Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

12 aprile 2004
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita:

Il più vecchio topo vivente del mondo celebra il quarto compleanno

Protocollo:

Restrizione di caloria e di digiuno

Prodotti descritti della settimana:

Capsule eccellenti di Carnosine

Resveratroli

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Il più vecchio topo vivente del mondo celebra il quarto compleanno
Il 10 aprile 2004, il più vecchio topo vivente del mondo ha girato quattro anni, l'equivalente di 136 anni umani.

La durata della vita media dei topi del laboratorio ha luogo un poco in due anni. Ma a differenza dei topi del laboratorio di cui le durate della vita sono state prorogate dei mesi della restrizione di caloria, il topo Yoda di compleanno deve la sua longevità ai buoni geni.

Professore di patologia alla scuola della geriatria dell'università del Michigan (U-M), Richard un Miller, PhD di MD ha sviluppato parecchi sforzi dei topi dall'Idaho catturato topi selvaggi. Gli sforzi sviluppati dal soggiorno del Dott. Miller più piccolo, invecchiano più lentamente e vivono più lungamente topi selvaggi. I genitori di Yoda erano membri di uno sforzo dei topi nani mutanti sviluppati a Jackson Laboratories. Sebbene alcuni topi limitati caloria possano sopravvivere a ancora più lungamente di Yoda, è l'oggi vivo del più vecchio topo di cui il Dott. Miller sappia. I topi stanno fornendo informazioni riguardo a come i geni colpiscono il tasso di rischio umano di malattia di tardi-vita e di invecchiamento. L'attività in corso del Dott. Miller, pubblicata nell'edizione del dicembre 2003 del giornale europeo dell'immunologia, identifica i difetti a cellula T in più vecchi topi che colpiscono avversamente la risposta immunitaria.

Il Dott. Miller ha commentato, “Yoda è soltanto il secondo topo che so per farlo al suo quarto compleanno senza i rigori di una dieta a basso tenore di calorie severa. È il più vecchio topo che abbiamo visto durante 14 anni di ricerca sui topi invecchiati al U-M. Il detentore di dati precedente nella nostra colonia è morto nove a corto di dei giorni il suo quarto compleanno. La gente centenaria è molto più comune dei topi di quattro anni.„

Yoda attualmente sta vivendo “in una casa di riposo„ per i topi geriatrici che appartiene al Dott. Miller e divide i suoi quarti con un più grande topo nominato principessa Leia.

Protocollo

Restrizione di caloria e di digiuno
È ovvio che vivere al massimo (ben oltre 100 anni) non è più appena un capriccio ma piuttosto uno sforzo cooperativo: uno perseguito dagli individui come pure dagli scienziati commessi. Sta rassicurando per sapere che gli individui possono attivamente contribuire alle loro probabilità di vivere lungamente e vivendo bene (attraverso la mentalità, essere a dieta, supplementi ed esercizio) e che la comunità scientifica è appena come appassionata circa aiutarle raggiunga il loro obiettivo.

Dai geni controlli ogni aspetto di vita biologica (salute compresa, senescenza e longevità) e la restrizione calorica estende la durata sana, un approccio razionale a trovare i biomarcatori di invecchiamento è di paragonare l'espressione genica negli animali normali di invecchiamento ad espressione genica nell'inseguimento costoso degli animali (precedentemente un lento, ad alto contenuto di manodopera e) caloria-limitato.

Un'innovazione tremenda ha accaduto quando gli scienziati all'università di Wisconsin hanno usato i microarrays ad alta densità del DNA (chip del gene), una tecnologia sviluppata da Affymetrix (Santa Clara, California) rapidamente per individuare l'espressione in fino a 6.347 geni contemporaneamente. Quando i ricercatori (Richard Weindruch e Tomas Prolla) hanno paragonato l'attività di gene in topi normalmente invecchianti ad espressione genica in topi caloria-limitati, hanno trovato che molti dei cambiamenti genetici di invecchiamento erano reversibili dalla restrizione di caloria (Lee et al. 1999).

Recentemente, gli scienziati hanno indicato che un singolo gene può controllare sia la durata che la sincronizzazione dell'invecchiamento sistemico e cellulare nei mammiferi, indicante soltanto alcuni geni chiave potesse complesso partecipare alla longevità.

Per esempio, a differenza dei topi caloria-limitati, i topi longevi del nano di Snell hanno mangiato tutti che volessero, si sono trasformati in in livelli elevati obesi ed esibiti della leptina (un ormone derivato dal tessuto grasso). I ricercatori sono informati che il gene Pit1 produce il nanismo nei topi del nano di Snell come conseguenza dei danni nell'ipofisi, la ghiandola matrice. Questi danni provocano le carenze di tre ormoni: ormone tiroideo, ormone della crescita e prolattina. Quindi, sembra che il meccanismo del prolungamento della vita possa contare sulle carenze di uno o più di questi ormoni. Alcuni ricercatori ritengono che una carenza nell'ormone della crescita possa essere il più interessante dei tre nella spiegazione della longevità (richiamo che la crescita del tipo di insulina factor-1 (IGF-1) è fatta in risposta all'ormone della crescita) (Premo 2001; Risonanza 2003).

Quando i geni esatti che governano l'invecchiamento sono segnati, gli scienziati potranno mirare a quei geni, le proteine che producono ed i meccanismi biologici colpiscono per sviluppare le nuove droghe ed altre terapie per rallentare l'invecchiamento, impediscono la malattia ed estendono la durata sana.

http://www.lef.org/protocols/prtcl-160.shtml

Prodotti descritti della settimana

Capsule eccellenti di carnosine

Invecchiare danneggia irreversibile le proteine del corpo. Il meccanismo di fondo dietro questo danno è glycation. Una definizione semplice del glycation è la reticolazione delle proteine e degli zuccheri per formare le strutture nonfunctioning nel corpo. Il processo del glycation può essere visto superficiale come pelle corrugata. Glycation è inoltre una causa fondamentale delle catastrofi relative all'età compreso il neurologico, vascolare ed i disturbi della vista. Carnosine è un dipeptide unico che interferisce con il processo di glycation. Una volta confrontato al aminoguanidine anti--glycating della droga, il carnosine è stato indicato per inibire il glycation più presto nel processo ed inoltre fornisce le indennità-malattia additive.

http://www.lef.org/newshop/items/item00649.html

Resveratroli

I risultati da letteratura scientifica pubblicata indica che i resveratroli possono essere l'estratto della pianta più efficace per il mantenimento della salute ottimale.

Il vino rosso contiene i resveratroli, ma la quantità varia secondo dove l'uva è coltivata, il periodo del raccolto ed altri fattori. Dopo più di due anni di ricerca, un estratto standardizzato di resveratroli ora è disponibile come integratore alimentare. Questo intero estratto dell'uva contiene una gamma di polifenoli che sono contenuti naturalmente in vino rosso quali i proanthocyandins, gli antociani, i flavonoidi, ecc.

http://www.lef.org/newshop/items/item00655.html

Domande? Osservazioni? Inviili a ddye@lifeextension.com o chiami 954 766 8433 l'estensione 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
LifeExtension.com
Boulevard commerciale ad ovest 1100
Fort Lauderdale FL 33309
954 766 8433 estensione 7716

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/subscribe.asp

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!