Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio del 1997

Medical Program per il morbo di Alzheimer e Brain Aging di Dott. Khalsa

Da Neville Adams

immagineDimenticate i nomi, perdete le tracce delle vostre chiavi, avete concentrazione di difficoltà. È appena una parte normale di crescita più vecchia, o i sintomi di una malattia, forse anche di un Alzheimer seri? Qui, in questa intervista esclusiva del prolungamento della vita, il Dott. Dharma Singh Khalsa discute il suo programma globale per la prevenzione ed il trattamento delle malattie del cervello e dell'invecchiamento.

Nuovo libro “Brain Longevity di Dott. Dharma Singh Khalsa antinvecchiamento del medico: Il programma medico dell'innovazione che migliora la vostre mente e memoria,„ caratterizza il suo programma globale e coordinato per il declino conoscitivo relativo all'età.

Scritto con lo scrittore medico Cameron Stauth, “Brain Longevity„ descrive un programma che Khalsa reclama le fermate e perfino il danno età-collegato diagnosticabile di memoria degli inversi clinicamente “,„ che è virtualmente pandemico fra la gente sopra l'età 50. Il cervello, stati di Khalsa, “è carne e sangue, appena come il resto del corpo.„ Tuttavia, dice, “la maggior parte della gente trascura la sanità dei loro cervelli e questa contribuisce a danno conoscitivo mentre si sviluppano più vecchie.„ .

Una serie di pazienti del morbo di Alzheimer sul rapporto di programma di Khalsa che la progressione della loro malattia temporaneamente è stata arrestata almeno. Un certo anche ripristino parziale di rapporto delle loro precedenti abilità conoscitive. Il trattamento medico tradizionale per Alzheimer estremamente è limitato nella portata e nell'effetto e sostanzialmente non altera il corso della malattia. Similmente, non c'è trattamento medico attuale per danno età-collegato comune di memoria, che lungamente è stato considerato un aspetto inevitabile di invecchiamento. I pazienti di Khalsa, molti cui degli antecedenti compaiono “in Brain Longevity,„ hanno registrato gli aumenti notevoli della memoria, concentrazione e potere dell'apprendimento ed inoltre hanno indicato il miglioramento notevole nell'immunità, nell'energia fisica, nel vigore e nell'impulso sessuale.

Il successo di Khalsa sembra staccare, in parte, dai suoi tentativi di neutralizzare il cortisolo dell'ormone di sforzo, che può essere tossico alle cellule cerebrali quando superiore prodotto. Il cortisolo, Khalsa crede, significativamente accelera l'invecchiamento del cervello. Il suo programma è destinato per inibire la sovra-secrezione di cortisolo e per riparare il danno creato da cortisolo e da altri fattori distruttivi.

Il programma di Khalsa consiste di quattro elementi primari:

1) Terapia nutrizionale, compreso modifica dietetica, i supplementi nutrizionali e le medicine naturali;
2) Eserciti la terapia, compreso l'esercizio cardiovascolare, l'esercizio mentale e l'esercizio yogic corpo/di mente;
3) Gestione dello stress, compreso riduzione di sforzo e la meditazione; e
4) Terapie farmacologiche.

Questo programma di medicina complementare combina le terapie derivate sia dalle tradizioni mediche orientali che occidentali.

Khalsa è un laureato di Creighton Medical School che ha ricevuto l'addestramento postuniversitario alla facoltà di medicina di Harvard ed UCLA, un diplomatico del bordo americano di anestesiologia e un membro fondatore e un segretario dell'accademia americana di medicina antinvecchiamento. Inoltre è il presidente ed il direttore medico del fondamento della prevenzione del Alzheimer ed è un membro della società gerontologica dell'America. Khalsa esercita la professione medica in Tucson, Arizona. Ha assegnato la sua prima intervista circa il libro alla rivista del prolungamento della vita. Rivista del prolungamento della vita: Il vostro programma cura il morbo di Alzheimer? Dharma Singh Khalsa: No Il morbo di Alzheimer è caratterizzato dall'estesa morte delle cellule cerebrali ed una volta che un neurone è morto niente può portarlo di nuovo a vita. Di conseguenza, per definizione, la volontà di Alzheimer è sempre incurabile come un colpo è considerato incurabile; che cosa è fatto è fatto. Tuttavia, molte vittime del colpo impiegano i neuroni intatti per riacquistare almeno la funzione neurologica parziale ed i pazienti di Alzheimer anche possono stimolare i loro neuroni sani per funzionare più efficientemente. Quando questo accade, alcune capacità mentali possono ritornare. Forse più d'importanza, ulteriore perdita di un neurone può essere rallentata.

