Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 1999

Rapporto


Un'idea sbagliata letale

Non potete prendere la vitamina giusta
supplementi per abbassare adeguatamente sostanza tossica
livelli dell'omocisteina nel sangue.


Un'idea sbagliata letale Alcuni cardiologi nell'istituzione medica suggeriscono che i pazienti della coronaropatia prendano un supplemento della multi-vitamina per abbassare i loro livelli dell'omocisteina. I pazienti che seguono questo consiglio, ma il venire a mancare fare il loro provare sangue ad omocisteina, potrebbero fare un errore mortale.

La malattia cardiovascolare causa 44% di tutte le morti negli Stati Uniti. La demenza di Alzheimer colpisce quattro milione Americani. Sia cardiovascolare che morbo di Alzheimer ora sono stati collegati all'accumulazione di un aminoacido tossico chiamato omocisteina. Gli utenti di supplemento della vitamina hanno presupposto che stanno essendo protetti contro sovraccarico dell'omocisteina, ma questo articolo esporrà questo errore e raccomanderà una linea di condotta scientifica per seguire.

L'istituzione medica ha svegliato ai pericoli di omocisteina quando New England Journal di medicina (9 aprile 1998) e del giornale dell'associazione medica (18 dicembre 1996) ha pubblicato gli articoli che suggeriscono che i supplementi della vitamina fossero usati per abbassare i livelli dell'omocisteina. Questo stesso messaggio è stato pubblicato dal fondamento del prolungamento della vita 18 anni più in anticipo (vedi “le notizie antinvecchiamento„; Novembre 1981; pp-85-86).

Il fondamento del prolungamento della vita ha scoperto un difetto nella teoria che una persona può ciecamente prendere a supplementi della vitamina per ridurre adeguatamente i livelli dell'omocisteina. Mentre l'acido folico, il vitamina b12, B6e il trimethylglycine (TMG) tutti i più bassi livelli dell'omocisteina, è impossibli affinchè affatto l'individuo sappiano se stanno prendendo la quantità adeguata di sostanze nutrienti a meno che abbiano un'analisi del sangue dell'omocisteina.

Il messaggio chiaro dai nuovi risultati scientifici è che c'è “gamma normale„ non sicura per omocisteina. Mentre i laboratori commerciali dichiarano che l'omocisteina normale può variare da 5 a 15 micro talpe per litro di sangue, i dati epidemiologici rivelano che livelli dell'omocisteina superiore a causa 6,3 un rischio progressivo ripido di attacco di cuore (vedi la circolazione del giornale dell'associazione americana del cuore, il 15 novembre 1995, i pp 2825-2830). Uno studio ha trovato che ogni aumento di 3 unità in omocisteina ha causato un aumento di 35% nel rischio di attacco di cuore (vedi il giornale americano dell'epidemiologia 1996; volume 143, no. 9 845-859).

La gente che prende i supplementi della vitamina pensa che stiano essendo protette contro gli effetti letali di omocisteina, quando in realtà, anche gli utenti di supplemento possono avere livelli dell'omocisteina lontano sopra il livello sicuro di 6,3 - 7,0.

Il fondamento ha identificato parecchi casi era la gente che soffre dalla coronaropatia ha livelli letali di omocisteina malgrado la presa della dose consigliata (e di più alto) dei supplementi della vitamina.

Un caso ha fatto partecipare un uomo di 60 anni che ha avuto intervento di bypass precedente, ma ancora stava soffrendo il dolore di angina con la ristenosi significativa (ri-ostruzione delle arterie coronarie) verificato da angiografia. Questo uomo ha saputo circa i pericoli di omocisteina e stava prendendo più di 15.000 mcg un il giorno di acido folico, con altre vitamine d'abbassamento. A causa del dolore e della ristenosi di angina, il fondamento ha raccomandato un'analisi del sangue dell'omocisteina. I risultati hanno ritornato mostrando che questo uomo ha avuto una lettura scioccante alta dell'omocisteina di 18 nel suo sangue. (I livelli dell'omocisteina oltre 15 sono stati indicati per essere estremamente pericolosi.) Il fondamento immediatamente ha suggerito che questo uomo prendesse 6 grammi un il giorno di TMG (trimethylglycine) ed entro un mese, il suo livello dell'omocisteina caduto a 4. Questo caso era un servizio sveglia che uno o più fattori d'abbassamento non sono sempre la soluzione a tenere i livelli dell'omocisteina nella gamma più sicura (inferiore a 7). Era inoltre una conferma della nostra posizione che la gente che vuole abbassare l'omocisteina deve prendere tutti fattori coinvolgere in considerazione.

