Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

24 marzo 2005 Stampatore Friendly
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita:

Più su DHA e sul morbo di Alzheimer

Protocollo:

Morbo di Alzheimer

Prodotti descritti:

EPA/eccellente DHA con i lignani del sesamo

Curcumina eccellente

Prolungamento della vita

Forum del prolungamento della vita: aderisca!

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

Più su DHA e sul morbo di Alzheimer
I lettori dell'aggiornamento del prolungamento della vita possono ricordare l'edizione del 4 settembre 2004 che ha riferito i risultati di Greg Cole e dei colleghi al UCLA sul beneficio protettivo di acido docosaesaenoico (DHA) contro il morbo di Alzheimer, pubblicata nel neurone del giornale. Ora, l'edizione online del 23 marzo 2005 del giornale della neuroscienza riferisce ulteriore ricerca del Dott. Cole che conferma i risultati degli esperimenti precedenti.

DHA è un acido grasso omega-3 trovato nell'olio di pesce e nelle alghe di cui il consumo è stato associato con una riduzione dell'infiammazione ed il rischio di malattia cardiovascolare come pure di altre circostanze.

Facendo uso di più vecchi topi è cresciuto per sviluppare le placche dell'beta-amiloide che sono caratteristiche dei cervelli dei pazienti del morbo di Alzheimer, il gruppo ha fornito loro le diete che non hanno consistito di DHA, (controllo) un livellato “normale„ dell'acido grasso, o una quantità elevata. I topi, che erano 17 - 19 mesi all'inizio dello studio, hanno consumato le diete fino all'età di 22 e di a metà, dopo di che i loro cervelli sono stati esaminati per beta-amiloide e la formazione di placche.

Il Dott. Cole e colleghi ha scoperto che i topi che hanno ricevuto l'alta dieta di DHA hanno avuti 70 per cento meno beta-amiloide nei loro cervelli che i topi che non hanno ricevuto DHA o la dieta di controllo. Il carico globale della placca era 40 per cento più di meno nei topi che ricevono la dieta arricchita DHA, con le più grandi riduzioni osservate della corteccia e dell'ippocampo parietali.

Il Dott. Cole, che è il direttore associato per la ricerca alla ricerca geriatrica dell'amministrazione di veterano di Los Angeles, all'istruzione ed al centro clinico e un professore a David Geffen School di medicina al UCLA, indicato, “le buone notizie da questo studio è che possiamo comprare la terapia ad un supermercato o ad un minimarket. DHA ha un profilo di sicurezza tremendo--essenzialmente nessun effetti collaterali--e la prova di test clinico sostiene dare i supplementi di DHA alla gente a rischio della malattia cardiovascolare.„

Protocollo

Morbo di Alzheimer
Nel morbo di Alzheimer, una cascata infiammatoria comincia in risposta ad beta-amiloide. La risposta infiammatoria, comprendendo le citochine e le prostaglandine, si presenta intorno ad beta-amiloide nel neurone. Questo processo infiammatorio continua ed accelera la perdita di neuroni.

L'infiammazione è una risposta protettiva del corpo che si presenta nella fase della riparazione. I quattro segni cardinali di infiammazione sono il rossore, il gonfiamento, il calore e dolore. Il biologo russo Elie Metchnikoff ha proposto che lo scopo di infiammazione fosse di portare le cellule phagocytotic all'area danneggiata per inghiottire i batteri d'invasione. Sia Metchnikoff che Paul Ehrlich (chi ha sviluppato la teoria umorale di immunità) hanno diviso il premio Nobel nel 1908.

L'infiammazione è considerata come una causa fondamentale del morbo di Alzheimer, soprattutto perché l'beta-amiloide è una proteina infiammatoria (guscio 1996; McGeer et al. 1999).

