Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 1999

immagine


L'ormone della gioventù TRATTAMENTO DELL'OSTEOPOROSI

Gioventù
Ormone

Le risposte per disossare il deterioramento e la prevenzione di carcinoma della prostata e del seno possono trovarsi molto bene in progesterone


Lo scheletro è compreso il tessuto vivente che si rinnova continuamente durante vita. La parte vivente dell'osso è una matrice organica del collagene che è rinforzata dai minerali quali calcio e magnesio.

Ci sono due tipi di cellule di regolamento dell'osso. Gli osteoclasti funzionano per dissolvere il più vecchio osso e per lasciare gli spazi non riempiti minuscoli dietro; l'osteoblasto poi entra in questi spazi per produrre il nuovo osso. Questo processo di dissoluzione la massa più vecchia dell'osso dagli osteoclasti e di nuova formazione dell'osso dall'osteoblasto è il meccanismo per la riparazione e la forza continua dell'osso.

Come tutte le cellule viventi, l'osteoblasto e gli osteoclasti richiedono l'orientamento ormonale di funzionare correttamente. L'osteoblasto dipende soprattutto da progesterone e da testosterone, mentre gli osteoclasti hanno bisogno degli ormoni del tipo di estrogeno. In assenza di questi ormoni, l'osteoblasto e gli osteoclasti cessano di funzionare correttamente ed il deterioramento rapido dell'osso accade. L'osteoporosi può accadere quando gli osteoclasti dissolvono più osso che che cosa l'osteoblasto può sostituire.

L'estrogeno regola l'attività degli osteoclasti, che provoca il rallentamento del processo di più vecchia dissoluzione dell'osso. Il progesterone, d'altra parte, promuove la produzione dell'osteoblasto che sono richiesti per effettuare la nuova formazione dell'osso. Il progesterone naturale è stato indicato per stimolare la nuova formazione osteoblast-mediata dell'osso quale è richiesto per impedire ed invertire l'osteoporosi.

Ciò che segue è una descrizione semplice dell'effetto di estrogeno e di progesterone sull'osso:

- L'estrogeno può temporaneamente rallentare ma non invertire l'osteoporosi.

- L'estrogeno non può proteggere da osteoporosi quando il progesterone è assente.

- L'aggiunta di progesterone naturale può essere la sostituzione ideale dell'ormone per la prevenzione ed il trattamento di osteoporosi postmenopausale. Sembra che soltanto il progesterone naturale sia capace di inversione del processo di osteoporosi fornendo i numeri aumentati dell'osteoblasto all'osso della ricostruzione.

- L'uso di estrogeno nella prevenzione di osteoporosi può essere facoltativo, o utilizzato almeno nelle più piccole dosi o nelle forme naturali di phytoestrogen.

L'osteoporosi può essere causata da minerale e carenze vitaminiche, droghe del corticosteroide, abitudini alimentari difficili, mancanza di esercizio, troppo cortisolo e troppo poco testosterone. L'influenza principale su deterioramento età-collegato dell'osso, tuttavia, sembrerebbe essere una carenza severa di progesterone ovarico-secernuto.

Il progesterone può impedire il cancro al seno, allevia il PMS

C'è una grande base di prova che suggeriscono che il progesterone sia protettivo contro come pure un trattamento potenziale per, cancro al seno. Uno studio dal kJ Chang ha mostrato che l'estradiolo transcutaneo ha aumentato il tasso di proliferazione delle cellule di 230%, mentre il progesterone transcutaneo ha fatto diminuire il tasso di proliferazione delle cellule da >400%. Una crema di estradiolo/progesterone di combinazione ha mantenuto il tasso normale di proliferazione. Ciò è prova diretta che l'estradiolo (un estrogeno potente) stimola la iper-proliferazione delle cellule e del progesterone del tessuto del seno impedisce la iper-proliferazione.

Un secondo studio dal ricercatore celebre Bent Formby, Ph.D. è stato pubblicato appena con i risultati più perspicaci. Per determinare il meccanismo biologico di perché il progesterone inibisce la proliferazione delle cellule di cancro al seno, varie linee cellulari del cancro con differenti ricevitori e l'espressione differente dei geni sono state esposte a progesterone. L'esposizione a progesterone ha indotto un'inibizione massima di 90% di proliferazione delle cellule nelle cellule di cancro al seno di T47-D ed in nessuna risposta misurabile alle cellule di cancro al seno negative del progesterone-ricevitore MDA-231. Un 43% impressionante delle cellule tumorali di T47-D aveva subito gli apoptosi (morte programmata delle cellule) in 24 ore dopo l'esposizione a progesterone. Ulteriore analisi ha indicato che l'espressione genetica dalle cellule tumorali di T47-D del gene bcl-2 era giù regolato e che del gene p53 (gene soppressore del tumore) era sul regolato su. Poiché l'espressione di gene p53 induce gli apoptosi delle cellule ed il gene bcl-2 una volta espressa inibisce gli apoptosi, se le sue cellule tumorali sono positivo del progesterone-ricevitore, quindi il progesterone come componente della sua terapia sembra essere molto importante. Tuttavia, 50% delle linee cellulari del cancro al seno non hanno il mutante o espressione dell'oncogene p53, in modo da in questa istanza, la terapia di genisteina potrebbe essere utile.

