Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita



LE Magazine ottobre 1998

Clicchi qui per accedere agli archivi medici completi dell'aggiornamento.

Gli aggiornamentiedical di m. esaminano succinto gli studi che sono di importanza a quelli che cercano una durata della vita estesa. Gli estratti scientifici completi per questi studi sono disponibili come servizio speciale ai membri di fondamento del prolungamento della vita. Se leggete qui sui nuovi studi che volete imparare più circa o volere mostrare al vostro medico, invii una busta auto-indirizzata e timbrata al: Fondamento del prolungamento della vita, P.O. Box 229120, Hollywood, Fla., 33022, U.S.A.

Accluda prego una piccola donazione (minimo $1, prego) per riguardare i costi di copiatura e di elaborazione. Immediatamente vi invieremo gli estratti scientifici reali, con i nomi dei ricercatori e l'indirizzo del centro di ricerca in modo da potete domandare circa una nuova tecnologia medica.

Clicchi qui per accedere agli estratti scientifici completi online.



Indice
 


    Assorbimento di controllo del ferro
  1. Fonte completa:Il giornale americano di Nutrition clinica (1998; 68:3-4)

    Il ferro è un catalizzatore per la generazione di attività del radicale libero che è stata identificata come causa fondamentale di cancro, di aterosclerosi, di cirrosi epatica, della malattia neurologica e di altri disordini in relazione con l'invecchiamento. Molta gente ha troppo ferro nei loro corpi. Se un'analisi del sangue rivela il vostro livello del ferro di siero per essere oltre 100 microgrammi per decilitro, sarebbe desiderabile abbassare il ferro nell'ambito del segno 100. Un senso pratico di abbassamento del ferro è di interferire con il suo assorbimento da alimento. Uno studio ha indicato che se 300 mg di calcio è preso con un pasto, la quantità di ferro assorbente sarebbe ridotta di 40%. Quello è un modo semplice ed economico ridurre il ferro nel sangue. Ciò è particolarmente importante per i pazienti di epatite virale C che subiscono il danno delle cellule di fegato quando il virus dell'epatite interagisce con ferro. Per ottenere 300 mg di calcio, è necessario da prendere un supplemento del calcio che fornisce 300 mg di calcio elementare. Tre capsule della formula minerale per le donne fornisce oltre 300 milligrammi elementari di calcio. Secondo gli studi pubblicati, la quantità massima di calcio che inibirà assorbimento del ferro è 300 mg con ogni pasto. Gli importi di maggior di 300 mg del calcio non causano alcun'interferenza supplementare con assorbimento del ferro. D'altra parte, se siete ferro-carente, eviti prendere il calcio con i pasti poiché il calcio bloccherà l'assorbimento del ferro. Nei casi della carenza di ferro, prenda il calcio alla notte, ma non con gli alimenti su in fibra.



    Volume del sangue arterioso d'amplificazione
  2. Fonte completa: Il giornale americano di Nutrition clinica (1998; 68:3-4)

    Quelli che soffrono dal guasto o dalla cardiomiopatia di scompenso cardiaco si consigliano per consumare le sostanze nutrienti che migliorano l'uscita di energia delle cellule di muscolo del cuore. Gli studi clinici mostrano un beneficio quando i pazienti prendono 100 - 300 mg un il giorno del coenzima Q10, 2.000 mg un giorno di carnitina e 3.000 mg un giorno di taurina. Altri studi indicano che l'olio di pesce migliora la funzione meccanica cardiaca. In uno studio, l'olio di pesce o l'olio di mais è stato provato su 234 esseri umani in buona salute a sette settimane. L'ecocardiografia indicata ha migliorato la funzione ventricolare sinistra nel gruppo dell'olio di pesce ma non nel gruppo dell'olio di mais. Altre misure emodinamiche hanno indicato che gli oli di pesce hanno effetti cardioprotective oltre l'abbassamento dei livelli del trigliceride ed impedire la formazione arteriosa anormale del coagulo di sangue (trombosi). Per ottenere gli effetti dimiglioramento delle cellule cardiache indicati nello studio più recente, sarebbe necessario da prendere fra sei e 10 capsule di un supplemento ha chiamato Mega EPA, che contiene 2,33 volte più degli acidi grassi essenziali EPA e DHA che l'olio di pesce convenzionale completa. Con le capsule convenzionali dell'olio di pesce, molte altre capsule sarebbero richieste.



