Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 1998

immagine

Restrizione di caloria
Mangi di meno, mangi meglio, Live Longer
Roy L. Walford, M.D.

La sola prova scientifica di rallentamento dell'invecchiamento sta estendendo la durata massima, che la restrizione di caloria può fare negli animali da laboratorio. Ecco perché può fare lo stessi in esseri umani.

Gli scienziati hanno scoperto un metodo quasi determinato per raggiungere un ritardo molto sostanziale del processo di invecchiamento, per ritardare invecchiare del cervello, della pelle e del muscolo e per vivere più lungamente, più sano e più giovane.

immagine Comprende la restrizione di caloria, la cosiddetta dieta del CR, una del studiato il più estesamente di tutti i fenomeni gerontologic ed ora abbiamo buoni indizi quanto a come funziona.

In primo luogo, un poco fondo. Ogni le specie esibisce una durata massima caratteristica. Per gli esseri umani, è di 110 anni, eccezione fatta per la gente molto occasionale come la donna francese recentemente deceduta, Jeanne Calmet, che era l'anno scorso 122 ai tempi della sua morte. Ma generalmente, da milioni e da milioni di persone, 110 sono stati sempre un punto fisso per le nostre specie.

Al contrario, la durata media (l'età a cui la metà della popolazione è morto fuori, ma a metà ancora rimane vivo) può variare molto. A Roma antica era di 22 anni; in odierni paesi occidentali è di circa 75 anni. L'aumento è dovuto migliore igiene e medicina, ecc., ma non è dovuto alcun ritardo di invecchiamento. La misura di invecchiamento in una popolazione è la non durata media, ma piuttosto la durata massima e quella non è cambiato.

Possiamo estendere la durata massima? Sì, tramite manipolazione nutrizionale in un'ampia varietà di specie e quasi certamente in esseri umani.

Con uno sforzo naturalmente longevo dei topi, la metà è stata tenuta su una dieta e su una metà normali su una dieta limitati nelle calorie ma adeguati in tutto il resto (a volte riferito a come una dieta di CRAN, per “la restrizione di caloria con nutrizione adeguata„). La durata massima dei topi sulla dieta normale era 41 mese-circa 110 anni umani. Tuttavia, per i topi caloria-limitati, la durata massima è stata eliminata a 56 anni dell'essere umano months-150!

I simili studi in topi, ratti, pesce ed altre specie sono stati fatti nei numerosi laboratori dell'università durante i 50 passati o più anni e tutti acconsentono. L'osservazione è solida: Una dieta del CR aumenta la durata massima caratteristica delle specie. Inoltre, a proposito, aumenta la durata media della popolazione, in modo dai due traducono insieme in vita più lunga e più sana.

Per anni ho sottolineato questa durata massima specifica della specie come criterio nei reclami per le terapie antinvecchiamento. Ci sono sforzi dei topi che hanno mese molto più brevi massimi di una durata di 41. Quello è generalmente perché avvertono un'alta incidenza di una o parecchia malattia. Diciamo la durata massima di uno tale sforzo è di 25 mesi, ma quando date loro “il trattamento X,„ la durata massima esce a 36 mesi. Così potete sostenere legittimamente che i topi trattati hanno vissuto 44 per cento più di lunghezza dei comandi. Ma quella può semplicemente essere prevenzione o cura della malattia, non necessariamente antinvecchiamento. Naturalmente, se sembrate essere quello sforzo particolare del topo (o dell'essere umano), 36 sono migliori di 25. Di conseguenza, “il trattamento X„ può essere proficuo, ma non è necessariamente antinvecchiamento. Prima dell'accettazione “del trattamento X„ come antinvecchiamento vero, voglio vederlo produrre i 45 al topo di 50 mesi e finora la dieta del CR è il solo metodo indicato per produrre tali topi.

