Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

immagine

LEF rivista aprile 1998

DHEA e memoria


Inoltre, una volta dato ai vecchi e giovani topi, DHEA migliora la memoria. Alcuni rapporti clinici di caso suggeriscono che possa migliorare la memoria in giovani e completamente ringiovaniscono la memoria di vecchi topi. DHEA inoltre funziona contro le droghe conosciute dello stampo di memoria una volta dato ai topi. Mentre questi non sono risultati trovati in esseri umani, suggeriscono che gli esseri umani percepiscano i simili effetti.

Pregnenolone è un ormone interno strettamente connesso a DHEA e l'estrogeno delle ormoni sessuali, gli androgeni e testosterone. Può accadere molto agli alti livelli; gli esperimenti indicano che inoltre migliora la memoria in ratti e funziona contro le droghe dello stampo di memoria, appena come fa DHEA, una volta dato ai topi.

I nostri ormoni devono rimanere sempre equilibrati. Malgrado il danno causa quando troppo su, inoltre abbiamo bisogno del cortisone. Ai livelli adeguati, il cortisone migliora il nostro senso di benessere. Il cortisone basso rivela nell'eczema (un'eruzione infiammatoria) e nella perdita di memoria. Il cortisone inoltre aiuta il nostro lavoro di cervello tenendo il glucosio al giusto livello.

L'estrogeno raggiunge i bassi livelli un certo tempo prima di menopausa e Hertoghe crede l'estrogeno aggiunto bisogno delle donne a quel tempo. La carenza causa i livelli più ricchi in colesterolo nel sangue, rendendo a donne più conforme al cuore ed alla malattia dell'arteria. Le dosi dell'estrogeno in donne inoltre migliorano la memoria. Tutte le ormoni sessuali si presentano in entrambi i sessi. L'estrogeno in donne ha un effetto molto importante sul morbo di Alzheimer; donne che si assumono ad estrogeno extra dopo la diminuzione della menopausa la loro responsabilità di Alzheimer vicino fino a 50 - 60 per cento.

Il testosterone e gli androgeni (classe A di ormoni piuttosto che un singolo ormone) hanno loro propri effetti separati. I livelli di androgeni in donne sono 30 per cento di meno che quelli negli uomini. La mancanza di androgeni causa un assottigliamento delle guaine di mielina che circondano i nostri nervi importanti e una perdita di memoria.

I livelli del testosterone correlano con il numero dei collegamenti di nervo nei nostri cervelli. Inoltre tendono a ridurre la fluidità di discorso. Gli uomini hanno un andropause come la menopausa delle donne, con i sintomi compresi gli organi sessuali restretti ed inedia o malnutrizione evidente. Il testosterone inoltre stimola la produzione dell'ormone della crescita speciale IGF-1 (il fattore di crescita dell'insulina 1) e sia IGF-1 che HGH (ormone umano della crescita) diminuisce quando i livelli del testosterone sono bassi. Gli uomini di ottantacinque anni hanno livelli del testosterone circa 85 per cento del livello di giovani. I giovani mostrano i cicli quotidiani nel loro livello di testosterone mentre gli uomini più anziani non fanno. Hertoghe suggerisce che un livello normale di testosterone sia circa 300 nanograms per litro di sangue.

Gli ormoni tiroidei (una seconda classe di ormoni) inoltre diminuiscono nei nostri nuclei delle cellule mentre invecchiamo. Questa diminuzione viene a partire da una caduta nella sensibilità agli ormoni tiroidei. I livelli dell'ormone tiroideo vanno giù pure nel morbo di Alzheimer; poiché i bassi livelli della tiroide da solo possono produrre la perdita di memoria e di demenza, questo rende i sintomi di Alzheimer molto peggiori.

Misure disperate?

Uno dell'arresto delle presentazioni alla conferenza annuale di A4M è stato dato da Robert White, un professore discutibile di neurochirurgia all'università occidentale della riserva di caso, a Cleveland, che ha presentato una discussione sui suoi esperimenti capi del trapianto.