    Il NAC inibisce l'induzione dell'ossido di azoto
  3. Fonte completa:K. Pahan, F.G. Sheikh, A.M.S. Namboodiri, I. Singh, radicale libero Biology e Medicine, 1998, volume 24, Iss 1, pp 39-48

    Questo studio sottolinea l'importanza di N-acetilcisteina (NAC), di un antiossidante potente, nell'inibizione dell'induzione di ossido di azoto (NO) causata dai lipopolisaccaridi (molecole in cui i lipidi ed i polisaccaridi sono collegati) e delle citochine (proteine che regolano l'intensità e la durata delle risposte immunitarie e sono comprese nella comunicazione della cellula--cellula). La produzione del NESSUN è stata indotta ai gradi differenti da interleukin-1 beta, da gamma interferone e dal fattore di necrosi tumorale da solo o nelle combinazioni. NAC, una volta aggiunto più in anticipo due ore con questi stimoli, potenzialmente bloccati l'incremento di NESSUNA produzione in macrofagi, astrocytes e cellule glial. Il grado di inibizione è diminuito progressivamente con l'aumento nell'intervallo di tempo quando il NAC si è aggiunto dopo l'aggiunta dei lipopolisaccaridi. Oltre al blocco NESSUN, NAC inoltre ha bloccato la produzione del fattore di necrosi tumorale nei macrofagi peritoneali del ratto attivati con l'endotossina. Questi risultati indicano che l'espressione di attività e del fattore di necrosi tumorale della sintasi dell'ossido in macrofagi comprende i radicali dell'ossigeno e che il NAC può controllare i vari effetti nocivi delle citochine liberate dai macrofagi e dalle cellule glial attivati.



    Il NAC riduce la lesione di polmone
  4. Fonte completa: C.J. Davreux, I. Soric, A.B. Nathens, R.W.G. Watson, identificazione. McGilvray, Z.E. Suntres, P.N. Shek, O.D. Rotstein, scossa, 1997, volume 8, Iss 6, pp 432-438

    Lo sviluppo della sindrome di emergenza respiratoria adulta (ARDS) in pazienti criticamente malati è associato con la morbosità e la mortalità significative. La disfunzione polmonare in ARDS è in gran parte secondaria alla lesione neutrofilo-mediata dell'ossidante. Questo studio ha esaminato l'effetto dell'N-acetilcisteina antiossidante (NAC) su un modello del roditore della lesione di polmone. Aumenti significativamente riduttori dell'amministrazione di NAC nella permeabilità del polmone e riduttori l'aumento LPS-dipendente nella perossidazione lipidica causata dal lipopolysaccharide dell'endotossina (LPS). L'attivazione del neutrofilo downregulated significativamente da NAC. D'importanza, amministrazione di NAC fino a due ore dopo che la sfida dell'endotossina poteva ancora migliorare significativamente la lesione di polmone LPS indotta. Questi dati suggeriscono che la riduzione della lesione di polmone acuta da NAC di questo modello del roditore sia collegata con lavaggio del radicale libero ed inibizione dello scoppio ossidativo del neutrofilo, piuttosto che da un effetto su migrazione infiammatoria delle cellule.



    La curcumina inibisce la lesione delle cellule del rene
  5. Fonte completa: H.H.P. Cohly, A. Taylor, M.F. Angel, A.K. Salahudeen, radicale libero Biology e Medicine, 1998, volume 24, Iss 1, pp 49-54

    La lesione delle cellule dallo sforzo ossidativo è un meccanismo importante per (rene) la distruzione renale delle cellule epiteliali. La curcumina è stata indicata per possedere le proprietà antiossidanti potenti. Questo studio ha osservato l'effetto protettivo di curcumina e dei suoi costituenti dalla sulla lesione indotta da perossido dell'idrogeno. La curcumina ha fornito tanta protezione quanto ha fatto vitamina E nell'inibizione di perossidazione lipidica. Questi risultati sostengono la prova che la curcumina assicura la protezione contro lo sforzo ossidativo in una linea cellulare del rene.



