Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LEF rivista agosto 1998

immagine


MALATTIA NEUROLOGICA
Un'innovazione potenziale

Malattia neurologica Gli scienziati giapponesi hanno identificato una forma di vitamina b12 che protegge dalla malattia neurologica e dall'invecchiamento da un meccanismo unico che differisce dalle terapie correnti. Alcuni dei disordini che possono essere evitabili o trattabili con questa terapia naturale della vitamina, chiamato methylcobalamin, comprendono la malattia del Parkinson, neuropatie periferiche, morbo di Alzheimer, distrofia muscolare e, invecchiamento neurologico. Gli Americani hanno accesso immediato a questa forma di vitamina b12ed a differenza dei farmaci da vendere su ricetta medica, costa pochissimo ed è esente dagli effetti collaterali.

Il vitamina b12 è un'etichetta generale per un gruppo di composti biologici essenziali conosciuti come i cobalamins. I cobalamins sono collegati strutturalmente con emoglobina nel sangue e una carenza del vitamina b12 può causare l'anemia. La preoccupazione primaria di medici convenzionali è di mantenere lo stato adeguato della cobalamina per proteggere dall'anemia. La forma più comune di vitamina b12 è chiamata cianocobalamina.

Tuttavia, durante gli ultimi 10 anni, una serie di malattie neurologiche centrali e periferiche sono state collegate con una carenza di una cobalamina molto specifica, la forma di methylcobalamin, che è richiesta per proteggere dalle malattie neurologiche e dall'invecchiamento. Il fegato converte una piccola quantità di cianocobalamina in methylcobalamin all'interno del corpo, ma i più grandi importi del methylcobalamin sono necessari da correggere i difetti neurologici e da proteggere da invecchiamento.

Gli studi pubblicati indicano che le dosi elevate del methylcobalamin sono necessarie rigenerare i neuroni come pure la guaina di mielina che protegge gli assoni ed i nervi periferici.

Appena quanto efficace è il methylcobalamin nel trattamento della malattia acuta? Lascia per dare un'occhiata ad alcune malattie neurologiche e ad altri disordini dove il methylcobalamin ha indicato i risultati terapeutici.

Paralisi di Bell
La paralisi di Bell è paralisi non letale del nervo facciale. Qualsiasi rami del nervo possono essere colpiti e, infatti, le vittime di paralisi di Bell non possono potere aprire un occhio o una fine un lato della bocca. Per valutare i benefici del methylcobalamin, 60 pazienti con paralisi di Bell sono stati divisi in tre gruppi.

Un gruppo è stato dato la terapia farmacologica steroide standard, il secondo gruppo è stato dato il methylcobalamin più la terapia steroide ed il terzo gruppo è stato dato il methylcobalamin da sè. Il confronto fra i tre gruppi è stato basato sopra il numero dei giorni stati necessari per raggiungere il recupero completo della funzione di nervo, dei punteggi del nervo facciale e del miglioramento nei sintomi.

I risultati: Ha richiesto una media di 7,79 settimane per il gruppo dato la droga steroide per recuperare completamente. Al contrario, il gruppo dato la droga e il methylcobalamin steroidi ha richiesto appena 1,23 settimane per recuperare ed il gruppo che riceve il methylcobalamin da sè ha goduto del recupero completo dopo gli appena 5,1 giorni. Il punteggio del nervo facciale era sensibilmente più severo nel gruppo steroide rispetto ai gruppi di methylcobalamin ed il miglioramento nei sintomi era migliore nei gruppi di methylcobalamin rispetto al gruppo curato con la droga steroide.

I risultati di questo studiano, pubblicato nei metodi e nei risultati di farmacologia clinica sperimentale (17 [8]: 539-44 1996 ottobre), indicato che il methylcobalamin era 10 volte più efficace della droga steroide ha approvato da Food and Drug Administration.

Per quelli debilitati da paralisi di Bell, una dose di 40 - 60 mg un il giorno del methylcobalamin ha potuto essere una terapia sicura ed efficace.

