Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 1997

Un'alternativa botanica alle droghe antidepressive

Da I.J. Wolf

In iperico & nella depressione, nota di Dott. Harold Bloomfield (e co-author Mikael Nordfors, M.D. un ND Peter McWilliams) che il mosto di malto di St John lungamente è stato utilizzato nella medicina piega come un antibatterico potente e rimedio antifungino. Citano l'enciclopedia illustrata di Rodale delle erbe per prova che l'iperico è stato uno strumento per alleviare le ulcere, la gastrite, la diarrea e la nausea come pure di un balsamo per i tagli e un analgesico.

immagine Per le decadi, milioni di Americani che cercano il sollievo dalla depressione clinica hanno avuti opzioni limitate del trattamento: le vittime potrebbero lavorare con un terapista, o provi le droghe antidepressive come Prozac o Zoloft. Mentre questi approcci hanno un registro credibile, hanno svantaggi.

Un'opzione naturale

Nell'inizio degli anni 90, Bloomfield e McWilliams, co-creati un libro come guarire depressione. Nel corso della loro ricerca hanno trovato le vaste alternative (spesso non verificate) ai trattamenti standard per la depressione. Fra questi era il mosto di malto di St John o di hypericum perforatum (il mosto di malto significa la pianta) - un estratto di erbe da una fioritura botanica, lungamente noto per le sue proprietà medicinali.

“L'iperico non è qualcosa che abbiano scoperto appena attraverso l'Atlantico. È stato usato da europeo e medici tedeschi in un modello continuo dai periodi antichi,„ dice il campo del Dott. Bloom-. “Sorprende a noi qui negli Stati Uniti perché abbiamo scelto di dividere le nostre radici a medicina di erbe.„

Allo stesso tempo, gli studi che esaminano l'effetto dell'iperico sulla depressione hanno cominciato a comparire in letteratura medica quale la rivista di medicina britannica. Questi studi hanno suggerito che uno o più dei principi attivi nell'estratto botanico (possibilmente ipericina) fossero efficaci nell'alleviazione dei sintomi della depressione quanto i prodotti farmaceutici sintetici, con meno effetti collaterali. Ciò li ha condotti a scrivere il loro iperico & depressione correnti del libro, pubblicati appena dalla stampa di preludio.

Convalida scientifica

I risultati di 23 studi che fanno partecipare cinque mila partecipanti hanno condotto British Medical Journal ad editorializzare quello: “Il mosto di malto di St John è un trattamento di promessa per gli estratti di iperico della depressione… era significativamente superiore a placebo e similmente efficace poichè gli antidepressivi standard… l'erba possono offrire un vantaggio, tuttavia, in termini di sicurezza e tollerabilità relative, quale potrebbe migliorare le compliance.„

Nell'ottobre 1994, il giornale della psichiatria geriatrica e la neurologia inoltre hanno editorializzato circa l'iperico in un'edizione supplementare votata interamente alle carte che esplorano l'erba come antidepressivo. Secondo il redattore Michael A. Jenike, M.D:
“La forma di molti studi un corpo impressionante del trattamento di prova… con l'iperico è stata [per avere] la simile efficacia confermata (50 - 80 per cento) come droghe antidepressive sintetiche. Il suo profilo delicato di effetto collaterale può rendergli la prima trattamento-de-scelta per la depressione del delicato--moderato….„

Iperico contro le droghe antidepressive

C'è stato studi di prova alla cieca e 8 almeno randomizzato che paragonano l'iperico alle droghe antidepressive quale imipramina, amitryptilin, maprotiline e desipramine in pazienti con la depressione del delicato--moderato. L'iperico ha prodotto generalmente i simili effetti antidepressivi che diventano più forti con la lunghezza del trattamento, senza gli effetti collaterali connessi con queste droghe. Qui sono i risultati di due di questi studi.

In uno studio alla clinica psichiatrica a Darmstadt, la Germania, 135 pazienti, invecchia 18-75 anni (71 maschio e 64 femmine) è stata data le compresse indistinguibili dell'estratto di iperico (2,7 mg. quotidiano del contenuto standardizzato di ipericina) o del imiprimine (75 mg. quotidiano) in tre ha diviso le dosi per 6 settimane in un randomizzato, test clinico della prova alla cieca. Due delle misure della depressione utilizzate in questa prova erano Hamilton Depression Scale (HAMD) e la scala globale clinica delle impressioni (cgi).

