Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 1997

Sottolineature italiane di conferenza
Importanza di calcio e della vitamina D per la vita più sana e più felice

Da Candy Ostman
immagine Con le sessioni che variano dal ruolo delle sostanze nutrienti nell'ipertensione e nella pressione sanguigna diminuenti, all'impatto della carenza del calcio nell'osteoporosi, la formazione di calcoli renali e molti altri argomenti relativi, la conferenza a Roma hanno variato in lungo e in largo negli usi che vitali il corpo ha per calcio e la vitamina D.

Tin primo luogo congresso del mondo su calcio e sulla vitamina D nella vita umana era un momento della scoperta e dell'entusiasmo comune per i molti ricercatori, scienziati, medici e gente di disposizione che era venuto da ogni parte del mondo ad assistere. Durante i cinque giorni della conferenza, tenuti al dei Congressi di Palazzo, a Roma, l'Italia, c'erano molte discussioni animate circa il ruolo di calcio e della vitamina D che dovrebbe modellare le idee future pertinente a queste due sostanze nutrienti vitali.

Purtroppo, la letteratura corrente contiene molti rapporti in contraddizione quanto ai benefici di calcio nell'impedire e nel trattamento dell'osteoporosi, una circostanza segnata tramite una riduzione in massa dell'osso. Per più ulteriormente complicare le cose, molti hanno suggerito che le raccomandazioni dietetiche per calcio fossero le stesse di come gli importi avessero bisogno per produrre gli effetti biologici avversi.

Deve anche essere precisato che in alcuni paesi statistiche che mostrano le assunzioni relativamente basse di calcio non corrispondono positivamente ad un'alta incidenza di osteoporosi. La parte del problema può essere fattori non riferiti, quale il livello di esercizio, livelli di ormone e così via che svolgono un ruolo significativo nell'incidenza di osteoporosi. Un tema di ricorso è che c'è molto da studiare circa il ruolo possibile di calcio relativamente a salute ed alla malattia su scala mondiale.

I collegamenti micidiali

Tuttavia, secondo il Dott. David A. McCarron, delle scienze università di salute dell'Oregon, Portland, ci sono molti stati di malattia relativi all'assunzione degli importi insufficienti di calcio dietetico. Oltre ad osteoporosi, alcuni di questi comprendono l'osteoartrite, la malattia cardiovascolare (ipertensione e colpo), il diabete, i disturbi ipertensivi di iperlipidemie (quali i livelli ricchi in colesterolo) della gravidanza, l'obesità ed il tumore del colon.

Inoltre, ci sono stati avanzamenti significativi fatti nell'esplorazione del ruolo degli ormoni diregolamento come la vitamina D, l'ormone paratiroidale (PTH), il peptide diliberazione paratiroidale (PTHrp) ed altri nel colpire la funzione delle cellule.

Un esempio di importanza di questo sta trovando quello, poichè una cellula di muscolo liscio legge un segnale basso del calcio, si contrae, con conseguente aumentare di pressione arteriosa. Il risultato è che l'ipertensione è manifestata con insulino-resistenza.

Dagli stessi meccanismi, la mobilizzazione di grasso è alterata, che provoca l'obesità. Ciò può combinarsi con ipertensione ed il diabete di tipo II e l'effetto della cascata è così completamente oscillazione. Il Dott. McCarron conclude che il riconoscimento di questi meccanismi e dei giochi significativi del calcio di ruolo nella funzione normale delle cellule è critico a capire l'associazione fra i livelli dietetici ottimali di sostanze nutrienti importanti ed il mantenimento di salute.

immagine Vitamina D e mineralizzazione dell'osso

Le carenze di vitamina D lungamente sono state conosciute esclusivamente per essere collegate con le anomalie dell'osso, particolarmente il rachitismo e l'osteomalacia (ammorbidire delle ossa). Bastilo per dire che la carenza e la resistenza di vitamina D causano il danno severo di mineralizzazione dell'osso. Ciò può essere corretta assicurandosi i rifornimenti adeguati della vitamina D/phosphate è fornita.

Inoltre alla conferenza, il Dott. V. Matkovic, dell'osso e del laboratorio minerale del metabolismo all'università di Stato di Ohio, a Columbus, ha discusso i requisiti del calcio durante vita. Il calcio è determinante per la crescita normale e lo sviluppo scheletrico in esseri umani. Inoltre è la componente principale dei tessuti mineralizzati. Gli importi adeguati di calcio dietetico sono richiesti per massimizzare la massa adulta di punta dell'osso, oltre a mantenere quella massa. Il calcio inoltre è richiesto per minimizzare la perdita dell'osso negli anziani.