Questo fatto, più la prova della riunione che funzionerà in esseri umani, è perché la dieta del CR ora è uno dei campi di ricerca principali nella gerontologia accademica. Effettivamente, cinque dei 10 membri del comitato consultivo scientifico del fondamento del prolungamento della vita hanno funzionato parzialmente o stanno funzionando in questa area. E sta ricevendo la particolare evidenza dall'istituto nazionale su invecchiamento. immagine

Che cosa è il regime della restrizione di caloria? Semplicemente che dare ad animali meno calorie che essi consumerebbe dalla scelta li fa vivere lungamente e con meno malattie. Ma queste meno calorie non possono venire da un equivalente del topo di McDonald's o di Burger King. Abbastanza buon nella qualità! Mentre riduci le calorie, dovete aumentare la qualità della dieta in modo che le sostanze nutrienti essenziali gradiscano le vitamine, i minerali, aminoacidi, e così via non sono ridotti. Gli animali non devono essere senza alimenti.

Ciò spiega la ragione che le popolazioni semi-affamate nelle parti del mondo non vivono lungo-essi sono caloria limitati e senza alimenti. “Il lato di nutrizione adeguata„ di CR è essenziale. Poichè, il risultato è che meno le calorie, più lunga la vita (giù a circa restrizione di 50 per cento), con altri effetti benefici che seguono proporzionalmente.

Interessante, il CR non è un fenomeno tutto o niente. Anche la restrizione di 10 per cento ha un effetto benefico molto misurabile. Naturalmente, c'è un limite inferiore. Molto inferiore a 50 per cento vi prende in inedia reale di caloria ed il tasso di mortalità aumenta. immagine

Che cosa è il meccanismo dietro tutti questi effetti? Se conoscessimo il meccanismo, forse potremmo raggiungere gli stessi risultati con un metodo più facile che l'ingestione di cibo di limitazione. Ma qui abbiamo un imbarazzo delle possibilità.

Il meccanismo di CR può essere interpretato secondo la maggior parte delle teorie correnti di invecchiamento. Il CR aumenta la riparazione del DNA, definitivamente fa diminuire il danno ossidativo e probabilmente (c'è un certo dibattito qui) aumenta i propri sistemi di difesa antiossidanti del corpo, aumenta la risposta della proteina del colpo di calore, è associato con meno glycation di quanto visto nei comandi e nel declino immunologico relativo all'età di ritardi come indicato da virtualmente tutte le prove funzionali immuni.

Ulteriormente, è la più forte tecnica Cancro-preventiva conosciuta, sebbene la prevenzione delle malattie sia un effetto collaterale del età-ritardo. Ad un livello molto pratico, nell'una biosfera interna condotta studio umano rigoroso 2 [l'ambiente sperimentale della terra del sigillare-in-vetro in Arizona in cui l'autore era capo delle operazioni mediche dal 1990-1994], il CR ha abbassato acutamente il colesterolo del sangue da fino a 35 per cento, glicemia ed insulina del sangue da 15 - 20 per cento, pressione sanguigna da 20 per cento o più ed ha indotto altri cambiamenti che parallelizzano quelli veduti negli animali del CR.

Il Dott. Richard Weindruch ed io ha postulato che determinati anni fa quello il meccanismo è collegato con un aumento “nell'efficienza metabolica.„ Ciò può essere pensata a come riferendosi a meno “attrito„ nella generazione del corpo di energia. Altri si sono riferiti a questo concetto come “uso di combustibile migliore del glucosio.„ Dal punto di vista di evolutivo teoria-un altro approccio agli stessi domanda-è stato proposto che il CR dà dei calci in gioco “ad una risposta adattabile„ con cui gli animali, affrontati entro i periodi episodici di penuria alimentare nel selvaggio, spostano la loro assegnazione dell'energia metabolica proveniente dalla crescita e della riproduzione a manutenzione ed alla riparazione ed in modo da sopravvive al periodo di privazione.

Seguendo queste stesse linee, il Dott. Steve Spindler ed io hanno presentato la prova che questa “risposta adattabile„ a CR mostra determinate caratteristiche di ibernazione. . . significhiamo le caratteristiche biochimiche e metaboliche, non il calo enorme nella temperatura corporea che caratterizza l'ibernazione in alcune (ma non tutte le) specie, sebbene ci sia in effetti un calo di 1 - 2 gradi in roditori, in scimmie ed in esseri umani caloria-limitati.

