Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 1999


immagine



immagine

CLA: Benefici recentemente scoperti

PERDA
FAT
TENGA
MUSCOLO

da Ivy Greenwell




La prova coercitiva indica che il CLA può promuovere la funzione metabolica giovanile e ridurre il grasso corporeo. I meccanismi unici da cui questo acido grasso protegge dalla malattia gli rende un'aggiunta importante ad un programma del prolungamento della vita.

Parecchi anni fa, la scoperta di acido linoleico coniugato (CLA) ha causato una sensazione scientifica. Qui era un acido grasso trovato in carne rossa e formaggio che forti proprietà anticancro indicate, essendo particolarmente efficace nei tumori d'inibizione della prostata e del seno come pure in colorettale, stomaco e cancro di pelle, compreso il melanoma. Nel complesso, gli scienziati hanno trovato il CLA per essere più forte anti-cancerogeni che altri acidi grassi. Che cosa ha fatto il CLA particolarmente unico è che anche le concentrazioni basse hanno inibito significativamente la crescita della cellula tumorale.

Il completamento del CLA inoltre è stato indicato per migliorare la massa magra al rapporto del grasso corporeo, facente diminuire il deposito grasso. particolarmente sull'addome e sul miglioramento della crescita del muscolo. Un meccanismo con cui il CLA riduce il grasso corporeo è migliorando la sensibilità dell'insulina in moda da potere passare acidi grassi ed il glucosio tramite le membrane cellulari del muscolo ed a partire dal tessuto grasso. Ciò provoca un muscolo migliore al rapporto grasso.

Dopo un certo testa-scratch circa i cheeseburger come il più nuovo alimento salutare, è stato scoperto che, tristemente, le fonti naturali di CLA quale il manzo, il burro ed il formaggio più non forniscono tanto di questo grasso importante come hanno usato a. Confrontato alle generazioni precedenti, gli Americani sono carenti in CLA e non solo a causa di consumo più basso di grasso di materia e della carne rossa. Risulta che i cambiamenti nelle pratiche d'alimentazione hanno fatto diminuire il contenuto del CLA in carne e latte. Per produzione ottimale del CLA, le mucche devono pascere su erba piuttosto che è ingrassato artificialmente nei lotti dell'alimentazione. La carne delle mucche allevate ad erba contiene fino a quattro volte più CLA. Gli odierni prodotti lattier-caseario hanno soltanto circa un terzo del contenuto che del CLA hanno usato per avere prima del 1960.

Una grande ragione per l'epidemia corrente dell'obesità in America ha potuto essere carenza del CLA. Parecchi studi sugli animali hanno mostrato che quella aggiungere il CLA alla dieta ha provocato i corpi più magri e più muscolari. Un 1996 studia, per esempio, indicato fino a 58% il grasso corporeo più basso in topi CLA-completati. Uno studio umano norvegese aprente la strada ha trovato che gli oggetti CLA-completati hanno perso fino a 20% del loro grasso corporeo in tre mesi senza cambiare la loro dieta, mentre gli oggetti di controllo in media hanno guadagnato una piccola quantità di grasso corporeo durante lo stesso periodo.

Il CLA inoltre è stato indicato per avere proprietà antiossidanti e per impedire lo spreco del muscolo (un effetto anti-catabolico). È diventato popolare con i costruttori del muscolo a causa della sua capacità di migliorare il trasporto di glucosio, di acidi grassi e di proteina al tessuto del muscolo.

È interessante che mentre chimicamente è collegato con acido linoleico, l'acido linoleico coniugato (CLA) sembra avere di fronte agli effetti in determinate aree importanti. Per esempio, l'acido linoleico stimola la formazione grassa (lipogenesi) in tessuto adiposo, mentre il CLA inibisce la formazione grassa; l'acido linoleico tende a promuovere la crescita del tumore, mentre il CLA è un inibitore eccellente della crescita del tumore; l'acido linoleico prepara il colesterolo più suscettibile dell'ossidazione, mentre il CLA prepara il colesterolo più stabile.

Uno di più grandi problemi con la dieta occidentale durante i cinquanta anni ultimi è stato eccessivo consumo di acido linoleico, dovuto l'introduzione di margarina, oli di semi quali l'olio di mais e l'olio di cartamo ed i metodi d'alimentazione artificiali moderni che hanno sollevato il contenuto dell'acido linoleico di carne. Allo stesso tempo, il consumo di acidi grassi utili quali omega-3 i grassi (pesce, lino, perilla) ed il CLA è andato giù. A causa dell'impatto enorme che gli acidi grassi hanno sulla nostra fisiologia, un eccesso di acido linoleico combinato con una carenza del CLA potrebbe avere effetti ampi su salute e sulla longevità.