LE: Perché è il rallentamento della perdita di un neurone così importante per i pazienti di Alzheimer?

Khalsa: È come un perno importante per un motivo principale: Se la progressione della malattia può essere decelerata, la vittima anziana può vivere la sua vita completa prima che la malattia diventi debilitante. Se la progressione può essere rallentata entro cinque anni, le morti causate da Alzheimer potrebbero essere tagliate a metà. Se può essere rallentato entro 10 anni, la morte dalla volontà di Alzheimer si trasforma in in un evento relativamente raro.

LE: È ora una causa comune di Alzheimer della morte?

Khalsa: È l'terzo più alta causa della morte dalla malattia in America, dopo le malattie cardiovascolari ed il cancro. È inoltre la causa principale dell'entrata nelle case di cura. E purtroppo, l'incidenza della malattia rapidamente sta aumentando, anche quando il reportage migliore è rappresentato.

LE: Perché Alzheimer sta aumentando?

Khalsa: Un fattore principale è semplicemente che la gente sta vivendo più lungamente. Fino alla metà di tutta la gente che vive per invecchiare 85 il contratto Alzheimer ed a quel segmento della nostra popolazione ballooning. In futuro, come 78 milione di persone nel baby-boom che la generazione continua ad invecchiare, la popolazione anziana dell'America salirà alle stelle. Se niente è fatto su un su vasta scala per impedire Alzheimer, o intervenire nella sua progressione, la malattia potrebbe diventare epidemica nella nostra vita. Gli epidemiologi agli istituti della sanità nazionali ritengono che potrebbe disattivare fino a 15 milione di persone nell'immediato futuro. Se quello accade, sarà olocausto sociale. Potrebbe mandare in rovina il paese e certamente distruggerà il benessere di milioni di famiglie.

LE: Parlando dei figli del baby boom, non sono le grande molti di loro ora che raggiungono l'età in cui il declino conoscitivo può cominciare?

Khalsa: Milioni di loro già hanno colpito che cosa chiamo “la barriera di memoria.„ Circa all'età 50, la maggior parte della gente comincia ad avvertire almeno una leggera diminuzione di potere conoscitivo. Per molta gente, questo declino conoscitivo è profondo e ritiene come l'inizio di cui abbiamo usato per chiamare senilità.

LE: Ma realmente non stanno diventando senili, sono?

Khalsa: Tecnicamente, hanno “dimenticanza senescente benigna.„ La parola “benigna„ implica che questa circostanza sia normale e relativamente inoffensivo. Ma non sono d'accordo con quella prospettiva affatto. Solo perché qualcosa è comune, non significa che è normale. E la gente che avverte questa circostanza certamente non pensa che sia inoffensivo. Molta gente nel loro 50s è al picco delle loro carriere e responsabilità della famiglia e l'ultima cosa che hanno bisogno di è una mente sfocata. Credo che il danno età-collegato di memoria possa essere impedito ed essere invertito spesso ed i miei risultati clinici sostengono forte questa credenza.

LE: Sembra più facile da trattare il danno età-collegato di memoria che Alzheimer?

Khalsa: Molto più facile. I pazienti di Alzheimer richiedono un programma più rigoroso, ma ancora generalmente non rispondono drammaticamente quanto i pazienti con danno età-collegato di memoria. Nella stessa maniera, entrambe circostanze sono più facili da impedire che trattare. La linea di condotta che più saggia una persona può prendere è di cominciare sviluppare “la forma fisica mentale„ a giovane un'età come possibile. Sono convinto che questo possa impedire il danno età-collegato di memoria come pure Alzheimer. Inoltre, quando la gente in buona salute crea un ambiente biologico ottimale per i loro cervelli, possono raggiungere le abilità mentali notevoli. Il mio programma può, in effetti, aiutare la gente astuta a diventare più astuta.

LE: Che cosa è la maggior parte del elemento importante del vostro programma?

Khalsa: Poiché è un programma sinergico, non c'è la maggior parte del elemento importante. Inoltre, perché tutta la gente differisce biologicamente, alcuni elementi possono essere più utili per qualche gente che l'altra gente. Di conseguenza, è importante che tutti i pazienti con perdita di memoria partecipano a ciascuno dei quattro elementi di base del programma: terapia nutrizionale, terapia di esercizio, gestione dello stress e farmacologia. Tuttavia, se una persona ancora non ha perdita di memoria e sta cercando soltanto la creazione della funzione conoscitiva ottimale, droghe farmaceutiche non sono necessario generalmente.