Uno studio giapponese di 64 pazienti con il morbo di Alzheimer e di 80 adulti in buona salute di pari età ha trovato che i comportamenti dietetici dei pazienti del morbo di Alzheimer erano contrassegnato differenti. I pazienti del morbo di Alzheimer tendono ad aborrire il pesce e le verdure giallo verde ed hanno preso più carni che i comandi. L'analisi nutriente ha rivelato che i pazienti del morbo di Alzheimer hanno preso meno vitamina C e carotene ed ha consumato gli importi significativamente più piccoli omega-3 degli acidi grassi polinsaturi (PUFAs) che riflettono il consumo basso di pesce. Queste abitudini partite da tre mesi a 44 anni prima dell'inizio di demenza, suggerente queste anomalie dietetiche non sono soltanto la conseguenza di demenza (Otsuka 2000).

La curcumina, il principio attivo nella curcuma dell'erba, sta studianda per uso nel morbo di Alzheimer dovuto la sua azione antinfiammatoria potente (Joe 1997; Grilli 1999).

http://www.lef.org/protocols/prtcl-006.shtml

Prodotti descritti

EPA/DHA eccellente con i lignani del sesamo

Mentre la gente invecchia, l'infiammazione sistemica cronica può infliggere gli effetti degeneranti in tutto il corpo. Una causa primaria di questa cascata distruttiva è la produzione dei prodotti chimici di cellula-segnalazione conosciuti come le citochine infiammatorie. Con queste citochine pericolose, gli squilibri dei messaggeri del tipo di ormone chiamati prostaglandine inoltre contribuiscono ai processi infiammatori cronici.

Il prolungamento della vita ha scoperto la ricerca che mostra che l'aggiunta dei lignani del sesamo all'olio di pesce migliora i suoi effetti benefici. Quando i grassi sono consumati, sono ripartiti nei fattori che promuova o sopprima le reazioni infiammatorie. Gli enzimi specializzati nel corpo determinano quali grassi infiammatori di via seguiranno. I lignani del sesamo inibiscono un enzima (desaturasi delta-5) quel grassi dietetici di cause da convertire in acido arachidonico, in precursore in prostaglandina infiammatoria tossica E2 di fattori ed in leucotriene B4.

http://www.lef.org/newshop/items/item00755.html

Curcumina eccellente con Bioperine

La curcumina in primo luogo è stata utilizzata dagli indiani in 3000 anni fa nella medicina tradizionale di Ayurvedic. La scienza moderna ha trovato che questo estratto dalla curcuma comune della spezia ha qualità notevoli come antiossidante. Col passare del tempo, come le nostre cellule continuano ad essere colpite dai radicali liberi, o ossidanti, organi cominci a degenerare e l'invecchiamento accelera.

Il corpo ha meccanismi di difesa incorporati per proteggersi da danno del radicale libero, ma finalmente, invecchiare e la malattia vuotano la capacità del corpo di tenere gli ossidanti alla baia.

http://www.lef.org/newshop/items/item00552.html

Forum del prolungamento della vita: aderisca!

Il prolungamento della vita constata con soddisfazione la partecipazione aumentata ai forum del prolungamento della vita dai nostri membri del forum. Il Now è il momento di visitare http://forum.lef.org/ e verificare le discussioni tempestive su vari argomenti negli stili di vita, nella malattia, negli integratori alimentari ed in altri forum. Se già non avete agito in tal modo, vi invitiamo a diventare un membro del forum ed a partecipare durante le discussioni. Non dovete essere un membro del fondamento del prolungamento della vita da unirti. Vedi http://forum.lef.org/

Domande? Osservazioni? Inviili a ddye@lifeextension.com o chiami 954 766 8433 l'estensione 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
LifeExtension.com
Boulevard commerciale ad ovest 1100
Fort Lauderdale FL 33309
954 766 8433 estensione 7716

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/subscribe.asp

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!

Osservi le emissioni precedenti dell'aggiornamento del prolungamento della vita nell'archivio del bollettino.