Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 1999

immagine

immagine

IL CLA INIBISCE LA CRESCITA E LA METASTASI DEL CARCINOMA DELLA PROSTATA

L'acido linoleico coniugato (CLA) è stato indicato nelle concentrazioni fisiologiche (cioè in basso dosi) per inibire la proliferazione delle linee cellulari umane del tumore compreso il glioblastoma, il melanoma, colorettale, il polmone, il seno, leucemia prostatica del carcinomaand.

In uno studio pubblicato in Research anticancro (1998 maggio-giugno; 18 (3A): 1429-34), i topi sono stati iniettati con una linea cellulare umana aggressiva del carcinoma della prostata (DU-145). In due settimane, le masse tumorali evidenti si sono sviluppate al sito dell'iniezione e le lesioni metastatiche ai polmoni sono comparso in otto settimane. Alla conclusione della quattordicesima settimana, l'eutanasia è stata impiegata come il carico del tumore completamente ha sopraffatto l'animale. Poiché il modello di crescita descritto del tumore era coerente e riproducibile, questo modello è stato scelto per studiare gli effetti di acido linoleico, di un grasso poli-insaturo comune trovato e consumato nelle quantità elevate nella dieta occidentale e del CLA, un acido grasso che è carente nella maggior parte delle diete.

Un gruppo fresco di topi è stato alimentato una dieta standard del cibo del laboratorio (il gruppo di controllo), una dieta chiodati con l'acido linoleico di 1%, o una dieta chiodato con il CLA di 1% per due settimane. I topi poi sono stati iniettati con la stessa linea cellulare umana aggressiva del carcinoma della prostata che ha provato così letale efficace al gruppo di modelli della prova.

Dopo otto settimane, i topi hanno alimentato l'acido linoleico hanno mostrato che la crescita più veloce del tumore confrontata al controllo ed al CLA ha completato il gruppo. All'autopsia, il gruppo di CLA-federazione ha visualizzato un carico significativamente più piccolo del tumore confrontato sia al controllo che ai topi linoleici di acido-federazione. Considerevolmente, in 33% dei topi di CLA-federazione, il tumore primario ha progredito per cinque settimane e poi “ha caduto da,„ lasciando soltanto una cicatrice necrotica. La maggior parte degli altri tumori nei topi di CLA-federazione hanno cominciato a mostrare la necrosi dopo sei settimane. Questa necrosi del tumore primario è il tipo “di cura„ che i malati di cancro umani sperano spesso per.

I topi di CLA-federazione visualizzati significativamente hanno ridotto i tassi di metastasi del polmone. I risultati hanno indicato che la metastasi del polmone si è presentata in 80% del gruppo di controllo ed in 100% del gruppo linoleico di acido-federazione. Al contrario, soltanto 10% degli animali che ricevono il CLA ha completato la dieta ha avuto metastasi del polmone.

Per concludere, le misure dei livelli del siero di ICAM-1 (un buon indicatore del carico del tumore) hanno mostrato i livelli elevati significativamente nel controllo e nei gruppi linoleici di acido-federazione confrontati ai topi di CLA-federazione.

In una discussione su questi risultati, gli scienziati hanno precisato che aggiungere soltanto 1% del CLA alla dieta (peso a secco) è stata indicata per fornire i risultati anticancro drammatici e che aggiungere più CLA non fa confer assegni complementari. Questo studi precedenti confermati che mostrano 1% del CLA per essere altamente efficace nella prevenzione del cancro e nel trattamento.

Che cosa questo significa alla gente che cerca di usare il CLA per prevenzione del cancro o la terapia è che possono avere bisogno di soltanto di richiedere a tre 1000 capsule di mg un il giorno del CLA di 70% per ottenere gli effetti veduti negli studi pubblicati. Ammettendo la persona media mangia 2,2 libbre (1.000.000 mg) di alimento un giorno ed ulteriore supponendo che le diete di media sono l'acqua di 80%, cui lascerebbe 200.000 mg di alimento del peso a secco per misurare la percentuale ideale del CLA contro. Per la maggior parte della gente, la quantità di CLA stata necessaria per uguagliare a 1% della loro dieta (peso a secco) sarebbe tre 1000 capsule di mg al giorno del CLA di 70%.

FDA sta studiando il CLA come supplemento possibile o l'additivo alimentare allo scopo dell'impedire il cancro. Effettivamente, i ricercatori che hanno intrapreso questi studi hanno concluso quello, “là è la possibilità che un prodotto alimentare CLA-arricchito può essere utilizzato nella chemo-prevenzione di cancro prostatico.„

I membri di fondamento non hanno dovuto aspettare FDA burocratico, poichè hanno avuti accesso alle capsule a basso costo del CLA dal maggio 1996. Sulla base degli studi pubblicati, sembra che la dose ideale del CLA per prevenzione del cancro o il trattamento sia tre 1000 capsule di mg del CLA al giorno. Se mangiate più di 2,2 libbre di alimento un il giorno, quindi una o più capsule supplementari del CLA sarebbero necessarie. Il CLA può rappresentare così uno dei modi più pratici e più accessibili di usando un integratore alimentare sicuro come cancro preventivo e come trattamento del cancro ausiliario.