Il bianco, che è venuto sotto tiro in alcuni forum nazionali per crudeltà presunta agli animali ha utilizzato nella sua ricerca, crede che “il corpo trapiantasse„ (il suo nome preferito per cui ha fatto) anche ora avesse un uso medico distinto. Per qualcuno che sia già paraplegico, ma con un corpo male di deterioramento, un trapianto del corpo può essere terapia medica valida, secondo bianco.

Il bianco specificamente ha limitato la sua conversazione alla discussione sui trapianti di intere teste, precisanti che i cervelli isolati mantenuti artificialmente possono aiutare lo studio su chimica e sulla biochimica del cervello.

I cervelli inoltre sono privilegiati immunologicamente: gli attacchi normali del sistema immunitario al tessuto straniero non toccano i cervelli. I trapianti del cervello mancano così di un problema principale di altri trapianti del tessuto. Il suo primo esperimento ha trapiantato l'una testa del cane su un altro cane. La testa trapiantata è diventato cosciente, facendo tali cose come leccando la mano dello sperimentatore. Potrebbe un trapianto essere fatto tali che potrebbe sostituire la testa originale e respirare da sè? Il bianco ha fatto questo, anche, contenendo più del midollo spinale superiore e del tronco cerebrale più basso di una testa trapiantata. Più recentemente ha trapiantato una testa della scimmia sul collo (e corpo) di un'altra scimmia.

Da allora ha sentito dai paraplegici, dagli uomini e dalle donne, che hanno voluto un corpo trapiantato perché i loro propri corpi stavano deteriorando. L'ambulatorio reale probabilmente sarebbe ancora più facile di quello fatto con le scimmie, lui ritiene. Ed ha concluso la sua conversazione con una domanda: Dovrebbe questa operazione essere realizzata su quelle che lo vogliono?


HGH e sonno

HGH e parecchie altre ormoni ipofisari inoltre svolgono un ruolo nel nostro cervello. I bassi livelli di HGH causano il sonno e la mancanza più difficili di sonno di rem, il genere che abbiamo quando sogniamo. La mancanza di sonno di rem può anche fare diminuire la capacità di ricordarsi. Altre due ormoni ipofisari, aumento del LH (ormone luteinizzante) e di FSH (ormone follicolostimolante) realmente nell'invecchiamento. FSH causa la secrezione degli ormoni dai testicoli o dalle ovaie. Finora, nessuno ha trovato una funzione positiva del LH negli uomini. Una caduta nella secrezione di HGH, insieme alla secrezione continuata di somatostatina (un ormone ipofisario che agisce contro HGH), fornisce un altro esempio dei cambiamenti in nostre ormoni ipofisari l'età. Hertoghe suggerisce che questi cambiamenti mostrino la perdita di certo processo regolatore importante mentre invecchiamo.

Luke Bucci, Ph.D., dell'università di Utah a Salt Lake City, ha discusso la stimolazione potenziale di nitrocatechol di produzione di HGH nel potenziamento della funzione del cervello e nella prevenzione della senescenza prematura. Bucci ha esaminato la gamma di informazioni sulle sostanze che potrebbero stimolare la secrezione di HGH una volta prese oralmente.

HGH stesso rimane abbastanza costoso, con il trattamento per un anno che costa fino a $10.000. Non può essere preso oralmente (si distrugge dall'apparato digerente) e deve essere iniettato. Se possiamo trovare una certa sostanza che meno costosa potremmo prendere con il nostro alimento, sollevare i livelli di HGH diventerebbe più semplice e molta altra gente potrebbe tenere il loro HGH ai più giovani livelli. Ciò in particolare ha potuto essere mezzi contrassegnato per migliorare la salute in molti anziani.

Il lato ottimista di tali cerca viene da un'osservazione semplice. Anche in gente più anziana con la secrezione bassa di HGH, le loro ipofisi ancora fanno l'ormone umano della crescita. Un certo processo sconosciuto blocca soltanto la sua secrezione piuttosto che la sua creazione.

Molte sostanze aumenteranno la secrezione di HGH, ma finora conosciamo molto di meno circa la loro efficacia, effetti collaterali e dosaggio, specialmente in gente più anziana. Parecchi aminoacidi, per esempio, definitivamente l'aumento HGH in più giovani pazienti, ma in nessuno hanno effettuato tali prove sui pazienti anziani.

