Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

10 febbraio 2004
In questa edizione
 

Esclusiva settimanale dell'aggiornamento del prolungamento della vita:

 

 

I carotenoidi possono proteggere da aterosclerosi iniziale

 

Protocollo:

 

 

Malattia cardiovascolare

 

Prodotti descritti della settimana:

 

 

Chloroplex

 

 

CoQ10 eccellente con i tocotrienoli

 

Rivista del prolungamento della vita

   

I cardiologi trascurano la scoperta di salvataggio

Esclusiva settimanale dell'aggiornamento del prolungamento della vita

I carotenoidi possono proteggere da aterosclerosi iniziale
L'emissione del febbraio 2004 dell'arteriosclerosi del giornale, la trombosi e la biologia vascolare ha pubblicato i risultati dei ricercatori a Los Angeles che la luteina ossigenata dei carotenoidi, lo zeaxathin e la beta-criptoxantina ed il alfa-carotene del carotenoide dell'idrocarburo possono offrire ad una certa protezione contro aterosclerosi iniziale.

I ricercatori hanno studiato 477 partecipanti allo studio di aterosclerosi di Los Angeles, uno studio prospettivo sulle cause possibili di aterosclerosi. Gli oggetti fra i 40 e 60 anni sono stati iscritti dal 1995 al 1996 e sono stati continuati circa diciotto mesi più successivamente. Ad ogni esame questionari sono stati compilati sui comportamenti di salute e lo spessore carotico di intima-media è stato misurato via l'ultrasuono per valutare la presenza e la progressione di aterosclerosi. I campioni di sangue di digiuno prelevati all'inizio dello studio hanno fornito informazioni ai livelli di vitamina C, carotenoidi, alfa e gamma-tocoferolo e colesterolo totale del siero come pure della vitamina A, lipoproteina ad alta densità e proteina C-reattiva (un indicatore di infiammazione).

L'analisi di regolato ha trovato che i livelli elevati di luteina, di zeaxantina, della beta-criptoxantina e del alfa-carotene sono stati associati con una riduzione della progressione di spessore carotico di intima-media durante il periodo di studio. L'acido ascorbico, l'alfa ed il beta-carotene ed i livelli del licopene sono stati associati significativamente inversamente con i livelli di colesterolo totali. i livelli C-reattivi della proteina sono stati collegati inversamente con i livelli dell'acido ascorbico come pure inversamente sono stati collegati con i livelli di tutti i carotenoidi ad eccezione di zeaxantina.

L'effetto antinfiammatorio per luteina trovata negli studi in vitro precedenti ha potuto essere il meccanismo di azione per questo carotenoide nel contribuire a proteggere da aterosclerosi. Gli autori raccomandano i test clinici randomizzati per determinare se le associazioni rivelarici nello studio corrente sono causali.

Protocollo

Malattia cardiovascolare
Dexter Morris, M.D. (università di Nord Carolina), dice che i phytochemicals tengono il vostro cuore sano. “Il gruppo d'età 60-80 fa fare un rischio molto maggior di malattia cardiaca che i giovani. Se la vostra dieta è ricca di frutta e di verdure, potete ridurre il rischio,„ secondo Morris. In uno studio cominciato nel 1973, i ricercatori si sono tenuti al corrente delle 1883 età degli uomini 35-59 chi ha avuto livelli ricchi in colesterolo. Nel corso dei 20 anni successivi, gli uomini che hanno avuti i livelli elevati dei carotenoidi nel loro sangue hanno avuti 60% meno attacchi di cuore e morti (Morris 2001).

I livelli elevati del siero del beta-carotene e della vitamina A sono stati riferiti per ridurre i livelli del fibrinogeno in esseri umani ed in animali (verde 1997). Gli animali hanno alimentato una vitamina che la dieta Un-carente ha una capacità alterata di ripartire il fibrinogeno, ma una volta iniettati con vitamina A, producono gli attivatori tissutali del plasminogeno che ripartono il fibrinogeno, riducenti il rischio di formazione del grumo.