Ora diamo uno sguardo più attento ai risultati correnti della ricerca circa il CLA.

Il CLA riduce il grasso corporeo in topi di fino a 88%

Uno studio recente all'università di Stato della Luisiana ha confermato quello che di topo maschio d'alimentazione una dieta CLA-arricchita (a 1% della dieta a peso, o a l0g/kg) per sei settimane ha provocato il grasso corporeo più basso di 88% - di 43%, particolarmente riguardo a grasso addominale. Ciò ha accaduto anche se i topi sono stati alimentati una dieta ad alta percentuale di grassi. L'effetto era parzialmente dovuto l'assunzione riduttrice di caloria dai topi CLA-completati e parzialmente ad una variazione nel loro metabolismo, compreso un più alto tasso metabolico.

In un altro studio, svolto all'università di Wisconsin-Madison, i topi completati con soltanto .5% del CLA rivelato al grasso corporeo più basso di 60% ed alla massa magra del corpo aumentata fino a 14% hanno confrontato ai comandi. I ricercatori hanno scoperto che gli animali di CLA-federazione hanno mostrato la maggior attività degli enzimi coinvolgere nella consegna degli acidi grassi alle cellule di muscolo e nell'utilizzazione di grasso per energia, mentre il deposito grasso del facilitatmg degli enzimi è stato inibito.

Il CLA migliora la sensibilità dell'insulina

Uno studio facendo uso dei ratti diabetici di Zucker indica che la parte dell'efficacia del CLA nell'impedire l'obesità può trovarsi nella sua capacità di fungere da sensibilizzatore potente dell'insulina, così abbassando l'insulino-resistenza e conseguentemente i livelli dell'insulina. Poiché l'insulina elevata è l'agente principale dell'pro-obesità, è enorme importante tenere l'insulina all'interno della gamma normale. Attivando determinati enzimi e migliorando trasporto del glucosio nelle cellule, negli atti del CLA per abbassare i livelli della glicemia e per normalizzare i livelli dell'insulina. Quindi, oltre ad essere anti--atherogenic ed anti-cancerogeno, il CLA è inoltre anti-diabetogenic: contribuisce ad impedire il diabete di adulto-inizio, caratterizzato da insulino-resistenza. Se i risultati animali correnti sono confermati, il CLA può risultare essere importante non solo nella prevenzione del diabete, ma anche come nuova terapia per i diabetici di adulto-inizio, puntata su abbassare l'insulino-resistenza.

Il CLA inibisce la crescita di carcinoma della prostata mentre l'acido linoleico la promuove

I topi immunodeficienti inoculati con le cellule di carcinoma della prostata umane sono stati alimentati una dieta standard, una dieta completate con l'acido linoleico di 1%, o una dieta completato con il CLA di 1%. I topi che ricevono l'acido linoleico hanno mostrato il peso corporeo significativamente più alto ed hanno aumentato il carico del tumore rispetto ai due altri gruppi. i topi CLA-completati, d'altra parte, hanno mostrato il carico del tumore più basso e una riduzione drammatica della metastasi del polmone.

Gli aiuti del completamento del CLA impediscono l'inizio, la promozione e la metastasi di cancro al seno

In uno studio svolto a Roswell Park Cancer Institute in Buffalo, i ratti di 50 giorni sono stati trattati con un agente cancerogeno potente e poi sono stati completati con il CLA di 1% per 4, 8 o 20 settimane. Soltanto i ratti che ricevono il CLA per le 20 settimane complete hanno mostrato l'inibizione del tumore. Il CLA ha abbassato il numero totale dei carcinoma da 70%. Interessante, c'era un'incorporazione molto più alta del CLA nei lipidi neutri del tessuto mammario piuttosto che nei fosfolipidi (membrane cellulari). Mentre il significato fisiologico di questo fenomeno non è capito, sembra che la presenza di CLA in tessuto mammario svolga un ruolo altamente protettivo contro l'inizio di cancro al seno.

In un altro studio, i topi immunodeficienti sono stati alimentati un CLA di 1% arricchito dieta per due settimane prima dell'inoculazione con le cellule umane dell'adenocarcinoma del seno. Oltre alla crescita d'inibizione del tumore, il CLA completamente ha impedito la metastasi di cancro al seno ai polmoni ed al midollo osseo.