I requisiti del calcio variano durante la vita di un individuo. I tempi di più grande bisogno hanno luogo durante l'adolescenza, gravidanza e durante gli anni più tardi di maturità. L'esigenza di calcio in gran parte è determinata dai suoi requisiti scheletrici.

L'assorbimento del calcio è strettamente connesso all'assunzione di vitamina D ed al suo stato nel corpo, specialmente il livello di calcitriol del siero. La risposta intestinale difficile al calcitriol dovuto invecchiare ed a tali malattie come l'osteoporosi spinale rappresenta il declino nei livelli di vitamina D. Ora sta aumentando i dati i che ndicating che l'assorbimento basso del calcio dovuto menopausa in donne può essere ristabilito tramite l'aggiunta delle ormoni sessuali quali estrogeno e progesterone.

Carlo Gennari dell'istituto di medicina interna e di patologia medica all'università di Siena, di Italia, di estrogeno discusso e di assorbimento intestinale del calcio in donne. È ben noto che la terapia dell'estrogeno in donne postmenopausali migliora l'assorbimento del calcio. Sembra che l'estrogeno abbia un effetto positivo sulle cellule intestinali della mucosa, rendenti l'assorbimento più facile.

L'osteoporosi è un problema sanitario di salute pubblica importante, particolarmente in donne in post-menopausa. Ma il Dott. Gennari ritiene che sia abbastanza evitabile. Parecchi avanzamenti si sono presentati nell'ultima decade nella terapia farmacologica per trattare questa malattia molto debilitante.

L'osteoporosi è evitabile

La terapia di osteoporosi può essere divisa in due categorie: Terapie farmacologiche che inibiscono il riassorbimento dell'osso e così disossano il volume d'affari e terapie farmacologiche che stimolano la formazione dell'osso, quindi esibendo un effetto anabolico. Sono inclusi in questa seconda categoria il calcio, la vitamina D ed i suoi metaboliti, steroidi gonadici, calcitron e bifosfonati.

La combinazione di calcio e di calcitonina (un ormone del polipeptide) può essere un'alternativa accettabile a terapia ormonale sostitutiva nel caso di quelle donne che non possono tollerare gli estrogeni. Alcuni nuovi avanzamenti in quell'area comprendono gli spray nasali che contengono le forme di calcitonina di color salmone.

Questi spruzzi sono stati indicati realmente per impedire la perdita dell'osso in donne postmenopausali che non reagiscono bene a terapia ormonale convenzionale. Un'alternativa ulteriore che mostra una certa promessa è l'aggiunta dei bisphosphates, con un trattamento ciclico con gli alendronati o il trattamento continuo facendo uso dei composti più sperimentali come il pamidronato, che è del beneficio particolare nella perdita di combattimento dell'osso dovuto cancro alle ossa.

Calcio, forza dell'osso e gli anziani

L'assunzione del calcio negli anziani era inoltre un argomento di conferenza. Come gli uomini e le donne invecchiano generalmente, secondo parecchia studi, assunzione dietetica del calcio e la sua diminuzione intestinale di assorbimento.

Che la diminuzione è più pronunciata in donne che è negli uomini. L'equilibrio insufficiente del calcio nel corpo è nocivo perché il corpo, per raggiungere l'equilibrio corretto del calcio, mobiliterà il calcio dall'osso, che può condurre ad osteoporosi, tra l'altro. Questo fenomeno è conosciuto come omeostasi, che è un sistema dei meccanismi che di controllo il corpo mette nel moto per raggiungere la stabilità, anche se ha a volte effetti negativi.

Il requisito quotidiano di minimo di calcio può variare per gli individui secondo il sesso, l'età e determinati termini fisiologici come la gravidanza. Anche la sua posizione geografica può colpire i requisiti del calcio. L'indennità giornaliera raccomandata in paesi occidentalizzati suggerisce un valore minimo generale di 800 - 1.000 mg al giorno per gli adulti e 1.200 - 1.500 mg al giorno per gli anziani. Tuttavia, la maggior parte dei studi in quei stessi paesi indicano che la popolazione in genere è lontana sotto i requisiti in termini di consumo del calcio.

Questa statistica è ancor più pronunciata negli anziani. Un calcio di studio nutrizionale italiano che misura i livelli fra gli anziani è stato condotto nel 1986. I risultati hanno indicato che l'assunzione dietetica media del calcio di 946 oggetti anziani era 718 mg al giorno negli uomini e 615 mg al giorno in donne. In termini di RDA in Italia, questi risultati hanno indicato che gli uomini stavano ingerendo 68 per cento del requisito e le donne stavano ingerendo 60 per cento.