Un altro rivestono hanno compreso una persona in buona salute che stava prendendo 500 un supplemento di mg TMG, 4000 mcg di acido folico e le dosi elevate di molte altre vitamine su base giornaliera. Un'analisi del sangue dell'omocisteina ha rivelato una lettura di 11,3 che è lontana sopra la gamma sicura di 7. di sotto. L'aggiunta di 6000 mg di TMG e di 500 mg di vitamina b6 si è aggiunta alla sua programma quotidiano ed il livello dell'omocisteina è caduto a 9 di sotto nei 30 giorni.

Omocisteina e malattie degeneranti

L'omocisteina elevata può essere un segno di una carenza di metilazione in tutto il corpo. La metilazione è fondamentale alla riparazione del DNA. Se il DNA non è riparato adeguatamente, le mutazioni e le rotture del filo risulteranno. Ciò condurrà all'invecchiamento accelerato, come le quantità elevate delle proteine difettose sono sintetizzate dal DNA nocivo. Il fegato dipende da metilazione per eseguire le numerose reazioni enzimatiche richieste di disintossicare ogni droga e sostanza straniera che il corpo sia esposto a. La metilazione è richiesta per la crescita di nuove cellule. Senza, le nuove cellule non possono essere fatte.

Uno studio pubblicato nel giornale Hypothesis medica (1998, volume 51, Iss 3, pp-179-221) fornisce la prova che invecchiare può essere esclusivamente un risultato “demethylation,„ o ha detto diversamente, il processo di invecchiamento è causato dallo svuotamento di attività enzimatica cellulare “di rimetilazione„ che è richiesta per mantenere e riparare il DNA cellulare. Questo studio suggerisce che invecchiare possa essere reversibile se le cellule invecchiate potessero essere programmate a remethylate piuttosto che il demethylate.

L'omocisteina induce il danno cellulare interferendo con il processo di metilazione. La metilazione sarà compromessa se l'omocisteina è elevata e l'omocisteina elevata è un segnale di pericolo che il ciclo di metilazione non sta funzionando correttamente. L'omocisteina può anche danneggiare le cellule direttamente promuovendo lo sforzo ossidativo.

C'è un consenso crescente che la metilazione carente è la causa principale delle malattie degeneranti di invecchiamento. Il consumo di sostanze nutrienti dimiglioramento quali TMG, colina, acido folico ed il vitamina b12 può essere una delle terapie antinvecchiamento più disponibili facilmente e più efficaci attualmente conosciute. Tuttavia, è importante adeguare all'assunzione delle sostanze nutrienti di miglioramento di metilazione la sua singola biochimica. Il migliore modo di valutazione del tasso del vostro corpo di metilazione è di misurare i livelli ematici di omocisteina. L'omocisteina elevata del siero è il segno classico di una carenza di metilazione (o del demethylation) che è correggibile con l'assunzione adeguata delle sostanze nutrienti di miglioramento di metilazione quali TMG, acido folico, il vitamina b12, ecc.


MICROMOLE DELL'OMOCISTEINA PER LITRO DI SANGUE

Il grafico a sinistra illustra i risultati dello studio di Robinson: gli aumenti incrementali nei livelli dell'omocisteina correlano con il rischio aumentato per la coronaropatia. Livelli di rischio: 15,0 = ad alto rischio; rischio 9.0=moderate; 7,0 = a basso rischio.

  

Meccanismi della disintossicazione dell'omocisteina

L'omocisteina elevata può essere ridotta (o essere disintossicata) in due modi. La via più comune è via il processo di rimetilazione, dove “i gruppi metilici„ sono donati ad omocisteina per trasformarlo in metionina e nello s-adenosylmethionine (stessa).

Un agente potente di rimetilazione è TMG, che corrisponde atri metilico glicina. “I tri„ mezzi là sono tre gruppi “metilici„ sull'ogni molecola “della glicina„ che può essere trasferita ad omocisteina per trasformarlo (remethylate) in metionina ed in stesse. La rimetilazione (o disintossicazione) di omocisteina richiede i seguenti fattori minimi: Acido folico, vitamina b12, zinco e TMG.

La colina è un altro “donatore metilico„ quel aiuti per abbassare i livelli elevati dell'omocisteina e questa conversione non richiede i cofattori. Tuttavia, la colina migliora soltanto la rimetilazione nel fegato e nel rene, che è perché è così importante prendere gli importi adeguati dei fattori remethylating quali acido folico ed il vitamina b12 per proteggere il cervello ed il cuore. La letteratura pubblicata sottolinea che l'acido folico ed il vitamina b12 sono sostanze nutrienti critiche nella via di rimetilazione (disintossicazione) di omocisteina.