Brain Aging
A differenza di paralisi di Bell, è difficile da dimostrare i risultati rapidi dei methylcobalamin quando protegge dai disordini in relazione con l'invecchiamento. D'altra parte, i meccanismi di azione del methylcobalamin, tuttavia, sono intriganti.

Una causa della morte di cellula cerebrale è la tossicità del glutammato. Il glutammato di uso delle cellule cerebrali come neurotrasmettitore, ma purtroppo il glutammato è una spada a doppio taglio in quanto può anche uccidere le cellule cerebrali di invecchiamento. Il rilascio di glutammato dalle sinapsi è mezzi usuali da cui i neuroni comunicano a vicenda.

L'efficace rilascio controllato di mezzi di comunicazione di glutammato al momento giusto alle giuste cellule, ma quando il glutammato è liberato negli eccessivi importi, la comunicazione intercellulare cessa. La pletora di glutammato sui neuroni di ricezione li guida nell'iperattività e l'eccessiva attività conduce a degradazione cellulare. Il fondamento del prolungamento della vita non ha raccomandato mai i supplementi della glutamina per la gente in buona salute a causa di preoccupazione circa da danno di cellula cerebrale indotto da glutamina.

Le buone notizie sono che può ora essere possibile proteggere le cellule cerebrali dalla tossicità del glutammato prendendo i supplementi di methylcobalamin. In uno studio nel giornale europeo di Pharmacology (1993 Sep.7; 7; 241 (1): 1-6), è stato indicato che il methylcobalamin protetto contro glutammato, l'aspartato e la nitroprusside ha indotto la neurotossicità in neuroni corticali del ratto.

Questo studio inoltre ha mostrato quello S-adenosylmethionine (stesso) protetto contro neurotossicità. In uno studio in oftalmologia d'investigazione Sciences visiva (1997 aprile; 38(5): 848-854), una combinazione di methylcobalamin e di stessi è stata usata per proteggere dalla tossicità retinica della cellula cerebrale causata da glutammato e dalla nitroprusside.

I ricercatori hanno concluso che il methylcobalamin protegge da neurotossicità migliorando la metilazione della cellula cerebrale. Il fondamento del prolungamento della vita precedentemente ha raccomandato metilazione-di migliorare le terapie quali la vitamina b6, il vitamina b12, l'acido folico e TMG (trimethylglycine) per proteggere dalla malattia cardiaca, dal colpo e da altre malattie in relazione con l'invecchiamento.

Gli scienziati che hanno intrapreso gli studi di methylcobalamin sottolineano che l'assunzione in corso del methylcobalamin è necessaria da proteggere da neurotossicità. Quindi, affinchè il methylcobalamin sia efficace nella protezione contro la malattia neurologica, il completamento quotidiano può essere richiesto.

Una dose appropriata da proteggere da invecchiamento neurologico ha potuto essere 1 - 5 mg un il giorno occors sotto la lingua.

Malattia del Parkinson
Al suo tasso corrente, la malattia del Parkinson colpisce uno in ogni 100 persone sopra l'età di 65. Quasi ogni essere umano soffre i sintomi Parkinson's del tipo di mentre invecchiano. Methylcobalamin può contribuire ad impedire la malattia del Parkinson e rallentare la progressione in coloro che già la ha. Qui è come:

La dopamina è un neurotrasmettitore quel funzioni motorie di comandi. La dopamina trasmette i messaggi con le regioni differenti del cervello e lungo le vie di nervo per coordinare il movimento del muscolo.

Il metabolismo adeguato della dopamina inoltre è richiesto di mantenere uno stato di benessere psicologico. Gli esseri umani di invecchiamento soffrono una rottura progressiva del metabolismo della dopamina che può causare la debolezza di muscolo, la perdita di coordinazione e la depressione. La malattia del Parkinson è causata tramite la distruzione prematura delle cellule cerebrali specializzate che producono la dopamina.

Quando 80 per cento delle cellule cerebrali producenti dopamina sono morto, la malattia del Parkinson è diagnosticata solitamente. È quindi desiderabile proteggere le cellule cerebrali producenti dopamina e mantenere il metabolismo giovanile della dopamina durante vita.

