Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Aggiornamento del prolungamento della vita

21 giugno 2005 Stampatore Friendly
In questa edizione

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita:

collegamento di Alzheimer's-infiammazione rinforzato

 

Che cosa è caldo:

 

La vitamina b6 bassa del plasma si è associata con le lesioni di cervello di Alzheimer

Protocollo:

Morbo di Alzheimer

Prodotti descritti:

   

Cognitex con Pregnenolone

La rivoluzione del prolungamento della vita

Esclusiva dell'aggiornamento del prolungamento della vita

collegamento di Alzheimer's-infiammazione rinforzato

Uno studio riferito alla conferenza internazionale dell'associazione del primo Alzheimer sulla prevenzione di demenza, tenuta in Washington, DC dal 18 al 21 giugno ha trovato che l'infiammazione iniziale di vita è associata con quattro volte il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer che quello sperimentato dagli individui esposti non similmente.

L'autore principale Margaret Gatz, che è un professore della psicologia all'istituto universitario di università della California del Sud delle lettere, delle arti e delle scienze, ha presentato i risultati di uno studio su 109 paia dei gemelli monozigoti, uno di ciascuno che avesse demenza, che ha partecipato alla registrazione gemellata svedese. La ricerca precedente dal Dott. Gatz ed altri scienziati ha concluso che il morbo di Alzheimer ha una forte componente genetica. I gemelli monozigoti hanno una probabilità significativamente aumentata di sviluppare la malattia se l'altro gemello la ha.

Per la ricerca corrente, il Dott. Gatz è stato ispirato tramite il lavoro di Caleb Finch e di Eileen Crimmons, di cui carta 2004 pubblicata nella scienza ha proposto un'associazione fra le durate più lunghe e un'incidenza riduttrice delle malattie infettive di infanzia. Gatz ed i colleghi all'istituto di Karolinska a Stoccolma hanno utilizzato le indagini completate dai partecipanti negli anni 60 per ottenere le informazioni riguardo alla storia ed all'istruzione della salute degli oggetti. Hanno trovato che quel colpo e non avere un'educazione scolastica lunga ha aumentato il rischio di demenza ma non di morbo di Alzheimer. Tuttavia, una storia remota della malattia periodentale, indicante l'infiammazione, ha quadruplicato il rischio del morbo di Alzheimer. Il Dott. Gatz spiegato, “stiamo parlando della malattia di gomma, ma è stata misurata dai denti persi o sciolti. Non è perfetto. Non lo è dato perfetto, è colpente che è così fattore di rischio solido. . . Se che cosa stiamo indicizzando con la malattia periodentale è un certo genere di carico infiammatorio, quindi probabilmente sta parlando agli stati di salute generali. C'era nella nostra malattia periodentale molti dei gemelli ed a quel tempo in Svezia c'era molta povertà.„

Ulteriormente, lo studio non è riuscito a trovare una forte associazione fra le attività e l'istruzione ed il rischio mentali aumentati del morbo di Alzheimer.

Il messaggio dello studio corrente non è necessariamente che la salute orale migliore impedisca il morbo di Alzheimer, ma che l'infiammazione iniziale di vita può avere effetti terribili in seguito. Il Dott. Gatz aggiunto, “la gente può progettare una durata che altererà il rischio di demenza. E questi non sono fattori di rischio che siano unici a demenza. Molti di questi sono inoltre fattori di rischio per altri disordini. Ciò è buone notizie.„

Che cosa è caldo

La vitamina b6 bassa del plasma si è associata con le lesioni di cervello di Alzheimer

Una lettera pubblicata nel giornale del giugno 2005 della società americana della geriatria (http://www.blackwell-synergy.com/loi/jgs) ha riferito un aumento nelle lesioni della materia bianca nei pazienti del morbo di Alzheimer connessi con i livelli riduttori di vitamina b6. Le lesioni nella materia bianca del cervello sono associate con invecchiamento del cervello e possono riflettere l'ischemia cerebrale cronica, sebbene il loro ruolo nel morbo di Alzheimer non sia stato definito.

http://www.lef.org/whatshot/index.htm#lpvb

Protocollo

Morbo di Alzheimer

Le caratteristiche del morbo di Alzheimer sono placche senili del peptide dell'beta-amiloide, dei grovigli neurofibrillary che comprendono il proteina tau, della perdita di sinapsi e (infine) della morte dei neuroni. Sebbene i grovigli neurofibrillary siano associati più molto attentamente con la morte di un neurone che l'beta-amiloide, la prova sta diventando in modo convincente che l'beta-amiloide è il fattore più responsabile dell'iniziare i processi degeneranti del morbo di Alzheimer.