    Composti dell'antiossidante in broccoli
  6. Fonte completa: G.W. Plumb, K.R. Price, M.J.C. Rhodes, G. Williamson, radicale libero Research, 1997, volume 27, Iss 4, pp 429-435

    Questo studio ha esaminato l'attività antiossidante dei composti fenolici principali in broccoli: quercetina, kempferolo e quattro esteri acidi idrossicinnamici. La capacità e l'inibizione antiossidanti di ferro/da perossidazione lipidica indotta da ascorbato delle vescicole della fosfatidilcolina sono state misurate. La quercetina era un inibitore potente di perossidazione lipidica. Gli esteri acidi idrossicinnamici erano altamente efficaci ad impedire il danno del lipido. I sei composti analizzati dimostrano l'attività antiossidante dei composti fenolici principali in broccoli.



    Pycnogenol migliora le difese antiossidanti
  7. Fonte completa: Z.H. Wei, Q.L. Peng, B.H.S. Lau, Report redox, 1997, volume 3, Iss 4, pp 219-224

    Le specie reattive dell'ossigeno (ROS), o i radicali liberi quali il perossido di idrogeno (H2O2), l'anione del superossido (O2) ed il radicale ossidrile (OH) sono stati implicati nella mediazione degli eventi patologici vari quali cancro, aterosclerosi, il diabete, l'ischemia, le malattie infiammatorie ed il processo di invecchiamento. Glutatione e ruoli importanti antiossidanti del gioco del superossido dismutasi (ZOLLA) e della catalasi degli enzimi (CAT) nella pulizia del ROS e nell'evitare lesione delle cellule. Pycnogenol è stato indicato per proteggere le cellule endoteliali dalla lesione indotta da ossidante. Questo studio ha determinato gli effetti del pycnogenol su metabolismo cellulare di H2O2 e dell'O2 dell'anione del superossido e sugli enzimi antiossidanti glutatione-dipendenti e indipendenti in cellule endoteliali bovine dell'arteria polmonare (CEPA). Lo sforzo ossidativo è stato avviato da H2O2. Pycnogenol ha causato un potenziamento dipendente dalla concentrazione di H2O2 e di rimozione dell'O2. Ha aumentato il contenuto intracellulare del glutatione e le attività della riduttasi del bisolfuro del glutatione e del glutatione perossidasi. Inoltre ha aumentato le attività di ZOLLA e del CAT. I risultati indicano che il pycnogenol promuove uno stato antiossidante protettivo aumentando i sistemi enzimatici e non enzimatici importanti di lavaggio dell'ossidante.



    L'olio di pesce dietetico aumenta la sopravvivenza
  8. Fonte completa:S. Bjornsson, I. Hardardottir, E. Gunnarsson, A. Haraldsson, giornale scandinavo delle malattie infettive, 1997, volume 29, Iss 5, pp 491-493

    L'effetto del completamento dietetico dell'olio di pesce sulla sopravvivenza dei topi dopo un'infezione di polmonite è stato studiato. Trenta topi in ogni gruppo sono stati alimentati una dieta arricchita olio di pesce, la dieta arricchita olio d'oliva, o la dieta standard del cibo. Dopo 6 settimane, i topi sono stati iniettati intramuscolarmente con polmonite. Dopo 120 ore, la sopravvivenza dei topi ha alimentato la dieta arricchita olio di pesce era 40 per cento, mentre la sopravvivenza per i topi ha alimentato la norma o diete arricchite l'olio d'oliva era 20 per cento e 25 per cento rispettivamente. La sopravvivenza oltre 120 ore è stata migliorata significativamente per i topi ha alimentato una dieta arricchita olio di pesce, rispetto alle curve di sopravvivenza per i topi ha alimentato le altre due diete. Lo studio è stato ripetuto confrontando la sopravvivenza dei topi ha alimentato una dieta arricchita olio di pesce con quelli dati una dieta arricchita cereale-olio. Dopo 120 ore la curva di sopravvivenza per i topi ha alimentato la dieta arricchita olio di pesce era significativamente migliore, rispetto alla curva di sopravvivenza per i topi dati la dieta arricchita cereale-olio. Una dieta arricchita olio di pesce, quindi, aumenta la sopravvivenza in topi dopo l'infezione di klebsiella pneumoniae, se rispetto ad una dieta standard, alla dieta arricchita olio d'oliva o alla dieta arricchita cereale-olio.