Gli studi recenti da un quarto piuttosto inatteso, gli studi sul verme minuscolo dell'all'aceto, elegans del C., possono permettere che noi leghiamo insieme il miscuglio di cui sopra del fatto e della speculazione. Una volta manipolato correttamente, un gene particolare nel verme dell'all'aceto, un gene chiamato daf-2 (non si occupi mai dell'origine della terminologia singolare) aumenta la durata del verme di fino a 300 per cento (uguale a 330 anni nei termini umani).

Che cosa questo gene fa? Bene, recentemente è stato trovato dagli scienziati alla facoltà di medicina di Harvard che daf-2 svolge un ruolo chiave nella via metabolica del insulina-glucosio. Sappiamo che i livelli del glucosio e dell'insulina sono ridotti sostanzialmente in animali limitati caloria, compreso gli esseri umani. In loro articolo del punto di riferimento, gli scienziati di Harvard commentano, “il regolamento della durata tramite controllo metabolico indotto insulina [cioè, il loro lavoro sul verme] è analogo al potenziamento mammifero di longevità indotto dalla restrizione calorica, suggerente un collegamento generale fra metabolismo, la diapausa (ibernazione in più alti animali) e la longevità.„ Aggiungerò qui che il DAF 2 come i geni esiste in mammiferi ed è compreso nelle simili vie metaboliche.

Così che cosa, per concludere, è il meccanismo del CR? La mia migliore congettura, pesante tutta la prova di cui sopra, è che è una risposta adattabile evolutionarily mutevole, con i tratti della risposta di ibernazione, che funziona attraverso i geni in questione nel ciclo metabolico glucosio/dell'insulina. Naturalmente, il ciclo completo delle unità d'interazione sta andando essere complicato per dipanare, ma eventualmente ora conosciamo dove guardare e (approssimativamente) che cosa da cercare. Quello è un grande passo avanti.

Il CR ritarderà l'invecchiamento nei primati, compreso gli esseri umani e tutte le altre cose meravigliose fanno in animali più bassi? Quasi certamente. Dico “quasi„ perché non si è applicato negli studi dell'essere umano o della scimmia abbastanza lungamente per dimostrare un cambiamento nella durata massima. Gli studi della scimmia risponderanno a questo primo e sono in corso in tre laboratori differenti (università di Wisconsin, di università del Maryland e dell'istituto nazionale su invecchiamento), sebbene possa essere di 10 - 15 anni prima che abbiamo risultati inequivocabili.

Così tanto per “quasi.„ “Certamente„ nella mia risposta è perché, 1) come finora provato, il CR funziona attraverso l'intero spettro del regno animale, in modo da effettivamente sarebbe sorprendente se non funzionasse in esseri umani; e 2) gli studi sulle scimmie ai nei tre laboratori superiori e da me sugli esseri umani isolati per due anni dentro biosfera 2, mostrano che abbastanza chiaro quello più o tutti cambiamenti fisiologici e biochimici veduti nei roditori del CR inoltre sono trovati nei primati del CR.

Se questo continua ad essere il caso, ma se il CR non ritarda l'invecchiamento nei primati, quindi si potrebbe sostenere che nè danno del radicale libero, nè danno del DNA, né glycation, né disfunzione e declino immune, né spostamenti endocrini pertinenti, né efficienza metabolica come mostrato nel metabolismo glucosio/dell'insulina, né i ruoli significativi del gioco evolutivo di risposta adattabile nella genesi di invecchiamento. E non sembra appena molto probabile che tutto scienziati moderni abbia postulato circa la causa di invecchiamento sia sbagliato. Di conseguenza non esito a dire, “quasi certamente funzionerà in esseri umani.„

Forse l'osservazione più curiosa nell'intero campo della ricerca del CR è questa: mentre il suo effetto sulla durata e sulla malattia è stato documentato ripetutamente dal 1935, mentre oltre 500 articoli in giornali scientifici di esame di più alta rinomanza hanno messo a fuoco bene sui vari aspetti di questo fenomeno notevole e mentre il CR è stato per un po di tempo una massima interesse dell'istituto nazionale su invecchiamento, per quanto sappia non lo troverete neppure citato in c'è ne di quei manuali pesanti e moderni su nutrizione.