L'effetto preventivo del CLA contro cancro al seno è indipendente dalla quantità di grasso nella dieta. Anche quando i livelli in eccesso dipromozione di acido linoleico raggiungono 12% nella dieta, il CLA ancora è stato incorporato nei lipidi del tessuto mammario ed ancora ha assicurato la protezione contro carcinogenesi. Gli effetti di Anticarcinogenic del CLA non sono aumentato con una dose oltre 1% del CLA nella dieta.

Uno studio in vitro recente sulle cellule di cancro al seno ha indicato che il CLA ha funzionato sinergico con acido nordiidroguaiaretico (ND GA), un antiossidante e un inibitore potenti della lipossigenasi trovati nel Chaparral dell'erba del deserto. Ciò suggerisce che un meccanismo della soppressione del CLA della crescita del tumore sia la sua capacità di inibire la produzione dei leucotrieni, composti infiammatori che possono essere ancor più nocivi e difficili da controllare che le prostaglandine di serie II. (Sia prostaglandine che leucotrieni di serie II rifornisce la crescita di combustibile del tumore; entrambi sono metaboliti di acido grasso arachidonico, stesso un metabolita di acido linoleico.)

Ancora un altro meccanismo dell'azione anticancro del CLA può trovarsi nella sua interferenza con i fattori di crescita del tumore quale timidina.

Il CLA è particolarmente efficace ad inibire la proliferazione delle cellule di cancro al seno positive del ricevitore dell'estrogeno, arrestante la divisione cellulare estrogeno-dipendente. Oltre alle proprietà oncostatic del CLA, è inoltre probabile che il CLA inibisce gli enzimi che attivano i vari agenti cancerogeni. Così il CLA sembra proteggere da tutte e tre le fasi di cancro: inizio, promozione e metastasi.

Il completamento iniziale del CLA abbassa la densità ghiandolare in tessuto mammario

La ricerca precedente ha indicato che il completamento con il CLA durante il periodo formativo nello sviluppo della mammario-ghiandola conferisce una protezione durevole contro da cancro al seno indotto da agente. Un nuovo e studio più dettagliato ha indicato che i ratti femminili hanno alimentato un CLA che di 1% la dieta dopo lo svezzamento ha mostrato un rapporto di riproduzione di 20% della densità dell'albero duttale-lobulare, significante che la densità ghiandolare dei mammaries era più bassa. L'alta densità ghiandolare è un fattore di rischio molto significativo del cancro al seno. Questo studio implica quello che completa la dieta delle ragazze con il CLA potrebbe ridurre la densità ghiandolare del loro tessuto del seno, conferente un grado significativo tutta la vita di protezione contro il cancro al seno.

Immune-miglioramento degli effetti del CLA

Il CLA è stato trovato per stimolare la produzione dei linfociti e dell'interleuchina 2 e per aumentare i livelli di determinate immunoglobuline, mentre abbassa il rilascio dell'immunoglobulina E, connesso con le allergie.

La funzione immune migliore che deriva dal completamento del CLA può anche essere postulata in base alla sua capacità di abbassare la produzione dei composti immunosopressivi quali i leucotrieni e le prostaglandine di serie II e di migliorare la sensibilità dell'insulina (l'insulina elevata conduce ad immunosoppressione).

Effetti anti--Atherogenic del CLA

Già abbiamo citato che il CLA migliora la sensibilità dell'insulina. Poiché l'insulina elevata promuove l'aterosclerosi, tutto l'agente che abbassa i livelli dell'insulina migliorando la sensibilità dell'insulina può essere classificato come anti--atherogenic. Tuttavia, il CLA inoltre è stato indicato per avere ulteriori grazie anti--atherogenie dei benefici alla sua capacità di migliorare i lipidi del siero ed al suo tocoferolo (vitamina E) - effetto con parsimonia.

Il CLA abbassa il colesterolo ed i trigliceridi, aiuti tengono le arterie pulite

Uno studio all'università di Wisconsin-Madison ha trovato che i conigli completati con .5g CLA/day hanno mostrato il totale contrassegnato più basso e colesterolo di LDL, LDL più basso al rapporto di HDL, colesterolo totale più basso al rapporto di HDL e trigliceridi di siero più bassi. Sull'autopsia, le aorte dei conigli CLA-completati hanno mostrato meno placca aterosclerotica.