La dopamina è formata dal L-dopa dell'aminoacido. Più L-dopa entra il cervello, più la dopamina è prodotto, ma il problema è che il L-dopa stesso è tossico alle cellule cerebrali ed è una causa diretta della morte delle cellule.

Il meccanismo della tossicità del L-dopa è eccessivo rilascio di glutammato dai neuroni (Brain Research 1997 il 10 ottobre; 771[1]: 159-162), che danneggia ed uccide le cellule cerebrali. Ciò potrebbe essere perché la droga Sinemet, che fornisce le quantità significative di L-dopa al cervello, solo gli impianti per parecchi anni prima che i suoi effetti si logorassero ed il paziente del Parkinson si deteriora rapidamente.

I tipi di cellule cerebrali che sono le più vulnerabili dalla alla tossicità indotta da glutammato sono le cellule stesse in questione nel controllo del metabolismo e del neurale-motore della dopamina. Methylcobalamin è stato indicato specificamente per proteggere dalla tossicità neurale indotta glutammato causata da L-dopa.

Ciò significa che il completamento con il methylcobalamin potrebbe proteggere i pazienti di thos con la malattia del Parkinson dalla tossicità indotta da glutammato causata dalla quantità elevata di L-dopa che stanno mettendo nei loro cervelli prendendo Sinemet. Se le cellule cerebrali che controllano la funzione motoria fossero protette contro dalla la tossicità indotta da l del glutammato, potrebbe significare che i pazienti di Parkinson che prendono il methylcobalamin potrebbero continuare a trarre giovamento dagli effetti dimiglioramento di Sinemet per un periodo molto più lungo.

i pazienti di Parkinson della Tardi-fase per cui la terapia di Sinemet più non funziona possono già subire troppo da danno indotto da glutammato della cellula cerebrale per trarre giovamento dal methylcobalamin. I pazienti del Parkinson che ancora stanno traendo giovamento da Sinemet possono potere proteggere i loro neuroni striatal prendendo 5 - 20 mg un il giorno del methylcobalamin sublingually (sotto la lingua), con Sinemet.

(Le terapie supplementari sono descritte nel protocollo della malattia del Parkinson del fondamento. Chiami il fondamento a 1-800-544-4440 per una copia libera, o riferisca al libro del fondamento, alla prevenzione delle malattie ed ai tipi di terapia.

La combinazione di methylcobalamin e di terapia di Sinemet potrebbe essere un'innovazione medica, ma questa può essere provata soltanto dagli studi controllati. I pazienti di odierno Parkinson non possono aspettare il completamento degli studi clinici e possono volere iniziare immediatamente un'assunzione sublinguale di 5 - 20 mg un il giorno del methylcobalamin.

Per la prevenzione della malattia del Parkinson, 1 - 5 mg un il giorno del methylcobalamin sublingually amministrato possono essere sufficienti.

Morbo di Alzheimer
Uno studio in Therapeutics clinica (1992 maggio; 14(3): 426-437) indicato che l'amministrazione endovenosa di grandi dosi del methylcobalamin ai pazienti di Alzheimer ha migliorato le funzioni intellettuali dei pazienti quali la memoria, le emozioni e la comunicazione con l'altra gente. Gli scienziati hanno concluso che il methylcobalamin è un trattamento sicuro ed efficace per i disturbi psichiatrici in pazienti con demenza Alzheimer tipa.

Ciò è il solo studio che clinico il fondamento potrebbe trovare sul usando il methylcobalamin per trattare il morbo di Alzheimer. Potrebbe essere che 40 - 80 mg un il giorno del methylcobalamin sublingually amministrato sarebbero stati la terapia di un efficace Alzheimer (d'assistenza) ausiliario. Per ottenere un rinvio alle fonti di droghe endovenose di methylcobalamin, i membri di fondamento dovrebbero chiamare la nostra linea del supporto tecnico a 1-800-226-2370.