    Fumo, demenza e morbo di Alzheimer
  9. Lancetta, il 20 giugno 1998

    Il morbo di Alzheimer è diffuso. La perdita di memoria è uno dei primi sintomi del sease dei Di. Negli stadi finali della malattia, le vittime non possono riconoscere i fronti ed i nomi dei loro amici e parenti più vicini. Sebbene non ci sia cura per il morbo di Alzheimer, le droghe possono ridurre alcuni dei sintomi. Gli studi precedenti hanno suggerito un effetto protettivo di fumo sul morbo di Alzheimer, ma i risultati di questo studio sfidano questa individuazione. In uno studio di approfondimento basato sulla popolazione di 6,870 persone ha invecchiato 55 anni e più vecchio, è stato trovato che fumare ha raddoppiato il rischio di demenza e di morbo di Alzheimer. L'inizio della malattia inoltre ha accaduto circa quattro anni più presto in fumatori. Il fumo non solo aumenta le probabilità di ottenere la forma più comune di demenza senile, ma potrebbe anche portarlo sopra ad una più giovane età. I ricercatori esaminati se l'età, il sesso ed il genotipo dell'apolipoproteina (APO) hanno modificato questo rischio. Ci sono cinque famiglie delle apolipoproteine, designate gli EA. Soltanto una forma del gene (APO-E4) ha avuta un effetto sul rischio; i trasportatori di questa forma del gene non erano al rischio aumentato di demenza, che suggerisce un'interazione fra il genotipo APO-E4 ed il fumo nella causa del morbo di Alzheimer. I fumatori che portano il gene erano non di più probabili sviluppare la malattia dei non-fumatori. I ricercatori non sono sicuri perché APO-E4 protegge i fumatori, ma pensano che il nicotina in sigarette possa alterare la chimica del cervello per controbilanciare gli effetti del morbo di Alzheimer.

    Dal fondamento:
    La dieta, l'esercizio, gli integratori alimentari e lo stile di vita possono ridurre significativamente il rischio per il morbo di Alzheimer. Per esempio, quelli nel Giappone che seguono la dieta tradizionale del giapponese e lo stile di vita ha molto un a tariffa ridotta del morbo di Alzheimer, ma quando questa gente immigra negli Stati Uniti ed ammette la dieta e lo stile di vita occidentalizzati, il loro tasso del morbo di Alzheimer aumentano a quello di altri cittadini degli Stati Uniti. Questo fatto, in sé, è prova molto ben fondata che abbiamo controllo sopra i rischi per il morbo di Alzheimer.