Nel morbo di Alzheimer, una cascata infiammatoria comincia in risposta ad beta-amiloide. La risposta infiammatoria, comprendendo le citochine e le prostaglandine, si presenta intorno ad beta-amiloide nel neurone. Questo processo infiammatorio continua ed accelera la perdita di neuroni.

Il meccanismo di infiammazione è un'interazione complessa dei messaggeri chimici. L'acido di Arachadonic, via lipossigenasi 5, forma i leucotrieni che causano la vasocostrizione, il broncospasmo (cioè, asma) e la permeabilità aumentata. Alternativamente, l'acido arachadonic può formare, via ciclo-ossigenasi, le prostaglandine, che hanno simili azioni e causano il dolore. Aspirin e indomethican inibiscono il ciclo-ossigenasi che provoca il sollievo dal dolore, ma non indirizza la causa fondamentale dell'infiammazione o non ferma le azioni dei leucotrieni.

L'infiammazione può essere acuta, come accade dopo una lesione fisica, o cronico. Ci sono parecchie cause di infiammazione cronica, includenti:

  • Infezioni persistenti
  • Esposizione prolungata agli elementi tossici
  • Malattia autoimmune
  • La genetica

L'infiammazione è considerata come una causa fondamentale del morbo di Alzheimer, soprattutto perché l'beta-amiloide è una proteina infiammatoria (guscio 1996; McGeer et al. 1999).

http://www.lef.org/protocols/prtcl-006.shtml

Prodotti descritti

Cognitex con Pregnenolone

Sembra che il cervello di invecchiamento sia suscettibile di infiammazione dagli enzimi conosciuti come COX-2 (ciclossigenase 2) e 5-LOX (5-lipo-oxygenase). Per modificare questi enzimi, Nexrutine® e gli estratti 5-Loxin® si sono aggiunti alla formula di Cognitex. Nexrutine®, da una pianta chiamata amurense di Phellodendron, inibisce la produzione dell'infiammazione che causa l'enzima COX-2, senza interferire con l'enzima utile COX-1 che fa una parte nella protezione del rivestimento mucoso dello stomaco. 5-Loxin® è un derivato di acido boswellic, una resina dall'albero di serrata di Boswellia. 5-Loxin® modifica l'agente 5-LOX. La più nuova ricerca indica che i livelli di 5-LOX aumentano con l'età e possono avviare la morte delle cellule nel cervello. L'inclusione di 5-Loxin® è destinata per inibire la formazione di leucotriene B4, quindi equilibrante l'effetto di Nexrutine®.

http://www.lef.org/newshop/items/item00629.html

La rivoluzione del prolungamento della vita, dal MD di Philip Lee Miller e dal fondamento del prolungamento della vita

Questo libro approfondito usa gli avanzamenti antinvecchiamento di avanguardia per un programma pratico che massimizzerà le vostre probabilità di vivere non solo un lungo vita ma una vita sana e vibrante. Attingendo la sua propria esperienza clinica come pure l'ultima ricerca dal fondamento del prolungamento della vita, il Dott. Miller demistifica il processo di invecchiamento e gli fornisce:

  • Strategie dettagliate che integrano le terapie della corrente principale più avanzate con le sostanze nutrienti, gli ormoni e gli approcci integrati intorno al mondo.
  • Come impedire cancro, malattia cardiaca, artrite ed Alzheimer controllando i processi degeneranti di ossidazione-due e di infiammazione che ci inducono ad invecchiare prematuramente ed ad essere collegati alla malattia.
  • Una guida ad individualizzare questo programma di salvataggio, compreso dietetico specifico e completa i suggerimenti, più come usare i test medicali per controllare il vostro progresso.
  • Una visione potente di cui il vostro futuro sarà come senza la malattia, la morte prematura ed invecchiare e strategie novelle per aiutarvi a arrivare.

I seguenti depositi di libro della California del Nord ospiteranno gli eventi di firma del libro a cui il Dott. Miller farà una comparsa speciale:

  • Books Inc. in Mountainview, il 7 luglio al 7:30 pm
  • Confini nel Los Gatos, il 23 luglio al 4:00 pm
 

Domande? Osservazioni? Inviili a ddye@lifeextension.com o chiami 954 202 7716.

Per vita più lunga,

Dayna Dye
Redattore, aggiornamento del prolungamento della vita
ddye@lifeextension.com
LifeExtension.com
Boulevard commerciale ad ovest 1100
Fort Lauderdale FL 33309
954 766 8433 estensione 7716

Firmi su per l'aggiornamento del prolungamento della vita a http://mycart.lef.org/subscribe.asp

L'aiuto ha sparso le buone notizie circa vivere più lungo e più sano. Trasmetta questo email ad un amico!

Osservi le emissioni precedenti dell'aggiornamento del prolungamento della vita nell'archivio del bollettino.