Sclerosi a placche
Uno studio nella medicina interna del giornale (1994 febbraio 33(2): 82-86) esaminatore l'amministrazione quotidiana di 60 mg di methylcobalamin ai pazienti con la sclerosi a placche progressiva cronica (ms), una malattia che ha una prognosi difficile e una demielinizzazione diffusa delle caratteristiche nel sistema nervoso centrale.

Sebbene l'inabilità del motore non migliori, c'erano miglioramenti clinici nelle inabilità in relazione con la sig.ra visive ed uditive. Gli scienziati hanno dichiarato che il methylcobalamin potrebbe essere un'efficace aggiunta al trattamento immunosopressivo per sig.ra progressiva cronica. Quelli con le forme meno serie di ms possono studiare la possibilità di aggiungere il methylcobalamin al loro regime terapeutico quotidiano.

Gli effetti del methylcobalamin sono stati studiati su un modello animale della distrofia muscolare. Questo studio, pubblicato in neuroscienza Letters (il 28 marzo 1994; 170 [1] 195-197), esaminato la degenerazione dei terminali del motore dell'assone.

In topi che ricevono il methylcobalamin, i germogli del nervo sono stati osservati più frequentemente e la rigenerazione dei terminali del nervo motore si è presentata in siti che precedentemente stavano degenerando.

I pazienti del ms possono ottenere una copia del protocollo della sclerosi a placche del fondamento del prolungamento della vita online. (Inoltre, riferisca ai tipi di terapia e di prevenzione delle malattie).

Nervi di rigenerazione
Poche sostanze sono state indicate ai nervi rigenerati in esseri umani con le neuropatie periferiche. Tuttavia, uno studio nel giornale di Science neurologica (il 122 aprile 1994 [2]: 140-143) postulato che il methylcobalamin potrebbe aumentare i nervi rigenerati di aiuto e di sintesi delle proteine. Gli scienziati hanno indicato che le dosi elevate molto del methylcobalamin producono la rigenerazione del nervo nei ratti del laboratorio.

Gli scienziati hanno dichiarato che le dosi ultraelevate del methylcobalamin potrebbero essere utili clinico per i pazienti con le neuropatie periferiche. La dose equivalente umana gli scienziati usati è circa 40 mg di methylcobalamin sublingually amministrato.

In esseri umani, la degenerazione sua-acuto del cervello ed il midollo spinale possono accadere attraverso la demielinizzazione delle guaine del nervo causate da una carenza di vitamina b12 o dell'acido folico. In uno studio nel giornale di Diseases metabolica ereditata (1993; 16 [4]: 762-770), è stato indicato che qualche gente ha difetti genetici che li precludono naturalmente dalla produzione del methylcobalamin.

Gli scienziati hanno dichiarato che una carenza del methylcobalamin causa la malattia della demielinizzazione nella gente con questo difetto innato.

Uno studio iniziale pubblicato nel giornale russo Farmakol Toksikol (1983 novembre; 46[6]: 9-12) Novembre 1983) indicato che l'amministrazione quotidiana del methylcobalamin in ratti contrassegnato ha attivato la rigenerazione degli assoni meccanicamente nocivi dei motoneuroni. Un effetto anche più-pronunciato è stato osservato nei ratti del laboratorio di cui i nervi sciatici sono stati schiacciati meccanicamente.

Due studi hanno pubblicato nel giornale giapponese Giappone Yakurigaku Zasshi (1976, il 72 marzo, [2]: 269-278) indicato che l'amministrazione del methylcobalamin ha causato gli importante crescite in vivo nell'incorporazione della leucina dell'aminoacido nei nervi sciatici schiacciati, con conseguente effetto di stimolazione sulla riparazione di sintesi delle proteine e sulla rigenerazione neurale.

Quelli che soffrono dalle neuropatie periferiche prendono spesso l'alfa acido lipoico. Sulla base delle nostre nuove comprensioni della neuropatia periferica, suggeriamo che chiunque facendo uso di alfa acido lipoico inoltre prenda almeno 5 mg un il giorno del methylcobalamin sublingually amministrato per assicurarsi che l'alfa acido lipoico sia bioavailable ai nervi periferici.