Un'altra presentazione su osteoporosi ha notato che le fratture sono l'effetto collaterale più nocivo di questa malattia. Sono dolorosi, deformità di causa e negli anziani in particolare è una causa della morte principale dovuto le complicazioni. Quegli individui all'elevato rischio di contrarre l'osteoporosi sono donne di etnia bianca o asiatica che hanno dati storici familiari positivi di fragilità dell'osso accoppiati con il peso corporeo basso, l'assunzione bassa del calcio e l'alta assunzione della caffeina. Altri fattori comprendono uno stile di vita, un abuso di alcool e un tabagismo sedentari. Attualmente ci sono prove disponibili determinare la massa dell'osso o la densità, una valutazione importante per determinare la forza ed il rischio scheletrici di futuro. Dall'età di 90, la possibilità di sostenimento della frattura osteoporotica aumenta a 50 per cento, specialmente in donne. È stato sollecitato che il calcio altamente bio--disponibile, come quello in latte ed altri prodotti lattier-caseario, dovrebbe essere consumato da ognuno. Il completamento di vitamina D anche deve essere fornito dove avuto bisogno di.

Calcio ed i giovani

Per quanto riguarda i giovani, la massa scheletrica degli infanti si raddoppia durante il primo anno di vita e dall'età di 12 mesi agli anni sei il tenore di minerale dell'osso del bambino aumenta annualmente ad un tasso di 10,5 per cento. È durante l'adolescenza che la maggior parte di crescita rapida e della obesità dello scheletro accade. Gli importi adeguati di calcio dietetico devono essere mantenuti sempre se la massa di punta dell'osso deve essere raggiunta. Le indennità dietetiche raccomandate di calcio per i bambini (1-9 anni) sono 800 mg al giorno e 1.200 mg al giorno per gli adolescenti.

Molti studi hanno indicato conclusivamente che le persone che consumano il calcio in maggior quantità presto nella vita hanno in seguito maggior massa dell'osso, così la riduzione del loro rischio per osteoporosi. Per illustrare l'importanza del mantenimento della massa buona dell'osso, secondo gli studi sulla relazione tra la massa dell'osso e l'incidenza delle fratture, è stato indicato che un cambiamento di una deviazione standard in massa dell'osso può alterare il rischio di frattura vicino fino a 100 per cento.

In uno studio italiano che fa partecipare 36 ragazzi prepuberali, è stato scoperto che la combinazione di calcio e di esercizio fisico ha un effetto tremendo sul volume d'affari della massa dell'osso e dell'osso, che a sua volta è molto importante nel raggiungimento della salute scheletrica ottimale in esseri umani. Mentre la dieta è importante al mantenimento di buona salute dell'osso, l'attività fisica, specialmente esercizio del peso-cuscinetto, è inoltre estremamente importante per ognuno, compreso i bambini.

L'impatto dell'esercizio fisico

In un esperimento sugli effetti dell'esercizio e del calcio dietetico relativamente alla massa dell'osso in giovani, 58 atleti (26 tennis maschii e 32 femminili) 19 - 34 invecchiati sono stati studiati. La frequenza dell'esercizio ha variato a partire da circa sette - 14 ore alla settimana, i circa cinque giorni alla settimana più almeno cinque anni. I risultati hanno mostrato quello in ogni istanza, densità minerale ossea erano più alti in quegli individui che hanno ricevuto i livelli elevati di calcio.

Ulteriori dati hanno indicato che, quando la sola variabile era il livello di assunzione del calcio, coloro che ha ricevuto i livelli elevati di calcio hanno avuti la più grande densità minerale ossea. In conclusione, può essere detto che la massa dell'osso del picco può essere raggiunta tramite l'uso sinergico sia dell'esercizio che dei livelli adeguati del calcio.

Ma a volte l'esercizio può avere un effetto opposto. L'attività fisica è importante a densità minerale ossea soltanto in donne che mestruano regolarmente. Quegli atleti femminili, specialmente quelli che si esercitano di resistenza, che soffrono da amenorrea (cessazione della mestruazione) o il oligomenorrhea (mestruazione irregolare) sono ad un maggior rischio per la massa in diminuzione dell'osso che coloro che si prepara intensamente ma mestruano regolarmente.

In corridori femminili di ultra-maratona, coloro che ha eseguito più di 41,5 miglia alla settimana, erano molto più probabili ad amenorrea dello sviluppo che coloro che ha eseguito di meno che quell'importo.

Tuttavia, i relatori di conferenza hanno avvertito che le differenze in massa dell'osso che era evidente fra questi due gruppi possono essere dovuto i corridori maratona che non hanno una quantità sufficiente di estrogeno e non soltanto un aspetto dell'assunzione riduttrice del calcio. Come è evidente, il capitolo finale su calcio e sulla vitamina D ha ancora essere redatto.