L'altra via con cui l'omocisteina elevata è ridotta è via la sua conversione in cisteina e finalmente in glutatione via la via “di transsulfuration„. Questa via dipende dalla vitamina b6. La quantità di vitamina b6 richiesta per abbassare l'omocisteina ha considerevole singola variabilità. La metionina è il solo aminoacido che crea l'omocisteina. La gente che mangia gli alimenti che sono alti in metionina quali carne rossa ed il pollo può avere bisogno di più vitamina b6. L'omocisteina elevata può accadere quando ci sono cofattori insufficienti della vitamina (quali folato e la vitamina b6) per disintossicare la quantità di metionina che è ingerita nella dieta.

L'omocisteina elevata può anche essere causata dall'un difetto genetico che blocca la via di transsulfuration inducendo una carenza della cystathione-B-sintasi degli enzimi di B6-dependent. In questo caso, le dosi elevate della vitamina b6 sono richieste per sopprimere l'eccessiva accumulazione dell'omocisteina. Poiché uno non vorrebbe prendere le eccessive dosi della vitamina b6 (più maggior mg di 300-500 un il periodo di giorno a lungo), un'analisi del sangue dell'omocisteina può contribuire a determinare se state prendendo abbastanza B6 per tenere i livelli dell'omocisteina in una gamma sicura. C'è qualche gente che manca di un enzima per convertire la vitamina b6 in sua forma biologicamente attiva pyridoxal-5-phosphate. In questo caso, se i supplementi a basso costo di vitamina b6 sufficientemente non abbassano i livelli dell'omocisteina, quindi un alto supplemento di costo pyridoxal-5-phosphate può essere richiesto.

Per molta gente, l'assunzione quotidiana di 500 mg di TMG, 800 mcg di acido folico, il mcg 1000 del vitamina b12, 250 mg di colina, 250 mg di inositolo, 30 mg di zinco e 100 mg di vitamina b6 terranno i livelli dell'omocisteina in una gamma sicura. Ma il solo modo realmente sapere è di fare il vostro provare sangue per assicurarsi i vostri livelli dell'omocisteina è sotto 7. Se i livelli elevati dell'omocisteina sono troppo, quindi fino a 9000 mg di TMG possono essere necessari lungo le quantità elevate di spirito di altri cofattori di rimetilazione. Qualche gente con le carenze della sintasi del cystathione-B richiederà 500 mg un il giorno o più della vitamina b6 di ridurre l'omocisteina ad un livello sicuro. Per la prevenzione della malattia cardiovascolare, vorreste il vostro livello ematico dell'omocisteina essere sotto 7. Per la prevenzione di invecchiamento, qualche gente ha suggerito che anche un a livello più basso fosse desiderabile, ma la più ricerca dovesse essere effettuata prima che tutte le conclusioni scientifiche potessero essere fatte.

I legami di Alzheimer ad omocisteina

Gli studi recenti indicano che la gente con demenza del tipo del Alzheimer ha elevato i livelli di omocisteina nel loro sangue. Ad una conferenza scientifica internazionale tenuta nei Paesi Bassi la settimana del 27 aprile 1998, un gruppo degli scienziati ha rivelato i risultati che mostrano un collegamento definitivo fra omocisteina ed il morbo di Alzheimer elevati. Gli scienziati hanno sostenuto che la gente fa il loro provare sangue ad omocisteina per determinare quanto acido folico dovrebbe essere preso ai livelli dell'omocisteina di goccia alla gamma sicura.

Mentre gli scienziati hanno speculato che il morbo di Alzheimer potrebbe essere evitato se la gente riducesse i loro livelli dell'omocisteina, ancora non è stato determinato se l'omocisteina stessa contribuisce al morbo di Alzheimer. Una spiegazione più probabile è che l'omocisteina elevata è un'indicazione della rottura severa nella via di metilazione che si presenta nei cervelli dei pazienti di Alzheimer. È stato riferito che la gente con il morbo di Alzheimer non ha virtualmente s-adenosylmethionine (stesso) nei loro cervelli. Stesso è richiesto per metilazione del DNA (manutenzione e riparazione) delle cellule cerebrali. Quindi, mentre l'omocisteina stessa non può causare il morbo di Alzheimer, sembra rappresentare un biomarcatore misurabile importante di un deficit di metilazione che potrebbe causare Alzheimer e una miriade di altre malattie degeneranti.