Uno studio più recente fatto all'università di Massachusetts ha confermato che i criceti di cui le diete sono state completate con il CLA hanno mostrato il colesterolo totale significativamente più basso, il colesterolo di LDL ed i trigliceridi confrontati ai comandi. Il siero dei criceti di CLA-federazione inoltre ha mostrato gli più alti rapporti del tocoferolo/colesterolo, indicanti che il CLA ha un effetto con parsimonia del tocoferolo (cioè essendo meno ossidabile che l'acido linoleico, non richiede tanta vitamina E per la protezione antiossidante).

È non colesterolo di per sé, ma colesterolo ossidato che è nocivo ai vasi sanguigni. Il oxidizability di colesterolo varia pricipalmente proporzionalmente alla percentuale di acido linoleico che contiene; così gli acidi grassi più stabili, quale il CLA, che può essere incorporato nel servire del colesterolo per renderlo meno vulnerabile. Le proprietà antiossidanti del CLA possono anche svolgere un ruolo nella sua capacità di contribuire a tenere i vasi sanguigni puliti.

Come postilla, il CLA tende ad essere incorporato più abbondantemente nella cellula e nelle membrane mitocondriali del muscolo del cuore. Poiché il cuore conta sugli acidi grassi piuttosto che il glucosio come sua fonte di energia, la maggior abbondanza di CLA nel muscolo del cuore può migliorare l'efficienza del trasporto grasso ed il metabolismo grasso nei mitocondri cardiaci.

Effetti possibili di anti-osteoporosi del CLA

Uno studio in vitro fatto all'università di Purdue ha mostrato quello in varie culture del tessuto del ratto, compreso il tessuto dell'osso, CLA supplementare (a 1% della dieta) ha fatto diminuire i livelli di acidi grassi omega-6 e di acidi grassi monosaturati di totale, mentre aumentava i trations del concen- degli acidi grassi omega-3 e degli acidi saturati. I livelli di prostaglandine infiammatorie di serie II inoltre sono stati diminuiti alimentandosi del CLA. Poiché i composti infiammatori conducono per disossare la perdita, il CLA potrebbe potenzialmente essere utile nell'impedire l'osteoporosi. Stiamo guadagnando sempre più la comprensione di importanza degli acidi grassi utili per salute dell'osso. Purtroppo, le donne non stanno dicende circa la necessità di consumare gli importi adeguati dei grassi sani per impedire la perdita dell'osso.

La sicurezza del CLA

Negli studi intrapresi dall'instituto di nutrizione di Kraft Foods, i ratti maschii sono stati alimentati una dieta del CLA 1,5%, che è 50 volte più superiore all'assunzione stimata dell'essere umano della superiore-gamma. Gli animali sono stati esaminati settimanalmente per tutti i segni della tossicità; nessuna tossicità è stata trovata. Dopo che la conclusione dello studio di 36 settimane, gli animali era sacrificata e sottoposta ad autopsia. Di nuovo, nessuna patologia è stata trovata. Lo studio ha confermato che il completamento del CLA è sicuro anche alle dosi elevate. Tuttavia, le dosi elevate non sono necessarie per ottenere i benefici del CLA.

La maggior parte della gente ottiene i loro acidi grassi essenziali omega-3 dagli oli del lino, del pesce o del perilla. Il CLA sembra essere nella classe A da sè fino al suo meccanismo unico di prevenzione delle malattie e di riduzione del grasso corporeo. Una carenza del CLA nella dieta può essere un fattore principale nel indurre gli Americani a guadagnare tante libbre grasse. Il CLA è un antiossidante potente, ma sembra impedire il cancro via altri meccanismi di azione. Una fonte particolarmente ricca di CLA è cheddar fuso, eppure la maggior parte dei consumatori preferiscono ottenere questo acido grasso dai supplementi a basso costo del CLA che forniscono gli isomeri esatti che hanno indicato i più grandi livelli di protezione contro la malattia e l'obesità.