Cancro & funzione immune
Uno studio nel giornale Oncology (1987; 44 [3]: 169-173) esaminato gli effetti del methylcobalamin su vari generi di tumori in topi. L'amministrazione del methylcobalamin per i sette giorni ha soppresso la crescita del fegato, del polmone e del tumore dell'ascite. I topi che ricevono il methylcobalamin sono sopravvissuto a più lungamente dei topi di controllo. In topi irradiati prima dell'inoculazione delle cellule del tumore, il methylcobalamin non ha migliorato la sopravvivenza.

Gli effetti del methylcobalamin sulla funzione immune umana sono stati studiati nel giornale dell'Immunology clinica (il 2 aprile 1982; [2]:101-109). Lo studio ha indicato che il methylcobalamin ha mostrato gli effetti dimiglioramento notevoli di T quando le cellule di T sono state esposte a determinati antigeni.

Gli scienziati inoltre hanno indicato che il methylcobalamin ha migliorato l'attività dei linfociti T helper. Gli scienziati hanno concluso che il methylcobalamin potrebbe modulare la funzione del linfocita aumentando le attività a cellula T regolarici.

Sonno
Uno studio nel giornale Experientia (1992 agosto; 48 [8]: 716-720) indica che quelli che prendono il methylcobalamin anche potrebbero volere prendere la melatonina. Nello studio, era dettagliato come nove esseri umani in buona salute sono stati dati a 3 mg di methylcobalamin un il giorno per quattro settimane.

Fra i risultati, è stato trovato che i livelli della melatonina erano significativamente più bassi nel gruppo che riceve il methylcobalamin rispetto a placebo, sebbene il methylcobalamin non effettuasse avversamente i modelli di sonno. Al contrario, i rapporti precedenti degli esperimenti indicano che il vitamina b12 migliora i modelli di sonno.

Il fondamento del prolungamento della vita suggerisce che quelli che prendono a presa di methylcobalamin almeno 500 microgrammi (mg del ½) di melatonina all'ora di andare a letto. Oltre alle sue capacità dimiglioramento, la melatonina ha indicato i benefici anticancro e dimiglioramenti potenti.

Uno studio tedesco più recente che compare in neurofarmacologia (15 [5]: 456-464, 1996) indicati che mentre il methylcobalamin ha ridotto il lasso di tempo degli oggetti ha dormito, che dormono qualità erano migliori e gli oggetti hanno svegliato la sensibilità rinfrescata e con migliori vigilanza e concentrazione. La parte di questo effetto era apparentemente dovuto soppressione della melatonina durante il giorno perché il methylcobalamin ha ridotto la sonnolenza.

La maggior parte degli studi scientifici citati in questo articolo sono stati intrapresi nel Giappone. Gli Americani devono sapere circa questa terapia naturale importante che potrebbe estendere la portata sana di vita umana. Una ricerca della letteratura scientifica rivela 334 studi pubblicati sul methylcobalamin. Tuttavia, non sarebbe un exageration per dire che virtualmente nessun medico dell'americano sa di o sta raccomandandolo.

Methylcobalamin dovrebbe essere considerato per il trattamento di tutta la malattia neurologica. Per esempio, in base ai suoi meccanismi unici di azione, il methylcobalamin potrebbe essere efficace nel rallentamento della progressione delle malattie “intrattabili„ quale ALS (Lou Gehrig's Disease).

Poiché il methylcobalamin non è una droga, c'è poco incentivo economico per intraprendere gli studi clinici costosi, in modo da può essere un molto tempo prima che sappiamo appena efficace questa forma di vitamina b12 è nel rallentamento della progressione dei disordini comuni come la malattia del Parkinson.

L'assunzione sublinguale del methylcobalamin è una terapia naturale accessibile ed efficace ed è sicuro anche quando grandi dosi arrese. Per gli scopi di prevenzione, appena 1 mg di methylcobalamin preso sotto la lingua ogni giorno ha potuto produrre i benefici antinvecchiamento enormi molto ad un prezzo basso.



Di nuovo al forum della rivista