(Questo è stato precisato gennaio 1998 nell'emissione della rivista del prolungamento della vita, della pagina 17.) Nella discussione dell'utilità della genisteina nella cura del cancro al seno, è stato dichiarato che ha funzionato meglio se il gene p53 fosse mutato o non c'fosse espressione funzionale p53 e quello coincide con questi nuove informazioni su progesterone. Questi tutti i punti al fatto che i pazienti di cancro al seno dovrebbero ottenere una prova dell'immuno-istochimica delle cellule del tumore per contribuire a determinare se le terapie di genisteina o del progesterone potrebbero essere utili.

Gli studi retrospettivi precedenti indicano che le donne che subiscono le operazioni del cancro al seno durante la fase luteale del ciclo mestruale, quando il progesterone è più alto, hanno tempi molto maggiori di sopravvivenza. L'angiogenesi (nuovo rifornimento di sangue) è essenziale per la crescita del tumore ed il fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) è una delle citochine angiogeniche più potenti. K. Heer e colleghi suggerisce che poiché il progesterone sembra abbassare l'espressione di VEGF, l'abbassamento di questa citochina angiogenica potente nella fase luteale dal progesterone potrebbe possibilmente fare diminuire il potenziale per l'istituzione di micrometastasis. Il Dott. P.E. Mohr nel giornale britannico di Cancro ha riferito che le donne con un livello del progesterone di 4 ng/ml o di più ai tempi della loro chirurgia del cancro al seno, hanno avute un tasso di sopravvivenza significativamente migliore a 18 anni che quelli con un più basso livello del siero di progesterone. Ciò era particolarmente evidente in donne nodo-positive. In quelle donne con i buoni livelli del progesterone ai tempi della loro chirurgia, è stato rivelato che circa 65% stavano sopravvivendo 18 anni a più successivamente, mentre soltanto 35% delle donne con i bassi livelli del progesterone ai tempi di chirurgia è sopravvissuto a.

Negli studi intrapresi nel 1981, pubblicato nel giornale americano dell'epidemiologia, è stato indicato che l'incidenza di cancro al seno era 5,4 volte maggior in donne con progesterone basso che in donne che hanno avute buoni livelli del progesterone. Gli effetti protettivi di un certo progesterone di conferma di prova finale sul tessuto del seno ottiene da uno studio J.M. Foidart nella fertilità e nella sterilità dove un gel del placebo, un gel dell'estrogeno, un gel del progesterone o un estrogeno di combinazione/gel del progesterone si sono applicati ai seni delle donne per i 14 giorni prima della chirurgia del seno. L'ambulatorio era estetico o rimuovere un grumo benigno. Nessuno dei partecipanti stavano prendendo gli ormoni e tutti erano in post-menopausa. Dopo chirurgia, il tessuto del seno è stato analizzato ed è stato trovato che l'estradiolo ha aumentato la proliferazione delle cellule del seno e che il progesterone notevolmente ha fatto diminuire la proliferazione.

Un esperto sulla terapia del progesterone, stati del Dott. John Lee, “lo scopo del completamento del progesterone deve ristabilire i livelli fisiologici normali di progesterone bioavailable.„ Ecco perché che verifica la saliva o del sangue del progesterone i livelli è importante, particolarmente per le donne pre-menopausa che stanno usando la crema del progesterone per alleviare i sintomi pre-mestruali di sindrome (PMS). In donne di cui medici stanno prescrivendo gli importi in eccesso di estrogeno supplementare, l'amministrazione di progesterone può permettere alla dose di estrogeno di essere ridotto, da progesterone ristabilisce la sensibilità ai ricevitori dell'estrogeno sulle membrane cellulari. Ci sono prove della saliva disponibili accertare del progesterone e di altri livelli di ormone nel corpo. Il fondamento del prolungamento della vita può offrire queste prove in futuro salvo ulteriori studi di convalida.

Cautela: Riferisca prego “al protocollo dell'osteoporosi„del fondamentodel prolungamento della vita descritto in questa edizione per una descrizione completa in come usare sicuro il progesterone ed altre terapie ormonali sostitutive naturali.