LE: Che tipo di dieta raccomandate?

Khalsa: Una dieta a bassa percentuale di grassi e sostanza-densa, con una base glycemic stabile. Dott. Candace Pert, uno degli scopritori delle endorfine, una volta che mi dicesse, “che cosa è buono per il cuore è buono per la testa.„ Ed era assolutamente giusta. Il cervello usa circa un quarto di tutto il sangue che è pompato dal cuore, così qualche cosa che ostacoli la circolazione, quale una dieta ad alta percentuale di grassi, può avere risultati neurologici disastrosi. Infatti, circa 20 per cento di tutti i casi del declino conoscitivo estremo non sono dovuto Alzheimer, ma ad una serie di colpi secondari impercettibili. Questa circostanza, chiamata demenza di multi-infarto, è mal diagnosticata spesso come Alzheimer. L'altra cosa che il grasso dietetico fa è notevolmente di aumentare la produzione dei radicali liberi e questa ora sembra essere una causa primaria della morte di un neurone nei pazienti di Alzheimer ed in altre con perdita di memoria.

LE: Fa un rifornimento solo di dieta sana abbastanza sostanze nutrienti?

Khalsa: Non abbastanza per raggiungere rigenerazione del cervello. Il cervello ha un grado stupefacente di capacità di plasticità- di ricostruire i neuroni e sinaptico della forgia nuovo collegamento-ma questo che ricostruisce richiede le più alte concentrazioni di sostanze nutrienti particolari che una persona potrebbe ingerire solamente in derrate alimentari. Per esempio, per ottenere la quantità di Colleen Fitzpatrick che raccomando, una persona dovrebbe mangiare 60 arance ogni giorno. LE: Perché è Colleen Fitzpatrick così importante al cervello?

Khalsa: Ha utilizzato in tanti dei processi metabolici del cervello che i livelli di Colleen Fitzpatrick sono 15 volte più su nel cervello che nel resto del corpo. Raccomando un grammo, di tre volte quotidiani, per ottimizzare due volte la funzione conoscitiva in una persona in buona salute e fino a quell'importo se il declino di memoria ha cominciato. La gente con danno età-collegato di memoria e con Alzheimer, richiede sempre il trattamento più aggressivo che la gente conoscitivo in buona salute. LE: Che cosa altri vitamine e minerali voi raccomandano?

Khalsa: Il complesso delle vitamine B è necessario assolutamente per la crescita di un neurone, in modo da raccomando solitamente 50 mg al giorno per la prevenzione del declino conoscitivo e fino a 200 mg al giorno per i pazienti di Alzheimer. La vitamina E è un antiossidante potente che inibisce la formazione di radicali liberi, in modo da prescrivo 400 unità, una volta che o due volte al giorno. Interessante, ho scoperto che Colleen Fitzpatrick ha la capacità “di fare rivivere„ la vitamina E come antiossidante, anche dopo che la E è stata ossidata. Ciò è un buon esempio degli effetti sinergici delle sostanze nutrienti che raccomando. Parzialmente a causa di sinergismo, inoltre raccomando sempre una vitamina quotidiana/compressa minerale. È importante che la compressa contiene un'abbondanza di magnesio, perché i cervelli della maggior parte della gente con Alzheimer hanno un deficit di magnesio. La compressa dovrebbe anche contenere 50 - 100 mg di selenio; è un antiossidante inestimabile ed i livelli del selenio nel sangue diminuiscono tipicamente mentre invecchiamo. Zinchi, nei dosaggi di 30 - 50 mg al giorno, inoltre ha proprietà antinvecchiamento potenti e quasi 90 per cento di tutta la gente non riescono ad incontrare il RDA per zinco la maggior parte dei giorni.

LE: Raccomandate gli aminoacidi specifici, poiché sono i precursori nutrizionali dei neurotrasmettitori del cervello?