Su questa edizione la comunità accademica di nutrizione essere-e non era mai slogan più sull'obiettivo “fuori da pranzare.„ Circa l'autore

Roy Walford, M.D., professore di patologia al UCLA, è il creatore della teoria immunologica di invecchiamento. La sua ricerca ha esaminato l'impatto su invecchiamento della restrizione di caloria, della riduzione di temperatura corporea e di Major Histocompatibility Gene Complex. È un membro del consiglio di amministrazione di advisory del fondamento del prolungamento della vita.

Ulteriore lettura

Walford, R.L. e Spindler, S.R.: “La risposta alla restrizione calorica in mammiferi mostra il terreno comunale delle caratteristiche inoltre ad ibernazione: un'ipotesi di inter-adattamento.„ J. Gerontologia 52A: La B impagina 179-183, 1997.

Weindruch, R: “Restrizione e invecchiamento calorici.„ Americano scientifico 274:46-52, 1996.

Weindruch, R. e Walford, R.L.: “Il ritardo di invecchiamento e della malattia dalla restrizione dietetica.„ Charles C. Thomas, Springfield, 1988

Roush, W.: “Gene di longevità del verme clonato.„ Scienza 277:897-898, 1997. Parole inscatolate articolo di conclusione

Una cronologia del CR

immagine
Il lavoro in primo luogo è stato condotto che dimostra che le durate di massimo e di media sono estese via la restrizione di caloria e che un'ampia varietà di malattie relative all'età si presenta di meno frequentemente ed alle età cronologiche successive in CR che negli animali di controllo. Questi effetti erano primi indicati tempo fa in ratti quanto 1935, da Clive McCay a Cornell University. Il suo lavoro è stato confermato ed ingrandetto su dozzine di volte altrove, finora inoltre, il CR è stato indicato contrassegnato per ridurre la suscettibilità ad un'ampia varietà di malattie.
Gli studi successivi hanno dimostrato che, con un'eccezione (l'ameba, dato che ragioni speciali) il CR ha un effetto dimostrabile sulla durata in ogni specie finora provate, dagli invertebrati (ragni, vermi, ecc.) su attraverso il pesce ed i roditori. Quindi, può essere detto con fiducia che l'effetto compare “filogenetico indipendente.„
Muovendosi in avanti a tempo, gli studi sullo stato fisiologico degli animali del CR (come guardano, come essi rispondono nelle prove di mentale e di capacità fisiche, i loro livelli di glicemia, i lipidi del sangue, la pressione sanguigna ecc) hanno indicato che questi animali hanno abbinato bene su con gli animali cronologicamente molto più giovani. Ciò in primo luogo è stata dimostrata nel laboratorio del Dott. Roy Walford nel 1972. In questi ultimi 20 anni, gli indicatori genetici e comportamentistici biochimici, endocrini, molecolari inoltre sono stati impiegati come bastoni dell'iarda in una serie di laboratori.
Gli scienziati ora stanno cercando il meccanismo con cui una restrizione selettiva delle calorie (“restrizione di caloria con nutrizione adeguata„) esercita tali effetti globali sopra tanti sistemi. E, naturalmente, questo problema sta posando: Possono questi stessi effetti verificarsi in primati, compreso gli esseri umani? Può la portata di vita umana essere estesa e da cui da CR? Mentre queste fasi sono citate in ordine cronologico, tutti ancora attivamente stanno perseguendi, sebbene i meccanismi e la possibilità dell'applicazione umana ora stiano alla prima linea di interesse.

Uno sforzo naturalmente longevo del topo è stato diviso in due gruppi. La durata massima del gruppo di controllo, alimentata una dieta normale, (linea B) era di circa 41 mese, mentre la caloria ha limitato il gruppo (linea C) ha goduto di una durata massima di 56 mesi- di equivalente di 150 anni umani.



Di nuovo al forum della rivista