La vitamina A è utile agli individui con la sindrome X ed il diabete. Uno studio che fa partecipare 52 pazienti ha indicato che la vitamina A ha migliorato la disposizione insulina-mediata del glucosio (Facchini et al. 1996a). Poiché il beta-carotene deve essere convertito nel corpo in vitamina A, un adattamento che alcuni individui mancano di, diabetici può fare meglio facendo uso di vitamina A piuttosto che il beta-carotene.

Dovrebbe essere notato che la protezione del beta-carotene non è assoluta. Infatti, se l'individuo sta consumando le quantità elevate dell'alcool, il beta-carotene può realmente aumentare il rischio di emorragia intracerebrale (Leppala et al. 2000). Una miscela dei phytoextracts (alfa-carotene, beta-carotene, luteina e licopene) sembra offrire la protezione cardiaca più completa che facendo uso del beta-carotene.

http://www.lef.org/protocols/prtcl-049.shtml

Prodotti descritti della settimana

Chloroplex

Chloroplex contiene vari carotenoidi ed altri estratti della pianta che possono proteggere dalla mutazione del DNA e migliorare la salute cardiovascolare ed oculare. Chloroplex inoltre contiene la clorofilla, un antiossidante ed il DNA protectant.* inoltre, clorofilla ha la capacità di neutralizzare le aflatossine, prodotte dalla muffa dell'aspergillus flavus che si sviluppa su mais e sulle arachidi. Mentre la vitamina A ed il beta-carotene possono neutralizzare le aflatossine ad un certo grado, la clorofilla è molto più efficace.

http://www.lef.org/newshop/items/item00178.html

CoQ10 eccellente con i tocotrienoli

CoQ10 è una componente essenziale del ciclo respiratorio della cellula che ha luogo nei mitocondri e genera l'ATP, la valuta dell'energia delle cellule.

CoQ10 oralmente amministrato va direttamente ai mitocondri in cui funziona per regolare l'ossidazione di grassi e di zuccheri nella funzione importante di energia-un poiché la produzione naturale di coQ10 diminuisce con l'età d'avanzamento. Quando il corpo ha un'ampia quantità di coQ10 i mitocondri possono lavorare il più efficientemente in tutto l'intero corpo, in cellule dappertutto, compreso l'area il più densamente popolata, il cuore.

http://www.lef.org/newshop/items/item00431.html

Prolungamento della vita rivista edizione del febbraio 2004

Come lo vediamo: I cardiologi trascurano la scoperta di salvataggio
La ricerca impressionante pubblicata nel 2003 indica che il coenzima Q10 può avere più vaste applicazioni cliniche che originalmente identificate. Questi nuovi studi umani ulteriori convalidano l'efficacia del coenzima Q10 nel trattamento ausiliario della malattia cardiovascolare.

In particolare, uno studio dei pazienti di attacco di cuore ha mostrato quello confrontato a placebo, il completamento con 120 mg un il giorno degli eventi cardiaci secondari riduttori Q10 del coenzima da 45% e significativamente ha ridotto il numero delle morti cardiache. Molti di questi pazienti di attacco di cuore sono stati prescritti una droga “di statina„ per abbassare i livelli di colesterolo. L'effetto contrario principale del trattamento di statina era affaticamento che si è presentato in 40,8% del gruppo del placebo, mentre soltanto 6,8% dei pazienti completati con il coenzima Q10 hanno avvertito l'affaticamento.

Nei risultati l'anno scorso recentemente pubblicati, i risultati positivi sono stati indicati quando il coenzima Q10 è stato provato contro i disordini compreso degenerazione maculare, la malattia del Parkinson, la miocardite virale e le malattie neurodegenerative ereditarie. Gli studi supplementari indicano che la carenza del coenzima Q10 è collegata con i disordini quali la sterilità e l'atrofia del cervello.

http://www.lef.org/magazine/mag2004/feb2004_awsi_01.htm

Se avete le domande o osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione dell'aggiornamento settimanale del prolungamento della vita, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 766 8433 l'estensione 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento settimanale del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
954 766 8433 estensione 7716
Firmi su per l'aggiornamento settimanale del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/subscribe.asp

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano – trasmetta questo email ad un amico!