Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

13 settembre 2004 Stampatore Friendly
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita:

Risposta del tumore del colon

Protocollo:

Cancro colorettale

Prodotti descritti:

Vitamina A emulsionata liquido

Citrato del calcio con la vitamina D

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Risposta del tumore del colon
Una carta pubblicata online nel giornale di chimica biologica l'8 settembre 2004, spiega perché mutazioni nella causa adenomatosa del gene soppressore del tumore di coli dei poliposi (APC) la maggior parte dei casi di tumore del colon. I ricercatori all'università di cacciatore che di Utah il Cancro istituisce principale da David Jones, PhD hanno scoperto che il gene controlla la conversione di vitamina A dietetica (retinolo) in acido retinoico, che è necessario per la crescita normale delle cellule nel rivestimento degli intestini, senza cui tumore del colon possono svilupparsi.

Il gene dell'APC è subito una mutazione in individui che hanno poliposi adenomatosi familiari, una sindrome ereditata in cui potenzialmente migliaia di polipi precancerosi si formano nel colon, conducente inevitabilmente al tumore del colon. Le mutazioni acquistate del gene dell'APC inoltre sono trovate in 85 per cento di quelli con tumore del colon sporadico.

I ricercatori hanno bloccato il gene dell'APC in pesce zebra embrionale, che dividono molti geni con gli esseri umani. Hanno osservato una mancanza di cellule normali nel rivestimento dei loro intestini, che è stato ristabilito quando gli embrioni sono stati trattati con acido retinoico.

Il Dott. Jones ha commentato a lungo, “, gli scienziati hanno ritenuto conoscessero che cosa il gene dell'APC ha fatto – quel ha regolato la crescita e la divisione delle cellule – ma ora sappiamo che stiamo mancando un grande pezzo dell'immagine… Le implicazioni di questo studio sono di grande portata. Lungamente abbiamo sospettato che la vitamina A era utile nell'impedire determinati cancri, compreso tumore del colon. Con questa nuova comprensione, può essere possibile escludere un gene non funzionante dell'APC presentando i retinoidi come forma di chemoprevention e così controlla la crescita non differenziata ed incontrollata delle cellule del colon quelle risultati nel tumore del colon.„

Se qualcuno avesse il difetto genetico, la vitamina A dietetica aumentante non lo sormonterebbe, tuttavia, il Dott. Jones ha detto il prolungamento della vita, “il trattamento con acido retinoico o i derivati acidi retinoici potrebbe. “

Protocollo

Cancro colorettale
Parecchie indagini epidemiologiche hanno dimostrato che i ricchi di una dieta in carotenoidi potrebbero impedire lo sviluppo delle lesioni precancerose e cancerogene dell'apparato digerente. Effettivamente, ci sono correlazioni vicine ed inverse fra il livello del siero di carotenoidi ed i polipi colorettali con differenti gradi istologici. I livelli del siero di vitamina A sono stati trovati per essere significativamente più bassi in tutti i pazienti con i polipi che nei comandi sani. I più bassi livelli sono stati trovati in pazienti con l'adenocarcinoma focale nel polipo. I bassi livelli medi del carotenoide in pazienti con l'adenocarcinoma nel polipo indicano che la carenza dei carotenoidi può essere un fattore importante nello sviluppo di cancro colorettale (Rumi et al. 1999).

In uno studio basato sulla popolazione di caso-control su 105 casse dell'adenoma colorettale, le concentrazioni nel siero di vitamina A sono state collegate significativamente inversamente con il rischio di adenoma colorettale quando i casi sono stati paragonati al gruppo di controllo. Il rischio di sviluppare gli adenomi colorettali è stato trovato per essere ridotto in quelli con i livelli elevati della vitamina A (Breuer-Katschinski et al. 2001).

Retinolo, acido retinoico e stimolazione del blocchetto del beta-carotene (nelle concentrazioni nanomolar) della chinasi proteica C (PKC), che una volta stimolata è stata indicata ad attività del tumore di aumento nei due punti. È stato suggerito che il beta-carotene potrebbe essere utile nella prevenzione e nel trattamento di cancro colorettale (Kahl-Rainer et al. 1994), come il beta-carotene è stato indicato giù-per regolare i fattori di crescita quale contribuiscono verso proliferazione delle cellule premaligne. Combinata, la vitamina A ed il vitamina D3 sono stati indicati per inibire dall'l'angiogenesi indotta da tumore (Majewski et al. 1996).

La prova in modo convincente è disponibile indicando che il calcio dietetico e la vitamina D impediscono lo sviluppo di carcinogenesi colica (Lamprecht et al. 2001). Il completamento del calcio e la vitamina D entrambi sembrano avere effetti antineoplastici nel grande intestino; sembrano agire insieme per ridurre il rischio di ricorrenza colorettale dell'adenoma (Grau et al. 2003). Ulteriormente, il vitamina D3 dietetico impedisce il processo neoplastico in intestino crasso murino (Mokady et al. 2000) ed il vitamina D3 ha dimostrato la capacità di inibire la crescita delle cellule di cancro del fegato (Alvarez-Dolado et al. 1999; Majewski et al. 1996).

http://www.lef.org/protocols/prtcl-148.shtml

Prodotti descritti

Vitamina A emulsionata liquido

La vitamina A (retinolo) è un giallo, alcole solido solubile nel grasso del terpene ottenuto da alcuni carotenoidi dalla conversione nel fegato, il suo organo di stoccaggio. Mentre i carotenoidi ampiamente si distribuiscono in tali alimenti come le verdure verdi e gialle, il retinolo non è trovato in alcune fonti di verdure, ma è concentrato in rossi d'uovo e nei fegati di molti animali. La vitamina A, dalle fonti animali o sintetizzato in nostro proprio fegato, è essenziale per la crescita e la riproduzione, la visione sana di mantenimento e sintesi delle proteine e differenziazione cellulare sostenenti.

La vitamina A ed i suoi analoghi hanno indicato la capacità di contribuire a mantenere la funzione adeguata del DNA.

http://www.lef.org/newshop/items/item00294.html

Citrato del calcio con la vitamina D

Il calcio è un minerale essenziale importante che spesso insufficientemente è fornito, inefficacemente è assorbito, o è espulso più velocemente di sta assimilando. Il sale del citrato di calcio è stato documentato per essere assorbito e per utilizzato bene dall'ente. Il calcio è importante nella densità minerale ossea di mantenimento e nel blocco dell'assorbimento nella circolazione sanguigna del radicale libero che genera il ferro.

Il vitamina D3 è incluso per migliorare l'assorbimento e l'utilizzazione del calcio.

http://www.lef.org/newshop/items/item00412.html

Se avete domande o le osservazioni riguardo a questi emissioni di passato o dell'edizione di prolungamento della vita aggiornano, inviile a ddye@lifeextension.com o chiami 954 766 8433 l'estensione 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
LifeExtension.com
Boulevard commerciale ad ovest 1100
Fort Lauderdale FL 33309
954 766 8433 estensione 7716

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/subscribe.asp

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!

Osservi le emissioni precedenti dell'aggiornamento del prolungamento della vita nell'archivio del bollettino.