Khalsa: Alcuni pazienti prendono i aminos isolati, quale fenilalanina, il precursore alla norepinefrina del neurotrasmettitore, ma preferisco generalmente usare le fonti dell'intero-alimento di aminoacidi, quale la polvere della proteina, o “i prodotti spirulina tipi del succo verde„. I prodotti verdi del succo sono fra le fonti possibili più ricche di combinazioni di aminoacidi chiamate peptidi, che il cervello converte in neuropeptidi, quali le beta endorfine. Alcuni dei miei pazienti ottengono una spinta drammatica dai prodotti verdi del succo ed anche da alcune di queste altre sostanze nutrienti. Le carenze nutrizionali sottili sono oggi sfrenato a causa dell'approccio generalmente casuale della nostra società a nutrizione. Tuttavia, il cervello è estremamente sensibile a queste carenze. Quando li correggete, per qualche gente, è come una lampadina che accende improvvisamente dentro le loro teste. La gente ritiene come, “Gee! Posso pensare ancora, come ho fatto in istituto universitario!„ In effetti, gli anni accademici e subito dopo sono gli anni di funzione conoscitiva di punta per la maggior parte della gente, perché queste carenze nutrizionali come pure altri insulti biochimici ancora non hanno avuti tempo di fare il loro danno. Dopo che circa età 25, sebbene, i cervelli della maggior parte della gente comincino a restringere dovuto la morte di un neurone e finalmente diminuisca nella dimensione da circa 20 per cento.

LE: Inoltre raccomandate le sostanze nutrienti cervello-specifiche particolari, quale la fosfatidilserina?

Khalsa: Sì, è estremamente importante prendere questi tonici medicinali naturali. Ci sono una serie di sostanze naturali che sono così conoscitivo potenti che un effetto quasi farmacologico. La fosfatidilserina è una. È una forma naturale di grasso che è molto più abbondante nel cervello che qualunque altro organo e gli aiuti conducono gli impulsi di un neurone. Uno studio ha indicato che i pazienti che lo usando potevano rotolare indietro le loro “età conoscitive„ da una media di 12 anni. Per i pazienti relativamente in buona salute, 100 mg è due volte al giorno appropriati.

LE: E fosfatidilcolina?

Khalsa: Definitivamente. Lo considero una delle sostanze naturali più importanti, con la fosfatidilserina, il ginkgo biloba, la acetile-L-carnitina, il coenzima Q10 ed il ginseng. La fosfatidilcolina è il solo “materiale da costruzione„ del cervello per acetilcolina, il neurotrasmettitore primario di pensiero e la memoria. La fosfatidilcolina non è molto efficace per l'inversione dei sintomi di Alzheimer's-uguale sebbene i cervelli dei pazienti di quasi tutto il Alzheimer siano carenti acetilcolina-ma è eccellente per l'aumento della funzione conoscitiva normale e per impedire la degenerazione. Per l'efficacia massima nel creare l'acetilcolina, la fosfatidilcolina dovrebbe essere la congiunzione contenuta con le sostanze nutrienti che la convertono in neurotrasmettitore: vitamina B5 e dimethylaminoethanol, o DMAE. Ho visto questa combinazione suscitare un effetto uguale a quello della droga del Alzheimer più comune, tacrina, ma senza effetti collaterali.

Altre due sostanze che forniscono spesso i risultati immediati e dimostrabili sono coenzima Q10 ed acetile-L-carnitina, di cui tutt'e due “vada su di giri„ “le centrali elettriche„ mitocondriali in neuroni. la Acetile-L-carnitina inoltre ha la capacità affascinante di migliorare la comunicazione fra gli emisferi del cervello due. Il solo l'altra sostanza conosciuta per fare che è il piracetam europeo della droga.

LE: Che cosa è il meccanismo primario del ginseng di azione?

Khalsa: È un adaptogen che tonifica la funzione adrenale, aiutante la ghiandola surrenale per produrre gli importi sufficienti dell'adrenalina in risposta alle situazioni stressanti. Ciò è estremamente importante, perché quando la ghiandola surrenale non produce abbastanza adrenalina per occuparsi dello sforzo, compensa producendo un altro ormone adrenale, cortisolo, che può essere molto tossico al cervello. Il cortisolo è uno stimolante molto più duraturo che l'adrenalina e provoca la distruzione su metabolismo di un neurone. Il cortisolo induce gli eccessivi importi di calcio ad entrare nelle cellule cerebrali. Questo calcio crea la produzione massiccia dei radicali liberi, di cui uccida i neuroni dall'interno. Quando il cortisolo è prodotto negli importi molto moderati, non sembra fare i gravi danni al cervello, ma quando ha prodotto superiore, giorno dopo giorno, anno dopo anno come conseguenza dello sforzo cronico, è così disgregativo a metabolismo di un neurone che uccide i neuroni da miliardi. La sovrapproduzione di cortisolo inoltre nuoce al cervello su base quotidiana interferendo con la funzione del neurotrasmettitore e privando il cervello della sua soltanto fonte di combustibile, glucosio.