immagine Il HAMD medio è caduto 20,2 - 8,8 nel gruppo di iperico e 19,4 - 10,7 nel gruppo dell'imipramina. Il punteggio del cgi per effetto terapeutico è aumentato 1,3 - 3,1 nel gruppo di iperico e 1,2 - 2,7 nel gruppo dell'imipramina. Basato sopra il cgi segna, i ricercatori ha concluso quello: “Il punteggio del cgi su cambiamento della severità di malattia ha mostrato una tendenza verso i migliori risultati con l'iperico. 81,8% sono stati classificati come essendo migliorando sull'iperico, mentre 62,5% sono migliorato su imipramina. 18,2% erano immutati o gli stessi sull'iperico confrontato a 34,4% nel gruppo dell'imipramina. Nessuno dei pazienti di iperico e dei due dei pazienti dell'imipramina hanno avvertito il peggioramento del loro stato.„

Gli effetti avversi dei farmaci sono stati riferiti da 8 pazienti sull'iperico e da 11 paziente su imipramina. Gli effetti contrari più frequenti nei pazienti di iperico erano bocca asciutta e le vertigini hanno confrontato alla bocca asciutta, alle vertigini, all'ansia ed alla costipazione nel gruppo dell'imipramina. Dieci del 11 effetto collaterale avverso riferito dai pazienti di iperico sono stati considerati come “delicati„, mentre nei pazienti dell'imipramina, 15 sono stati considerati “delicato„, 4" moderato„ e 3" severo„.

Un altro randomizzati, studio di prova alla cieca hanno paragonato l'iperico (quotidiano di mg 75 di ipericina standaridized) all'amitriptilina (30 mg. quotidiano) in tre ha diviso le dosi per 6 settimane in 80 pazienti con delicato-alla depressione moderata (Neurologie/Psychiatrie, 7:235-240, 1993). In questo studio, il punteggio di HAMD è caduto 15,82 - 6,34 nel gruppo di iperico e 15,26 - 6,86 nel gruppo di amitriptilina.

In questo studio, c'erano due volte più di altrettanti reclami circa gli effetti collaterali avversi nel gruppo di amitriptilina (58%) che nel gruppo di iperico (24%). Gli effetti collaterali nel gruppo di amitriptilina, che i problemi gastrointestinali e respiratori inclusi, erano più seri di nel gruppo di iperico.

Iperico contro placebo

C'è stato 16 randomizzati almeno, studi di prova alla cieca che paragonano gli effetti antidepressivi dell'iperico al placebo. In 13 di questi studi, c'era un vantaggio statisticamente significativo per l'iperico sopra placebo. In un riassunto di 15 di questi studi in 1.008 pazienti, non c'era differenza riferita negli effetti collaterali avversi nei pazienti che ricevono l'iperico (4,1%) e nei pazienti che ricevono i placebi (4,8%). C'erano realmente meno pazienti che sono caduto dai gruppi di iperico (0,4%) che dai gruppi del placebo (1,6%).

In una prova controllata con placebo multicentrata, 72 pazienti, invecchiano 18-70 anni, con “la depressione principale„ sono stati dati il quotidiano di iperico di mg 2,7 (contenuto standardizzato di ipericina) o il placebo in tre ha diviso le dosi per 6 settimane. Nelle ultime due settimane dello studio, i pazienti nel gruppo del placebo sono stati dati l'iperico a causa di ovvio vantaggio dell'iperico sopra placebo.

I punteggi sul HAMD hanno mostrato un beneficio definito e statisticamente significativo per il hypercium contro placebo. Il punteggio medio nel gruppo di iperico è caduto 21,8 - 9,3 (all'interno della gamma normale) dopo 4 settimane del trattamento, con una riduzione ulteriore a 6,3 delle settimane 5 e 6 della prova. In confronto, i punteggi riduttori anche indicati del gruppo del placebo, ma non ai livelli normali.

Secondo la scala del cgi, c'era miglioramento terapeutico principale nel gruppo di iperico confrontato soltanto a miglioramento delicato nel gruppo del placebo. Nelle ultime due settimane dello studio, quando quelli nel gruppo del placebo sono stati dati l'iperico, c'era “miglioramento notevole„ (secondo la scala del cgi). C'erano pochi o nessun effetti collaterali riferiti nel gruppo di iperico.

Altri benefici dell'iperico

Secondo l'iperico & la depressione del libro, gli autori notano che l'erba “attualmente sta studianda medicamente come trattamento per l'AIDS, parecchie forme di cancro, le malattie della pelle quale la psoriasi, l'artrite reumatoide, le ulcere peptiche e perfino i postumi di una sbornia.„

L'iperico inoltre sembra migliorare la qualità di sonno, una preoccupazione importante in pazienti depressi. Gli studi iniziali sui sottogruppi di popolazioni depresse rivelano che il mosto di malto di St John può dare i risultati positivi una volta usato come il trattamento per la depressione affettiva stagionale (TRISTE) ed altre forme di depressione.