Bucci ha discusso le classi di sostanze che aumentano la secrezione dell'ormone umano della crescita, compreso gli aminoacidi, le miscele degli aminoacidi, i dipeptidi (due aminoacidi collegati), i peptidi (piccole proteine), gli acidi organici, alcune vitamine di B e gli ormoni:

Se possiamo trovare una certa sostanza meno costosa, sollevare i livelli di HGH diventerebbe più semplice, molta altra gente potrebbe tenere il loro HGH ai più giovani livelli e gli anziani potrebbero godere della salute migliore.
  • Aminoacidi. Quelli studiati hanno consistito dell'L-ornitina, a cui 25 per cento della gente hanno risposto con la secrezione aumentata di HGH, più L-glutamina, L-glicina e L-triptofano (anche chiamato 5-HT; quale libera HGH ma inoltre causa la sonnolenza). il L-dopa (dopamina) inoltre libera HGH ma ha molti effetti collaterali, alcuni pericolosi.
  • Miscele degli aminoacidi. La miscela di ornitina e di arginina ha funzionato in associazione molto meglio dell'uno o l'altro da solo ed alle dosi molto più basse. La ricerca su questa combinazione rimane nelle sue fasi iniziali, con poco conosciuto a questo proposito.
  • Dipeptidi. Alcuni lavoratori hanno indicato l'aspartato dell'arginina, o il pyroglutamate dell'arginina combinato con L-lisina, causerà gli aumenti di HGH. Una prova degli ultimi in uomini di 25 anni ha sollevato i loro livelli di ormone della crescita mentre hanno dormito.
  • Peptidi. I peptidi sono proteine basicamente piccole e la maggior parte di quelli studiati consistono delle parti di GHRH (ormone della crescita che libera ormone) messo fuori dall'ipotalamo. La sequenza ora il più lontano avanti nella prova e nello studio è GHRP6, nominato hexarelin dalla società che lo studia. (Di tutte le sostanze esamina, Bucci crede che il hexarelin possa essere più vicino ad uso come droga.) Altri hanno provato le più brevi sotto-sequenze di HGH, ma di senza tant'effetto.
    Le dosi endovenose di cholesystokinin, un ormone prodotto dalla nostra cistifellea ed in questione nel controllo del nostro apparato digerente, inoltre hanno aumentato la secrezione di HGH; poiché richiede il dosaggio endovenoso, il suo interesse per uso orale è basso.
    Ancora solleva le questioni interessanti circa come la secrezione di HGH funziona, tuttavia. Bombesin, una tossina prodotta dalle ghiandole sulla pelle di alcuni rospi, aumenta la secrezione di HGH, anche.
  • Acidi organici. Vari hanno aumentato HGH, sebbene a volte soltanto per via endovenosa. Bucci ha elencato il alfa-chetoglutarato dell'ornitina, che libera HGH una volta dato alle dosi orali da 10 grammi, ma che richiede molto di meno una volta dato per via endovenosa.
  • Ormoni. La melatonina ha un effetto interessante in quanto aumenta la risposta agli altri stimolanti della secrezione. Melatonina ad una dose di una risposta di 10 doppi di mg all'aspartato dell'arginina, alla glutamina, alla glicina ed ai frammenti di GHRH. La dopamina, il neurormone ed il neurotrasmettitore detti precedentemente, inoltre aumenta la secrezione.

    DHEA e il pregnenolone possono anche aumentare la secrezione di HGH (Bucci ha usato la parola “può„ qui egli stesso. Le ragioni per credere che qualsiasi ormone abbia aumentato attualmente HGH sono soltanto teoriche).
  • Vitamine di B. La vitamina principale di B in questione è pantotenato del calcio dato per via endovenosa. Una combinazione di due molecole di pantotenato, chiamate pantothene, anche lavorato.
Per concludere, abbiamo molti candidati per i buoni stimolanti di HGH che lavora in gente più anziana. Eppure, rimangono non provati questi oggetti, in modo dalle dosi appropriate e la scelta di uno o più con gli effetti collaterali minimi rimangono sconosciute. Il capo corrente è hexarelin. Eppure altre sostanze molto meno costose possono già esistere, quali glutamina o l'arginina-aspartato. Tuttavia, qualcuno dovrebbe sostenere la prova e nessuno è venuto in avanti a fare quello.