LE: Questa media sollecita contribuisce al declino conoscitivo?

Khalsa: Quello è esattamente che cosa significa. Probabilmente avete avvertito una versione transitoria di questo fenomeno molte volte in cui eravate nell'ambito dello sforzo e la vostra mente “ha andato lo spazio in bianco.„ Gli psicologi a volte si riferiscono a questo come “l'effetto della testa di legno,„ ma nessuno realmente ha capito la fisiologia fino al fine anni '1980 quando il Dott. prominente Robert Sapolsky del neurobiologo di Stanford ha cominciato a studiare gli effetti di cortisolo. Ho consultato lui parecchi anni fa ed il suo lavoro ha confermato che cosa lungamente avevo sospettato - che lo sforzo interferisce sulla funzione conoscitiva fisicamente urtando il cervello. Recentemente, gli studi dal Dott. Sonia Lupien all'università McGill hanno confermato che i livelli di sforzo in anziani correlano spesso direttamente con i loro livelli di perdita di memoria.

LE: Che cosa può essere fatto circa il danno neurologico dello sforzo?

Khalsa: In parte, possiamo riparare il danno che il cortisolo fa, facendo uso della terapia nutrizionale, della farmacologia, dell'esercizio corpo/di mente e perfino dell'esercizio mentale. Possiamo anche limitare ulteriore danno controllando la sovrapproduzione del cortisolo con le sostanze come ginseng e con gestione dello stress. Credo che quello la sovrapproduzione di controllo del cortisolo sia assolutamente vitale a salute neurologica e che questo approccio ampiamente sarà impiegato in futuro. Attualmente, sebbene, sia il solo clinico che attivamente sta esaminando questo aspetto di invecchiamento del cervello.

LE: È il vostro programma appropriato soltanto per la gente di cui il danno conoscitivo è stato causato da cortisolo?

Khalsa: No. Il mio programma aiuta il danneggiamento della riparazione del cervello, indipendentemente da che cause il danno. Per esempio, ho avuto parecchie risposte drammatiche fra i pazienti di cui i problemi sono stati causati dalle lesioni alla testa severe che hanno subito negli incidenti automatici. Un altro paziente ha recuperato da disfunzione conoscitiva dovuto l'edema polmonare ad alta altitudine. Infine, il mio programma non è un programma del anti-cortisolo, o persino un programma di anti-malattia; è un programma del pro-cervello. Aiuta il cervello per raggiungere autorigenerante attraverso il meccanismo di plasticità del cervello.

LE: Che altro può la gente fare per evitare la sovrapproduzione di cortisolo?

Khalsa: L'elemento della gestione dello stress del mio programma è destinato per prevenire la sovrapproduzione del cortisolo. Oltre a cortisolo di controllo, la gestione dello stress inoltre migliora la circolazione cerebrale abbassando la pressione sanguigna, produzione abbondante incoraggiante dei neurotrasmettitori ed aiutando le onde cerebrali dello spostamento agli stati di teta “e„„ “dell'alfa, che sono favorevoli alla funzione conoscitiva di punta.

LE: Che cosa compone l'elemento della gestione dello stress di vostro programma?

Khalsa: Basicamente, i pazienti imparano le abilità facenti fronte per i fattori di sforzo, imparano limitare i fattori di sforzo ed imparano meditare. Descriviamo dettagliatamente tutte le migliori tecniche “in Brain Longevity.„

LE: Quanto importante è la meditazione?

Khalsa: Lo considero come una pallottola magica vera contro lo sforzo. Induce la risposta di rilassamento che è stata descritta ampiamente da Herbert Benson di Harvard, sotto cui ho ricevuto l'addestramento postuniversitario. La risposta di rilassamento è la condizione fisica opposta della risposta di sforzo ed ha un effetto profondo positivo sulla funzione conoscitiva. Riduce l'uscita del cortisolo, suscita le onde di teta e dell'alfa, fa diminuire la pressione sanguigna, riduce la perossidasi del lipido (un indicatore dei radicali liberi), migliora l'ossigenazione ed aumenta il flusso sanguigno al cervello di fino a 25 per cento. Per molti anni, ho osservato che i pazienti che meditano possono meglio raggiungere il loro potenziale conoscitivo massimo. I, personalmente, sta meditando per più di 20 anni, in primo luogo come partecipante alla meditazione trascendentale e poi come membro della religione sikh. Il sikhismo, che sottolinea essere responsabile la responsabilità personale di salute e di benessere, dà la grande importanza sulla meditazione ed anche sopra un altro aspetto del mio programma, esercizi corpo/di mente.