Progesterone per gli uomini

La nuova ricerca da Bent Formby, il Ph.D. all'istituto di ricerca medica di Sansum in Santa Barbara, CA ha scoperto la prova che il progesterone può aiutare gli uomini con i problemi della prostata. Il Dott. Formby ha preso le cellule di carcinoma della prostata e sottoposto loro agli ormoni differenti per osservare gli effetti e per analizzare che cosa è accaduto. I risultati hanno indicato che il progesterone inibisce la crescita delle cellule di carcinoma della prostata e che l'estradiolo ed il diidrotestosterone (DHT) accelerano la crescita delle cellule di carcinoma della prostata. Il Dott. Formby inoltre ha citato l'altra rappresentazione della ricerca che il testosterone può anche inibire la proliferazione delle cellule di carcinoma della prostata perché si oppone all'estrogeno e stimola le cellule per usare la respirazione ossidativa normale, invece di essere anaerobico come le cellule tumorali. Questa rappresentazione della ricerca che il testosterone inibisce il carcinoma della prostata è stata confermata da Eugene Shippen, da M.D., da John Lee, da M.D. e da David Zava, Ph.D. ad una conferenza scientifica recente. (Ulteriore conferma di questa ricerca è necessaria, perché i pazienti di carcinoma della prostata temporaneamente trattano la loro malattia sopprimendo la produzione del testosterone.)

Il progesterone si oppone all'estrogeno ed i suoi metaboliti e ferma la conversione di testosterone a DHT interferendo con la alfa-riduttasi degli enzimi 5. Essenzialmente, scende a quanto segue per quanto riguarda gli ormoni maschii e l'invecchiamento e perché il carcinoma della prostata è quasi inevitabile: Negli uomini di invecchiamento, i livelli del testosterone diminuiscono, aumenti di estradiolo (in effetti le concentrazioni nell'età media 54 degli uomini sono superiori a nell'età media 59 delle donne), aumenti di estradiolo del siero di DHT e gli uomini hanno progesterone praticamente inesistente. Ora è pensiero medico accettabile diventante che in questa fase negli uomini, estradiolo diventa dominante e o uno dei suoi metaboliti tossici inizia il danno a condurre al cancro. Così la domanda diventa, “come girare questa misera immagine intorno e proteggere dall'ipertrofia prostatica benigna (BPH) e finalmente il carcinoma della prostata.„ Gli studi precedenti indicano che il selenio, la vitamina E ed il licopene possono tagliare il rischio di carcinoma della prostata a metà, ma su una base ormonale, il progesterone è la chiave, seguita da testosterone. Il progesterone si oppone all'estradiolo e tiene i livelli di DHT giù. Il progesterone può indurre le cellule mutate della prostata per prendparteere al ciclo degli apoptosi (morte programmata) e la proliferazione delle cellule dovrebbe essere minimizzata. I clinici hanno riferito gli antecedenti degli uomini con la malattia ed il cancro benigni della prostata che hanno trovato il sollievo con progesterone.

Il testosterone è gli uomini primari dell'ormone richiede per mantenere la massa dell'osso. Per gli uomini che subiscono la terapia di ablazione del testosterone per curare il carcinoma della prostata, il progesterone può contribuire a proteggere dalla perdita acuta di densità ossea che accade così spesso.

I pericoli potenziali delle droghe del tipo di progesterone approvate dalla FDA

FDA ha approvato appena una droga chiamata Prometrium, una pillola orale che contiene 200 mg di progesterone naturale da prendere giornalmente. Ciò è capacità di distruggere più di quanto necessario, poichè il vostro fegato entrerà in overdrive che prova ad espellere questo rifornimento acuto e sovrabbondante di progesterone. La maggior parte di questa droga orale del progesterone che non è disintossicata dal fegato sarà limitata al glogulin ormone-legante del sesso (SHBG) e quindi diventano non disponibili alla funzione cellulare. La crema del progesterone è utilizzata meglio e molto più economico. Il Dott. Foidart nel suo studio sugli stati transcutanei di terapia ormonale della sostituzione che l'evitare “il primo effetto del passaggio„ (tramite il fegato) è assicurato dall'applicazione transcutanea degli ormoni e probabilmente spiega la superiorità di questo itinerario dell'amministrazione dell'ormone. Il progesterone naturale non dovrebbe essere confuso con le progestine approvate dalla FDA sintetiche della droga che causano molti effetti collaterali. Le progestine sintetiche non forniscono l'ampio spettro dei benefici che sono stati documentati per progesterone naturale.