    La mammografia avvantaggia le donne sotto 50
  10. Cancro 1998; 82:2221-2226

    Uno studio del cancro al seno che ha confrontato la rilevazione ed i tassi di sopravvivenza del tumore in più giovani e donne più anziane fornisce la prova che il minorenne 50 delle donne dovrebbe ottenere i mammogrammi regolari. Secondo lo studio, gli esami clinici del seno da solo non possono individuare i tumori crescenti abbastanza presto. I ricercatori sono stato in disaccordo sui benefici della mammografia per le più giovani donne. Mentre la tecnica ha migliorato chiaramente i tassi di sopravvivenza del cancro al seno per le donne oltre 50, i benefici non sono come chiaramente per le più giovani donne, di cui il tessuto più denso del seno rende le ricerche meno efficaci ad individuare i piccoli tumori. Questo studio ha confrontato le dimensioni del tumore ed i tassi di sopravvivenza di donne di cui i tumori in primo luogo sono stati trovati da un mammogramma con quelle donne di cui i tumori inizialmente sono stati individuati da un esame convenzionale del seno. Di 869 donne, 37% era stato diagnosticato con cancro al seno da un mammogramma e 63% ha avuto loro tumori individuati da un medico durante l'esame del seno. I ricercatori all'università di Chicago hanno confrontato la dimensione media dei tumori in donne più giovani di e vecchio in di 50. Le dimensioni del tumore sono importanti, dalla probabilità con successo di trattamento del cancro ed impedire la ricorrenza è molto più alto se il tumore è individuato nella fase iniziale, mentre è ancora piccolo. Per le donne di cui i tumori sono stati individuati dalla mammografia, hanno trovato che le donne (di tutte le età) in primo luogo sono state diagnosticate quando i loro tumori erano di circa 1 centimetro nella dimensione. Tuttavia, per le donne di cui i tumori in primo luogo sono stati trovati da esame clinico, c'era una differenza sostanziale nelle dimensioni del tumore fra le più giovani e donne più anziane. La dimensione media dei tumori clinicamente individuati per le donne oltre 50 era 1,5 cm. Per le donne sotto 50, le dimensioni del tumore medie a rilevazione erano 2 cm, indicanti quello “se andato per diventare la dimensione necessaria per rivelabilità clinica, i tumori sono più grandi e più aggressivi in più giovani donne.„ Questi risultati traducono in tassi di sopravvivenza di cinque anni comparabili. Non c'era differenza nei tassi di sopravvivenza fra le più giovani e donne più anziane di cui i tumori erano stati individuati dal mammogramma. Per i pazienti con i tumori clinicamente individuati, sebbene, il minorenne 50 delle donne abbia avuto un tasso di sopravvivenza di cinque anni 77%, molto inferiore al tasso di sopravvivenza del 87% delle donne più anziane. Suggeriscono che dalla prospettiva di una singola giovane donna, i benefici della mammografia siano più forti degli svantaggi.

    I mammogrammi individuano i tumori molto più presto in più giovani donne ed il danno è molto più drammatico se non sono individuati. Il ricercatore del cavo ha detto che, in base a questa ricerca, raccomanderebbe i suoi propri pazienti ha un mammogramma annuale dopo l'età 40, che è inoltre la politica dell'associazione del cancro americana.



    Il RNA combatte i tumori cerebrali in ratti
  11. Biotecnologia 1998 della natura; 16:556-560

    Usando una piccola parte geneticamente costruita di RNA, i ricercatori hanno trovato un modo inibire la crescita delle cellule aggressive di tumore cerebrale in ratti. Tali tumori cerebrali aggressivi, conosciuti come i gliomi maligni, sono la terza causa della morte principale dai cancri nella gente invecchiata 15 - 34. Questi tumori non riescono spesso a rispondere a radiazione o alla chemioterapia e gli scienziati stanno cercando i nuovi modi combattere il cancro. La molecola geneticamente costruita del RNA, conosciuta come un ribozima, ha attaccato la produzione di un enzima che stimola la crescita delle cellule del glioma. Il RNA è chiave a tradurre le informazioni genetiche in un enzima di funzionamento. Il ribozima tuttavia, le legature a e distrugge il RNA, efficacemente fermante la produzione dell'enzima di Cthe, conosciuta come l'alfa di PKC. I ricercatori hanno iniettato le cellule nei ratti, un processo del glioma che induce i tumori a formarsi. I tumori poi sono stati iniettati con una sostanza inattiva, o il ribozima modificato. I venti giorni dopo il trattamento, i ratti che hanno ricevuto la sostanza inattiva hanno avuti tumori che hanno pesato una media di 14 grammi, mentre i ratti che hanno ricevuto il ribozima modificato hanno avuti tumori che restretti ad una media di 0,25 grammi. I simili ribozimi sono stati studi passati dentro usati per trattare i tumori del ratto, ma i ribozimi potrebbero essere degradati dagli enzimi trovati nel corpo e così sono stati limitati come trattamento potenziale.


Di nuovo al forum della rivista