LE: Che cosa sono esercizi corpo/di mente?

Khalsa: Sono una forma di esercizio yogic che sono stati usati per più di 5.000 anni dalla gente che cerca di ottimizzare i loro poteri conoscitivi. Gli esercizi determinano del il sangue ricco di sostanza al cervello ed anche alle varie ghiandole nel sistema endocrino, che collega la mente ed il corpo attraverso gli ormoni.

LE: Gli esercizi corpo/di mente sono una componente dell'elemento di esercizio del vostro programma?

Khalsa: Sì e le altre componenti sono l'esercizio aerobico e l'esercizio mentale. L'esercizio aerobico stimola la produzione dell'ormone chiamato fattore di crescita del nervo, che è necessario per la riparazione dei neuroni. Inoltre aumenta il flusso sanguigno al cervello e rafforza la produzione di norepinefrina, che il cervello usa per portare le memorie a breve termine a deposito a lungo termine nel neocortex. L'esercizio è inoltre un buon riduttore di sforzo e produce le endorfine.

LE: Quando voi dite l'esercizio mentale, significate la memorizzazione delle cose?

Khalsa: Significo qualche cosa che impegni la intelletto-lettura, giochi da tavolo, quiz, qualunque. Il pensiero realmente aumenta la dimensione del cervello e gli aiuti impediscono l'atrofia. Negli esperimenti sugli animali, gli animali negli ambienti intellettuale di stimolazione hanno avuti cervelli che erano 16 per cento più grandi degli animali negli ambienti non arricchiti. Questo stesso fenomeno sostiene per gli esseri umani. Usilo o perdalo.

LE: Che cosa circa il quarto elemento del vostro programma, farmacologia?

Khalsa: Tradizionalmente, la comunità medica è stata molto unaggressive circa il trattamento del declino conoscitivo con il farmaco. Ci sono soltanto due droghe che sono comunemente usate per Alzheimer, di cui tutt'e due incoraggia la produzione dell'acetilcolina. Ma il deficit dell'acetilcolina è soltanto una piccola parte del puzzle di Alzheimer. Credo che l'intero cervello dovrebbe biologicamente essere sostenuto il più possibile e l'uso di farmacologia è un modo fare questo. Ho ottenuto i risultati molto buoni, per esempio, con le droghe che non sono impiegate tipicamente per perdita di memoria.

LE: Come?

Khalsa: Quale il deprenyl, una droga che è usata per molti anni efficacemente contro la malattia del Parkinson. Deprenyl impedisce la degradazione della dopamina del neurotrasmettitore ed ha dopamina del trasmettitore ed ha suscitato i risultati startlingly positivi in molti dei miei pazienti di memoria-perdita.

LE: Che cosa altre droghe a voi prescrivono per perdita di memoria?

Khalsa: Hydergine può essere un'efficace “droga astuta,„ specialmente se applicato al dosaggio europeo standard del quotidiano di mg 9, piuttosto che il dosaggio americano standard di 3 mg al giorno. È particolarmente esperto al metabolismo di stabilizzazione del glucosio nel cervello.

LE: È vero che l'estrogeno può aiutare i pazienti di Alzheimer?

Khalsa: Una certa ricerca clinica ha indicato che l'estrogeno può essere efficace per perdita di memoria. Ma preferisco usare due ormoni che sono precursori di estrogeno e di altri ormoni: DHEA e pregnenolone. Sono molto più sicuri e li ho trovati per essere più efficace. Pregnenolone, in particolare, sembra abbastanza promettere.

LE: Che cosa il futuro tiene per il trattamento del declino conoscitivo?

Khalsa: Sono convinto che ci siano molte nuove innovazioni. I prodotti conoscitivi di potenziamento che sono emerso appena negli anni-principalmente ultimi non farmaceutici sostanza-hanno cambiato il corso della neurologia. È diventato evidente che la maggior parte della gente, facendo uso del buonsenso semplice e delle tecniche ragionevoli di sanità, può conservare i loro poteri conoscitivi di punta durante le loro vite. Ciò è qualcosa che ora conosciamo possiamo essere fatti. E, tenendo conto degli effetti disastrosi “di un'epidemia„ possibile di Alzheimer, è qualcosa che debba essere fatto.