Ulteriore lettura


  • Belury mA, acido linoleico di Kempa-Steczko A. Conjugated modula la composizione lipidica epatica in topi. Lipidi 1997; 32:199-204.
  • Cesano A, Visonnneau S, et al. di fronte agli effetti di acido linoleico e di acido linoleico coniugato su cancro prostatico umano nei topi di SCID. Ricerca anticancro 1998; 18:1429-34.
  • CC di Cunningham, Harrison LY Shultz TD. Risposte proliferative delle cellule umane normali di cancro al seno MCF-7 e mammario ad acido linoleico, ad acido linoleico coniugato ed agli inibitori di sintesi del eicosanoid nella cultura. Ricerca anticancro 1997; 17:197-203.
  • Houseknecht chilolitro, acido linoleico coniugato dietetico di Vanden Heuvel JP et al. normalizza la tolleranza al glucosio alterata nel ratto grasso diabetico di Zucker fa/fa. Ricerca Commun 1998 di biochimica; 244:678-82.
  • Il IP C, Jiang C, et al. la conservazione di acido linoleico coniugato nella ghiandola mammaria è associazione con inibizione del tumore durante la fase di post-inizio di carcinogenesi. Carcinogenesi 1997; 18:755-9.
  • IP C, Scimeca JA. L'acido linoleico coniugato e l'acido linoleico sono modulatori distintivi di carcinogenesi mammaria. Cancro 1997 di Nutr; 27:131-5.
  • IP C. Review degli effetti degli acidi grassi del trasporto, dell'acido oleico, degli acidi grassi polinsaturi n-3 e dell'acido linoleico coniugato su carcinogenesi mammaria in animali. J Clin Nutr 1997; 66:15235-15295.
  • Jiang J, Bjorck L, Fonden R. Production di acido linoleico coniugato dagli starter della latteria. Microbiologia 1 998 di J Appl; 85:95-1 02.
  • Lee KN, Kritchevsky 0, Pariza Mw. Acido linoleico coniugato ed aterosclerosi in conigli. Aterosclerosi 1994; 108:19-25.
  • Lee KN, Pariza Mw, Ntambi JM. L'acido linoleico coniugato fa diminuire l'espressione epatica del mRNA della desaturasi stearoilico-CoA. Ricerca Commun 1998 di biochimica Biophys; 248:817:21.
  • SEDERE di Li Y Watkins. Gli acidi linoleici coniugati alterano la composizione di in acidi grassi dell'osso e ex vivo la biosintesi riduttrice della prostaglandina E2 in ratti alimentati gli acidi grassi n-6 o n-3. Lipidi 1998; 33:417-25.
  • Liu chilolitro, Belury mA. Modulazione coniugata dell'acido linoleico dagli degli eventi indotti da estere di phorbol nei keratocytes murini. Lipidi 1998; 32:725-30.
  • Liu chilolitro, Belury mA. L'acido linoleico coniugato riduce il contenuto in acido arachidonico e la sintesi PGE2 nei keratocytes murini. Cancro Lett 1998; 15:15-22.
  • Nicolosi RJ, Rogers EJ, et al. acido linoleico coniugato dietetico riduce le lipoproteine del plasma e l'aterosclerosi aortica iniziale in criceti ipercolesterolemici. Arteria 1997; 22:266-77.
  • Parcheggi Y, Albright il kJ, et al. effetto di acido linoleico coniugato su composizione corporea in topi. Lipidi 1997; 32:853-8.
  • Scimeca JA. Valutazione tossicologica di acido linoleico coniugato dietetico in Fischer maschio 344 ratti. Alimento Chem Toxicol 1998; 36:391-5.
  • Sugano m., Tsujita et al. un acido linoleico coniugato modula i livelli del tessuto di mediatori e di immunoglobuline chimici in ratti. Lipidi 1998; 33:521-7.
  • Stato biochimico di Thompson H, di Zhu Z, et al. morfologico e della ghiandola mammaria come influenzato da acido linoleico coniugato: implicazione per una riduzione del rischio di cancro mammario. Ricerca 1997 del Cancro; 57:5057-72.
  • Visonneau S, Cesano A, et al. acido linoleico coniugato sopprime la crescita delle cellule umane dell'adenocarcinoma del seno nei topi di SCID. Ricerca anticancro 1997; 17:969-73.
  • Vagano RC, Du SH, il Dott. di Thomas. Influenza degli acidi grassi polinsaturi a catena lunga su ossidazione di proteine a bassa densità. Acidi grassi essenziali 1998 di Leukot delle prostaglandine; 59:143-51.
  • DB ad ovest, effetti di Delany JP et al. di acido linoleico coniugato su grasso corporeo e sul metabolismo energetico nel topo. J Physiol 1998; 275: R667-72.
  • Effetti di BP di Wong Mw, di masticazione et al. di acido linoleico coniugato dietetico sulla funzione del linfocita e crescita dei tumori mammari in topi. Ricerca anticancro 1997; 17:987-93.