La ricerca riferita dall'università dei ciuffi nel 1995 ha documentato lo stessi che trovano il collegamento l'omocisteina e del morbo di Alzheimer elevati ed ha raccomandato il completamento con acido folico ed il vitamina b12. Dovrebbe essere notato che la demenza può essere causata da una carenza del vitamina b12, dell'acido folico e di altre sostanze nutrienti, una così altra ragione per cui la gente con demenza del tipo del Alzheimer ha elevato i livelli dell'omocisteina è che potrebbero soffrire da una carenza vitaminica comune. Numerosi studi intrapresi sulla manifestazione anziana che le carenze di acido folico, del vitamina b12 e di altre sostanze nutrienti è epidemiche negli anziani che non prendono i supplementi della vitamina. Poiché entrambe omocisteina elevata e le carenze vitaminiche sono state collegate a demenza, il migliore approccio da impedire e la demenza dell'ossequio (demenza compresa di Alzheimer) sembrerebbero verificare il sangue ad omocisteina elevata e prendere le sostanze nutrienti di miglioramento di metilazione quali acido folico, TMG ed il vitamina b12.

Un esame della letteratura pubblicata fornisce la prova coercitiva che l'omocisteina elevata è comune nella gente che soffre dalla demenza del tipo del Alzheimer. Poiché il morbo di Alzheimer non può essere diagnosticato positivamente fino a dopo la morte, è impossible da dichiarare se tutta la gente in uno studio scientifico realmente sta soffrendo dal morbo di Alzheimer. La demenza può essere causata dalla malattia vascolare cerebrale di multi-infarto o persino dalle carenze vitaminiche semplici.

In uno studio pubblicato nel giornale internazionale della psichiatria geriatrica (aprile 1998, pp-235-239), del Dott. McCaddon e del suo gruppo potevano confermare che i pazienti diagnosticati con demenza senile del tipo del Alzheimer hanno elevato significativamente i livelli di omocisteina confrontati ai comandi di pari età. Uno studio più iniziale pubblicato in giornale di gerontologia e di scienze biologiche (marzo 1997, 76-79) inoltre ha indicato che i livelli dell'omocisteina sono stati elevati significativamente nei pazienti del morbo di Alzheimer confrontati ai comandi. Questo studio ha trovato che le carenze di vitamina b12 e dell'acido folico erano presenti sia nei pazienti del morbo di Alzheimer che nei comandi di caso di pari età.

La ragione per la quale i livelli elevati dell'omocisteina sono così nella gente che soffre dalla demenza del tipo del Alzheimer completamente non è capita. Gli scienziati speculano che le aberrazioni severe nel ciclo di metilazione potrebbero partecipare al processo di malattia e che l'omocisteina elevata è un segno della ripartizione del ciclo di metilazione. (Europeo Neuropsychoparmacol giugno 1995, pp-107-114). Altri ricercatori riferiscono che il metabolismo degli aminoacidi anormale presto nelle cause di Alzheimer ha elevato i livelli dell'omocisteina. Ciò può condurre a danno di un neurone che accade mentre la malattia progredisce (giornale delle trasmissioni neurale 1998, 105:2-3, pp 287-294). Ricordi, la riparazione e la manutenzione di DNA cellulare dipende dai processi sani di metilazione. Risultato di carenze di metilazione nei gravi danni alle cellule cerebrali. la Sotto-metilazione può danneggiare i gravi danni le cellule cerebrali. La metilazione è richiesta per la manutenzione della guaina di mielina e la riparazione di DNA nel cervello. I livelli elevati di omocisteina nel sangue indicano un certo grado di carenza di metilazione che è correggibile con un programma individualizzato di supplemento.

Gli studi che mostrano che l'omocisteina è un biomarcatore per lo sviluppo di demenza del tipo del Alzheimer affida che in mandato quelli che cercano di evitare la senilità dovrebbero avere loro sangue provato per accertare dei loro livelli dell'omocisteina. Mentre era evidente durante l'anno 1969 che l'omocisteina era una causa importante della malattia vascolare, la prova che l'omocisteina rappresenta un indicatore di degenerazione di cellula cerebrale è dell'origine molto recente ed è stata trascurata da molti neurologi convenzionali.

Malgrado la prova che collega l'omocisteina elevata alle carenze di metilazione che sono comprese nel processo del morbo di Alzheimer, la società del morbo di Alzheimer ha criticato la raccomandazione che la gente prende i supplementi dell'acido folico per abbassare i loro livelli dell'omocisteina. Che cosa segue è una citazione diretta da quell'organizzazione, “nessuno sa se prendere (i supplementi dell'acido folico) contribuirà ad impedire la malattia o se colpirà il tasso a cui la malattia progredisce. Il solo modo che questo sarà scoperto è facendo ulteriori studi su molti, molti altri pazienti su un lungo periodo di tempo.„

Il fondamento del prolungamento della vita trova che sconcertando che qualcuno metterebbe in guardia contro la presa dei supplementi dell'acido folico in un momento in cui l'istituzione medica convenzionale ha riconosciuto quella prendere l'acido folico abbassa l'omocisteina e protegge da attacco di cuore, dal colpo e dal tumore del colon.



Di nuovo al forum della rivista