Il declino nella produzione del progesterone è correlato con perdita aumentata dell'osso ed il rischio aumentato di cancro. Molti degli effetti connessi con invecchiamento normale possono essere attribuiti ad una carenza del progesterone, in modo dalla terapia sostitutiva del progesterone può essere un altro anello mancante a risolvere il processo umano di invecchiamento. Gli effetti benefici di progesterone naturale ora sono stati indicati in donne ed in uomini. Il progesterone protegge da molti dei cambiamenti nocivi di invecchiamento ed il solo lato negativo è che troppo può rendere un tatto della persona sonnolento o persino euforico. Noti prego che richiede solitamente due - quattro settimane affinchè il progesterone attuale applicato aumenti fino ai livelli sufficienti nel corpo al punto in cui ci sono effetti notevoli.

Davanti ai tempi

Mentre i ricercatori oncologici ora sono eccitati circa la possibilità di usando il progesterone per la prevenzione ed il trattamento dei cancri al seno sicuri, qui è che cosa il fondamento del prolungamento della vita ha pubblicato il ritorno nel 1994:

“Il cancro al seno è molto più probabile accadere in donne con i livelli normale alti dell'estrogeno ed i bassi livelli del progesterone. Quando le procedure chirurgiche sono eseguite durante la prima metà del ciclo mestruale quando i livelli elevati dell'estrogeno sono, il rischio di metastasi è ben maggior di durante la seconda metà del ciclo (quando il progesterone è dominante).„

“I dati pubblicati indicano che le donne premenopausa con i bassi livelli del progesterone sono 5,4 volte più probabili da sviluppare il cancro al seno e sono 10 volte più probabili da morire da tutte le altre forme di cancro che le donne con i livelli normali del progesterone.„

“L'estrogeno si mostra coerente per essere un ormone cancerogeno mentre la quantità adeguata di progesterone blocca quasi sempre il cancro dell'estrogeno che causa l'effetto.„

“Il numero degli studi pubblicati che indicano che il progesterone fornisce un effetto protettivo contro cancro è in modo schiacciante, eppure il complesso di edittale-industriale che domina la medicina americana coerente ha trascurato questi fatti. La soluzione del governo all'epidemia del cancro al seno è di offrire i mammogrammi liberi (che possono causare il cancro al seno), eppure la letteratura scientifica indica che gli ormoni naturali come progesterone e melatonina potrebbero ridurre significativamente l'epidemia di cancro al seno che esiste oggi negli Stati Uniti. „ -

Ulteriore lettura


Bluming AZ, ed altri, sincronizzazione ottimale dell'ambulatorio iniziale del cancro al seno, Ann Intern Med 1992 1° febbraio: 116 (3): 268.
Bluming A, ed altri, l'effetto di sincronizzazione chirurgica all'interno del ciclo di fertilità su risultato del cancro al seno. Ann NY Acad Sci 1991; 618:277-91.
Chang kJ, ed altri, influenze dell'amministrazione percutanea dell'estradiolo e progesterone sul ciclo cellulare epiteliale del seno umano in vivo. Fertilità e sterilità 1995, 63: 785-791.
Cowan LD, et al. incidenza del cancro al seno in donne con una storia della carenza del progesterone. J Epidmiol 1981 agosto; 114 (2): 209-217.
Foidart JM, et al. estradiolo e progesterone regola la proliferazione delle cellule epiteliali del seno umano. Fertil Steril 1998 maggio; 69(5): 963-969.
Foidart JM, et al. terapia ormonale transcutanea della sostituzione: Una tendenza o un vantaggio? Rev Med Liege 1998 aprile; 53(4) Fertil Steril 1998 maggio; 69(5): 963-969.
Gli ST di Formby la B Wiley, progesterone inibisce la crescita ed induce gli apoptosi in cellule di cancro al seno: Effetti inversi su Bcl-2 e su p53. Ann Clin Lab Sci 1998 novembre-dicembre; 28(6): 360-369.
Hagen aa, et al. sincronizzazione mestruale della chirurgia del cancro al seno. J Surg 1998 marzo; 175 (3) 245-261.
Heer K, et al. fattore di crescita endoteliale vascolare in donna-indicatore premenopausa di migliore momento per la chirurgia del cancro al seno? Br. J. Cancro 1998 novembre; 78 (9): 1203-1207.
Hrushesky WJ, et al. sincronizzazione del ciclo mestruale di resezione del cancro al seno: lo studio prospettivo è in ritardo. J. Cancro nazionale Inst. 18 gennaio 1995; 87(2): 143-144.
Hrushesky WJ. Cancro al seno ed il ciclo mestruale. J Surg Oncol 1993 maggio; 53(1): 1.3.
Hrushesky WJ, ed altri, influenza mestruale sulla cura chirurgica di cancro al seno. Lancetta 21 aprile 1990; 335(8695): 984.
PE di Mohr, et al. progesterone del siero e prognosi nel cancro al seno operabile, Br. J. Cancer, 1996, giugno; 73 (12) 1552-1555.


Di nuovo al forum della rivista