I lotti di prova scientifica già suggerisce che la vitamina E ritardi invecchiare del cervello e del sistema immunitario. Marguerite Kay, professore di microbiologia e dell'immunologia all'università dell'Arizona a Phoenix, ha discusso il suo proprio lavoro, che può spiegare come la vitamina E potrebbe fare questa. Ha esaminato un antigene speciale presente in cellule invecchiate, chiamate antigene senescente delle cellule (FECCIE) ed il processo creante lo. Basicamente, Kay ha trovato che i precursori per le FECCIE esaminando le cellule sono invecchiato in vitro.

Sulla cromatografia della membrana, i suoi precursori hanno rivelato sulla banda 3. Sono risultato essere una classe ampiamente conosciuta di proteine chiamate la banda 3 proteine. Queste proteine trasportano le sostanze tramite le membrane cellulari in tutte le specie e cellule finora studiate. Kay ha trovato che quando le proteine della banda 3 si degradano, producono le FECCIE. Le FECCIE poi segnala il nostro sistema immunitario per rimuovere le cellule che lo contengono in loro membrane.

Mentre le cellule invecchiano, la loro capacità di trasportare le sostanze attraverso le loro membrane va giù, una perdita critica alla sopravvivenza della cellula. Le sostanze per cui l'abilità del trasporto cad da includono il glucosio (lo zucchero di base che sostiene molte cellule) e vari ioni: Ca++, Mg++, Na+ ed altri (le cellule viventi mantengono un livello differente di ioni dentro la cellula confrontata all'esterno). Le proteine della banda 3 rivelano non appena nella membrana cellulare esterna ma anche in quelle che separano i corpo del Golgi, il nucleo, i mitocondri ed altri organelli dal resto della cellula.

Mentre le proteine stesse della banda 3 invecchiano, questi processi di trasporto essenziali ripartono. Non solo fa questa omissione di causa del trasporto per gli ioni ed il glucosio, ma anche i mutamenti strutturali dentro la cellula, la capacità in diminuzione di attaccare il fosfato alle molecole adeguate (essenziali a metabolismo), la degradazione delle parti delle cellule e la generazione di FECCIE dette precedentemente. Le FECCIE poi induce normalmente gli anticorpi speciali a legare alla cellula, conducente alla sua distruzione; nei tessuti di invecchiamento, tuttavia, inondati da troppi segnali delle FECCIE, il nostro sistema immunitario non riesce a rimuovere le cellule via degradate abbastanza velocemente.

Per un po di tempo gli scienziati hanno saputo che la mancanza di vitamina E accelera molti cambiamenti di invecchiamento. Per provare se la vitamina aggiunta E potrebbe proteggere dalla ripartizione delle cellule, Kay ha effettuato gli esperimenti con i topi femminili di CBA/CAT che cominciano a sette mesi (giovani topi adulti) e a 40 mesi (vecchi topi). I topi di controllo hanno ricevuto una dieta costante che contiene una vitamina E di 50 mg/kg e nessun beta-carotene; i gruppi di topi della prova hanno avuti dosi della vitamina E che dilagano fino a 200 mg/kg. Sulla misurazione dei due anticorpi per mostrare l'effetto sulla distruzione del sistema immunitario delle cellule cerebrali, gli animali che ricevono i livelli elevati della vitamina E hanno mostrato la meno distruzione.

Riportili VIVI


Peter Safar, M.D., dall'università di Pittsburgh, ha promosso per molti anni la rianimazione, in termini di rianimazione cardiopolmonare e CPR aperto del petto ed ora dirige il centro per la ricerca della rianimazione all'università di Pittsburgh. Il fuoco corrente è su reversibilità della morte clinica.