La pectina modificata dell'agrume rallenta il tempo di raddoppiamento di PSA
I risultati di un test clinico pilota sono stati presentati alla conferenza internazionale sulla dieta ed alla prevenzione di Cancro (28 maggio - 2 giugno 1999) a Tampere, Finlandia. La pectina modificata dell'agrume è stata indicata per rallentare il tempo di raddoppiamento di PSA nei pazienti di carcinoma della prostata con i bassi livelli di PSA. I medici hanno dichiarato che la più ricerca che comprende un gran numero di pazienti è necessaria completamente definire il ruolo della pectina modificata dell'agrume nel trattamento di carcinoma della prostata. I medici celebri, “tutti i partecipanti di studio sono ancora vivi e valutabili per seguito a lungo termine quasi tre anni dopo il completamento di questo studio.„ Questo studio pilota è stato condotto dal MD di Stephen Strum, dal MD di Mark Scholz, dalle SEDERE di Jon McDermed Pharm D, di Michael McCulloch e dal MD di Isaac Eliaz.

La fibra della pianta derivata dagli agrumi contiene “la pectina dell'agrume„ che interferisce con le interazioni cellula-metastatiche del sito dell'obiettivo del cancro e della cellula tumorale. Affinchè il carcinoma della prostata si sparga, la ricerca indica che un mucchio di cellule può essere richiesto piuttosto che un unicellulare o alcune diverse cellule insieme.

In uno studio da Pienta ed altri, due gruppi di ratti che serviscono da modello animale per carcinoma della prostata umano sono stati iniettati con una forma particolarmente virulenta di cellule di adenocarcinona della prostata che si sviluppano rapidamente ed hanno una maggior tendenza a riprodurrsi per metastasi in tutto il corpo. La metà dei ratti era “comandi„ ed è stata data l'acqua potabile semplicemente, mentre le altre sono state date la pectina modificata dell'agrume in loro acqua alle 0,1% concentrazioni. I risultati da questo studio hanno indicato che 15 su 16 degli animali di controllo hanno sviluppato le metastasi del polmone, confrontate a soltanto 7 su 14 nel gruppo che riceve la pectina modificata dell'agrume. Il numero delle colonie metastatiche nei polmoni del gruppo modificato della pectina dell'agrume era significativamente più basso di nel gruppo di controllo.

Gli stessi autori più successivamente hanno indicato che la pectina modificata dell'agrume inoltre ha ridotto l'abilità delle cellule di carcinoma della prostata del ratto a legatura alle cellule endoteliali del ratto (il tipo di cellule che formano il rivestimento interno dei vasi sanguigni) in un modo dipendente dalla dose. Cioè con le dosi elevate della pectina modificata dell'agrume, le riduzioni proporzionalmente maggiori in cellula tumorale che lega alle cellule endoteliali sono state osservate. (Pienta KJ ed altri, Cancro nazionale Inst di J. 87:348-353,1995).

Il fondamento del prolungamento della vita introdotto ora ha modificato nel 1995 la pectina dell'agrume della marca Pecta-Solenoide-come una terapia ausiliaria del carcinoma della prostata. La dose utilizzata nello studio umano più recente era di 15 grammi un il giorno. Sulla base di questo nuovo studio, i pazienti di carcinoma della prostata possono studiare la possibilità di incorporare la pectina modificata dell'agrume nel loro regime quotidiano.

I padri con carcinoma della prostata in anticipo passano sopra il rischio
Gli studi precedenti suggeriscono che il carcinoma della prostata sia una malattia ereditata. In uno studio pubblicato nel giornale Cancer (1999; 86:477-483), uomini dalle famiglie con una storia della malattia, particolarmente se un membro di parenti prossimi fosse diagnosticato prima dell'età 70, era ad un elevato rischio significativamente.

Un gruppo dei ricercatori dall'università di Umea in Svezia ha ottenuto le anamnesi di 5.595 uomini di cui i padri erano stati diagnosticati con carcinoma della prostata in Svezia fra 1959 e 1963. I ricercatori hanno trovato che più giovane un padre fosse quando il suo carcinoma della prostata fosse diagnosticato, maggior la probabilità del figlio che la sviluppa dall'età 70. Fra i figli di cui i padri sono stati diagnosticati prima dell'età 70, il rischio di carcinoma della prostata all'età 70 era quasi 9% rispetto a circa 3% fra i membri del generale popolazione-più di 2,5 volte maggiori. Quando i padri sono stati diagnosticati durante il loro 70s, il rischio dei loro figli era due volte di meno di quello della popolazione in genere. Fra i figli dei padri diagnosticati dopo l'età 80, il rischio era soltanto 1,5 volte maggior.

Il rischio di carcinoma della prostata fra i figli è aumentato a 3 volte che della popolazione svedese quando almeno due membri di parenti prossimi hanno avuti la malattia e se uno di questi parenti fosse stato diagnosticato prima dell'età 70, il rischio per il figlio di diagnostica dall'età 70 erano 43%-14 volte che della popolazione in genere.

Poiché il carcinoma della prostata in anticipo può essere curato facilmente, i ricercatori raccomandano che gli uomini in questo gruppo ad alto rischio “subiscano la selezione specifica dell'antigene della prostata annuale (PSA) e l'esame della prostata fra le età di 50 e di 70.„