Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

22 luglio 2004
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita:

Gli aiuti di vitamina K proteggono i pazienti della cirrosi da cancro del fegato di sviluppo

Protocollo:

Cirrosi epatica

Prodotti descritti:

K eccellente con la vitamina K2

Capsule di Hepatopro

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Gli aiuti di vitamina K proteggono i pazienti della cirrosi da cancro del fegato di sviluppo
Un rapporto che sembra nell'edizione del 21 luglio 2004 del giornale di American Medical Association ha rivelato i risultati dei ricercatori da Osaka City University a Osaka, Giappone, che il completamento con la vitamina K riducesse il rischio di carcinoma epatocellulare in donne con la cirrosi virale del fegato a 20 per cento di quell'esperienza da coloro che non è stato trattato con la vitamina. La cirrosi del fegato può causare i cambiamenti maligni nell'organo, conducente al carcinoma epatocellulare, il tipo più comune di cancro del fegato.

Lo studio ha incluso le donne con la cirrosi causata dall'epatite B o il virus di C che sono stati iscritti ad un altro studio che ha misurato l'effetto della vitamina K2 (una forma naturale della vitamina) su perdita dell'osso. Nello studio corrente, ventuno donna che sono state confermate da angiografia o la biopsia per non avere carcinoma epatocellulare preesistente ha ricevuto una vitamina K2 da 45 milligrammi al giorno, mentre diciannove ha servito da comandi. Durante gli otto anni di seguito, il carcinoma epatocellulare è stato individuato in nove (8,8 per cento) dei partecipanti di controllo ed in due (1,6 per cento) di coloro che ha ricevuto la vitamina K. Di parecchi fattori di rischio possibili analizzati, i bassi livelli dell'albumina sono emerso come il più premonitore dello sviluppo di carcinoma epatocellulare.

Nel loro commento, gli autori notano la capacità di K della vitamina di inibire la crescita del tumore nella cultura. Un meccanismo possibile per la vitamina K ha potuto comprendere è l'induzione delle proteine con le proprietà crescita-inibitorie quale protrombina. Concludono che il trattamento di vitamina K può ritardare l'inizio del hepatocarcinogenesis e notare che la sicurezza, il basso costo e la facilità d'uso della vitamina K2 principale a buone compliance.

Protocollo

Cirrosi epatica
Fino ad oggi, la maggior parte della causa comune della cirrosi del fegato negli Stati Uniti è stata attribuita ad abuso di alcool. L'epatite virale C ora è la causa di numero uno di cirrosi epatica (26%), seguita molto attentamente da abuso di alcool a 21% (NIDDK 2000). Un cofattore quale il virus dell'epatite C può aumentare il rischio di cirrosi in coloro che inoltre consuma l'alcool superiore (NIDA 2002).

Negli Stati Uniti, un tipo di cancro conosciuto come carcinoma epatocellulare è osservato in 10-20% dei pazienti che hanno cirrosi (lupo 2001). Come con altri cancri, l'individuazione tempestiva ed il numero e la dimensione dei tumori influenzano la sopravvivenza. Il trattamento per HCC varia da rimozione chirurgica del HCC se il paziente ha buona funzione epatica a trapianto (NIDDK 2000; Columbo 2001; Lupo 2001). Se il paziente non può avere chirurgia (a causa dell'età avanzata, di altri stati di salute, della funzione epatica difficile, di grandi tumori, o dei tumori nelle posizioni strategiche), il trattamento possibile comprende l'iniezione ultrasuono-guida delle soluzioni che causano la necrosi delle cellule del tumore nell'area cancerogena; facendo uso di un catetere per eliminare il rifornimento di sangue al tumore; iniettando gli agenti antitumorali direttamente nel tumore; chemioterapia sistemica; e radiazione (Columbo 2001).

Poiché il fegato può continuare spesso ad eseguire le funzioni essenziali malgrado serio danno, è importante mangiare gli alimenti e prendere le sostanze nutrienti adeguate per conservare le sue abilità di disintossicazione e di rigenerazione.

La fosfatidilcolina (PC) è una delle sostanze più importanti per la protezione e la salute del fegato ed è un costituente primario della membrana cellulare. Come tale, il PC è necessario per integrità delle cellule di fegato. Negli studi in ratti, il PC ha prolungato la sopravvivenza delle cellule di fegato del ratto nella cultura stabilizzando la membrana cellulare (Miyazak et al. 1991). Le cellule di fegato che sono state nociute a dall'alcool o dalla cirrosi non possono rispondere alle esigenze in corso del fegato per la sintesi del fosfolipide. L'aggiunta dei fosfolipidi quale il PC via assunzione orale ha svolto un ruolo importante nella rigenerazione delle cellule di fegato nocive (Horejsova et al. 1994). In uno studio iniziale, Neuberger (1983) indicato: “È stato indicato che il PC poli-insaturo oralmente amministrato può essere incorporato nella membrana cellulare del fegato.„

Altri studi hanno indicato l'effetto antifibrotic del PC. Non solo il PC inibisce lo sviluppo di fibrosi epatica, realmente accelera la regressione di fibrosi attuale (mA et al. 1996). La parte di questo effetto è probabilmente dovuto il PC che promuove la ripartizione di collagene (Lieber 1999), ma può anche essere dovuto un effetto inibitorio sulla cellula stellare (Poniachik et al. 1999). Negli studi sperimentali, il PC inoltre è stato trovato per proteggere dalla cirrosi alcolica in babbuini e dalla cirrosi indotta da tetracloruro di carbonio in ratti (Aleynik et al. 1997). In un altro studio (Navder et al. 1997), il PC è stato indicato per impedire i cambiamenti più in anticipo indotti nel fegato alcolico prima che la cirrosi anche si sviluppasse.

http://www.lef.org/protocols/prtcl-068.shtml

Prodotti descritti

K eccellente con K2

La calcificazione arteriosa è caratterizzata come accumulazione di calcio nelle pareti arteriose. È un processo che può cominciare fin dalla seconda decade di vita e continuare in tutto l'età adulta. Sebbene il calcio sia una sostanza nutriente essenziale nel mantenimento dell'integrità umana dell'osso, il trucco è di tenerla dalle arterie. Gli studi hanno rivelato che i livelli adeguati di vitamina K possono aiutare nella conservazione del calcio in ossa e dalle pareti arteriose.

K eccellente del prolungamento della vita fornisce 9 mg di K1 (fillochinone) con 1 mg di K2 (menaquinone) in ogni softgel oleoso.

http://www.lef.org/newshop/items/item00604.html

Capsule di HepatoPro

HepatoPro contiene il polyenylphosphatidylcholine (PPC), un estratto della soia che è elencato nel riferimento di scrittorio del medico degli Stati Uniti. Gli aiuti del PPC mantengono la fluidità e l'integrità delle membrane cellulari, che è vitale ai buona salute. Gli aiuti del PPC inoltre promuovono la ripartizione di collagene in eccesso nel fegato, che può interferire con i processi normali di disintossicazione. Un corpo d'accumulazione della ricerca suggerisce che le indennità-malattia del PPC possano estendersi dal fegato fino lo stomaco, il pancreas e l'apparato cardiovascolare. Non ci sono controindicazioni, effetti collaterali o interazioni conosciuti con altre droghe.

http://www.lef.org/newshop/items/item00656.html

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 766 8433 l'estensione 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
LifeExtension.com
Boulevard commerciale ad ovest 1100
Fort Lauderdale FL 33309
954 766 8433 estensione 7716

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/subscribe.asp

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!

Osservi le emissioni precedenti dell'aggiornamento del prolungamento della vita nell'archivio del bollettino.