Ha cominciato la sua conversazione con alcune osservazioni generali: ha invitare le diverse durate presto per superare 100 anni, quasi interamente a causa delle misure mediche approntate contro invecchiamento, non miglioramenti nella rianimazione. Ha aggiunto, tuttavia, che il successo o il guasto della rianimazione in un paziente dato non ha mostrato relazione con età di quel paziente.

I metodi correnti di CPR hanno un difetto importante. Anche se ora è facile da ristabilire la circolazione, i pazienti fanno rivivere frequentemente con i cervelli feriti. Soltanto 15 per cento fanno rivivere con i loro cervelli in buone condizioni. Inoltre, le squadre di soccorso di emergenza hanno bisogno solitamente di 10 - 15 minuti per raggiungere i pazienti, mentre il limite corrente per la rinascita senza lesione rimane soltanto 5 minuti. Safar ed altri, quindi, ora hanno cominciato ad osservare intensivamente i mezzi per migliorare dopo la rinascita che 5 minuti. è, essenzialmente, rinascita dalla morte clinica.

Una droga, lidoflazine, che dilata le arterie coronarie, migliora il recupero se la buona circolazione può essere ristabilita. Dell'epinefrina aiuti anche. Eppure Safar ha discusso specialmente il vantaggio dell'ipotermia delicata (34 gradi - 36 gradi di C) per aiutare rinascita. Anche se delicato, produce il recupero significativamente migliore negli esperimenti sugli animali. Oltre a ridurre l'esigenza del cervello di ossigeno, l'ipotermia delicata inoltre fa diminuire l'infiammazione, la tossicità dovuto l'eccitabilità dei neuroni effettuati, l'acidosi lattica del tessuto cerebrale e le reazioni radicali libere.

Attualmente, Safar ed i colleghi stanno studiando l'ipotermia delicata più la sedazione per uso nei disastri o la scossa emorragica, una causa comune di morte accidentale. I pazienti tollerano fino a due ore dell'ipotermia delicata. Safar inoltre cerca i modi usare le comprensioni correnti sulla rianimazione quando i pazienti non possono essere portati immediatamente ad un ospedale. Un corredo per uso in tali casi conterrebbe i liquidi IV, un pacchetto di raffreddamento, un cocktail pronto della droga ed i mezzi aprire il petto. Il cocktail della droga conterrebbe il tiopental e la lidocaina.

Per concludere, Safar si è ripetuto che la prevenzione delle malattie relative all'età avrebbe fatto molto più verso la longevità che tutti i metodi per la rianimazione. La rianimazione ha avuta maggior parte di importanza per cui dice circa il nostro rispetto per vita umana.



Nessun Megadoses ha avuto bisogno di

La vitamina E ha fatto diminuire la produzione delle FECCIE in altre cellule, anche. Ha impedito un declino relativo all'età comune in linfociti, una componente importante del nostro sistema immunitario. Le dosi date ai topi di mezza età inoltre hanno impedito i cambiamenti in proteine della banda 3 che conducono alle FECCIE. Vitamina E lavorata come pure parecchi altri antiossidanti. Era particolarmente interessante che i megadoses della vitamina E non erano necessari.

Kay inoltre ha detto, senza prendparteere ai dettagli, che alcuni dei suoi esperimenti suggeriscono che Alzheimer non fosse appena una malattia delle cellule cerebrali ma di intero corpo. Per esempio, alcuni anticorpi distinguono le proteine normali della banda 3 da quelle che accadono nel morbo di Alzheimer, che ha alcune sequenze che differiscono dal normale.

Richard Caselli, M.D., ha discusso le vari droghe ed ormoni che possono contribuire ad impedire Alzheimer, compreso la vitamina E. Inoltre ha discusso il ruolo del gene del apoE (particolarmente l'allele apoE4) nella promozione del morbo di Alzheimer. La genetica, la vitamina E e gli ormoni tutti svolgono un ruolo statistico: la loro presenza o assenza fa di più (o di meno) probabilmente che un individuo otterrà a morbo di Alzheimer. Questa associazione statistica della vitamina E con i tassi più bassi di morbo di Alzheimer appoggia i suggerimenti di Kay.



Di nuovo al forum della rivista