Come l'iperico funziona

Nella fase iniziale, c'era la speculazione che l'iperico può impedire la ripartizione dei neurotrasmettitori dagli enzimi quale la monoamina ossidasi (MAO). Questa spiegazione ha avuta l'erba fusa nel ruolo di un inibitore di MAO. Ulteriore studio, tuttavia, ha messo questa teoria in dubbio.

Uno scenario più probabile è quell'su circa dieci componenti possibili in blocchetti di iperico il legame della serotonina e di altri neurotrasmettitori.

Un'altra possibilità è che l'iperico amplifica il sistema immunitario bloccando la produzione degli ormoni indotti da stress quali CRH, gli ACTH ed il cortisolo. Questa azione può convalidare le proprietà antivirali proposte dell'erba.

Effetti collaterali avversi

“L'iperico è molto molto sicuro,„ dice Bloomfield. “In Germania, 66 milione dosi sono state prescritte giornalmente nel 1994. Non c'era rapporti di interazione della droga negativa e nessuna prova della tossicità o della dose eccessiva.

In uno studio di 3.250 pazienti che prendono l'erba, 2,4% effetti collaterali con esperienza, solitamente delicati. Le irritazioni gastrointestinali hanno rappresentato 0,6%, le reazioni allergiche per 0,5%, la stanchezza per 0,4% e l'irrequietezza per 0,3%.

British Medical Journal ha riferito una cifra più elevata: 10,8 per cento, con i reclami simili a quelli sopra. “Anche a questo più alto tasso„, le note Bloomfield, British Medical Journal hanno riferito una cifra più elevata: 10,8 per cento, con i reclami simili a quelli sopra. “Anche a questo più alto tasso„, le note Bloomfield, “la pubblicazione medica hanno concluso che gli effetti collaterali seri dell'erba erano “rari e delicati„„.

Il Dott. Bloomfield osserva che la maggior parte degli effetti collaterali notati con l'iperico scompaiono da sè mentre il corpo si acclimata all'erba e possono anche essere migliorati con una leggera riduzione del dosaggio. il Fioritura-campo inoltre consiglia l'utente di restare nella comunicazione con il suo fornitore di cure mediche e, se i sintomi rimangono severi, interrompono la terapia e provano un altro approccio.

Posologia

Basato sopra la maggior parte degli studi medici sull'iperico e sulla depressione, Bloomfield raccomanda 300 mg di estratto di iperico (che contiene 0,3% ipericine standardizzate) tre volte un il giorno per la depressione. Il dosaggio adulto può essere preso dagli adolescenti.

Bloomfield avverte che l'erba non può lavorare per sei--ott'alle settimane. Le testimonianze hanno registrato i risultati in breve i periodi.

Considerando quanto tempo un momento di continuare sull'iperico, Bloomfield stima una dose probabile di manutenzione di sei mesi. “Sebbene sia generalmente un 1/3, 1/3, 1/3 di situazione,„ continua: “Un terzo di quelli che prendono l'iperico sarà fine dopo sei mesi e può svezzarsi fuori dall'erba; un altro terzo può trovare che vogliono usarlo intermittentemente come stato necessario; mentre l'ultimo terzo può ritenere la la migliore continuazione sull'erba per il periodo più lungo.„

Avvertenze importanti

Bloomfield sollecita che chiunque attualmente che prende le droghe antidepressive standard non dovrebbe cambiare improvvisamente il loro regime senza controllo professionale. La sospensione brusca di tali droghe rischia un effetto rebound potenzialmente pericoloso. Come con tutta la malattia seria, chiunque che soffre dalla depressione clinica dovrebbe essere seguito da uno psichiatra qualificato o dall'altro medico con esperienza di trattamento della depressione.

Inoltre, combinare l'iperico con gli inibitori di MAO ha potuto produrre un aumento pericoloso nella pressione sanguigna. L'automedicazione non supervisionata con l'iperico congiuntamente alle droghe antidepressive può causare l'eccesso di sindrome-un della serotonina del neurotrasmettitore. I sintomi di questa sindrome comprendono la sudorazione, l'agitazione, la confusione, la letargia, il tremore e spingere del muscolo.

Bloomfield non raccomanda l'iperico per la depressione severa o la malattia (maniaco-depressiva) bipolare fino a condurre la più ricerca nell'uso dell'iperico per queste circostanze.