamento del morbo di Aalzheimer, EUR Neurol, 31: 100-107, 1991

18 Maki-Ikola; La O, Kilkku O, Heinonen, E, altri studi non ha indicato il maortality aumentato (lettera), British Medical Journal, 312:702, marzo 1996.

19 Maki-Ikola; La O, Kilkku O, Heinonen, E, altri studi non ha indicato il maortality aumentato (lettera), British Medical Journal, 312:702, marzo 1996.

Un gruppo di studio di 20 Parkinson, l'impatto di Deprenyl ed il trattamento del tocoferolo sulla malattia del Parkinson in DATATOP sottopone non i pazienti che richiedono Levadopa, annali della neurologia, 39:1: 37-43, gennaio 1996.

Un gruppo di studio di 21 Parkinson, l'impatto di Deprenyl ed il trattamento del tocoferolo sulla malattia del Parkinson in DATATOP sottopone i pazienti che richiedono Levadopa, annali della neurologia, 39:1: 37-43, gennaio 1996.

22 KB di Anderson, Girdwood l'AG, WilsonJa, fermante la selegilina possono condurre ai problemi per i pazienti (lettera), 312:702 medico britannico di Joiurnal, il 16 marzo 1996.

23 Wu, R-M, Chuich cc, PERT A, et al. effetto antiossidante evidente del i-deprenyl su formazione del radicale ossidrile e lesione nigral nigral e di formazione suscitata da MPP+ in vivo, EUR J di Pharmacol, 243:241-247, 1993.

24 Walkinshaw il G e le acque cm, da morte indotta da neurotossina delle cellule in cellule di un neurone PC12 sono mediati tramite induzione degli apoptosi, la neuroscienza, 63:4: 975-987, dicembre 1994.

25 Zhang X e Yu pH, svuotamento di no. Activty nei neuroni dentati di circonvoluzione del ratto da DSP-4 e protezione da Deprenyl, Brain Research Bulletin, 38:4: 307-311, 1995.

26 Zeng TC, BongraninS, Bronzetti E, et al. influenza del trattamento a lungo termine con L-deprenyl sui cambiamenti età-dipendenti nel cervello micrpanatomy, sviluppatore invecchiante Mech, 73:2 del ratto: 113-126, febbraio 1994.

27 Carrillo MC, Kanai S, Nokubo m., et al. (-) Deprenyl non inducono le attività sia di superossido dismutasi che di catalse ma peroxidae di glutathanione del og nel corpo striato di giovani ratti, vita Sci, 48:517 521,1991

28 Carrillo MC, Kanai S, Nokubo m., et al. La capacità (-) del deprenyl di aumentare le attività della dismutasi di suoperoxide nella regione selettiva, vita Sci, 50:1985-1992, 1992 del tessuto e del cervello di ID dei ratti

29 JO di Rinne, trattamento di Roytta m., di Paljarvi L, et al. di selegilina (deprenyl) e morte dei neuroni nigral nella malattia del Parkinson, neurologia, 41:859-861, giugno 1991.

30 Gelowitz, DL Richardson JS, TB di Wishart, et al. L-deprenyl cronico o L-anfetamina: Potenziamento conoscitivo uguale, MAO Inhibition disuguale, biochimica di farmacologia e comportamento, 47:41 - 45, 1994

31 E capa, Hartley J, Kameka, et al. Gli effetti di L-deprenyl sulla memoria spaziale e a breve termine nella memoria in giovani e nei cani di età, sul progresso in neuropsicofarmacologia & sulla psichiatria biologica, 20: 3:515-530, aprile 1996

32 collinetta J, Deprenyl (selegilina): la storia del suoi sviluppo ed azione del pharmacologiacl. Acta Neurol Scand, 68 (supplemento 95): 57-80, 1993

33 ST di Elizan, MD di Yahr, Moros DA, ed altri uso di selegilina impedire progressione della malattia del Parkinson, neurol dell'arco, 46:1275-1279, 1989.

34 Shaw chilometro, Lees AJ, GM severo, l'impatto del trattamento con il levadopa sulla malattia del Parkinson, Med 195:283-293 1980 di Quar J.

35 Chiueh cc, RM di Wu, Mohanakumar KP, et al. in vivo generazione di radicali ossidrili e da tossicità dopaminergica indotta MPTP nei gangli basali, Ann NY Acad.Sci, 738:25-36, il 17 novembre 1994

36 Michel pp, Hefti F, una tossicità di 6 idrossidopamina e dopamina per i neuroni dopaminergici nella cultura, ricerca di J Neurosci, 26:4: 428-33, agosto 1990. \

37 Halliwell B, specie reattive dell'ossigeno ed il sistema nervoso centrale, J Neurochem, 59:1609-1614,1991.

38 Dorit BS, Riederer P, YoudimMBH, interazione della Ferro-melanina e perossidazione lipidica: Implicazioni per la malattia del Parkinson, J Neurochem, 57:5: 1609-1614, 1991.

39 Gerlach m., Riederer P, Youdim, MBH, strategie terapeutiche di Neuroprotective: Il confronto di sperimentale e di Clincal risulta, la biochimica Pharmacol, 50:1: 1-16, 1993.

40 Zigmond MJ, Hastings TG, Abercrombie ED, risposte del Neurochemical al hydrodopamine 6 e L-Dopatherapy: implicazioni per la malattia del Parkinson, 648:71-86, l'11 maggio 1992.

41 Pardo B, Mena mA, Casarejos MJ, et al. effetti tossici di L-dopa sulle colture cellulari mesencephalic: protezione con gli antiossidanti, Brain Res, 682:1-2: 133-143, il 5 giugno 1995.

42 Walkinshaw G ed acque cm, apoptosi del inductionof in cellule catecholaminergic PC12 da L-DOPA: Implicazioni per il trattamento della malattia del Parkinson.

43 ST di Smith, il junior di Parker WD, il junior di Bennnett JP, L-dopa aumenta la produzione nigral del radicale ossidrile in vivo: L-dopa potenziale toxicty? , Neuroreport, 5:8: 1009-1011, aprile 14,1994.

44 Mytilineou C, effetti protettivo di Cohen, di Han Sk G, tossico e di L-dopa sulle colture cellulari mesencephalic, J Neurochem, 61:4: 1470-1478, ottobre 1993.

45 Excitology di L-dopa e di 6-OH-dopa: implicazioni per la malattia di Huntington e della malattia del Parkinson, Exp Neur, 108:3: 269-272, giugno 1990.

46 Wilson DF, fattori che colpiscono il tasso e l'energetica di phosphorylatiobn ossidativo mtiochondrial, Med Sci Sports Exer, 26:1: 37-43.

47 bottaio JM, Se di Daniel, CD di Marsden, et al. L-diidrossifenilalanina e carenza del complesso I nei movimenti Disord, 10:3 del cervello della malattia del Parkinson: 295-297, maggio 1995.

48 Birkmayer JG, Vrecko C, dell'arvicola D, et al. di nicotinamide adenindinucleotide (NADH) - un nuovo approccio terapeutico alla malattia del Parkinson, un confronto dell'applicazione del parenterl ed orale, supplemento di Neurol Scnad di acta, 146: 32-35, 1993

Una rivista di 49 prolungamenti della vita, p.23-31, giugno 1996.

50 RM di Lindsay, altare CA, baum JM del cedro et al. Il Ptential terapeutico dei fattori Neurotrophic nel trattamento della malattia del Parkinson, Exp Neurol, 124:103-11, 1993